Autore Topic: Il recupero di Robert Kubica  (Letto 24083 volte)

Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 50126
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:Il recupero di Robert Kubica
« Risposta #150 il: 13 Luglio 2017, 12:14:11 »
Kubica fa sul serio: nel secondo test al Paul Ricard fa più di 500 Km
Il polacco sulla Lotus del 2012 ha un long run senza problemi e pare con buoni riscontri. Intanto la Sauber ha scelto il team principal sostituto della Kaltenborn: è Vasseur, ex Renault


Robert Kubica, 32 anni, qui nel test del mese scorso al Ricardo Tormo di Valencia

Ieri Robert Kubica ha girato al Paul Ricard con la stessa Lotus E20 del 2012 che aveva già guidato a Valencia. Secondo le prime indiscrezioni filtrate, Kubica ha percorso oltre 500 km senza alcun problema: al mattino uscite brevi, nel pomeriggio dei long run. Dai quali si è rafforzata l’idea che il pilota polacco, a sei anni dall’incidente nel rally di Andora, potrebbe essere pronto per un clamoroso rientro, nonostante i problemi mai del tutto risolti alla mano destra.

Intanto, la Sauber ha nominato team principal Frederic Vasseur: fino a sette mesi fa capo della scuderia Renault, dove era entrato in carica come team principal proprio un anno fa a Silverstone. Il 48enne francese prende il posto di Monisha Kaltenborn, prima donna a dirigere una scuderia di Formula 1, e sarà in servizio da lunedì, all’indomani del GP Gran Bretagna.

Gasport

 +clap

Secondo me ormai il suo obiettivo è al 100% quello di rientrare in F1...
Questo nuovo test aveva un'importanza particolare, cito testualmente quanto dichiarato dal direttore di Renault F1 pochi giorni fa...

"Mentre quello di Valencia è servito solo per dare a Robert la possibilità di riscoprire il gusto di guidare di nuovo una monoposto di F.1, questo sarà utile a valutarne le capacità per tornare a lottare con la concorrenza al massimo livello..."

Incredibile... se tornerà sarà uno dei più grandi comeback sportivi di sempre, grande Robert!  :)

Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 50126
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:Il recupero di Robert Kubica
« Risposta #151 il: 23 Luglio 2017, 11:34:58 »
Formula 1, Robert Kubica: «Sono pronto a tornare, s’è riaccesa la luce: è tutta una questione di testa»
Sei anni e mezzo dopo l’incidente nel rally di Andora. «Dopo i test so che posso tornare ed essere più forte di prima». Intanto, sarà a provare in pista dopo il Gp di Budapest


Robert Kubica, 32 anni, 77 Gp in Formula 1 tra il 2006 e il 2010 (Getty Images)

È una storia che prende corpo, clamorosa e romantica. Robert Kubica di nuovo in F.1 dopo sei anni, una trentina di operazioni, una menomazione al braccio destro e due test, con una Renault datata 2012 (Valencia e a Le Castellet), protetti e protratti al punto da far confessare al serissimo boss del team, Cyril Abiteboul, che «non ci sono impedimenti» ad un ritorno nei Gran premi del pilota polacco. Una affermazione compensata da prudenze comprensibili, abbinata alla volontà di portare avanti la missione «Salvate il sodato Kubica» sino alle verifiche più estreme, compresa quella fornita dalla Renault 2017, (già provata da Robert al simulatore) da guidare nei test programmati a Budapest, dopo la corsa iridata del 30 luglio. In gioco c’è un riscatto inatteso, una sfida anomala e autentica, il desiderio di spiazzare destino e diffidenze. Soprattutto, c’è un campione di velocità e di umanità disposto a rischiare tutto e di nuovo.

Mr. Kubica, ma lei si sente pronto?
«Se devo rispondere in modo secco, dico sì. E lo dico in base alla realtà. Mi sento molto più sicuro rispetto a qualche mese fa, i due giorni alla guida di una F.1 sono stati decisivi: hanno sostituito chiacchiere e speranze con una confidenza sempre più solida, una gran fiducia. E ho capito che il passato non lo si può cancellare, nel bene e nel male. Ma tutto serve».

Ha corso il suo ultimo GP nel 2010, il prossimo 7 dicembre compirà 33 anni. Passa per essere molto severo con se stesso. Come mai si sente pronto solo ora?
«Perché avevo bisogno di ritrovare una condizione mentale propizia. È una questione di consapevolezza. Per trattare la mia menomazione come una difficoltà superabile e non come un handicap definitivo. In questo modo ho potuto affrontare il primo test più serenamente e ho capito soltanto lì che ogni limitazione è relativa. Ho cominciato senza avere un’idea delle mie reazioni, senza alcuna garanzia. E ho ritrovato me stesso. Vale a dire un pilota puro che cerca la prestazione e basta. Tutto si è acceso di nuovo, immediatamente, perché nulla è stato cancellato. Come nuotare, pedalare. Ho acquisito subito un feeling autentico. E ho pensato solo a raggiungere un traguardo e poi un altro, ad avere a che fare con l’ambizione. Così, se Renault fosse intenzionata a protrarre questa pazzia, diciamo così, beh ora ho la certezza di poter corrispondere. Ci vorrà allenamento, preparazione. Ma io adesso so che posso tornare il pilota che sono stato. E il mio livello di quel 2010 era alto, lo dico senza fare lo sbruffone e senza finta modestia».

I test sono stati molto severi, ha sostenuto visite mediche approfondite, ogni risposta è stata data. Cosa manca ad un annuncio ufficiale?
«Ma scusi, se lei fosse il titolare di un team, se la sentirebbe di dare la macchina a uno come me? Per decidere un passo del genere ci vuole un gran coraggio e sono grato alla Renault per quanto ha fatto sin qui. Sei anni sono tanti per chiunque. Incontri un amico dopo così tanto tempo e lo trovi cambiato. In questo caso tutto ciò che è accaduto è diventato un bonus. Mi accorgo di essere riuscito a riprendere in mano ciò che il destino mi tolse con quell’incidente del 2011. Io vivo di soddisfazioni intime, non di risultati, ma poi sarei io a guidare, a correre, a giocarmi tutto. Niente sconti, anzi…».

A chi deve questa opportunità?
«Credo di aver lasciato buoni ricordi alle persone che lavoravano con me. Forse hanno spinto i vertici Renault verso una verifica. E magari il mio modo di lavorare, non solo guidando, è stato apprezzato nei test».

Le F.1 attuali: power unit, gomme larghe, prestazioni super. Pensa di avere a che fare con problemi inediti?
«Le differenze riguardano soprattutto, le prestazioni in curva ma anche questa è una questione di abitudine e lavoro. Se lo fanno gli altri, non vedo perché non debba riuscire a farlo io».

Il suo ritorno è ormai attesissimo. Se dovesse saltare, lo vivrebbe come un ultima occasione perduta?
«Per niente. È stata una sorpresa per me ritrovare una emozione così bella. Sino a due mesi fa vivevo con la speranza di poter dimostrare di essere un pilota. Quando a Valencia ho visto la macchina pronta nel box, mi sono rilassato come non accadeva da anni, mi sono detto: questa è la passione più forte che provo da sempre, questa è la mia vita. Al secondo test, al Castellet ero persino spensierato. Ho capito che non dovevo più preoccuparmi, sentivo solo aria buona nei polmoni, nell’anima. Sono entrato nell’abitacolo e ho provato un senso di pace che mi mancava da sei anni. Il resto è arrivato come d’incanto e resta dentro di me, qualunque cosa accada».

Giorgio Terruzzi

corriere.it

Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 50126
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:Il recupero di Robert Kubica
« Risposta #152 il: 24 Luglio 2017, 11:13:44 »
Renault: è ufficiale, Kubica gira nei test dell'Hungaroring



Il polacco è stato convocato dalla Renault per effettuare la seconda giornata di test che seguirà il GP d'Ungheria con la R.S.17, la prima monoposto ibrida che Robert sarà chiamato a guidare. Kubica ha già fatto le prove di uscita dall'abitacolo.

Ora è ufficiale: Robert Kubica sarà in pista nei test in programma sul circuito Hungaroring la prossima settimana. La notizia era nell’aria ormai da due settimane (dall’indomani del test effettuato dal pilota polacco sul circuito del Paul Ricard con la Renault E20) ed ora la Casa francese ha confermato la veridicità delle anticipazioni.

Kubica sarà in pista nella seconda giornata di test (mercoledì) ed esordirà al volante della Renault R.S.17. Per Robert saranno i primi passi in assoluto al volante di una monoposto ibrida, che arriveranno dopo gli 800 chilometri completati nei due test svolti con la vettura 2012.

Si tratta di un passo importante quello deciso dalla Renault, che conferma di credere ai riscontri arrivati dai due test disputati. Tutto è iniziato sulla pista di Valencia, lo scorso 6 giungo, con un test programmato senza un seguito. Doveva essere una prova fine a se stessa, ma i riscontri (che hanno sorpreso non poco il team manager Alan Permane e tutto il test-team della Casa francese) hanno convinto la Renault a programmare una seconda prova, sul circuito Paul Ricard.

Una prova superata con convinzione, con oltre 500 chilometri nei quali Kubica ha girato su diverse configurazioni di tracciati. E giusto per non correre rischi, a Kubica è stato chiesto la prova di uscita dalla monoposto richiesta dalla FIA, che è stata superata al primo tentativo.

I riscontri ricavati dai due test hanno convinto la Renault a convocare Robert sull’Hungaroring per metterlo alla prova con la monoposto 2017, pista sulla quale il polacco ha disputato il suo primo Gran Premio nel 2006, dopo la promozione arrivata in extremis dalla BMW in seguito al licenziamento di Jacques Villeneuve.

Sullo stesso circuito Kubica si ritroverà a girare al volante di una Formula 1 (ed insieme ad altri piloti di Formula 1) a più di sei anni di distanza dall’ultima prova ufficiale disputata a Valencia nel febbraio del 2011.

Sarà l’inizio di una favola? A dirlo sarà la pista, l’unico giudice a cui Kubica ha sempre dato credito. Se sarà competitivo, e soprattutto se Robert si giudicherà competitivo, ogni scenario a questo punto non sarà più fantascienza, nel breve e nel lungo periodo.

motorsport.com

Che notizia!  +clap +clap +clap

Offline Itto Ogami

  • panz
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 77331
Re:Il recupero di Robert Kubica
« Risposta #153 il: 24 Luglio 2017, 11:50:46 »
bubu ingegnere di pista

Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 50126
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:Il recupero di Robert Kubica
« Risposta #154 il: 31 Luglio 2017, 17:32:42 »


Tuta pronta, in pista questo mercoledì.  :)

Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 50126
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:Il recupero di Robert Kubica
« Risposta #155 il: 03 Agosto 2017, 11:39:22 »


Ieri Robert ha chiuso al quarto posto l'ultima giornata di test a Budapest... ma quello che più impressiona sono i 142 giri!  +clap
Per quanto riguarda i tempi, essendo test, è difficile giudicare... il suo crono è comunque un decimo più lento rispetto quanto fatto da Palmer in qualifica... tutto sommato non malissimo per uno con conoscenza zero della Renault 2017.

Vedremo quale sarà il prossimo passo... forza Robert!  :)






Offline duea

  • arnaldo
  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 9702
Re:Il recupero di Robert Kubica
« Risposta #156 il: 03 Agosto 2017, 11:55:23 »
Ieri ho visto le immagini del braccio dx di Kubica. Fanno davvero impressione. E sono significative della volontà che questo ragazzo ha messo in campo per tornare a guidare una monoposto F1.
Bravo Robert!

Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 50126
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:Il recupero di Robert Kubica
« Risposta #157 il: 03 Agosto 2017, 12:03:38 »
Ieri ho visto le immagini del braccio dx di Kubica. Fanno davvero impressione. E sono significative della volontà che questo ragazzo ha messo in campo per tornare a guidare una monoposto F1.
Bravo Robert!

 +Si +Si +Si

Offline Sempre e solo Juve

  • Stella BiancoNera
  • *****
  • Post: 55215
  • Sesso: Maschio
  • J W8NDERFUL
Re:Il recupero di Robert Kubica
« Risposta #158 il: 03 Agosto 2017, 12:09:47 »
Ha una volonta di ferro impressionante. Da Campione del mondo. Contento per lui.
Le telefonate tra Giacinto Facchetti e alcuni arbitri "costituiscono elemento importante per qualificare una sorta di intervento di lobbing da parte dell'allora presidente dell'inter nei confronti della classe arbitrale" e sono "significative di rapporto di tipo amicale e preferenziale" con "vette non propriamente commendevoli".

SENZA FACCHETTI = NIENTE SCUDETTI !

Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 50126
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:Il recupero di Robert Kubica
« Risposta #159 il: 15 Settembre 2017, 13:02:49 »
Sorpresa: Nico Rosberg diventa il manager di Robert Kubica!

Il tedesco campione del mondo in carica ha deciso di seguire in prima persona il rilancio del pilota polacco che è pronto a fare il suo ritorno in F.1 dopo i convincenti test con la Renault in Ungheria.

Nico Rosberg tornerà nel paddock di Singapore ad un anno di distanza dalla vittoria del 2016. La veste è del tutto inedita, e decisamente a sorpresa, perché il campione del mondo in carica collaborerà con Robert Kubica nelle vesti di manager.

I due campioni si conoscono sin da ragazzini, avendo iniziato insieme la carriera in karting, e hanno proseguito ritrovandosi nelle stesse categorie durante il percorso nelle formule propedeutiche fino agli esordi in Formula 1.

Per Rosberg, lontano dal motorsport dallo scorso dicembre quando annunciò il ritiro dalla Formula 1, è il ritorno ad un ruolo professionale nel paddock, al fianco di un pilota che stima da molti anni.

Nico si è tenuto in contatto con Kubica negli ultimi mesi, seguendo il suo ritorno al volante di una Formula 1 e maturando la decisione di aiutare Robert nella ripresa della sua carriera in pista. Dove riuscirà a portarlo?

motorsport.com

Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 50126
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:Il recupero di Robert Kubica
« Risposta #160 il: 03 Ottobre 2017, 12:12:03 »
Williams: Kubica a confronto con Di Resta nel test dell'Hungaroring

Il team di Grove farà girare Robert Kubica a Silverstone l'11 ottobre per prendere le misure della Williams 2015, prima dello shoot out che si terrà in Ungheria il 17 e 18 ottobre. Il campione polacco si gioca la sua chance di rientrare in F.1.

La Williams darà la parola alla pista per decidere chi affiancherà Lance Stroll nel Mondiale 2018. La squadra inglese ha pianificato tre giornate di test con la monoposto 2015, prove nelle quali si alterneranno in pista Robert Kubica e Paul Di Resta.

Il pilota polacco sarà in pista a Silverstone l’11 ottobre, per un primo test mirato a prendere confidenza con la vettura. La settimana seguente la squadra si sposterà sul circuito dell’Hungaroring, dove sono programmate due giornate di prove. Il 17 ottobre sarà in pista Di Resta, il giorno successivo Kubica.

L’obiettivo della Williams è quello di avere sul tavolo un quadro completo dei candidati ad affiancare Stroll.

Restano ancora in corsa Felipe Massa, molto motivato a rimanere in squadra, Pascal Wehrlein (spinto dalla Mercedes, visto che la squadra di Grove ha chiesto il retrotreno della monoposto di Brackley) e Jolyon Palmer, ultimo candidato che ha bussato alla porta della squadra britannica dopo l’appiedamento da parte della Renault.

Le prove di Budapest faranno chiarezza sul potenziale di Di Resta e Kubica, poi sarà il momento delle scelte per assegnare quello che è il sedile più ambito ancora libero sul mercato…

Roberto Chinchero

motorsport.com

Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 50126
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards

Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 50126
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:Il recupero di Robert Kubica
« Risposta #162 il: 04 Novembre 2017, 14:26:21 »

Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 50126
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards

Offline steferrari

  • Amministratore
  • Stella BiancoNera
  • *
  • Post: 50126
  • Sesso: Maschio
  • Juventino e Ferrarista!
  • Awards
Re:Il recupero di Robert Kubica
« Risposta #164 il: 28 Novembre 2017, 21:13:34 »


Ben 100 giri per Robert nel primo giorno di test con la Williams ad Abu Dhabi...  :)
Nono tempo assoluto ma a quanto pare ha girato con alto carico di carburante e gomme dure, mentre domani dovrebbe provare quelle più morbide.  O0

A guardarlo sembrerebbe soddisfatto...  :)


 


I marchi Juventus, Juve e il logo sono di esclusiva proprietà di Juventus F.C. SpA. Questo sito non è in alcun modo autorizzato da o connesso con la Juventus F.C. SpA o il sito ufficiale del club. Il link a siti esterni non implica il riconoscimento degli stessi da parte di PBN.com. Per segnalazioni, suggerimenti, critiche, richieste e quant'altro scrivi a:
webmaster@pianetabianconero.com