Autore Topic: Serie A 2022/23 - 10ª giornata  (Letto 1097 volte)

Offline TWENTE

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 7336
  • Sesso: Maschio
  • Fedele alla linea
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #30 il: 18 Ottobre 2022, 14:11:29 »
E' dalla stagione scorsa che vediamo una squadra trascinarsi, non vincere manco uno scontro diretto e anche perdere in casa con l'Empoli, quest'anno la nostra generosità ha dato gloria al Monza, sperando di fermarci qui.
Io un paio di domandine su come questa squadra viene preparata me li farei anche alla luce del fatto che in 4 giorni due giocatori hanno avuto lo stesso problema muscolare (Bremer e Di Maria).

ma non è vero, ma quale l'anno scorso?
l'anno scorso se non ci fottono una partita incredibile con l'inter siamo ancora capaci di vincere lo scudo
perché a quel punto l'adrelanina c'era...
l'ho scritto migliaia di volte: la Juve di Allegri è stata spesso e volentieri inguardabile anche quando si vinceva ancora
ma nulla nulla nulla di paragonabile ad Atletico, monza, marassi, salernitana, firenze, maccabi di quest'anno
un conto è giocare di schifo, altra cosa sono gli zombies, capisci la differenza?

a volte mi pare di commentare il calcio con chi il calcio, le partite, non le vede
non dico sia il tuo caso, assolutamente
ma la sensazione in generale è bella forte
Tratteremo il rinnovo di Paulo Dybala come quello di Perin. (Arrivabene ai microfoni)

Offline pelle

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 17809
  • Sesso: Maschio
  • Awards
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #31 il: 18 Ottobre 2022, 14:22:50 »
Mago non è così.
Nessuno, ma proprio nessuno può minimamente negare che il napoli funzioni e la Juve no.
Ed anzi ti dirò di più : il napoli rappresentata il contraltare perfetto.
Singolarità contro singolarità...
Ma kvaratskhelia ha giocato due mesi da fenomeno a prescindere.
Punta l'uomo e lo salta. Elude il raddoppio o lo salta.
Non è difficile vedere tutto ciò ed ammettere che col gioco corale (che pureesiste e sono d'accordo) non c'entra niente.
Che poi, gioco corale...
Al napoli chiunque sta rendendo al 150% in questa fase.
Gente mediocre che di colpo sforna prestazioni da 9 in pagella.
Di Lorenzo sembra Roberto Carlos. E' in fase adrelinica tipo Grosso nel 2006.
Corre, si smarca, scarta, tira... no, dico, Di Lorenzo!
Per non parlare del nano di centrocampo al quale Modric fa attualmente una sega.
Mi ricordo un Lazio - Napoli dove a un certo punto POLITANO nella ripresa ha fatto il giro del campo
da destra a sinistra dribblando tutti per tenere palla...
Ma per favore gioco corale!
Tutto merito di Spalletti?
Ma cosa dobbiamo pensare?
Che gente come Spalletti ed Allegri dopo una vita passata ad allenare
abbiano imparato e disimparato tutto proprio quest'anno?
Ma davvero non sappiamo più cosa inventarci.

Lo scorso anno il napoli nei primi due mesi con Osimenh e KK che facevano i fenomeni ha vinto 9 partite su 9.
Poi uno s'è rotto l'altro è partito per l'Africa e la terra ha ricominciato a girare attorno al sole.
Quest'anno non lo so, sono tutti fenomeni, magari riescono a fare la stagione del secolo...
Ma che adesso spalletti sia diventato il nuovo dio del calcio anche no.




Non capisco questo sminuire un bravo allenatore, tutti i più bravi prima di vincere non erano nessuno, non so se Spalletti vincerà il campionato, ma dove a allenato a sempre fatto bene, se non altro le sue squadre anni sempre avuto un gioco, poi può piacere o meno, per esempio secondo me è un ottimo allenatore, quando parla mi fa cascare i coglioni.
se vuoi correre per vincere, corri una 10 km, se vuoi vivere per correre, corri una maratona!


Offline gandalf

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 12396
  • Sesso: Maschio
  • CIOCIARIA BIANCONERA
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #32 il: 18 Ottobre 2022, 15:22:29 »
Mago non è così.
Nessuno, ma proprio nessuno può minimamente negare che il napoli funzioni e la Juve no.
Ed anzi ti dirò di più : il napoli rappresentata il contraltare perfetto.
Singolarità contro singolarità...
Ma kvaratskhelia ha giocato due mesi da fenomeno a prescindere.
Punta l'uomo e lo salta. Elude il raddoppio o lo salta.
Non è difficile vedere tutto ciò ed ammettere che col gioco corale (che pureesiste e sono d'accordo) non c'entra niente.
Che poi, gioco corale...
Al napoli chiunque sta rendendo al 150% in questa fase.
Gente mediocre che di colpo sforna prestazioni da 9 in pagella.
Di Lorenzo sembra Roberto Carlos. E' in fase adrelinica tipo Grosso nel 2006.
Corre, si smarca, scarta, tira... no, dico, Di Lorenzo!
Per non parlare del nano di centrocampo al quale Modric fa attualmente una sega.
Mi ricordo un Lazio - Napoli dove a un certo punto POLITANO nella ripresa ha fatto il giro del campo
da destra a sinistra dribblando tutti per tenere palla...
Ma per favore gioco corale!
Tutto merito di Spalletti?
Ma cosa dobbiamo pensare?
Che gente come Spalletti ed Allegri dopo una vita passata ad allenare
abbiano imparato e disimparato tutto proprio quest'anno?
Ma davvero non sappiamo più cosa inventarci.

Lo scorso anno il napoli nei primi due mesi con Osimenh e KK che facevano i fenomeni ha vinto 9 partite su 9.
Poi uno s'è rotto l'altro è partito per l'Africa e la terra ha ricominciato a girare attorno al sole.
Quest'anno non lo so, sono tutti fenomeni, magari riescono a fare la stagione del secolo...
Ma che adesso spalletti sia diventato il nuovo dio del calcio anche no.

Ma Spalletti non è nessun dio del calcio e non è detto neanche che vince quest'anno.
E' solo uno che sa dire alla squadra cosa si deve fare in campo, non schemi ma un'idea di gioco, un 'identità, il gioco che tu chiami corale altro non è che sapere ognuno dove essere, giocano a occhi chiusi.
Poi è chiaro che nessuno schema o tattica che sia un poco intelligente si sognerebbe mai di prescindere dalle doti individuali.
Il georgiano funziona perchè lui pare in stato di grazia e con eguale importanza perchè gioca in quell'impianto, questo non si può negare.
Abbiamo un elenco di nostri in rosa lungo a piacere che venuti da noi sembrano improvvisamente affetti a artrite, non è così, il contesto è importante quanto il singolo.
Detto fra noi Di Lorenzo sono anni che è il miglior terzino destro italiano, mai una partita toppata, sempre prove positive e anche gol.
Non sta rendendo al 180% sta facendo quello che sa fare, perchè lo sa fare e in questo contesto ora le sue qualità vengono ancora più esaltate.
Ecco io mi chiederei piuttosto perchè il Napoli ha lui a dx e noi rinnoviamo a De Sciglio, visto che parliamo di qualità singole.
MAI SENZA IL CAPITANO

Offline Freccia

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 19942
  • Sesso: Maschio
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #33 il: 18 Ottobre 2022, 16:00:58 »
.............Ecco io mi chiederei piuttosto perchè il Napoli ha lui a dx e noi rinnoviamo a De Sciglio, visto che parliamo di qualità singole.
Dai che lo sappiamo tutti il perchè.

A proposito di gente che prendiamo e che si trasforma in negativo, Kostic (che io non conoscevo) a me sembra la bella copia di Bernardeschi, eppure leggo che era una saetta, è stato il miglior giocatore della Europa League, cross a ripetizione dal fondo, mentre quando gioca con noi raramente gli ho visto saltare l'uomo e se crossa lo fa alla meno peggio.
E' questione di capacità del singolo o del contesto in cui gioca?

Offline duea

  • arnaldo
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 14212
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #34 il: 18 Ottobre 2022, 16:27:23 »
Sparare ad alzo 0 su mister, squadra, società, è oggi fin troppo facile.
Nelle condizioni attuali anche Maifredi parebbe un genio del calcio, oppure Orrico con il suo WM reinterpretato.
Lo comprendo perché il tifoso vive principalmente dell'oggi. Ieri è lontano. Domani dev'essere glorioso.

Però se si discute seriamente, tra Allegri e Spalletti non c'è proprio partita.
Ad iniziare dal fatto che uno ha vinto quasi tutto e molto più volte, e l'altro non ha vinto una cippa, a meno che non si consideri il probante campionato russo come una stella lucente in un palmares buio.

Spalletti fa giocare bene le sue squadre è un refrain che sento da anni. E sono anni che prego che certe sirene mai giungano in società. Perché Spalletti è il classico allenatore amato dalla stampa, chissà poi perché. Mi resta inspiegabile come cotanto bel gioco fino ad ora, e stiamo parlando di quasi trent'anni di carriera, abbia prodotto la miseria di due coppe italia e una supercoppa italiana (ah no, giusto, ci sono anche i due campionati russi).
 
Sparare sulla croce rossa non è edificante. Men che meno per un tifoso.

Offline gandalf

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 12396
  • Sesso: Maschio
  • CIOCIARIA BIANCONERA
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #35 il: 18 Ottobre 2022, 16:32:54 »
Dai che lo sappiamo tutti il perchè.

A proposito di gente che prendiamo e che si trasforma in negativo, Kostic (che io non conoscevo) a me sembra la bella copia di Bernardeschi, eppure leggo che era una saetta, è stato il miglior giocatore della Europa League, cross a ripetizione dal fondo, mentre quando gioca con noi raramente gli ho visto saltare l'uomo e se crossa lo fa alla meno peggio.
E' questione di capacità del singolo o del contesto in cui gioca?

Kostic è un buon giocatore che abbiamo pagato il giusto, un'operazione positiva per me.
Non è uno che salta l'uomo, nel senso che non dribbla, può andare in velocità sul fondo e metterla, in questo senso possiamo dire che può saltare l'uomo.
Mi pare uno che ha bisogno di spazio, nel gioco sullo stretto soffre, nel derby secondo me è stato positivo, anche in recupero.
Allegri lo ha definito un "calciante".
Non è uno che fa la differenza ma è uno che se la squadra comincia a girare diventa utile.
MAI SENZA IL CAPITANO

Offline Freccia

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 19942
  • Sesso: Maschio
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #36 il: 18 Ottobre 2022, 16:40:22 »
Sparare ad alzo 0 su mister, squadra, società, è oggi fin troppo facile.
Nelle condizioni attuali anche Maifredi parebbe un genio del calcio, oppure Orrico con il suo WM reinterpretato.
Lo comprendo perché il tifoso vive principalmente dell'oggi. Ieri è lontano. Domani dev'essere glorioso.

Però se si discute seriamente, tra Allegri e Spalletti non c'è proprio partita.
Ad iniziare dal fatto che uno ha vinto quasi tutto e molto più volte, e l'altro non ha vinto una cippa, a meno che non si consideri il probante campionato russo come una stella lucente in un palmares buio.

Spalletti fa giocare bene le sue squadre è un refrain che sento da anni. E sono anni che prego che certe sirene mai giungano in società. Perché Spalletti è il classico allenatore amato dalla stampa, chissà poi perché. Mi resta inspiegabile come cotanto bel gioco fino ad ora, e stiamo parlando di quasi trent'anni di carriera, abbia prodotto la miseria di due coppe italia e una supercoppa italiana (ah no, giusto, ci sono anche i due campionati russi).
 
Sparare sulla croce rossa non è edificante. Men che meno per un tifoso.
Il calcio è un'alchimia strana, nessuno può dire che se Spalletti veniva da noi nel nostro momento d'oro vinceva tutto oppure non vinceva niente, il bello di questo sport è anche questo.

Offline duea

  • arnaldo
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 14212
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #37 il: 18 Ottobre 2022, 16:58:47 »
Il calcio è un'alchimia strana, nessuno può dire che se Spalletti veniva da noi nel nostro momento d'oro vinceva tutto oppure non vinceva niente, il bello di questo sport è anche questo.
Ma tutti possono dire che Spalletti ha vinto nulla e Allegri poco meno di tutto.
E' questo è il bello dei fatti.

Offline duea

  • arnaldo
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 14212
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #38 il: 18 Ottobre 2022, 17:02:29 »
Kostic è un buon giocatore che abbiamo pagato il giusto, un'operazione positiva per me.
Non è uno che salta l'uomo, nel senso che non dribbla, può andare in velocità sul fondo e metterla, in questo senso possiamo dire che può saltare l'uomo.
Mi pare uno che ha bisogno di spazio, nel gioco sullo stretto soffre, nel derby secondo me è stato positivo, anche in recupero.
Allegri lo ha definito un "calciante".
Non è uno che fa la differenza ma è uno che se la squadra comincia a girare diventa utile.
Concordo.
e per sapere chi era Kostic sarebbe bastato aver visto la finale di EL dello scorso anno. Credo la finale tecnicamente più povera da quando c'è l'EL.
In quella partita, un gigante. Ma non farne la tara sarebbe da folli.
Io mi aspetto non un giocatore alla Douglas Costa, ma un giocatore rapido nella corsa e discretamente veloce e preciso nel cross.
Purtroppo, nel marasma di questa squadra, queste che dovrebbero essere le sue caratteristiche, si sono viste poco e a sprazzi.

Offline gandalf

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 12396
  • Sesso: Maschio
  • CIOCIARIA BIANCONERA
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #39 il: 18 Ottobre 2022, 17:17:16 »
Sparare ad alzo 0 su mister, squadra, società, è oggi fin troppo facile.
Nelle condizioni attuali anche Maifredi parebbe un genio del calcio, oppure Orrico con il suo WM reinterpretato.
Lo comprendo perché il tifoso vive principalmente dell'oggi. Ieri è lontano. Domani dev'essere glorioso.

Però se si discute seriamente, tra Allegri e Spalletti non c'è proprio partita.
Ad iniziare dal fatto che uno ha vinto quasi tutto e molto più volte, e l'altro non ha vinto una cippa, a meno che non si consideri il probante campionato russo come una stella lucente in un palmares buio.

Spalletti fa giocare bene le sue squadre è un refrain che sento da anni. E sono anni che prego che certe sirene mai giungano in società. Perché Spalletti è il classico allenatore amato dalla stampa, chissà poi perché. Mi resta inspiegabile come cotanto bel gioco fino ad ora, e stiamo parlando di quasi trent'anni di carriera, abbia prodotto la miseria di due coppe italia e una supercoppa italiana (ah no, giusto, ci sono anche i due campionati russi).
 
Sparare sulla croce rossa non è edificante. Men che meno per un tifoso.

Non hai centrato però il tema del discorso.
Che non è è meglio Allegri o Spalletti.
Si sta ragionando, ognuno a suo parere, su cosa manca alla juve di oggi, confrontando la personale visione che ognuno ha di come dovrebbe operare la società e si porta solo come esempio o argomento la squadra che ora in questo momento sta facendo meglio.
E quando si parla di vittorie, come ci insegna il nostro presidente che è solito affermare che la migliore è quella che deve venire, l'uso del tempo del verbo è tutto.
Passato o presente.
Lippi per esempio ha vinto tutto.
Per come la vedo io il tifoso dovrebbe gioire sia quando vince sia quando valuta che la società sta lavorando bene per garantirsi un futuro.
E sempre per come la vedo io al momento latitiamo su tutti e due i fronti.
Poi del Napoli mi frega una sega.
MAI SENZA IL CAPITANO

Offline pelle

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 17809
  • Sesso: Maschio
  • Awards
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #40 il: 18 Ottobre 2022, 20:51:45 »
infatti basterebbe vedere i commenti fino allo scorso anno su pioli..... poi ha vinto..., nessuno fa paragoni, si ragiona su cio che si vede oggi, ma come al solito anche quando non si parla di allegri, si va sempre a parare da quelle parti.
se vuoi correre per vincere, corri una 10 km, se vuoi vivere per correre, corri una maratona!


Offline duea

  • arnaldo
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 14212
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #41 il: 18 Ottobre 2022, 22:13:25 »
Non hai centrato però il tema del discorso.
Che non è è meglio Allegri o Spalletti.
Si sta ragionando, ognuno a suo parere, su cosa manca alla juve di oggi, confrontando la personale visione che ognuno ha di come dovrebbe operare la società e si porta solo come esempio o argomento la squadra che ora in questo momento sta facendo meglio.
E quando si parla di vittorie, come ci insegna il nostro presidente che è solito affermare che la migliore è quella che deve venire, l'uso del tempo del verbo è tutto.
Passato o presente.
Lippi per esempio ha vinto tutto.
Per come la vedo io il tifoso dovrebbe gioire sia quando vince sia quando valuta che la società sta lavorando bene per garantirsi un futuro.
E sempre per come la vedo io al momento latitiamo su tutti e due i fronti.
Poi del Napoli mi frega una sega.
Ma sta proprio qui il punto..."si porta solo come esempio o argomento la squadra che ora in questo momento sta facendo meglio"...ora in questo momento. Ma ora in questo momento è tutto fuorché programmazione.
Se mi portaste come esempio una squadra o una società che ieri oggi e probabilmente domani mantengono uno standard alto, allora possiamo ragionare. Ma se il paragone è il Napoli o Spalletti, allora stiamo discutendo dell'aleatorietà più totale.

Se devo guardare con ammirazione guardo al Bayern per come sa tenere i conti in ordine (vampirizzando il campionato tedesco)
Guardo al Real per i ricambi di qualità straordinaria che riesce sempre a prendere (comprando però diciassettenni a botte di 40 milioni l'uno)
Non guardo il Napoli che negli ultimi anni ha fatto ridere con alti e bassi spaventosi e anche quando si è avvicinata allo scudo l'ha perso per insipienza scivolando sulle loro stesse lacrime.

A questa Juventus manca molto. Oggi, sembra quasi tutto. Sembra che tutti, ad iniziare dal presidente, si siano presi un periodo sabbatico dove vale tutto. Qualsiasi castroneria. Qualsiasi intemerata. Qualsiasi scommessa.
Come dice Twente, il tutto è talmente anomalo che non può perdurare. Ed io attendo fiducioso, perché la storia dice che noi, la Juventus, vinciamo all'incirca 1 campionato su 3. Noi. Non gli altri.

Offline TWENTE

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 7336
  • Sesso: Maschio
  • Fedele alla linea
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #42 il: 18 Ottobre 2022, 22:28:30 »
Ma Spalletti non è nessun dio del calcio e non è detto neanche che vince quest'anno.
E' solo uno che sa dire alla squadra cosa si deve fare in campo, non schemi ma un'idea di gioco, un 'identità, il gioco che tu chiami corale altro non è che sapere ognuno dove essere, giocano a occhi chiusi.
Poi è chiaro che nessuno schema o tattica che sia un poco intelligente si sognerebbe mai di prescindere dalle doti individuali.
Il georgiano funziona perchè lui pare in stato di grazia e con eguale importanza perchè gioca in quell'impianto, questo non si può negare.
Abbiamo un elenco di nostri in rosa lungo a piacere che venuti da noi sembrano improvvisamente affetti a artrite, non è così, il contesto è importante quanto il singolo.
Detto fra noi Di Lorenzo sono anni che è il miglior terzino destro italiano, mai una partita toppata, sempre prove positive e anche gol.
Non sta rendendo al 180% sta facendo quello che sa fare, perchè lo sa fare e in questo contesto ora le sue qualità vengono ancora più esaltate.
Ecco io mi chiederei piuttosto perchè il Napoli ha lui a dx e noi rinnoviamo a De Sciglio, visto che parliamo di qualità singole.

Spalletti è sempre stato un discreto allenatore con una idiosincrasia accertata a livello di interazioni umane,
tanto a livello di spogliatoio quanto nei rapporti con le dirigenze. Questo ci narra la sua storia personale e professionale.
La sua Roma senza centravanti giocava bene, la sua inter dalla metà campo in su faceva ridere i polli. Per dire.
E come dice il buon Freccia, il calcio è bello perché è un'alchimia strana e spesso non esiste prova del nove.
In una sliding door impossibile lui avrebbe raccolto forse i successi di Allegri e viceversa.
O forse no, forse sarebbe esploso nel 2016 con la Juve nelle retrovie e tutti a tirare pomodori. Chi lo sa.
E' un fatto che Allegri, pur pagato profumatamente, il suo ruolo di parafulmine lo sta esercitando alla grande.

E allora io ribadisco che lo spettacolo napoli è per un buon 90% tutto merito della chimica felice di cui gode la rosa.
Vedremo se il futuro ci dirà se avevo ragione.

ps su Di Lorenzo non mi convinci, a napoli fino all'altro ieri lo volevano a tutti i costi a fare i pomodori
Tratteremo il rinnovo di Paulo Dybala come quello di Perin. (Arrivabene ai microfoni)

Offline gandalf

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 12396
  • Sesso: Maschio
  • CIOCIARIA BIANCONERA
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #43 il: 19 Ottobre 2022, 10:10:04 »
Ma sta proprio qui il punto..."si porta solo come esempio o argomento la squadra che ora in questo momento sta facendo meglio"...ora in questo momento. Ma ora in questo momento è tutto fuorché programmazione.
Se mi portaste come esempio una squadra o una società che ieri oggi e probabilmente domani mantengono uno standard alto, allora possiamo ragionare. Ma se il paragone è il Napoli o Spalletti, allora stiamo discutendo dell'aleatorietà più totale.

Se devo guardare con ammirazione guardo al Bayern per come sa tenere i conti in ordine (vampirizzando il campionato tedesco)
Guardo al Real per i ricambi di qualità straordinaria che riesce sempre a prendere (comprando però diciassettenni a botte di 40 milioni l'uno)
Non guardo il Napoli che negli ultimi anni ha fatto ridere con alti e bassi spaventosi e anche quando si è avvicinata allo scudo l'ha perso per insipienza scivolando sulle loro stesse lacrime.

A questa Juventus manca molto. Oggi, sembra quasi tutto. Sembra che tutti, ad iniziare dal presidente, si siano presi un periodo sabbatico dove vale tutto. Qualsiasi castroneria. Qualsiasi intemerata. Qualsiasi scommessa.
Come dice Twente, il tutto è talmente anomalo che non può perdurare. Ed io attendo fiducioso, perché la storia dice che noi, la Juventus, vinciamo all'incirca 1 campionato su 3. Noi. Non gli altri.

Proprio no, momento significa momento storico.
Vinceranno qualcosa o non il Napoli attuale è frutto di una programmazione che ha dietro un'idea, Giuntoli è uno che il mestiere suo lo sa fare.
Restare a questi livelli dopo aver perso solo per ultimi gente come Insigne, Mertens, Koulibaly non può essere caso o culo.
Anguissa non è caso o culo è capire il calcio e cosa ti serve.
Poi è chiaro che la sorte ci mette anche il suo, sono una spanna per gioco sopra tutti e in un periodo anche favorevole.
Io non sono un fan del Napoli tanto per chiarire, ma da qui a dire che non hanno lavorato come si deve ce ne passa.
Poi il calcio ci insegna che questo non sempre ha come conseguenza la vittoria ma questo è un altro discorso.
Se poi il paragone è il Bayern o il Real bè allora meglio che anche noi ci andiamo a nascondere da qualche parte.
MAI SENZA IL CAPITANO

Offline gandalf

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 12396
  • Sesso: Maschio
  • CIOCIARIA BIANCONERA
Re:Serie A 2022/23 - 10ª giornata
« Risposta #44 il: 19 Ottobre 2022, 10:13:58 »


ps su Di Lorenzo non mi convinci, a napoli fino all'altro ieri lo volevano a tutti i costi a fare i pomodori

Se mai la pensano così (fidati non lo è) e ce lo danno, lo vado  prendere io con la macchina.
 _asd
MAI SENZA IL CAPITANO

 


I marchi Juventus, Juve e il logo sono di esclusiva proprietà di Juventus F.C. SpA. Questo sito non è in alcun modo autorizzato da o connesso con la Juventus F.C. SpA o il sito ufficiale del club. Il link a siti esterni non implica il riconoscimento degli stessi da parte di PBN.com. Per segnalazioni, suggerimenti, critiche, richieste e quant'altro scrivi a:
webmaster@pianetabianconero.com