Autore Topic: SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...  (Letto 7507 volte)

Offline Stella d'Argento

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 5854
  • Sesso: Maschio
    • My Risto
SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« il: 21 Giugno 2011, 19:09:05 »
Era attesa, invocata, da tutto il popolo bianconero ed ecco che è arrivata la difesa dell'avvocato Vitiello al processo di Napoli. Una difesa che da non esperti di legge, ci è parsa puntuale, precisa, ma soprattutto chiara e diretta. I punti discussi e le motivazioni indicate ci sembrano totalmente convincenti, ma soprattutto reali e concordano con quanto abbiamo visto, letto e discusso in questi anni al processo.
[/size]
[/size]L'avvocato della Juventus ha difeso giustamente la Juventus e indirettamente anche Luciano Moggi e quella squadra che era da lui diretta come Direttore Generale. I sorteggi, gli arbitraggi, i presunti favori, i media, questi i punti trattati dall'avvocato durante l'arringa difensiva. I fatti e non parole portate ci sono parsi chiari e francamenti degni di nota.

[/size]Riportiamo di seguito alcuni tratti presi da Ju29ro.com che con la consueta tenacia, capacità e costanza ci ha tenuto aggiornati in questa giornata.Sui sorteggi: "Sorteggi truccati? Testimonianze lo escludono. Vediamo se si poteva, attraverso la manipolazione della griglie e dei sorteggi, manipolare qualcosa. Manfredi Martino ha dovuto ammettere che per truccare era necessaria la consapevolezza da parte di arbitri e giornalisti. Nessun verbale dei notai è stato impugnato nessuna accusa di falso ai notai è stata fatta, e i notai qui in aula hanno chiarito tutte le modalità del sorteggio. Nessuna decisiva irregolarità, nessuno avanza sospetti. Il notaio evidenzia che il giornalista viene cambiato ogni estrazione, e che viene chiamato all’ultimo minuto.
Guardate gli orari. I verbali sono interessanti perché da una loro lettura emerge una circostanza. Gli orari. Dall’esame delle telefonate intercettate si vede che si parla degli abbinamenti non prima, ma dopo che sono avvenuti".
Anche sulle griglie: "....  non esisteva una categoria di privilegiati per questi fatti: tutti potevano, volendo, attivarsi per accedervi".Potere mediatico:  "Si parla di condizionamento non di sopraffazione, nessuno è mai stato minacciato. Tutti i giornalisti ascoltati hanno escluso che Scardina possa mai aver fatto pressioni per parlare bene di questa o quella squadra. Di più: il Tribunale di Roma ha stabilito che la Sanipoli non ha mai subito mobbing, non è mai stata dimensionata, solo per motivi di salute ha avuto meno incarichi. Si è sostenuta un'incidenza sugli spettacoli televisivi e l’elemento forte era il processo di Biscardi, in grande decadimento all’epoca dei fatti, in quanto da programma sportivo era diventato di intrattenimento e perché retrocesso da televisioni a carattere nazionale ad altre a carattere quasi regionale. E Moggi lì difendeva la Juve non gli arbitri!".Frodi e partite: "per ogni singola partita vi abbiamo richiamato e prodotto il referto del quarto uomo, di tutte le attività svolte dall’arbitro partita per partita, con tutta la valutazione delle condotte e degli atteggiamenti. Se per la frode sportiva è necessario compiere atti fraudolenti che comportino il non regolare esito della competizione, ciò qui non è contestato! Ma se è vero che questo è un reato a consumazione anticipata è sempre necessaria la dimostrazione di una corruzione. La designazione dell’arbitro non può integrare gli elementi della frode sportiva e questo lo dice la Procura di Torino che esclude la sussistenza dell’illecito sportivo. Dovrei adesso iniziare capo per capo per ogni singola partita a ripercorrere i passi di Auricchio ma ve ne faccio grazia. Parlo però del metodo. Auricchio dice di non aver riscontrato niente. Vi dovrei citare Lecce-Juventus 0-1 in quanto ancora una volta i testi dell’accusa smentiscono l’accusa stessa. Lo stesso Zeman dice che era normale quello che è successo, si è giocato anche su campi peggiori, ma anche Ledesma dice che vi era stato l’accesso di De Santis prima della partita, il quale De Santis disse che nel corso della gara si sarebbe verificato se si poteva proseguire. Dice di non ricordare nessuna frase particolare e lo stesso Del Piero dice che l’arbitro parlò con i capitani e che le condizioni del campo erano contrarie a quelle che erano le condizioni della squadra della Juventus".La disamina di Vitiello, come già quella di Prioreschi davanti alla Figc nelle scorse settimane è chiara. A differenza dell'accusa che è rimasta al 2006, riporta l'attualizzazione e la veridicità dei fatti. Piaccia o non piaccia a chi fugge via verso altri incarichi più prestigiosi, non esistono prove di corruzione, non esistono schede svizzere e conversazioni spiacevoli o fraudolente su tali schede, non esistono gare truccate o arbitri chiusi in sgabuzzini, prigioni o antiche spelonche. Esiste una squadra fortissima smantellata, un dirigente a cui è stato impedito di lavorare per sempre e una persecuzione mediatica e un danno patrimoniale non solo per la Juventus, ma per tutto il calcio italiano. Il mondo pre 2006 era un mondo strano dove tutti parlavano, forse a torto, ma parlavano tutti, ma dove vinceva sempre il più forte. Pensate che quello post 2006 sia così migliore? Noi non crediamo sia migliore, ma semplicemente diverso, ci sarebbe piaciuto che questa diversità fosse nata sul campo e non tramite un'azione creata ad hoc, non sappiamo da chi e non sappiamo perchè, ma da quanto è emerso è chiaro che il quadro del 2006 non era quello reale, ma un flebile schizzo che ha coperto quello che era un modello di società.

Offline Maggiore Roger Healey

  • Fede
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 9881
  • Sesso: Maschio
  • FUORI DALLE PALLE CHI NON ONORA LA MAGLIA
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #1 il: 21 Giugno 2011, 20:13:37 »
Vedremo ciò che accadrà...ma, come ha detto anche l'avvocato Vitiello, tutto si è compiuto nel 2006.
QUELLO era ciò che VOLEVANO.
QUELLO è stato ciò che SOLO la Juve doveva subire, come per dire: contenti tutti, si va avanti.
Spero in qualche (remotissimo) colpo di scena, comunque.
INTER MERDA
Il MIO Stefano è la cosa più bella della mia vita! 
Non dimentichiamo il Sic.

Offline J|Tuono

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 16755
  • Sesso: Maschio
  • STRON9ER
  • Awards
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #2 il: 21 Giugno 2011, 22:14:13 »
"Ed era ora"...hanno aspettato il loro tempo processuale

Taci Pavan, finchè sei in tempo

Offline Pete Bondurant

  • Ashe
  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 33379
  • Sesso: Maschio
  • La rason la xe dei mussi
    • Ciro Ferrara!
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #3 il: 21 Giugno 2011, 22:19:00 »
Pavan...  :-X
Era un giorno magico e sei nata tu... Una fresca immagine e un nome GIOVENTU'

Offline Bobby Peru

  • Ryuuzaki
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 12797
  • Sesso: Maschio
  • HAL 9001
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #4 il: 21 Giugno 2011, 22:47:42 »
Il tempo processuale era ricorrere al tar 5 o 6 anni orsono.
Non fossero in completa mala fede uno s'aspetterebbe delle scuse per come hanno difeso la juventus quando era tempo di farlo.

Cioè è inconcepibile la dissonanza fra questa difesa ed il "sembra corretta la b con penalizzazione", ci vuole averci la faccia come il culo proprio
« Ultima modifica: 21 Giugno 2011, 22:50:16 da Ryuuzaki »
"Questa è la Juventus e chiunque giochi o alleni la Juve sa o deve sapere che qui conta solo la vittoria. Non ci sono pareggi da cercare, qui, qui si cerca la vittoria e un pari è una delusione. Sono alla Juve da dieci anni e io questo l’ho capito…"David Trezeguet

Offline J|Tuono

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 16755
  • Sesso: Maschio
  • STRON9ER
  • Awards
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #5 il: 21 Giugno 2011, 22:49:48 »
I motivi per cui non si è ricorso al TAR sono arcinoti "problemi di famiglia", e data la mafietta che c'è in Italia il ricorso al TAR non è nemmeno detto che ci portasse in buone acque, anzi

In sede penale invece stanno facendo il loro dovere

Offline Bobby Peru

  • Ryuuzaki
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 12797
  • Sesso: Maschio
  • HAL 9001
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #6 il: 21 Giugno 2011, 22:52:09 »
I motivi per cui non si è ricorso al TAR sono arcinoti "problemi di famiglia

Eh appunto, lo si sa bene.
Ma è assurdo che gente che 5/6 anni fà ha ammesso gli illeciti ora si attivi per contestarli.
Evidentemente calciopoli è stata frutto di una precisa volontà interna, se così non fosse credo che una presa di distanza netta ed esplicita dalla strategia difensiva(Chiamiamola così) adottata 5 anni fà oggi sarebbe doverosa.
"Questa è la Juventus e chiunque giochi o alleni la Juve sa o deve sapere che qui conta solo la vittoria. Non ci sono pareggi da cercare, qui, qui si cerca la vittoria e un pari è una delusione. Sono alla Juve da dieci anni e io questo l’ho capito…"David Trezeguet

Offline J|Tuono

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 16755
  • Sesso: Maschio
  • STRON9ER
  • Awards
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #7 il: 21 Giugno 2011, 22:55:28 »
Avevo scritto anche un'altra cosa ma vabbè, i nuclearisti son così  _asd

Non è assurdo che ad un processo penale si impugni ciò che al processo sportivo non si poteva impugnare
Sono due tipi differenti di processi che guardano criteri diversi, e poi soprattutto si sa come quel processo è funzionato

Offline Bobby Peru

  • Ryuuzaki
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 12797
  • Sesso: Maschio
  • HAL 9001
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #8 il: 21 Giugno 2011, 22:57:17 »
Avevo scritto anche un'altra cosa ma vabbè, i nuclearisti son così  _asd

Ma infatti non stavo polemizzando con te, stavo esprimendo un concetto di ordine generale  _asd

E' inconcepibile come vi sia una totale differenza fra quanto la juve sostiene oggi e quanto sostenne ai tempi, praticamente è un'ammissione implicita di mala fede.
"Questa è la Juventus e chiunque giochi o alleni la Juve sa o deve sapere che qui conta solo la vittoria. Non ci sono pareggi da cercare, qui, qui si cerca la vittoria e un pari è una delusione. Sono alla Juve da dieci anni e io questo l’ho capito…"David Trezeguet

Offline J|Tuono

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 16755
  • Sesso: Maschio
  • STRON9ER
  • Awards
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #9 il: 21 Giugno 2011, 23:00:20 »
Al processo sportivo non ci fù manco la possibilità di difendersi, ci fu solo una sorta di arringa (la famosa di Zaccone) ma che praticamente contava poco/niente

Li si è agita con totale parzialità tralasciando alcune intercettazioni, dando per buoni articoli della Gazzetta per prendere decisioni effettive

E allora in quel clima provare a difendersi (considerando anche in clima popolare creato) poteva anche portare a risultati ancora peggiori

Adesso possono basare una vera difesa sui fatti, confrontandosi con una magistratura teoricamente neutrale, e smontando ciò che c'è da smontare

Anche perchè qualcosa di vero magari c'è, il fatto è che in quel caso devi tirare in ballo anche altri

Offline Bobby Peru

  • Ryuuzaki
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 12797
  • Sesso: Maschio
  • HAL 9001
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #10 il: 21 Giugno 2011, 23:02:29 »
Cioè secondo te si fece bene a non difendersi?
Ma dai, non scherziamo, si volle non difendersi perchè si stava producendo esattamente quanto voluto.
Altrimenti intanto si sarebbe preteso un processo sportivo più serio, pena minaccia di ricorso al tar, ed eventualmente si sarebbe ricorso effettivamente.
La verità oramai chiara è che quel processo fu una farsa perchè il verdetto era stato già scritto e coofirmato dal condannato.
"Questa è la Juventus e chiunque giochi o alleni la Juve sa o deve sapere che qui conta solo la vittoria. Non ci sono pareggi da cercare, qui, qui si cerca la vittoria e un pari è una delusione. Sono alla Juve da dieci anni e io questo l’ho capito…"David Trezeguet

Offline duea

  • arnaldo
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 10710
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #11 il: 21 Giugno 2011, 23:04:51 »
Avevo scritto anche un'altra cosa ma vabbè, i nuclearisti son così  _asd

Non è assurdo che ad un processo penale si impugni ciò che al processo sportivo non si poteva impugnare
Sono due tipi differenti di processi che guardano criteri diversi, e poi soprattutto si sa come quel processo è funzionato

Vero, tutto vero.
Soprattuto se si parte da un presupposto. L'assoluta buona fede con cui la società si mosse allora scegliendo il danno che, a loro, appariva minore.
I problemi sono due.
1- a me, ora come allora, del danno minore mi frega poco. Se sono innocente e convinto di esserlo, tiro dritto come un treno e non guardo in faccia nessuno. Nemmeno l'inizio del campionato successivo.
2- molti, davvero molti, fatti piccoli e meno piccoli, lasciano intendere, a buon intenditor, che l'assoluta buona fede della società, sia stata una chimera in proprietà ai tifosi della gobba, a quelli che su questa maglia ci hanno "sputato" passione e fede, e non certo ai portatori di strani cognomi che il calcio l'hanno scoperto una sera in cui il rampollo balengo della famiglia è stato preso col pisello nel buco sbagliato.

Offline Bobby Peru

  • Ryuuzaki
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 12797
  • Sesso: Maschio
  • HAL 9001
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #12 il: 21 Giugno 2011, 23:07:12 »
Vero, tutto vero.
Soprattuto se si parte da un presupposto. L'assoluta buona fede con cui la società si mosse allora scegliendo il danno che, a loro, appariva minore.
I problemi sono due.
1- a me, ora come allora, del danno minore mi frega poco. Se sono innocente e convinto di esserlo, tiro dritto come un treno e non guardo in faccia nessuno. Nemmeno l'inizio del campionato successivo.
2- molti, davvero molti, fatti piccoli e meno piccoli, lasciano intendere, a buon intenditor, che l'assoluta buona fede della società, sia stata una chimera in proprietà ai tifosi della gobba, a quelli che su questa maglia ci hanno "sputato" passione e fede, e non certo ai portatori di strani cognomi che il calcio l'hanno scoperto una sera in cui il rampollo balengo della famiglia è stato preso col pisello nel buco sbagliato.

Si infatti, la questione pregiudiziale è quella, anche se poi non condivido la tesi che se la società fosse stata in buona fede quella sarebbe stata una difesa buona.
Anzi credo che l'indizio principale del dolo sia proprio l'assoluta inadeguatezza di quella (non) difesa
"Questa è la Juventus e chiunque giochi o alleni la Juve sa o deve sapere che qui conta solo la vittoria. Non ci sono pareggi da cercare, qui, qui si cerca la vittoria e un pari è una delusione. Sono alla Juve da dieci anni e io questo l’ho capito…"David Trezeguet

Offline J|Tuono

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 16755
  • Sesso: Maschio
  • STRON9ER
  • Awards
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #13 il: 21 Giugno 2011, 23:10:30 »
Dico che non sono un avvocato ma se l'andazzo del processo era quello, anche ricorrendo al TAR non si sarebbe risolto niente

Si era contro dei poteri forti, indipendentemente dall'opportunità della famigliola di coprire le malefatte di Lapo

Tu dici di pretendere un processo sportivo più serio, ma ciò non era possibile proprio per le cose di cui sopra

Lo vedi anche adesso, dopo cinque anni continuano le loro azioni radiando Moggi e Giraudo, perseverando nelle loro condotte (anche perchè non farlo era smentirsi da se, ma le motivazioni della radiazione sono ridicole)

Ciò che realmente importa è chiarire nel processo penale

Nei procedimenti sportivi si è andato sempre secondo una precisa corrente: far passare lisce certe società

Ci stiam dimenticando di passaportopoli? Se esistesse una vera giustizia sportiva e non fosse pilotata dai poteri forti, ne avremo già viste delle belle li


Offline J|Tuono

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 16755
  • Sesso: Maschio
  • STRON9ER
  • Awards
Re:SONO SCESI IN CAMPO ED ERA ORA...
« Risposta #14 il: 21 Giugno 2011, 23:12:34 »
Vero, tutto vero.
Soprattuto se si parte da un presupposto. L'assoluta buona fede con cui la società si mosse allora scegliendo il danno che, a loro, appariva minore.
I problemi sono due.
1- a me, ora come allora, del danno minore mi frega poco. Se sono innocente e convinto di esserlo, tiro dritto come un treno e non guardo in faccia nessuno. Nemmeno l'inizio del campionato successivo.
2- molti, davvero molti, fatti piccoli e meno piccoli, lasciano intendere, a buon intenditor, che l'assoluta buona fede della società, sia stata una chimera in proprietà ai tifosi della gobba, a quelli che su questa maglia ci hanno "sputato" passione e fede, e non certo ai portatori di strani cognomi che il calcio l'hanno scoperto una sera in cui il rampollo balengo della famiglia è stato preso col pisello nel buco sbagliato.

No, nella buona fede della società io non ci credo, nel fatto che difendendosi bene si riusciva a non subire danno...non lo so

Fossi certo di questo, sarei fortemente incazzato da non essermene ancora fatto una ragione

La giustizia è una bella cosa, ma sapete quanti processi sono andati contro la verità per svariati motivi?

 


I marchi Juventus, Juve e il logo sono di esclusiva proprietà di Juventus F.C. SpA. Questo sito non è in alcun modo autorizzato da o connesso con la Juventus F.C. SpA o il sito ufficiale del club. Il link a siti esterni non implica il riconoscimento degli stessi da parte di PBN.com. Per segnalazioni, suggerimenti, critiche, richieste e quant'altro scrivi a:
webmaster@pianetabianconero.com