Autore Topic: Rugby 6 nazioni 2010  (Letto 15865 volte)

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #75 il: 13 Marzo 2010, 12:45:31 »
RBS 6 NAZIONI U20, FRANCIA V ITALIA 25-6 (10-6)         

Venerdì 12 Marzo 2010 22:46

Grenoble – L’Italia U20 di Andrea Cavinato tiene il campo per un tempo allo Stade des Alpes di Grenoble contro i pari età della Francia ma, al fischio finale, esce sconfitta per 25-6 nella quarta giornata dell’RBS 6 Nazioni di categoria.

Orfani del capitano e mediano di mischia Edoardo Gori, gli Azzurrini mettono paura alla squadra di casa nella prima frazione di gioco e alla mezzora di gioco conducono per 3-6 grazie a due calci piazzati del proprio mediano d’apertura Iannone ma, al trentaseiesimo, concedono alla Francia la meta che manda le squadre al riposo sul 10-6.

E’ l’episodio che cambia l’inerzia di un match sino a quel momento equilibrato: nella ripresa, complice anche un cartellino giallo al seconda linea Cazzola, la Francia allunga subito con un piazzato dell’apertura Doussain e, ancora in superiorità numerica, mette a segno con l’estremo Dulin la marcatura porta i padroni di casa a distanza di sicurezza, 18-6. Nell’ultimo quarto di gara sono ancora i trequarti francesi a scardinare la difesa di Benvenuti e compagni, con l’ala Sicart che fissa il risultato sul 25-6.

Venerdì prossimo gli Azzurrini affronteranno il Cardiff all’Arms Park di Cardiff nella quinta giornata del 6 Nazioni, ultima chance dell’Italia U20 per evitare il cucchiaio di legno nell’edizione giovanile del Torneo.

“Nel secondo tempo – commenta coach Cavinato – abbiamo fatto di tutto per complicarci la vita dopo una prima frazione di gioco più che positiva. Sicuramente di fronte avevamo un avversario di grande qualità, ma quando nella ripresa la Francia ha cambiato gioco e anche l’arbitro ha cambiato approccio alla gara non siamo stati capaci di adattarci alle nuove situazioni. La squadra ha lottato per tutti gli ottanta minuti, non rimprovero nulla ai ragazzi da questo punto di vista, ma mi aspetto una maggiore adattabilità alle situazioni, una maggiore comprensione dell’evoluzione del gioco e la conseguente capacità di essere performanti per tutta la durata del match. Ad inizio ripresa abbiamo concesso cinque punizioni in pochi minuti, tre delle quali per lo stesso tipo di fallo in ruck: non siamo stati capaci di capire come l’arbitro intendesse dirigere questa fase di gioco nella ripresa e abbiamo pagato a caro prezzo questo nostro errore. E’ in questi aspetti del gioco che dobbiamo fare passi avanti”.


Grenoble, Stade des Alpes – venerdì 12 marzo 2010

RBS 6 Nazioni U20, IV giornata

FRANCIA – ITALIA 25-6 (10-6)

Marcatori: p.t. 10’ cp. Iannone (0-3); 15’ cp. Doussain (3-3); 24’ cp. Iannone (3-6); 36’ m. Lamerat tr. Doussain (10-6); s.t. 4’ cp. Doussain (13-6); 13’ m. Dulin (18-6); 30’ m. Sicart tr. Doussain (25-6)

Francia: Dulin; Dupont, Lamerat, Lamoulie, Sicart; Doussain, Gondrand; Arnaudies, Roulin, Erbani; Mazet, Sousa; Giudicelli, Ivaldi, Chiocci

All. Sella

Italia: Trevisan; Venditti (29’ st. Zorzi), Benvenuti (cap), Rodwell, Alberghini (33’ st. Alberghini); Iannone, Callori di Vignale (17’ st. Chillon); Targa, Scanferla (22’ st. Ferrarini), Belardo (25’ st. Barbini Mar.); Cazzola, Santelli; Fazzari, Manici (29’ st. Corbanese), Gega (1’ st. Aluigi)

All. Cavinato

Arbitro: McMenemy (Scozia)

Note: serata fredda, campo in buone condizioni, 20.000 spettatori circa; 3’ st. giallo Cazzola (I), 33’ Trevisan (I)

Federugby

 
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #76 il: 13 Marzo 2010, 16:29:36 »
Primo tempo Irlanda - Galles 16-6

Bel primo tempo dell'Irlanda che sfrutta la superiorità numerica per l'espulsione temporanea di Byrne andando a segnare due mete purtroppo per loro non trasformate da Sexton, il quale oggi fa rimpiangere O'Gara. Galles macchinoso ma volitivo che alla fine riesce a segnare due volte su punizione ma rischia di subire a fine primo tempo la terza meta.
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #77 il: 13 Marzo 2010, 17:24:09 »
Finale Irlanda - Galles 27 -12

Vince l'Irlanda meritatamente. Il Galles all'inizio del secondo tempo ha cercato una reazione ma non è riuscito a segnare punti importanti, mentre gli irlandesi mettono a segno la terza meta. L'Irlanda resta così in corsa per la vittoria finale, che però sembra essere ormai nelle mani della Francia.
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #78 il: 13 Marzo 2010, 18:53:35 »
Primo tempo Scozia - Inghilterra 9-6

La Scozia termina il primo tempo in vantaggio meritatamente. Ha condotto il match dall'inizio alla fine e le è mancata solo la meta. Da parte inglese buona difesa al limite sempre del fuorigioco, ma poco o nulla in attacco. Da segnalare che con i due calci di punizione messi a segno Wilkinson, con 523 ha superato di un punto O'Gara ed è diventato il miglior marcatore di tutti i tempi del 5/6 nazioni. Vedremo se nel secondo tempo l'Inghilterra saprà reagire.
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #79 il: 13 Marzo 2010, 19:54:22 »
Finale Scozia - Inghilterra 15 - 15

Finisce con un pareggio la seconda partita della giornata. Dopo un primo tempo in cui gli scozzesi avevano fatto molto di più degli inglesi, nel secondo tempo esce un po' l'Inghilterra ma senza fare granché. Nessuna meta nella partita ma solo calci di punizione. Un pareggio che lascia insoddisfatte entrambe le squadre. La Scozia resta dietro all'Italia e dovrà vincere in Irlanda per evitare il cucchiaio di legno, sperando inoltre che l'Italia perda entrambe le sue ultime due partite.
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #80 il: 14 Marzo 2010, 19:54:16 »
Francia - Italia 46 - 20

L'Italia si risveglia dopo il sogno vissuto contro la Scozia, e il risveglio è tremendo. Un primo tempo giocato che peggio non si può davanti alla migliore squadra europea, che va in meta tre volte senza faticare niente.
Secondo tempo che inizia come il primo, con troppi errori italiani e i francesi che segnano per altre tre volte. Alla fine si svegliano gli Azzurri e salvano un poco la faccia con due mete, rendendo il punteggio meno pesante. Sabato c'è il Galles per l'ultima partita del torneo e occorrono dei cambi, per evitare altre figuracce.
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #81 il: 15 Marzo 2010, 18:54:02 »
6 NAZIONI FEMMINILE, FRANCIA V ITALIA 45-14      
   
Domenica 14 Marzo 2010 08:56

Montpellier - La Nazionale Italiana Femminile è stata sconfitta a Montpellier dalla Francia per 45-14 nella quarta giornata del 6 Nazioni di categoria.

Per le Azzurre, allo Stade Yves du Manoir, una meta a testa per Furlan e Stefan, entrambe trasformate da Veronica Schiavon, non sono bastate per impedire alle francesi di centrare la terza vittoria nel Torneo e rimanere in scia all'Inghilterra, prima e ancora e imbattuta, in vista dello scontro diretto della settimana prossima.

Le transalpine hanno chiuso il match nella prima frazione di gioco, quando Gaudino e compagne hanno faticato ad entrare in partita: tre mete nei primi venti minuti di gioco hanno fatto subito pendere l'inerzia del match dalla parte delle padrone di casa, che hanno poi allungato nella ripresa sino al 38-0 prima che la squadra di Andrea Di Giandomenico trovasse finalmente la forza per costruire il proprio gioco andando a violare per due volte l'area di meta delle "bleus".

"Nel primo tempo - dice la manager Cristina Tonna - abbiamo faticato più del previsto e pagato un po' le assenze di Zangirolami e Valentina Schiavon. Nella ripresa le ragazze hanno provato a giocare e, in parte, ci sono riuscite mettendo a segno due mete nel finale. Adesso andiamo in Galles per cercare di chiudere il nostro 6 Nazioni nel migliore dei modi".

Montpellier, Stade “Yves du Manoir” – sabato 13 marzo 2010

RBS 6 Nazioni femminile, IV giornata

FRANCIA v ITALIA 45-14

Marcatori: p.t. 8’ m. Agricole tr. Bailon (7-0); 13’ m. Hebel tr. Bailon (14-0); 19’ m. Loyer tr. Bailon (21-0); 32’ m. Rabier (26-0); s.t. 5’ m. Agricole tr. Bailon (33-0); 18’ Allainmat (38-0); 24’ m. Stefan tr. Schiavon Ve. (38-7); 34’ m. Furlan tr. Schiavon Ve. (38-14); 37’ m. Allainmat tr. Baillon (45-14)

Francia: Poublan; Lagougine, Agricole, Le Duff, Ladagnous; Bailon, Yahe; Rabier (cap), Hebel, Canal; Bouisset, Rhamouni; Barthelemy, Salles, Loyer

Italia: Furlan; Barattin, Cioffi, Schiavon Ve., Veronese; Tondinelli (20’ st. Rochat), Facchini; Gaudino (cap), Pettinelli, Este; Severin, Gini; Gai (14’ st. Campanella), Stefan (30’ st. Peron), Cucchiella

Federugby
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #82 il: 17 Marzo 2010, 18:21:00 »
6 NAZIONI U20, SCELTO IL XV DEGLI AZZURRINI PER LA TRASFERTA DI CARDIFF         
Nazionali Azzurre
Mercoledì 17 Marzo 2010 15:13
Milano – Andrea Cavinato, tecnico della Nazionale Italiana Under 20, ha annunciato la formazione che venerdì sera affronterà all’Arms Park di Cardiff i pari età del Galles nella quinta ed ultima giornata dell’RBS 6 Nazioni 2010.

L’incontro verrà trasmesso in diretta da RaiSportPiù e in streaming web sul portale www.raisport.rai.it alle ore 21.05 italiane.

Rispetto al match perso contro la Francia Andrea Cavinato ritrova il pilone destro Leso ma deve fare a meno dell’ala Giovambattista Venditti, operato nei giorni scorsi dopo una frattura alla mano destra riportata nei primi minuti del match perso a Grenoble.

“Venditti ha voluto rimanere in campo contro i francesi nonostante l’infortunio, di cui non ci ha messo subito al corrente: ha dimostrato grande attaccamento alla maglia ed al gruppo nonostante fosse in un momento non particolarmente positivo di forma e credo che sia doveroso ringraziarlo per la volontà e la voglia di giocare. Purtroppo - ha detto Cavinato commentando le proprie scelte - va ad aggiungersi alla lista, già lunga, di infortuni. Venerdì sera vogliamo chiudere il nostro 6 Nazioni nel migliore dei modi, avremo di fronte una squadra molto rapida con i trequarti e per questo ho deciso di dare una chance dal primo minuto a due ali rapide come Zorzi e Palazzani, mentre Alberto Chillon darà il cambio in maglia numero nove a Vittorio Callori di Vignale che deve riposare in vista del match che dovrà giocare con l’Italia U19 contro la Scozia nelle prossime settimane”.

Questa la formazione dell’Italia U20 che oggi ha lasciato Treviso e raggiunto Milano da dove, domani, gli Azzurrini si trasferiranno a Cardiff:

ITALIA U20

15 Ruggero TREVISAN (Orved San Donà)*

14 Alberto ZORZI (Casinò di Venezia)*

13 Tommaso BENVENUTI (Benetton Treviso)* - capitano

12 Sebastian RODWELL (Giunti Firenze 1931)*

11 Guglielmo PALAZZANI (Cammi Calvisano)

10 Tommaso IANNONE (Banca Monte Parma)*

9 Alberto CHILLON (Petrarca Padova)*

8 Enrico TARGA (Petrarca Padova)

7 Stefano SCANFERLA (Cammi Calvisano)

6 Nicola BELARDO (Partenope Napoli)*

5 Filippo CAZZOLA (Livorno Rugby)*

4 Lorenzo SANTELLI (Plusvalore Gran Parma)*

3 Piermaria LESO (Petrarca Padova)

2 Andrea MANICI (Plusvalore Gran Parma)*

1 Carlo FAZZARI (Plusvalore Gran Parma)*


a disposizione

16 Nicola CORBANESE (Benetton Treviso)

17 Ornel GEGA (Benetton Treviso)/Maurizio ALUIGI (Cammi Calvisano)*

18 Marco BARBINI (Petrarca Padova)

19 Filippo FERRARINI (Vibu Noceto)*

20 Vittorio CALLORI DI VIGNALE (Primavera Rugby)*

21 Michele MORTALI (Plusvalore Gran Parma)*

22 Giovanni ALBERGHINI (Plusvalore Gran Parma)*


*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato” di Tirrenia

Federugby
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #83 il: 18 Marzo 2010, 00:19:07 »
LA FORMAZIONE DEL GALLES PER SABATO: IN CAMPO DAL PRIMO MINUTO IL DICIOTTENNE PRYDIE   

Mercoledì 17 Marzo 2010 00:53

Cardiff - Il CT del Galles Warren Gatland ha ufficializzato oggi la formazione che affronterà l'Italia sabato 20 marzo al Millennium Stadium di Cardiff nella quinta ed ultima giornata dell'RBS 6 Nazioni 2010. L'incontro verrà trasmesso alle ore 15.30 in diretta Sky Sport 2 e alle 17.30 in differita da La7.

Nel XV gallese esordio dal primo minuto per l'ala Tom Prydie, diciottenne ala degli Ospreys, che diventa il più giovane atleta nella storia ad indossare la maglia rossa con le tre piume.

Questa la formazione:

Galles: Lee Byrne; Tom Prydie, James Hook, Jamie Roberts, Shane Williams; Stephen Jones, Mike Phillips; Gethin Jenkins, Matthew Rees, Adam Jones, Bradley Davies, Luke Charteris, Jonathan Thomas, Sam Warburton, Ryan Jones (captain)
a disposizione: Huw Bennett, Paul James, Ian Gough, Gareth Delve, Dwayne Peel, Andrew Bishop, Tom Shanklin

Federugby
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #84 il: 18 Marzo 2010, 17:51:55 »
ITALIA, MALLETT ANNUNCIA IL XV PER IL MATCH CON IL GALLES         

Giovedì 18 Marzo 2010 15:09

DERBYSHIRE E DEL FAVA IN DUBBIO, BORTOLAMI E SOLE IN STAND-BY

Cardiff - Nick Mallett, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che affronterà il Galles sabato 20 marzo al Millennium Stadium di Cardiff nella quinta, conclusiva giornata dell’RBS 6 Nazioni 2010.

L’incontro si disputerà alle ore 14.30 locali (15.30 in Italia) e verrà trasmesso in diretta da Sky Sport 2, mentre dalle ore 17.30 è prevista la differita su La7.

Il CT azzurro, dopo la sconfitta subita a Parigi contro la Francia domenica scorsa, apporta quattro cambi alla formazione titolare da opporre al XV gallese nella sfida che può valere la quarta posizione finale nel Torneo, due dei quali subordinati alle visite mediche a cui verranno sottoposti in serata il flanker Paul Derbyshire ed il seconda linea Carlo Antonio Del Fava.

Nella linea dei trequarti Andrea Masi abbandona il ruolo di ala a favore di Kaine Robertson e rileva tra i centri Gonzalo Canale, mentre vengono confermati e completano il reparto l’estremo McLean, il primo centro Garcia e Mirco Bergamasco all’ala.

In mediana Craig Gower all’apertura divide per la seconda volta in carriera la cabina di regia con Pablo Canavosio che, al cap numero trenta, rileva da Tito Tebaldi la maglia numero nove di mediano di mischia: Gower e Canavosio tornao a formare la coppia vista solo per quaranta minuti lo scorso giugno a Canberra contro l’Australia.

Una novità anche in terza linea, dove il flanker del Petrarca Padova Paul Derbyshire potrebbe conquistare la sua prima maglia da titolare e fare reparto con il numero otto Alessandro Zanni e con Mauro Bergamasco che, all’ottantaquattresima partita internazionale, diventa il secondo Azzurro più presente di tutti i tempi – il più presente tra gli atleti in attività - dopo Alessandro Troncon.

Possibile rientro in seconda linea per Carlo Del Fava, che fa coppia con Quintin Geldenhuys, mentre Mallett conferma integralmente la prima linea formata da Castrogiovanni, capitan Ghiraldini e Perugini, sempre titolari dall’inizio del Torneo.

Se Derbyshire e Del Fava, che hanno accusato problemi muscolari nel corso dell’allenamento svolto stamane a Cardiff, dovessero essere costretti al forfait, Mallett schiererebbe dal primo minuto Josh Sole in terza linea e Marco Bortolami in seconda, con in panchina Valerio Bernabò e Manoa Vosawai che, convocati precauzionalmente, raggiungeranno in serata i compagni nella capitale gallese.

Sabato al Millennium, Galles ed Italia si affrontano per la diciassettesima volta nella loro storia: il bilancio è favorevole ai Dragoni in maglia rossa, vittoriosi in tredici occasioni contro le due dell’Italia che, nel 2006, pareggiò 18-18 proprio a Cardiff.

Direzione di gara affidata al trentunenne inglese Wayne Barnes.

ITALIA

15 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 18 caps)

14 Kaine ROBERTSON (MPS Viadana, 45 caps)

13 Andrea MASI (Racing-Metro Paris, 50 caps)

12 Gonzalo GARCIA (Benetton Treviso, 17 caps)

11 Mirco BERGAMASCO (Stade Francais, 70 caps)

10 Craig GOWER (Bayonne, 10 caps)

9 Pablo CANAVOSIO (MPS Viadana, 29 caps)

8 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 41 caps)

7 Mauro BERGAMASCO (Stade Francais, 83 caps)

6 Paul DERBYSHIRE (Petrarca Padova, 3 caps)/Josh SOLE (MPS Viadana, 45 caps)

5 Quintin GELDENHUYS (MPS Viadana, 10 caps)

4 Carlo Antonio DEL FAVA (MPS Viadana, 44 caps)/Marco BORTOLAMI (Gloucester RFC, 81 caps)

3 Martin CASTROGIOVANNI (Leicester Tigers, 66 caps)

2 Leonardo GHIRALDINI (Benetton Treviso, 28 caps) - capitano

1 Salvatore PERUGINI (Bayonne, 70 caps)

a disposizione

16 Fabio ONGARO (Saracens, 68 caps)

17 Matias AGUERO (Saracens, 16 caps)

18 Marco BORTOLAMI (Gloucester RFC, 81 caps)/Valerio BERNABO’ (Futura Park Rugby Roma, 13 caps)

19 Josh SOLE (MPS Viadana, 45 caps)/Manoa VOSAWAI (Banca Monte Parma, 5 caps)

20 Tito TEBALDI (Plusvalore Gran Parma, 10 caps)

21 Riccardo BOCCHINO (Femi-CZ Rovigo, 2 caps)*

22 Gonzalo CANALE (Clermont Auvergne, 55 caps)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”


All. Nick Mallett


Federugby
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #85 il: 19 Marzo 2010, 00:01:32 »
BORTOLAMI E SOLE NEL XV TITOLARE DELL'ITALIA SABATO A CARDIFF   

Giovedì 18 Marzo 2010 21:09

Cardiff - Il seconda linea della Nazionale Italiana Rugby e dell'MPS Viadana Carlo Antonio Del Fava ed il flanker del Petrarca Padova Paul Derbyshire sono stati sottoposti ad esame ecografico questa sera a Cardiff a seguito dei traumi muscolari riportati durante l'allenamento svolto stamane nella capitale gallese, in vista del test-match di sabato 20 marzo contro il Galles.

Gli esami strumentali hanno evidenziato per Del Fava una lesione muscolare di primo grado dei flessori della gamba destra guaribile in venti giorni, mentre Derbyshire ha riportato una lesione di secondo grado del retto femorale la cui entità dovrà essere rivalutata successivamente dallo staff medico della Squadra Nazionale.

I due atleti - entrambi inseriti inizialmente nel XV titolare dell'Italia - non potranno quindi prendere parte alla quinta ed ultima giornata dell'RBS 6 Nazioni 2010. Marco Bortolami prenderà il posto di Del Fava in seconda linea, mentre Josh Sole rimpiazzerà Derbyshire con la maglia numero 6.

In panchina prenderanno posto il seconda linea Valerio Bernabò (Futura Park Rugby Roma, 13 caps) ed il flanker Manoa Vosawai (Banca Monte Parma, 5 caps) che sono stati aggregati in serata al gruppo originario di ventiquattro convocati.

La formazione dell'Italia per la partita di sabato è aggiornata come segue:

ITALIA
15 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 18 caps)

14 Kaine ROBERTSON (MPS Viadana, 45 caps)
13 Andrea MASI (Racing-Metro Paris, 50 caps)
12 Gonzalo GARCIA (Benetton Treviso, 17 caps)
11 Mirco BERGAMASCO (Stade Francais, 70 caps)
10 Craig GOWER (Bayonne, 10 caps)
9 Pablo CANAVOSIO (MPS Viadana, 29 caps)
8 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 41 caps)
7 Mauro BERGAMASCO (Stade Francais, 83 caps)
6 Josh SOLE (MPS Viadana, 45 caps)
5 Marco BORTOLAMI (Gloucester RFC, 81 caps)
4 Quintin GELDENHUYS (MPS Viadana, 10 caps)
3 Martin CASTROGIOVANNI (Leicester Tigers, 66 caps)
2 Leonardo GHIRALDINI (Benetton Treviso, 28 caps) - capitano
1 Salvatore PERUGINI (Bayonne, 70 caps)

a disposizione

16 Fabio ONGARO (Saracens, 68 caps)
17 Matias AGUERO (Saracens, 16 caps)
18 Valerio BERNABO’ (Futura Park Rugby Roma, 13 caps)
19 Manoa VOSAWAI (Banca Monte Parma, 5 caps)
20 Tito TEBALDI (Plusvalore Gran Parma, 10 caps)
21 Riccardo BOCCHINO (Femi-CZ Rovigo, 2 caps)*
22 Gonzalo CANALE (Clermont Auvergne, 55 caps)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

All. Nick Mallett


Federugby
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #86 il: 19 Marzo 2010, 11:56:47 »
ITALIA, ANCORA UN CAMBIO: PROBLEMI ALLA SCHIENA PER MASI, GIOCA CANALE         

Venerdì 19 Marzo 2010 10:58

Cardiff - Il trequarti della Nazionale Italiana Rugby e del Racing Metro Paris Andrea Masi si aggiunge alla lista degli atleti indisponibili per la partita di domani a Cardiff contro il Galles, quinta ed ultima giornata dell'RBS 6 Nazioni (ore 15.30, diretta Sky Sport 2/differita La7 dalle 17.30).

Il ventinovenne atleta aquilano ha accusato oggi al risveglio una lombosciatalgia acuta che gli ha impedito di partecipare al Captain's Run di questa mattina e che lo costringerà a rinunciare alla partita di domani.

La maglia numero tredici di secondo centro tornerà quindi sulle spalle di Gonzalo Canale, mentre Matteo Pratichetti andrà in panchina.

La formazione dell'Italia é aggiornata come segue:

ITALIA
15 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 18 caps)14 Kaine ROBERTSON (MPS Viadana, 45 caps)
13 Gonzalo CANALE (Clermont Auvergne, 55 caps)
12 Gonzalo GARCIA (Benetton Treviso, 17 caps)
11 Mirco BERGAMASCO (Stade Francais, 70 caps)
10 Craig GOWER (Bayonne, 10 caps)
9 Pablo CANAVOSIO (MPS Viadana, 29 caps)
8 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 41 caps)
7 Mauro BERGAMASCO (Stade Francais, 83 caps)
6 Josh SOLE (MPS Viadana, 45 caps)
5 Marco BORTOLAMI (Gloucester RFC, 81 caps)
4 Quintin GELDENHUYS (MPS Viadana, 10 caps)
3 Martin CASTROGIOVANNI (Leicester Tigers, 66 caps)
2 Leonardo GHIRALDINI (Benetton Treviso, 28 caps) - capitano
1 Salvatore PERUGINI (Bayonne, 70 caps)

a disposizione

16 Fabio ONGARO (Saracens, 68 caps)
17 Matias AGUERO (Saracens, 16 caps)
18 Valerio BERNABO’ (Futura Park Rugby Roma, 13 caps)
19 Manoa VOSAWAI (Banca Monte Parma, 5 caps)
20 Tito TEBALDI (Plusvalore Gran Parma, 10 caps)
21 Riccardo BOCCHINO (Femi-CZ Rovigo, 2 caps)*
22 Matteo PRATICHETTI (MPS Viadana, 20 caps)

*è/è stato membro dell'Accademia FIR "Ivan Francescato"

Federugby


Non c'è che dire, siamo proprio sfortunati. Tre infortuni consecutivi.
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #87 il: 20 Marzo 2010, 10:31:55 »
RBS 6 NAZIONI U20, GALLES V ITALIA 30-22   

Venerdì 19 Marzo 2010 23:47

Cardiff – L’Italia Under 20 più bella vista nel 6 Nazioni lascia l’Arms Park di Cardiff con l’amaro in bocca, sconfitta per 30-22 dal Galles nella quinta ed ultima giornata del Torneo che gli Azzurrini di Andrea Cavinato chiudono a fondo classifica.

Ottanta minuti di bel gioco, con una difesa sempre aggressiva ed un attacco che offre alcuni buoni spunti con Alberto Chillon a dividere la cabina di regia con Tommaso Iannone non bastano per portare a casa il risultato.

Due i momenti chiave del match: all’undicesimo della ripresa, sul 16-6 per i padroni di casa, l’Italia varca la linea di meta gallese dopo una maul avanzante ma il portatore di palla azzurro viene tenuto alto dalla difesa avversaria ed il TMO non concede la marcatura; allo scadere, con l’Italia sotto per 23-15 ma ad un metro dalla linea di meta, Ferrarini perde il pallone cercando di sfondare con un pick-and-go e l’ovale viene recuperato dall’estremo in maglia rossa Fish, che percorre tutto il campo e vola in mezzo ai pali.

Nel recupero, con il risultato ormai in cassaforte per la squadra di casa, l’Italia trova ancora la forza per imbastire l’azione, finalizzata dal pilone Gega – entrato in sostituzione di Leso – che fissa lo score sul 30-22 finale.

Per Andrea Cavinato, alla prima stagione sulla panchina dell’Under 20 azzurra, tempo di bilanci: “In questo Sei Nazioni i giovani italiani hanno dimostrato il loro valore e credo che oggi i ragazzi abbiano brillato per spirito di squadra, volontà di combattere e avanzare come del resto già avevano fatto con Inghilterra, Scozia e Francia. Voglio ringraziarli a nome di tutto lo staff per l’impegno e per aver sempre dato tutto in campo, finendo il Sei Nazioni con una grande partita. Solo un po’ di sfortuna oggi ci ha impedito di portare a casa il risultato. Adesso pensiamo al Junior World Rugby Trophy del prossimo maggio a Mosca, dove sono sicuro che i giocatori vorranno dimostrare come la retrocessione in seconda fascia dell’anno passato sia stata solo un incidente di percorso. Abbiamo dimostrato ampiamente di valere l’alto livello e sono certo che faremo un grande mondiale”

Amareggiato per il risultato di questa sera ma fiducioso per gli impegni a venire anche Vincenzo Troiani, che affianca Andrea Cavinato sulla panchina dell’Italia U20: “La squadra è cresciuta gara dopo gara, penso che solo la partita d’esordio contro l’Irlanda sia stata negativa. I giocatori sono maturati strada facendo, hanno fatto esperienze importanti che premieranno nel loro futuro di atleti di alto livello. Certo oggi rimane il dispiacere per il risultato e per l’ultima meta del Galles, ma dopo aver subito la marcatura che ha chiuso l’incontro ho visto i ragazzi determinati a riscattarsi subito e da questa voglia è nata la nostra meta finale. Andiamo al Junior World Rugby Trophy forti dell’esperienza maturata in queste settimane e sono sicuro che faremo molto bene”.


Cardiff, Arms Park - venerdì 19 marzo 2010

RBS 6 Nazioni U20, V giornata

GALLES v ITALIA

Marcatori: p.t. 1' cp. Jarvis (3-0); 10' cp. Chillon Alb. (3-3); 20' m. Williams S. tr. Jarvis (10-3); 33' cp. Chillon Alb. (10-6); 39' cp. Jarvis (13-6); s.t. 5' cp. Jarvis (16-6); 15' cp. Chillon Alb. (16-9); 20' cp. Chillon Alb. (16-12); 25' cp. Chillon Alb. (16-15); 33' m. Gunter tr. Gunter (23-15); 39' m. Fish tr. Gunter (30-15); 41' m. Gega tr. Chillon Alb. (30-22)

Galles: Fish (39’ st. Shingler); Loxton, John, Williams S., Phillips; Jarvis (26’ st. Gunter), Davies G. (16’ st. Downes); Allen (39’ st. Jenkins), Navidi (cap, 26’ st. Thomas B.), Siggery; Cook, Thomas J.; Rees, Williams R. (39’ st. Davies I.), Davies T. (16’ st. Watchurst)

Italia: Trevisan; Zorzi, Benvenuti (cap), Rodwell, Palazzani (8’ st. Alberghini); Iannone, Chillon Alb.; Targa, Scanferla (36’ st. Ferrarini), Belardo; Cazzola F., Santelli (37’ st. Barbini); Leso (8’ st. Gega), Manici (37’ st. Corbanese), Fazzari

Note: serata fredda, campo in buone condizioni, 3000 spettatori circa. Cartellino rosso per Andrea Cavinato, tecnico Italia.

Calci: Jarvis (G) 4/4; Chillon Alb. (I) 6/7; Gunter (G) 2/2


Federugby
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #88 il: 21 Marzo 2010, 11:42:59 »
Galles - Italia 33-10

Si conclude in maniera amara il torneo, con una sconfitta pesante a Cardiff. Gli italiani partono bene, ma dopo 5 minuti non riescono a fare punti dopo un'azione insistita. Da quel momento c'è solo il Galles, che ci batte pur non facendo mirabilie. Alla fine la meta di consolazione, ma la partita era chiusa da tempo. Purtroppo la Scozia ha battuto l'Irlanda per 23 - 20 e ci ha superato in classifica, condannandoci al cucchiaio di legno.
Il torneo va alla Francia, che batte l'Inghilterra 12-10 dopo una partita intensissima, conquistando il grande slam.
Speriamo che l'entrata in Magners League possa farci crescere come movimento.
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

Offline Rick

  • BiancoNero veterano
  • ****
  • Post: 2381
  • Sesso: Maschio
  • I GIOCATORI PASSANO, LA JUVENTUS RESTA PER SEMPRE
Re:Rugby 6 nazioni 2010
« Risposta #89 il: 22 Marzo 2010, 01:30:28 »
6 NAZIONI FEMMINILE, STORICO SUCCESSO DELLE AZZURRE   

Domenica 21 Marzo 2010 17:26

A BRIDGEND LE AZZURRE RIMONTANO E VINCONO 15-19 CONTRO IL GALLES

Bridgend – Un secondo tempo da incorniciare consegna alla Nazionale Italiana Femminile il primo, storico successo esterno nel Sei Nazioni: questo pomeriggio a Bridgend le Azzurre di Andrea Di Giandomenico e Luca Bot hanno superato il Galles 15-19 ribaltando nella ripresa il passivo di 12-0 rimediato nella prima frazione di gioco.

Nei primi quaranta minuti di gioco Zangirolami e compagne hanno faticato a costruire gioco, lasciandosi trafiggere in due occasioni dalle manovre delle trequarti gallesi che, già in passato, avevano creato più di un problema alla difesa italiana.

Sotto per 12-0 a fine primo tempo dopo aver giocato anche in inferiorità numerica per il giallo all’apertura Tondinelli, l’Italia ha ritrovato durante l’intervallo voglia di costruire gioco ed osare: nel primo quarto d’ora della ripresa, la seconda linea della Benetton Treviso Flavia Severin ha messo in scena il proprio spettacolo personale, andando a schiacciare due volte al di là della linea di meta e pareggiando lo score. Al diciassettesimo è stata l’ala del Valsugana, Maria Diletta Veronese, a portare al di là della linea l’ovale della vittoria.


Inutile il calcio piazzato gallese al venticinquesimo e i successivi sforzi delle padrone di casa di rovesciare ancora una volta lo score: la difesa italiana ha stretto le proprie maglie e resistito sino al fischio finale che ha sancito una delle vittorie più belle nella giovane storia del rugby italiano al femminile.


Commossa, a fine gara, la team manager Maria Cristina Tonna: “Il rientro nello spogliatoio ha rappresentato la svolta della gara. I tecnici hanno chiesto alle ragazze di tornare in campo per divertirsi, per mettere in mostra quello che sanno fare. Nei secondi quaranta minuti abbiamo dimostrato di poter giocare un ottimo rugby, questa vittoria è per tutte le ragazze che giocano a rugby nel nostro Paese”.


Bridgend – domenica 21 marzo 2010

RBS 6 Nazioni femminile, V giornata

GALLES v ITALIA 15-19 (12-0)

Marcatori: p.t. 25’ cp. Thomas N. tr., Evans N. (7-0); 34’ m. Evans N. (12-0); s.t. 4’ m. Severin (12-5); 14’ m. Severin tr. Tondinelli (12-12); 17’ m. Veronese tr. Tondinelli (12-19); 25’ cp. Thomas A. (15-19)

Galles: Evans M.; Young, Redman, Thomas N., Evans N.; Thomas A., Day; Berry (cap), Kift, Nicholas; Taylor, Hallett; Davies, Bowden, Edwards

Italia: Furlan; Barattin, Cioffi, Zangirolami (cap), Veronese; Tondinelli, Schiavon Va.; Gaudino, Este, Campanella; Pettinelli, Severin; Gai (10’ st. Gini), Peron, Cucchiella

Arbitro: Ttofa (Inghilterra)

Note: cartellino giallo a Tondinelli al 21’ pt.

Federugby
ART. 21 PRIMO COMMA COSTITUZIONE: "TUTTI HANNO IL DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO, CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE".

PURTROPPO TANTE PERSONE NON LO CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON CONOSCERLO.

 


I marchi Juventus, Juve e il logo sono di esclusiva proprietà di Juventus F.C. SpA. Questo sito non è in alcun modo autorizzato da o connesso con la Juventus F.C. SpA o il sito ufficiale del club. Il link a siti esterni non implica il riconoscimento degli stessi da parte di PBN.com. Per segnalazioni, suggerimenti, critiche, richieste e quant'altro scrivi a:
webmaster@pianetabianconero.com