Autore Topic: Solidarietà a Boateng  (Letto 2462 volte)

Offline Pete Bondurant

  • Ashe
  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 33757
  • Sesso: Maschio
  • La rason la xe dei mussi
    • Ciro Ferrara!
Solidarietà a Boateng
« il: 03 Gennaio 2013, 20:21:15 »
Cori razzisti contro il giocatore del Milan Kevin Prince Boateng durante una partita amichevole. E la squadra rossonera ha reagito in maniera clamorosa abbandonando il campo di gioco. È successo allo stadio Speroni di Busto Arsizio dove il Milan stava disputando un incontro contro la Pro Patria, la squadra locale che gioca in Legapro. La questura di Varese, in serata, ha annunciato di aver «individuato tutti i soggetti collocati nel settore da cui sono provenuti i cori nei confronti dei giocatori di colore del Milan» e sono in corso le valutazioni delle responsabilità personali « sia dal punto di vista penale che amministrativo».
Cori contro Boateng, il Milan abbandona l'amichevole con Pro Patria
                     
RABBIA - Gli insulti sono partiti da un settore dello stadio occupato dagli ultrà bustocchi fin dai primi minuti della partita: i consueti «buuu» hanno preso di mira in particolare i giocatori milanisti Emanuelson, Muntari, Niang e Boateng. Quest’ultimo è stato il più innervosito dalle urla di scherno e attorno al 30' del primo tempo, all’ennesimo coro ha scagliato con rabbia il pallone contro la rete di recinzione all’indirizzo degli ultras della Pro Patria. L’attaccante ha subito dopo infilato la porta degli spogliatoi seguito da tutta la squadra.

ALLEGRI E BARBARA BERLUSCONI - Ci sono stati alcuni minuti di conciliabolo dopo di che attraverso gli altoparlanti è stata annunciata la definitiva sospensione della partita e il Milan ha lasciato lo stadio. Prima però l’allenatore Massimiliano Allegri ha rilasciato una breve dichiarazione: «Avremmo voluto giocare con tranquillità, ma dopo quanto accaduto i ragazzi erano arrabbiati e non hanno più voluto tornare in campo». Barbara Berlusconi chiede «tolleranza zero per episodi come questo, le partite vanno sospese subito, anche in campionato. Non si può far sempre finta di non vedere e non sentire».

LA PRO E I POLITICI - Dispiaciuto e rammaricato il presidente della Pro Patria Pietro Vavassori: «Questo Paese deve migliorare, non è possibile che non sia più possibile disputare nemmeno una partita amichevole». Con lui il difensore Devis Nossa: «Quando abbiamo cercato di farli ragionare andando sotto la curva non ci hanno proprio considerato. Di sicuro non erano nostri tifosi abituali. L'episodio è vergognoso ma è stato anche l'occasione per dare un segnale importante: certe cose non si devono subire passivamente». Allo Speroni erano presenti circa 3.000 spettatori; i cori razzisti sono partiti di un gruppo di circa 200 ultrà già in passato responsabili di disordini e tafferugli.

IL SINDACO ATTACCA BOATENG - «Non è possibile che una minoranza infanghi il nome della Pro Patria e della città» ha commentato a caldo il sindaco di Busto Gigi Farioli, salvo poi parlare di «reazione impropria» da parte del Milan e attaccare Boateng: «Ha calciato il pallone a 200 all'ora su tifoso, e sappiamo tutti che un fallo di reazione di un professionista è sanzionato molto peggio rispetto a un fallo di gioco e che in qualunque altro stadio d'Italia sarebbe stato espulso. Ma se fosse stato al Bernabeu o a San Siro non avrebbe avuto questa reazione impropria». Il segretario della Lega Nord, Roberto Maroni, ha scelto Twitter per commentare: «Cori razzisti contro i giocatori di colore del Milan: una vergogna. Bravo Allegri, giusto ritirare la squadra».

LA NOTA DEL MILAN - Per il sito del Milan si tratta di una giornata «rovinata da quelli che giustamente il patron bustocco definisce quattro fessi». Dalla nota della società, parte anche una richiesta: «Isolare le frange estreme del tifo italiano». Quanto accaduto rovina l'immagine del calcio: «Busto Arsizio - si legge nella nota - è una cittadina operosa e civile. Su questo non ci piove e non si transige. Il Milan ci tornerà: volentieri e a testa alta. Ma i buu razzisti piccoli piccoli di oggi non potevano rimanere impuniti. A condannarli la vergogna che si deve saper provare quando, a causa di pochi, si sottrae a molti un sereno pomeriggio di sport». Il presidente della Figc, Giancarlo Abete, ha attivato la Procura federale, sottolineando: «Qualsiasi sanzione e qualsiasi provvedimento non potranno cancellare lo sdegno per un episodio inqualificabile e intollerabile».

LE REAZIONI - Il diretto interessato, Boateng, ha commentato così l'accaduto: «Peccato che queste cose accadano ancora», e la sua fidanzata, Melissa Satta, ha invitato alla vergogna «gente che non merita niente». La decisione di interrompere l'amichevole ha ricevuto diversi complimenti anche dall'estero, e in particolare dall'Inghilterra Vincent Kompany, capitano del Manchester City, ha commentato via Twitter: «Posso solo rendere onore alla decisione del Milan di lasciare il campo. Ho anche notato che la maggior parte dei tifosi è stata assolutamente solidale con i giocatori». Anche Rio Ferdinand, stella dell'altra squadra di Manchester, lo United, ha commentato via social network: «Se le storie su Kbp che esce dal campo con i compagni dopo gli insulti razzisti, rispetto per lui, ha fatto bene». Hanno commentato anche Riccardo Montolivo e Stephan El Shaarawy, compagni di squadra Boateng, l'ex di turno Patrick Vieira, che dopo aver definito il gesto «coraggioso» ha chiesto «alle autorità di alzarsi e darsi da fare», e il presidente dell'Assocalciatori Damiano Tommasi: «È stato un bel segnale anche se un evento sportivo non dovrebbe mai essere messo in dubbio da simili eventi».
Claudio Del Frate
3 gennaio 2013 | 20:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere.it

È assurdo dover commentare nel 2013 episodi di razzismo per il colore della pelle, tanto più che si sono verificati in una partita amichevole.
Questi gretti personaggi, quando identificati dovrebbero subire delle pene esemplari!

Solidarietà a Boateng.
Era un giorno magico e sei nata tu... Una fresca immagine e un nome GIOVENTU'

Offline Sempre e solo Juve

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 60385
  • Sesso: Maschio
  • J STRON9ER 38
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #1 il: 03 Gennaio 2013, 20:40:49 »
Solidarieta si ma questa è l'ennesima manovra di Berlusconi per farsi pubblicita in campagna elettorale, lui ed il suo compare Maroni parlano di razzismo e sono i primi ad offendere la gente del Sud con espressioni colorite. Vadano a fare in culo. Ipocriti del cazzo.
Le telefonate tra Giacinto Facchetti e alcuni arbitri "costituiscono elemento importante per qualificare una sorta di intervento di lobbing da parte dell'allora presidente dell'inter nei confronti della classe arbitrale" e sono "significative di rapporto di tipo amicale e preferenziale", con "vette non propriamente commendevoli".

SENZA FACCHETTI=NIENTE SCUDETTI!

Offline pelle

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 16341
  • Sesso: Maschio
  • Awards
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #2 il: 03 Gennaio 2013, 23:17:06 »
anno fatto bene.....e ora di finirla con questi insulti razzisti.
se vuoi correre per vincere, corri una 10 km, se vuoi vivere per correre, corri una maratona!


Offline TheAle

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 16803
  • Sesso: Maschio
  • FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #3 il: 04 Gennaio 2013, 08:49:46 »
mah... chiaro che è sbagliato .. e chiaro che uno se la prende a sentirsi insultato.

Credo venga multata la Società della Pro.. no? Comunque secondo me solo l'arbitro può decidere se far interromprere una partita a meno di un ammutinamento generale . Boateng non può far così solo perchè è su un campetto (allo stadio lo avrebbe fatto ?).
Alla fine però è giusto così  -di non giocare- anche secondo me (o smettono i "tifosi" o smettono i calciatori).

Magari doveva intervenire lo speaker o le forze dell'ordine ... ma credo non ci fosse niente di tutto questo.

L'ultima che mi ricordo di "ribellione" di un giocatore singolo è quando Batistuta uscì dal campo arrabbiatissimo , togliendosi la maglia e dicendo "non gioco più" , in campionato a Firenze .. a seguito di un torto arbitrale mi sembra.

Offline leonida

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 10729
  • Sesso: Maschio
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #4 il: 04 Gennaio 2013, 09:45:25 »
Gesto forte e giusto da parte del rossonero però a prescindere dal episodio che è chiaro a tutti mi sembra doveroso far presente che oramai sono anni che parliamo di questo problema e ancora non si è riuscito a trovare una soluzione se nn quella di sporadici appelli prima del match dei capitani .

succederà anche questa volta così ?? presumo di si ... 2 giorni di can can mediatico , demonizzazione della società Pro Patria e della città di Busto Arsizio appelli di qualche vip o pseudo tale e poi il nulla.

"Io non sono di parte, sono della Juve. E' diverso." (Omar Sivori)

Offline Pete Bondurant

  • Ashe
  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 33757
  • Sesso: Maschio
  • La rason la xe dei mussi
    • Ciro Ferrara!
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #5 il: 04 Gennaio 2013, 11:10:34 »
Ed invece ha fatto non bene, ma benissimo Boateng a fare un gesto così clamoroso.
Perché è chiaro che questi episodi saltano alla ribalta solo quando coinvolgono personaggi famosi, quindi devono essere loro i primi ad avere il coraggio di compiere azioni clamorose come ha fatto Boateng. Come fece Eto'O. Come fece Zoro.

Far continuare una partita amichevole tra i cori razzisti fino a quando e se l'arbitro mai si deciderà a fermare lo spettacolo non ha senso. Mi auguro che non succeda mai più, ma se dovesse succeredere anche in campionato o coppa il comportamento sia lo stesso sia da parte dei giocatori offesi che dei loro compagni.

Magari a forza di can can mediatici la gente apre gli occhi e gli stupidi finiscono in minoranza.

Il fascismo iniziò nel silenzio.
Era un giorno magico e sei nata tu... Una fresca immagine e un nome GIOVENTU'

Offline Bruce

  • BiancoNero titolare
  • ***
  • Post: 657
  • Sesso: Maschio
  • I ain't here on business, only here for fun.
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #6 il: 04 Gennaio 2013, 11:19:10 »
Concordo con Monsieur Bondurant: più se ne parla, meglio è.
E, se c'è una cosa innegabile rispetto a ciò che è successo ieri, è proprio che se ne sta parlando praticamente ovunque.
Ma se tiro lo sciacquone, capitan Sssanetti sparisce?

Offline leonida

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 10729
  • Sesso: Maschio
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #7 il: 04 Gennaio 2013, 11:19:30 »
Ed invece ha fatto non bene, ma benissimo Boateng a fare un gesto così clamoroso.
Perché è chiaro che questi episodi saltano alla ribalta solo quando coinvolgono personaggi famosi, quindi devono essere loro i primi ad avere il coraggio di compiere azioni clamorose come ha fatto Boateng. Come fece Eto'O. Come fece Zoro.

Far continuare una partita amichevole tra i cori razzisti fino a quando e se l'arbitro mai si deciderà a fermare lo spettacolo non ha senso. Mi auguro che non succeda mai più, ma se dovesse succeredere anche in campionato o coppa il comportamento sia lo stesso sia da parte dei giocatori offesi che dei loro compagni.

Magari a forza di can can mediatici la gente apre gli occhi e gli stupidi finiscono in minoranza.

Il fascismo iniziò nel silenzio.

il gesto forte di boateng io lo reputo giusto trovo prive di senso le esternazioni fatte dopo dal sindaco di busto ,da maroni a sostegno dello stesso ,da abete e tutto il carrozzone di lega e federazione
"Io non sono di parte, sono della Juve. E' diverso." (Omar Sivori)

Offline leonida

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 10729
  • Sesso: Maschio
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #8 il: 04 Gennaio 2013, 11:21:03 »
Concordo con Monsieur Bondurant: più se ne parla, meglio è.
E, se c'è una cosa innegabile rispetto a ciò che è successo ieri, è proprio che se ne sta parlando praticamente ovunque.

aspetta che inizi la giornata di camponato e al primo rigore dubbio tutto questi discorsi verranno messi nel dimenticatoio

sono anni che settimanalmente si vivono queste situazione e non è cambiato nulla
"Io non sono di parte, sono della Juve. E' diverso." (Omar Sivori)

Offline Bruce

  • BiancoNero titolare
  • ***
  • Post: 657
  • Sesso: Maschio
  • I ain't here on business, only here for fun.
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #9 il: 04 Gennaio 2013, 11:22:51 »

sono anni che settimanalmente si vivono queste situazione e non è cambiato nulla

E' (quasi del tutto) vero. Ma io sono un inguaribile ottimista.
Ma se tiro lo sciacquone, capitan Sssanetti sparisce?

Offline leonida

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 10729
  • Sesso: Maschio
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #10 il: 04 Gennaio 2013, 11:43:09 »
secondo me il discorso da fare non è quello di essere ottimisti o pessimisti .

bensi ci si deve impegnare a proporre regole certe su come affrontare questa situazione in maniera tale che anche arbitro e giocatori sanno come comportarsi :

che ci vuole a imporre una regole che permette ai fischietti di interrompere la partita quando accadono episodi del genere e dare10  minuti alla squadra con i tifosi rei di comportamento nn regolamentare di far smettere pena 3-0 a tavolino e squalifica del campo per 3 mesi .

perchè io aggiungo per me nn sono i soliti 4 idioti di cui parlano tutti ma almeno qualche decina in più
"Io non sono di parte, sono della Juve. E' diverso." (Omar Sivori)

Offline Pete Bondurant

  • Ashe
  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 33757
  • Sesso: Maschio
  • La rason la xe dei mussi
    • Ciro Ferrara!
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #11 il: 04 Gennaio 2013, 11:52:01 »
Ma io vado oltre lo sport.

Le regole ci sono. Il razzismo è reato!

E gli stadi sono pieni di telecamere, quindi chi viene individuato deve essere denunciato e processato.
Era un giorno magico e sei nata tu... Una fresca immagine e un nome GIOVENTU'

Offline leonida

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 10729
  • Sesso: Maschio
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #12 il: 04 Gennaio 2013, 12:01:09 »
Ma io vado oltre lo sport.

Le regole ci sono. Il razzismo è reato!

E gli stadi sono pieni di telecamere, quindi chi viene individuato deve essere denunciato e processato.

esatto anche quello che dici

ma oltre la squalifica al ns campo per i cori contro balotelli , in una sfida dove balotelli e la squadra per cui giocava non era in campo , ricordi altri episodi del genere ???

"Io non sono di parte, sono della Juve. E' diverso." (Omar Sivori)

Offline TheAle

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 16803
  • Sesso: Maschio
  • FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #13 il: 04 Gennaio 2013, 14:52:21 »
Ed invece ha fatto non bene, ma benissimo Boateng a fare un gesto così clamoroso.
Perché è chiaro che questi episodi saltano alla ribalta solo quando coinvolgono personaggi famosi, quindi devono essere loro i primi ad avere il coraggio di compiere azioni clamorose come ha fatto Boateng. Come fece Eto'O. Come fece Zoro.

Far continuare una partita amichevole tra i cori razzisti fino a quando e se l'arbitro mai si deciderà a fermare lo spettacolo non ha senso. Mi auguro che non succeda mai più, ma se dovesse succeredere anche in campionato o coppa il comportamento sia lo stesso sia da parte dei giocatori offesi che dei loro compagni.

Magari a forza di can can mediatici la gente apre gli occhi e gli stupidi finiscono in minoranza.

Il fascismo iniziò nel silenzio.

Ma io avrei fatto come Boateng guarda , però con questo non voglio non dire che il suo comportamento sia stato giusto (sempre secondo me). Lo sportivo deve essere superiore a queste cose , deve dare il buon esempio di non violenza , non può andare a prendere il tifoso e dargli uno sberlone davanti a tutti ... gesti alla Cantona per intenderci ... e credo che tantomeno può rifiutarsi di giocare.   Semmai l'arbitro può sentire questi cori e sospendere la partita.

Oppure dici che può essere una soluzione al problema se un giocatore si comporta come Boateng ? Beh ben venga , ma non credo che si risolva così , meglio sospendere la partita finchè non la smettono... x me l'arbitro deve agire prima dei giocatori.

A livello di regolamento del calcio non so cosa sia giusto ... certo è che ti fa incaxxare una cosa così e Boateng non ha retto la situazione .... dagli torto.

Offline leonida

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 10729
  • Sesso: Maschio
Re:Solidarietà a Boateng
« Risposta #14 il: 04 Gennaio 2013, 14:59:43 »
se proprio si deve trovare un colpevole per me è l'arbitro ad avere meggiori responsabilità avrebbe dovuto fermare prima la p0artita per evitare il gesto , sacrosanto , di boateng
è anche vero che probabilmente sempre l'arbitro in questione sarà stato talmente emozionato ad arbitrare il milan che forse  quei cori neanche li ha sentiti

detto questo speriamo che questo caso faccia in modo che con regole certe questi deficienti vengano isolati e non si verifichi più casi del genere anche se come già detto questo caso mediatico superi i 2 giorni di vita sui media
"Io non sono di parte, sono della Juve. E' diverso." (Omar Sivori)

 


I marchi Juventus, Juve e il logo sono di esclusiva proprietà di Juventus F.C. SpA. Questo sito non è in alcun modo autorizzato da o connesso con la Juventus F.C. SpA o il sito ufficiale del club. Il link a siti esterni non implica il riconoscimento degli stessi da parte di PBN.com. Per segnalazioni, suggerimenti, critiche, richieste e quant'altro scrivi a:
webmaster@pianetabianconero.com