Autore Topic: È morto Diego Armando Maradona  (Letto 237 volte)

Offline Pinturicchio

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 21678
  • Sesso: Maschio
  • Video meriora proboque, deteriora sequor...
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #15 il: 26 Novembre 2020, 14:35:10 »
Raga guardatevi il documentario HBO. Due ore di passione.
"Winning is not everything - it's the only thing that matters..."...


UN ANIMO GUERRIERO FERITO, NESSUN LAMENTO; LINEA DI CONDOTTA, COMBATTIMENTO!

Online steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 52723
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #16 il: 26 Novembre 2020, 16:14:55 »
Una delle scemenze più abusate su Maradona (e davvero se ne sono sentite di ogni su questo campione)
è quella secondo cui non si allenasse.
Allo strapotere tecnico, al genio assoluto, Maradona abbinava una forza fisica clamorosa.
Molti anni fa ero rimasto impressionato da un'intervista di Gianni MInà mentre si allena.
L'ho cercata e trovata sul tubo, almeno un pezzo.
Dal minuto 17, per chi ha curiosità.


Adeu Diego

Bel video, grazie per averlo condiviso.  :)

Offline solouncapitano

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 23698
  • Sesso: Maschio
  • Awards
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #17 il: 26 Novembre 2020, 16:28:02 »
Bel video nonostante non sopporti mina che anche in questa occasione si è distinto ieri per un articolo patetico in cui ha speso metà delle parole ad autocelebrarsi approfittando di Maradona oltre a fare la solita vergognosa marchetta ai vari dittatori sudamericani amici suoi, un essere spregevole per quanto mi riguarda.
Tornando in topic, il fatto che Maradona non si allenasse in modo costante non è una legenda è vero e documentato. Questo video lo ritrae in uno dei momenti di massimo fulgore, ma anche quando giocava tornava regolarmente in sovrappeso dalle ferie, spessissimo andava a fare festini con droga, donne e alcool a Roma e saltava spesso gli allenamenti la mattina dopo.
In tutto ciò coinvolgendo anche alcuni compagni.

Quello che è indubbio è che aveva un gran fisico per un calciatore e quindi quando era motivato specie negli anni dei Mondiali in pochi mesi di ritirava a lucido e anche atleticamente aveva doti non comuni. È indubbio però che non abbia certo avuto un approccio professionale come messi e cr7, altrimenti con i suoi mezzi sarebbe durato e avrebbe vinto molto di più, perché se vediamo la sua carriera alla fine gli anni in cui ha fatto faville sono stati pochi, senza contare poi che quelli stravizi li ha pagati più tardi.
È chiaro poi che essendo un personaggio complesso probabilmente quelli eccessi erano legati alla sua genialità come succede per molti artisti e magari se avesse avuto una vita regolare non sarebbe stato più Diego però che non si allenasse sempre al meglio è un fatto

Sent from my HD1900 using Tapatalk


Online steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 52723
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #18 il: 26 Novembre 2020, 16:45:54 »
Secondo voi se fosse venuto alla Juventus anzichè andare al Napoli avrebbe avuto una vita migliore?
In questo vecchio video Boniperti sembra pensarla così.

https://youtu.be/GmRV5f1ab0I?t=161

(Dovrebbe partire già al punto giusto, in caso contrario è al minuto 2:41)

Offline solouncapitano

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 23698
  • Sesso: Maschio
  • Awards
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #19 il: 26 Novembre 2020, 17:51:41 »
sicuramente avrebbe avuto una vita piu' disciplinata, piu' probabilmente non sarebbe durato a lungo e quasi sicuramente non sarebbe diventato la legenda che e' diventato a napoli visto che da noi neanche i migliori sono piu' importanti del club
Certo dal punto di vista personale per un uomo con le sue fragilita' Napoli era il peggior posto possibile

Offline Il Sassaroli

  • maninblackandwhite
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 23448
  • Sesso: Maschio
  • Chiunque abbia qualcosa che non usa è un ladro
  • Awards
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #20 il: 26 Novembre 2020, 18:39:21 »
R.I.P. Diego
IL MONDO CAMBIA COL TUO ESEMPIO, NON CON LA TUA OPINIONE ...

Online Freccia

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 16697
  • Sesso: Maschio
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #21 il: 27 Novembre 2020, 10:22:14 »
Quello che mi fa venire da vomitare è vedere ora una città come Napoli commemorare e piangere il proprio idolo portato alla rovina ed a una prematura scomparsa da "eminenti" personaggi  della camorra che sono ossequiati e ammirati da quelli che ora vanno a fare i cortei e le commemorazioni, magari inveendo contro di noi invece di prendersela con quelli che hanno messo sotto il naso di Maradona quanta più cocaina potevano per poterlo maneggiare a loro piacere.
La società Napoli sapeva tutto di quello che succedeva ma non fece un caxxo per evitare il tracollo del campione, a loro interessava farlo giocare in qualsiasi condizione fosse, imbottendolo di infiltrazioni quando si faceva male che certamente insieme all'assunzione di droga non poteva che minare di più il fisico del povero Maradona.
Viene da ridere che ora i napolecani ci facciano la morale quando AA ha elargito qualche biglietto a mafiosetti per non avere noia allo stadio...che razza di coglioni che sono.

Offline duea

  • arnaldo
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 11460
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #22 il: 27 Novembre 2020, 15:55:45 »
Quello che mi fa venire da vomitare è vedere ora una città come Napoli commemorare e piangere il proprio idolo portato alla rovina ed a una prematura scomparsa da "eminenti" personaggi  della camorra che sono ossequiati e ammirati da quelli che ora vanno a fare i cortei e le commemorazioni, magari inveendo contro di noi invece di prendersela con quelli che hanno messo sotto il naso di Maradona quanta più cocaina potevano per poterlo maneggiare a loro piacere.
La società Napoli sapeva tutto di quello che succedeva ma non fece un caxxo per evitare il tracollo del campione, a loro interessava farlo giocare in qualsiasi condizione fosse, imbottendolo di infiltrazioni quando si faceva male che certamente insieme all'assunzione di droga non poteva che minare di più il fisico del povero Maradona.
Viene da ridere che ora i napolecani ci facciano la morale quando AA ha elargito qualche biglietto a mafiosetti per non avere noia allo stadio...che razza di coglioni che sono.
E' OT...ma AA non ha elargito nessun biglietto ai mafiosetti. E se ti informi scoprirai che lui è stato sentito in qualità di Testimone e vittima di ricatti, non certo in qualità di concusso.
Maradona a Napoli ha trovato l'ambiente adatto per lui, poche balle. La "colpa" non è solo dei napoletani o di Maradona. Sono due entità che si sono trovate alla perfezione nelle rispettive fragilità. E hanno scelto di fondersi a partire da quelle. Ora è ovvio che lo venerino come un Dio. E va bene così. Va bene che vivano nel ricordo di Maradona. Perché chi vive di soli ricordi è incapace di vivere il presente. Basta guardare i granata.
« Ultima modifica: 27 Novembre 2020, 16:37:06 da duea »

Online Freccia

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 16697
  • Sesso: Maschio
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #23 il: 28 Novembre 2020, 12:53:50 »
Quello che volevo dire è che in qualunque modo AA e la società siano stati erroneamente accostati all'operato di certi gentiluomini, quella grossa fetta di napoletanità anti juventina ha innalzato il coro di collusione con andrangheta, mafia, sacra corona unita e lobby colombiane annesse e connesse, e con questo pretesto chiedere radiazioni, squalifiche e la nostra definitiva cancellazione dal panorama calcistico, scordandosi che la propria società è stata quella che non ha mosso un dito o denunciato coloro che hanno a poco a poco distrutto quello che era e forse resterà il più forte e incredibile giocatore che si sia mai visto sui campi di calcio.
Cabrini, anche se poi educatamente si è scusato, ha detto la verità: sicuramente Maradona in un altro ambiente non avrebbe fatto la fine che ha fatto, è stato sacrificato per fare contenti tutti, dal tifoso più sfegatato che dimenticava i propri guai con i suoi dribbling e i suoi gol, al camorrista che lo manovrava passandogli mignotte e droga. Secondo me non è stato un Dio a Napoli ma il classico agnello da sacrificare per fare contenti tutti e ora si stanno celebrando i  coreografici riti di questo sacrificio.

Online Il Conte Max

  • LeRoiMichel
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 15283
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #24 il: 28 Novembre 2020, 20:59:07 »




Il più grande trio di numeri 10 che abbia mai giocato contemporaneamente in un campionato.

Adios Diego, perfetta incarnazione del binomio genio e sregolatezza.


Online Sempre e solo Juve

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 59551
  • Sesso: Maschio
  • J STRON9ER 38
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #25 il: 28 Novembre 2020, 22:08:13 »
Il documentario di Asif Kapadia del 2019 è davvero da brividi. Molto forte.
Le telefonate tra Giacinto Facchetti e alcuni arbitri "costituiscono elemento importante per qualificare una sorta di intervento di lobbing da parte dell'allora presidente dell'inter nei confronti della classe arbitrale" e sono "significative di rapporto di tipo amicale e preferenziale", con "vette non propriamente commendevoli".

SENZA FACCHETTI=NIENTE SCUDETTI!

Online Sempre e solo Juve

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 59551
  • Sesso: Maschio
  • J STRON9ER 38
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #26 il: 01 Dicembre 2020, 19:38:08 »
Come mai quel giorno a Napoli hanno dato la punizione invece del rigore? Io ero piccolino.
Le telefonate tra Giacinto Facchetti e alcuni arbitri "costituiscono elemento importante per qualificare una sorta di intervento di lobbing da parte dell'allora presidente dell'inter nei confronti della classe arbitrale" e sono "significative di rapporto di tipo amicale e preferenziale", con "vette non propriamente commendevoli".

SENZA FACCHETTI=NIENTE SCUDETTI!

Online Sempre e solo Juve

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 59551
  • Sesso: Maschio
  • J STRON9ER 38
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #27 il: 04 Dicembre 2020, 21:33:07 »
Non facciamo per Maradona come la volpe con l’uva nella favola di Esopo: la Juve, nella persona dell’’Avvocato, lo voleva eccome. Un genio bizzarro l’aveva già avuto con Sivori, innamorandosene calcisticamente come tutti noi, anche se le bizzarrie di Omar, rispetto a quelle di Diego, erano birichinate. Quando Maradona era all’Argentinos Juniors, Agnelli aveva inviato il suo plenipotenziario in Argentina per valutare il numero dieci, ma Boniperti lo bocciò; una versione più buonista sostiene che Grondona, presidente dell’AFA, bloccò il trasferimento. Fatto sta che, anche dopo il passaggio al Barcellona, i tentativi bianconeri per tesserare Maradona continuarono. Nel gennaio 1984, la stampa aveva ricostruito un incontro a Barcellona tra l’Avvocato (ma forse era ancora Boniperti) e Maradona che, nel 1987, quando ormai era al Napoli, si sarebbe recato a Torino in un viaggio lampo per incontrare Gianni Agnelli, come sostenne il giornalista radiofonico Roberto Ayala. Ancora: sempre Gianni Agnelli, in vacanza a Capri, quando c’era Avellino – Napoli spesso era al Partenio a godersi Maradona, e più volte ha provato a strapparlo a Ferlaino a suon di miliardi.Ben prima di Napoli, Maradona incontra la cocaina: "Avevo ventiquattro anni quando ho iniziato ad assumere droghe. Ero al Barcellona ed è stato il più grande errore che ho fatto in vita mia", come confessa a Maurizio Costanzo. Il Barcellona, certamente dopo aver valutato la possibilità di un trattamento, fa una specie di frode in commercio, e lo vende a quel Napoli che non ha nemmeno i soldi per tesserarlo, dovendo ricorrere a fidejussioni e pagandolo “a rate”, cosa che a quel tempo non era certo la prassi, specie se chi acquista non ha finanze tanto floride.A Napoli, Maradona fa sfracelli: in sette anni porta sotto il Vesuvio due Scudetti, una Coppa Italia, una Supercoppa di Lega e la Coppa UEFA. La squalifica per positività alla cocaina nell’antidoping arriva il controllo positivo in Napoli - Bari del 17 marzo 1991. Il presidente napoletano Ferlaino sostiene che la squalifica gli sia stata inflitta perché eliminò l’Italia dai Mondiali di casa: un bell’esempio di “mirror climbing”, se in inglese esistesse tal espressione. E dire, che era tanto tempo che Moggi, al tempo G.M. del Napoli, voleva darlo via. Ferlaino non volle e Moggi se ne andò. Andò via anche Maradona, ma l’anno dopo, scontata la lunga squalifica. Lo prese il Siviglia, dove, evidentemente contano su un sistema antidoping più benevolo. In Spagna durò un anno, poi giocò due anni nel Newell’s Old Boys e altrettanti nel Boca Juniors. In Argentina, forse, l’antidoping non esiste.Non occorre essere un grande tossicologo per sapere come la dipendenza da cocaina offra minore disponibilità di protocolli farmacologici efficaci, rispetto per esempio alla dipendenza da eroina: per la cocaina, i farmaci hanno un ruolo ancillare, a coprire la sintomatologia astinenziale, mentre l’intervento psicoterapeutico, e in particolare quello cognitivo - comportamentale, assume un ruolo cardine. Non occorre nemmeno essere un grande sociologo, per comprendere come i “ricchi” abbiano migliori possibilità di cura di quanto non ne abbiano i “normali”. In questo quadro s’inserisce la dichiarazione di Ferlaino che stigmatizza Cabrini, reo di aver detto, in sostanza, che se "Maradona avesse giocato nella Juve sarebbe ancora vivo, l’ambiente lo avrebbe salvato. L’amore di Napoli è stato tanto forte e autentico quanto malato". L’ex presidente vesuviano ribatte signorilmente: "Pessotto a Napoli non avrebbe tentato il suicidio". Nel caso del nostro difensore, però, nessuno era informato del malessere interno che lo divorava, quindi nessuno poteva pensare di doverlo aiutare. Il disagio di Maradona, invece, era noto sia all’interno della squadra che all’esterno: Maradona avrebbe potuto essere aiutato di più, ma ci si limitava a coprirne le “malefatte private” in cambio di una vittoria della squadra e accettando l’amplificazione da cocaina delle già eccelse caratteristiche tecniche. Già: non bisogna infatti dimenticare che la cocaina, oltre che una sostanza stupefacente è anche un potente mezzo di doping. Il Napoli è stato aiutato a vincere da Maradona,, mentre Diego, dal Napoli, ha ricevuto un “aiuto” nell’omertosa copertura di questa dipendenza-doping e nella fornitura di urine “pulite” per passare indenne il test antidoping.L’aiuto cui si riferiva Cabrini sarebbe invece stato il creargli attorno una rete amicale tale da convincerlo ad accettare la terapia cognitivo - comportamentale, l’unica possibilità per curare la dipendenza da cocaina. La disciplina che l’ambiente bianconero ha sempre imposto ai suoi esponenti, il gruppo- squadra che è sempre stata una delle caratteristiche vincenti dei bianconeri, l’amicizia di colleghi meno accondiscendenti sotto il profilo comportamentale e nel fornirgli campioni urinari ad hoc per l’antidoping, forse lo avrebbe aiutato restare sulla retta via. La Juventus, forse, avrebbe qualche trofeo in più da esibire al Museum, ma soprattutto Diego Maradona avrebbe avuto una vita e una carriera più lunga: certamente non sarebbe morto in una stamberga, come un barbone, in preda a una sindrome depressiva profonda e pieno di psicofarmaci. Sì, sono proprio d’accordo con Cabrini!

Maradona: Cabrini ha proprio ragione
Stefano Bianchi su juworld.net
« Ultima modifica: 04 Dicembre 2020, 21:35:30 da Sempre e solo Juve »
Le telefonate tra Giacinto Facchetti e alcuni arbitri "costituiscono elemento importante per qualificare una sorta di intervento di lobbing da parte dell'allora presidente dell'inter nei confronti della classe arbitrale" e sono "significative di rapporto di tipo amicale e preferenziale", con "vette non propriamente commendevoli".

SENZA FACCHETTI=NIENTE SCUDETTI!

Online pelle

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 15389
  • Sesso: Maschio
  • Awards
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #28 il: 04 Dicembre 2020, 23:17:58 »
ma basta...ricordiamo quello che faceva in campo, fuori dal rettangolo di gioco non e quello che serve ricordare ora, io maradona lo voglio ricordare in campo, fuori non mi riguarda.
se vuoi correre per vincere, corri una 10 km, se vuoi vivere per correre, corri una maratona!


Online Freccia

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 16697
  • Sesso: Maschio
Re:È morto Diego Armando Maradona
« Risposta #29 il: 05 Dicembre 2020, 09:34:23 »
ma basta...ricordiamo quello che faceva in campo, fuori dal rettangolo di gioco non e quello che serve ricordare ora, io maradona lo voglio ricordare in campo, fuori non mi riguarda.
Se potessero, a Napoli lo vorrebbero santificare, questa è l'idiozia che fa riflettere amaramente.

 


I marchi Juventus, Juve e il logo sono di esclusiva proprietà di Juventus F.C. SpA. Questo sito non è in alcun modo autorizzato da o connesso con la Juventus F.C. SpA o il sito ufficiale del club. Il link a siti esterni non implica il riconoscimento degli stessi da parte di PBN.com. Per segnalazioni, suggerimenti, critiche, richieste e quant'altro scrivi a:
webmaster@pianetabianconero.com