Autore Topic: Ciao Pablito  (Letto 289 volte)

Offline solouncapitano

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 23731
  • Sesso: Maschio
  • Awards
Ciao Pablito
« il: 10 Dicembre 2020, 08:59:22 »
Penso che Paolino meriti un topic a parte. Una bruttissima notizia che mi porta via un pezzo di cuore. Anche io ho cominciato a seguire veramente il calcio seguendo le imprese di questo piccolo fenomeno e dei suoi compagni. Paolo è stato probabilmente sottovalutato ma era un attaccante incredibile con una velocità di pensiero ed esecuzione eccezionali. Era anche un uomo buono e gentile come molti di quella generazione.
Non riesco a trattenere le lacrime, mi mancherai tanto Pablito, che la terra ti sia lieve x

Sent from my HD1900 using Tapatalk


Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 52739
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:Ciao Pablito
« Risposta #1 il: 10 Dicembre 2020, 09:09:05 »
Non ho parole, me l’ha appena detto mia madre e ci son rimasto di sasso.
Non sapevo stesse male... che tristezza.  :'(

Ciao Paolo.

Offline duea

  • arnaldo
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 11478
Re:Ciao Pablito
« Risposta #2 il: 10 Dicembre 2020, 09:48:30 »
Un pezzo di cuore si stacca e se ne va.
Avevo 12 anni l'estate del mondiale, e il campionato seguente iniziai ad andare a Torino a seguire la Juventus. Una squadra incredibile con un centravanti fin troppo moderno per l'epoca.
Lo vedevi poco, abbagliato dalla luce di Platinì. Ma quella luce rifulgeva anche perché in campo c'era un giocatore con quelle caratteristiche. Veloce e mobile, permetteva ai compagni di liberarsi nelle fasi di gioco tirandosi dietro i difensori. Una faina d'area. Un giocatore di cui capisci l'importanza nel momento in cui non l'hai più in squadra.
Ti sia lieve la terra Pablito. L'amore che hai saputo raccogliere attorno a te non avrà mai fine.

Offline duea

  • arnaldo
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 11478
Re:Ciao Pablito
« Risposta #3 il: 10 Dicembre 2020, 10:10:50 »
Stupendo il titolo de La Stampa
"Ciao Pablito, sei stato la più bella festa della nostra vita"

Offline gandalf

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 10631
  • Sesso: Maschio
  • CIOCIARIA BIANCONERA
Re:Ciao Pablito
« Risposta #4 il: 10 Dicembre 2020, 10:21:24 »
Un dei pochi che ha preso il calcio veramente come un gioco.
Uno di quelli per cui sono stato fiero, dopo quello che gli avevano fatto, che fosse venuto a vestire la maglia bianconera.
Con lui ho pianto dopo la maledetta parabola di Magath.
E poi gridato di gioia quando, in quel groviglio di maglie tedesche, si era alzato prima di tutti con le braccia al cielo.
Arrivava sempre prima di tutti.
Vaffanculo a sto 2020.
MAI SENZA IL CAPITANO

Offline alcor72

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 4794
  • Sesso: Maschio
Re:Ciao Pablito
« Risposta #5 il: 10 Dicembre 2020, 10:28:11 »
Chi ha abbastanza primavere sulle spalle per ricordare l'emozione i quell'11 Luglio o della partita col Brasile, o addirittura Argentina 78 non può non avere gli occhi lucidi.
Se ne va un eroe della nostra generazione, un gentleman come pochi, uno a cui tutti e dico tutti hanno voluto bene.
E iniziano ad essere tanti, tra amici ed avversari.

Prova a parlare con un brasiliano nostro coetaneo e chiedergli un nome di giocatore italiano a caso...e te lo dirà con rispetto e ammirazione.

Offline ward littell

  • O’Driscoll
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 20218
    • Poundingtherock
Re:Ciao Pablito
« Risposta #6 il: 10 Dicembre 2020, 10:34:45 »
Quell'estate, che ricordi...tutto accadde tra la chiusura dell'anno scolastico e gli esami di terza media.
Ricordo la partenza lenta, il girone passato per il rotto della cuffia giocando male, le critiche.
Poi l'incredulità nel vedere gli azzurri matare chirurgicamente gli argentini, nonostante Pablito ancora sembrasse in lite col gol e non solo.
Quella vittoria ci portò tutti, grandi e ragazzini, ad approcciarci alla gara col formidabile Brasile ( per 9/11 formato da fenomeni: con un portiere appena passabile ed un centravanti da mezza classifica italiana, sarebbero stati forse la più forte nazionale di sempre) senza ammettere di crederci, ma con la speranza di far bella figura.
Gianni Brera vergava "possiamo arrabattarci ad evitare la goleada"
Quel pomeriggio lo ricordo in ogni dettaglio: io,  mio padre, mio nonno, mio fratello ed un amico davanti al TVcolor Panasonic che avevamo da due mesi...prima increduli al primo gol, poi fatalisti quando Zoff lasciò un minimo spiraglio a Socrates, poi di nuovo esaltati al beffardo raddoppio di Paolo, poi convinti di essere in presenza dell'inevitabile quando Falcao ristabilì il pari...per poi prorompere nella gioia più selvaggia al terzo gol.
E il cuore in gola fino al triplice fischio.
E poi la festa, il giro in città con la Ritmo che ancora odorava di auto nuova ma economica ( non pelle, ma plastica), il gelato per tutti...e la convinzione di esser stati parte di qualcosa di unico ed irripetibile.
Nei giorni successivi nessuno di noi ragazzi fu mai sfiorato dal dubbio di non portare a casa la Coppa, forse perchè ai nostri occhi quel Paolo Rossi lì era diventato una specie di divinità infallibile, e forse perchè la coppa sentivamo di averla vinta, grazie a lui,  nell'afoso pomeriggio del Sarrià.


Death, Taxes and the Spurs

Offline Freccia

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 16713
  • Sesso: Maschio
Re:Ciao Pablito
« Risposta #7 il: 10 Dicembre 2020, 11:04:40 »
L'ho saputo stamattina alla TV  facendo colazione e non riuscivo a crederci, sono rimasto di sasso.
Ricordo anch'io quell'incredibile partita ai mondiali in un giorno terribilmente caldo in cui assistemmo a qualcosa di incredibile di cui Pablito fu il grande protagonista, un fioretto che colpì tre volte facendo stramazzare al suolo la corazzata brasiliana. Dopo la partita, su richiesta di mia madre, andai a piedi  al supermercato vicino casa ancora intontito dal caldo e dallo stress di quei 90 e passa minuti, sempre incredulo e allo stesso tempo felice per quella partita clamorosamente vinta, con macchine che strombazzano da tutte le parti inziando un carosello che sarebbe terminato a sera tardi.
Riposa in pace grande Pablito.

Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 52739
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:Ciao Pablito
« Risposta #8 il: 10 Dicembre 2020, 11:56:23 »

Offline duea

  • arnaldo
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 11478
Re:Ciao Pablito
« Risposta #9 il: 10 Dicembre 2020, 11:59:54 »

Offline Pinturicchio

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 21678
  • Sesso: Maschio
  • Video meriora proboque, deteriora sequor...
Re:Ciao Pablito
« Risposta #10 il: 10 Dicembre 2020, 12:59:23 »
Pablito Mundial,
Riposa in pace. Che la terra ti sia lieve.

Ps. Ragazzi, che palle... Sto 2020 é davvero una roba insopportabile.
"Winning is not everything - it's the only thing that matters..."...


UN ANIMO GUERRIERO FERITO, NESSUN LAMENTO; LINEA DI CONDOTTA, COMBATTIMENTO!

Offline Pinturicchio

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 21678
  • Sesso: Maschio
  • Video meriora proboque, deteriora sequor...
Re:Ciao Pablito
« Risposta #11 il: 10 Dicembre 2020, 13:00:08 »
Commovente questo tweet del Trap...  :(

https://twitter.com/giovanni_iltrap/status/1336956853935288322

É come quello che si dice dei propri figli: non sono i genitori a dover veder morire i propri figli, é viceversa. Semplicemente tutto il resto é contro natura.
"Winning is not everything - it's the only thing that matters..."...


UN ANIMO GUERRIERO FERITO, NESSUN LAMENTO; LINEA DI CONDOTTA, COMBATTIMENTO!

Offline Sempre e solo Juve

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 59582
  • Sesso: Maschio
  • J STRON9ER 38
Re:Ciao Pablito
« Risposta #12 il: 10 Dicembre 2020, 13:32:57 »
Aveva stile e classe. Un piacere ascoltarlo. Immenso. Ci manchera. Dispiace non aver vissuto quel periodo leggendario quando giocava lui. Sono molto triste.
Le telefonate tra Giacinto Facchetti e alcuni arbitri "costituiscono elemento importante per qualificare una sorta di intervento di lobbing da parte dell'allora presidente dell'inter nei confronti della classe arbitrale" e sono "significative di rapporto di tipo amicale e preferenziale", con "vette non propriamente commendevoli".

SENZA FACCHETTI=NIENTE SCUDETTI!

Offline TWENTE

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 6465
  • Sesso: Maschio
  • Fedele alla linea
Re:Ciao Pablito
« Risposta #13 il: 10 Dicembre 2020, 13:47:26 »
Quell'estate, che ricordi...tutto accadde tra la chiusura dell'anno scolastico e gli esami di terza media.
Ricordo la partenza lenta, il girone passato per il rotto della cuffia giocando male, le critiche.
Poi l'incredulità nel vedere gli azzurri matare chirurgicamente gli argentini, nonostante Pablito ancora sembrasse in lite col gol e non solo.
Quella vittoria ci portò tutti, grandi e ragazzini, ad approcciarci alla gara col formidabile Brasile ( per 9/11 formato da fenomeni: con un portiere appena passabile ed un centravanti da mezza classifica italiana, sarebbero stati forse la più forte nazionale di sempre) senza ammettere di crederci, ma con la speranza di far bella figura.
Gianni Brera vergava "possiamo arrabattarci ad evitare la goleada"
Quel pomeriggio lo ricordo in ogni dettaglio: io,  mio padre, mio nonno, mio fratello ed un amico davanti al TVcolor Panasonic che avevamo da due mesi...prima increduli al primo gol, poi fatalisti quando Zoff lasciò un minimo spiraglio a Socrates, poi di nuovo esaltati al beffardo raddoppio di Paolo, poi convinti di essere in presenza dell'inevitabile quando Falcao ristabilì il pari...per poi prorompere nella gioia più selvaggia al terzo gol.
E il cuore in gola fino al triplice fischio.
E poi la festa, il giro in città con la Ritmo che ancora odorava di auto nuova ma economica ( non pelle, ma plastica), il gelato per tutti...e la convinzione di esser stati parte di qualcosa di unico ed irripetibile.
Nei giorni successivi nessuno di noi ragazzi fu mai sfiorato dal dubbio di non portare a casa la Coppa, forse perchè ai nostri occhi quel Paolo Rossi lì era diventato una specie di divinità infallibile, e forse perchè la coppa sentivamo di averla vinta, grazie a lui,  nell'afoso pomeriggio del Sarrià.

applausi
Una Juventus non temperamentale è come Caroline Wozniacky senza treccia.

Offline solouncapitano

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 23731
  • Sesso: Maschio
  • Awards
Re:Ciao Pablito
« Risposta #14 il: 10 Dicembre 2020, 13:53:25 »

 


I marchi Juventus, Juve e il logo sono di esclusiva proprietà di Juventus F.C. SpA. Questo sito non è in alcun modo autorizzato da o connesso con la Juventus F.C. SpA o il sito ufficiale del club. Il link a siti esterni non implica il riconoscimento degli stessi da parte di PBN.com. Per segnalazioni, suggerimenti, critiche, richieste e quant'altro scrivi a:
webmaster@pianetabianconero.com