PianetaBiancoNero

Altri sports => Tutto il resto => Topic aperto da: PITTSBURGH STEELERS - 17 Settembre 2008, 21:49:09

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 17 Settembre 2008, 21:49:09
Per quel poco che resta fino all'inizio della regular season!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Settembre 2008, 20:24:19
NEW YORK (Usa), 18 settembre 2008 - "Siamo estremamente ottimisti sul fatto che Danilo Gallinari sarà pronto per l'inizio del training camp". Parola di Art Tellem, agente dell'ex talento di Milano, ancora fermo ai box dopo la botta alla schiena rimediata lo scorso 14 luglio che gli è costata la Summer League e gli impegni con la Nazionale.
PREOCCUPAZIONE - Le dichiarazioni di Tellem, riportate dal New York Times, servono a rassicurare l'ambiente dei Knicks, preoccupatissimi per lo stato di salute della schiena del Gallo, sesta scelta all'ultimo draft, tanto da avere dubbi sulla presenza dell'azzurro il prossimo 30 settembre a Saratoga Springs, da dove inizierà l'avventura della nuova squadra firmata Mike D'Antoni. L'infortunio di Gallinari alla prima con la canotta dei Knicks sembrava di poco conto, ma i due mesi successivi di inattività e i continui dolori alla schiena hanno sollevato tantissime perplessità sull'italiano, che dopo i fischi ricevuti dal pubblico del Madison Square Garden la notte del draft sembrava aver conquistato i tifosi della Grande Mela. Danilo in questi giorni è a New York: per affrettare il recupero Gallinari si è sottoposto ad un trattamento a base di cortisone.
ARENAS - Nuovi guai fisici anche per Gilbert Arenas: la stella dei Washington Wizards, che in estate aveva firmato un contratto da 111 milioni di dollari, starà fuori almeno fino a dicembre per sottoporsi ad una nuova operazione (la terza in 17 mesi). Lo scorso anno il play aveva perso le prime 69 partite della stagione.
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Settembre 2008, 09:07:34
NEW YORK (Usa), 22 settembre 2008 - In attesa del training camp, che scatta tra una settimana a Saratoga Springs, New York, e di capire se la sua schiena è finalmente guarita dall'infortunio che lo tiene fermo dallo scorso 14 luglio, Danilo Gallinari si gode un po' di vita nella Grande Mela. Venerdì sera tappa al Madison Square Garden, quella che da fine ottobre sarà la sua nuova casa, per il match di Wnba tra New York Liberty e Connecticut. Il giorno dopo visita a Little Italy, nel quartiere storico degli emigrati italiani, per la festa di San Gennaro.
INFORTUNIO - "La schiena sta meglio - confida Gallinari al sito ufficiale dei Knicks, che ha dedicato all'azzurro una lunga intervista -. Penso che sarò a posto per l'inizio della stagione. Per riprendermi mi sono curato e ho riposato: me la sono presa comoda".
ASSAGGIO - Danilo è tornato a New York una decina di giorni fa, dopo le vacanze a Formentera e il mancato impegno con la Nazionale, a causa sempre dell'infortunio alla schiena rimediato in Summer League a luglio. Ha preso casa a White Plains, 35km a nord del Madison Square Garden, e in settimana ha incontrato i nuovi compagni, che stanno già allenandosi anche se l'inizio del training camp è fissato per il 30 settembre: "Questa settimana sono stato al Training Center tutti i giorni. Tutti quanti mi hanno dato consigli, e mi sono trovato bene con ognuno di loro. Mi hanno chiesto come sono l'Italia e l'Europa: ho risposto loro che dovrebbero visitarla ogni estate. Scherzi a parte questa è una squadra con molto talento: sarà bello farne parte". Gallinari, che negli Stati Uniti è accompagnato dal padre Vittorio e da un amico, ha incontrato anche il suo nuovo coach, Mike D'Antoni, e il nuovo presidente dei Knicks, Donnie Walsh: "Con D'Antoni non abbiamo parlato di basket - racconta Gallinari -, ma di quello che sto facendo qui e di come ho passato l'estate. Anche con Walsh ho parlato di queste cose".
NEW YORK - Con la Grande Mela per Gallinari è stato amore a prima vista: "Amo New York e i suoi tifosi - racconta il Gallo, che fin da prima del draft aveva espresso il desiderio di sbarcare in riva all'Hudson -. Per me la notte più eccitante è stata quella del draft, ma l'emozione è durata poco perché sono rientrato subito in Italia. Non vedevo l'ora di tornare qui". La serata da spettatore al match delle Liberty è stata la prima di Gallinari al Madison Square Garden: "C'è una bella atmosfera, non ho mai giocato in un'Arena così grande. Ma non sono ancora sceso in campo: per quello aspetto la prima partita. ".
STAGIONE - Dall'italiano i fans dei Knicks si aspettano molto: i fischi della notte del draft sembrano un lontano ricordo, e in molti già sfoggiano la casacca dei Knicks con il numero 8 sulla schiena: "La pressione non mi spaventa - spiega il Gallo, che ha compiuto 20 anni lo scorso 8 agosto -, anzi mi piace. Fa parte del lavoro, e tutta la squadra dovrà tenerne conto. Ma è una situazione che mi piace, perché è lì che vengono fuori i giocatori veri. Ai tifosi dico: vinciamo insieme".
AVVERSARI - "Non vedo l'ora di affrontare LeBron James, Kobe Bryant e tutti gli altri giocatori che ho visto finora solo in televisione: sono i miei idoli - confessa Gallinari -. Bargnani? Sarà divertente giocare contro di lui".
ITALIA - "Non mi mancherà il campionato italiano ma l'Italia in generale - chiude Gallinari -. E' dove ci sono la mia vita e i miei amici, e saranno sempre lì. Ma nel basket giocare nella Nba è quello che ho sempre voluto. E' il mio sogno e non vedo l'ora di viverlo".
Davide Chinellato
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 23 Settembre 2008, 09:43:45
Vai Gallo!! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 23 Settembre 2008, 13:24:50
sempre più italiani in NBA  ;) bello così
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 23 Settembre 2008, 13:29:29
sempre più italiani in NBA  ;) bello così
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 08 Ottobre 2008, 11:56:44
Nba: preseason, bene Bargnani
10.44 08/10/2008, ANSA.it - Sport News


I Raptors battono i Cavaliers e il 'Mago' realizza 15 punti
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 08 Ottobre 2008, 15:55:39
Not bad.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 28 Ottobre 2008, 08:47:46
Cleveland-Boston
Milwakee-Chicago
Portland-LA Lakers

Con queste partite riparte il piu bel campionato del mondo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Ottobre 2008, 09:14:59
GO CELTICS GO
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 28 Ottobre 2008, 09:56:43
L'unico sport americano dove postate regolarmente.....ma h.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 28 Ottobre 2008, 10:40:08
presente  :D :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 28 Ottobre 2008, 11:21:55
NBA, i love this game.  8)
FORZA BULLS !  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 28 Ottobre 2008, 14:39:35
NBA, i love this game.  8)
FORZA BULLS !  :D

E Suns. Anche Sonics (simpatici).
Oh so' O'Pallonaro della NBA.  ::) :P >:D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 28 Ottobre 2008, 14:41:22
(http://ivyleagueil.com/blog/wp-content/uploads/2008/05/kobe-bryant-6-med.jpg)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Ottobre 2008, 14:41:43
io rimango nello stesso stato :)  >:D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 28 Ottobre 2008, 14:43:47
I Bulls sono da sempre la mia prima squadra. Ad Ovest tifo Suns di brutto, quella dei Sonics è solo una simpatia.  :P
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 28 Ottobre 2008, 14:44:05
NBA:SI PARTE

NEW YORK, 27 ottobre - Comincia domani notte la stagione NBA. I Los Angeles Lakers di Kobe Bryant e i Boston Celtics di Kevin Garnett, finaliste nel giugno scorso, sono ovviamente le due squadre da battere. Le due franchigie più titolate della Lega non sono cambiate molto rispetto alla scorsa stagione e l'ossatura principale dei due team è rimasta la stessa. Analizziamo la situazione delle due Conference per capire cosa potrebbe avvenire in questa nuova e appassionante stagione.

WESTERN CONFERENCE
Ovviamente i favoriti d'obbligo per la conquista del titolo nella conference dell'Ovest sono i Los Angeles Lakers. Un recente sondaggio operato dalla NBA ha evidenziato come il 49% dei general manager è convinto che i gialloviola di Los Angeles siano i favoriti assoluti per il titolo NBA. Figuriamoci nello stravolto "ovest" di quest'anno. Basti pensare che i campioni in carica di Boston hanno ottenuto il 19% dei gradimenti. Si tratta solamente di sondaggi quindi lasciano il tempo che trovano soprattutto considerando che all'inizio della stagione passata erano stati i San Antonio Spurs i preferiti da parte dei gm. Per i Lakers di certo il cammino sarà molto complesso eppure non sembra essereci una squadra capace di mettere in difficoltà una franchigia che, nel suo quintetto base, potrà mettere in evidenza una coppia dI qualità, sostanza e potenza come quella formata da Andrew Bynum (al rientro dopo l'infortunio al gionocchio dello scorso gennaio) e lo spagnolo Pau Gasol. Il rientro di Trevor Ariza a pieno regime, inoltre, permetterà ai gialloviola di presentare una difesa sul perimetro che nelle scorse finali è stata la principale causa della sconfitta per 4-2 contro i Celtics.

L'ARMA IN PIÙ - La panchina, poi, nonostante l'addio di Ronny Turiaf (passato a Golden State) è rimasta di valore assoluto: Radmanovic (tiratore d'eccezione se impiegato con parsimonia), Farmar (play rapido e veloce in grado di dare quel cambio di velocità che serve in certi momenti) e soprattutto Odom (nel nuovo, insolito ruolo di sesto uomo) potranno essere le armi in più di una squadra che al momento non presenta punti deboli. Senza dimenticare poi Kobe Bryant. Conquistato l'oro questa estate alle Olimpiadi di Pechino il nuovo obiettivo per il figlio di Jelly Bean è quello di mettersi al dito l'anello di campione NBA ricoprendo un ruolo di primo piano (e ovviamente l'MVP delle finali). Coach Phil Jackson ha deciso di decrementare il suo minutaggio per riuscire nell'impresa e forse questa potrebbe rivelarsi come l'arma vincente.

Danilo Gallinari, ala dei New York Knicks© AP/LaPresse
LE AVVERSARIE - Chi potrà dunque fermare la corsa lacustre? È un anno dispari, quindi la principale candidata potrebbero essere i San Antonio Spurs di Tim Duncan. Eppure gli anni passano per tutti e il roster a disposizione di Gregg Popovich non sembra essere in grado di poter impensierire quello dei Lakers. La vivacità, la freschezza e l'esperienza dei Lakers potrebbero avere la meglio sulla longevità di una squadra che sembra essere arrivata alla fine del suo ciclo. Ginobili ha patito l’ennesimo infortunio, Duncan, Bowen, Finley, Oberto e Kurt Thomas hanno un anno in più e nulla o quasi (Roger Mason) è arrivato dal mercato. Resta però un gruppo unito, che si conosce e gioca a memoria, che sa come si vincono le sfide playoffs e che venderà cara la pelle in ogni circostanza. Certo, ci sono i Dallas Mavericks, grande delusa degli ultimi anni, reduce da una finale NBA gettata alle ortiche contro gli Heat e due apparizioni fugaci ai playoffs con eliminazione al primo turno. Avery Johnson non è più alla guida della squadra. C'è Rick Carlisle, ex Indiana Pacers, ed il ritorno di DeSagana Diop. Ma non sembrano essere cambiamenti sufficienti per garantire quella competitività necessaria.

IL NUOVO CHE AVANZA - Molto più pericolosi potrebbero essere i New Orleans Hornets. Non solo per la coppia Tyson Chandler-Chris Paul (quasi MVP l'anno passato), ma soprattutto per l'arrivo del campione NBA con i Celtics James Posey, clutch player per antonomasia degli ultimi playoffs. La partenza di Pargo (direzione Russia) è stata coperta con Mike James. Chiude il quadro la presenza di un David West chiamato a confermarsi dopo la splendida stagione 2008. Punto debole forse una panchina troppo corta. Altro pericolo significativo per i Lakers saranno certamente gli Houston Rockets. Non solo più Yao-McGrady, ma anche Artest che finalmente darà quella continuità sui 28 metri (non solo difesa dunque) che è sempre mancata ai texani. Ci sarà anche il ritorno di Scola e la presenza di Rafer "Skip to me Lou" Altson. Senza dimenticare gente come Brent Barry e Shane Battier che sui due lati del campo (tanto per tornare al discorso precedente) potrebbero fare la differenza. Punto debole l'estrema propensione agli infortuni degli elementi fondamentali del roster. Se l'infermeria resterà vuota i Rockets sono il pericolo n° 1 per i lacustri. Altre squadre pericolose sono sicuramente gli Utah Jazz del trio Williams-Okur-Boozer e i rinnovati Phoenix Suns di Terry Porter che in panchina ha preso il posto di Mike D'Antoni finito ai New York Knikcs. Vera outsider potrebbero essere i Portland Trailblazers, squadra che per il futuro probabilmente sarà l'avversaria principale dei Lakers. Accanto ad un Roy sempre più maturo ci saranno LaMarcus Aldridge e Greg Oden (l'infortunio al ginocchio è parte del passato). Se escludiamo l'elemento dell'esperienza i Blazers possono diventare pericolosi da subito. Per le altre si tratterà solamente di una stagione di passaggio in attesa di futuri successi.

EASTERN CONFERENCE
Per quanto riguarda la Eastern Conference, fare previsioni per la nuova stagione è molto complesso. Chiaro che i Celtics sono il team da battere. La squadra è praticamente la stessa con il solo addio di Posey. La compattezza e l'esperienza del gruppo faranno ancora la differenza. Dietro, invece, è pura bagarre: Detroit e Cleveland sono le squadre più accreditate, mentre per il resto è tutto un'incognita. Parola d'ordine sarà l'equilibrio. Da non sottovalutare gli Orlando Magic ed i Toronto Raptors con l'italiano Andrea Bargnani chiamato alla stagione del riscatto. Le prove d'appello sono finite. In zona playmaking c'è Calderon (addio a TJ Ford) con l'aggiunta sotto i tabelloni di Jermaine O’Neal. La presenza di Chris Bosh completa il quadro per l'unica squadra non a stelle e strisce. Incognita sono i nuovi New York Knicks di Gallinari e D'Antoni che potrebbero essere, se due o tre situazioni si risolveranno per il meglio (fra i quali la schiena dell'ala itlaiana) l'assoluta sorpresa di questa stagione. D'altra parte il marchio D'Antoni è garanzia assoluta. Attenzione ai Philadelphia 76ers con Elton Brand voglioso di riscatto dopo una stagione passata in infermeria e Iguodala sempre pronto a migliorare (e "volare"). Il resto, francamente, non ci sembra all'altezza delle corazzate dell'ovest (o le migliori squadre dell'est) e dunque per tutte le altre sarà una stagione di passaggio.

CDS
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ilmaestro76 - 28 Ottobre 2008, 14:58:04
...
FORZA BULLS !  :D
bei tempi.....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 28 Ottobre 2008, 14:59:20
bei tempi.....

(http://tbn0.google.com/images?q=tbn:yACv2eCRJGmiIM:http://i240.photobucket.com/albums/ff304/mykemac/michael-jordan.jpg)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Ottobre 2008, 15:02:29
l altra notte vedendo nba tv ..hanno fatto una sequela di ' greatest moments in nba history'

ad un certo punto MJ aveva un lato tutto bloccato tranne un 10 cm...ci sinfila dentro...ma essendo ditante dal canestro, penso ''ora lo mette appoggiato al tabellone''...ebbene no..toppavo...in volo, cambia mano da un effetto micidiale con la mano sx e la palla dopo una parabola perfetta si infila nel canestro senza far muovere la retina

alle 3 e mezza di notte ho applaudito e gridato
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 28 Ottobre 2008, 15:04:22
l altra notte vedendo nba tv ..hanno fatto una sequela di ' greatest moments in nba history'

ad un certo punto MJ aveva un lato tutto bloccato tranne un 10 cm...ci sinfila dentro...ma essendo ditante dal canestro, penso ''ora lo mette appoggiato al tabellone''...ebbene no..toppavo...in volo, cambia mano da un effetto micidiale con la mano sx e la palla dopo una parabola perfetta si infila nel canestro senza far muovere la retina

alle 3 e mezza di notte ho applaudito e gridato

Era (è) un mito.  :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 28 Ottobre 2008, 15:28:50
Stefano in pre-season Chicago ha già fatto la festa ai Bucks - 129-113.  :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 28 Ottobre 2008, 15:33:23
Stefano in pre-season Chicago ha già fatto la festa ai Bucks - 129-113.  :))

Speriamo di ripeterci.  :D ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 28 Ottobre 2008, 16:38:12
Tifo Spurs, am sarebbe un miracolo se arrivassero in fondo.
Mi intrigano parecchio i Blazers con Oden...potrebbero aprire un ciclo.
Spero che D'Antoni e Gallinari chiudano l'annata in positivo...NY è una piazza troppo importante per vivere ai margini.
Se i Lakers arrivano in finale spero ritrovino i Celtics e spero finisca come l'ultima volta ;D

P.S.
Kobe NON è un leader :P :P
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 28 Ottobre 2008, 18:39:02
Tifo Spurs, am sarebbe un miracolo se arrivassero in fondo.
Mi intrigano parecchio i Blazers con Oden...potrebbero aprire un ciclo.
Spero che D'Antoni e Gallinari chiudano l'annata in positivo...NY è una piazza troppo importante per vivere ai margini.
Se i Lakers arrivano in finale spero ritrovino i Celtics e spero finisca come l'ultima volta ;D

P.S.
Kobe NON è un leader :P :P

tu getti benzina sul fuoco

comunque forza bulls  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 28 Ottobre 2008, 18:44:22
Kobe NON è un leader

 +Si
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: thomast - 28 Ottobre 2008, 19:02:07
Tifo Knicks da una vita...ma sarà l'ennesimo anno di transizione......sp ero almeno nei playoff e nel gioco di Mike..
Favoriti i Lakers..
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 29 Ottobre 2008, 08:42:20
Boston Celtics-Cleveland Cavaliers 90-85
Dopo la cerimonia della consegna dell’anello, le lacrime di Paul Pierce e l’innalzamento dello 17º stendardo di campioni Nba sulle note di “It’s a beautiful day” degli U2, i Celtics inaugurano la stagione 2008/09 prendendosi anche la vittoria contro i Cavs di LeBron James. L’mvp delle ultime finali Paul Pierce realizza 27 punti, mentre James arriva a quota 22, ma sbaglia un layup e due tiri liberi nei 40” finali. Pierce segna 11 punti nel terzo quarto e mantiene Boston in vantaggio (67-63). I campioni in carica sono a +3 a un minuto dalla sirena dopo una tripla di Mo Williams, poi James accorcia ancora le distanze con un tiro libero, ma Pierce batte la difesa pressing avversaria con un lancio lungo per Powe che segna il canestro della sicurezza. Sono solo 8 i punti di Ray Allen e 11 quelli di Garnett.
Boston: Pierce 27 (10/19), Rondo 14, Powe 13. Rimbalzi: Perkins 8. Assist: Rondo 6.
Cleveland: James 22 (9/21), Ilgauskas 15, Williams 12. Rimbalzi: Varejao 9. Assist: James 6.

Chicago Bulls-Milwaukee Bucks 108-95
I Chicago Bulls partono con il piede giusto respingendo l’assalto dei Bucks guidati in panchina dall’ex Scott Skiles. Il migliore in campo è Luol Deng ben assistito da Ben Gordon. Non passa inosservato il debutto del rookie prima scelta assoluta del draft Derrick Rose. La guardia dei Bulls dà subito un assaggio della sua velocità e forza fisica e si rende protagonista di alcuni passaggi spettacolari che esaltano il pubblico. Rose finisce con 9 assist, ma la sua prova è anche costellata da qualche errore con 3/9 al tiro (11 punti) e 4 palle perse.
Chicago: Deng 21 (8/13), Gordon 18, Thomas e Hinrich 15. Rimbalzi: Thomas 10. Assist: Rose 9.
Milwaukee: Redd 30 (10/19), Jefferson 15, Allen 10. Rimbalzi: Bogut 7. Assist: Lou e Bell 5.

L.A. Lakers-Portland Blazers 96-76
Tutto facile per Kobe Bryant e compagni allo Staples Center dove la squadra di casa domina l’incontro con i Blazers dalle prime battute. Con quindici lunghezze di vantaggio all’intervallo, i Lakers mantengono il controllo anche nel secondo tempo mostrandosi in ottima serata dalla lunga distanza (7/10 da tre). Per il rookie spagnolo Rudy Fernandez (autore di 3/5 da tre) è un debutto di tutto rispetto con ottime cifre: 29’ in campo e 16 punti con 5/10 al tiro, 2 recuperi e 4 assist.
L.A. Lakers: Bryant 23 (9/17), Gasol 15, Ariza 11. Rimbalzi: Bryant 11. Assist: Farmar 6.
Portland: Outlaw 18 (8/15), Fernandez 16, Roy 14. Rimbalzi: Przybilla 11. Assist: Roy 5.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 29 Ottobre 2008, 09:12:12
e 1
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 29 Ottobre 2008, 09:47:42
I Bulls coi soliti noti da anni ormai. Quest'anno a Boston si consolino con l'NBA perché negli altri sport gli danno (o han dato) pappa e ceci.  :D ::)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 29 Ottobre 2008, 12:04:17
Buono inizio.  :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 29 Ottobre 2008, 13:13:17
Buono inizio.  :)

YES! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: franco causio68 - 29 Ottobre 2008, 17:27:40
lo sò che non centra nulla con la nba che tra l'altro ODIO ;D ;D

ma esistono ancora gli harlem globetrotters?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 29 Ottobre 2008, 18:08:46
si

http://www.harlemglobetrotters.com/ (http://www.harlemglobetrotters.com/)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 29 Ottobre 2008, 18:20:05
lo sò che non centra nulla con la nba che tra l'altro ODIO ;D ;D

mariamaculata
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 29 Ottobre 2008, 19:58:47
lo sò che non centra nulla con la nba che tra l'altro ODIO ;D ;D

ma esistono ancora gli harlem globetrotters?

Yes amico. ;)
Beh odiare è una parola grossa (visto lo spettacolo), però preferisco la MLB, la NFL, poi NBA ed NHL nell'ordine.  :)) Con tanti saluti a O'Pallonaro.  :P
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 30 Ottobre 2008, 07:50:56
RISULTATI del 29.10.2008



San Antonio - Phoenix 98-103  ::)
Philadelphia - Toronto 84-95
Orlando - Atlanta 85-99
Detroit - Indiana 100-94
Houston - Memphis 82-71
L.A. Clippers - L.A. Lakers 79-117
Washington - New Jersey 85-95  ::)
New York - Miami 120-115
Minnesota - Sacramento 98-96
Oklahoma City - Milwaukee 87-98
Utah - Denver 98-94
Golden State - New Orleans 103-108
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 30 Ottobre 2008, 09:23:45
Los Angeles Clippers-Los Angeles Lakers 79-117
Seconda larga vittoria in altrettante partite per i Lakers, che annichiliscono i Clippers nel primo derby stagionale. I ragazzi di Phil Jackson (che fa partire Odom dalla panchina) giocano bene su entrambi i lati del campo, concedendo appena il 38% dal campo ai rossoblu e distribuendo molto bene i tiri. Ottimo l’impatto di Andrew Bynum sotto canestro (3 stoppate), male il debutto losangelino per Baron Davis (4/13 al tiro). I Lakers scappano con un parziale di 24-6 all’inizio del secondo quarto e non si voltano più indietro. Coach Mike Dunleavy conferma i meriti degli avversari: “Possono essere una delle tre migliori squadre difensive della Lega, e in più hanno Kobe”.
L.A Clippers: Thornton 16 (7/14, 0/1), Thomas 11, Mobley 11, Davis 11. Rimbalzi: Thomas 8. Assist: Davis 7.
L.A Lakers: Bryant 16 (5/10, 0/2, 6/7 tl), Fisher 15, Farmar 15, Gasol 13, Bynum 12, Ariza 11, Mihm 10. Rimbalzi: Bynum e Gasol 9. Assist: Gasol 6.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 30 Ottobre 2008, 09:29:08
ma i clippers riusciranno mai a vincere un derby ?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 30 Ottobre 2008, 09:30:39
ma i clippers riusciranno mai a vincere un derby ?

Quest'anno almeno 1 lo vinceranno
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 30 Ottobre 2008, 09:49:25
Los Angeles Clippers-Los Angeles Lakers 79-117
Seconda larga vittoria in altrettante partite per i Lakers, che annichiliscono i Clippers nel primo derby stagionale. I ragazzi di Phil Jackson (che fa partire Odom dalla panchina) giocano bene su entrambi i lati del campo, concedendo appena il 38% dal campo ai rossoblu e distribuendo molto bene i tiri. Ottimo l’impatto di Andrew Bynum sotto canestro (3 stoppate), male il debutto losangelino per Baron Davis (4/13 al tiro). I Lakers scappano con un parziale di 24-6 all’inizio del secondo quarto e non si voltano più indietro. Coach Mike Dunleavy conferma i meriti degli avversari: “Possono essere una delle tre migliori squadre difensive della Lega, e in più hanno Kobe”.
L.A Clippers: Thornton 16 (7/14, 0/1), Thomas 11, Mobley 11, Davis 11. Rimbalzi: Thomas 8. Assist: Davis 7.
L.A Lakers: Bryant 16 (5/10, 0/2, 6/7 tl), Fisher 15, Farmar 15, Gasol 13, Bynum 12, Ariza 11, Mihm 10. Rimbalzi: Bynum e Gasol 9. Assist: Gasol 6.


E te pareva!! ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 30 Ottobre 2008, 22:55:02
Los Angeles Clippers-Los Angeles Lakers 79-117
Seconda larga vittoria in altrettante partite per i Lakers, che annichiliscono i Clippers nel primo derby stagionale. I ragazzi di Phil Jackson (che fa partire Odom dalla panchina) giocano bene su entrambi i lati del campo, concedendo appena il 38% dal campo ai rossoblu e distribuendo molto bene i tiri. Ottimo l’impatto di Andrew Bynum sotto canestro (3 stoppate), male il debutto losangelino per Baron Davis (4/13 al tiro). I Lakers scappano con un parziale di 24-6 all’inizio del secondo quarto e non si voltano più indietro. Coach Mike Dunleavy conferma i meriti degli avversari: “Possono essere una delle tre migliori squadre difensive della Lega, e in più hanno Kobe”.
L.A Clippers: Thornton 16 (7/14, 0/1), Thomas 11, Mobley 11, Davis 11. Rimbalzi: Thomas 8. Assist: Davis 7.
L.A Lakers: Bryant 16 (5/10, 0/2, 6/7 tl), Fisher 15, Farmar 15, Gasol 13, Bynum 12, Ariza 11, Mihm 10. Rimbalzi: Bynum e Gasol 9. Assist: Gasol 6.


ANDIAMO AVANTI COSI': FORZA GIALLOVIOLA !!! ;) GRANDISSIMO KOBE, NOSTRO LEADER ! :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 31 Ottobre 2008, 10:08:46
Nba, Howard e Nowitzki non bastano a Dallas


NEW YORK - Esordio deludente per i Dallas Mavericks nel campionato Nba. Alla squadra di Rick Carlisle non e' stato sufficiente l'apporto di Josh Howard e Dirk Nowitzki, 64 punti in due, per avere ragione degli Houston Rockets nel derby texano. Fatale a Dallas l'ultimo quarto di partita, nel quale i Mavs sono letteralmente crollati (27-16 il parziale) cedendo 112-102 sul proprio parquet. Ecco i risultati dei tre incontri disputati ieri:

Cleveland-Charlotte 96-79
Dallas-Houston 102-112
Phoenix-New Orleans 92-108
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 02 Novembre 2008, 09:19:15
Basket: Nba, Gasol e Bryant trascinano i Lakers

NEW YORK - 16 punti e 16 rimbalzi per Paul Gasol, 33 punti e 4 rimbalzi per Kobe Bryant: la coppia d'oro dei Los Angeles Lakers si e' confermata ancora una volta tale e ha trascinato i gialloviola al successo 104-97 sui Denver Nuggets. La difesa dei Lakers ha limitato a dovere sia Carmelo Anthony (13 punti, 8/21 al tiro), che Allen Iverson (13 punti, 4/11 dal campo). Ancora a secco, in termini di punti, Andrea Bargnani che pero' ha dato il suo solito apporto in fase difensiva e catturando 5 rimbalzi in 17', nella vittoriosa sfida dei Toronto Raptors sul campo dei Milwaukee Bucks. Ancora una volta non ha visto il parquet Marco Belinelli, rimasto in panchina nella gara vinta da Golden State sul campo di New Jersey. Prima sconfitta stagionale per i campioni in carica di Boston. Ecco il dettaglio dei risultati:

Atlanta-Philadelphia 95-88
Charlotte-Miami 100-87
Indiana-Boston 95-79
Orlando-Sacramento 121-103
Detroit-Washington 117-109
New Jersey-Golden State 97-105
Minnesota-Dallas 85-95
New Orleans-Cleveland 104-92
Chicago-Memphis 96-86
Houston-Oklahoma 89-77
Milwaukee-Toronto 87-91
Denver-LA Lakers 97-104
Utah-LA Clippers 101-79
Phoenix-Portland 107-96
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 02 Novembre 2008, 10:16:20
Sorprendente la vittoria dei Pacers sui Celtica, specie in quelle dimensioni!
Bene Chicago e Phoenix tornano a vincere, dopo una battutina d'arresto.
Avete visto D.Rose dei Bulls?  ::)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 02 Novembre 2008, 13:42:33
Buono tornare subito a vincere, la sconfitta a Boston ci poteva stare.
Ho visto un grandissimo Bargnani invece l'altra sera, speriamo continui così.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 02 Novembre 2008, 14:57:00
Ho visto un grandissimo Bargnani invece l'altra sera, speriamo continui così.  ;)

 ;) ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 02 Novembre 2008, 15:35:05
Buono tornare subito a vincere, la sconfitta a Boston ci poteva stare.

Certo, però non voglio perdere con certi punteggi e vedere la "primavera" in campo nell'ultimo quarter con i titolari fuori dai giochi!! >:( >:(

Citazione
Ho visto un grandissimo Bargnani invece l'altra sera, speriamo continui così.  ;)
I Raptors come squadra son partiti benone (3-0).  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 03 Novembre 2008, 09:30:53
Basket: Nba, Knicks battuti al Madison


NEW YORK - Serata di riposo per Danilo Gallinari, non impiegato da Mike D'Antoni nella sconfitta dei NY Knicks in casa contro Milwaukee per 94-86. Primo successo in stagione per Oklahoma City: i Thunder hanno battuto 88-85 Minnesota.

Agr
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 03 Novembre 2008, 09:33:15
sono antico ...non sapevo che esistesse una squadra ad oklahoma...li immaginavo tra i quaccheri e i covoni di fieno
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 03 Novembre 2008, 09:35:31
sono antico ...non sapevo che esistesse una squadra ad oklahoma...li immaginavo tra i quaccheri e i covoni di fieno

Sono gli ex Seattle Sonics.  :D ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 03 Novembre 2008, 22:56:49
Intanto super scambio:
Iverson a detroit x Billups, McDyees e Samb...

Difficile da decifrare a prima vista: di sicuro denver mi sembri che stia dismettendo (in estate aveva già scambiato praticamente gratis Camby). Detroit prende un giocatore dalla carriera straordinaria e che può dare ancora tanto: Iverson darà una scossa  a Detroit.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 04 Novembre 2008, 00:24:22
Intanto super scambio:
Iverson a detroit x Billups, McDyees e Samb...

Difficile da decifrare a prima vista: di sicuro denver mi sembri che stia dismettendo (in estate aveva già scambiato praticamente gratis Camby). Detroit prende un giocatore dalla carriera straordinaria e che può dare ancora tanto: Iverson darà una scossa  a Detroit.

:o :o :o :o
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 04 Novembre 2008, 08:55:37
Mah:3 giocatori sul viale del tramonto.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 04 Novembre 2008, 08:56:26
3/11/2008

LA Clippers-Utah 73-89
Philadelphia-Sacramento 125-91
Memphis-Golden State 90-79
Orlando-Chicago 96-93
Charlotte-Detroit 83-101
Dallas-Cleveland 81-100
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 04 Novembre 2008, 13:11:56
Intanto super scambio:
Iverson a detroit x Billups, McDyees e Samb...

Difficile da decifrare a prima vista: di sicuro denver mi sembri che stia dismettendo (in estate aveva già scambiato praticamente gratis Camby). Detroit prende un giocatore dalla carriera straordinaria e che può dare ancora tanto: Iverson darà una scossa  a Detroit.
Per me ci guadagna Denver.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 05 Novembre 2008, 09:27:28
4/11/2008

San Antonio Spurs-Dallas Mavericks 81-98
San Antonio: Parker 22 (8/15), Duncan 19 (8/15). Rimbalzi: Duncan 15. Assist: Parker 3.
Dallas: Nowitzki 30 (13/24), Terry 29 (13/21), Howard 14. Rimbalzi: Howard 12. Assist: Kidd 10.

Houston Rockets-Boston Celtics 99-103


Houston: McGrady 26 (9/18), Scola 21 (9/15), Artest 15. Rimbalzi: Scola 9. Assist: Alston 7.
Boston: Allen 29 (11/15), Perkins 15, Garnett 14. Rimbalzi: Garnett 10. Assist: Rondo 7.

New Jersey Nets-Phoenix Suns 86-114


New Jersey: Carter 19 (7/14), Yi 15. Rimbalzi: Yi 8. Assist: Harris 7.
Phoenix: Bell 22 (7/9), O’Neal 18 (7/8, 4/5 tl), Stoudemire 14. Rimbalzi: Barnes 7. Assist: Nash 11.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 05 Novembre 2008, 09:31:53
ma vieni
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 05 Novembre 2008, 09:44:21
Ma vieni!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 05 Novembre 2008, 11:14:21
SA comincia a giocare dopo Natale:prima e' solo training camp
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 05 Novembre 2008, 11:16:52
SA comincia a giocare dopo Natale:prima e' solo training camp

Così parla un esperto! ;) +Si
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 06 Novembre 2008, 09:50:09
SA comincia a giocare dopo Natale:prima e' solo training camp
Manu è FON DA MEN TA LE....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 06 Novembre 2008, 09:52:32
Così parla un esperto! ;) +Si

Grazie Cris ehehehehehe
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 06 Novembre 2008, 11:15:22
Cmq guferò sempre gli Spurs, specie la merda T.Parker! ;D >:(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 06 Novembre 2008, 21:46:57
Manu è FON DA MEN TA LE....
Sì...è da dire anke ke gli altri sono ormai moooolto vecchi.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 06 Novembre 2008, 23:12:23
Cmq guferò sempre gli Spurs, specie la merda T.Parker! ;D >:(



TOTALMENTE D'ACCORDO, caro Cris ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 07 Novembre 2008, 15:33:21
6/11/2008

Orlando Magic-Philadelphia 76ers 98-88

Orlando: Lewis 20 (7/20), Turkoglu 20 (8/20), Nelson 16, Howard 14. Rimbalzi: Howard, Lewis e Turkoglu 8. Assist: Nelson 9.
Philadelphia: Young 19 (7/18), Iguodala 16, Miller 15, Dalembert 10. Rimbalzi: Dalembert 14. Assist: Iguodala 8.

Portland Trail Blazers-Houston Rockets 101-99 (dts)

Portland: Aldridge 27 (12/19), Roy 17 (6/18), Fernandez 15, Outlaw 14. Rimbalzi: Outlaw 13. Assist: Blake 7.
Houston: McGrady 30 (11/22), Brooks 14, Scola 14, Yao 13. Rimbalzi: Hayes e McGrady 7. Assist: McGrady 8.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 07 Novembre 2008, 15:38:36
Assurdo il 3-pointer di Roy che ha regalato in extremis il successo ai Blazers.  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 10 Novembre 2008, 14:37:27
RISULTATI del 09.11.2008


Charlotte  -Toronto 79-89
L.A Clippers - Dallas 103-92
Oklahoma - Atlanta 85-89
Sacramento - Golden State 115-98
New York - Utah 107-99
Detroit - Boston 76-88
Denver - Memphis 100-90
L.A Lakers - Houston 111-82


Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Novembre 2008, 14:45:58
ma vieni
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 10 Novembre 2008, 14:47:02
Che palle oh, per me niente soddisfazioni negli sports USA ultimamente.
Cmq godo nel vedere Detroit sconfitti! :D :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Novembre 2008, 14:49:18
passerà, cris ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 10 Novembre 2008, 14:52:16
Dopo il calcio sono gli sports (USA) ai quali tengo veramente (come tifo). Vabbè sopravviverò.  :D :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 12 Novembre 2008, 10:42:40
Ennesima partita, ennesima vittoria di mitici LAKERS ! Dallas 99 - Los Angeles 106. 22 punti di Pau ed i soliti 27 del nostro LEADER KOBE ! ;) Sarà dura vincere tutti gli incontri fino all'anello ma ce la metteranno tutta i ragazzi......... :D ;DFORZA LAKERS, SEMPRE ! :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 12 Novembre 2008, 10:50:12
I Lakers quest'anno saranno tostissimi per tutti!! :D ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 12 Novembre 2008, 19:32:59
Intanto è sempre più probabile un intervento chirurgico x Gallinari: in questo caso potrebbe saltare tutta la stagione...spero che i Knicks facciano al scelta migliore x lui.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 13 Novembre 2008, 19:40:19
Benissimo, abbiamo battuto anche New Orleans.......:Hornets 86 - LAKERS 93....con altri tranquillissimi 20 punti del magnifico Kobe :).Andiamo avanti così, decisi e tranquilli.GO LAKERS !!!  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 13 Novembre 2008, 20:01:41
OTTIMO l'avvio di stagione dei Lakers Fabio.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 14 Novembre 2008, 11:04:51
OTTIMO l'avvio di stagione dei Lakers Fabio.  ;)


Direi di sì caro Cris ;) e se gli infortuni si terranno alla larga da gente come Bynum, ad esempio, i gialloviola saranno molto più granitici.....Tenen do conto che finalmente si può contare sul solido apporto anche di quei giocatori situati su pianeti ben distanti da quelli nei quali "vivono" Pau ma soprattutto MISTER MVP 2008 KOBE ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 14 Novembre 2008, 11:07:57
lebron james  ;)

migliore di kobe in tutte le statistiche eccetto che per le steals dove sono pari

1) Points Per Game: Lebron. 30> 28.3
2) Field Goal %: Lebron. 48.4> 45.9
3) Free Throw %: Kobe. 84> 71.2
4) Rebounds. Lebron. 7.9> 6.3
5) Assists. Lebron. 7.2> 5.4
6) Steals. Tie. 1.8
7) Blocked Shots. Lebron. 1.1> .5
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 14 Novembre 2008, 13:43:21
ieri tornato a casa dove mia sorella da 2 giorni era tornata dagli U.S.A e anche stavolta mi ha portato un regalino... maglietta dell'indiana di o'neal da riscaldamento (ho anche i pantaloni da gara e la maglietta ufficiale dei new york)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 14 Novembre 2008, 16:04:36
Kobe è molto meglio di James. Le stats non sempre dicono tutto. Kobe è più leader di James. Poi James gioca (quasi) da solo. Un po' come il primo Michael Jordan. Comunque aspettiamo almeno metà season per fare un riscontro concreto.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 15 Novembre 2008, 10:35:28
Kobe è molto meglio di James. Le stats non sempre dicono tutto. Kobe è più leader di James. Poi James gioca (quasi) da solo. Un po' come il primo Michael Jordan. Comunque aspettiamo almeno metà season per fare un riscontro concreto.



Sono ovviamente d'accordissimo.Altret tanto ovviamente, stiamo discutendo di mostri di NBA.....quindi di alieni del basket.Auguro a Lebron di vincere quest'anno il titolo MVP di cui si è fregiato Kobe nel 2008.Non sto scherzando eh, LEBRON mi è molto simpatico eppoi quando si eleva lì fin sulla vetta dell'Everest per poi schiacciare con tutta la potenza del suo enorme fisico.....bè, anch'io che sono un fanatico dei Lakers non posso far altro che applaudire in piedi !

A proposito, prima sconfitta dei GIALLOVIOLA in casa contro i Pistons di The Answer Allen Iverson.Poco male e stikazzi, prima o poi doveva accadere.......mi consolo con la sconfitta dei Celtics ! Boston e S.Antonio, li odio come inter, fiorentina e toromerda !
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Novembre 2008, 16:08:13
NEW YORK, 17 novembre 2008 - Knicks k.o. in casa con i Mavs trascinati da Nowitzki, Suns ok contro Detroit nonostante l'espulsione di Shaq, ossigeno per gli Spurs a Sacramento.
New York Knicks-Dallas Mavericks 114-124dts
di Simone Sandri
Non poteva capitare un avversario più affamato ai Knicks di Mike D’Antoni. Dallas, infatti, arriva al Madison Square Garden con il morale sotto i tacchi dopo cinque sconfitte consecutive, ma se ne va rinfrancata per una vittoria al supplementare (124-114) ottenuta grazie a Dirk Nowitzki. Danilo Gallinari naturalmente sta in panchina a guardare, situazione che si ripeterà almeno per le prossime quattro settimane ma probabilmente anche più a lungo. Perlomeno l’azzurro sprizza buon umore e sorride un po’ con tutti negli spogliatoio. "Dopo la puntura di cortisone sto un po’ meglio – confessa l’italiano – riesco a dormire ed è già una cosa importante". I Knicks giocano con intensità e mettono in costante difficoltà gli ospiti soprattutto nel primo tempo. Zach Randolph si fa sentire sotto canestro e trova anche il modo di fare male ai Mavs dalla lunga distanza. Dallas alterna pericolose pause a momenti di buon basket, ma nella ripresa la truppa di Mike D’Antoni torna a prendere il sopravvento. La compagine newyorchese sembra in grado di portare a casa il match quando a 3’30’’ dalla sirena Quentin Richardson trova la tripla del 110-103. Con i Mavs con le spalle al muro Dirk Nowitzki però decide di cambiare marcia. New York spreca diverse occasioni in attacco e Dallas ne approfitta per piazzare un 7-0 e trascinare un match che sembrava compromesso al supplementare. Nell’overtime Nowitzki fa quello che vuole, Dallas trova eccellenti conclusioni mentre i Knicks non riescono a realizzare nemmeno un canestro dal campo. La squadra texana così porta a casa una vittoria importante soprattutto dal punto di vista psicologico. "Abbiamo avuto le occasioni per centrare la vittoria – dice deluso Mike D’Antoni – avremmo dovuto chiudere il match durante i tempi regolamentari, non lo abbiamo fatto e Dallas ci ha punito nel supplementare".
New York: Randolph 27 (8/16, 2/4), Richardson 17, Duhon, Crawford 16. Rimbalzi: Randolph 18, Lee 11. Assist: Duhon 12.
Dallas: Nowitzki 39 (12/26, 1/1), Howard 31, Terry 20. Rimbalzi: Nowitzki 15, Singleton 10. Assist: Kidd 9.
Phoenix Suns-Detroit Pistons 104-86
Malgrado l’espulsione di Shaquille O’Neal nel secondo quarto, nessun problema per i Suns di Terry Porter contro Allen Iverson e compagni. Un grande Stoudemire è bastato ad assicurare la dimensione interna ai padroni di casa, che hanno segnato 14 dei primi 19 tiri dal campo e hanno chiuso a +15 all’intervallo (61-46). O’Neal ha segnato 10 punti nel secondo quarto prima del flagrant foul che lo ha tolto della partita a 5’19 dal riposo. I Pistons non sono mai stati una vera e propria minaccia; l’ex Maccabi Will Bynum ha riportato sotto gli ospiti con la palla rubata e il contropiede del -9 (81-72 a 10’26 dalla fine), ma con Boris Diaw e il solito Stoudemire, Phoenix è volata via nuovamente (93-75 a 7’43 dal termine). "I Pistons stanno giocando molto bene", ha detto Stoudemire, "e batterli può essere una bella iniezione di fiducia per noi".
Phoenix: Stoudemire 29 (11/17, 7/8 tl), Nash 17, Diaw 13, O'Neal 12, Hill 11. Rimbalzi: Stoudemire 11. Assist: Nash 7.
Detroit: Hamilton 19 (6/11, 1/2, 4/4 tl), Stuckey 12, Wallace 11, Brown e Prince 10. Rimbalzi: Wallace 9. Assist: Iverson 7.
Sacramento Kings-San Antonio Spurs 88-90
I quarti pari sono quelli migliori, difensivamente parlando, per gli Spurs, che sempre senza Parker e Ginobili conquistano un successo che li avvicina al 50% nel record (ora 4-5), e nelle condizioni in cui versa la squadra di Popovich ogni vittoria pesa molto. Tim Duncan ha prodotto la quarta prestazione consecutiva da almeno 20 punti e 10 rimbalzi, mentre Michael Finley ha trovato nella serata giusta il suo top stagionale. I campioni del 2007 costringono i Kings a un pessimo 5/18 dal campo nell’ultimo periodo; a chiudere il discorso ci pensa Duncan con 4 punti pesantissimi nell’ultimo minuto, compreso il vantaggio finale a 15” dalla fine. "Ora come ora non siamo proprio dei rulli compressori in attacco, per noi è necessario giocare una grande difesa", ha commentato Gregg Popovich.
Sacramento: Salmons 31 (7/9, 3/4, 8/9 tl), Udrih 16, Douby 12, Miller 10. Rimbalzi: Miller e Moore 8. Assist: Udrih e Miller 4.
San Antonio: Finley 21 (5/12, 3/5, 2/2 tl), Duncan 20, Mason 18, Bonner 11, Vaughn 10. Rimbalzi: Duncan 10. Assist: Vaughn 6.
Denver Nuggets-Minnesota Timberwolves 90-84
Tirano malissimo i Nuggets (33.7% dal campo, 11/40 per la coppia Billups-Anthony), ma riescono ugualmente a costringere Minnesota all’ottava sconfitta consecutiva. 8 dei 25 punti dell’ultimo quarto per Denver sono firmati da J.R. Smith, che si conferma un’opzione importantissima dalla panchina. Sotto 69-78 a 6’20 dalla fine, una tripla di Smith ha lanciato un parziale di 15-2 per i padroni di casa, concluso dalla conclusione pesante di Chauncey Billups a 51 secondi dalla fine, che ha messo la partita in mano ai ragazzi di coach Karl (84-80). Con l’ex play dei Pistons in squadra Denver ha vinto 5 partite su 6, anche se stavolta ha dovuto faticare tremendamente: "Non so quante partite si possano vincere nell’arco di una stagione tirando così male", ha detto George Karl alla fine.
Denver: Billups 26 (3/15, 4/8, 8/11 tl), Anthony e Smith 14, Nene 12, Kleiza 11, Martin 10. Rimbalzi: Anthony 12. Assist: Billups 5.
Minnesota: Jefferson 20 (9/17, 2/3 tl), Foye 18, Gomes 12. Rimbalzi: Jefferson 14. Assist: Foye 6.
Charlotte Bobcats-Orlando Magic 85-90
Se Orlando riescie a vincere una partita senza punti dal campo per Dwight Howard (0/3 e 6 falli in 26 minuti) significa che la squadra di Stan Van Gundy è sulla strada giusta. Ci hanno pensato quelli del perimetro, stavolta, ad assicurare il successo, il settimo nelle ultime otto partite. Adam Morrison, alla terza gara in doppia cifra di fila, ha tenuto in partita i Bobcats (sotto 70-69 a 9’31 dalla fine), poi un parziale di 7-1 propiziato da Pietrus ha lanciato i Magic verso il successo. "Abbiamo giocato davvero con poca energia, ma abbiamo fatto cose buone nella seconda metà di gara per vincere. Con Dwight fuori dalla partita, gli altri sono riusciti lo stesso a prendere fiducia", ha detto Stan Van Gundy.
Charlotte: Wallace 19 (7/13, 0/1, 5/6 tl), Felton e Morrison 14. Rimbalzi: Wallace e Okafor 9. Assist: Felton 6.
Orlando: Turkoglu 20 (6/10, 0/5, 8/9 tl), Pietrus 18, Lewis 17, Nelson 15. Rimbalzi: Howard e Battie 7. Assist: Turkoglu 4.
Pietro Scibetta
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Novembre 2008, 09:07:39
NEW YORK, 18 novembre 2008 – Houston vince a Oklahoma City, ma preoccupa il ginocchio sinistro della sua stella Tracy McGrady. Utah vola nel finale contro i Suns. Roger Mason Junior regala il successo a San Antonio segnando la tripla vincente negli ultimi secondi.
Oklahoma City Thunder-Houston Rockets 89-100
Tracy McGrady resta in campo soltanto 18’ per il riacutizzarsi di un dolore al ginocchio sinistro (quello operato nella off season), ma i Rockets riescono a battere i Thunder grazie a un parziale di 14-3 marcato Yao e Scola, piazzato da Houston subito dopo l’uscita di T-Mac. I padroni di casa resistono solo per metà gara guidati da Kevin Durant che segna 18 punti (con 8/11) nel primo tempo. Il ritmo della gara si abbassa favorendo Houston che va al riposo in vantaggio (50-56). Luis Scola si muove benissimo senza palla e raccoglie 15 punti nella prima parte della gara. Quindi si fa vivo anche Yao Ming e Houston infligge a Oklahoma City l’ottavo k.o. consecutivo. I commenti di McGrady dopo la partita fanno pensare che la stella dei Rockets abbia affrettato i tempi di recupero e ora stia avendo una ricaduta che non promette affatto bene: “Mi sento tornato al punto di partenza, il dolore è uguale a prima dell’operazione. Non ho ancora provato nessun tipo di sollievo perché stavo cercando di entrare in forma e rinforzare la mia gamba. Non sono tornato al 100% dopo l’operazione. Ho provato a giocare sperando che con il tempo il dolore sarebbe sparito, ma non è andata così. Il dolore ora è acuto come se non mi fossi mai operato”. McGrady, che in estate si era sottoposto a un intervento di pulizia al ginocchio, farà un nuovo esame clinico in giornata, ma come ammette lo stesso giocatore la sua stagione è adesso in salita: “È frustrante. Il mio gioco si basa tutto sull’atletismo e in questo momento non ne ho affatto.”
Oklahoma City: Durant 29 (13/23), Green 16, Westbrook 14, Smith 10. Rimbalzi: Swift e Petro 8. Assist: Watson e Durant 4.
Houston: Scola 23 (10/20), Yao 19, Artest 17, Alston 13. Rimbalzi: Yao 11. Assist: Brooks 4.
Utah Jazz-Phoenix Suns 109-97
Dopo lo svantaggio iniziale di 9 lunghezze, Utah rimonta e mette la testa avanti chiudendo il primo tempo a +3 (57-54), con CJ Miles autore di15 punti nel primo quarto. I Suns hanno problemi di falli nel terzo quarto (Nash già a quota 5 e Shaq a 4), i Jazz ne approfittano per aumentare il vantaggio con Boozer e Millsap. Una grande stoppata di Millsap su Shaquille O’Neal fa esplodere il palazzo a 6’ dalla fine. La scena si ripete qualche azione dopo quando Kirilenko stoppa Shaq due volte nel giro di tre secondi e anche Deron Williams (fuori per infortunio) salta in piedi dalla panchina. I Suns imbambolati restano a guardare lo show di Utah che realizza 13 punti di fila e in un amen va a +17, chiudendo virtualmente la sfida. “Ognuno ha contribuito. CJ Miles è stato fenomenale - dice Carlos Boozer -. Paul Millsap è entrato e ci ha dato una grossa spinta, anche Kyle Korver, abbiamo giocatori con tanto cuore. Io non ho iniziato bene, ma sono rimasto concentrato e i miei compagni hanno continuato ad avere fiducia in me. Questa è la nostra squadra. Siamo un gruppo che lavora duro insieme ed ecco spiegato il motivo della nostra vittoria di stasera.” Utah: Boozer 21 (7/15), Miles 21 (9/13), Kirilenko 19, Knight 12, Korver e Millsap 11. Rimbalzi: Boozer 15. Assist: Knight e Price 6.
Phoenix: Stoudemire 30 (10/17, 10/14 tl), Barnes 19, Nash 14. Rimbalzi: Stoudemire 8. Assist: Nash 8.
L.A. Clippers-San Antonio Spurs 83-86
San Antonio arranca senza Ginobili e Parker, ma trova una vittoria esterna maturata nelle fasi conclusive. Il canestro vincente è dell’ottimo Roger Mason Junior, top scorer del match con 21 punti, che sfruttando il blocco granitico di Tim Duncan si libera per la tripla che sblocca la partita a 8” dalla fine. Mike Dunleavy chiama time out e disegna uno schema inutile per il tiro di Baron Davis che non funziona come desiderato. Il Barone riceve il pallone tardi e in cattiva posizione e deve forzare un tiro sbilenco. Duncan continua a essere la colonna portante della squadra di Popovich e chiude con 20 punti, 15 rimbalzi, 4 assist e 6 stoppate. I Clippers sprofondano con un record di 1-9.
L.A. Clippers: Mobley 18 (8/18), Kaman 17 (8/13), Davis 11. Rimbalzi: Kaman 13. Assist: Davis 8.
San Antonio: Mason 21 (9/16), Duncan 20 (9/14), Finley 19. Rimbalzi: Duncan 15. Assist: Hill 8.
Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 19 Novembre 2008, 09:35:52
NEW YORK, 19 novembre 2008 – Un super LeBron James oltrepassa gli 11.000 punti segnati in carriera, diventando il più giovane giocatore nba a raggiungere il traguardo. Prima di lui Bryant aveva superato quota undicimila a 25 anni compiuti. Facili successi per Dallas, Miami e Indiana, Memphis e Denver. Ok anche i Lakers. Male Bargnani e i Raptors, che perdono a Orlando.
Orlando Magic-Toronto Raptors 103-90
L’assenza di Jose Calderon inizia a farsi sentire per Raptors, che per la seconda partita di fila commettono oltre venti turnover (24 contro Orlando), soffrendo la pressione difensiva dei Magic che impedisce a Will Solomon di ripetere la buona prova del suo esordio in quintetto. Anche Andrea Bargnani (ancora titolare in ala piccola) incappa in una serata negativa e non riesce a entrare in partita a causa di due falli precoci contro Dwight Howard che lo costringono a stare seduto in panchina a lungo nel primo tempo. Il Mago rientra nel secondo tempo, ma non trova il ritmo e i suoi tiri sono imprecisi. Bargnani finisce con 2/9 dal campo in una serata in cui anche il resto della squadra fatica a trovare il canestro dal perimetro (solo 2/14 da tre) e abbandona un immenso Chris Bosh a produrre punti. CB4 semina il panico nella difesa avversaria, ma a parte qualche sprazzo positivo di Jermaine O’Neal, la star di Toronto è l’unico giocatore di Mitchell che ha le idee chiare e che non si fa intimidire da Howard e compagni. I Raptors iniziano il festival delle palle perse nel terzo quarto (Solomon chiude con 7 turnover) e Orlando migliora di pari passo con Howard che all’inizio aveva sofferto la marcatura di O’Neal. Toronto si disunisce guidata a turno da Solomon e Ukic, e Orlando con il contributo di tutto il gruppo riusce a incassare il successo senza rischiare nel finale.
Le cifre di Bargnani: 5 punti (1/5 da due, 1/4 da tre), 3 rimbalzi, 1 palla recuperata, 1 stoppata e 3 falli in 23’.
Orlando: Turkoglu, Lewis e Nelson 22, Howard 18. Rimbalzi: Howard 9. Assist: Turkoglu 7.
Toronto: Bosh 40 (14/19, 12/16 tl), O’Neal 16 (6/12), Solomon 10. Rimbalzi: Bosh 18. Assist: Solomon e Bosh 4.

New Jersey Nets-Cleveland Cavaliers 82-106
A 23 anni e 323 giorni LeBron James è diventato il più giovane giocatore Nba a superare la soglia degli 11.000 punti (togliendo il primato a Kobe Bryant, che aveva già compiuto 25 anni) ed ha scelto di farlo davanti al suo grande amico Jay-Z, seduto di fianco alla panchina dei Nets, dei quali possiede una quota societaria. È un vero e proprio show quello di James all’Izod Center e i Nets restano in partita solo nel primo tempo. King James è in vena di dar spettacolo e fino all’intervallo ubriaca gli avversari andando a canestro con estrema facilità. Nel terzo quarto James lascia un po’ di vetrina ai compagni e ai Nets non resta che inchinarsi davanti al re: "Mo e Delonte (Williams e West, ndr) hanno fatto un grande lavoro nel terzo quarto tirando benissimo. Abbiamo approfittato del momento favorevole e siamo corsi via". Giocando contro i Nets, una delle squadre che non nasconde di fare la corte a James per quando diventerà free agent nel 2010, LBJ ha dovuto rispondere alle solite domande sul suo futuro: "Penso che farò la cosa migliore per me e per la mia carriera". Tra i suoi highlights, spicca una stoppata clamorosa su Devin Harris lanciato in contropiede.
New Jersey: Harris 23 (8/18), Lopez 15, Carter 12. Rimbalzi: Lopez 13. Assist: Carter 6.
Cleveland: James 31 (9/20, 12/17), West e Williams 16, Ilgauskas 13. Rimbalzi: Ilgauskas 9. Assist: Williams 6.

Charlotte Bobcats-Dallas Mavericks 83-100
Contro la debole Charlotte, i Mavericks fanno la voce grossa e semplificano la pratica con un dominio assoluto nel primo quarto (28-10). I Bobcats segnano i primi due punti dopo quasi sette minuti di gioco con il rookie DJ Augustin, autore di 21 punti e unica nota positiva dei ragazzi di Larry Brown che non ha potuto schierare l’infortunato Richardson. Dopo un avvio di campionato problematico per una volta Dallas passeggia arrivando a un vantaggio massimo di 23 punti. "Per noi la partita era assolutamente da vincere - dice Jason Terry -. L’abbiamo affrontata come fossero i playoff. I Bobcats hanno faticato finora, così come noi".
Charlotte: Augustin 21 (9/15), Felton e Brown 11. Rimbalzi: Okafor 9. Assist: Augustin 4.
Dallas: Nowitzki 32 (10/21, 10/11 tl), Howard 21, Terry 15. Rimbalzi: Dampier 11. Assist: Kidd 10.

Indiana Pacers-Atlanta Hawks 113-96
Dopo il 6-0 iniziale, Atlanta è ora solo 6-4 dopo il k.o. contro Indiana, sfida nella quale gli Hawks non riescono a tenere il ritmo di Pacers. La gara si decide già nel primo tempo con Indiana che passa a condurre 32-25 dopo un quarto e Nesterovic che con un gioco da tre punti poco prima dell’intervallo fissa il punteggio sul 61-46. Indiana va al riposo con 17 punti di Granger e il 58% dal campo. I Pacers chiudono con 8/13 nelle triple e perfino Jeff Foster segna un canestro da tre. L’ottima prova di Granger non è una sorpresa per Rasho Nesterovi,c che descrive così il compagno che sta emergendo come uno dei giocatori dal miglior rendimento nel campionato: "Danny ha il killer instinct del realizzatore. È giovane e può solo migliorare. Sarà di certo un pilastro di questa franchigia per molti anni a venire".
Indiana: Granger 34 (13/18), Nesterovic 21 (10/19), Jack 12. Rimbalzi: Murphy 19. Assist: Jack e Nesterovic 5.
Atlanta: Johnson 25 (10/21), Williams 14, Bibby e Evans 13. Rimbalzi: Pachulia 8. Assist: Bibby 5.

Washington Wizards-Miami Heat 87-94
Grazie a Dwyane Wade (19 punti, 10 assist e 6 rimbalzi e per fortuna che era in dubbio alla vigilia per problemi alla caviglia) i Miami Heat ottengono una rara vittoria in trasferta, con sei giocatori finiti in doppia cifra. Solo Jamison e Butler sono all’altezza per Washington e segnano 46 dei 59 punti del quintetto base.
Il bilancio dei Wizards (1-7) è il peggiore dalla stagione 1999.
"Penso che stasera il movimento di palla sia stato sensazionale" commenta il coach di Miami, Spoelstra.
Washington: Jamison 25 (9/15), Butler 21, Young 12. Rimbalzi: Jamison e Butler 12. Assist: Dixon 5.
Miami: Wade 19 (6/16), Chalmers 15, Cook 13. Rimbalzi: Haslem 11. Assist: Wade 10.

Memphis Grizzlies-Sacramento Kings 109-94
Dopo 4 sconfitte consecutive, i Memphis Grizzlies tornano a vincere per merito di un’ottima performance al tiro (10/16 da tre) che consente a Gay e compagni di raggiungere il vantaggio in doppia cifra già nel secondo quarto. Memphis tira con il 60% dal campo per quasi tutto l’incontro guidata da Rudy Gay autore di 22 punti, 8 rimbalzi, 4 assist e 2 recuperi.
Memphis: Gay 22 (9/15), Warrick 21, Gasol 16, Mayo 11. Rimbalzi: Warrick 10. Assist: Conley 7.
Sacramento: Salmons 18 (7/15), Hawes 14, Jackson 13. Rimbalzi: Thompson 9. Assist: Miller e Udrih 5.

Denver Nuggets-Milwaukee Bucks 114-105
Con i cinque titolari in doppia cifra, più il top scorer Kleiza (25 punti) e Renaldo Balkman, Denver vince la sesta partita su sette da quando c’è Billups in cabina di regia, segnando il massimo stagionale di 114 punti. Con tanti canestri in contropiede, Denver construisce un largo vantaggio e si sbarazza dei Bucks, sempre privi di Redd e Villanueva. Tranne la vittoria a Boston, i Nuggets hanno vinto contro squadre dal record negativo, dunque i veri test devono ancora arrivare.
Denver: Kleiza 25 (5/9, 13/15 tl), Anthony 17, Jones 15, Nene 13, Billups 11. Rimbalzi: Nene 6. Assist: Billups 5.
Milwaukee: Bell 25 (9/18), Croshere 17, Alexander 14, Jefferson 12. Rimbalzi: Croshere e Sessions 6. Assist: Sessions 6.

L.A. Lakers-Chicago Bulls 116-110
Pau Gasol segna 24 ei suoi 34 punti nel primo tempo e i Lakers tornano a vincere dopo il primo stop della stagione. Con Bryant in panchina, i Bulls si riavvicinano a -10 nel quarto periodo dopo aver raggiunto un deficit di 18 punti, ma non riescono a fare di più. "Siamo tornati dopo l’esperienza dell’anno scorso conoscendo gli errori che abbiamo commesso - ha spiegato Pau Gasol -. Siamo molto affamati adesso".
L.A. Lakers:Gasol 34 (14/21), Bryant 21 (9/18), Bynum 18, Farmar 12. Rimbalzi: Bynum 9. Assist: Bryant 6.
Chicago: Rose 25 (11/18), Gordon 23 (6/22), Gray 11. Rimbalzi: Nocioni 8. Assist: Rose 9.
Adriana Galimberti
GASPORT
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 20 Novembre 2008, 09:24:19
NEW YORK, 20 novembre 2008 – Con Andrea Bargnani top scorer di Toronto con 25 punti (massimo stagionale), i Raptors espugnano il campo di Miami a cui non bastano i 40 punti di Wade. Cleveland e LBJ tornano sulla terra a Detroit. Vincono le deboli Minnesota e Sacramento. Denver passa a San Antonio.
Miami Heat-Toronto Raptors 95-101
I Raptors guidati dalla regia di Calderon raccolgono un successo importante a Miami al termine di un match entusiasmante che vede l’ottimo Andrea Bargnani tra i protagonisti principali. Il Mago si fa perdonare abbondantemente per l’anonima prova di Orlando e chiude con 25 punti, il suo massimo stagionale, 3 punti in meno del career high di 28 ottenuto lo scorso campionato contro i Lakers. Bargnani parte molto bene con 4/4 e 10 dei primi 14 punti dei Raptors (oltre a far commettere subito due falli a Michael Beasley che poi non incide) e, come spesso accade, le prime buone giocate lo inducono a una prova di tutto rispetto nell’arco dell’incontro. Anche se il primattore della serata è il fenomenale Dwyane Wade che eguaglia un primato risalente al 1977, i Raptors sorridono grazie a Bargnani (20 punti nel primo tempo e in campo per 37’) ed anche all’eccellente Parker del secondo tempo. Nel terzo quarto Toronto non perdona dalla lunga distanza con 6/6 da tre. Il solo Parker segna 19 punti con 5/5  da tre nel secondo tempo, inclusa la tripla-pugnalata per Miami a 47” dalla sirena. A due minuti dalla fine del terzo quarto Toronto conduceva 76-59 dopo il 3/3 di Bargnani dalla lunetta (causato da un fallo subìto dietro l’arco). Gli Heat cercano la rimonta con Wade che non riesce a ribaltare il risultato, ma rende il finale di gara pieno di emozioni: "Beh, non ci è piaciuto il risultato finale - racconta Spoelstra, coach di Miami - ma penso che la gente presente abbia speso bene i propri soldi con un finale del genere. Non poteva essere più elettrizzante". Dwyane Wade chiude con 40 punti, 11 assist e 5 stoppate e l’ultimo a fare un’impresa del genere (40+10+5) fu tale Alvan Adams dei Phoenix Suns nel 1977. Ma sono i Raptors ad avere l’ultima  parola e una meritata serata di festeggiamenti a Miami South Beach visto che la squadra è rimasta a dormire in Florida prima del viaggio di ritorno a Toronto già immersa nella neve.
Miami: Wade 40 (16/30), Marion 20, Cook 10. Rimbalzi: Marion 14. Assist: Wade 11.
Toronto: Bargnani 25 punti (6/11 da due, 3/4 da tre, 4/4 tl), 4 rimbalzi, 1 assist, 2 stoppate, 1 palla persa, 2 falli in 37’. Parker 19, O’Neal 16, Bosh 15. Rimbalzi: O’Neal 17. Assist: Calderon 7.
Atlanta Hawks-Washington Wizards 91-87
Senza Josh Smith e Al Horford infortunati, Marvin Williams viene spostato in ala forte e non delude costretto a difendere su Jamison ed a prendere rimbalzi (14 il suo massimo in carriera) senza perdere pericolosità in attacco. Ed è proprio Williams a condannare i Wizards a un’altra sconfitta grazie alla sua tripla a 26” dal termine che porta Atlanta al comando. “Williams è stato super stasera – sono le parole di Mike Woodson -. Dovendo marcare Jamison e riuscendo allo stesso tempo a segnare 21 punti e prendere 14 rimbalzi, ha avuto una grande serata".
Atlanta: Bibby 25 (12/22), Williams 21, Johnson 19. Rimbalzi: Pachulia 18. Assist: Johnson 8.
Washington: Butler 32 (12/21), Jamison 18, Stevenson 12. Rimbalzi: Jamison 11. Assist: Stevenson 15.
Detroit Pistons-Cleveland Cavaliers 96-89
Si ferma a Detroit la striscia vincente di 8 gare di Cleveland. I Pistons accelerano nel secondo tempo e riescono a limitare i danni da parte di James che fa 0/4 da tre. "Sheed ha colpito con le sue triple ed AI ha fatto un ottimo lavoro a buttarsi in mezzo all’area - dice LBJ -. Hanno davvero messo la quinta nel secondo tempo e ci hanno preso di sorpresa". Determinante Wallace che realizza due triple in 36" a metà dell’ultimo quarto e porta avanti Detroit definitivamente. Detroit è anche l’unica squadra ad aver battuto i Lakers finora, ma Wallace preferisce aspettare prima di esaltarsi troppo: "Non è che andiamo in campo pensando che queste sono le squadre più calde e vogliamo farci belli contro di loro. Non ci interessa cosa stanno facendo al momento le altre squadre. Vogliamo solo migliorare in previsione di giugno".
Detroit: Iverson 23 (8/16), Wallace 21 (8/12), Hamilton 15 (8/20). Rimbalzi: Wallace 15. Assist: Hamilton 5.
Cleveland: James 25 (8/21, 9/10 tl), Williams 25 (9/16), Ilgauskas 13, West 11. Rimbalzi: Varejao 11. Assist: James 6.
Houston Rockets-Dallas Mavericks 86-96
Dallas senza Josh Howard ha la meglio su Houston priva di Yao Ming. Un Jason Terry in gran spolvero e Dirk Nowitzki con una doppia doppia sono sufficienti a tenere a bada i Rockets che giocano con Artest e McGrady acciaccati e producono poco in attacco finendo con il 37%.
Houston: McGrady e Alston 16, Scola e Brooks 15. Rimbalzi: Artest 13. Assist: Alston 8.
Dallas: Terry 31 (13/21), Nowitzki 24 (7/17). Rimbalzi: Nowitzki 12. Assist: Kidd 7.
Minnesota Timberwolves-Philadelphia 76ers 102-96
Minnesota festeggia la seconda vittoria della stagione e interrompe una striscia predente di 8 gare respingendo l’assalto di Philadelphia. I Wolves giocano come una squadra disperata e trovano una grande spinta dalla riserva Craig Smith che alla fine commenta: "Sembrano passati mille anni dall’ultima volta". Minnesota si affida soprattutto ad Al Jefferson la cui tenacia impedisce alla squadra di crollare nel finale: "Ho dovuto prendere il controllo. I compagni mi hanno seguito. Non dico che devo prendermi ogni tiro nei momenti cruciali, ma la palla dovrebbe comunque passare dalle mie mani".
Minnesota: Jefferson 25 (12/21), Smith 21 (7/9), Gomes 14. Rimbalzi: Miller 10. Assist: Telfair 8.
Philadelphia: Miller 20 (8/13), Brand 19, Iguodala 17. Rimbalzi: Dalembert 11. Assist: Miller e Iguodala 6.
New Orleans Hornets-Sacramento Kings 96-105
John Salmons ha una grande serata e finisce con 22 punti, ma i Kings sorprendono New Orleans nel finale grazie a Bobby Jackson, autore di tutti i suoi 8 punti negli ultimi minuti di gara. Gli Hornets incassano una brutta sconfitta contro una squadra che era reduce da 1-5 in trasferta e aveva perso sempre di almeno 15 punti. New Orleans impara la lezione che non conviene sottovalutare le avversarie modeste.
New Orleans: West 22 (9/15), Paul 20 (7/13), Brown 13. Rimbalzi: Chandler 10. Assist: Paul 15.
Sacramento: Salmons 29 (13/18), Greene 15, Miller e Udrih 14. Rimbalzi: Miller 8. Assist: Udrih 7.
Oklahoma City Thunder-L.A. Clippers 88-108
La sfida tra due squadre con una sola vittoria alle spalle si conclude con il dominio dei Clippers che possono vantare un organico di maggior talento che però ancora non ha raggiunto una buona intesa. I Clippers giocano una buona gara con tutti i titolari in doppia cifra e soprattutto un ottimo apporto da parte di Cuttino Mobley (23 punti e 7 palle recuperate). Oklahoma City si conferma squadra soft che appena l’avversario aumenta l’aggressività non riesce a reggere il confronto.
Oklahoma City: Durant 18 (7/14), Wilkins 17, Westbrooks 10. Rimbalzi: Smith 7. Assist: Watson 5.
L.A. Clippers: Kaman 25 (11/13), Mobley 23 (11/20), Thornton 20, Davis e Camby 14. Rimbalzi: Kamn 14. Assist: Davis 8.
San Antonio Spurs-Denver Nuggets 81-91
Mentre San Antonio aspetta con ansia il ritorno di Ginobili e Parker che dovrebbe avvenire durante il mese di dicembre, i Nuggets continuano a vincere trascinati dal duo Billups ed Anthony. Ma è anche con un’efficace difesa (Duncan è tenuto a 12 punti) che i Nuggets conquistano il campo degli Spurs e si portano 8-4.
San Antonio: Hill 20 (6/11), Finley 13, Duncan 12. Rimbalzi: Duncan 11. Assist: Duncan 6.
Denver: Billups 21 (5/8, 9/9 tl), Anthony 21 (5/15, 8/10 tl), Martin 18, Nene 16. Rimbalzi: Anthony e Nene 9. Assist: Anthony 7.
Utah Jazz-Milwaukee Bucks 105-94
In casa dei Jazz dificilmente si passa e se poi Kirilenko è in una di quelle serate in cui vola dappertutto battere Utah diventa un’impresa. Il russo deve giocare anche point guard a tratti, e chiude con 16 punti, 7 rimbalzi, 5 recuperi e 4 stoppate. I Bucks sprecano un vantaggio di 10 punti nel terzo quarto e finiscono la benzina contro Utah che spinge il ritmo al massimo.
Utah: Miles 25 (8/16), Boozer 20, Price e Kirilenko 16. Rimbalzi: Boozer 11. Assist: Price 6.
Milwaukee: Jefferson 25 (10/18), Bogut 16, Bell e Sessions 15. Rimbalzi: Bogut 20. Assist: Ridnour 6.
Portland Blazers-Chicago Bulls 116-74
I Blazers umiliano Chicago andando avanti 34-13 nel primo quarto e passeggiando per il resto del match. I Bulls sono in serata no al tiro (35%) e si fanno dominare sono tutti gli aspetti da Portland che distribuisce punti e minuti di gioco all’intera formazione schierata da McMillan.
Portland: Roy 20 (7/13), Przybilla 14, Frye 12, Aldridge e Oden 11, Blake 10. Rimbalzi: Oden 10. Assist: Rodriguez 9.
Chicago: Nocioni 13, Gordon e Gooden 11. Rimbalzi: Thomas 7. Assist: Gordon e Hunter 3.
Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 20 Novembre 2008, 11:48:55
Bravo Bargnani.  +Si
Continuità però !!  :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 20 Novembre 2008, 11:49:31
Bravo Bargnani.  +Si
Continuità però !!  :(

eh...dipende pure tanto dalla squadra ... :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 21 Novembre 2008, 10:31:53
Bravo Bargnani.  +Si
Continuità però !!  :(

Speriamo lo supportino a dovere.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 21 Novembre 2008, 10:36:38


Sono ovviamente d'accordissimo.Altret tanto ovviamente, stiamo discutendo di mostri di NBA.....quindi di alieni del basket.Auguro a Lebron di vincere quest'anno il titolo MVP di cui si è fregiato Kobe nel 2008.Non sto scherzando eh, LEBRON mi è molto simpatico eppoi quando si eleva lì fin sulla vetta dell'Everest per poi schiacciare con tutta la potenza del suo enorme fisico.....bè, anch'io che sono un fanatico dei Lakers non posso far altro che applaudire in piedi !

A proposito, prima sconfitta dei GIALLOVIOLA in casa contro i Pistons di The Answer Allen Iverson.Poco male e stikazzi, prima o poi doveva accadere.......mi consolo con la sconfitta dei Celtics ! Boston e S.Antonio, li odio come inter, fiorentina e toromerda !


I agree. Direi che Kobe ha tuttora qualcosina in più di Lebron, ma quest'ultimo è comunque un GRANDISSIMO. I numeri del resto lo supportano!!
I Lakers per me ad ovest sono i grandi favoriti, quest'anno. Un bel Lakers - Boston è tutt'altro che utopia per una grande sfida da NBA FINALS.  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 21 Novembre 2008, 10:41:58
I Lakers macinano Phoenix - Detroit non digerisce Boston.


Los Angeles sfrutta il tiro da tre (48%, Radmanovic 5 su 5) per travolgere i Suns e rafforza la propria leadership (bilancio 9-1). I Celtics si confermano bestia nera dei Pistons e Rondo stravince il confronto diretto Iverson.


NEW YORK, 21 novembre 2008 – I Detroit Pistons vanno ancora ko nel secondo confronto dell’era Allen Iverson con i Boston Celtics. Rajon Rondo
(18 punti, 8 assist e 3 recuperi) meglio di Iverson. I Lakers vincono a Phoenix e guidano la classifica con 9-1 di record.


Boston Celtics-Detroit Pistons 98-80 I Celtics si confermano bestia nera dei Pistons, superati per la quarta volta consecutiva in una gara di regular season, e inoltre eliminati in sei partite negli ultimi playoff. Detroit parte bene portandosi avanti 13-2 con 7 punti di Iverson, ma poi i Pistons segnano solo un punto su tiro libero nell’arco di 4 minuti permettendo a Boston, con tre canestri di Rondo, di pareggiare 14-14.
I padroni di casa prendono il controllo nel secondo quarto e raggiungono 13 lunghezze di distacco per poi chiudere il primo trempo a +9. Alla ripresa Boston continua il dominio e con un parziale di 18-5 allarga il vantaggio a +23 (75-52) spegnendo ogni possibilità di recupero di Detroit, incapace di andare oltre i 90 punti nelle ultime cinque sfide contro Pierce e compagni.
Kevin Garnett realizza 15 punti dopo il turno di sospensione, Pierce non va nemmeno in doppia cifra (2/9 per 9 punti) e la partita che non ha più nulla dadire si trascina fino al fischio finale con i panchinari in campo a giocare nel garbage time. I Celtics avevano già battuto Detroit (di 12 punti) il 9 novembre rovinando il debutto di AI al Palace di Auburn Hills.
Dopo la partita Iverson commenta così la gara del suo rivale Rajon Rondo: "Rondo ha giocato benissimo. È stato molto bravo a uscire dai blocchi, andare a canestro e creare il gioco.”
Secondo Paul Pierce "Detroit ha ottenuto grandi vittorie, e credo che possono solo migliorare con il proseguio della stagione l’intesa con Iverson". E poi aggiunge: "Anche se Iverson è un grande giocatore, adesso non dobbiamo più preoccuparci della loro point guard che gioca spalle a canestro".
Boston: Rondo 18 (7/11), Garnett 15 (6/10), T. Allen 13, R. Allen 12, House 11. Rimbalzi: Perkins 10. Assist: Rondo 8.
Detroit: Iverson 16 (5/13), Wallace 13, Hamilton 12, Maxiell 10. Rimbalzi: Prince e Brown 7. Assist: Iverson 4.


Phoenix Suns-L.A. Lakers 92-105
Con 25 punti di Kobe Bryant, 5/5 da tre di Radmanovic, e Pau Gasol in versione assist-man, i Lakers sconfiggono Phoenix dopo una gara quasi sempre condotta dai gialloviola. La profondità e il 48% da tre fanno la differenza a favore dei Lakers, che passano a condurre alla fine del primo quarto e, tranne una frazione nel secondo quarto con un breve sorpasso da parte dei Suns, restano in controllo fino alla fine della gara.
Per i Lakers si tratta della terza vittoria consecutiva sul campo di Phoenix.
Steve Nash segna 8 punti, tutti nel secondo tempo, ed esce dal campo a 4 minuti e mezzo dalla fine per problemi alla schiena.
Phoenix: Stoudemire 21 (9/21), O’Neal 15, Barnes 12, Hill 11, Diaw 10. Rimbalzi: O’Neal 9. Assist: Nash 10.
L.A. Lakers: Bryant 24 (8/23), Radmanovic 15, Odom 13, Farmar 11, Ariza e Bynum 10. Rimbalzi: Gasol e Odom 9. Assist: Gasol 9.


FONTE: gazzamerda
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 22 Novembre 2008, 12:06:45
Mai così tanto Bargnani
Ma i Nets beffano Toronto

Splendida partita dell'italiano che raggiunge per la prima volta i 29 punti in Nba e con 10 rimbalzi raggiunge anche la prima doppia della stagione, ma i Raptors si devono inchinare all’ex Vince Carter che trascina New Jersey al trionfo dopo un supplementare

(http://images.gazzetta.it/Hermes%20Foto/2008/11/22/0KAPOYUR--346x212.jpg)
Andrea Bargnani: 29 punti e 10 rimbalzi. Reuters

TORONTO (Canada), 21 novembre 2008 - Dopo 53 minuti di grande basket, Andrea Bargnani realizza con 29 punti la miglior prestazione in carriera in Nba, e con 10 rimbalzi raggiunge anche la prima doppia della stagione, ma i Raptors si devono inchinare all’ex Vince Carter che insieme a Devin Harris trascina New Jersey al trionfo dopo un overtime.

Toronto Raptors-New Jersey Nets 127-129 (dts)
Una fantastica partita in clima da playoff si conclude con il cuore spezzato per i tifosi dei Raptors, per colpa dell’ex Vince Carter e del suo canestro vincente allo scadere dell’overtime. La schema sulla rimessa dei Nets funziona alla perfezione con Carter che sorprende Calderon arrivando sotto canestro dove con un balzo dei suoi riceve l’alleyoop direttamente dalla rimessa e schiaccia all’indietro per il 129-127 finale. Bargnani e compagni devono ingoiare il rospo dopo aver lottato magnificamente nell’overtime, ma anche dopo aver sprecato un vantaggio di 18 punti all’inizio del terzo quarto.

IL MAGO - Per Andrea c’è la consolazione del career high di 29 punti, la conferma di poter dire la sua nel ruolo di ala piccola, e ancora tanti minuti in campo (oltre 48!) che rappresentano già una svolta positiva nella sua stagione. Bargnani viene anche utilizzato da lungo a tratti e non sembra risentire dell’alternanza di ruoli. La partita veramente emozionante è un grande show con diversi protagonisti a seconda del momento e Andrea Bargnani è uno di quelli che brilla di più. È Chris Bosh il primo a mettersi in evidenza con 15 punti nel primo quarto, ma anche l’azzurro esordisce molto bene con 6 punti iniziali e 4/4 dalla lunetta, rendendosi pericoloso e pronto a sfruttare i mismatch a favore. Il secondo quarto è il migliore per Bargnani che realizza altri 10 punti rivaleggiando con Carter che ne mette 12. La difesa dei Nets non sembra in grado di fronteggiare il quintetto alto di Mitchell e soffre sotto i tabelloni, così Toronto chiude il primo tempo in totale controllo (61-47). Toronto va a +18, ancora con Bosh molto determinato in attacco, ma come contro Miami i Raptors mostrano di non sapere come chiudere le partite, e qui entra in gioco Mitchell che di solito non sa che pesci pigliare quando le cose si mettono male. I Nets iniziano la rimonta mettendosi a zona e giocando per Brook Lopez che segna punti importanti contro O’Neal. Intanto l’ingresso di Solomon (un disastro in 8’ di gioco) peggiora le cose per Mitchell.

CARTER PAREGGIA - All’inizio dell’ultimo quarto succede l’imprevisto: un fallo antisportivo di Sean Williams su O’Neal toglie il centro dei Raptors dalla gara, ma l’errore principale di Toronto è quello di sottovalutare il fattore Vince Carter che punto dai fischi del pubblico prende il sopravvento sulla gara. Al suo fianco Devin Harris mette il turbo e Calderon non ce la fa a impedire le sue fulminanti penetrazioni. Gli ultimi 12' minuti dei tempi regolamentari sono un emozionante botta e risposta tra grandi giocatori che lascia senza parole: Carter e Harris segnano quasi tutti i punti dei Nets (29 delle due guardie nella frazione), ma Calderon è perfetto al tiro e risponde con 13 punti. I Nets prendono coraggio e Lawrence Frank è lucido e sempre pronto a trovare la mossa giusta. Mitchell invece non si raccapezza più, come incredulo che la gara si debba decidere negli ultimi possessi. E così succede. I Nets pareggiano 93-93 a 6’ dal termine. Toronto torna avanti e si ritrova a +7 con soli 39” da giocare. I Raptors perdono palla a 24” dal termine sul 108-104 non riuscendo a rimettere in tempo (è Bargnani l’incaricato ma le colpe sono da dividere tra tutti, quelli in campo e il coach in panchina). Negli ultimi 15” Carter segna 7 punti compresa la tripla a un secondo dalla sirena che manda le squadre al supplementare. Il canestro di Carter ammutolisce il palazzo e regala altri cinque minuti di passione. L’adrenalina nell’arena è a mille e i giocatori carichi come molle.

SUPPLEMENTARE - L’overtime è altrettanto appassionante con Toronto in vantaggio nei primi 4', puntando sempre su Bosh (10 punti nell’overtime) e Bargnani che segna da tre per il 119-116. New Jersey dimostra grande cuore e con i canestri di Harris e Carter va a +2 a 1’ dal termine. Bargnani ha altre due ottime occasioni da tre, ma le sbaglia entrambe. Bargnani e Bosh sono marcati rispettivamente da Simmons e Carter nelle ultime azioni e stranamente Toronto non approfitta dei mismatch. Infine Chris Bosh salva ancora Toronto con un canestro assurdo da dietro l’arco a 5.8” dalla sirena (124-125). Le emozioni non sono ancora terminate. I Nets vanno a +3 con un paio di tiri liberi. Mancano 3” e incredibilmente Anthony Parker pareggia con una tripla dall’angolo (forse l’unica azione ben disegnanta da Mitchell). C’è il rischio di un secondo overtime. Invece è ancora Vince Carter a gelare il palazzo con una magia come quelle a cui i fans canadesi erano abituati nell’era di Vinsanity. “Lawrence Frank ha disegnato uno schema perfetto - ha constatato Bosh -. Ha messo le sorti della partita in mano al suo miglior giocatore e Vince ha risposto". Andrea Bargnani, che nella gara precedente aveva messo a segno 25 punti, è sembrato piuttosto sconcertato nello spogliatoio e avrebbe di sicuro scambiato il personale per una vittoria. Il Mago non si trova pace per quella rimessa sprecata: “Non so nemmeno cosa dire. Sono così arrabbiato per la partita. L’avevamo già vinta. Eravamo avanti di 4 prima della rimessa a 24” dalla fine. Eravamo ancora in controllo e abbiamo commesso un paio stupidi errori". Riguardo i suoi due tiri sbagliati nell’overtime Andrea aggiunge: “Ho preso due buoni tiri. Appena ho ricevuto la palla ero completamente libero per via dei raddoppi su Bosh". Alla domanda se questa è la peggior sconfitta per lui a Toronto risponde: “Lo è decisamente".
Toronto: Bargnani 29 punti (3/5 da due, 5/10 da tre, 8/8 tl), 10 rimbalzi, 2 assist, 1 palla persa, 1 stoppata e 5 falli in 48’46”. Bosh 42 (14/27, 13/15 tl), Calderon 26 (8/11, 4/5 da tre), Humphries 9, Parker 8. Rimbalzi: Bargnani 10. Assist: Calderon 15.
New Jersey: Carter 39 (17/28), Harris 30 (10/18, 10/12 tl), Lopez e Hayes 14. Rimbalzi: Carter 9. Assist: Carter 6.

Adriana Galimberti
Gazzetta.it




GRANDE ANDREA !!!!  8) O0
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 22 Novembre 2008, 15:16:41
Bella vittoria dei Bulls a G.S. ieri sera.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 22 Novembre 2008, 16:28:33
Bella vittoria dei Bulls a G.S. ieri sera.  ;)

Già.
Ancora più sconfitte che vittorie però... speriamo di migliorare.  :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 24 Novembre 2008, 09:50:46
Già.
Ancora più sconfitte che vittorie però... speriamo di migliorare.  :(

Temo che nemmeno questa sia la season del "rilancio". Anche se vi sono un paio di players che promettono benone.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 24 Novembre 2008, 09:54:58
Beli ai margini dei Warriors - Bryant risveglia i Lakers.


L'italiano assiste dalla panchina alla sconfitta di Golden State contro Philadelphia, e dalla prossima partita dovrà fare spazio nel backcourt al nuovo arrivato Crawford. Kobe trascina nel finale i gialloviola al successo contro Sacramento, Denver vola ancora con Billups.


NEW YORK, 24 Novembre 2008 - Golden State stecca a Philadelphia, Minnesota sorprende Detroit mentre i Lakers superano Sacramento.


Philadelphia-Golden State 89-81
I Warriors segnano la miseria di 81 punti contro i 76ers (ben lontani dalla loro media stagionale, 105.4 punti a partita) e incassano una sconfitta preoccupante per Don Nelson ma anche per Marco Belinelli. Per diverse ragioni naturalmente. Il tecnico di Golden State, infatti, deve accettare il fatto che per la propria squadra vincere una partita dal punteggio basso sia un’impressa davvero difficile; l’ex bolognese, invece, rimane a guardare per tutta la partita e, considerato il fatto che nel backcourt dal prossimo match bisognerà fare spazio per il nuovo acquisto Jamal Crawford, le prospettive per un minutaggio discreto per "Beli" non sono molto incoraggianti. I Warriors non riescono a limitare Elton Brand, il quale disputa una delle sue migliori prestazioni con la maglia del 76ers. Gli ospiti vanno sotto anche di 22 punti, poi nella ripresa riescono a tornare in partita arrivando addirittura al 76 pari a 6’32’’ dalla sirena. Ma i canestri di Andre Miller permettono ai padroni di casa di avere la meglio.
Philadelphia: Brand 23 (10/22), Iguodala 15. Rimbalzi: Dalembert 16, Brand 12. Assist: Miller 8.
Golden State: Azubuike 16 (4/8, 2/3). Rimbalzi: Biedrins 8. Assist: Jackson 7.


Detroit-Minnesota 80-106
Primo successo in trasferta della stagione per i Timberwolves che a sorpresa si impongono sui Pistons al Palace di Auburn Hills. Il terzetto delle meraviglie di Detroit, Allen Iverson, Rip Hamilton e Rasheed Wallace, incappa in una serata da dimenticare e chiude tirando con un deludente 8/32 dal campo. Gli ospiti ne approfittano, mettono in mostra un sontuoso Randy Foye e centrano la vittoria.
Detroit: Prince 20 (6/10, 2/3). Rimbalzi: Wallace 10. Assist: Hamilton, Bynum 6.
Minnesota: Foye 23 (6/8, 3/4), Gomes 20, Jefferson 19, Smith 16. Rimbalzi: Smith 9. Assist: Foye 14.


Denver-Chicago 114-101
Continua il buon momento di Denver che sembra aver fatto il salto di qualità dopo la trade che ha spedito a Detroit Allen Iverson. Con Chauncey Billups in squadra, infatti i Nuggets possono vantare un eccellente record di 8-2. Contro Chicago la squadra del Colorado soffre per buona parte del match, ma nella seconda metà dell’ultimo quarto cambia marcia e mette il risultato in naftalina piazzando un parziale di 13-0.
Denver: Martin 26 (9/9, 1/1), Anthony, Billups, Nene 21. Rimbalzi: Anthony 13. Assist: Billups, Anthony 8.
Chicago: Gordon 28 (2/6, 5/7), Gooden 21, Rose 15. Rimbalzi: Noah 9. Assist: Rose 6.

Los Angeles Lakers-Sacramento 118-108
La squadra con il miglior record della Nba, i Lakers, gioca una partita solo a tratti soddisfacente, almeno per Phil Jackson, contro i Kings. La compagine di Los Angeles alterna ottime cose a pericolose pause e commette 18 turnover, rischiando più del dovuto contro Sacramento. Nelle battute finali però sale in cattedra Kobe Bryant e i padroni di casa riescono a tenere a distanza gli ospiti.
Los Angeles Lakers: Bryant 24 (10/19, 0/1), Gasol 16, Bynum 15. Rimbalzi: Ariza 11, Bynum 10. Assist: Bryant 6.
Sacramento: Salmons 24 (9/15, 2/4), Brown 21, Thompson, Jackson 15. Rimbalzi: Hawes 8. Assist: Udrih, Brown 7.



FONTE: gazzamerda
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 24 Novembre 2008, 16:08:55
ieri ho visto l'ultimo quarto (per pura botta di culo) dei bulls contro i warriors in differita... la difesa dei bulls fa veramente pena.......in attacco rose è un ottimo elemento invece
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 24 Novembre 2008, 19:48:23
Rose promette benone.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 24 Novembre 2008, 22:13:40
Rose promette benone.  ;)

già... però i bulls devono prendersi un centro degno di quel nome.... in difesa c'è davvero da mettersi le mani sulle palle quando si tratta di rimbalzi
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 25 Novembre 2008, 09:28:06
NEW YORK, 25 novembre 2008 – Manu Ginobili esordisce con 12 punti in 11 minuti e gli Spurs vincono a Memphis. Charlotte supera i Sixers con 25 punti del rookie DJ Augustin. Chicago rifila il primo ko casalingo a Utah con un canestro allo scadere di Hughes. Altra tripla doppia di Chris Paul (seconda consecutiva).

Charlotte Bobcats-Philadelphia 76ers 93-84
Larry Brown insiste per la seconda gara consecutiva con il quintetto piccolo, dando fiducia ad Augustin come play titolare e spostando Felton in guardia e i fatti gli danno ragione. Almeno fino al rientro di Jason Richardson, Charlotte continuerà su questa strada doo aver vinto per la quarta volta contro nove sconfitte. “Me lo spettavo prima o poi perché giochiamo così bene insieme”, è il commento di Felton evidentemente d’accordo con le scelte del coach. Augustin segna 25 punti più 11 assist, Felton 23 punti e giocando con cuore e coraggio, come spiega Augustin, il tandem trascina i Bobcats al successo dimostrando che “l’altezza non conta.”
Charlotte: Augustin 25 (8/11), Felton 23 (8/11), Wallace 11, Morrison 10. Rimbalzi: Okafor 9. Assist: Augustin 11.
Philadelphia: Brand 18 (6/13), Iguodala 17, Williams 14, Miller 10. Rimbalzi: Brand 9. Assist: Miller 6.

Orlando Magic-Milwaukee Bucks 107-101
Avanti di 4 punti a un paio di minuti dalla fine, i Magic sbagliano troppi tiri liberi e Jefferson con i suoi canestri riporta Milwaukee a -3 a 24” dalla fine. Turkoglu e Lewis chiudono i conti proprio dalla lunetta. “Succede ogni partita, dunque certo che mi preoccupo”, dice Van Gundy su Dwight Howard insufficiente dalla lunetta. Stavolta Orlando non paga il 10/20 di Howard perché i Bucks schierano una formazione d’emergenza senza le due guardie titolari, e perdono anche Bogut nel terzo quarto per una botta al ginocchio. “A volte entriamo in campo e ci facciamo trasportare dal nostro talento, ma dobbiamo imparare a giocare insieme - commenta Howard -. Non sempre il talento da solo ti può portare lontano.”
Orlando: Howard 24 (7/10, 10/20 tl), Lewis 22 (5/12, 10/11 tl), Turkoglu 21, Redick 10. Rimbalzi: Howard 13. Assist: Nelson 6.
Milwaukee: Jefferson 25 (11/16), Villanueva 17, Bogut 16. Rimbalzi:Villanueva 9. Assist: Sessions 8.

Miami Heat-Houston Rockets 98-107
Con il dominio di Yao contro una squadra debole sotto canestro e la difesa arcigna di Ron Artest che manda in difficoltà Wade, Houston espugna il campo di Miami permettendosi il lusso di avere McGrady con soli 6 punti.
“Un’altra solida vittoria per noi - dice Rick Adelman -. Per la maggior parte abbiamo seguito il piano di gara. Ron ha fatto un grande lavoro nel limitare Wade.” La superstar degli Heat ha chiuso con un pessimo 7/23 dal campo. Il gioco offensivo di Houston si sta sempre più forgiando intorno alla torre cinese che crea problemi di matchup agli avversari e consente ai compagni tiri comodi dal perimetro.
Miami: Wade 23 (7/23), Chalmers 20, Marion 17, Beasley 14. Rimbalzi: Anthony 8. Assist: Chalmers 6.
Houston: Yao 28 (9/15, 10/11 tl), Artest 20 (6/15), Alston 14, Scola, Brooks e Landry 11. Rimbalzi: Scola 13. Assist: Yao e McGrady 4.

Memphis Grizzlies-San Antonio Spurs 81-94
L’esordio in campionato di Manu Ginobili porta fortuna agli Spurs che passano a Memphis e superano il 50% di record (7-6). L’argentino entra a metà del primo quarto e mette a segno i primi due tiri, una tripla e una schiacciata. Manu gioca solo 11 minuti, e per coach Popovich è già una grande notizia. Il top scorer di San Antonio è il rookie George Hill, di nuovo protagonista con 20 punti, e anche questo è un ottimo segnale per il futuro dei texani.
Memphis: Mayo 26 (10/21), Gay 13, Milicic 11. Rimbalzi: Gay 10. Assist: Mayo e Lowry 3.
San Antonio: Hill 20 (6/14), Mason 18, Duncan 14, Ginobili 12. Rimbalzi: Duncan 11. Assist: Mason e Hill 3.

Utah Jazz-Chicago Bulls 100-101
La prima sconfitta casalinga dei Jazz avviene in seguito a un canestro allo scadere di Larry Hughes che realizza un jumper da sei metri convalidato solo dopo il replay televisivo. Derrick Rose contribuisce in larga parte al successo di Chicago con una doppia doppia da 25 punti e 10 assist, continuando a tenere alto il suo rendimento ed a giustificare la prima scelta assoluta nel draft.
Utah: Okur 26 (11/18), Millsap 21 (8/12), Brewer 18. Rimbalzi: Millsap 10. Assist: Price e Kirilenko 8.
Chicago: Rose 25 (10/18), Gooden 18, Hughes 16, Gordon 15. Rimbalzi: Thomas 8. Assist: Rose 9.

Portland Blazers-Sacramento Kings 91-90
La fortuna aiuta non poco i Blazers nelle fasi cruciali del match e Roy e compagni, magrado una serie di errori in un finale così equilibrato, respingono i Kings che disputano una buona partita lottando alla pari e sprecando la chance di passare in vantaggio nell’ultima azione offensiva.
I rimbalzi offensivi di Joey Przybilla sono la chiave del successo di Portland. Il centro dei Blazers è stato uno dei più continui in questo avvio di stagione tra iragazzi di McMillan e spiega così il suo segreto: “Si tratta di massimo sforzo e determinazione”.
Portland: Roy 28 (10/19), Blake 12, Outlaw 11, Aldridge e Przybilla 10. Rimbalzi: Aldridge 10. Assist: Blake 5.
Sacramento: Salmons 20 (7/16), Miller 18, Udrih 16, Hawes 15. Rimbalzi: Miller e Thompson 6. Assist: Udrih 8.

L.A. Clippers-New Orleans Hornets 87-99
Con la sesta tripla doppia in carriera e seconda back to back per Chris Paul gli Hornets si aggiudicano il match contro i Clippers, che si consolano con l’ottima prova del rookie Eric Gordon autore di 4/8 da tre. Quando Paul e West, i due All Star di New Orleans, girano a mille non c’è modo di fermare la truppa di Byron Scott, che con un record di 8-5 insegue Houston per il primato nella Southwest Division.
L.A. Clippers: Gordon 25 (9/18), Davis 19, Kaman 14, Thornton 12. Rimbalzi: Camby 11. Assist: Davis 8.
New Orleans: West 27 (12/21), Paul 14, Stojakovic 13, Chandler e Borwn 11. Rimbalzi: Paul 10. Assist: Paul 17.


Adriana Galimberti
GASPORT
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 26 Novembre 2008, 10:55:50
NEW YORK, 26 novembre 2008 – Marco Belinelli, in campo negli ultimi 5 minuti del garbage time, va a referto con 2 punti e i suoi Warriors cedono a Washington sotto i colpi di un grande Caron Butler (35). I Lakers si portano a 16-1 battendo anche i Nets con un fantastico Pau Gasol. Phoenix e Dallas vincono faticando. Perdono i Knicks, sovrastati dalla potenza di LeBron.

New York-Cleveland 101-119
di Simone Sandri
Al Madison Square Garden arriva LeBron James, il giocatore che i tifosi newyorchesi sognano di vedere con la casacca dei Knicks a partire dall’autunno del 2010. C’è il pubblico delle grandi occasioni ma la squadra di Mike D’Antoni non riesce a reggere il ritmo dei Cavaliers. Tim Thomas e Al Harrington fanno il loro esordio partendo dalla panchina, ma la squadra dopo le operazioni di mercato deve ancora trovare la sua quadratura. Cleveland mette a nudo tutti gli attuali  problemi dei Knicks soprattutto nel primo tempo, giocando alla grande e andando al riposo avanti 67-38. Il Garden non risparmia fischi ai propri beniamini e nella ripresa ai Cavaliers, guidati da un ottimo "King James", basta fare il minimo indispensabile per portare a casa la vittoria.
New York: Richardson 22 (5/8, 4/11), Thomas 16. Rimbalzi: Lee 13. Assist: Duhon 6.
Cleveland: James 26 (4/7, 3/7), West 16, Szczerbiak 15. Rimbalzi: Ilgauskas 10. Assist: Gibson 7.
Washington Wizards-Golden State Warriors 124-100
Il cambio in panchina dà una sveglia ai Wizards che smuovono il tremendo record portandolo a 2-10. Il trio Butler-Jamison-Blatche trascina Washington al successo con una prestazione solidissima. Soprattutto Caron Butler preciso (3/4 da tre) e presente in ogni lato del campo. Butler chiude con 35 punti, 8 rimbalzi, 6 assist e 3 recuperi. La difesa dei Warriors concede ai padroni di casa il 50% dal campo e perde il confronto anche a rimbalzo, nelle palle perse e recuperate, non riuscendo a pareggiare l’intensità di Butler e compagni. Blatche contribuisce con 25 punti, 12 rimbalzi e 5 stoppate, Jamison con 25 punti e 11 rimbalzi. Jamal Crawford parte in quintetto per Golden State e resta in campo 29’ in cui segna 9 punti (4/10) a cui aggiunge 7 rimbalzi. Marco Belinelli si deve accontentare degli ultimi 5 inutili minuti di gara. Entrato in campo sul punteggio di 115-87, Belinelli segna dopo 25 secondi il suo unico canestro in layup, poi commette due errori, l’ultimo da dietro l’arco. Le sue cifre finali sono 2 punti, 1 rimbalzo e 1 assist. "Abbiamo giocato puntando sull’energia. Sapevamo di dover vincere - dice Jamison - dopo le ultime pazze 24 ore e di dover fermare l’emorragia".
Washington: Butler 35 (13/19), Jamison 25 (11/20), Blatche 25 (11/18), McGee 14, Brown 10. Rimbalzi: Jamison 11. Assist: Stevenson 7.
Golden State: Maggette 17, Jackson 16, Azubuike e Biedrins 15, Wright 10. Rimbalzi: Biedrins 9. Assist: Jackson 8.
Oklahoma City Thunder-Phoenix Suns 98-99
I Phoenix Suns rovinano in extremis il debutto di Scott Brooks sulla panchina dei Thunder e acciuffano il successo trovando solo nell’ultimo quarto lo sprint necessario a prevalere sull’incoraggiante prova di Oklahoma City. Privi di Shaq, i Suns si affidano a un ispirato Steve Nash, la cui lucidità nell’azione decisiva permette di liberare Matt Barnes al tiro per una tripla che vale oro. È l’assist numero 15 del due volte mvp della lega. I Thunder non sfruttano la chance di vincere nel possesso finale e sprecano così 16 punti di vantaggio raggiunti nel terzo quarto prima del parziale di 13-0 per i Suns firmato Nash. "Ero sicuro che avrei ricevuto il pallone perché si erano chiusi su Amare – racconta Barnes -. Sapevo che avrei dovuto tirare e si trattava solo di metterla dentro".
Oklahoma City: Durant 29 (9/19, 8/8 tl), Wilcox 18, Westbrook 15, Green 13, Wilkins 10. Rimbalzi: Smith, Durant e Green 6. Assist: Watson 13.
Phoenix: Stoudemire 22 (10/13), Nash 20 (8/14), Barnes 16, Diaw 11. Rimbalzi: Nash 8. Assist: Nash 15.
Dallas Mavericks-Indiana Pacers 109-106
Aumenta a cinque partite la striscia vincente di Dallas, che supera Indiana dopo aver recuperato un deficit di 13 punti con l’accoppiata Terry-Kidd protagonisti della rimonta nell’ultimo quarto. I Mavs hanno tre giocatori sopra il ventello, il solito Nowitzki, Jason Terry e un protagonista a sorpresa come Antoine Wright che realizza 24 punti (career high). Soddisfatto coach Carlisle a fine gara: "Terry e Kidd hanno fatto una grande giocata dopo l’altra. I veterani ci hanno garantito una vittoria, bisogna dar loro atto".
Dallas: Terry 29 (12/20), Nowitzki 24 (6/15, 11/13 tl), Wright 24 (10/18), Kidd 11. Rimbalzi: Nowitzki 12. Assist: Kidd 13.
Indiana: Granger 22 (7/18), Murphy 21 (8/16), Rush 18, Daniels 14, Ford 10. Rimbalzi: Murphy 14. Assist: Ford 7.
L.A. Lakers-New Jersey Nets 120-93
Con Bryant fuori ritmo al tiro (1/9) i Lakers chiudono il primo tempo con solo 2 punti di vantaggio. Pau Gasol e Bynum fanno il loro dovere, approfittando dell’inesperienza dei pari ruolo avversari che non rappresentano un grande ostacolo sotto canestro. Per due quarti di gara, i Nets giocano alla pari con L.A., guidati come sempre dal duo Harris e Carter che con un concreto Brook Lopez sono già in doppia cifra a metà gara. Gasol e Harris hanno 16 punti ciascuno all’intervallo. Ci vuole un passaggio a vuoto di New Jersey che si raffredda in attacco per il primo allungo dei Lakers, nel momento in cui si risveglia anche Bryant e Farmar aggiunge brillantezza al gioco dei Lakers. Il distacco aumenta all’inizio dell’ultimo quarto quando Vujacic colpisce con una tripla dall’angolo (95-76). I Nets gettano la spugna. Pau Gasol spiega i motivi del largo successo finale: "La differenza è stata al rientro nel secondo tempo. Abbiamo aumentato la concentrazione e l’intensità e siamo stati in grado di spezzare la partita".
L.A. Lakers: Gasol 26 (9/12, 8/8 tl), Farmar 18, Bynum 15, Odom 13, Bryant 12, Vujacic 10. Rimbalzi: Gasol 8. Assist: Bryant e Ariza 4.
New Jersey: Harris 21 (5/16, 10/13 tl), Lopez 17, Carter 14, Yi 13, Hayes 10. Rimbalzi: Lopez 10. Assist: Harris 6.
Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Novembre 2008, 09:25:02
Toronto Raptors-Charlotte Bobcats 93-86
Trascinati da Chris Bosh con 39 punti e 11 rimbalzi i Raptors si rialzano contro la debole Charlotte. Bene anche Bargnani che, malgrado le percentuali scadenti, sostituisce ottimamente Jermaine O’Neal in difesa. Dopo aver toccato il fondo contro Boston, i Raptors battono Charlotte (fanalino di coda per punti realizzati) e riescono a placare un po’ le polemiche della vigilia sforzandosi di comunicare in difesa e collaborare tra i reparti. I due tiratori migliori degli ospiti Carroll e Morrison vengono limitati a 2/12 dal campo, mentre in attacco tutto ruota intorno a Chris Bosh, monumentale nel primo tempo in cui debutta con 8/8 al tiro e 6/6 dalla lunetta usando tutto il suo repertorio offensivo. Bosh chiude con 39 punti e 11 rimbalzi, non facendo notare l’assenza di Jermaine O’Neal (il ginocchio è in ripresa, ma la caviglia è dolorante). Partita positiva anche di Andrea Bargnani, perché solo la stagione passata Bargnani sarebbe scomparso dopo il 2/6 del primo quarto e altri tre errori nel secondo quarto. Invece ora il Mago ha imparato a rendersi utile anche quando la mira è scentrata. Lo testimoniano i 5 rimbalzi nel primo quarto, 3 stoppate nette e un paio di sfondamenti subiti. I progressi di Bargnani in difesa sono ormai un dato di fatto ed ecco spiegati i 40’ minuti in campo anche in una serata no al tiro. L’importante poi per Bargnani è essere presente nei momenti che contano e contro Charlotte l’azzurro è stato determinante in almeno un paio di occasioni. La prima quando ha infilato la tripla del 70-61 che ha dato sicurezza ai Raptors e un vantaggio discreto da amministrare dopo aver giocato per tutto il primo tempo con gli avversari alle costole ad aumentare la pressione già enorme prima della palla a due iniziale. E ancora un prezioso aiuto difensivo di Bargnani in mezzo all’area ha provocato lo sfondamento di Raymond Felton a 1’24” dal termine e consegnato il pallone nelle mani di Toronto sul punteggio di 91-86. Sam Mitchell ha anche ripescato dalla panchina il poco utilizzato Joey Graham che ha disputato la miglior prestazione stagionale portando energia e fisicità, proprio quello che serviva alla squadra. A un certo punto, quasi per miracolo, si sono viste addirittura due azioni offensive con uno schema per liberare al tiro Jason Kapono. Ciò non significa che Toronto abbia risolto i suoi problemi tutti in un colpo, ma intanto la squadra ha fatto capire di non remare contro il coach la cui panchina è in bilico. Poi è probabile che venerdì contro Atlanta i limiti dei Raptors vengano di nuovo esposti dal superiore atletismo degli avversari, ma per il momento la reazione che voleva Bryan Colangelo (che ha avuto un meeting a porte chiuse con il coach il giorno prima della gara) c’è stata. Per Chris Bosh alla fine ci sono i complimenti di Larry Brown: "La palla era quasi uscita dall’arena e Bosh l’ha guidata nella retina - ha detto coach Brown riferendosi all’highlight della partita, uno spettacolare canestro al volo di Bosh su alley-oop fuori misura di Calderon -. Ho detto alla mia panchina, l’ho visto giocare molte grandi partite, ma questa è veramente speciale. È molto migliorato nei movimenti in post basso e nel mettere la palla a terra. Prima non si capiva il suo ruolo, adesso è solamente un grande giocatore di basket".
Toronto: Bargnani 11 punti (2/9 da due, 2/6 da tre, 1/2 tl), 9 rimbalzi, 3 assist, 4 palle perse, 3 stoppate e 4 falli in 40’. Bosh 39 (15/20, 9/10 tl), Graham 17, Calderon 10. Rimbalzi: Bosh 11. Assist: Calderon 9.
Charlotte: Wallace 23 (8/20), Okafor 16, Augustin e Dudley 13. Rimbalzi: Okafor 14. Assist: Felton 7.
Detroit Pistons-New York Knicks 110-96
I Pistons riscattano il sorprendente scivolone casalingo di domenica scorsa contro Minnesota dominando i Knicks. Mike D’Antoni ancora una volta deve fare i conti con un’infermeria affollata. Ai tanti infortunati adesso si deve anche aggiungere il nome di Nate Robinson, assente contro i Pistons per un problema muscolare. Tra giocatori infortunati e lontani dalla migliore condizione, come i nuovi arrivati Al Harrington e Tim Thomas, la squadra di Mike D’Antoni diventa così una vittima sacrificale che fa brutta figura a Detroit soprattutto nel primo tempo. I Pistons fanno quello che vogliono in attacco, chiudono con otto giocatori a referto in doppia cifra e infliggono alla compagine newyorchese la sua quinta sconfitta nella ultime sei gare. "Dobbiamo solo riuscire a trovare la giusta amalgama – prova a essere ottimista David Lee – sono convinto che possiamo diventare un’ottima squadra, abbiamo solo bisogno di un po’ di tempo".
Detroit: Hamilton 17 (7/11, 1/2), Iverson 16, Prince 15. Rimbalzi: Johnson 13. Assist: Stuckey 11.
New York: Harrington 25 (6/17, 2/7), Lee 17, Chandler 15. Rimbalzi: Lee 15. Assist: Duhon 9.
Boston Celtics-Golden State Warriors 119-111
Quarta sconfitta consecutiva per i Warriors che mettono in grande difficoltà i campioni in carica, vanno avanti anche di 14 punti nel terzo quarto ma non riescono a difendere il vantaggio e subiscono la rimonta dei Celtics. Continua il momento difficile per Marco Belinelli, oramai uscito dalla rotazione di Don Nelson. Con l’arrivo in California di Jamal Crawford trovare minuti per il bolognese sembra particolarmente difficile in un affollato backcourt. Non a caso a Boston anche il sorprendente rookie Anthony Morrow rimane a guardare, proprio come "Beli", per tutto il match. Difficile pensare che nelle prossime settimane la situazioni possa migliorare ma con Don Nelson, uno degli allenatori più volubili e difficili da leggere di tutta la Nba, tutto e’ possibile. Contro i Celtics Golden State gioca un eccellente primo tempo, chiuso avanti 67-54. Nella ripresa però i padroni di casa partono forte e tornano in partita piazzando subito un parziale di 22-10. Kevin Garnett non è molto preciso al tiro (alla fine chiuderà con 9/23 dal campo) ma nell’ultimo quarto ci pensa Rajon Rondo a togliere la castagne dal fuoco. A Don Nelson non basta l’ottima produzione della coppia Corey Maggette-Stephen Jackson e i Warriors così devono alzare bandiera bianca.
Boston: Allen 25 (5/10, 5/7), Rondo 22, Garnett, Pierce 21. Rimbalzi: Garnett 13. Assist: Rondo 7.
Golden State: Maggette 32 (10/14, 2/6), Jackson 30, Crawford 18. Rimbalzi: Biedrins 9. Assist: Crawford, Jackson 6.
Adriana Galimberti e Simone Sandri
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Novembre 2008, 09:25:57
NEW YORK, 28 novembre 2008 – I Wizards non trovano risposte contro Dwight Howard (26 punti, 14 rimbalzi e 3 stoppate) e Orlando continua a vincere. New Orleans ottiene un successo prestigioso a Denver maturato nel finale e targato Chris Paul, autore di 22 punti nel secondo tempo.
Washington Wizards-Orlando Magic 90-105
Gli Orlando Magic si stanno rivelando la terza forza ad Est dietro a Boston e Cleveland. Con due doppie doppie di Howard e Turkoglu i Magic portano il record a 12-4, rifilando la prima sconfitta al nuovo coach di Washington Ed Tapscott. Orlando mette subito il match sui binari desiderati con un incontenibile Dwight Howard, che dopo 9 minuti ha già 14 punti e 9 rimbalzi al suo attivo, ed ha costretto a due falli ciascuno JaVale McGee e Andray Blatche. "La nostra idea è di partire forte e far capire alle altre squadre il tipo di gara che si devono aspettare - spiega Howard -. Dobbiamo farlo ogni sera se vogliamo pensare in grande. Squadre come i Lakers e i Celtics decidono sempre l’andamento della gara nel primo quarto. Dobbiamo fare la stessa cosa per essere come loro". I Wizards concedono 38 punti a Orlando nel primo quarto, ma riducono lo scarto (38-34) con un parziale di 19-3 con Howard in panchina nella seconda frazione. Orlando riprende in fretta il controllo e allunga nel terzo quarto con un parziale di 16-3 che procura 22 punti di vantaggio (71-49). "A parte Houston, nessuno finora è riuscito a contenerlo - ha detto Caron Butler, il più positivo tra i Wizards, sul centro dei Magic -. Difendere contro di lui è logorante". In assenza di Jameer Nelson, i Magic hanno gradito i 12 assist di Anthony Johnson. Per i Wizards, dopo aver segnato 25 punti contro Golden State, Blatche ne ha messi solo 5 in 13’, prima di uscire con sei falli a carico per colpa dell’effetto Howard.
Washington: Butler 25 (9/18), Jamison 17, Songaila 12. Rimbalzi: Jamison 12. Assist: Butler e Stevenson 6.
Orlando: Howard 26 (8/12, 10/14 tl), Turkoglu 20 (7/16), Lewis e Pietrus 17. Rimbalzi: Howard 14. Assist: Johnson 12.
Denver Nuggets-New Orleans Hornets 101-105
Dopo aver assistito allo show di JR Smith, protagonista della partita con 32 punti realizzati, il risultato si decide nel finale. Si vede di tutto negli ultimi due minuti di gioco, da grandi giocate a errori banali. Denver sembra favorita per il rush finale dopo essere passata in vantaggio con un parziale di 15-3. Ma Chris Paul non ci sta e realizza una tripla improbabile da distanza siderale per il pareggio (92-92) a 2’06” dalla fine, a cui fa seguito una tripla di Stojakovic. Kenyon Martin si becca un tecnico per aver dato un calcio al tavolo e gli Hornets vanno a +4. Quindi Anthony segna 6 punti consecutivi, e West (in serata no) risponde con un canestro trovato da sotto, così è ancora pareggio a 37” dalla sirena. Decide James Posey (e chi se non lui?) con un canestro da tre con cui si fa perdonare un precedente fallo scellerato su Carmelo Anthony. Infine Stojakovic e Paul chiudono i conti con 4/4 dalla lunetta e a nulla serve la tripla di Smith negli ultimi 4 secondi. Grande il secondo tempo di Chris Paul con 22 punti messi a segno dopo lo zero del primo tempo: "All’inizio ero un po’ rimasto a guardare aspettando che arrivasse il mio momento. Nel terzo quarto, il coach mi ha detto che dovevo darmi da fare e io ho capito di dover essere più aggressivo. Come squadra non siamo ancora dove vogliamo essere sia in attacco che in difesa, ma quasta per noi è una grande vittoria".
Denver: Smith 32 (13/21), Anthony 24 (8/13), Billups 12. Rimbalzi: Andersen 8. Assist: Carter 8.
New Orleans: Paul 22 (7/13), Butler 19, Stojakovic 17, West 15, Posey 10. Rimbalzi: West 8. Assist: Paul 10.
Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 28 Novembre 2008, 22:05:04
sto guardando su sportitalia una riproposizione di gara 7 celtics lakers del 1984
ricommentata da dan peterson
mamma mia...io sono da sempre un tifoso dei celtic...
larry bird(il mio mito assoluto) parish mchaile ainge walton denis johnson  ma dall'altra parte magic johnson kareem mcadoo wohrty etc.....
sono giocatori immortali...il basket unico e innarrivabile....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 28 Novembre 2008, 22:16:54
k.a.j e sei un mito  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 29 Novembre 2008, 10:14:09
LAKERS 114 - MAVERICKS 107 con "discreti" :)) 35 POINTS del MITICO KOBE ;), sempre più LEADER ;D di questa squadra.Andiamo avanti così LAKERS ! :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 30 Novembre 2008, 11:04:55
LAKERS 114 - MAVERICKS 107 con "discreti" :)) 35 POINTS del MITICO KOBE ;), sempre più LEADER ;D di questa squadra.Andiamo avanti così LAKERS ! :)

Ma che dici mai!!?? I leaders sono altri.... ;D ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 30 Novembre 2008, 11:06:28
k.a.j e sei un mito  ;)

Skyhook e sei protagonista! :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 30 Novembre 2008, 13:37:13
Ma che dici mai!!?? I leaders sono altri.... ;D ;D


Ah si, dimenticavo cris ;):........scusami tanto eh ! :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 30 Novembre 2008, 13:56:59

Ah si, dimenticavo cris ;):........scusami tanto eh ! :))

Grande Kobe amico. Un vero LEADER.  ;) E te lo dice uno che non tifa Lakers.  :D ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 01 Dicembre 2008, 09:45:28
NEW YORK, 1 dicembre 2008 - I Lakers si sbarazzano anche di Toronto senza difficoltà. Per Andrea Bargnani 14 punti, 11 rimbalzi (record in carriera eguagliato) e 4 stoppate (seconda miglior prestazione in carriera). New Jersey continua a stupire vincendo anche a Phoenix con un incontenibile Devin Harris autore di 47 punti. Vittorie in trasferta pure per Chicago e Portland. 
L.A. Lakers-Toronto Raptors 112-99
I Los Angeles Lakers (14-1) continuano il loro dominio anche contro i Raptors che non hanno armi a sufficienza per giocare alla pari con il trio Bryant-Gasol-Bynum. Specialmente in una serata in cui pesa l’assenza di Jermaine O’Neal che avrebbe sicuramente opposto maggiore resistenza del leggero Bosh nella marcatura di un colosso come Bynum. Andrea Bargnani prende bene le misure contro Pau Gasol e non demerita finché c’è partita, poi alla lunga la forza dei Lakers viene fuori nettamente e Toronto si deve inchinare di fronte a una squadra efficace in ogni reparto. Come contro i Celtics, i Raptors pagano la brutta serata del leader Chris Bosh che finora ha fatto la voce grossa contro squadre di medio livello, ma ancora deve esplodere contro le grandi. Per Bosh alla fine ci sono soltanto 12 punti (seconda peggior performance stagionale) e 4/13 dal campo oltre a 4 palle perse. Kobe Bryant è autore di una prova da massimo risultato col minimo sforzo. Dopo 25’ in campo, Bryant ha già all’attivo 23 punti con ottime percentuali e tante giocate per i compagni. Quando le riserve allungano con un parziale di 17-4 nell’ultimo quarto (107-88) la stella di L.A. è contenta di fare lo spettatore. I Raptors concedono il 51% agli avversari e si fanno infilare spesso e volentieri in mezzo all’area e così non si può sperare di vincere allo Staples Center. Per Bargnani di negativo ci sono le percentuali al tiro (dopo il 3/3 iniziale, molti errori sono avvenuti da buoni tentativi dalla media), di positivo gli ottimi riflessi a rimbalzo e una discreta presenza difensiva, in particolare contro Pau Gasol. E anche il fatto di avere tenuto il campo 37 minuti senza palle perse. Il frontcourt dei Lakers si è rivelato però troppo superiore ai Raptors che di solito si affidano a O’Neal per coprire i buchi in area.
L.A. Lakers: Gasol 24 (10/17),  Bryant 23 (9/14), Bynum 18, Ariza 14. Rimbalzi: Bynum 10. Assist: Bryant 7.
Toronto: Bargnani 14 punti (4/9 da due, 1/5 da tre, 3/4 tl), 11 rimbalzi, 4 stoppate, 1 fallo in 37’. Parker 19 (6/12), Bosh e Calderon 12, Kapono e Moon 11. Rimbalzi: Bargnani 11. Assist: Calderon 12.
Detroit Pistons-Portland Trail Blazers 85-96
Con 27 punti di LaMarcus Aldridge, i Blazers (52% dal campo) passano a Detroit dove i Pistons sono la brutta copia della squadra tutta difesa e solidità per cui sono famosi. Preoccupa la quarta sconfitta consecutiva nelle partite domenicali a Detroit: “Non posso fare altro che chiedere alla lega di non programmare più gare domenicali per noi - afferma sconsolato Michael Curry che si lamenta dell’energia insufficiente dei suoi giocatori -. Il mio compito è quello di allenare, ma sta a loro entrare in campo con la giusta concentrazione ed energia. I nostri titolari ci hanno mandato in una buca da cui non siamo riusciti a riemergere”. Rodney Stuckey ha provato a dare la scossa al suo ingresso in campo, ma se i titolari non ritrovano intesa e determinazione arriveranno altre delusioni. Portland è invece disciplinata e brava ad amministrare il vantaggio acquisito con Aldridge, Roy e un Greg Oden in crescita.
Detroit: Hamilton 18 (6/12), Stuckey 15, Wallace 11, Prince 10. Rimbalzi: Johnson 8. Assist: Stuckey 5.
Portland: Aldridge 27 (11/19), Roy 19, Oden 11, Blake 10. Rimbalzi: Oden 13. Assist: Blake 7.
Philadelphia 76ers-Chicago Bulls 92-103
I Sixers escono dal campo tra qualche fischio dopo aver ceduto ai Bulls che allungano alla fine del terzo quarto con un parziale di 12-0 per il +17. “Abbiamo lasciato scappare altre partite in precedenza, ma oggi abbiamo stretto le maglie difensive e mantenuto la concentrazione nel secondo tempo - racconta l’ottimo Drew Gooden -. Derrick Rose sta facendo un buon lavoro nel servirmi nel modo migliore. Abbiamo bisogno della sua sicurezza e leadership in campo”. Deludente la prova di Iguodala per Philly che chiude con 8 punti (3/9) e 4 turnover. Secondo Maurice Cheeks la difesa deve essere più consistente: “Abbiamo permesso al nostro attacco di influenzare il modo in cui stavamo difendendo. All’inizio la nostra difesa era ottima, poi abbiamo avuto un crollo di intensità e ci siamo rilassati".
Philadelphia: Brand 21 (8/15), Young 17, Miller 15, Green 12. Rimbalzi: Brand 12. Assist: Miller 10.
Chicago: Gordon 21 (7/14), Gooden 20 (8/13), Rose 18, Hughes 16. Rimbalzi: Gooden 12. Assist: Rose 10.
Denver Nuggets-Houston Rockets 104-94
Dopo un infortunio al gomito per Carmelo Anthony i Nuggets sono presi per mano da Billups che realizza 24 punti nel secondo tempo e guida Denver al successo numero 12 (contro 6 sconfite) contro i Rockets ancora privi di McGrady. Kenyon Martin rivela l’importanza di avere un compagno come Billups al fianco: “Abbiamo un compagno in campo che semplicemente ama vincere e conosce le situazioni di gara e controlla il ritmo. Gli ho detto subito dopo la gara che apprezzo la sua presenza in squadra.” Non si conosce ancora l’entità dell’indortunio di Anthony, si sa che il dolore è comparso nel training camp, ma da un paio di settimane è progressivamente peggiorato fino a impedirgli di restare in campo contro Houston.
Denver: Billups 28 (9/18), Smith 19, Nene 17, Martin 15. Rimbalzi: Nene 10. Assist: Billups 10.
Houston: Yao 18, Alston 16, Brooks 15, Landry 14. Rimbalzi: Yao 11. Assist: Alston 6.
Phoenix Suns-New Jersey Nets 109-117
Il Devin Harris show va in atto anche contro Steve Nash e i Nets compiono l’impresa di vincere a Phoenix dopo 15 anni. Vince Carter e compagni chiudono la trasferta a Ovest con un inaspettato 3-1, portandosi 9-7 nell’Atlantic Division. Non basta il ritorno di Nash ai Suns che dopo un’ottima partenza targata Nash e Stoudemire subiscono il ritorno dei Nets. Phoenix è brillante nel primo tempo che chiude avanti 62-56 con 8/13 da tre. Ma poi deve fare i conti con Vince Carter (sua la tripla del 102-102 a 2’45” dalla fine) e al sempre più sorprendente Devin Harris. Con 21 punti nell’ultimo quarto e un totale di 47 (record in carriera) Harris trascina New Jersey in un altro finale vincente, approfittando anche dell’espulsione di Amare Stoudemire che si innervosisce e viene espulso a 3’24” dal termine (sul 100-98) dopo il secondo fallo tecnico. New Jersey, data da molti alla vigilia del campionato come cenerentola dell’Est, dimostra che giocando con cuore e sfrontatezza si può vincere anche contro il pronostico. I Suns pagano oltre all’espulsione di Stoudemire le 20 palle perse.   
Phoenix: Nash 26 (11/20), Stoudemire 25 (8/14, 9/12 tl), Barnes 18, Bell 13. Rimbalzi: Stoudemire 12. Assist: Nash 9.
New Jersey: Harris 47 (14/25, 17/17 tl), Carter 28 (9/19), Yi 14, Lopez 12. Rimbalzi: Harris e Lopez 7. Assist: Harris 8.
Adriana Galimberti
gaSPORT
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 01 Dicembre 2008, 10:06:53
Ancora ottimi Lakers.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 01 Dicembre 2008, 11:53:11
Ancora ottimi Lakers.



Eh sì Cristiano, purtroppo per il Mago Bargnani ( mi duole dirlo ) ma abbiamo asfaltato anche lui, Chris Bosh e tutta Toronto cestistica ! ;) :D ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 01 Dicembre 2008, 15:00:53
No chance for Toronto! :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Dicembre 2008, 08:45:53
NEW YORK, 2 dicembre 2008 - Golden State riesce a perdere un match in maniera davvero assurda, Charlotte supera Minnesota mentre Boston domina Orlando.
Golden State-Miami 129-130 d.t.s.
I Warriors ce la mettono davvero tutta per perdere un match che avevano in mano e alla fine ci riescono. Torna a disposizione di coach Nelson anche Stephen Jackson, out contro i Knicks, così Marco Belinelli ritorna a fare lo spettatore privilegiato in panchina, dimenticato per tutto il match, come troppo spesso succede, dal suo tecnico. I Warriors, nonostante qualche passaggio a vuoto, giocano una buona partita e, grazie soprattutto alle invenzioni di Jamal Crawford, arrivano alle battute finali del match con la gara in pugno. Avanti di due lunghezze a 14’’ dalla fine Golden State però concede ben tre rimbalzi offensivi all’ultimo disperato assalto di Miami. Allo scadere così Haslem trova il canestro che trascina la gara al supplementare. Un vero peccato ma nell’overtime i padroni di casa sembrano poter chiudere i conti. Nei secondi finali però rovinano tutto con un’incredibile dormita generale. Avanti di tre lunghezze a 13’’ dalla sirena Golden State concede il solito rimbalzo in attacco e poi difende malissimo su Chris Quinn che a sette secondi dalla fine trova la tripla del 129 pari. Non contenti i padroni di casa sulla susseguente rimessa regalano il pallone a Beasley il quale viene mandato in lunetta e firma il libero che condanna i Warriors a una sconfitta che fa davvero male.
Golden State: Crawford 40 (7/14, 4/8), Maggette 29, Biedrins 17, Wright 15. Rimbalzi: Biedrins 15. Assist: Jackson 11.
Miami: Wade 37 (11/22, 1/6), Haslem, Marion 21, Beasley 19. Rimbalzi: Marion 15, Haslem 13. Assist: Wade 13.
Charlotte-Minnesota 100-90
I Bobcats mostrano di attraversare un buon momento. Dopo un difficile inizio di stagione la squadra sta iniziando a trovare la sua dimensione e Larry Brown può finalmente sorridere. Contro Minnesota Charlotte gioca un’ottima gara e conquista così il suo terzo successo nelle ultime cinque gare. Jason Richardson, reduce da un problema a un ginocchio, fa capire di essere sulla via della piena guarigione, difende con aggressività e in attacco trova subito ritmo, chiudendo con 25 punti. Brilla anche Emeka Okafor il quale disputa la sua miglior prestazione della stagione. Confusionari, invece, i Timberwolves che facilitano il compito della truppa di Larry Brown commettendo 17 turnover.
Charlotte: Richardson 25 (8/14, 3/4), Okafor 24, Wallace 15. Rimbalzi: Okafor 10. Assist: Felton 14.
Minnesota: Foye 23 (5/9, 2/4), Miller 19, Gomes 16. Rimbalzi: Miller 10. Assist: Miller 5.
Boston-Orlando 107-88
Nessun problema per i campioni in carica che ci mettono due quarti a carburare ma cambiano marcia nella terza frazione e conquistano senza faticare più di tanto il loro nono successo consecutivo. Paul Pierce realizza solamente cinque punti nel primo tempo, poi però si rifa con gli interessi nel terzo periodo. Il capitano della squadra di casa firma, infatti, 17 dei suoi 24 punti nella terza frazione, i Celtics allungano e Orlando non riesce a rimanere nella scia, alzando così bandiera bianca già all’inizio dell’ultimo quarto.
Boston: Pierce 24 (6/10, 1/3), Allen 21, Rondo 16, Garnett 15. Rimbalzi: Perkins 13. Assist: Rondo 12.
Orlando: Lewis 30 (9/15, 2/8), Turkoglu 19. Rimbalzi: Howard 15. Assist: Johnson, Turkoglu 4.
Simone Sandri
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 02 Dicembre 2008, 08:52:27
Che scores! Poi i Knicks due sere fa...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Dicembre 2008, 16:42:07
» 2008-12-02 13:18
Nba, Knicks sospendono Marbury
Il giocatore ha dissapori con D'Antoni, out 'fino a nuovo ordine'
 (ANSA) - ROMA, 2 DIC - I Knicks hanno sospeso a tempo indeterminato Stephon Marbury, che si era rifiutato di scendere in campo per dissapori con D'Antoni. Il giocatore era stato messo fuori squadra gia' dall'inizio della stagione, e quando era stato richiamato in campo si era rifiutato, ricevendo una multa da 400mila dollari e una gara di sospensione. Ora la societa' ha deciso di non fargli fare neanche gli allenamenti 'fino a nuovo ordine'. Marbury ha un contratto da 21 milioni di dollari a stagione. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 03 Dicembre 2008, 00:43:35
Indisciplinato.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 03 Dicembre 2008, 09:27:11
NEW YORK, 3 dicembre 2008 - Portland riscuote la sua quinta vittoria consecutiva, a spese di New York, che comunque non sfigura contro i caldissimi Blazers. I Lakers subiscono la seconda sconfitta sul campo di Indiana che ringrazia il match-winner Troy Murphy. Cadono anche Spurs e Nets in casa.
New York-Portland 97-104
(Simone Sandri) La dirigenza dei Knicks non riesce a risolvere il cruccio di Mike D’Antoni, cioè la telenovela Stephon Marbury. Il giocatore, dopo aver incontrato Donnie Walsh, non ha raggiunto l’atteso accordo di buyout con la franchigia e per ora rimane a casa, stipendiato naturalmente dai Knicks, in attesa di conoscere il proprio futuro. La squadra, intanto, dopo la bella vittoria su Golden State, non sfigura nemmeno contro i caldissimi Blazers ma alla fine deve incassare una sconfitta. Mike D’Antoni ha gli uomini contati (Nate Robinson non ce la fa ma forse tornerà disponibile prima del fine settimana), New York, però, trascinata da un eccellente Chris Duhon riesce a creare grossi problemi a Portland soprattutto nel primo tempo. I Blazers rispondono con le giocate di un Rudy Fernandez sempre più a proprio agio con il basket Nba (18 punti in 22’ di gioco). Greg Oden fa troppa fatica sotto canestro (alla fine l’ex prima scelta assoluta chiuderà con solo due punti a referto) ma Portland nella ripresa riprende in mano le redini del match e scappa via all’inizio dell’ultimo quarto quando i padroni di casa falliscono 10 dei loro primi 12 tiro della frazione. Portland così riesce a portare a casa la sua quinta vittoria consecutiva.
New York: Duhon 23 (6/10, 1/4), Lee 19, Harrington 16. Rimbalzi: Lee 12. Assist: Duhon 13.
Portland: Roy 23 (9/17, 0/2), Fernandez 18, Aldridge 17, Outlaw 17, Blake 15. Rimbalzi: Przybilla 14. Assist: Blake 6.
San Antonio Spurs-Detroit Pistons 77-89
Le triple di Rasheed Wallace (tre nell’ultimo quarto) permettono a Detroit di risalire dal -10 e di portare a casa il risultanto vincente malgrado il ritorno di Manu Ginobili nel quintetto di San Antonio. Tim Duncan guida il tabellino degli Spurs con 23 punti, di cui solo uno nel quarto periodo. Bene anche Allen Iverson protagonista insieme a Wallace del rush finale dei Pistons.
San Antonio: Duncan 23 (9/19), Parker 18, Ginobili 13. Rimbalzi: Duncan 13. Assist: Parker 5.
Detroit: Wallace 19 (8/17), Iverson 19 (8/17), Hamilton 16, Prince 15. Rimbalzi: Prince 12. Assist: Stuckey 7.

Indiana Pacers-L.A. Lakers 118-117
Con 32 punti di Danny Granger i Pacers rimontano contro i Lakers nell’ultimo quarto da un passivo di 15 punti, completando l’impresa con il canestro della vittoria di Troy Murphy che corregge un errore di Daniels al suono della sirena. Malgrado un’ottima prova Kobe Bryant sbaglia un tiro nell’ultima azione offensiva dei Lakers a 14” dalla fine, regalando la chance a Indiana dell’ultimo tiro per la vittoria.
Indiana: Granger 32 (10/27), Ford 21 (9/16), Daniels, Murphy e Nesterovic 16. Rimbalzi: Murphy 17. Assist: Ford 8.
L.A. Lakers: Bryant 28 (10/21, 8/10 tl), Gasol 20 (7/12), Bynum 17, Ariza 13. Rimbalzi: Gasol e Bynum 9. Assist: Odom 5.

New Jersey Nets-Washington Wizards 88-108
Deshawn Stevenson (autore di 5/8 da tre) produce finalmente punti importanti oltre ai soliti Butler e Jamison permettendo a Washington di conquistare la terza vittoria stagionale ai danni dei Nets. Carter e compagni arrivano spenti dalla trasferta ad Ovest e giocano sottotono. I Nets sprofondano nel terzo quarto (12-35) e non hanno la forza di recuperare contro una squadra più reattiva e affamata di vittorie.
New Jersey: Harris 18 (7/14), Carter 16, Dooling 14. Rimbalzi: Lopez 9. Assist: Carter e Harris 2.
Washington: Jamison 22 (10/19), Butler 22 (9/16), Stevenson 21 (7/13). Rimbalzi: Jamison 8. Assist: Butler 10.

Chicago Bulls-Philadelphia 76ers 95-103 (dts)
Termina dopo un overtime la striscia perdente di 4 partite dei Sixers grazie alla mano torrida di Andre Miller, autore di 9 punti nel supplementare. Miller aveva sprecato la chance di chiudere la partita nell’ultimo quarto sbagliando una conclusione all’ultimo secondo dall’angolo sullo scarico di Iguodala, ma nell’overtime si carica sulle spalle Philly e la conduce al successo.
Chicago: Rose 24 (11/19), Gordon 18, Thomas 14. Rimbalzi: Gordon 8. Assist: Gordon 4.
Philadelphia: Miller 28 (9/26), Iguodala 25 (11/19), Brand 22 (8/18). Rimbalzi: Brand 14. Assist: Iguodala 5.

Dallas Mavericks-L.A. Clippers 100-98
I Mavericks ringraziano Jose Barea, autore della tripla del sorpasso nell’ultimo minuto che regala il successo a Dallas, in rimonta da un deficit di 15 lunghezze. I tre punti di Barea portano il primo vantaggio a Dallas dall’inizio del match e la conseguente vittoria dopo il tentativo fallito da Baron Davis negli ultimi secondi di gara. Per la prima volta in stagione il record dei Mavs (9-8) oltrepassa il 50%.
Dallas: Nowitzki 29 (10/27), Terry 26 (9/17), Barea 15. Rimbalzi: Nowitzki 10. Assist: Kidd 8.
L.A. Clippers: Randolph 27 (12/17), Thornton 23 (10/20), Davis 22 (10/23). Rimbalzi: Camby 15. Assist: Davis 6.

Sacramento Kings-Utah Jazz 94-99
Torna Kevin Martin tra le fila di Sacramento, ma Utah prevale sui Kings dopo un incontro molto equilibrato. La classe di Deron Williams, che realizza due canestri consecutivi nel momento cruciale determinanti per il risultato finale, fa la differenza a favore della squadra ospite. Una buona vittoria anche se sudata per Utah, che ha dovuto fare a meno di Kirilenko e Boozer.
Sacramento: Martin 22 (6/16), Miller 18, Udrih 17. Rimbalzi: Miller 9. Assist: Hawes 6.
Utah: Korver 15, Williams e Brewer 14, Millsap 13. Rimbalzi: Millsap e Okur 11. Assist: Williams 7.

Simone Sandri e Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 03 Dicembre 2008, 11:28:45
E i Lakers persero! :o
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 03 Dicembre 2008, 15:11:01
E i Lakers persero! :o


Veissimo Cris :-[.......una sconfitta di merda per 1 punto contro i Pacers >:( ! Ma come cazzo si fa.......:GIALLOVIOLA, FORZA ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 04 Dicembre 2008, 09:44:06
Basket: Nba, Lakers e Celtics sul velluto

NEW YORK - Dopo il rocambolesco ko di Indiana, i Lakers (record 15-2) tornano a vincere sul parquet di Philadelphia, dove a brillare sono sempre i soliti noti, ovvero Kobe Bryant (32 punti e 6 rimbalzi) e Pau Gasol (22 punti e 13 rimbalzi). I campioni in carica di Boston travolgono proprio i Pacers, con prove sontuose di Allen (31 punti) e Rondo (17 assist). Sesta vittoria in fila per Portland (14-6) mentre Cleveland (15-3) ottiene contro i Knicks la decima vittoria interna della stagione, a fronte di zero sconfitte. Intanto i Toronto Raptors hanno licenziato il proprio coach Sam Mitchell. Questi tutti i risultati della notte:

Atlanta-Memphis 105-95
Orlando-Minnesota 100-89
Washington-Portland 92-98
Boston-Indiana 114-82
Milwaukee-Chicago 97-90
Utah-Miami 89-93
Houston-LA Clippers 103-96
New Orleans-Phoenix 104-91
Charlotte-Oklahoma City 103-97
Philadelphia-LA Lakers 102-114
Cleveland-New York 118-82

(Agr)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 05 Dicembre 2008, 09:36:10
TORONTO (Canada), 3 dicembre 2008 - All’indomani del tremendo ko subito a Denver, i Toronto Raptors hanno dato il benservito al "coach of the year" della stagione 2006/07, Sam Mitchell (al quinto anno sulla panchina di Toronto), promuovendo head coach ad interim uno degli assistenti di Mitchell, il canadese Jay Triano. Il licenziamento del coach era già nell’aria da un po’ di tempo e il presidente dei Raptors, Bryan Colangelo, ha scelto il giorno dopo la disfatta di Denver (39 punti di scarto e 132 punti subiti) per rompere i rapporti con Sam Mitchell, al quale nell’estate 2007 aveva rinnovato il contratto per altri tre anni.
SI PUO' FARE DI PIU' - Nella conferenza stampa di mercoledì la parola più usata da Colangelo, riferita alla squadra, è "underachieving". In pratica Toronto sta giocando al di sotto delle proprie possibilità: "Questo è un passo difficile, ma necessario per la franchigia - ha commentato Colangelo -. Apprezziamo ciò che Sam ha fatto per l’organizzazione, applaudiamo i suoi successi e gli auguriamo il meglio per il suo futuro nel basket". Jay Triano, al suo settimo anno nello staff tecnico dei Raptors, prende il posto di Mitchell e, come lascia intendere Colangelo, sarà alla guida della squadra canadese per tutto il resto della stagione. Poche ore prima dell’annuncio ufficiale Triano aveva avuto un colloquio con Mitchell il quale gli aveva confidato di aspettarsi il licenziamento da un momento all’altro, aggiungendo che sperava di vedere uno degli assistant coach prendere il suo posto e così è avvenuto. Mitchell lascia dopo cinque stagioni, con un record complessivo di 156-189.
EX C.T. DEL CANADA Nativo di Niagara Falls, Triano ha esperienza come capo allenatore avendo guidato la nazionale canadese dal 1998 al 2004 (record 52-42), comprese le Olimpiadi di Sidney. I Raptors giocheranno la prossima partita venerdì a Utah, ma Triano ha già esordito come capo allenatore l’anno scorso quando sostituì Mitchell per una gara finita con un successo contro Minnesota. Bryan Colangelo ha riferito che la sua è stata una decisione ponderata, che ha preso sempre più consistenza nelle ultime due settimane, e che Denver è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso: "Un campanello d’allarme sono stati dei vantaggi in doppia cifra sprecati, o dei crolli mentali e di impegno sul campo. Arrivi a un certo punto in cui realizzi che non c’è traccia di quelle cose che ti aspetti di trovare. Questa squadra è molto meglio di un record di 8-9. Ci sono state un paio di partite che hanno pesato maggiormente, quella persa a Boston che era alla nostra portata ma nel finale non abbiamo eseguito le mosse necessarie per vincere, e quella contro New Jersey, che abbiamo perso in una maniera di cui si parlerà a lungo".
INCOGNITE L’esonero di Mitchell sembra essere soltanto il primo passo per raddrizzare la stagione di Toronto: "La nostra situazione del salary cap pone dei limiti su quello che si può fare. Ciò non fermerà le discussioni in corso su possibili scambi di mercato per rimediare alle lacune del roster, ma intanto abbiamo creduto che il roster attuale non stesse producendo al massimo delle possibilità. Avendo determinato che dobbiamo guardare al futuro e avendo preso atto della situazione attuale, abbiamo capito che era giunto il momento di fare un cambiamento". Bisognerà aspettare venerdì per capire se cambierà l’utilizzo di Andrea Bargnani d’ora in avanti. Il rendimento di Bargnani è stato finora una delle note liete di questa prima parte di stagione ed è impensabile che Triano non continui a dargli lo spazio che ha dimostrato di meritarsi da quando è stato promosso in pianta stabile nel quintetto base. "Non abbiamo perso fiducia nel nostro roster - ha concluso Colangelo -. I ragazzi hano un po’ abbassato la testa in questo periodo e noi vogliamo vedere i giocatori tornare a mostrare quella faccia tosta che è venuta a mancare".
Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 05 Dicembre 2008, 12:14:28
MILANO, 5 dicembre 2008 - Marco Belinelli ha pazienza. Soffre, in silenzio, all'apparenza è sereno, ma dentro cova rabbia e delusione. Quella che doveva essere la stagione del suo lancio tra i pro', si sta velocemente trasformando in un'altra interminabile serie di «DNP CD» («did not play, coach's decision», ovvero non ha giocato per scelta tecnica). I Golden State Warriors, che definire instabili sarebbe un eufemismo, giocano un basket disordinato, troppo spesso infarcito da egoismi (quelli di Stephen Jackson su tutti), e sono la perfetta espressione del «non lavoro» del loro tecnico, Don Nelson, che ha smesso di allenare da anni anche se nessuno glielo ha detto e nonostante l'assurdo rinnovo contrattuale di due anni elargitogli dalla società prima dell'inizio della stagione. E il braccio di ferro tra il gm Mullin (destinato a New York) e il proprietario Cohan non fa altro che destabilizzare il team.
Belinelli, si aspettava un altro anno così?
"No, e non è facile. In estate ho lavorato duramente con la prospettiva di giocare di più rispetto alla prima stagione. Non pensavo che le cose andassero così male".
Come sta vivendo il momento difficile?
"Cerco di restare concentrato, di dare il massimo nei pochi minuti in cui metto piede in campo o in allenamento, per fare vedere che sono sempre pronto".
Si è parlato di una sua cessione.
"Non è facile perché il mercato qui non è come in Italia, ci sono regole complicate, va fatto quadrare il tetto salariale. E' la prima volta che mi trovo in una situazione simile. Ma ci sono squadre che mi cercano, non vedo l'ora che arrivi il momento...".
In estate coach Nelson le aveva promesso più spazio.
"Sì. Non sono più al primo anno e per questo mi sento preso in giro. Dopo le partite passate solo in panchina sono molto nervoso. Fa male vedersi trattato così, dà davvero fastidio".
Si sente tradito?
"Non ci si può fidare di Nelson, è un tecnico esperto, ha vinto tanto (come giocatore, ndr.) ma le cose che mi aveva detto non si sono verificate, non ho mai avuto la chance di far vedere quello che valgo veramente. Se avessi fallito, il discorso sarebbe diverso, così invece mi viene solo una gran rabbia".
E non è nemmeno facile trovare acquirenti visto che non può mettersi in mostra.
"E' chiaro che il mio valore cala abbastanza se continuo a restare seduto. Spero proprio che non sia così per tutto l'anno. Qui una chance l'hanno avuta tutti, spero tocchi anche a me".
Ha mai pensato di tornare in Europa?
"Non adesso. Vorrebbe dire mollare e io non sono uno che molla facilmente".
Ci sarà con la Nazionale in estate per giocarsi la qualificazione all'Europeo?
"Troppo presto per dirlo con certezza. Mi farebbe molto piacere esserci, ma non so che ne sarà di me da qui a giugno. Possono succedere tante cose, dirlo adesso è impossibile".
Che ne pensa di Meneghin a capo della Federazione?
"Per quanto l'ho conosciuto, posso dire che è una grande persona ma si trova davanti a realtà che non conosce da vicino. Difficile dire cosa potrà fare, spero proprio che abbia successo".
Chi vincerà il titolo Nba?
"Se restano tutti sani, ancora i Boston Celtics".
Massimo Oriani
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 05 Dicembre 2008, 14:20:12
Belinelli in NBA e' come vedere ADI in un film porno
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 05 Dicembre 2008, 23:27:45
Belinelli in NBA e' come vedere ADI in un film porno

 +Quote
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 06 Dicembre 2008, 00:30:22
Belinelli in NBA e' come vedere ADI in un film porno

nell'nba di oggi per me uno spazio puo' averlo anche lui.in quella che vedo su sportitalia ossia bird magic no.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 06 Dicembre 2008, 10:09:29
NEW YORK (Usa), 6 dicembre 2008 – La fortuna aiuta i Lakers nel finale a Washington. Bene Orlando con 21 punti e 23 rimbalzi di Howard. Detroit cade in casa contro i Sixers. Ok Cleveland e Boston, che stende Portland.
Orlando Magic-Oklahoma City Thunder 98-89
Giocare contro i Thunder porta bene a Dwight Howard. Nella sfida del 12 novembre a Oklahoma City, il centro di Orlando aveva ottenuto la sua prima tripla doppia in carriera con 30 punti, 19 rimbalzi e 10 stoppate. Anche stavolta Howard chiude con cifre impressionanti: 21 punti, 23 rimbalzi e 6 stoppate.
Orlando: Howard 21 (7/17), Nelson 15, Turkoglu 13, Lewis 11. Rimbalzi: Howard 23. Assist: Nelson e Turkoglu 7.
Oklahoma City: Westbrook 19 (8/14), Durant 16, Petro 15. Rimbalzi: Durant 10. Assist: Westbrook 5.
Washington Wizards-L.A. Lakers 104-106
Kobe Bryant e i Lakers prima danno spettacolo a Washington e poi rischiano di buttare via nel finale un vantaggio di 20 punti, ma vengono graziati dall’errore da tre di Caron Butler allo scadere. "Ci siamo un po’ rilassati", ammette Bryant dopo la partita.
Washington: Butler 26 (10/22), Blatche 18, Jamison 15. Rimbalzi: Jamison 12. Assist: Stevenson 6.
L.A. Lakers: Bryant 23 (5/17, 13/14 tl), Bynum 19, Gasol 17. Rimbalzi: Gasol e Bynum 1012. Assist: Bryant 7.
Atlanta Hawks-New York Knicks 98-95
Atlanta è in serata no da tre (5/26), ma evita il supplementare grazie all’errore di Richardson da tre all’ultimo secondo. Mike D’Antoni non si scompone dopo il match: "Abbiamo prodotto un buono sforzo stasera. Sono incoraggiato da come abbiamo giocato. Ripartiremo da qui".
Atlanta: Williams 18 (7/14), Johnson 17, Smith 16, Horford 14, Evans 11. Rimbalzi: Horford 9. Assist: Bibby 9.
New York: Harrington 27 (12/25), Chandler e Lee 15. Rimbalzi: Lee 11. Assist: Duhon 8.
Cleveland Cavaliers-Indiana Pacers 97-73
LeBron James parte lento in attacco, ma rimedia Varejao, perfetto nel primo tempo con 17 punti senza errori al tiro. King James, in missione speciale per bloccare Danny Granger, limita l’avversario a soli 4 punti, 20 in meno della sua media. "Granger è la chiave per loro. Non sono altrettanto bravi se lui non gira. Mi sono messo in testa di bloccarlo e di lasciare ai miei compagni il lavoro in attacco. Abbiamo abbastanza giocatori in grado di far canestro". Per i Cavs è la settima vittoria consecutiva.
Cleveland: Williams, Varejao e Ilgauskas 17. West e Gibson 14. Rimbalzi: James e Ilgauskas 8. Assist: James 11.
Indiana: Murphy 15, Graham 14. Rimbalzi: Foster 7. Assist: Granger 5.
New Jersey Nets-Minnesota Timberwolves 113-84
"La faremo semplicemente pagare alla prossima avversaria", aveva detto Vince Carter dopo la deludente sconfitta contro Washington. Alle parole sono seguiti i fatti, e i Nets hanno approfittato della debole Minnesota per tornare in carreggiata. Con la difesa a zona nel terzo quarto New Jersey vola via e, seguendo l’esempio di capitan Carter, sette giocatori raggiungono la doppia cifra. I Nets ottengono la vittoria con il maggior scarto (+29) della stagione.
New Jersey: Carter 18 (7/15), Yi e Harris 16, Hayes 14. Rimbalzi: Lopez 10. Assist: Harris 5.
Minnesota: Foye 20 (5/13, 10/10 tl), Jefferson 17. Rimbalzi: Jefferson 12. Assist: Foye 5.
Boston Celtics-Portland Trail Blazers 93-78
La striscia vincente di Boston aumenta a 11, la più lunga dalla stagione 1985/86. I Celtics vanno a +25 all’inizio dell’ultimo quarto, ma le riserve permettono a Portland di tornare a -10. Rivers è costretto a rimettere Kevin Garnett per non rischiare, e KG se la prende con Glen Davis and company per qualche azione scellerata di Boston, provocando un pianto isterico di Big Baby.
Boston: R. Allen 19, Rondo 16, Powe e Garnett 14. Rimbalzi: Perkins 12. Assist: Rondo 7.
Portland: Aldridge e Outlaw 13, Roy 12. Rimbalzi: Pzybilla 8. Assist: Blake 4.
Detroit Pistons-Philadelphia 76ers 91-96
I Sixers rispolverano Donyell Marshall, e il veterano segna la tripla decisiva che regala il successo di Philadelphia sul campo di Detroit. Dopo 14 partite da spettatore, l’infortunio di Elton Brand dà l’opportunità a Marshall di giocare e nell’ultimo quarto i suoi 8 punti sono fondamentali per la vittoria, soprattutto la tripla a 35” dalla fine che manda i Sixers in vantaggio. I Pistons pasticciano nelle ultime azioni e devono uscire a testa bassa. Detroit: Hamilton 19, Iverson 17, Stuckey 16. Rimbalzi: Wallace e Brown 8. Assist: Iverson 7.
Philadelphia: Miller 19, Williams 16, Iguodala 14. Rimbalzi: Iguodala 8. Assist: Iguodala 5.
Memphis Grizzlies-L.A. Clippers 93-81
Rudy Gay tira fuori l’orgoglio nel secondo tempo e Memphis interrompe una striscia perdente di 7 gare. L’ala dei Grizzlies realizza 16 punti nella seconda metà di gara. "Direi che questa è la prima volta che riesco a infilare un paio di tiri di fila - rivela Gay sollevato per la vittoria -. Mi auguro che continui così, e di poter tornare ai miei vecchi standard".
Memphis: Gay 25 (10/17), Mayo 20 (9/17), Warrick 14. Rimbalzi: Milicic 92. Assist: Lowry 5.
L.A. Clippers: Davis 23 (7/16), Randolph 21 (10/16), Camby 15. Rimbalzi: Camby 10. Assist: Davis 8.
Milwaukee Bucks-Charlotte Bobcats 101-96
Richard Jefferson è determinante per il successo di Milwaukee con un rimbalzo offensivo dopo tiro libero sbagliato di Villanueva, e con 2/2 dalla lunetta che garantisce ai Bucks il successo finale. Secondo Larry Brown "Tutta la partita è vissuta sui rimbalzi e i secondi tiri. Hanno segnanto 22 punti grazie ai secondi tiri e hanno preso 14 rimbalzi offensivi. Questa è stata la chiave".
Milwaukee: Redd 25 (9/19), Jefferson 22 (5/11, 10/10 tl), Ridnour 14. Rimbalzi: Bogut 10. Assist: Ridnour 6.
Charlotte: Richardson 20, Okafor e Felton 19, Augustin 13. Rimbalzi: Okafor 8. Assist: Felton 8.
Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 09 Dicembre 2008, 00:29:08
Lakers e Boston temo faranno un campionato a parte.  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 09 Dicembre 2008, 09:33:41
» 2008-12-08 19:17
Nba: McHale guidera' i Timberwolves
Licenziato Wittman, per ex stella Celtics e' prima panchina
 (ANSA) - ROMA, 8 DIC - Kevin McHale, leggenda dei Celtics degli anni '80, sara' il nuovo coach dei Minnesota Timberwolves, che hanno licenziato Randy Wittman. I Wolves hanno vinto finora solo quattro incontri su 19 giocati:'Ci sono delle aspettative che vanno onorate - ha affermato il presidente Taylor - spero che i giocatori ascoltino una nuova voce'. Per McHale, che era gia' un dirigente della squadra, e' la prima avventura in panchina fatta eccezione per un breve interim nel 2004-05. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 09 Dicembre 2008, 09:40:55
NEW YORK, 9 dicembre 2008 - Serata positiva per Marco Belinelli che contribuisce al successo di Golden State con 13 punti in 18 minuti e un ottimo 6/7 dal campo. Dwyane Wade incanta con 41 punti e Miami respinge Charlotte. I Rockets cedono a Memphis e i Magic vincono in trasferta contro i Clippers.
Oklahoma City Thunder-Golden State Warriors 102-112
Privi di Corey Maggette e Stephen Jackson, i Warriors tengono a bada Oklahoma City, interrompono la striscia perdente di 9 partite e Don Nelson utilizza Marco Belinelli per 18’ nella rotazione di otto giocatori. Uscendo dalla panchina come primo cambio (per Azubuike), Belinelli si fa notare in attacco con un canestro al primo tentativo (dalla media con l’aiuto del ferro benevolo) seguito da un altro in entrata mancina in mezzo alla difesa dei Thunder che porta i Warriors avanti 22-13. Il suo terzo tiro, appena dentro la linea da tre contestato dalle lunghe braccia di Durant, rimbalza corto sul ferro. In difesa l’azzurro non ha vita facile contro Kevin Durant che lo sovrasta di parecchi centimetri. Belinelli gioca 6’ nel primo quarto in cui oltre a 4 punti aggiunge un rimbalzo difensivo e un fallo. Golden State vola a +18 (43-25) all’inizio del secondo quarto, e quando Belinelli torna in campo a 5’20” dall’intervallo, la sua squadra è sempre in controllo e non ha difficoltà a trovare il canestro dopo uno o massimo due passaggi contro la difesa morbida dei Thunder. Anche Belinelli partecipa alla festa con un bel canestro in penetrazione sulla linea di fondo. Golden State passa a zona con il quintetto piccolo (Crawford, Belinelli e Azubuike) e va al risposo con 19 punti di vantaggio.
ATTEGGIAMENTO GIUSTO - Nel terzo quarto, Belinelli si mette ancora in mostra con 4 punti (contropiede e canestro appena dentro l’arco) e nessun errore al tiro, più molta buona volontà in difesa dove recupera un paio di palloni, facendo il possibile per tenere Durant che coach Nelson continua ad affidargli. La stellina dei Thunder entra in ritmo e sfrutta il mismatch contro l’azzurro per aumentare il proprio bottino. Anche quando Belinelli muove bene i piedi e subisce uno sfondamento di Durant gli arbitri fischiano fallo all’azzurro, il quarto. I Warriors aprono l’ultimo quarto con una tripla di Belinelli per il +21, ma Oklahoma City inizia a crederci spinta da Durant e i Thunder lentamente risucchiano punti su punti agli avversari. Belinelli va in panchina 5 secondi dopo una sua palla persa in attacco sul punteggio di 76-89 dopo 2’ nel quarto periodo. Con Nick Collison e soprattutto Durant, i Thunder arrivano addirittura a -3 nell’ultimo minuto, ma con un po’ di affanno Golden State riesce a far calmare le acque e mantiene il vantaggio fino al fischio finale. Finalmente Marco Belinelli ha giocato minuti importanti in una partita vera, anche se fuori ruolo e quindi con la difficoltà di dover marcare uno come Kevin Durant, ma è stata di certo una serata soddisfacente per l’azzurro che, in aggiunta al 6/7 al tiro per 13 punti, ha portato sul parquet l’atteggiamento giusto, sperando che il suo impegno sia premiato nelle prossime uscite. Le cifre finali di Belinelli:13 punti (5/6 da due, 1/1 da tre), 2 rimbalzi, 2 palle recuperate e 2 perse, 4 falli in 18’.
Oklahoma City: Durant 41 (15/27), Collison 15, Wilkins 10. Rimbalzi: Durant 10. Assist: Watson e Westbrook 7.
Golden State: Crawford 19, Biedrins 17, Wright e Morrow 15,  Azubuike 14, Watson 10. Rimbalzi: Biedrins 21. Assist: Crawford 6.
Miami Heat-Charlotte Bobcats 100-96
Gli Heat battono i Bobcats privi di Gerald Wallace con l’ennesima superba prestazione di Dwyane Wade che realizza 41 punti, e dunque per la settima volta in questa stagione porta a casa un bottino superiore ai 35 punti. Nessuno ha fatto meglio di lui (LeBron James ci è riuscito 4 volte). Wade è incontenibile per la difesa di Charlotte che lo manda 19 volte in lunetta. Anche se è presto per dare sentenze i tifosi urlano “mvp” dopo aver ammirato le evoluzioni dello spettacolare All Star che si diverte ad accumulare un highlight dietro l’altro. Alla fine, D-Wade sigla la vittoria con 2/2 nei liberi.
Miami: Wade 41 (12/22, 15/19 tl), Chalmers 15, Marion 13. Rimbalzi: Haslem 9. Assist: Wade e Chalmers 3.
Charlotte: Richardson 24 (7/16), Okafor 19,  Augustin 14, Morrison 13. Rimbalzi: Okafor 12. Assist: Felton 8.

L.A. Clippers-Orlando Magic 88-99
Nulla da fare per i Clippers contro gli Orlando Magic del solito dominante Dwight Howard. I Magic inaugurano la trasferta ad Ovest con un successo maturato nell’ultimo quarto. Baron Davis e compagni conducono 75-66 dopo tre quarti, ma si fanno sorprendere da un parziale di 19-2 per Orlando che ribalta la partita. Il 20+20 sta quasi diventando un’abitudine per Howard (ne ha ottenuti tre nelle ultime cinque gare), autore di 23 punti e 22 rimbalzi, peccato per il 9/18 ai liberi.
L.A. Clippers: Davis 27 (11/29), Randolph 21 (10/22), Thornton 13. Rimbalzi: Camby 17. Assist: Davis 7.
Orlando: Howard 23 (7/16, 9/18 tl), Lewis 18, Nelson 15. Rimbalzi: Howard 22. Assist: Turkoglu 6.
Memphis Grizzlies-Houston Rockets 109-97
Con una buona prova di Gay e Mayo, i Grizzlies conquistano la seconda vittoria casalinga consecutiva ai danni della rimaneggiata formazione di Houston. L’assenza di McGrady e Artest e la gara opaca di un frustrato Yao Ming causano la resa dei Rockets. “Sapevamo di dover vincere visto che loro erano privi di due giocatori importanti”, dice OJ Mayo. Memphis parte forte raggiungendo 22 punti di vantaggio, Houston tenta la rimonta, ma i padroni di casa resistono in testa chiudendo con il 51% al tiro, e vincono per la seconda volta nelle ultime 10 sfide contro i texani.
Memphis: Gay 20 (8/14), Mayo e Warrick 18. Rimbalzi: Gasol 8. Assist: Lowry 5.
Houston: Alston e Scola 16, Wafer 15, Yao e Brooks 14. Rimbalzi: Scola 15. Assist: Alston 8.
Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 09 Dicembre 2008, 12:03:38
Bravo Belinelli... finalmente un pò di spazio per lui sfruttato bene.  O0
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 09 Dicembre 2008, 14:28:00
Ehehehe

Belinelli si doveva fare un paio di stagioni in Europa (quella vera pero',non in Italia) per capire in che ruolo poteva giocare in NBA (ammesso che ci sarebbe arrivato dopo chesso' 2 anni in Grecia,Turchia o Spagna).

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 10 Dicembre 2008, 01:33:08
Ehehehe

Belinelli si doveva fare un paio di stagioni in Europa (quella vera pero',non in Italia) per capire in che ruolo poteva giocare in NBA (ammesso che ci sarebbe arrivato dopo chesso' 2 anni in Grecia,Turchia o Spagna).

 +Quote  +Si
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Dicembre 2008, 11:42:41
09/12/2008

Cleveland-Toronto 114-94
Minnesota-Utah 96-99
San Antonio-Dallas 133-126 (dopo un supplementare)
Phoenix-MIlwaukee 125-110
Sacramento-LA Lakers 113-101
Washington-Detroit 107-94
Chicago-New York 105-100
Houston-Atlanta 92-84
POrtland-Orlando 108-109.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Dicembre 2008, 11:43:41
Jerry Sloan festeggia con una vittoria in casa di Minnesota il suo 20° anniversario sulla panchina dei Jazz. Il 66enne coach nato nell'Illinois ha preso il timone della franchigia di Salt Lake City il 9 dicembre 1988, subentrando a Frank Layden, che aveva aperto l'annata con 11 vinte e 6 perse. La prima partita di Sloan con Utah fu una sconfitta casalinga, 89-97 contro i Dallas Mavericks. Da allora Sloan ha guidato i Jazz in 1.613 partite (1.008-605), diventando il coach più a lungo al timone di una franchigia degli sport pro Usa: ha ottenuto due titoli di Conference, 16 stagioni consecutive con un record vincente (dal 1988 al 2004, seconda miglior striscia nella storia Nba), 18 apparizioni nei playoff, 12 stagioni con più di 50 vittorie, il quarto posto nella classifica all-time dei coach più vincenti.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Dicembre 2008, 11:44:47
complimentozzi
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 10 Dicembre 2008, 11:46:38
complimentozzi
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 10 Dicembre 2008, 12:23:28
Occhio che i vecchi speroni stanno rientrando in carreggiata..... ;)

NY sta duramente pagando il fatto di avere solo 7 uomini utilizzabili...cmq la trade è stata vantaggiosa, IMHO.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Dicembre 2008, 12:27:39
NY ha cominciato un lavoro che inevitabilmente si concretizzera' solo la prox estate quando con tutto quel po' po' di Salary cap che gli si libera fara' sicuramente un paio di colpetti che daranno a D'Antoni la squadra giusta.

Oramai e' caccia aperta a Le Bron e a Cris Bosh:se davvero arrivassero al Madison si rivedrebbe quel basket che manca dalla prima meta' degli anni 90
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 10 Dicembre 2008, 12:42:47
NY ha cominciato un lavoro che inevitabilmente si concretizzera' solo la prox estate quando con tutto quel po' po' di Salary cap che gli si libera fara' sicuramente un paio di colpetti che daranno a D'Antoni la squadra giusta.

Oramai e' caccia aperta a Le Bron e a Cris Bosh:se davvero arrivassero al Madison si rivedrebbe quel basket che manca dalla prima meta' degli anni 90
Chris Bosh è sopravvalutato...a me non piace per niente...e poi si crede un padreterno.
LBJ è chiaramente l'OBIETTIVO....ma a me nn dispiacerebbe vedere Flash in bluarancio...magari con un centrone accanto....ma quelli buoni sono pochissimi e difficili da prendere...magari Amare Stoudamire, pur con tutti i suoi limiti...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Dicembre 2008, 12:47:41
Centroni non ce ne sono piu:l'unico e' dwight howard ma non riuscirai mai a prenderlo insieme a LeBron (dico nella stessa trade) nemmeno se sbologni subito Stephon Marbury.

E' un progetto ancora lungo nella sua definizione in cui non s'e' ancora capito se qualche sponsorone voglia davvero far rinascere un mercato doppio a NY (i Nets devono traslocare nel Bronx nel 2010).

Vedremo:di sicuro a tutto il movimento farebbe bene vedere NY ancora in auge.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 10 Dicembre 2008, 13:02:45
Centroni non ce ne sono piu:l'unico e' dwight howard ma non riuscirai mai a prenderlo insieme a LeBron (dico nella stessa trade) nemmeno se sbologni subito Stephon Marbury.

E' un progetto ancora lungo nella sua definizione in cui non s'e' ancora capito se qualche sponsorone voglia davvero far rinascere un mercato doppio a NY (i Nets devono traslocare nel Bronx nel 2010).

Vedremo:di sicuro a tutto il movimento farebbe bene vedere NY ancora in auge.
Howard per me non è ancora un giocatore di basket, figurati come son viziato....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Dicembre 2008, 13:41:52
Howard per me non è ancora un giocatore di basket, figurati come son viziato....

Non sara' un giocatore di basket ma il materiale su cui lavorare c'e'.

Non mi piace molto il suo uso dei piedi,non ha le mani dolci ma c'e' materiale.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Dicembre 2008, 13:43:58
come siete tecnico tattici
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Dicembre 2008, 13:48:52
Ma come Kobe non c'e' nessuno.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Dicembre 2008, 13:49:34
...::)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Dicembre 2008, 13:51:52
    * Più giovane giocatore dell'All Star Game (19 anni e 175 giorni) l'8 febbraio 1998.
    * Più giovane giocatore ad essere stato scelto nel Miglior Quintetto Difensivo NBA (1999-2000).
    * Più giovane giocatore ad essere stato scelto nel Miglior Quintetto Rookie (1996-97).
    * Più giovane giocatore ad avere vinto lo Slam Dunk Contest: (18 anni e 175 giorni) l'8 febbraio 1997.
    * Più giovane giocatore ad avere segnato:

        * 14.000 punti (26 anni e 240 giorni)
        * 15.000 punti (27 anni e 136 giorni)
        * 16.000 punti (27 anni e 192 giorni)
        * 17.000 punti (28 anni e 86 giorni)
        * 18.000 punti (28 anni e 156 giorni)
        * 19.000 punti (28 anni e 223 giorni)
        * 20.000 punti (29 anni e 122 giorni)

    * Uno dei due giocatori della storia ad aver segnato 50 o più punti in 4 gare consecutive (l'altro è Wilt Chamberlain, che è primo essendo arrivato a 7 gare consecutive).
    * Più tiri da 3 segnati in una partita: 12 (7 gennaio 2003 contro i Seattle SuperSonics), record eguagliato da Donyell Marshall il 13 marzo 2005.
    * Più tiri da 3 segnati in un tempo: 8 (28 marzo 2003 contro i Washington Wizards)
    * Più tiri da 3 segnati consecutivamente in una partita: 9 (7 gennaio 2003 contro i Seattle SuperSonics)Eguagliato da Ben Gordon il 14 aprile 2006 contro i Washington Wizards
    * Più tiri liberi segnati in un quarto: 14 (20 dicembre 2005 contro i Dallas Mavericks)
    * Più tiri da 3 segnati negli All-Star Game: 14

 +Si
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Dicembre 2008, 13:54:36
Ma come Kobe non c'e' nessuno.

MJ
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Dicembre 2008, 13:56:19
MJ

Ma parlo di giocatori in attivita' calippino
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Dicembre 2008, 14:09:21
scusa rondinella
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 10 Dicembre 2008, 16:06:06
    * Più giovane giocatore dell'All Star Game (19 anni e 175 giorni) l'8 febbraio 1998.
    * Più giovane giocatore ad essere stato scelto nel Miglior Quintetto Difensivo NBA (1999-2000).
    * Più giovane giocatore ad essere stato scelto nel Miglior Quintetto Rookie (1996-97).
    * Più giovane giocatore ad avere vinto lo Slam Dunk Contest: (18 anni e 175 giorni) l'8 febbraio 1997.
    * Più giovane giocatore ad avere segnato:

        * 14.000 punti (26 anni e 240 giorni)
        * 15.000 punti (27 anni e 136 giorni)
        * 16.000 punti (27 anni e 192 giorni)
        * 17.000 punti (28 anni e 86 giorni)
        * 18.000 punti (28 anni e 156 giorni)
        * 19.000 punti (28 anni e 223 giorni)
        * 20.000 punti (29 anni e 122 giorni)

    * Uno dei due giocatori della storia ad aver segnato 50 o più punti in 4 gare consecutive (l'altro è Wilt Chamberlain, che è primo essendo arrivato a 7 gare consecutive).
    * Più tiri da 3 segnati in una partita: 12 (7 gennaio 2003 contro i Seattle SuperSonics), record eguagliato da Donyell Marshall il 13 marzo 2005.
    * Più tiri da 3 segnati in un tempo: 8 (28 marzo 2003 contro i Washington Wizards)
    * Più tiri da 3 segnati consecutivamente in una partita: 9 (7 gennaio 2003 contro i Seattle SuperSonics)Eguagliato da Ben Gordon il 14 aprile 2006 contro i Washington Wizards
    * Più tiri liberi segnati in un quarto: 14 (20 dicembre 2005 contro i Dallas Mavericks)
    * Più tiri da 3 segnati negli All-Star Game: 14

 +Si
Si....

Ma....


Non

è

un

leader

 :P
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 11 Dicembre 2008, 10:42:28
MILANO, 11 dicembre 2008 – Con Danilo Gallinari sempre fuori causa per problemi alla schiena, erano due gli italiani impegnati nella notte Nba: vediamo come sono andati Marco Belinelli e Andrea Bargnani (clicca qui per le cronache delle altre partite).
Golden State Warriors-Milwaukee Bucks 119-96
di Pietro Scibetta
Bastava metterlo in campo prima, verrebbe da dire, quando si vede un Marco Belinelli grandissimo protagonista per la sua squadra nell'ultimo quarto, dove ha segnato 11 punti nel parziale decisivo di 22-5 che ha messo k.o. le resistenze dei Bucks, e mentre Don Nelson ha trovato punti e soluzioni praticamente da tutti gli uomini messi in campo, l'ex guardia di New York Jamal Crawford ha deluso nella sua seconda gara interna giocata con Golden State (2/8 al tiro in 30 minuti). "Volevamo essere aggressivi, e quando lo siamo riusciamo a vincere le partite", ha detto Marco a fine gara. "Personalmente, quando ho l'opportunità di giocare posso dare una mano a questa squadra. Io credo nel nostro gruppo, siamo giovani, ci piace correre e rimanere aggressivi sul campo". Per la seconda volta in questa stagione i Warriors vincono due partite consecutivamente, e chissà che questa non sia veramente la volta buona perché Belinelli riesca a vedere il campo con continuità.
Golden State: Jackson 21 (6/15, 1/8, 6/9 tl), Watson 19, Biedrins 18, Morrow 16, Belinelli 15 (20 min, 4/5, 1/2, 4/6 tl), Azubuike 13, Turiaf 11. Rimbalzi: Biedrins 14. Assist: Jackson 8.
Milwaukee: Redd 27 (7/13, 1/5, 8/9 tl), Jefferson 17, Ridnour 13, Bogut 10. Rimbalzi: Villanueva 10. Assist: Ridnour 5.
Toronto Raptors-Indiana Pacers 101-88
di Adriana Galimberti
Trascinati da Jason Kapono, titolare con Moon al posto di Bargnani e Parker, i Raptors regalano a Jay Triano la prima vittoria da head coach nella Nba. L’esperimento di Bargnani titolare da ala piccola pare già terminato. Il Mago tornerà a fare il cambio dei lunghi, sperando che ritrovi la continuità di rendimento che ha smarrito recentemente. Anche contro Indiana, una partita da vincere assolutamente che Toronto si è aggiudicata con una buona prova collettiva, Bargnani non ha inciso sull’andamento della gara e Triano ha trovato altri protagonisti che gli hanno dato le risposte che cercava. Il coach ha giustificato così l’inserimento di Jamario Moon in quintetto: "Mi sono accorto a Cleveland che eravamo un po’ letargici nella lotta sotto i tabelloni in difesa. Quando il secondo gruppo era in campo ieri sera ho notato che Jamario era uno di quelli più pronti ad andare a caccia del pallone. Questo è ciò che ci sa dare Jamario. Insegue il pallone e lo va a prendere. Ci porta molta energia e non ha bisogno del pallone nelle mani in attacco. E penso che Andrea al momento, uscendo dalla panchina, sarà un bonus per noi perché avrà più possibilità di fare punti".
QUINTETTO RIVOLUZIONATO - L’idea di mischiare le carte e partire con un quintetto rivoluzionato funziona perfettamente contro i Pacers. Dentro Moon e Kapono per Bargnani e Parker, che assiste alla gara in borghese a causa di una distorsione alla caviglia (ma c’è chi specula che Parker stia per essere inserito in una trade imminente). Proprio Kapono e Moon diventano gli artefici principali del primo successo di Triano, insieme a Bosh, Calderon e Graham. Anche O’Neal e Roko Ukic (bravo nei dieci minuti di gioco avuti a disposizione) contribuiscono alla causa, e alla fine all’appello manca solo Bargnani. L’azzurro è nullo nel primo tempo in cui gioca 5 minuti, entrando dopo neanche due minuti al posto di JO ed uscendo con 0/3 (due triple), 2 palle perse e 2 falli, e si preannuncia così una di quelle serate da dimenticare. Toronto però avanza sicura con i canestri di Jason Kapono molto intrapprendente e di Bosh, e a metà gara entrambi hanno 15 punti all’attivo. Bargnani gioca anche nel secondo tempo per quasi 7 minuti, ma è ancora invisibile e l’unica sua conclusione in layup è fuori bersaglio.
SUPER KAPONO - I Raptors sono determinati a vincere e si preoccupano ognuno di fare il proprio compito, Moon torna a rendersi utile a rimbalzo e in difesa con la sua energia, Calderon è bravo a non farsi prendere dalla frenesia del confronto con TJ Ford e alla fine il confronto lo vince, giocando per la squadra ed evitando di forzare. O’Neal stabilisce la solita presenza in area (3 stoppate, così come Moon) e Indiana va sotto pagando la serata no del suo miglior realizzatore Danny Granger, tenuto a bada da Moon e Graham. Il terzo quarto vede il predomino dei Raptors che vanno a +14 con 9 punti di Moon nel periodo. Nell’ultimo quarto, Bargnani ha l’unico sprazzo positivo della gara, e con il suo rimbalzo offensivo e un pronto scarico per Kapono, i Raptors volano a +16 (86-70). Toronto arriva anche a un massimo di +18 e chiude senza difficoltà il match. "Siamo sulla strada giusta - commenta soddisfatto Jay Triano -. Abbiamo avuto una buona intensità durante tutto l’incontro. Abbiamo avuto una buona prova da parte di molti giocatori e sono contento della vittoria per i ragazzi nello spogliatoio che hanno passato una settimana particolare".
Toronto: Bargnani 0 punti (0/2 da due, 0/2 da tre), 4 rimbalzi, 1 assist, 3 palle perse e 4 falli in 23’. Kapono 25 (11/16), Bosh 21 (9/16), Moon 17, Gaham 12, Calderon 11, O’Neal 10. Rimbalzi: Bosh 10. Assist: Calderon 14.
Indiana: Granger 22 (9/25), Daniels 21 (7/19), Murphy 20 (7/15), Foster 10. Rimbalzi: Murphy 20. Assist: Murphy 6.
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 11 Dicembre 2008, 11:02:58
Bravo Belinelli... alla fin fine i minuti che stranamente ha avuto a disposizione nelle ultime due partite li ha sfruttati piuttosto bene... speriamo possa avere continuità.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 11 Dicembre 2008, 14:17:01
Si....

Ma....


Non

è

un

leader

 :P

http://it.youtube.com/watch?v=jD45TQIfcoo (http://it.youtube.com/watch?v=jD45TQIfcoo)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 11 Dicembre 2008, 23:28:46
» 2008-12-11 22:05
Nba: All Star, Howard il piu' votato
Nei risultati parziali bene anche Briant e James
(ANSA) - ROMA, 11 DIC - Sono Dwight Howard e Kobe Briant i preferiti per l'All Star Game del 15 febbraio dopo i primi giorni di votazione del pubblico. Per Howard, che ha vinto la gara delle schiacciate l'anno scorso, circa 775mila voti, mentre a Briant ne sono andati 719mila. In buona posizione anche Lebron James, Dwayne Wade e Yao Ming. I fan di tutto il mondo hanno tempo fino al 19 gennaio per esprimere le preferenze sul sito dell'Nba. L'All Star Game 2009, il numero 58, si giochera' a Phoenix.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 11 Dicembre 2008, 23:37:46
NEW YORK (Usa), 11 dicembre 2008 - Cala il sipario sulla carriera Nba di Cuttino Mobley. Il nuovo acquisto dei Knicks, che peraltro non ha mai indossato la casacca della squadra newyorchese, infatti, ha dovuto dire addio al basket giocato a causa dei problemi cardiaci rilevati durante le visite mediche post-trade.
SQUADRA CORTA - Davvero un brutto colpo per Mike D’Antoni, alle prese con un roster sempre più ridotto, ma soprattutto per l’ex giocatore dei Clippers che alla pensione, in questo momento della sua carriera, non avrebbe assolutamente pensato. “Gli specialisti che ho consultato mi hanno detto chiaramente – commenta deluso Mobley – che per me non era più possibile giocare a basket a livello professionistico senza mettere a rischio la mia salute. Ho un figlio di 8 anni e devo pensare alla mia famiglia per cui non ho altra scelta che quella di ritirarmi dalla Nba”. L’operazione di mercato che ha portato Mobley a New York potrebbe aver salvato la vita al giocatore. Le susseguenti visite mediche, infatti, hanno rivelato una malformazione cardiaca che avrebbe potuto avere, nel caso il cestista avesse continuato a giocare, conseguenze letali.
PROTAGONISTA - Mobley chiude così a 33 anni, prima del previsto, una carriera decisamente positiva. In 11 stagioni con le maglie di Rockets, Magic, Kings e Clippers il giocatore ha messo a referto 16 punti di media a partita. Lo scambio tra i Knicks e i Clippers, che ha portato a New York Mobley e Tim Thomas e a Los Angeles Zach Zandolph, era naturalmente mirato soprattutto all’abbassamento della Salary Cap in vista del fatidico 2010, per questo Donnie Walsh, una volta riscontrato il problema cardiaco di Mobley, non ha mandato a monte la trade. Certo che il giocatore, soprattutto in questo momento, sarebbe stato comunque davvero utile a Mike D’Antoni. “Credevo molto in quell’operazione di mercato, non solo per la Salary Cap ma anche perché considero Cuttino un ottimo giocatore – dice Walsh – ma non farei mai giocare un atleta con seri problemi fisici. Auguro a Cuttino tutto il bene possibile”.
Simone Sandri
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 12 Dicembre 2008, 08:37:58
Minchia:Carmelo 33 punti in un quarto...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 12 Dicembre 2008, 10:30:26
NEW YORK (Usa), 11 dicembre 2008 - Cala il sipario sulla carriera Nba di Cuttino Mobley. Il nuovo acquisto dei Knicks, che peraltro non ha mai indossato la casacca della squadra newyorchese, infatti, ha dovuto dire addio al basket giocato a causa dei problemi cardiaci rilevati durante le visite mediche post-trade.
SQUADRA CORTA - Davvero un brutto colpo per Mike D’Antoni, alle prese con un roster sempre più ridotto, ma soprattutto per l’ex giocatore dei Clippers che alla pensione, in questo momento della sua carriera, non avrebbe assolutamente pensato. “Gli specialisti che ho consultato mi hanno detto chiaramente – commenta deluso Mobley – che per me non era più possibile giocare a basket a livello professionistico senza mettere a rischio la mia salute. Ho un figlio di 8 anni e devo pensare alla mia famiglia per cui non ho altra scelta che quella di ritirarmi dalla Nba”. L’operazione di mercato che ha portato Mobley a New York potrebbe aver salvato la vita al giocatore. Le susseguenti visite mediche, infatti, hanno rivelato una malformazione cardiaca che avrebbe potuto avere, nel caso il cestista avesse continuato a giocare, conseguenze letali.
PROTAGONISTA - Mobley chiude così a 33 anni, prima del previsto, una carriera decisamente positiva. In 11 stagioni con le maglie di Rockets, Magic, Kings e Clippers il giocatore ha messo a referto 16 punti di media a partita. Lo scambio tra i Knicks e i Clippers, che ha portato a New York Mobley e Tim Thomas e a Los Angeles Zach Zandolph, era naturalmente mirato soprattutto all’abbassamento della Salary Cap in vista del fatidico 2010, per questo Donnie Walsh, una volta riscontrato il problema cardiaco di Mobley, non ha mandato a monte la trade. Certo che il giocatore, soprattutto in questo momento, sarebbe stato comunque davvero utile a Mike D’Antoni. “Credevo molto in quell’operazione di mercato, non solo per la Salary Cap ma anche perché considero Cuttino un ottimo giocatore – dice Walsh – ma non farei mai giocare un atleta con seri problemi fisici. Auguro a Cuttino tutto il bene possibile”.
Simone Sandri
gasport

Poverino... auguri per il futuro.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Dicembre 2008, 10:52:28
» 2008-12-12 10:15
Nba: Celtics, 13/a vittoria di fila
Battuti 122- 88 i Washington Wizards
(ANSA) - WASHINGTON, 12 DIC - I Boston Celtics, campioni in carica Nba, hanno vinto la 13/ma partita consecutiva, battendo 122-88 i Washington Wizards. Con questo risultato hanno portato a 21 le vittorie dall'inizio della stagione, con al passivo solo due sconfitte. Mattatori dell'incontro Paul Pierce e Ray Allen, autori di 22 punti ciascuno. Altri risultati (in maiuscolo le squadre in casa): DALLAS-Charlotte 95-90; UTAH-Portland 97-88.

 :)) :)) :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 13 Dicembre 2008, 09:42:58
NEW YORK, 13 dicembre 2008 - Ottima prova dei Raptors di Jay Triano che vincono in casa di New Jersey 101-79. La compagine canadese approfitta dell’autolesionismo di Vince Carter e compagni e porta a casa un successo che fa classifica e morale. Anthony Parker non ce la fa a causa di un problema alla caviglia sinistra e coach Triano sceglie di dare fiducia a Jason Kapono. Andrea Bargnani ancora una volta parte dalla panchina. Oramai l’esperimento da ala piccola in quintetto sembra essere naufragato. Triano vuole poter giostrare i suoi tre lunghi e Andrea si deve rassegnare a fare il cambio di Bosh e O’Neal, almeno per il momento.
SACRIFICIO - L’azzurro entra in campo a 4’13’’ dalla fine del primo quarto di una partita davvero soporifera. Non aiuta il fatto che l’Izod Center sia, tanto per cambiare, deserto e decisamente freddo. Toronto nel primo quarto tiene in mano il pallino del gioco soprattutto perché New Jersey tira malissimo e chiude la frazione avanti 24-18. Bargnani si sacrifica in difesa, costringe Vince Carter allo sfondamento con un ottimo movimento e nel primo tempo mette a referto tre stoppate. Non ci sono però giocate per lui in attacco così l’azzurro prova a forzare in un paio di occasioni, trovando solo il ferro. I Nets, intanto all’inizio del secondo quarto riprendono gli ospiti piazzando un parziale di 10-2.
CARTER NON VA - Devin Harris fa il possibile ma un Vince Carter davvero deludente nel primo tempo (0/6 dal campo) frena la squadra di casa. Toronto va al riposo avanti 40-34, Bargnani non mette punti a referto e si deve accontentare di tre stoppate e quattro rimbalzi. I Raptors iniziano la ripresa con il piglio giusto. In attacco la squadra canadese è più fluida e Toronto prova così a scappare, approfittando anche della serataccia al tiro di Vince Carter che continua a litigare con il canestro. Bosh e Calderon producono alcune ottime giocate e anche un Bargnani più intraprendente quando entra a 5’56’’ dalla fine della terza frazione si fa sentire in attacco. Andrea prima fallisce una tripla poi nel giro di un minuto realizza due liberi e un tap in, per poi fallire altre due triple.
ACCADEMIA - Altri due liberi dell’azzurro spingono i Raptors al +18 (68-50), intanto Carter torna in panchina con un disastroso 0/11 dal campo sulle spalle e i Nets chiudono il terzo quarto sotto 71-53 senza dare l’impressione di poter impensierire la squadra canadese. Nell’ultimo quarto la musica non cambia e la gara perde la già timida intensità. Carter riesce a fallire altre due conclusioni (e chiude con un incredibile 0/13 al tiro), I Raptors si permettono così di fare accademia e portano a casa il successo senza faticare. Andrea Bargnani rimane sul parquet per 28’ e chiude con 11 punti (1/5 da due, 1/5 da tre e 6/6 ai liberi), sette rimbalzi, un assist e quattro stoppate.
New Jersey: Harris, Yi 14. Rimbalzi: Lopez 8. Assist: Harris 5.
Toronto: Bosh 18 (6/8), Graham, Kapono 16. Rimbalzi: Moon 9. Assist: Ukic 5.
Golden State Warriors-Houston Rockets 108-119
E’ ufficiale: Marco Belinelli è entrato a far parte della rotazione di Don Nelson. L’ex Fortitudo entra per Jamal Crawford negli ultimi 2’ del primo tempo e non fa rimpiangere il coach della fiducia (meglio tardi che mai) ottenuta. Belinelli parte bene con un assist per Azubuike che mette una tripla (22-24), e anche in difesa non delude nella problematica marcatura di Tracy McGrady, poi tiene bene anche Rafer Alston lanciato a canestro. L’azzurro segna un bel canestro in palleggio arresto e tiro all’inizio del secondo quarto, impegna McGrady muovendosi bene senza palla, quindi prova una tripla che non va a segno.
ATTIVO - Prima dell’intervallo, Houston inizia a ingranare e segna con regolarità contro la difesa di Golden State (Belinelli non commette errori difensivi clamorosi, ma è la difesa globale dei Warriors a fare acqua). Prima di uscire arriva il secondo canestro in uscita da un doppio blocco e il Beli riceve i complimenti dal commentatore tv Jeff Van Gundy: “Mi piace quello che vedo. Belinelli è attivo e sicuro di sé. E non si è tirato indietro contro McGrady”. Tutto sommato un buon primo tempo di Belinelli con 4 punti (2/3) in 12’, ma Houston è in controllo a +11 (50-61). Nel terzo quarto, Belinelli si raffredda notevolmente, malgrado i suoi siano tutti buoni tiri. Dopo 1/7 nel terzo quarto che si chiude 75-92, Belinelli non riesce a ritrovare la mira nemmeno nel quarto periodo, ma si può consolare con il giudizio positivo dell’altro commentatore Mark Jackson, che a metà del terzo quarto dà a Belinelli la palma di migliore difensore tra tutti quelli in campo. Un gran complimento per Marco che non si risparmia contro McGrady, il quale comunque alla fine raccoglie cifre di tutto rispetto al suo rientro dopo uno stop di sette gare.
CROLLO - T-Mac sfiora la tripla doppia con 24 punti, 10 rimbalzi e 9 assist. I Rockets non hanno problemi a terminare in vetta. Con McGrady e Battier di nuovo in campo sono troppo superiori ai Warriors che invece di crollare ci provano fino in fondo con il massimo dell’impegno. Belinelli chiude con 0/6 da tre, e la sua squadra con 4/22. Con Yao che rende quasi impossibile arrivare a segnare da sotto, la serata no dal perimetro impedisce a Golden State di avere una chance concreta. Jackson chiude con 2/14 dal campo e Crawford con 1/7. Le cifre di Belinelli: 8 punti (4/15), 6 rimbalzi, 3 assist, 2 palle recuperate e 3 falli in 29’.
Golden State: Biedrins 18, Watson 17, Morrow e Randolph 15. Rimbalzi: Biedrins 12. Assist: Jackson 5.
Houston: McGrady 24 (6/15, 10/10 tl), Yao e Scola 19, Landry 18. Rimbalzi: Yao 14. Assist: McGrady 9.
Simone Sandri e Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 13 Dicembre 2008, 10:23:29
Ma come Kobe non c'e' nessuno.


AMEN fratello ;).........:KOBE GRANDE LEADER GIALLOVIOLA :) e se tutto quadra forse forse riuscirò a vederlo dal vivo ! :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ilmaestro76 - 14 Dicembre 2008, 08:40:09

AMEN fratello ;).........:KOBE GRANDE LEADER GIALLOVIOLA :) e se tutto quadra forse forse riuscirò a vederlo dal vivo ! :D
viaggetto in programma...? ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 15 Dicembre 2008, 08:12:50
TORONTO (Canada), 14 dicembre 2008 – Toronto cede agli Hornets degli ottimi West e Posey, con Paul determinante nel finale, e a nulla serve l’exploit al tiro di Calderon (8/8 per 22 punti). Andrea Bargnani, in campo solo 10 minuti, segna 4 punti.
Toronto Raptors-New Orleans Hornets 91-99
Sarà l’orario, ma il ritmo è letargico nel primo quarto che si chiude con Toronto avanti 24-22, con 0/5 di Chris Bosh e un solo tiro (nell’ultima azione) da parte di Chris Paul. Il Mago sbaglia qualche tentativo dalla media, ma è uno dei più attivi in mezzo al campo. Bargnani è a quota 4 punti, frutto di un canestro dalla media su gioco a due con Ukic (21-13) e un’entrata che sorprende Stojakovic. Nel secondo quarto, New Orleans si porta a +4, ma un parziale di 9-0 firmato Calderon-Bosh rimette Toronto sui binari giusti (37-30). Si procede a strappi e James Posey con le sue triple (4 nel secondo quarto) permette agli Hornets di pareggiare 44-44. È un errore lasciare tanta libertà a Posey e Toronto rischia di pagarlo più avanti. Torna Bargnani negli ultimi 4’33” del primo tempo, e dopo un bel rimbalzo offensivo rubato a Stojakovic si complica la vita con un tiro difficile in fadeway. All’intervallo New Orleans conduce 51-46 con 15 punti di Posey (5/6 da tre) e 13 di West. Calderon guida Toronto con 13 punti e un perfetto 5/5, mentre Bosh (2/10) ha all’attivo 9 punti, 5 dei quali dalla lunetta. Alla ripresa del gioco, Calderon fa a gara con Posey per chi finirà con più triple, e gli Hornets mantengono un piccolo vantaggio grazie anche a David West. Contro il quintetto con Stojakovic in ala grande per New Orleans, è Joey Graham a sostituire O’Neal nella seconda parte del terzo quarto e Bargnani resta a lungo in panchina prima di tornare in azione negli ultimi due minuti della frazione che termina 72-80. Per oltre tre minuti il risultato non si sblocca con tanti errori da entrambe la parti. Bargnani sbaglia ancora dalla media, ma in difesa stoppa Chris Paul in entrata, poi esce per far posto a Bosh. Finalmente Rasual Butler segna da tre e gli Hornets superano 10 lunghezze di margine per la prima volta. I Raptors si avvicinano a -5 negli ultimi minuti, ma Chris Paul risponde con le giocate decisive. Un canestro in entrata di CP3 e un suo scarico puntuale per la tripla di Butler (11 punti nell’ultimo quarto) portano New Orleans a +8 e chiudono il match a un minuto dalla fine. "Chris Paul devi sempre tenerlo d’occhio - dice Triano -. Non sono tanto importanti le sue statistiche, ma il modo con cui controlla la gara". Il trio Moon, Parker e Kapono (6/28) è di nuovo non pervenuto dopo i recenti progressi. A nulla serve l’eccellente prova di Calderon (8/8, e 5/5 da tre). Per Andrea Bargnani ci sarà un maggior minutaggio domani nel back to back contro New Jersey. Notizia dell’ultima ora: devono ancora ufficializzarlo, ma i Raptors hanno firmato il centro Jake Voskuhl per rinforzare il frontcourt che, con Humphries e Jawai out, era composto da solo tre giocatori (Bosh, O’Neal e Bargnani).
Toronto: Bargnani 4 punti (2/6 da due, 0/1 da tre), 1 rimbalzo, 2 assist, 1 palla persa, 1 stoppata e 1 fallo in 10’. Bosh 25 (6/17, 13/15 tl), Calderon 22 (8/8), O’Neal 19. Rimbalzi: Bosh e Moon 8. Assist: Calderon 7.
New Orleans: West 29 (10/16, 9/9 tl), Posey 20 (7/11), Butler 16, Paul 12, Stojakovic 10. Rimbalzi: Posey 10. Assist: Paul 12.
Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 15 Dicembre 2008, 15:07:20
viaggetto in programma...? ;)


Forse, forse. ::).....ma tanto qui con questi chiari di luna :( è inutile avere certezze.Vedrò e spero....! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 16 Dicembre 2008, 09:03:42
NEW YORK, 16 dicembre 2008 - L'ottimo momento di Belinelli non basta a Golden State per superare i Magic. I Toronto Raptors si sciolgono nell’ultimo quarto, dando via libera ai Nets che conquistano l’Air Canada Centre per la seconda volta in altrettanti confronti. Andrea Bargnani realizza 10 punti con 2/6 dal campo e 6/6 dalla lunetta.

Golden State-Orlando 98-109
di Simone Sandri
I caldissimi Magic sono un cliente troppo difficile per gli attuali Warriors. Orlando gioca un secondo tempo quasi perfetto e porta a casa un successo più che meritato. Le buone notizie per Don Nelson arrivano però dall’ottimo momento di Marco Belinelli. L’azzurro ancora una volta dimostra sul parquet che le sue lamentele erano legittime. Quando ha avuto minuti a disposizione, il bolognese ha sempre fatto la sua parte in questo campionato e contro Orlando Beli disputa la sua miglior prestazione offensiva (19 punti) della sua carriera nella Nba.
Belinelli è la prima riserva di Golden State ad alzarsi dalla panchina e a 4’20’’ dalla fine del primo quarto subentra a CJ Watson. L’azzurro fa subito vedere di essere in buona serata, realizza un canestro dal perimetro e prima della fine del quarto mette dentro anche una tripla. L’ex Fortitudo inizia bene anche la seconda frazione trovando un altro canestro dalla media distanza che porta avanti (22-21) i padroni di casa. Non c’è l’infortunato Dwight Howard ma il suo sostituto, il polacco Marcin Gortat, si fa rispettare sotto canestro. Orlando si affida alle giocate di Hedo Turkoglu e Jameer Nelson e prova a scappare. I Warriors iniziano a litigare con il canestro, anche Belinelli, che rimane sul parquet fino all’intervallo fallisce un paio di conclusioni dalla lunga distanza ma prova a riscattarsi sacrificandosi in difesa. Gli ospiti così vanno al riposo avanti 46-40.
Nel terzo quarto sale in cattedra Nelson. Golden State prova a rimanere aggrappata al match ma Kelenna Azubuike e Stephen Jackson non solo sbagliano tanto in attacco (5/28 dal campo in due) ma tentano anche soluzioni davvero improbabili. Belinelli torna sul parquet a 5’28’’ dalla fine del terzo periodo ma non ha grosse opportunità offensive. L’azzurro chiude la frazione fallendo una tripla con i Magic avanti di 10 lunghezze. Nell’ultimo quarto i padroni di casa tentano la rimonta. Marco Belinelli prova a suonare la carica, realizza una tripla, completa una giocata da tre punti e firma un canestro da sotto ma Orlando non molla e mantiene un vantaggio in doppia cifra. La tripla del solito Nelson a 3’42’’ dalla sirena porta i Magic al +15 e manda in naftalina il match. Marco Belinelli chiude una gara molto positiva con 19 punti in 31’ di gioco (6/9 da due, 2/5 da tre e 1/1 ai liberi) con quattro rimbalzi, sei assist e un recupero. Don Nelson adesso è avvisato, se Belinelli trova spazio i punti arrivano.
Golden State: Biedrins 23 (10/12), Belinelli 19, Crawford 16. Rimbalzi: Azubuike 10. Assist: Belinelli, Crawford 6.
Orlando: Nelson 32 (8/16, 5/9), Lewis 21, Gortat, Lee 16. Rimbalzi: Gortat 13, Battie 12. Assist: Turkoglu 8.
Toronto Raptors-New Jersey 87-94
di Adriana Galimberti
Toronto (10-14) commette un passo falso dando via libera ai Nets (12-11, rivali nell’Atlantic Division) per la seconda volta in altrettante sfide all’Air Canada Centre. Eppure con Jermaine O’Neal protagonista nelle fasi iniziali i Raptors erano andati subito 16-2. New Jersey ringrazia e porta a casa la vittoria malgrado il 38% dal campo. E a Toronto ritornano i fantasmi del passato: non si può pensare di vincere se si perde la lotta ai rimbalzi 54-38, se si concedono 18 rimbalzi offensivi agli avversari (5 nell’ultimo quarto), se si ha così tanta paura di Carter e Harris da intasare l’area di difensori senza però preoccuparsi di tagliare fuori un Ryan Anderson qualunque. Il rookie di New Jersey negli ultimi 12 minuti da solo cattura 7 rimbalzi (Bargnani ne prende 2 in 23’) e alla fine è il top scorer del match con 21 punti, massimo in carriera. La fotografia della partita è tutta nello sciagurato ultimo quarto di Toronto: 31-17 il parziale dei punti in favore dei Nets, 20-11 i rimbalzi, per non parlare dell’amnesia in attacco che impedisce ai Raptors di segnare dal campo fino alla tripla di Kapono a 2’35” dal fischio finale e del 6/10 dalla lunetta.
Toronto inaugura dunque il quarto periodo a +7, ma sbaglia i primi 14 tiri e New Jersey si riaffaccia al comando con un parziale di 16-0 per il 72-79. I Raptors riescono a limitare Carter dopo il suo inizio positivo, ma non hanno risposte contro Devin Harris, autore nell’ultimo quarto di 16 punti con 10/11 ai liberi. “Devin ama i quarti periodi - ha detto Lawrence Frank -. Ha fatto un ottimo lavoro a buttarsi in area e usare il pick and roll”. Non per nulla Harris è insieme a Wade il migliore per punti segnati negli ultimi 12 minuti di gara. Quando i Raptors vanno a -14 a 2’44” dal finale, si risvegliano anche se ormai è tardi dalla sberla presa e accorciano le distanze fino a -5 a 58” dal termine. Calderon sbaglia un atripla e Bosh fa 2/4 dalla lunetta. Quindi Harris e Dooling siglano dalla lunetta il successo sorprendente dei Nets che dopo tre quarti sembravano quasi spacciati.
Per Andrea Bargnani un’altra gara in chiaroscuro. Discreta presenza in difesa (rimbalzi a parte) e una stoppata su Vince Carter molto apprezzata dal pubblico, con successivo doppio tecnico fischiato ai due giocatori per calmare gli animi. E nessun problema di falli per Bargnani, il secondo infatti arriva nell’ultimo quarto. Il Mago si impegna al massimo e cerca di rendersi utile, anche se in attacco siamo ancora lontani dal miglior Bargnani. Il problema principale attuale è il tiro, la cui meccanica sembra meno fluida del solito, e le note migliori vengono dalle penetrazioni sul fondo. In due occasioni Bargnani almeno si procura tiri liberi anche se non riesce a concludere l’azione con canestro e fallo. Toronto invece preoccupa per questa cronica mancanza di killer instinct, cosa difficile da imparare se non la si ha dentro.
Toronto: Bargnani 10 punti (2/5 da due, 0/1 da tre, 6/6 tl), 2 rimbalzi, 1 palla recuperata, 2 stoppate e 4 falli in 23’. Bosh 17 (4/15, 8/10 tl), Kapono 17 (6/13), Calderon 15, O’Neal 14, Moon 10. Rimbalzi: Bosh e Moon 9. Assist: Calderon 8.
New Jersey: Anderson 21 (6/11), Carter e Harris 20, Lopez 10. Rimbalzi: Carter 10. Assist: Carter e Harris 5.
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 16 Dicembre 2008, 11:26:24
Mica male il ragazzo da quando hanno iniziato a prenderlo un minimo in considerazione.  :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 16 Dicembre 2008, 20:23:59
http://it.youtube.com/watch?v=IUrH954f0TE (http://it.youtube.com/watch?v=IUrH954f0TE)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Dicembre 2008, 09:20:13
NEW YORK, 17 dicembre 2008 - Occasionissima sprecata dai Knicks, sempre avanti nel match contro i Lakers fino agli ultimi sei minuti, quando sale in cattedra Kobe Bryant. Con una tripla doppia di McGrady e 32 punti di Yao Ming i Rockets si sbarazzano di Denver. Charlotte batte Chicago dopo un supplementare.
L.A. Lakers-New York Knicks 116-114
I New York Knicks lasciano lo Staples Center mangiandosi le mani dopo una prestazione brillante e coraggiosa che li vede avanti nel punteggio dal sesto minuto fino a 5’50” dal fischio finale, quando Kobe Bryant dà la scossa ai Lakers con il canestro del 101-101. I Lakers (privi di Pau Gasol) rimontano dal -15 di metà gara e negli ultimi minuti appassionanti e concitati vincono lo sprint decisivo grazie a Bryant e Odom. Nel finale, Fisher firma il successo dalla lunetta, ma New York deve fare il mea culpa per una palla persa banalmente da Nate Robinson (comunque immensa la sua prova) che viene intercettata da Bryant e lancia Fisher in contropiede per il 107-107 con 2’14” da giocare. Quindi Bryant porta di nuovo in vantaggio i suoi con un perfetto jumper e David Lee risponde con due tiri liberi. Una tripla di Robinson illude i Knicks a 1’17” dalla fine (111-112), ma Trevor Ariza segna un canestro pesante per i Lakers. I Knicks sprecano due conclusioni con Harrington e Robinson, quindi Fisher fa 3/4 ai liberi negli ultimi sei secondi per il 116-114 definitivo. Una preghiera di Duhon da oltre metà campo non arriva nemmeno al ferro.
L.A. Lakers: Bryant 28 (12/22), Odom 17, Fisher 15, Walton 14, Ariza e Bynum 13. Rimbalzi: Bynum 11. Assist: Fisher 7.
New York: Robinson 33 (9/16, 12/12 tl), Richardson e Lee 18, Thomas 13. Rimbalzi: Lee 14. Assist: Duhon 11.
Houston Rockets-Denver Nuggets 108-96
Una grande prova dei Big Three di Houston dimostra che quando il trio funziona i Rockets sono da temere. McGrady mostra la sua classe cristallina con la quarta tripla doppia in carriera (20+14+10), Yao semina il panico in mezzo all’area dove Kenyon Martin e gli altri lunghi pagano la mancanza di centrimetri da opporre al "Great Wall", e Ron Artest contribuisce con una solida prestazione. Aggiungi Shane Battier in crescita dopo il recupero dall’infortunio e hai una squadra vera in grado di tenere a bada un brutto cliente come Denver. Mancava Rafer Alston ai Rockets, ma il suo sostituto Aaron Brooks (18 punti) non lo fa rimpiangere creando parecchie difficoltà a Billups con la sua velocità.
Houston: Yao 32 (13/19), Artest 20 (7/12), McGrady 20 (8/17), Brooks 18. Rimbalzi: McGrady 14. Assist: McGrady 10.
Denver: Anthony 22 (8/19), Smith 17, Kleiza 13, Andersen 11. Rimbalzi: Martin 8. Assist: Billups 6.
Charlotte Bobcats-Chicago Bulls 110-101 (dts)
I Bobcats tornano a vincere dopo 7 sconfitte consecutive grazie al rookie Augustin che vince il duello con Derrick Rose. Charlotte è costretta a giocare con un quintetto piccolo per l’assenza giustificata di Wallace e per l’espulsione di Raja Bell nel primo quarto, e DJ Augustin si rende protagonista delle giocate decisive, compreso il 3/3 dalla lunetta dopo un fallo di Rose che rende necessario l’overtime. E nel finale, altri 4 tiri liberi di Augustin garantiscono il successo ai Bobcats. Il play avversario Rose incappa in una rara prova deludente (6 punti e 3/16 al tiro) e si fa stoppare da Okafor il tiro della vittoria alla fine del quarto periodo. Anche Okafor è determinante per Charlotte con 20 punti, 13 rimbalzi e 4 stoppate.
Charlotte: Augustin 29 (6/16, 13/13 tl), Felton 21 (7/17), Okafor 20 (7/12), Diaw 15. Rimbalzi: Okafor 13. Assist: Felton e Augustin 7.
Chicago: Gordon 25 (7/18), Thomas 22 (9/16), Deng 15, Gooden 14. Rimbalzi: Gooden 9. Assist: Rose 7.
Memphis Grizzlies-New Orleans Hornets 84-91
La striscia di 4 partite vinte da Memphis finisce con il ko interno subito contro New Orleans. Malgrado gli alti e bassi in attacco, gli Hornets dominano nell’ultimo quarto e vincono con i canestri di James Posey (9 punti nel periodo finale) e una tripla fondamentale di Stojakovic per il +3 a meno di tre minuti dal termine che dà il vantaggio definitivo agli Hornets. Chris Paul chiude con un brutto 3/10 dal campo, compensato con 11/12 dalla lunetta.
Memphis: Gay 28 (10/17), Mayo 20 (9/15). Rimbalzi: Gasol 11. Assist: Conley e Mayo 4.
New Orleans: Paul e West 18, Posey 15. Rimbalzi: Chandler 6. Assist: Paul 9.
Oklahoma City Thunder-L.A. Clippers 88-98
La quarta doppia doppia consecutiva di Zach Randolph permette ai Clippers di ottenere la terza vittoria di fila. Oltre a Randolph, si mette in evidenza il rookie Eric Gordon, propiziatore del parziale decisivo di 10-0 per i californiani nell’ultimo quarto. Dal suo approdo a L.A. sponda Clippers, Randolph ha avuto una costanza di rendimento notevole, con una media di 26 punti nelle otto gare disputate finora e non è mai sceso sotto i 21 punti a partita.
Oklahoma City: Durant 25 (9/18), Green e Wilcox 13. Rimbalzi: Westbrook 7. Assist: Watson 12.
L.A. Clippers: Randolph 22 (9/20), Gordon 22 (7/11), Davis 19, Camby 13. Rimbalzi: Camby 15. Assist: Davis 7.
Portland Trail Blazers-Sacramento Kings 109-77
Dopo la cerimonia dedicata a Terry Porter per il ritiro del suo numero 30, i Portland Trail Blazers umiliano Sacramento tra le cui fila si salva soltanto John Salmons. Il 32% al tiro dei Kings e il 59-38 per Portland a rimbalzo (19 offensivi per i Blazers) fanno la differenza in un match a senso unico. Ben tre giocatori di Portland (Aldridge, Przybilla e Oden) vanno in doppia doppia tra punti e rimbalzi. Brandon Roy è impietoso dalla lunetta dove chiude con 15/15.
Portland: Roy 29 (7/12), Aldridge 15, Batum e Fernandez 12. Rimbalzi: Przybilla 14. Assist: Roy e Rodriguez 5.
Sacramento: Salmons 21 (8/17), Garcia 12. Rimbalzi: Moore 6. Assist: Udrih 4.
Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Dicembre 2008, 09:34:42
NEW YORK, 18 dicembre 2008 – Chris Paul batte un record Nba e New Orleans supera San Antonio con un grande rush finale. Boston si salva ad Atlanta grazie a Garnett. LeBron James (32) incanta a Minnesota. Bene Allen Iverson (28) e i suoi Pistons.

Atlanta Hawks-Boston Celtics 85-88
Dopo il 2/10 iniziale, Kevin Garnett conduce per mano Boston nell’ultimo quarto in cui segna 10 punti con 5/5 dal campo e i Celtics allungano la striscia vincente a 16 gare. Atlanta dopo aver fatto sudare non poco Boston nei playoff dell’anno scorso, impegna i campioni di nuovo fino agli ultimi istanti, ma Joe Johnson sbaglia il tiro libero del possibile aggancio nei secondi finali e Ray Allen non perdona dalla lunetta. “Ho detto a KG di portarci a casa nel finale - ha svelato Rajon Rondo -. Gli ho detto ‘fai succedere qualcosa’ e lui mi ha risposto: no problem.”
Atlanta: Johnson 20 (6/16), Williams 16, Smith e Bibby 14. Rimbalzi: Horford 11. Assist: Smith, Johnson e Horford 4.
Boston: Pierce 18 (7/17), Garnett 18 (7/15), R. Allen 16. Rimbalzi: Perkins 10. Assist: Rondo 7.

Philadelphia 76ers-Milwaukee Bucks 93-88
Philadelphia perde Elton Brand nel terzo quarto per un infortunio alla spalla e, a parte Andre Miller, non ottiene molto dai titolari (Iguodala 4 punti con 2/14), ma vince ugualmente spinta dall’ottima performance di Lou Williams, autore di 25 punti. I Bucks (2/18 nel quarto periodo) non fanno molto per ribaltare la situazione e i Sixers tagliano il traguardo in testa. “Fin dalle prime battute i nostri ragazzi hanno dato l’impressione di non aver molta voglia di giocare”, ha detto uno sconsolato Scott Skiles.
Philadelphia: Williams 25 (9/17), Miller 19. Rimbalzi: Evans 9. Assist: Iguodala 7.
Milwaukee: Bell e Ridnour 14. Rimbalzi: Bogut, Villanueva e Redd 8. Assist: Redd 5.

Detroit Pistons-Washington Wizards 88-77
Dopo uno scontro fortuito alle ginocchia tra Iverson e Mike James, AI deve abbandonare il campo brevemente, ma quando torna guida Detroit al successo con un’ottima prova da 28 punti e 10/16. “Ho atteso la mia occasione - spiega Iverson -, e quando è arrivata l’ho presa al volo. Da quando sono arrivato questo è probabilmente il mio momento migliore”.
Bene anche Stuckey con 18 punti e 11 assist.
Detroit: Iverson 28 (10/16), Stuckey 14, Prince 14. Rimbalzi: Prince 10. Assist: Stuckey 11.
Washington: James 16, Jamison 14. Rimbalzi: Jamison e Blatche 11. Assist: Butler e Butler 4.

New Jersey Nets-Utah Jazz 92-103
I Nets cantano vittoria troppo presto e non fanno i conti con Deron Williams che dopo un anonimo primo tempo guida Utah nella rimonta che dal -22 permette ai Jazz di guadagnare il successo finale. New Jersey spreca il dominio iniziale concedendo 72 punti e il 64% ai Jazz nel secondo tempo, e perdendo la lotta ai rimbalzi 36-53. Lawrence Frank spiega la sconfitta con i problemi ad attaccare la zona di Utah e di contrastare la superiore fisicità degli avversari.
New Jersey: Carter 32 (11/24, 9/11 tl), Harris 21, Lopez 15. Rimbalzi: Lopez e Yi 7. Assist: Harris 11.
Utah: Okur 23 (6/15, 10/10 tl), Millsap 18, Williams 17. Rimbalzi:
Millsap 12. Assist: Williams 11.

Minnesota Timberwolves-Cleveland Cavaliers 73-93
LeBron James mette su un clinic di basket sul campo di Minnesota e i tifosi che hanno poco da applaudire con una squadra in striscia perdente da 11 gare, lo ringraziano con grande calore e applausi quando per LBJ arriva il momento del meritato riposo. James commenta così la reazione del pubblico: “Non sei mai preparato per qualcosa del genere, essendo in trasferta. Bellissimo! Ci sono grandi fans qui a Minnesota. Lo apprezzo davvero.” Meno male che non erano a New York, altrimenti chissà il polverone che avrebbe suscitato.
Minnesota: Jefferson 20 (10/19), Miller 14. Rimbalzi: Jefferson 11. Assist: Foye 3.
Cleveland: James 32 (14/20), West 21, Williams 13. Rimbalzi: Varejao 11. Assist: West 5.

Chicago Bulls-L.A. Clippers 115-109 (dts)
I Bulls sembrano abbonati ai supplementari questa settimana, ma stavolta sono loro a ridere per ultimi grazie a una tripla decisiva di Derrick Rose nelll’overtime. Anche Gordon è determinante per il successo di Chicago. Grazie infatti a un gioco da quattro punti di Ben Gordon a 20” dalla fine dei tempi regolamentari i Bulls agguantano il pareggio. Il suo omonino Eric Gordon commette il fallo che manda in lunetta Ben dopo la tripla realizzata e i Clippers pagano cara l’ingenuità del rookie.
Chicago: Gordon 22 (7/15), Nocioni 22 (8/14), Gooden 18, Rose 16. Rimbalzi: Gooden 11. Assist: Rose 7.
L.A. Clippers: Randolph 30 (10/22), Thornton 20, Camby 19, Gordon 17, Davis 16. Rimbalzi: Camby 27. Assist: Davis 12.

New Orleans Hornets-San Antonio Spurs 90-83
Grazie a un impressionante ultimo quarto, gli Hornets portano a casa un grande risultato battendo la corazzata di San Antonio. New Orleans dimostra carattere quando invece di mollare nel momento critico reagisce da vera squadra. Con un parziale di 13-0 contrassegnato da due rare triple di David West e da una quasi scontata da parte di Posey (sull’assist numero dodici di Chris Paul) passa al comando nelle fasi cruciali. Con la vittoria CP3 festeggia anche un nuovo record nba: Chris Paul sorpassa Alvin Robertson per numero di gare consecutive (106) con almeno una palla recuperata. Il record di Robertson resisteva dal lontano 1986.
New Orleans: West 21 (8/17), Paul 19 (8/13), Butler 13. Rimbalzi: Chandler 11. Assist: Paul 12.
San Antonio: Parker 20 (8/13), Ginobili 17, Duncan 16. Rimbalzi: Duncan 11. Assist: Ginobili 5.


Adriana Galimberti
GASPORT
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 18 Dicembre 2008, 10:25:56
E stavolta sono 21 per Belinelli !  :D 8)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 18 Dicembre 2008, 10:27:15
E stavolta sono 21 per Belinelli !  :D 8)
E più di 38 minuti.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 18 Dicembre 2008, 21:29:36
http://it.youtube.com/watch?v=5_pLchxznAA (http://it.youtube.com/watch?v=5_pLchxznAA)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 19 Dicembre 2008, 13:36:03
» 2008-12-19 10:56
Nba: Roy trascina i Trail Blazers
Suoi 52 dei 124 punti messi a segno da Portland contro Phoenix
 (ANSA) - WASHINGTON, 19 DIC - Trascinati da Brandon Roy, autore di 52 punti, i Portland Trail Blazers hanno battuto 124-119 i Phoenix Suns nel campionato Nba. Nel super bottino di Roy, mai la guardia aveva segnato tanto in carriera, fondamentali per Portland sono stati i 3 punti che ad appena 1'01'' dalla sirena hanno siglato il sorpasso su Phoenix. Orlando Magic-San Antonio Spurs 90-78 nell'altro match giocato ieri. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 19 Dicembre 2008, 13:43:10
» 2008-12-19 10:56
Nba: Roy trascina i Trail Blazers
Suoi 52 dei 124 punti messi a segno da Portland contro Phoenix
 (ANSA) - WASHINGTON, 19 DIC - Trascinati da Brandon Roy, autore di 52 punti, i Portland Trail Blazers hanno battuto 124-119 i Phoenix Suns nel campionato Nba. Nel super bottino di Roy, mai la guardia aveva segnato tanto in carriera, fondamentali per Portland sono stati i 3 punti che ad appena 1'01'' dalla sirena hanno siglato il sorpasso su Phoenix. Orlando Magic-San Antonio Spurs 90-78 nell'altro match giocato ieri.
Quando potranno schierare Oden per almeno 30-35 minuti a gara, i Blazers saranno una brutta gatta da pelare per tutti.
Oggi ha una media di 23 minuti, 8 punti, 8 rimbalzi e 1 stoppata e mezza a partita....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 20 Dicembre 2008, 09:18:13
Belinelli 27...  :o :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 20 Dicembre 2008, 11:47:52
» 2008-12-20 10:12
Nba: Boston vince ancora
Miami supera i Lakers, New Jersey batte Dallas
(ANSA) - ROMA, 20 DIC - Vittoria per Boston 126-108 su Chicago in un match Nba. Successo di Miami 89-87 sui Lakers, New Jersey batte Dallas 121-97. Gli altri risultati: Washington-Philadelphia 103-109; Indiana-Los Angeles Clippers 109-117; Atlanta-Golden State 115-99; New York- Milwaukee 81-105; Detroit-Utah 114-120; Memphis-Charlotte 83-112 Oklahoma City-Toronto 91-83; Houston-Sacramento 107-96 Denver-Cleveland 88-105.

8)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 20 Dicembre 2008, 18:59:36
» 2008-12-20 10:12
Nba: Boston vince ancora
Miami supera i Lakers, New Jersey batte Dallas
(ANSA) - ROMA, 20 DIC - Vittoria per Boston 126-108 su Chicago in un match Nba. Successo di Miami 89-87 sui Lakers, New Jersey batte Dallas 121-97. Gli altri risultati: Washington-Philadelphia 103-109; Indiana-Los Angeles Clippers 109-117; Atlanta-Golden State 115-99; New York- Milwaukee 81-105; Detroit-Utah 114-120; Memphis-Charlotte 83-112 Oklahoma City-Toronto 91-83; Houston-Sacramento 107-96 Denver-Cleveland 88-105.

8)

Sorpresona! :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 20 Dicembre 2008, 19:00:11
» 2008-12-19 10:56
Nba: Roy trascina i Trail Blazers
Suoi 52 dei 124 punti messi a segno da Portland contro Phoenix
 (ANSA) - WASHINGTON, 19 DIC - Trascinati da Brandon Roy, autore di 52 punti, i Portland Trail Blazers hanno battuto 124-119 i Phoenix Suns nel campionato Nba. Nel super bottino di Roy, mai la guardia aveva segnato tanto in carriera, fondamentali per Portland sono stati i 3 punti che ad appena 1'01'' dalla sirena hanno siglato il sorpasso su Phoenix. Orlando Magic-San Antonio Spurs 90-78 nell'altro match giocato ieri.

Finché perderanno questo tipo di gare subendo così tanti punti i Suns non potranno essere squadra da titolo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 21 Dicembre 2008, 22:20:32
» 2008-12-20 10:12
Nba: Boston vince ancora
Miami supera i Lakers, New Jersey batte Dallas
(ANSA) - ROMA, 20 DIC - Vittoria per Boston 126-108 su Chicago in un match Nba. Successo di Miami 89-87 sui Lakers, New Jersey batte Dallas 121-97. Gli altri risultati: Washington-Philadelphia 103-109; Indiana-Los Angeles Clippers 109-117; Atlanta-Golden State 115-99; New York- Milwaukee 81-105; Detroit-Utah 114-120; Memphis-Charlotte 83-112 Oklahoma City-Toronto 91-83; Houston-Sacramento 107-96 Denver-Cleveland 88-105.

8)
Wade post-infortunio è da MVP...assolutamente immarcabile.
LBJ potrebbe rifirmare in Ohio, quindi potrebbe essere lui l'uomo di NY tra un anno e mezzo.

I Celtics, alla faccia di chi credeva si fossero "saziati" con l'anello, sono ancora più forti: Perkins e soprattutto Rondo hanno aumentato il rendimento, e specie il secondo sta avvicinando i tre dioscuri in canotta verde.
Posey è una perdita importante, ma il quintetto è ulteriormente migliorato.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 21 Dicembre 2008, 22:22:59
È la seconda sconfitta consecutiva dei Lakers.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 21 Dicembre 2008, 22:26:32
La coesistenza Bynum-Gasol pare problematica, soprattutto alla luce della rinuncia a molti minuti di Odom e del suo basket multidimensionale.
Infatti il minutaggio di Bynum è in diminuzione, ultimamente, e pa e che il ragazzo si lamenti per lo scarso utilizzo negli ultimi quarti.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 22 Dicembre 2008, 10:18:56
» 2008-12-22 10:10
Nba: Celtics, 18/o successo di fila
Boston demolisce NY, Cavs corsari a Oklahoma City
 (ANSA) - ROMA, 22 DIC - Nel campionato Nba, 18/o successo consecutivo per i Boston Celtics che battono i New York Knicks 124-105. Gli altri risultati(in maiuscolo le squadre che hanno giocato in casa): ATLANTA-Detroit 85-78; Dallas-WASHINGTON 97-86; Cleveland-OKLAHOMA CITY 102-91. 


8)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 22 Dicembre 2008, 10:53:14
» 2008-12-22 10:10
Nba: Celtics, 18/o successo di fila
Boston demolisce NY, Cavs corsari a Oklahoma City
 (ANSA) - ROMA, 22 DIC - Nel campionato Nba, 18/o successo consecutivo per i Boston Celtics che battono i New York Knicks 124-105. Gli altri risultati(in maiuscolo le squadre che hanno giocato in casa): ATLANTA-Detroit 85-78; Dallas-WASHINGTON 97-86; Cleveland-OKLAHOMA CITY 102-91. 


8)
Rondo 12-15 dal campo :o
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Dicembre 2008, 08:21:08
» 2008-12-22 23:33
Nba: Anthony fuori per due gare
Problema al gomito per l'ala di Denver
 (ANSA) - ROMA, 22 DIC - La stella dei Denver Nuggets Carmelo Anthony saltera' le prossime due partite, entrambe contro Portland, per un problema al gomito. L'ala della nazionale americana quest'anno sta facendo un'ottima stagione
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Dicembre 2008, 08:21:29
» 2008-12-22 21:04
Nba: primo scontro per i Gasol
I due fratelli spagnoli di fronte in Grizzlies- Lakers
 (ANSA) - ROMA, 22 DIC - Primo scontro in carriera in un match ufficiale per i fratelli Gasol. I due saranno di fronte stanotte nella partita tra Grizzlies e Lakers. 'Di sicuro non sara' come quando giocavamo da piccoli - ha affermato Pau - e' da agosto che abbiamo segnato questa data sul calendario'. Gli fa eco Marc: 'Siamo molto competitivi, e vogliamo vincere ad ogni costo'. I due non si sono mai affrontati perche' quando Marc e' approdato nel campionato spagnolo Pau era gia' in Nba. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Dicembre 2008, 08:21:56
» 2008-12-22 19:14
Nba: blogger smaschera eta' Jianlian
L'ala dei Nets avrebbe tre anni di piu' di quanto dichiarato
 (ANSA) - ROMA, 22 DIC - Ci sarebbe anche Yi Janlian, che gioca in Nba, fra i cestisti cinesi 'pescati' a falsificare i propri documenti per abbassarsi l'eta'. L'ala dei Nets, che dice di avere 21 anni, ne avrebbe in realta' 24, secondo un documento messo in rete da un blogger. Pechino ha avviato un'indagine sull'argomento, e ha gia' 'smascherato' altri 26 cestisti. Non ci sono rischi di squalifica per Janlian, mentre provvedimenti potrebbero essere presi dalla Fiba contro le nazionali giovanili cinesi. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 23 Dicembre 2008, 09:58:25
» 2008-12-22 10:10
Nba: Celtics, 18/o successo di fila
Boston demolisce NY, Cavs corsari a Oklahoma City
 (ANSA) - ROMA, 22 DIC - Nel campionato Nba, 18/o successo consecutivo per i Boston Celtics che battono i New York Knicks 124-105. Gli altri risultati(in maiuscolo le squadre che hanno giocato in casa): ATLANTA-Detroit 85-78; Dallas-WASHINGTON 97-86; Cleveland-OKLAHOMA CITY 102-91. 


8)

Non perdono più!! :D ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Dicembre 2008, 11:46:35
» 2008-12-23 10:36
Nba: bene Belinelli, male i Warriors
12 punti della guardia italiana, ma Golden State sconfitto
 (ANSA)-NEW YORK, 23 DIC- Continua il buon momento di Marco Belinelli, che nella sfida tra Golden State e Orlando gioca 30' e segna 12 punti.Comunque i Warriors non evitano la sconfitta. Va meglio per i Raptors di Andrea Bargnani, che a Los Angeles battono i Clippers: per il 'Mago', solo 3 punti e 15' di gioco. Ecco i risultati: Orlando-Golden State 113-81; Memphis-L.A. Lakers 96-105; Denver-Portland 97-89; New Jersey-Houston 91-114; San Antonio-Sacramento 101-85; L.A. Clippers-Toronto 75-97. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Dicembre 2008, 11:46:47
Non perdono più!! :D ;D

sgrat
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 23 Dicembre 2008, 14:51:13
Spero solo non sia 73-9 alla fine!! ::) ::)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 24 Dicembre 2008, 08:39:41
NEW YORK (Usa), 23 dicembre 2008 - Se fosse un film sarebbe da Oscar, uno di quelli dove si piange un po' ma alla fine si esce dal cinema felici per l'happy ending. Ma la storia di Julius Erving, il leggendario Dr. J del basket Usa, e di Alexandra Stevenson, la figlia a lungo segreta ex talento del tennis mondiale, è realtà. Una realtà raccontata ieri pomeriggio da Outside the Lines, trasmissione di Espn.
PATERNITA' - Alexandra è la figlia di Julius Erving e Samantha Stevenson, una reporter freelance bianca con cui Dr. J ebbe una relazione a fine anni '70. Ma Julius all'epoca era sposato, e decise di rimanere con la moglie Turquoise (che sa tutto), non presentandosi in ospedale a San Diego dove Samantha dà alla luce Alexandra il 15 dicembre 1980. La stella dei Philadelphia 76ers e la Stevenson firmano un accordo in cui lui assicura supporto economico in cambio del segreto e della distanza. Samantha si stabilisce con la piccola Alexandra (che come secondo nome ha Winfield, lo stesso di Erving) a La Jolla, California, (nei pressi di San Diego), 2.750 miglia a sud ovest di Philadelphia, la città in cui Dr. J è leggenda.
PRIMO INCONTRO - Alexandra scopre chi è suo padre a 4 anni, ma la madre le dice di mantenere il segreto. Il primo incontro avviene quando lei ha 8 anni e lui, appena finita la carriera, si presenta nella sua scuola per un camp a caccia di giovani talenti. Alexandra, che eccelle negli sport, viene indicata come il miglior talento del camp. Il premio è un autografo su una palla da basket e una stretta di mano con la star: Erving non riconosce la figlia, e quando la saluta si sente rispondere "Io non voglio il tuo autografo" e vede con gli occhi pieni di lacrime una bimba mulatta fuggire con la palla sottobraccio. Alexandra si chiude in camera per ore col pallone, poi decide di seppellirlo in fondo all'armadio, dietro le bambole, e di bandire per sempre il basket dalla sua vita.
TENNIS - Ma Alexandra per gli sport ha un talento smisurato. Trova la sua strada nel tennis (già a 10 anni serve a oltre 100 miglia all'ora) e finisce alla corte di Pete Fischer, il coach che ha lanciato Pete Sampras, anche grazie all'aiuto di Erving, che compra a Samantha una macchina nuova. Alexandra nel 1999 vola fino alle semifinali di Wimbledon partendo dalle qualificazioni, ed è allora che la stampa scopre il segreto della sua paternità. Da allora per tutti diventa la figlia di Dr. J, ma il contatto con il padre non arriva. Lei scala le classifiche Wta (chiude il 2002 al 18° posto), poi un serio infortunio alla spalla ne mette a rischio la carriera e la fa sprofondare al numero 645. Lui intanto divorzia dalla prima moglie dopo aver perso un figlio in un incidente stradale e si rifà una vita.
SVOLTA - Tutto cambia nel 2008. Alexandra impara a convivere col dolore alla spalla e reinventa il suo modo di giocare quel tanto che basta per ritornare al numero 258 del mondo e guadagnarsi un pass per Wimbledon, il torneo che l'ha lanciata. Ma in un match di qualificazione scivola sull'erba, si infortuna di nuovo (alla spalla e all'anca) e risprofonda nella crisi, anche economica. In ottobre a Birmingham, Alabama, mentre è dal medico, incontra un vecchio amico del padre che la convince a telefonare a Erving. La chiamata della madre va a vuoto, poi tocca alla figlia lasciare un messaggio nella segreteria del padre, che il giorno dopo la richiama.
FAMIGLIA - I due si vedono per la prima volta il 31 ottobre, in un golf club che Erving possiede ad Atlanta, Georgia. "Era come se si conoscessero da anni" commenta Samantha Stevenson, che nel 1999, per distrarre i media dal segreto, aveva accusato il circus del tennis di razzismo e lesbismo. Chicacchierano per ore, poi si rivedono il giorno dopo, al compleanno di uno degli altri figli di Dr. J, quando Alexandra entra ufficialmente nella famiglia Erving. Da allora si sono rivisti spesso e piano piano stanno imparando a conoscersi, con Julius che si sta facendo in quattro per trovare sponsor alla figlia, che a gennaio disputerà le qualificazioni dell'Australian Open (ha chiuso l'anno al numero 211 del mondo). Alexandra intanto ha ritrovato quel pallone che il padre le aveva autografato quando era piccola. E sopra ci ha scritto i loro nomi e ci ha disegnato due cuoricini. L'happy ending è servito.
Davide Chinellato
gazsport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 24 Dicembre 2008, 10:39:27
NEW YORK, 24 dicembre 2008 – Solo sette punti in 31 minuti per Marco Belinelli nel ko di Golden State a Miami. Detroit vince con 40 punti di Rodney Stuckey. Vince Carter raggiunge quota 38, Tony Parker ne infila 36 e Dwyane Wade ne segna 32. Tripla doppia per Joe Johnson (20+11+11). 
Miami Heat-Golden State Warriors 96-88
Battendo Golden State, i Miami Heat raggiungono il totale di vittorie (15) dell’intero campionato scorso. Marco Belinelli viene impiegato ancora a lungo da Don Nelson, ma è impreciso al tiro e realizza 7 punti (3/11) in 31 minuti. I Warriors, privi anche di Jamal Crawford, chiudono con un pessimo 37% dal campo e si tirano la zappa sul piede quando lasciano scaldare la mano a Daequan Cook che mette 5 triple nel secondo quarto, segnando 15 dei suoi 20 punti totali. Belinelli si trova a marcare Dwyane Wade all’inizio, poi passa su Chalmers. Qualunque siano gli assegnamenti difesivi, i Warriors subiscono la verve di Wade che chiude con 32 punti, 8 rimbalzi e 8 assist.
Miami: Wade 32 (13/25, 6/10 tl), Cook 20, Haslem 16. Rimbalzi: Marion 16. Assist: Wade 8.
Golden State: Belinelli 7 punti (2/7 da due, 1/4 da tre), 1 rimbalzo, 3 assist, 1 palla recuperata e 2 perse, 2 falli in 31’. Watson 18, Azubuike 16, Wright 12, Randolph 10. Rimbalzi: Biedrins e Azubuike 9. Assist: Belinelli e Azubuike 3.
Atlanta Hawks-Oklahoma City Thunder 99-88
Con la seconda tripla doppia della sua carriera Joe Johnson permette ad Atlanta di disfarsi dei Thunder. Johnson chiude con 20 punti, 11 rimbalzi e 11 assist, mentre Marvin Williams ne mette 21. Durant segna 28 punti, ma la sua squadra continua a perdere. Gli Hawks hanno un record di 17-4 quando tengono gli avversari sotto i cento punti realizzati.
Atlanta: Williams 21 (9/13), Johnson 20, Smith 19, Bibby 14. Rimbalzi: Johnson 11. Assist: Johnson 11.
Oklahoma City: Durant 28 (10/19), Wilcox 19, Green 18. Rimbalzi: Green 14. Assist: Watson 7.
Charlotte Bobcats-Washington Wizards 80-72
Emeka Okafor domina l’incontro con Washington segnando 29 punti e aggiungendo 18 rimbalzi, e i Wizards continuano a deludere in una stagione nata storta. Si salva soltanto Caron Butler nello sterile attacco dei Wizards.
Charlotte: Okafor 29 (10/15), Wallace 16, Bell 11. Rimbalzi: Okafor 18. Assist: Felton 8.
Washington: Butler 31 (12/21), Jamison 14. Rimbalzi: McGuire 10. Assist: Butler 4.
Cleveland Cavaliers-Houston Rockets 99-90
La 14º vittoria casalinga di Cleveland si concretizza con 18 punti nel secondo tempo di LeBron James e due triple determinanti di Gibson nell’ultimo quarto. Il successo dei Cavs è significativo perché la squadra avversaria, gli Houston Rockets, è la migliore in trasferta di tutta la Western Conference, avendo vinto le ultime undici gare giocate ad Est prima della sfida con Cleveland.   
Cleveland: James 27 (11/23), Williams 23 (8/13), Gibson e Ilgauskas 11. Rimbalzi: James 9. Assist: James 5.
Houston: Alston 20 (8/11), Yao 19, Artest 14. Rimbalzi: Scola 8. Assist: McGrady 6.
Indiana Pacers-New Jersey Nets 107-108
Un canestro vincente in palleggio arresto e tiro di Devin Harris sulla sirena regala il successo ai Nets che ringraziano il duo Harris-Carter, autori in coppia di 67 punti. Indiana ci prova fino alla fine, ma paga l’infermeria piena (l’ultimo ad abbandonare è TJ Ford che non gioca nel secondo tempo per mal di schiena). Bene Danny Granger tranne lo 0/2 dalla lunetta nel momento cruciale e ottimo il rookie Brandon Rush, ma nell’ultima azione Harris è micidiale e, servito da Carter, non si fa pregare a sparare il tiro del sorpasso.
Indiana: Granger 26 (10/20), Rush 22 (8/12), Nesterovic 13. Rimbalzi: Foster 14. Assist: Jack 8.
New Jersey: Carter 38 (12/25), Harris 29 (9/16, 11/12 tl), Dooling 11. Rimbalzi: Lopez e Carter 8. Assist: Harris  11.
Boston Celtics-Philadelphia 76ers 110-91
Una passeggiata contro Philadelphia prepara Boston, giunta a 19 vittorie consecutive, alla sfida natalizia contro Kobe Bryant e i Los Angeles Lakers, rivali dei Celtics nella scorsa finale. A metà del quarto periodo, con il risultato ormai in tasca, i tifosi dei Celtics inziano il coro “beat L.A.!” pregustando già la partita del 25 dicembre che si giocherà allo Staples Center.
Boston: Garnett e Rondo 18, R. Allen 16, Powe 15, House 13. Rimbalzi: Perkins 11. Assist: Pierce 7.
Philadelphia: Speights e Williams 16, Iguodala e Miller 14. Rimbalzi: Dalembert 13. Assist: Miller e Williams 8.
Detroit Pistons-Chicago Bulls 104-98
Uno spettacolare Rodney Stuckey arriva a quota 40, superando di 13 punti il suo precedente massimo in carriera, e trascina Detroit al successo contro Chicago. Dopo l’infortunio ad Allen Iverson (solo 0/7 per 5 punti e il secondo tempo visto dalla panchina per un guaio muscolare) sale in cattedra Stuckey che conduce i Pistons al +19 nella seconda parte della gara.
Detroit: Stuckey 40 (15/24, 9/11 tl), Hamilton e Prince 14, Wallace 11. Rimbalzi: Prince e McDyess 11. Assist: Iverson 8.
Chicago: Hughes 19, Nocioni e Gordon 18, Thomas 16. Rimbalzi: Thomas 12. Assist: Gordon 7.
Milwaukee Bucks-Utah Jazz 94-86
I Bucks riescono finalmente a vincere dopo otto sconfitte consecutive contro i Jazz. Privi di Okur e Boozer, i Jazz perdono anche per parte del primo tempo Millsap per un infortunio al ginocchio. L'ala di Utah torna in campo dopo i controlli medici, ma si ferma a 9 rimbalzi, interrompendo così dopo 15 gare la striscia attiva più lunga di partite chiuse in doppia doppia.
Milwaukee: Redd 27 (9/25), Sessions 13, Ridnour 11. Rimbalzi: Bogut 11. Assist: Ridnour 11.
Utah: Kirilenko 22 (5/13, 12/13 tl), Williams 17, Millsap 11. Rimbalzi: Kirilenko 12. Assist: Williams 8.
New Orleans Hornets-L.A. Lakers 87-100
I Lakers vincono a New Orleans con il punto esclamativo, andando al riposo a metà gara a +19 e tenendo a bada Chris Paul con una difesa ben organizzata per imbrigliare il fuoriclasse degli Hornets. I Lakers bloccano la striscia vincente di sei gare casalinghe della truppa di Byron Scott, convincendo di nuovo come nella precedente sfida a New Orleans. Bryant viene spesso fermato fallosamente e Gasol chiude con 8/10 al tiro.   
New Orleans: Paul e Butler 17, Peterson 16, West 13. Rimbalzi: Chandler 10. Assist: Paul 10.
L.A. Lakers: Bryant 26 (7/18, 12/15 tl), Gasol 20, Bynum 13, Fisher 11. Rimbalzi: Odom 8. Assist: Odom 5.
Dallas Mavericks-Memphis Grizzlies 100-82
Eric Dampier domina sotto i tabelloni nel primo quarto con 8 punti, 8 rimbalzi e 3 stoppate e Dallas chiude la frazione avanti 22-12. Lo spettacolo lascia a desiderare, ma i Mavs fanno il proprio dovere superando Memphis per la 13º volta consecutiva.
Dallas: Nowitzki 21 (9/19), Terry 17, Howard 14, Dampier 13. Rimbalzi: Dampier 9. Assist: Kidd 11.
Memphis: Warrick 17, Gay 16, Lowry 15. Rimbalzi: Gay 9. Assist: Lowry 6.
San Antonio Spurs-Minnesota Timberwolves 99-93
Con una fenomenale prova di Tony Parker (36 punti e 13/17 al tiro), gli Spurs superano Minnesota, squadra che porta fortuna al play francese. Contro i T-Wolves, Parker aveva totalizzato il suo career high di 55 punti lo scorso 5 novembre.
San Antonio: Parker 36 (13/17, 10/12 tl), Duncan 19, Finley 13, Mason 12. Rimbalzi: Duncan 12. Assist: Parker 8.
Minnesota: Jefferson 28 (11/17), Foye 26 (9/17), Telfair 16. Rimbalzi: Foye 16. Assist: Ollie 4.
Portland Trail Blazers-Denver Nuggets 101-92
Match equilibrato e combattuto fino agli ultimi minuti, quando Portland trova ossigeno da una tripla di Blake (95-88) su assist di Roy che si tira fuori da una situazione complicata. Con Oden limitato dai falli, Przybilla è fondamentale per il successo dei Blazers, grazie ai tiri liberi importanti realizzati nel finale e 19 rimbalzi catturati. La schiacciata di Aldridge dopo rimbalzo offensivo a 29” dal termine firma la sudata vittoria di Portland.
Portland: Aldridge 22 (7/12), Roy 19, Blake 17, Przybilla 10. Rimbalzi: Przybilla 19. Assist: Roy 6.
Denver: Kleiza 20 (6/10), Nene e Billups 17, Martin 14. Rimbalzi: Nene 13. Assist: Atkins 4.
Adriana Galimberti
GASPORT
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Dicembre 2008, 16:57:52
» 2008-12-27 09:38
Nba, grande Belinelli e Celtics ko
22 punti della guardia azzurra e i Warriors volano
(ANSA) - NEW YORK, 27 DIC - Ottima prestazione di Marco Belinelli e i Warriors Golden State battono i Boston Celtics, campioni in carica della Nba, 99-89. L'ala azzurra realizza 22 punti in 43'. Meglio di lui solo Stephen Jackson (28 punti). I RISULTATI: Miami-Chicago 90-77; New York-Minnesota 107-120; Memphis-Indiana 108-105; Denver-Philadelphia 105-101; Sacramento-Toronto 101-107; New Jersey-Charlotte 87-95; New Orleans-Houston 88-79; Detroit-Oklahoma City 90-88; Utah-Dallas 97-88.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Dicembre 2008, 10:29:19
» 2008-12-28 10:19
Nba: Bargnani perde a Portland
Il Mago segna 13 punti ma non basta, Parker trascina San Antonio
(ANSA) - ROMA, 28 DIC - Non sono bastati i 13 punti di Andrea Bargnani per evitare la sconfitta di Toronto contro Portland in un match Nba giocato nella notte. Il Mago, in campo per 22 minuti, e' stato autore di una discreta prova, sicuramente piu' brillante delle ultime uscite. I risultati: Atlanta-Chicago 129-117; Washington-Oklahoma 104-95; Charlotte-New Jersey 103-114; Minnesota-Orlando 94-118; Houston-Utah 120-115; Milwaukee-Detroit 76-87; San Antonio-Memphis 106-103; Portland-Toronto 102-89.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 29 Dicembre 2008, 11:58:11
 
» 2008-12-29 09:47
Nba: bene Belinelli, ma Warriors ko
I Los Angeles Lakers si impongono 130- 117 su Golden State
 (ANSA) - LOS ANGELES, 29 DIC - 14 punti di Marco Belinelli non sono bastati ai Warriors per evitare la sconfitta sul parquet dei Los Angeles Lakers.Il giocatore azzurro, partito nel quintetto titolare, e' rimasto in campo 29'. Fra i Lakers, 31 punti di Bryant. Intanto, dopo due sconfitte di fila, tornano al successo i Celtics. RISULTATI: New York-Denver 110-117; Cleveland-Miami 93-86; Sacramento-Boston 63-108; L.A. Clippers-Dallas 76-98; Indiana-New Orleans 103-105; L.A. Lakers-Golden State 130-113. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 30 Dicembre 2008, 09:49:26
» 2008-12-30 09:44
Nba: a Belinelli derby con Bargnani
Golden State battono Toronto, per l'ex Fortitudo 23 punti
 (ANSA) - ROMA, 30 DIC - I Golden State Warriors battono i Toronto Raptors 117-111 e Belinelli surclassa Bargnani: l'ex Fortitudo realizza 23 punti, il 'Mago' solo 7. Belinelli - ormai stabile nel quintetto iniziale - ha giocato 37'39'', Bargnani 25'48''. Gli altri risultati della notte: ATLANTA-Denver 109-91; DETROIT-Orlando 88-82; Chicago-NEW JERSEY 100-87 MINNESOTA-Memphis 108-98 (overtime); Phoenix-OKLAHOMA CITY 110-102 Washington-HOUSTON 89-87; UTAH-Philadelphia 112-95. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 30 Dicembre 2008, 16:28:44
» 2008-12-30 15:58
Nba: Davis sospeso per 5 turni
Guardia Clippers ha violato le norme antidroga
 (ANSA) - ROMA, 30 DIC - Cinque turni di squalifica per la guardia dei Clippers Ricky Davis per violazione delle regole antidroga dell'Nba. Lo annuncia un comunicato della lega americana, che pero' non fornisce ulteriori dettagli. Davis, che arriva dai Miami Heat e ha giocato anche a Minnesota , e' alla prima stagione a Los Angeles, e finora ha giocato 13 partite con 4,3 punti di media. In carriera invece la media punti e' 14.9. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 30 Dicembre 2008, 17:26:02
OAKLAND (Usa), 30 dicembre 2008 - L'Oracle Arena sembrava il set di un film quando, contro i Toronto Raptors, i fans di Golden State gridavano a gran voce "Rocky! Rocky!". Ad eccitarli però non era Sylvester Stallone nel ruolo che l'ha reso celebre, ma le prodezze sul parquet di Marco Belinelli, passato in un mese da panchinaro a stella dei Warriors.
SOMIGLIANZA - Ad ispirare il pubblico della Baia è stata una presunta somiglianza fisica tra l'ex Fortitudo e Rocky Balboa, ma anche qualche parallelo nelle due storie. Nella saga cinematografica iniziata nel 1976 Stallone è un pugile fallito che diventa campione del Mondo, una storia che incarna il sogno americano. Un po' quello che sta accadendo a Belinelli, che dopo un anno e mezzo passato a guardare i compagni dalla panchina, nell'ultimo mese sta conquistando la critica e ritrovando l'amore dei tifosi.
PRODEZZE - Una predilezione per Beli i fans dei Warriors l'hanno sempre avuta e anche l'anno scorso, quando l'italiano entrava in campo nel garbage time, lo incitavano ogni volta che provava il tiro da 3. Poi, a dicembre, tutto è cambiato: Beli infila quattro gare su cinque in doppia cifra partendo dalla panchina, guadagna minuti e fiducia mettendo in mostra quello che in Nba finora aveva fatto solo intuire. Ma soprattutto convince coach Don Nelson: Nellie lo promuove titolare il 17 dicembre contro Indiana e da allora Belinelli non sbaglia un colpo. L'azzurro è pungente in attacco (quattro gare su otto sopra quota 20) e attentissimo in difesa (chiedere a Ray Allen, annullato da Beli nella sfida di Santo Stefano contro Boston), quello che era considerato il suo punto debole.
ROCKY - L'ultima impresa i 23 punti nella sfida contro Toronto dell'altro azzurro Andrea Bargnani, in un derby tricolore che ha incoronato Belinelli l'italiano più in forma. A dicembre l'ex Fortitudo, che l'anno scorso collezionò appena 33 presenze per 2,88 punti in 7'17" di media sul parquet, viaggia a 15 punti e 3,1 assist in 30' in una squadra da ricostruire che ha un record di 10 vinte e 23 perse. Dopo l'addio in estate di Baron Davis, i fans dei Warriors hanno trovato in "Rocky" Belinelli il loro nuovo idolo.
Davide Chinellato
gasport


http://images.gazzetta.it/Media/Foto/2008/12/30/combo346.jpg (http://images.gazzetta.it/Media/Foto/2008/12/30/combo346.jpg)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 30 Dicembre 2008, 22:37:54
» 2008-12-30 22:18
Nba: Oklahoma prende Krstic
Ex pivot dei Nets torna in America dopo esperienza in Russia
(ANSA) - OKLAHOMA CITY - 30 DIC - Gli Oklahoma City Thunder, al momento la peggiore squadra della Nba, hanno ingaggiato il pivot Nenad Krstic. La franchigia vanta un pessimo score in regular season con tre sole vittorie e 29 sconfitte. Il centro serbo torna sui parquet statunitensi dopo la breve esperienza in Russia con il Triumph Mosca. Krstic, ex giocatore dei New Jersey Nets, registro' una media di 16 punti e sei rimbalzi prima di infortunarsi gravemente al ginocchio.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 31 Dicembre 2008, 10:02:08
 
» 2008-12-31 09:44
Nba: Boston perde ancora
Celtics ko a Portland 91- 86, bene New York
 (ANSA) - ROMA, 31 DIC - Nuova caduta per i Celtics, sconfitti a Portland 91-86. Boston ha ancora il primato in classifica, ma Cleveland e' molto vicina. Charlotte-New York 89-93, Indiana-Atlanta 104-110, Miami-Cleveland 104-95, Memphis-Phoenix 89-101, New Orleans-Washington 97-85, Dallas-Minnesota 107-100, San Antonio-Milwaukee 98-100, Sacramento-Los Angeles Clippers 92-90. A est miglior record per i Celtics, 28 vittorie e 5 sconfitte, seguiti dai Cavs (26-5). A ovest Lakers 25-5, New Orleans 19-9. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 31 Dicembre 2008, 16:53:31
» 2008-12-31 16:38
Nba: Mutombo firma coi Rockets
A 42 anni sara' il piu' vecchio giocatore del campionato
(ANSA)- ROMA, 31 DIC -A 42 anni Dikembe Mutombo torna sui parquet: il centro congolese, fermo dall'estate, ha firmato con gli Houston Rockets fino a fine stagione. Il giocatore diventa il piu' vecchio in attivita' nell'Nba, superando il 39enne Sam Cassell. Mutombo, che aveva giocato nei Rockets le ultime 4 stagioni, va a fare il cambio di Yao Ming, e potrebbe incrementare il suo record di stoppate nell'Nba (3278) secondo solo a quello di Hakeem Olajuwon.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 01 Gennaio 2009, 13:39:41
» 2009-01-01 12:15
Nba: Bargnani ok, Toronto ko
26 punti per il Mago, ma Raptors battuti in casa
(ANSA) - ROMA, 1 GEN - Non basta un super Andrea Bargnani (26 punti) ad evitare ai Toronto Raptors la sconfitta casalinga contro i Denver Nuggets (107-114). Quarto ko per i Raptors negli ultimi 6 incontri, vittoria n.900 in carriera per il coach dei Nuggets George Karl. Male anche i Golden State Warriors di Marco Belinelli, battuti a Oklahoma City 107-100. Per l'italiano solo 2 punti.Altri risultati: Houston-Milwaukee 85-81;Detroit-New Jersey 83-75;Chicago-Orlando 94-113;LA Clippers-Philadelphia 92-100.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Gennaio 2009, 14:24:11
» 2009-01-02 12:56
Nba: Barkley arrestato a capodanno
Guida in stato di ebbrezza per 'Sir' Charles, subito rilasciato
(ANSA) - ROMA, 2 GEN - L'ex stella dell'Nba Charles Barkley e' stata arrestata nella notte di capodanno per guida in stato di ebbrezza. Lo riferisce L'Equipe. Secondo il quotidiano francese l'episodio e' avvenuto nei dintorni di Phoenix. Barkley, fermato da una pattuglia perche' passato con il rosso ad un semaforo, avrebbe rifiutato il test del palloncino, ma dopo l'analisi del sangue risultata positiva si sarebbe scusato. 'Sir' Charles e' stato rilasciato ma la sua auto e' sotto sequestro.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Gennaio 2009, 16:18:25
» 2009-01-02 14:24
Nba: per Marbury ipotesi Boston
Espn, vicino all'accordo il giocatore tagliato dai Knicks
(ANSA)-ROMA, 2 GEN- Potrebbe finire a Boston la travagliata vicenda di Stephon Marbury, tagliato dai Knicks. Secondo l'Espn il giocatore e' molto vicino ai Celtics. Marbury e' stato messo fuori squadra da D'Antoni da piu' di un mese, e si e' rifiutato di scendere in campo nell'ultima convocazione di New York contro Detroit a fine novembre. Secondo i media statunitensi, l'unico problema che sta rallentando le trattative e' l'intenzione di New York di non cedere il giocatore ad un'altra squadra dell'Est.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 03 Gennaio 2009, 11:58:04
» 2009-01-03 09:46
Nba: Bryant trascina i Lakers
Stella di Los Angeles segna 40 punti contro Utah
(ANSA) - ROMA, 3 GEN - Bryant segna 40 punti nella vittoria 113-100 di Los Angeles su Utah in un match Nba. Orlando-Miami 86-76; Toronto-Houston 94-73. Boston-Washington 108-83. Cleveland-Chicago 117-92; New Jersey-Atlanta 93-91; New York-Indiana 103-105; Minnesota-Golden State 115-108; Oklahoma-Denver 120-122; Memphis-San Antonio 80-91; Detroit- Sacramento 98-92; Dallas-Philadelphia 96-86; Milwaukee-Charlotte 103-75; Phoenix-LA Clippers 106-98; Portland-New Orleans 77-92.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 04 Gennaio 2009, 02:00:22
» 2009-01-03 22:15
Nba: Cavs, Ilgauskas ko 4 settimane
Frattura alla caviglia per il centro 33enne lituano
(ANSA) - ROMA, 3 GEN - I Cleveland Cavaliers dovranno fare a meno per 4 settimane del centro lituano Zydrunas Ilgauskas, a causa di una frattura alla caviglia. Il giocatore, 33 anni, si era gia' infortunato durante il match dello scorso 10 dicembre contro i Filadelfia 76ers. Dopo aver saltato tre incontri era tornato a giocare 10 giorni dopo contro Denver. Una ricaduta l'ha costretto ad una risonanza magnetica, che ha riscontrato la frattura della caviglia.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 04 Gennaio 2009, 16:59:52
» 2009-01-04 10:21
Nba: Hornets ko, bene gli Spurs
A New Orleans non basta Chris Paul con 30 punti e 11 assist
(ANSA) - NEW YORK, 4 GEN - Decimo ko per New Orleans, che nella notte cade sul parquet di Denver. Gli Hornets, nonostante i 30 punti di Chris Paul, perdono 105-100. Yao Ming, 16 punti e 15 rimbalzi, non basta ai Rockets, sconfitti 103-100 da Atlanta. Vincono gli Spurs contro Philadelphia, grazie al trio Duncan, 26 punti e 12 rimbalzi, Ginobili (21) e Parker (15 punti e 10 assist). Altri risultati: Indiana-Sacramento 122-117, Charlotte-Milwaukee 102-92, Miami-New Jersey 101-96, Chicago-Minnesota 92-102.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 05 Gennaio 2009, 10:21:58
» 2009-01-05 09:54
Nba, continua momento- no di Boston
I Celtics sconfitti dai Knicks di Mike D'Antoni
 (ANSA) - NEW YORK, 5 GEN - Continua il momento-no dei Celtics Boston sconfitti a sorpresa a New York dai Knicks di Mike D'Antoni 100 a 88.Bene invece i Lakers che si sono imposti su Portland. Successo di Toronto su Orlando con Bargnani autore di 18 punti, 5 rimbalzi e 3 assist in 36' di gioco. Ecco i risultati delle partite giocate nella notte. TORONTO-Orlando 108-102; WASHINGTON-Cleveland 80-77; Detroit-LA CLIPPERS 88-87; MEMPHIS-Dallas 102-82; NY KNICKS-Boston 100-88; LAKERS-Portland 100-86. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 06 Gennaio 2009, 12:53:24
» 2009-01-06 10:19
Nba: Bargnani 21 pt ma Toronto cede
Antonio batte Miami, New Jersey il Sacramento, Denver l'Indiana
ANSA) - ROMA, 6 GEN -Andrea Bargnani realizza 21 punti con il Milwaukee ma non basta a far vincere i Toronto Raptors che per 107-97 cede con i Bucks in Nba. Il cestista azzurro e' stato protagonista nei 36 minuti di gioco, meglio di lui nei Raptors ha fatto solo Bosh con 31 punti.Nel Milwaukee miglior realizzatore Redd con 35 punti. Questi i risultati delle gare Nba di ieri: Miami-San Antonio 84-91, New Jersey-Sacramento 98-90, Milwaukee-Toronto 107-97, Denver-Indiana 135-115, Utah-Golden State 119-114
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 07 Gennaio 2009, 10:30:50
 
» 2009-01-07 10:21
Nba, cadono Lakers e Celtics
New Orleans vince a Los Angeles, Boston perde a Charlotte
 (ANSA) - LOS ANGELES, 7 GEN - La notte della Befana ha portato due sorprese alla Nba: le sconfitte di Los Angeles Lakers e Boston Celtics. I californiani hanno perso 105-116 contro New Orleans trascinata da David West (FOTO) e Chris Paul autori di 72 punti. Boston invece e' caduta per 114-106 dts in casa dei Bobcats Charlotte. Altri risultati: Philadelphia-Houston 104-96; Memphis-Minnesota 87-94; Oklahoma City-NY Knicks 107-99; Chicago-Sacramento 99-94; Dallas-LA Clippers 107-102. 
 
 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 07 Gennaio 2009, 16:16:45
» 2009-01-07 16:11
Nba: Anthony fermo tre settimane
La guardia dei Nuggets si e' rotta un osso della mano
 (ANSA) - ROMA, 7 GEN - Almeno tre settimane di stop per Carmelo Anthony che si e' rotto un osso della mano destra contro gli Indiana Pacers. Il giocatore non verra' operato, e gli e' gia' stato applicato un bendaggio. Il recupero dovrebbe durare tre o quattro settimane:'Ma spero di farcela molto prima', ha affermato Anthony. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 09 Gennaio 2009, 09:52:59
NEW YORK, 9 Gennaio 2009. I Knicks provano a spaventare i Mavericks a Dallas ma alla fine devono incassare una sconfitta, San Antonio, invece, domina i Clippers.
Dallas-New York 99-94
I Knicks non approfittano della serata poco brillante al tiro di Dirk Nowitzki e incassano a Dallas un’altra sconfitta, la nona nelle ultime 11 gare. Un ruolino di marcia deludente per una squadra già non straordinariamente talentuosa (che naturalmente pensa al 2010) e con un’infermeria troppo affollata. In Texas però Mike D’Antoni recupera il centro Eddy Curry, un giocatore peraltro che per caratteristiche appare un pesce fuor d’acqua negli schemi del coach newyorchese, il quale dopo aver saltato le prime 33 gare della stagione fa il suo esordio in campionato rimanendo sul parquet per tre minuti. I Mavericks giocano una buona pallacanestro soltanto a tratti e alla fine rischiano più del dovuto contro la compagine newyorchese. Nowitzki chiude con un deludente 3/13 dal campo ma la squadra di casa prende in mano le redini del match piazzando un parziale di 10-0 nelle battute finali del terzo quarto. Nell’ultima frazione Dallas fa fatica in attacco, i Knicks avrebbero l’opportunità’ di fare lo sgambetto a Kidd e compagni ma si mettono a litigare con il canestro tirando con il 25% dal campo. Il gioco da tre punti di Al Harrington a 2’17’’ dalla sirena comunque riporta gli ospiti al -1 e New York avrebbe anche la possibilità di passare a condurre ma non riesce a trovare la retina nei suoi tre successivi attacchi . Così i liberi di Nowtizki e il canestro di Jason Terry permettono alla squadra di casa di portare a casa il suo 22° successo di una stagione che, dopo il difficile inizio (2/7 il record dopo nove gare), sta dando soddisfazioni ai tifosi di Dallas.
Dallas: Howard 19 (6/9, 2/6), Kidd 16. Rimbalzi: Bass 11. Assist: Nowitzki 7.
New York: Duhon 24 (6/9, 4/5), Chandler 20. Rimbalzi: Lee 15. Assist: Duhon 7.
San Antonio-Los Angeles Clippers 106-84
Nessuno si era illuso nella Western Conference che San Antonio fosse davvero la squadra fragile e senza intensità delle prime settimane della stagione. Con il recupero di Manu Ginobili gli Spurs hanno ritrovato la loro solita solidità e non a caso sono riusciti a vincere 15 delle ultime 18 gare. I Clippers rimangono nel match fino all’intervallo poi, nonostante la gara da dimenticare di Tim Duncan, San Antonio cambia marcia e fa calare il sipario sulle ambizioni della squadra di Los Angeles. Nell’ultimo quarto in campo ci sono solo gli Spurs, guidati da un buon Tony Parker, i Clippers così incassano la loro nona sconfitta consecutiva. Duncan per una volta non riesce ad andare in doppia cifra ne’ nella casella dei punti (otto) ne’ in quella dei rimbalzi (4), davvero una rarità per il leader di San Antonio. Privi degli infortunati Baron Davis, Chris Kaman e Zach Randolph, i Clippers fisiologicamente calano nella ripresa, permettendo così ai padroni di casa di prendere il largo. “Quando hai così tante assenze sei costretto ad aumentare il minutaggio di alcuni giocatori – commenta il coach dei Clips Mike Dunleavy – alla fine però paghi dazio con l’andare della gara”.
San Antonio: Parker 19 (7/14, 1/1), Mason 18, Finley 15. Rimbalzi: Thomas 9. Assist: Duncan 9.
Los Angeles Clippers: Thornton, Gordon 21, Collins 16. Rimbalzi: Camby 9. Assist: Hart 4.
di
Simone Sandri
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 11 Gennaio 2009, 01:54:44
» 2009-01-10 14:51
Nba: Nets, dito fratturato per Yi
Contro i Bucks, sua ex squadra, anche insulti dal pubblico
(ANSA) - ROMA, 10 GEN -Pessima serata per Yi Jianlian: il centro dei Nets contro i Bucks ha perso, ha subito gli insulti del suo ex pubblico e si e' rotto un dito. Per il nazionale cinese, arrivato in New Jersey quest'estate proprio da Milwaukee, si prevedono tre o quattro settimane di stop per la frattura alla mano destra. Nel match perso dai Nets Yi ha comunque segnato 16 punti, tutti sottolineati dai fischi
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 11 Gennaio 2009, 17:11:44
» 2009-01-11 11:55
Nba: Belinelli nei cinque, ma perde
Portland batte Golden State 113- 100, 25' in campo per l'italiano
(ANSA) -ROMA,11 GEN- Marco Belinelli e' partito nel quintetto base dei Golden State Warriors che sono stati sconfitti per 113-100 in casa dei Portland Trail Blazers. L'italiano ha stato in campo 25'18'', segnando 4 punti e conquistando 3 rimbalzi. Per i Warriors e' la 28/a sconfitta in 38 partite. Nelle altre gare della serata Nba di ieri: Washington-Charlotte 89-92; Minnesota-Milwaukee 106-104; Houston-NY Knicks 96-76; Chicago-Oklahoma City 98-109 dts; Utah-Detroit 99-82.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Gennaio 2009, 01:01:12
» 2009-01-11 22:43
Nba: bene Bargnani ma Toronto ko
I Celtics vincono 94- 88, l'italiano fa 17 punti
(ANSA) - TORONTO, 11 GEN - Non bastano i 17 punti di Bargnani a evitare la sconfitta ai Toronto Raptors contro i Boston Celtics per 94-88. Partita in salita per i Raptors, protagonisti poi di una rimonta finale con Bargnani sugli allori che chiude come miglior realizzatore dei suoi. Bene il Celtics con Ray Allen mattatore, 36 punti per lui. La squadra di Boston veniva da quattro sconfitte consecutive
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Gennaio 2009, 11:25:09
» 2009-01-12 10:35
Nba: LA Clippers perde a Phoenix
In Atlantic division. Nella North, Parker schianta (31pt)S. Antonio
 (ANSA) - ROMA, 12 GEN - Nuova sconfitta per i L.A. Clippers a Phoenix (109-103) in Nba Pacific Division dove la squadra di casa vince grazie a Richardson e Hill.Gli altri risultati hanno visto Boston prevalere sul Toronto (94-88) e il Philadelphia sull'Atlanta (109-94) nell'Atlantic Division, l'Orlando sul Sant'Antonio (105-98) nel segmento nord americano l'eroe del giorno e' stato il francese Tony Parker con 31 punti a segno
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 12 Gennaio 2009, 12:00:58
» 2009-01-12 10:35
Nba: LA Clippers perde a Phoenix
In Atlantic division. Nella North, Parker schianta (31pt)S. Antonio
 (ANSA) - ROMA, 12 GEN - Nuova sconfitta per i L.A. Clippers a Phoenix (109-103) in Nba Pacific Division dove la squadra di casa vince grazie a Richardson e Hill.Gli altri risultati hanno visto Boston prevalere sul Toronto (94-88) e il Philadelphia sull'Atlanta (109-94) nell'Atlantic Division, l'Orlando sul Sant'Antonio (105-98) nel segmento nord americano  l'eroe del giorno e' stato il francese Tony Parker con 31 punti a segno
Cos'ha bevuto l'autore di questo trafiletto?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 13 Gennaio 2009, 10:20:36
NEW YORK, 13 gennaio 2009 - Un eccellente Andrea Bargnani non basta ai Raptors in casa dei Celtics, New York coglie un successo di prestigio a New Orleans mentre Utah supera Indiana.
Boston-Toronto 115-109 d.t.s.
Un ottimo Andrea Bargnani non basta, Toronto non riesce a contenere Paul Pierce e si fa superare dai Celtics a Boston. In dubbio fino all’inizio della gara a causa di un infortunio al ginocchio destro rimediato proprio a Toronto domenica, Pierce prende per mano i compagni di squadra nel momento più difficile per i Celtics, che così riescono a recuperare un passivo di 10 punti nel terzo quarto e a portare a casa il loro secondo successo consecutivo, dopo le sorprendenti quattro sconfitte di fila. Bargnani gioca una signora partita sia in attacco che in difesa e trascina il match al supplementare trovando una difficile tripla a un secondo dalla sirena. Nell’overtime però Pierce realizza nove dei suoi 39 punti (suo massimo stagionale) e Toronto va ko.
La squadra canadese inizia con il piglio giusto. Andrea Bargnani si fa sentire nella zona pitturata e cattura cinque rimbalzi nel primo quarto, attaccando con frequenza il suo diretto avversario Brian Scalabrine. In attacco l’azzurro ci mette un po’ a carburare ma i Raptors riescono a piazzare un parziale di 16-5 e a chiudere il primo quarto avanti 23-19.
Nel secondo periodo il cestista romano trova subito un paio di pregevoli canestri e Toronto, complice anche l’imprecisione al tiro dei padroni di casa, rimane davanti. Andrea però si vede fischiare il suo terzo fallo a metà della frazione e deve tornare in panchina, gli ospiti comunque non rallentano e vanno al riposo avanti 54-45. Boston non e’ la stessa squadra di inizio stagione, gioca una buona pallacanestro soltanto a tratti e da’ una strana impressione di vulnerabilità.
Nel terzo quarto otto punti e due assist di un Andrea Bargnani decisamente in palla permettono ai Raptors di arrivare al +10 ma si sveglia Pierce e inizia la rimonta della squadra di casa. L’ultimo quarto e’ un monologo dei Celtics, nonostante Toronto tenti disperatamente di rimanere aggrappata al match. Il finale e’ intensissimo. Boston va a + 4 con l’ennesimo canestro di Pierce, Bargnani risponde con un eccellente movimento sul perimetro e a 16’’ dalla fine riporta i Raptors al –2. Dalla lunetta Paul Pierce potrebbe chiudere i conti ma fallisce uno dei due liberi così Bargnani, liberato dall’altruismo di Jason Kapono, a un secondo dalla sirena ammutolisce il TD Banknorth Garden, trascinando il match al supplementare.
Nell’overtime però Pierce torna padrone del match e trascina i Celtics al successo. Andrea Bargnani chiude con 23 punti (7/14 da due, 2/6 da tre, 3/3 ai liberi), otto rimbalzi, tre assist e un recupero.
Boston: Pierce 39 (10/16, 3/8), Garnett 20. Rimbalzi: Garnett 12. Assist: Rondo 8.
Toronto: Bargnani 23 (7/14, 2/6), Bosh 18, Ukic 16. Rimbalzi: Bosh 11. Assist: Solomon 5.
Washington-Milwaukee 91-97
Continuano i problemi per i Wizards che ancora una volta non riescono a difendere il vantaggio nell’ultimo quarto. Washington mostra un eccellente Nick Young (30 punti, suo massimo in carriera) ma nei momenti cruciali del match difende con troppa approssimazione, finendo così con l’incassare la sua quinta sconfitta consecutiva. I Bucks regalano al tecnico Scott Skiles la sua 300ª vittoria da head coach nella Nba.
Washington: Young 30 (9/13, 3/6), Jamison 25. Rimbalzi: McGuire 10. Assist: McGuire 5.
Milwaukee: Redd 29 (8/11, 3/9), Bogut 18, Villanueva 16. Rimbalzi: Mbah a Moute, Bogut 10. Assist: Ridnour 10.
New Jersey-Oklahoma City 103-98 d.t.s.
I Nets non pagano dazio a un errore del tecnico Lawrence Frank, il quale a nove secondi dalla fine dei tempi regolamentari, sul punteggio di parità, decide a sorpresa di chiamare un timeout proprio mentre Vince Carter trova un eccellente canestro dalla lunga distanza. Gli arbitri non possono fare altro che concedere il timeout, togliendo alla squadra di casa quello che sarebbe stato il canestro della vittoria. Oklahoma City si salva e la gara va al supplementare ma nell’overtime la squadra di casa, guidata da un sorprendente Brook Lopez, trova comunque un successo che fa tirare un sospiro di sollievo a coach Frank.
New Jersey: Lopez 31 (10-17), Carter 21, Harris 17. Rimbalzi: Lopez 13. Assist: Harris 8.
Oklahoma City: Durant 26 (7/15, 2/5), Westbrook 19, Green 15. Rimbalzi: Green 10. Assist: Watson 9.
New Orleans-New York 95-101
La truppa di Mike D’Antoni dimostra ancora una volta che nonostante i suoi problemi cronici, e un’infermeria sempre affollata, e’ in grado di dare filo da torcere (e di battere) chiunque. A farne le spese sono così gli Hornets, che si devono arrendere alla squadra newyorchese davanti al proprio pubblico al termine di un match intenso e divertente. Finalmente i Knicks giocano con un certo altruismo in attacco e trovato diverse conclusioni comode. Non a caso dopo aver messo a referto la miseria (soprattutto per una squadra “dantoniana”) di 42 assist totali nelle ultime tre gare (tutte sconfitte), New York contro New Orleans chiude con ben 30 assist a referto. Gli ospiti rimangono davanti per tutto il secondo tempo, riuscendo a respingere gli attacchi di Chris Paul e compagni nel finale. Quando gli Hornets provano con la forza della disperazione a riprendere il match nelle battute finali le triple di Quentin Richardson e Al Harrington permettono alla squadra di Mike D’Antoni di poetare a casa un successo di prestigio.
New Orleans: West 25 (6/19, 0/1), Paul 23, Butler 18. Rimbalzi: West 14, Chandler 12. Assist: Paul 7.
New York: Lee 24 (12/16), Harrington 20, Chandler 19. Rimbalzi: Harrington 10. Assist: Duhon 9.
Chicago-Portland 95-109
I Blazers riescono a superare i Bulls a Chicago nonostante la serata poco brillante al tiro di LaMarcus Aldridge e soprattutto di Brandon Roy. A fare la differenza ci pesa però un signor Travis Outlaw che in 35’ di grande basket realizza 33 punti. Sotto canestro si fa sentire anche Greg Oden (17 punti e 13 rimbalzi nonostante problemi di falli) e così i Blazers centrano il successo.
Chicago: Gooden 22 (10/20), Gordon 17. Rimbalzi: Gooden 9. Assist: Rose 10.
Portland: Outlaw 33 (5/9, 4/5), Oden 17, Blake 16. Rimbalzi: Oden 13. Assist: Blake 10.
Utah-Indiana 120-113
L’assenza forzata di Carlos Boozer (il quale salterà almeno altre quattro settimane dopo l’operazione al ginocchio sinistro), costringe gli altri lunghi di Utah a rimboccarsi le maniche. Lo sa bene Memhet Okur che contro Indiana gioca la sua miglior partita nella Nba, chiude con qualcosa come 43 punti, e trascina i Jazz alla vittoria. “I Pacers mi hanno concesso dei tiri comodi e io ne ho approfittato – commenta il turco – questa sera sentivo che ogni mia conclusione avrebbe trovato la retina”. Dopo un buon primo tempo e un eccellente avvio di ripresa, Utah però rallenta pericolosamente e permette agli ospiti di rientrare in partita. Nella seconda parte del terzo quarto, infatti, Indiana piazza un parziale di 16-0 e spaventa i Jazz. Ci pensano però Okur e Andrei Kirilenko (23 punti, suo massimo in stagione) a rimettere le cose a posto.
Utah: Okur 43 (10/15, 3/4), Kirilenko, Williams 23. Rimbalzi: Kirilenko 12. Assist: Williams 11.
Indiana: Granger 30 (4/12, 6/7), Dunleavy 20. Rimbalzi: Murphy 10. Assist: Diener 8.
Simone Sandri
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 13 Gennaio 2009, 10:21:11
Cos'ha bevuto l'autore di questo trafiletto?

assenzio mischiato a vodka ::)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 13 Gennaio 2009, 18:10:49
Bargnani da centro sta funzionando molto bene mi pare... che sia la svolta per lui ?
Nelle ultime 6-7 partite lo ricordo quasi sempre sui 20 punti o più.  :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 13 Gennaio 2009, 18:57:30
Oddio.....da centro per modo di dire....sta giocando bene perchè h aminutaggi importanti, ma non gioca proprio da centro
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 14 Gennaio 2009, 11:38:35
Oddio.....da centro per modo di dire....sta giocando bene perchè h aminutaggi importanti, ma non gioca proprio da centro

Capisco, grazie.
Io seguo ma non è che sono esperto come voi, è che avevo visto la "C" accanto al suo nome nel quintetto dei Raptors.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 14 Gennaio 2009, 14:02:54
Capisco, grazie.
Io seguo ma non è che sono esperto come voi, è che avevo visto la "C" accanto al suo nome nel quintetto dei Raptors.  ;)

Ciao grande.  ;)

Gioca prevalentemente forward-centre, e l'abbiamo visto anche come ala piccola. Come quest'anno quando ha giocato ala piccola accanto ai compagni Bosh e J. O'Neal.
Oserei però dire che per un "1st round overall pick" al terzo anno in NBA non ha reso secondo le aspettative. We'll see.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 14 Gennaio 2009, 14:09:10
Ciao Cris !!  O0
Grazie per la spiegazione.
Beh purtroppo effettivamente alterna momenti bui a momenti molto positivi come questo dove sta segnando anche tanto... vedremo, vedremo...
Speriamo possa continuare sui livelli attuali.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 14 Gennaio 2009, 14:21:24
Beh l'età per migliorare c'è tutta! Speriamo dai.  ;)
Sarà che ho ancora in mente i 25 punti di C.Villanueva (Milwaukee) nella gara vs i Bucks. Lì non è stato per nulla all'altezza, se parliamo di defense ad esempio! E così anche in altre occasioni.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 14 Gennaio 2009, 22:47:20
» 2009-01-14 17:56
Nba: record da tre punti per Orlando
Ventitre' tiri segnati contro Sacramento
(ANSA) - ROMA, 14 GEN - Nuovo record Nba per gli Orlando Magic, che nella vittoria su Sacramento 139-107 hanno infilato 23 tiri da tre punti. In tutto sono stati nove i giocatori dei Magic che hanno messo dentro almeno un tiro dalla lunga distanza. Sugli scudi Jameer Nelson con un perfetto 5 su 5, mentre la percentuale della squadra e' stata del 62% (23 su 37). Il primato precedente era dei Toronto Raptors e risaliva al marzo 2005.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 15 Gennaio 2009, 10:05:22
31 punti (career-high) e 10 rimbalzi in 40 minuti per Andrea Bargnani !!  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 15 Gennaio 2009, 10:15:31
TORONTO, 15 gennaio 2009 – Con una fantastica prestazione Andrea Bargnani, migliore in campo per Toronto, migliora il proprio record nba realizzando 31 punti a cui aggiunge 10 rimbalzi, ma Toronto cede ai Bulls di un grande Derrick Rose.
Toronto Raptors-Chicago Bulls 98-102
Una grandissima prova di Andrea Bargnani culminata con il suo nuovo career high di 31 punti non basta a Toronto per superare i Bulls, che vincono all’Air Canada Centre grazie a un Derrick Rose inarrestabile nell’ultimo quarto. Il Mago continua a produrre cifre impressionanti da quando ha sostituito O’Neal nel quintetto di Jay Triano, che ha così commentato la prova della sua super coppia di big men formata da Bosh e Bargnani, sempre protagonisti principali del gioco offensivo di Toronto: "Hanno giocato benissimo - dice Triano -. Abbiamo sfruttato il più possibile il gioco in area producendo punti, ma non abbiamo segnato quando ne avevamo bisogno". Nell’ultima azione offensiva dei Raptors infatti Chris Bosh si fa stoppare da Noah a 6” dalla fine il tiro del possibile pareggio e Toronto subisce il terzo ko consecutivo.
54.6% AL TIRO - Derrick Rose domina il quarto periodo con 17 punti e 8/9 al tiro. La sconfitta non toglie nulla alla grande partita di Bargnani, davvero impressionante in attacco con 10/14 in azione e 9/10 ai liberi, ma bisogna anche sottolineare i 10 rimbalzi (tre offensivi) e nemmeno un fallo commesso. Coach Triano fatica addirittura a concedergli qualche minuto di riposo, tanto è fondamentale per Toronto la presenza in campo di Bargnani, il migliore in assoluto tra tutti i Raptors in entrambi i lati del campo. Il suo primo passo in partenza procura problemi di falli a Thomas, il tiro è quello dei giorni migliori e la sua tenacia gli permette di avere la meglio in mezzo a due avversari per conquistare un rimbalzo in attacco e andare a canestro. L’azzurro sta attraversando un grande momento di forma (54.6% al tiro nelle ultime nove gare), ma purtroppo per lui ai Raptors mancano ancora le vittorie e il record è fermo a 16-24.
ROSE IMPLACABILE - Per la quarta volta in questa stagione Bargnani e Bosh superano entrambi i venti punti realizzati, ma nello spogliatoio l’azzurro fa il modesto e non sembra particolarmente entusiasta dei 31 punti dopo una sconfitta che non ci voleva: "Non so, preferisco non parlare di questo - dice Bargnani riguardo il suo career high -, specialmente dopo una sconfitta del genere. Siamo in un brutto momento, ne abbiamo perse tre di fila per cui è l’ultima cosa a cui posso pensare adesso. Siamo sotto al 50% di record e lontani dall’ottavo posto. Oggi abbiamo perso una buona opportunità". Toronto si complica la vita nel primo quarto vinto dai Bulls 27-18 e scende a -13 nel secondo quarto, per poi risalire spinta da Chris Bosh. Con un parziale di 20-6 che termina con un tripla di Bargnani, i Raptors vanno al riposo in vantaggio 48-47. Bargnani è il top scorer del primo tempo con 14 punti. Con il risultato in bilico nell’ultimo quarto, sale in cattedra Derrick Rose che crea enormi scompensi alla difesa dei Raptors: "Rose è stato un grosso problema per noi nell’ultimo quarto - ammette Bargnani -. Lui è stato bravo a far sempre canestro, ma noi continuavamo a cambiare in difesa e non riuscivamo a stare tra lui e il canestro". Toronto potrà rifarsi venerdì in trasferta contro Indiana, quindi ospiterà domenica prossima i Phoenix Suns di Shaquille O’Neal.
Toronto: Bargnani 31 punti (8/10 da due, 2/4 da tre, 9/10 tl), 10 rimbalzi, 1 assist, 3 palle perse e 1 recuperata, in 40’. Bosh 25 (8/18), Parker 15, Moon 11. Rimbalzi: Bargnani 10. Assist: Solomon 7.
Chicago: Rose 25 (12/18), Deng e Nocioni 16, Hinrich 12, Gordon 10. Rimbalzi: Deng 14. Assist: Rose 10.
Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 16 Gennaio 2009, 11:59:19
» 2009-01-16 10:49
Nba: Cleveland ko a Chicago
LeBrow James non basta, 7/a sconfitta stagionale per i Cavaliers
 (ANSA) - ROMA, 16 GEN - Settima sconfitta stagionale per i Cleveland Cavaliers di LeBron James, battuti 102-93 (ot) sul campo dei Chicago Bulls. Negli altri match della notte, successo esterno per Portland su New Jersey (105-99), Denver ferma i Phoenix Suns (119-113 ot). 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Gennaio 2009, 10:41:08
» 2009-01-17 09:45
Nba: Bargnani ok, Toronto ko
Raptors battuti dai Pacers 111- 105, per l'italiano 20 punti
(ANSA) - ROMA, 17 GEN - Nel campionato Nba buona prestzione di Andrea Bargnani (20 punti) ma i Toronto Raptors perdono in casa degli Indiana Pacers 111-104. Problemi alla caviglia destra per Marco Belinelli che non ha giocato il match vinto dai Golden State Warriors sugli Atlanta Hawks 119-114.PHILADELPHIA-San Antonio 109-87;WASHINGTON-NY Knicks 96-89;CLEVELAND-New Orleans 92-78;Utah-MEMPHIS 101-91; OKLAHOMA CITY-Detroit 89-79; Minnesota-PHOENIX 105-103; Milwaukee-SACRAMENTO 129-122;Orlando-LA LAKERS 109-103.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Gennaio 2009, 11:19:08
» 2009-01-18 11:12
Nba: serata perfetta per Yao Ming
Houston batte Miami Heats 93- 86, 26 punti del cinese
(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Serata perfetta per Yao Ming, il centro di Houston, nella vittoria in casa dei Rockets su Miami Heat 93-86. 26 punti, con 12 su 12 al tiro, lo score del cinese oltre a 10 rimbalzi. Altri risultati: Charlotte-Portland 102-97 dts, NY Knicks-Philadelphia 97-107, Chicago-San Antonio 87-92, Dallas-Utah 115-108, Denver-Orlando 88-106, New Jersey-Boston 85-105, LA Clippers-Milwaukee 101-92.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Gennaio 2009, 11:19:25
» 2009-01-18 10:43
Nba: 'grippano' i Detroit Pistons
Quinta sconfitta consecutiva, solo 12 punti per Allen Iverson
(ANSA)-ROMA,18 GEN-I Detroit Pistons hanno 'grippato': ieri 5/a sconfitta consecutiva per i finalisti della East Conference, 85-91 in casa con i New Orleans Hornets. La star Allen Iverson (FOTO), arrivato da Denver con grandi aspettative, ha prodotto solo 12 punti e 3 assist. Detroit in compenso ha subito le iniziative (e le statistiche) del play degli Hornets, Cris Paul: 23 punti, 14 assist e 5 rimbalzi. La confitta con New Orleans si aggiunge a quelle con Utah, Charlotte, Indiana e Oklahoma City.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Gennaio 2009, 19:24:10
» 2009-01-18 15:10
Nba: Gallinari, recupero a sorpresa
Era fermo da due mesi per guai alla schiena, ma Knicks perdono
(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Danilo Gallinari e' tornato in campo. Soprendendo tutti il coach dei NY Knicks, Mike D'Antoni, lo ha fatto giocare contro i 76ers. L'ex stella dell'AJ Milano era fermo da oltre due mesi per problemi alla schiena e fino a mercoledi' scorso si ipotizzava che non rientrasse prima dell'All Star Game. Ieri sera invece ha giocato 15'14'', realizzando 6 punti. Che non sono bastati ad evitare ai Knicks di perdere 107-97 al Madison Square Garden contro i Philadelphia 76ers.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 19 Gennaio 2009, 12:07:17
» 2009-01-19 11:28
Nba: Bargnani ne fa 15, ma Toronto ko
Contro i Phoenix Suns quinta sconfitta per i canadesi, 113- 117
 (ANSA) - NEW YORK, 19 GEN - Un'altra sconfitta, la quinta consecutiva, per i Toronto Raptors, battuti in casa dal Phoenix Suns 117-113 nel campionato Nba di basket. I Raptors hanno ceduto solo nel finale a Nash e compagni. Per Andrea Bargnani 15 i punti realizzati, ma tra i Raptors il migliore in campo e' stato Joey Graham che ha realizzato 22 punti con 7 rimbalzi. Nei Suns, invece, ha brillato Stoudemire, autore di 31 punti. Vittoria fuori casa infine per Miami, che ha superato 104-94 Oklahoma City. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 20 Gennaio 2009, 07:36:27
» 2009-01-19 23:55
Nba: Fernandez a gara schiacciate
Lo spagnolo e' il primo europeo a partecipare
 (ANSA) - ROMA, 19 GEN - Lo spagnolo Rudy Fernandez dei Blazers sara' il primo europeo a partecipare alla gara delle schiacciate dell'Nba. Fernandez, 23 anni e alla prima stagione nell'Nba, e' stato scelto dal pubblico sul sito della lega americana. Con lui il 14 febbraio a Phoenix gareggeranno il campione in carica Dwight Howard, il vincitore 2006 Nate Robinson e Rudy Gay. I fan saranno chiamati anche a votare il vincitore delal gara, sempre su internet. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 20 Gennaio 2009, 08:54:31
NEW YORK, 20 gennaio 2009 - I Lakers battono i Cavs anche se la sfida tra Kobe Bryant e LeBron James finisce sostanzialmente pari. Boston, trasconata da Rajon Rondo, umilia Phoenix, Chris Paul trascina New Orleans alla vittoria contro Indiana. Finalmente una gran serata per Greg Oden, prima scelta al draft 2007.
Los Angeles Lakers-Cleveland Cavaliers 105-88
Come era prevedibile, nella serata che ha visto di fronte l'Mvp in carica della Lega (Kobe Bryant) e il suo possibile successore (LeBron James) è stata la profondità dei roster a fare la differenza. Dopo una metà gara molto equilibrata (50-49 in favore degli ospiti), i Lakers hanno alzato il tono della loro difesa, e sono riusciti a staccare i Cavs con la partecipazione del cast di supporto a Re Kobe: un parziale di 9-2 (con 4 di Gasol e la tripla di Vujacic) mette i padroni di casa per la prima volta in vantaggio di oltre 10 lunghezze (75-64 a 1'31 dalla fine del terzo quarto), poi un altro break di 11-1 sembra chiudere definitivamente la partita (91-73, con 6 di Bryant, a 6'33 dalla sirena). Cleveland però risponde: controparziale di 11-0, con 4 di LeBron e la tripla di Mo Williams, per riportare sotto gli ospiti sul 91-84 quando mancano 3'31. Ma qui arriva l'eroe per caso: Trevor Ariza, 8 punti consecutivi (con 2 triple e i tiri liberi per un "flagrant foul" di Pavlovic) in meno di 30 secondi portano i Lakers avanti 103-85 con 1'29 da giocare, ed è la fine delle ostilità. I Lakers, il top a Ovest, vincono un'altra battaglia contro i leader della Eastern Conference, dopo aver battuto i Celtics sempre allo Staples Center.
LA Lakers: Gasol 22 (11/13, 0/2 tl), Bryant 20, Bynum e Vujacic 14, Fisher 11, Ariza 10. Rimbalzi: Gasol 12. Assist: Bryant 12.
Cleveland: James 23 (8/20, 1/5, 4/8 tl), Williams 16, Pavlovic 12, Hickson 11, Varejao 10. Rimbalzi: Varejao 12. Assist: Williams 5.
Boston Celtics-Phoenix Suns 104-87
I Celtics, quelli di inizio stagione, sono tornati. "Siamo rimasti uniti e a testa alta - ha detto Paul Pierce -. Siamo sempre i campioni in carica, non ho mai pensato che questa squadra avesse perso fiducia". Non lo pensano nemmeno i Phoenix Suns, letteralmente umiliati al TD Banknorth Garden. I Celtics, infatti, hanno segnato nel solo secondo quarto tutti i punti che i Suns sono riusciti a mettere in mezza partita (34), chiudendo la gara all'intervallo con un eloquente +30. In più, Rajon Rondo ha stravinto il confronto diretto con Steve Nash, lanciando i suoi Celtics alla quinta vittoria consecutiva. I Suns, invece, hanno perso tre delle ultime quattro gare: "Hanno fatto quello che hanno voluto - ha detto coach Terry Porter -, senza mai incontrare resistenza da parte nostra".
Boston: Rondo 23 (8/14, 1/1, 4/7 tl), R. Allen 20, Garnett 16, Pierce 12. Rimbalzi: Davis 9. Assist: Pierce 8.
Phoenix: O'Neal 16 (8/13), Amundson 13, Nash 12, Tucker 11, Hill 10. Rimbalzi: O'Neal 11. Assist: Nash 8.
Memphis Grizzlies-Detroit Pistons 79-87
La difesa di Detroit ferma i padroni di casa nell'ultimo quarto: solo 10 punti con 4/20 dal campo per i Grizzlies negli ultimi 12 minuti, mentre, dopo l'ultima parità a quota 77, Rasheed Wallace ed Allen Iverson hanno segnato 10 punti consecutivi in coppia per dare ai Pistons l'allungo decisivo. I Grizzlies sono alla 6a sconfitta consecutiva, la 14ª nelle ultime 16 uscite. Dal canto loro, i Pistons interrompono una striscia di 5 sconfitte consecutive, la peggiore mai vista dalle parti di Auburn Hills nelle ultime cinque stagioni.
Memphis: Gay 15 (6/14, 1/2) e Mayo 15 (4/11, 1/4, 4/5 tl), Gasol e Warrick 12, Conley 10. Rimbalzi: Gasol 13. Assist: Conley 5.
Detroit: Iverson 27 (11/17, 0/1, 5/8 tl), Hamilton e Stuckey 14, Wallace 13. Rimbalzi: McDyess 16. Assist: Hamilton 6.
Houston Rockets-Denver Nuggets 115-113
Due tiri liberi falliti da Kenyon Martin a 2.6 secondi, e il successivo rimbalzo di un eccellente Yao Ming, sanciscono la vittoria dei texani, in una gara altamente equilibrata con 15 parità e il vantaggio ribaltato 17 volte. Una gara con un finale anche contestato dai padroni di casa, per via di uno sfondamento sanzinato a Linas Kleiza, che aveva penetrato consegnando l'assist a Nené per la schiacciata del sorpasso, sul 113-114. "Penso sia stato un errore - ha detto il lituano - non penso davvero di aver provocato il contatto su Chuck Hayes. Ma è andata così, bisogna guardare avanti". I Rockets, dal canto loro, si godono il quinto successo nelle ultime sei gare.
Houston: Yao Ming 31 (13/19, 5/7 tl), Von Wafer e Alston 18, Scola 16, Barry 11. Rimbalzi: Scola 8. Assist: Alston 11.
Denver: Smith 24 (4/7, 5/7, 1/2 tl), Nené 23, Martin 22, Billups 13, Jones 10. Rimbalzi: Nene 12. Assist: Billups 12.
New Orleans Hornets-Indiana Pacers 103-100
Partiti senza David West (problemi alla schiena), gli Hornets hanno perso per strada anche Tyson Chandler nel secondo quarto (caviglia sinistra), e si sono affidati completamente al loro leader, Chris Paul, che non li ha delusi. È stato lui, infatti, a segnare la tripla della vittoria allo scadere, dopo che Danny Granger aveva dato l'illusione del supplementare colpendo a sua volta da fuori con 2.5 secondi da giocare. Dopo il time-out, però, Paul ha deciso di prendersi la responsabilità, malgrado la gran serata di Peja Stojakovic (5/9 da fuori per il serbo), ed ha nuovamente avuto ragione.
New Orleans: Paul 27 (7/13, 1/2, 10/12 tl), Stojakovic 26, Butler 17. Rimbalzi: Ely 6. Assist: Paul 9.
Indiana: Granger 30 (5/16, 5/7, 5/6 tl), Murphy 17, Graham 14, Dunleavy e Jack 11. Rimbalzi: Murphy 11. Assist: Murphy 5.
Charlotte Bobcats-San Antonio Spurs 84-86
"Forse essere presi a calci a Philadelphia ha fatto capire ai ragazzi quanto avessero fatto schifo in difesa". Non ha usato molti giri di parole Gregg Popovich per definire lo stato d'animo dei suoi, che proprio sulla difesa hanno costruito la vittoria sui Bobcats, che hanno avuto appena il 36.3% dal campo. Decisiva una stoppata di Tim Duncan nel finale su Raymond Felton, ma il caraibico ha rischiato molto spedendo il pallone tra le mani di Boris Diaw, libero per il tentativo da fuori, sbagliato. Decisivo, comunque, l'apporto delle panchine: 36 a 9 i punti delle riserve in favore degli Spurs, che hanno conquistato la 12ª vittoria nelle ultime 15 uscite.
Charlotte: Bell 25 (4/7, 2/4, 11/11 tl), Diaw 16, Felton 13, Okafor 12. Rimbalzi: Diaw 13. Assist: Felton 9.
San Antonio: Duncan 17 (6/13, 5/11 tl), Parker 13, Mason 12, Ginobili e Hill 10. Rimbalzi: Duncan 11. Assist: Parker 10.
Philadelphia 76ers-Dallas Mavericks 93-95
Vittoria sul filo di lana per i texani, che ringraziano Dirk Nowitzki per il canestro vincente allo scadere dopo la furiosa rimonta dei padroni di casa. I 76ers, infatti, hanno rimontato dall'81-93 a 2'15 dalla fine con un parziale di 12-0 ispirato da Andre Iguodala (7 punti in questo frangente), ma tutto questo non è bastato a rovesciare una tendenza che vede i Mavs vincenti contro Phila in sei degli ultimi sette scontri. "Sono un tiratore", ha chiosato Klasse Dirk, "e quindi penso sempre che il prossimo tiro andrà dentro", ha detto il tedesco riferendosi alla sua brutta percentuale dal campo (sbagliati 13 dei primi 14 tentativi).
Philadelphia: Williams 25 (6/12, 4/9, 1/2 tl), Iguodala 18, Miller 12, Young e Ivey 11. Rimbalzi: Iguodala 12. Assist: Miller 7.
Dallas: Nowitzki 24 (7/21, 0/2, 10/10 tl), Kidd 22, Terry 20, Howard 10. Rimbalzi: Kidd 12. Assist: Kidd 6.
Portland Trail Blazers-Milwaukee Bucks 102-85
I tifosi dei Blazers hanno potuto apprezzare una gara da Greg Oden, inteso come quello che hanno sempre sognato dal giorno in cui la franchigia lo ha chiamato con la prima scelta assoluta nel 2007. Il giovane centro si è distinto per la sua notevole presenza fisica, approfittando anche del vuoto lasciato ai Bucks dall'infortunio di Andrew Bogut (terza assenza in fila per l'australiano, uomo da 11.8 punti e 10.4 rimbalzi), ma anche, come ha detto Brandon Roy a fine gara, per la sua partecipazione emotiva. Non l'ha presa per niente bene Scott Skiles, coach dei Bucks: "Sembra che ogni volta qualcuno debba fare festa contro di noi. Stasera è toccato a Oden". Portland (priva di Blake, ma con un Rodriguez che ci ha messo 5 punti, 7 rimbalzi e altrettanti assist) ha sempre condotto la gara, raggiungendo anche 15 punti di margine nel terzo periodo (68-53, tripla di Bayless), ma è solo nell'ultimo quarto che i Bucks vengono staccati definitivamente, quando 4 punti in fila di Oden ridanno 12 lunghezze ai padroni di casa (85-73) con 6'26 da giocare.
Portland: Oden 24 (9/14, 6/11 tl), Aldridge 22, Outlaw 18, Fernandez 13. Rimbalzi: Oden 15. Assist: Roy e Rodriguez 7.
Milwaukee: Jefferson 23 (6/13, 2/3, 5/5 tl) e Villanueva 23 (8/15, 1/6, 4/4 tl), Redd 13, Ridnour 10. Rimbalzi: Villanueva 10. Assist: Lue 4.
Los Angeles Clippers-Minnesota Timberwolves 86-94
Prosegue la metamorfosi dei T'Wolves, alla loro nona vittoria nelle ultime 12 sfide (dopo una serie di 13 sconfitte consecutive). Grazie alla potenza di Al Jefferson (che ha pareggiato il suo record stagionale a rimbalzo), che ha approfittato dell'assenza dell'infortunato Camby (nel caso quelle di Kaman, Randolph e dei due Davis non fossero sufficienti...), malgrado l'impegno del rookie DeAndre Jordan (anche 6 stoppate per lui). I Clippers non sono mai stati in vantaggio: gli ospiti sono partiti con 14 punti di Smith nel 24-8 iniziale, i padroni di casa nel finale si riavvicinano fino al -2 proprio con Jordan (4 punti per andare sotto 86-88 a 1'22 dal termine), ma un gioco da 3 punti di Jefferson e la successiva palla persa di Eric Gordon hanno chiuso i giochi.
LA Clippers: Gordon 25 (7/11, 3/8, 2/2 tl), Novak 18, Thornton 12. Rimbalzi: Jordan 10. Assist: Collins 8.
Minnesota: Smith 20 (9/14, 2/2 tl) e Jefferson 20 (9/21, 2/2 tl), Foye 17, Gomes 14. Rimbalzi: Jefferson 17. Assist: Telfair 9.
Pietro Scibetta
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 21 Gennaio 2009, 12:08:58
» 2009-01-21 11:21
Nba, Duncan- Manu e vola il S. Antonio
Squadra salda in vetta Southwest division
 (ANSA) - ROMA, 21 GEN - Il San Antonio Spurs ha facilmente ragione (99-81) degli Indiana Pacers in Nba, con Tim Duncan e Manu Ginobili in buona forma.Il primo ha fatto 27 punti, il secondo 26. La squadra e' salda in vetta alla Southwest Division. Questi i risultati del turno infrasettimanale: Atlanta-Chicago 105-102; San Antonio- Indiana 99-81; Denver- Sacramento 118-99; Utah-Minnesota 112-107
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 22 Gennaio 2009, 10:13:21
NEW YORK, 21 gennaio 2009 - New York vince con Gallinari protagonista (ascolta l'audio): per lui 10 punti, suo nuovo massimo in carriera nella Nba, ma soprattutto una prestazione effervescente con anche una stoppata su Shaquille O’Neal. Settima sconfitta consecutiva invece dei Raptors che ritrovano O’Neal. Per Andrea Bargnani 16 punti, ma solo 6/16 al tiro. Con 42 punti di Andrew Bynum (career high) i Lakers si aggiudicano il derby di Los Angeles. Bene Boston, Cleveland e New Orleans. Dallas crolla a Milwaukee.

New York-Phoenix 114-109
Mike D’Antoni consuma la sua vendetta su Steve Kerr, il General Manager che ha avuto un ruolo decisivo nel divorzio tra la squadra dell’Arizona e l’ex coach di Milano e Treviso, battendo i Suns 114-109 al termine di un match divertente e a tratti anche spettacolare. Gli ospiti iniziano giocando la loro miglior pallacanestro “dantoniana”. Steve Nash in regia fa la differenza e la coppia Stoudemire-O’Neal punisce la frontiline di New York. Phoenix arriva al +13 poi toglie il piede dall’acceleratore. Il momento di Gallinari arriva a 2’56’’ dalla fine del primo quarto con i Knicks che sbandano (28-18 a favore dei Suns), nonostante le fiammate di un buon Nate Robinson.

ENERGIA GALLINARI - L’azzurro ancora una volta porta in dote energia da vendere, il Madison approva e si scalda a ogni azione del rookie. Il Gallo si presenta con un giocata con i fiocchi: dribbling sul perimetro a Richardson e canestro da sotto. Con Nash in panchina Phoenix perde il filo del gioco e New York ne approfitta per rientrare nel match. Un'altra bella penetrazione di Gallinari porta la squadra di casa al -1 all’inizio del secondo quarto, poi l’azzurro fa esplodere il Garden piazzando una tripla che manda il tilt i Suns. I Knicks adesso dominano, grazie anche all’entusiasmo dell’azzurro che si permette perfino di piazzare una stoppata in faccia a un certo Shaquille O’Neal. La truppa di Mike D’Antoni arriva al +9, Danilo fallisce una tripla poi, tra gli applausi, torna in panchina a 3’36’’ dalla sirena con i Knicks avanti 51-45. Phoenix però non ci sta e chiude la frazione piazzando un parziale di 13-3, andando al riposo avanti 58-54. Gallinari nel primo tempo ha un impatto straordinario sulla squadra e non è un caso che Phoenix ritorni a imporre il proprio gioco proprio quando l’azzurro torna nel tunnel a fare i suoi esercizi per non far raffreddare una schiena che continua a dargli fastidio. Nella ripresa i Suns continuano a non difendere (Se Kerr voleva un atteggiamento difensivo diverso con Porter al posto di D’Antoni la mossa, almeno fino a questo punto della stagione, si sta rivelando un vero fallimento), David Lee sotto canestro si fa sentire anche contro Shaq e New York torna davanti.
GALLINARI-RECORD - Gallinari rientra, accolto dall’ormai solito boato del pubblico, a 1’51’’ dalla fine del terzo quarto con i Knicks avanti di tre lunghezze e punisce subito una difesa davvero troppo morbida di Barnes trovando un’altra tripla da giocatore di grandissima personalità. In attacco l’azzurro non ha molto possibilità, così il Gallo tenta un’altra tripla non facile, fallendola, prima di uscire a 6’46’’ dalla sirena sul punteggio di 99-91 a favore della squadra di casa. Con un po’ di fatica ma New York riesce a difendere il vantaggio nelle battute finali, centrando un successo che fa morale. Troppi turnover e una serie di liberi falliti non permettono ai Suns, che incassano così la loro quarta sconfitta nelle ultime cinque gare, di tentare la rimonta. Una deludente Phoenix così si deve arrendere a una squadra che per una volta riceve una produzione eccellente (57 punti) dalla sua panchina. Danilo Gallinari chiude un altro match molto positivo con 10 punti, suo nuovo massimo in carriera nella Nba (2/3 da due e 2/4 da tre), quattro rimbalzi, un assist e una stoppata in 18’ di gioco.
New York: Lee 25 (12/21), Robinson 20, Duhon 19, Harrington 17. Rimbalzi: Lee 16. Assist: Duhon 7.
Phoenix: Richadson 27 (9/15, 2/6), O’Neal 21, Stoudemire 20. Rimbalzi: O’Neal 12. Assist: Nash 19.

Golden State-Oklahoma City 121-122
Marco Belinelli sta meglio e sembra vicino al rientro in squadra. Contro Oklahoma City però l’ex bolognese, alle prese con i postumi di una distorsione alla caviglia destra, rimane ancora ai box e Golden State fatica parecchio, soprattutto in difesa, incassano così una brutta sconfitta. I Warriors, che devono rinunciare anche all’infortunato Andris Biedrins, tirano con buone percentuali (52% dal campo) ma difendono con troppa approssimazione. Golden State sembra poter portare a casa il match quando a due secondi dalla fine del match Jamal Crawford trova la retina dalla media distanza, riportando davanti la squadra di casa. Ma sul capovolgimento di fronte un ottimo Jeff Green (26 punti) trova proprio sulla sirena il canestro che mette ko i Warriors e regala ai Thunder il loro nono successo della stagione.
Golden State: Jackson 29 (6/14, 2/4), Maggette 26, Azubuike 21. Rimbalzi: Crawford 7. Assist: Turiaf 8.
Oklahoma City: Westbrook 30 (8/15, 3/4), Durant 27, Green 26. Rimbalzi: Durant 12. Assist: Westbrook 7.
Detroit Pistons-Toronto Raptors 95-76
Nella prima partita di Rip Hamilton da riserva dei Pistons (dopo 611 gare da titolare), Andrea Bargnani e i Raptors cedono in trasferta, allungando la striscia perdente a sette gare. A condannare Toronto all’ennesimo k.o. è soprattutto Prince, che segna 23 punti nei due quarti centrali del match.
I Raptors continuano a non trovare un filo conduttore in attacco e nemmeno l’apporto del rientrante Jermaine O’Neal (11 punti in 20’ dalla panchina) serve a tornare al successo. Bargnani chiude con 16 punti e 6/16 dal campo (2/5 da tre). In assenza di Calderon, Triano affida ancora la regia ad Anthony Parker, e contro una squadra solida come Detroit, i limiti attuali di Toronto non possono essere nascosti. Impossibile pensare di vincere al Palace con 76 punti realizzati, il 42% dal campo e il 58% dalla lunetta. Toronto sprofonda a -20 e gli ultimi quattro minuti sono garbage time. Il rookie australiano Nathan Jaway debutta con la maglia dei Raptors a 3’ dalla fine e chiude con una palla persa per infrazione di passi. Secondo Bosh, il problema principale è la circolazione di palla: “Non abbiamo mosso la palla. Restavamo a guardare e facevamo partire tiri forzati”. Sette partite perse rappresentano la più lunga striscia di sconfitte dalla primavera del 2006, quando i Raptors subirono dieci sconfitte consecutive.
Detroit: Prince 25 (11/16), Stuckey 17, Maxiell 16, Iverson 11, McDyess 10. Rimbalzi: Maxiell 11. Assist: Stuckey 7.
Toronto: Bargnani 16 punti (4/11 da due, 2/5 da tre, 2/4 tl), 6 rimbalzi, 3 assist, 1 palla persa in 41’. Bosh 19, O’Neal 11, Parker 10. Rimbalzi: Moon 7. Assist: Parker 8.

Miami Heat -Boston Celtics 83-98
I 20 punti realizzati da Eddy House nel secondo quarto lanciano Boston verso il sesto successo consecutivo. House non aveva ancora raggiunto quota 20 in alcuna partita della stagione in corso e contro Miami chiude con 7/11 da tre: “I compagni mi hanno sempre trovato libero - dice House -. Gli altri chiudevano sotto e noi abbiamo mosso bene il pallone”. Boston chiude con 15/25 nelle triple (7/11 di House e 5/6 di Ray Allen).
Miami: Wade 25 (9/17), Cook 20 (8/19), Beasley 17. Rimbalzi: Beasley 11. Assist: Chalmers 7.
Boston: R. Allen 27 (9/12), House 25 (9/15), Garnett 16, Pierce 14. Rimbalzi: Garnett 13. Assist: Rondo 10.

Charlotte Bobcats-Memphis Grizzlies 101-86
Quarta vittoria in cinque gare per i ragazzi di Larry Brown. “Una volta che inizi ad assaporare il successo, diventi goloso. Vuoi vincere ogni partita”, dice Raja Bell, il migliore in campo per Charlotte, sia per i 25 punti che per l’ottimo lavoro difensivo su O.J. Mayo, tenuto ad appena 13 punti.
Charlotte: Bell 25 (11/17), Okafor 20 (6/9), Felton 19, Wallace 13.
Rimbalzi: Okafor 15. Assist: Wallace 9.
Memphis: Gay 26 (10/15), Mayo 13, Gasol 11, Lowry 10. Rimbalzi: Gasol 6. Assist: Conley 5.

Portland Trail Blazers-Cleveland Cavaliers 98-104
Con 34 punti e 14 assist di LeBron James, Cleveland passa a Portland anche grazie a un grande Mo Williams, autore di 33 punti e sei triple (career high per Williams). Dopo aver segnato 13 punti nel primo tempo, LBJ ne aggiunge 14 nel terzo quarto, incluse due triple determinanti.
Portland: Roy 23 (8/23), Aldridge 21 (8/20), Oden e Bayless 10. Rimbalzi: Oprzybilla 15. Assist: Rodriguez 5.
Cleveland: James 34 (14/30), Williams 33 (12/19), Varejao 12. Rimbalzi: Szczerbiak 10. Assist: James 14.

Houston Rockets-Utah Jazz 108-99
I Rockets raggiungono 16 punti di vantaggio, ma Utah riapre l’incontro nel terzo quarto. Sono Yao Ming e Rafer Alston a impedire a Houston di cedere nel finale. Won Wafer chiude con 3/5 da tre.
Houston: Alston 23 (7/13), Wafer 21 (8/15), Yao e Scola 19. Rimbalzi: Yao 12. Assist: Alston 8.
Utah: Willams 32 (10/17), Brewer 23 (9/14), Millsap 20 (9/15). Rimbalzi: Milsap 12. Assist: Williams 11.

New Orleans Hornets-New Jersey Nets 102-92
Grazie a un’altra dominante prova di Chris Paul, gli Hornets non hanno problemi a battere New Jersey, pur privi di West e Chandler. CP3 sfiora la tripla doppia ed è autore di 29 punti, 9 rimbalzi e 8 assist.
New Orleans: Paul 29 (11/18), Stojakovic 20 (8/16), Butler 14, Peterson 11, Posey 10. Rimbalzi: Stojakovic 10. Assist: Paul 8.
New Jersey: Carter 20 (9/19), Simmons 16, Najera 12, Dooling 10. Rimbalzi: Andreson 10. Assist: Dooling e Harris 6.

Milwaukee Bucks-Dallas Mavericks 133-99
Dal 67-67 nel terzo quarto, Michael Redd e i Bucks si scatenano con un parziale mortifero di 19-2 che piega la resistenza di Dallas. Redd realizza tre triple consecutive e Milwaukee, in serata magica in attacco, umilia Nowitzi e compagni: “È stato imbarazzante - spiega il tedesco -. Hanno fatto ciò che hanno voluto. Tiri incontestati, penetrazioni, layup”.
Milwaukee:Villanueva 32 (12/17), Redd 27 (10/16), Sessions 21 (7/7), Jefferson 15. Rimbalzi: Villanueva 10. Assist: Jefferson 8.
Dallas: Nowitzki 30 (7/16), Howard 19, Kidd 18. Rimbalzi: Dampier 8. Assist: Terry 5.

L.A. Lakers-L.A. Clippers 97-108
Con il career high di 42 punti da parte di Andrew Bynum, i Lakers vincono il derby con i Clippers. Bynum diventa il primo Laker, oltre a Kobe Bryant, a raggiungere i 40 punti da quando Shaquille O’Neal ne segnò 48 contro Boston il 21 marzo 2003.
L.A. Lakers: Bynum 42 (17/24), Odom 19, Bryant 18, Walton 11, Gasol 10. Rimbalzi: Bynum 15. Assist: Bryant 12.
L.A. Clippers: Jordan 23 (11/12), Thornton 20 (7/20), Gordon 16, Collins 14. Rimbalzi: Jordan 12. Assist: Gordon 6.

Sacramento Kings-Washington Wizards 107-110
Con 19 punti da recuperare nell’ultimo quarto, i Kings provano il tutto per tutto e arrivano vicino a una grande rimonta, ma Jamison e i Wizards li respingono nel finale. Una tripla di Udrih riporta Sacramento a -2 a 43” dal termine. Due tiri liberi di Blatche chiudono la partita a favore di Washington.
Sacramento: Salmons 24 (7/13), Udirh 24 (8/11), Martin 22 (5/16), Garcia 14. Rimbalzi: Salmons e Williams 5. Assist: Salmons 5.
Washington: Jamison 33 (12/21), Butler 32 (13/25), Blatche 20. Rimbalzi: McGuire 12. Assist: Butler 5.


Adriana Galimberti e Simone Sandri
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 22 Gennaio 2009, 11:07:43
Gallinari idolo del Garden.  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 22 Gennaio 2009, 11:28:54
Il Gallo è il più forte dei tre.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Gennaio 2009, 07:02:58
» 2009-01-22 22:05
Nba: si ritira Alonzo Mourning
Ha vinto titolo con Miami Heat nel 2006, 7 volte All Star
(ANSA) - MIAMI, 22 GEN - Il pivot dei Miami Heat, Alonzo Mourning, che gioco' con il Dream Team Usa medaglia d'oro a Sydney 2000, ha annunciato il suo ritiro. Il 38enne campione olimpionico, 15 stagioni in Nba, aveva tentato di ritornare sul parquet dopo un grave infortunio ad un ginocchio. 'Penso davvero che sia meglio che mi fermi', ha annunciato oggi. Sette volte All Star Nba, Mourning ha aiutato i Miami Heat a conquistare il loro primo titolo nel 2006. Fu sottoposto a trapianto di rene nel 2003.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Gennaio 2009, 11:48:30
 2009-01-23 11:10
Nba: Boston espugna Orlando
I Celtics si impongono 90- 80, Paul Pierce segna 27 punti
 (ANSA) - NEW YORK, 23 GEN - In un match fra due delle migliori squadre della Nba, i Boston Celtics si impongono sul campo degli Orlando Magic 90-80.Decisiva la prestazione di Paul Pierce, autore di 27 punti e 10 rimbalzi. Nell'altra partita giocata nella notte, i Los Angeles Lakers battono nettamente Washington 117-97. Nuova ottima prova di Andrew Bynum che mette a referto 23 punti e conquista 14 rimbalzi. Serata storta, invece, per Kobe Bryant
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Gennaio 2009, 19:17:27
» 2009-01-23 16:51
Nba: Howard All Star piu' votata
Tre milioni di voti per lui, in campo il 15 febbraio a Phoenix
(ANSA)- ROMA, 23 GEN - E' Dwight Howard il piu' votato dai fan per l'All Star Game dell'Nba. Il centro di Orlando si e' assicurato la presenza con 3 milioni di voti. Il 15 febbraio a Phoenix scenderanno in campo per la squadra Est Allen Iverson (Detroit), LeBron James (Cleveland), Dwayne Wade (Miami), Kevin Garnett (Boston), Dwight Howard (Orlando). Ad Ovest Chris Paul (New Orleans), Kobe Bryant (Los Angeles Lakers), Amare Stoudemire (Phoenix), Tim Duncan (San Antonio), Yao Ming (Houston).
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 24 Gennaio 2009, 14:26:24
 2009-01-24 10:57
Nba, bene Gallinari e Bargnani
Continua la corsa solitaria in classifica dei Toronto Raptors
(ANSA) - ROMA, 24 GEN -Italiani super in Nba, dove Gallinari in soli 17 minuti in campo realizza 11 punti, mentre Bargnani traina i Toronto (22 punti) a Chicago.Il giovane Gallinari quindi in mostra con i New York Knicks sul Memphis 108-88. Le gare:Detroit-Dallas 91-112; Charlotte- Phoenix 98-76;Indiana- Houston 107-102; Atlanta-Milwaukee 117-87; New York-Memphis 108-88; Minnesota- Orleans 116-108; Chicago-Toronto 94-114; S.Antonio-New Jersey 94-91; Golden State-Cleveland 105-106; L.AClippers-Oklahoma City 107-104.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 25 Gennaio 2009, 12:11:52
» 2009-01-25 11:27
Nba: Gallinari out, Knicks ko
Sconfitta a Philadelphia per la formazione del coach D'Antoni
(ANSA) - WASHINGTON, 25 GEN - I Ny Knicks senza Danilo Gallinari cadono a Philadelphia 116-100. New Jersey passa a Memphis, Cleveland nello Utah. I risultati (in maiuscolo le squadre di casa): PHILADELPHIA-NY Knicks 116-110; MIAMI-Orlando 103-97; New Jersey-MEMPHIS 99-88; MILWAUKEE-Sacramento 106-104; Cleveland-UTAH 102-97; PORTLAND-Washington 100-87.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 26 Gennaio 2009, 15:30:01
» 2009-01-26 14:07
Nba, Bargnani fa vincere Toronto
Il romano fa il mago: 24 punti, 7 rimbalzi e 50% al tiro da tre
 (ANSA)-TORONTO (CANADA),26 GEN-Un grande Andrea Bargnani, schierato nel quintetto base, ha trascinato i Toronto Raptors al successo 113-97 contro i Sacramento Kings. Il 'Mago' di Roma e' stato in campo per 32'35'', ha segnato 24 punti e preso 7 rimbalzi, tutti difensivi. Altri risultati di ieri sera: Boston-Dallas 124-100, Lakers-San Antonio 99-85, Atlanta-Phoenix 99-104, Detroit-Houston 105-108, Indiana-Charlotte 98-93, Minnesota-Chicago 109-108, Denver-Utah 117-97, Golden State-Clippers 107-92.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Gennaio 2009, 10:33:05
NEW YORK, 27 gennaio 2009 – Adesso New York è una squadra vera, una compagine che gioca una buona pallacanestro e cova ambizioni di playoff e non una franchigia che sta costruendo per il fatidico 2010. Nella notte Nba, contro Houston, i Knicks mostrano grande personalità vincendo 104-98 al termine di una gara piena d’insidie.
New York Knicks-Houston Rockets 104-98
I Rockets devono rinunciare all’infortunato Yao Ming ma con Artest e McGrady nel lineup fanno comunque paura. Coach D’Antoni decide di giocarsi la carta Harrington dal primo minuto, mandando in panchina Wilson Chandler, in ombra nelle ultime gare. Proprio Chandler però alla fine fa la differenza realizzando 18 punti e difendendo con grande aggressività nell’ultimo quarto su Tracy McGrady. Nel primo quarto la squadra di casa, priva naturalmente di Eddy Curry volato a Chicago dopo aver appreso dell’assassinio della sua ex fidanzata Nova Henry e della figlia della donna Ava (il figlio di tre anni il cui padre è proprio Curry, invece, è stato trovato illeso nell’appartamento della donna), mette in grande difficoltà i Rockets. Lee è incontenibile e Duhon guida l’attacco con la solita leadership.
SPRAZZI DI GALLO - Danilo Gallinari (ascolta l'audio) fa il suo ingresso a 3’20’’ dalla fine del primo quarto e trova subito il ferro dalla lunga distanza. L’azzurro si rifà un minuto più tardi trovando un fallo (e andando i lunetta per poi realizzare i due liberi) dopo un sontuoso dribbling sul perimetro. Non ci sono giochi in attacco per l’azzurro che così è costretto a crearsi le sue opportunità offensive. All’inizio del secondo quarto il Gallo fallisce una tripla poi cattura un rimbalzo in attacco per offrire un eccellente assist a Duhon. D’Antoni decide di togliere Gallinari prima del previsto e lo sostituisce a 9’24’’ dal riposo. I Rockets nel secondo quarto giocano meglio con McGrady in panchina e tornano davanti arrivando anche al +7 nelle battute finali del primo tempo per poi andare negli spogliatoi avanti di tre lunghezze.
MALE McGRADY - La ripresa vede la squadra di casa difendere con maggiore intensità. Luis Scola sotto canestro si fa sentire ma New York risponde colpo su colpo. A 1’33’’ dalla fine del terzo quarto Gallinari torna in campo con i Knicks sotto di due punti. Non ci sono opportunità in attacco per l’azzurro che non tenta nemmeno una conclusione dal campo, si deve accontentare di due liberi prima di tornare definitivamente in panchina a 6’29’’ dalla sirena. I Rockets, intanto, provano a scappare e arrivano al +9 (89-80) ma la verve di Robinson e i canestri di un ritrovato Chandler permettono ai Knicks di riprendere in mano il match. La squadra newyorchese piazza un parziale di 14-5, Tracy McGrady fallisce tutte e cinque le conclusioni tentate negli ultimi cinque minuti del match e la truppa di Mike D’Antoni riesce così a centrare un successo prestigioso e decisamente importante. Danilo Gallinari chiude la gara con quattro punti (0/2 da tre, 4/4 ai liberi), due rimbalzi e un assist in 13’ di gioco.
New York: Robinson 19 (7/11, 1/4), Chandler 18, Lee 17. Rimbalzi: Lee 13. Assist: Duhon 11.
Houston: McGrady 20 (4/11, 3/9), Landry, Scola 16. Rimbalzi: Scola 14. Assist: McGrady 6.
LE ALTRE - Nelle altre gare della notte, Phoenix chiude la lunga trasferta con due successi consecutivi trascinata da O’Neal. Un mostruoso Chris Paul ottiene la quinta tripla doppia stagionale con 27 punti, 10 rimbalzi e 15 assist, aggiungendo anche 7 recuperi. Atlanta crolla a Miami segnando solo 27 punti nel primo tempo, mentre vincono Oklahoma City, Minnesota e Portland.

Washington Wizards-Phoenix Suns 87-103
Grazie a un grande Shaquille O’Neal, i Suns chiudono la lunga trasferta di sei partite con 3-3 di record e due vittorie consecutive, rendendo accettabile il ritorno a Phoenix. Shaq conduce i Suns al successo con 29 punti e ottime percentuali sia dal campo che dalla lunetta, confermando la positiva prestazione di domenica ad Atlanta. Contro il debole frontcourt avversario formato da Blatche e dal rookie McGee, Terry Porter decide di non dare riposo a Shaq nella seconda gara del back to back e la scelta viene premiata. Barbosa e Stoudemire sono bravi ad affiancare O’Neal in fase realizzativa e i Suns scappano via nell’ultimo quarto.
Washington: Butler 28 (9/20), Jamison 27 (8/20), Blatche 12. Rimbalzi: Jamison 13 Assist: McGuire 7.
Phoenix: O’Neal 29 (10/14, 9/10 tl), Barbosa 23 (9/14), Stoudemire 22 (9/13), Nash 14. Rimbalzi: Stoudemire 15. Assist: Nash 15.
Miami Heat-Atlanta Hawks 95-79
Un’orrenda prestazione offensiva di Atlanta nel primo tempo dà il via libera a Wade e compagni, che tengono gli Hawks a 27 punti nei primi due quarti. Atlanta non riesce a segnare un canestro su azione per 13 minuti e mezzo nel primo tempo e va al riposo con 8/26 dal campo, contro l’8/10 di D-Wade. Malgrado ciò, gli Hawks riescono a portarsi a -7 all’inizio del quarto periodo, ma Miami è pronta a ricacciarli indietro con un parziale di 8-2 firmato da Wade e Chalmers.
Miami: Wade 35 (13/19), Cook 16, Chalmers 12. Rimbalzi: Haslem 13. Assist: Chalmers 6.
Atlanta: Johnson 19, Williams 17, Smith e Murray 14. Rimbalzi: Smith 10. Assist: Johnson 4.
New Orleans Hornets-Philadelphia 76ers 101-86
Una fantastica tripla doppia di Chris Paul (la quinta in questa stagione) condanna i Sixers alla seconda sconfitta nelle ultime dieci gare. CP3 è incontenibile e con tre palle recuperate in più avrebbe chiuso con una quadrupla doppia. Ecco le sue stratosferiche cifre finali: 27 punti (12/12 dalla lunetta), 10 rimbalzi, 15 assist e 7 palle recuperate. Paul è aiutato in attacco dalla grande serata al tiro di Stojakovic che realizza 6/11 da tre.
New Orleans: Paul 27 (7/13, 12/12 tl), Stojakovic 26 (10/18), Butler e Posey 13. Rimbalzi: Paul 10. Assist: Paul 15.
Philadelphia: Young 22 (11/16), Miller 19, Iguodala 17, Williams 11. Rimbalzi: Dalembert 12. Assist: Iguodala 7.
Oklahoma City Thunder-New Jersey Nets 94-85
Traditi dai loro uomini migliori Harris e Carter, i Nets sprofondano a -30 contro i combattivi Thunder, entrati in campo con il doppio dell’energia prodotta dagli spenti avversari. Le riserve dei Nets mettono paura a Oklahoma City nel finale, riducendo per due volte lo svantaggio a soli 7 punti nel minuto finale. Il coach dei Thunder è costretto a reinserire Kevin Durant per scongiurare un’immeritata sconfitta. Vince Carter, nel giorno del suo 32º compleanno, ha la mira storta e chiude con 2/12. Il compagno di reparto Devin Harris gli fa buona compagnia con 4/17. Non è certo il modo migliore per convincere gli allenatori che voteranno le riserve per l’All Star Game di meritarsi la selezione.
Oklahoma City: Durant 18, Green e Westbrook 13, Collison 12, Krstic 11. Rimbalzi: Wilcox 9. Assist: Westbrook e Durant 4.
New Jersey: Lopez 18, Boone 11, Harris 10. Rimbalzi: Lopez 7. Assist: Dooling e Harris 6.
Milwaukee Bucks-Minnesota Timberwolves 83-90
Prima partita senza Michael Redd (stagione finita per lo sfortunato tiratore), top scorer dei Bucks con una media di 21.2 punti a partita. Milwaukee è priva anche di Bogut (mal di schiena) e Minnesota ne approfitta grazie al solito Al Jefferson (23 punti e 10 rimbalzi). I Bucks chiudono con 1/14 da tre punti. Michael Redd andrà sotto i ferri nel mese di febbraio per ricostruire i legamenti del ginocchio sinistro. Una brutta tegola per Milwaukee (22-26 di record), attualmente ottava nella Eastern Conference, ma con sei squadre alla spalle che bussano alla porta dei playoff.
Milwaukee: Sessions 18, Villanueva 15, Jefferson 10. Rimbalzi: Bogut e Elson 9. Assist: Ridnour 9.
Minnesota: Jefferson 23 (10/20), Gomes 22 (6/10), Foye e Love 12. Rimbalzi: Jefferson 10. Assist: Foye 7.
L.A. Clippers-Portland Trail Blazers 88-113
In avvio dell’ultimo quarto, Portland mette la freccia e con 9-0 di parziale allunga il vantaggio a +13 grazie a 4 canestri consecutivi di Travis Outlaw, autore di 16 punti nell’ultimo quarto. I Clippers si inceppano in attacco e segnano solo un canestro su azione con una tripla di Novak (5/8 da tre) in sei minuti e mezzo. Il finale è tutto di marca Blazers.
L.A. Clippers: Thornton 23 (9/20), Novak 21, Jones 19, Gordon 11. Rimbalzi: Skinner 10. Assist: Jones e Gordon 7.
Portland: Roy 33 (11/15), Outlaw 20 (8/9), Oden 16, Fernandez 11, Aldridge 10. Rimbalzi: Przybilla 8. Assist: Bayless 6.
Adriana Galimberti
Simone Sandri
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Gennaio 2009, 21:07:40
» 2009-01-27 17:46
Panini produrra' figurine della Nba
Siglato accordo esclusivo pluriennale a partire dal 2009- 2010
(ANSA)-NEW YORK, 27 GIU- Le figurine dell'Nba saranno targate Panini: la societa' italiana ha siglato un accordo esclusivo con la National Basket Association.La pluriennale commercializzazione sara' su scala mondiale. Panini produrra' le collezioni Nba a partire dal 2009-10, fornendo anche un significativo supporto di marketing a livello di trade e promozionale, investendo in iniziative TV, stampa on-line e sul punto vendita, a beneficio sia delle catene specializzate sia della distribuzione mass-market.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Gennaio 2009, 12:35:52
» 2009-01-28 10:35
Nba: Spurs vincono in rimonta
Lakers ko in casa contro i Bobcats, Nuggets vincono a Memphis
 (ANSA) -ROMA,28 GEN - Nel campionato Nba, vittoria in trasferta per i San Antonio Spurs che con un parziale di 10-0 nell'ultimo quarto battono gli Utah Jazz 106-100. Tim Duncan e Tony Parker hanno segnato 24 punti. Per Utah in evidenza Ronnie Brewer (23 punti) e Mehmet Okur (22). Gli altri risultati:Orlando-Indiana 135-111;Cleveland-Sacramento 117-110; Memphis-Denver 85-100; LA Lakers Charlotte 110-117 (dopo 2 tempi supplementari). 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 29 Gennaio 2009, 11:37:52
» 2009-01-29 10:50
Nba: Toronto piega New Jersey
I Raptors la spuntano 107- 106, otto punti di Bargnani
(ANSA) - ROMA, 29 GEN - Successo esterno per i Toronto Raptors di Andrea Bargnani che espugnano il parquet di New Jersey col punteggio di 107-106.8 punti del Mago. 5 punti anche di Gallinari nella vittoria di New York su Atlanta 112-104.RISULTATI:Indiana-Milwaukee 107-99; Miami-Washington 93-71; Boston-Sacramento 119-100; Minnesota-Detroit 89-98; New Orleans-Denver 94-81; Oklahoma-Memphis 114-102; Houston-Philadelphia 93-95; Dallas-Golden State 117-93; Portland-Charlotte 88-74; Clippers-Chicago 75-95.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 30 Gennaio 2009, 12:23:47
Home > Sport > News  » le news di oggi » le news di ieri 
 
» 2009-01-30 10:45
Nba: Spurs sbancano Phoenix
30 punti per Manu Ginobili, i Magic piegano i Cavs
 (ANSA)-ROMA,30 GEN- Nel campionato Nba i San Antonio Spurs vincono in casa dei Phoenix Suns 114-104 mentre gli Orlando Magic superano i Cleveland Cavaliers 98-88. A Phoenix grande prova di Manu Ginobili, autore di 30 punti. In evidenza per gli Spurs anche Tony Parker e Tim Duncan, che hanno messo a segno rispettivamente 26 e 22 punti. Top scorer per i Suns Amar'e Stoudemire (28 punti).A Orlando Dwight Howard segna 22 punti e conquista 18 rimbalzi. Miglior realizzatore per i Cavs LeBron James, con 23 punti. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 30 Gennaio 2009, 12:32:22
Da dopo l'ASG si comincera' a fare sul serio.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 30 Gennaio 2009, 12:49:53
Son d'accordo con Pasquale....intanto gli Spurs stanno recuperando appieno Gino e hanno avuto un contributo pesante, finora, da un Timoteo mai così vivo ad inizio stagione...
Ai playoffs la mina vagante ad ovest saranno i Blazers: Oden sta iniziando a carburare ed h auna media rimbalzi/minuti giocati  (soprattutto offensivi) imbarazzante....
I Lakers vanno a mille, idem i Celtics che dopo una flessione a cavallo delle feste son tornati schiacciasassi grazie soprattutto a un Ray Allen con percentuali marziane....Cavs in piena corsa, ma allafine credo che in finale c tornino i verdi...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 30 Gennaio 2009, 12:52:12
Si ma quest'anno ad Est c'e' un po' piu d'interesse e mi sembra che i Cavs vadano un po meglio sopratutto sono trascinati dall'intensita'di LBJ.

Ad Ovest mi sembra abbastanza palese ( a meno che Portland faccia davvero il salto) che saranno sempre le solite 2 a giocarsi la finale.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 30 Gennaio 2009, 13:00:47
Si ma quest'anno ad Est c'e' un po' piu d'interesse e mi sembra che i Cavs vadano un po meglio sopratutto sono trascinati dall'intensita'di LBJ.

Ad Ovest mi sembra abbastanza palese ( a meno che Portland faccia davvero il salto) che saranno sempre le solite 2 a giocarsi la finale.
Quoto...cmq Portland rischia d'essere la squadra del prossimo decennio
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 30 Gennaio 2009, 13:42:08
» 2009-01-30 13:03
Nba: per 'Shaq' 15/o All Star Game
Centro Suns secondo giocatore con maggior numero presenze
 (ANSA) - ROMA, 30 GEN - Shaquille O'Neal giochera' il 15 febbraio il suo 15/o All Star Game: il centro dei Suns fara' parte dei 12 giocatori scelti per l'Ovest. 'Shaq' diventa il secondo giocatore della storia ad avere il maggior numero di partecipazioni alla gara delle stelle dell'Nba. Il record (19) appartiene a Kareem Abdul Jabbar. I quintetti base sono stati scelti tramite una votazione popolare, i giocatori che andranno in panchina dai tecnici delle due squadre. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 31 Gennaio 2009, 12:29:08
» 2009-01-31 11:46
Nba: Boston, decima vittoria di fila
Kobe Bryant fa 30 punti, Lakers vincono in casa di Minnesota
(ANSA) - ROMA, 31 GEN - Decima vittoria consecutiva per i campioni Nba: i Boston Celtics battono 86-78 i Detroit Pistons con 22 punti di Garnett e 20 di Pierce. Kobe Bryant (30 punti) trascina invece i Los Angeles Lakers a vincere 132-119 in casa di Minnesota. Altri risultati: Indiana-Miami 114-103; Philadelphia-Washington 104-94; Atlanta-New Jersey 105-88; Cleveland-LA Clippers 112-95; Minnesota-LA Lakers 119-132; Denver-Charlotte 110-99; Utah-Oklahoma City 110-90; Sacramento-Chicago 88-109.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 31 Gennaio 2009, 12:29:19
» 2009-01-31 11:08
Nba, Bargnani ok ma e' crisi Toronto
16 punti del romano non evitano la 29/a sconfitta dei Raptors
(ANSA) - NEW YORK, 31 GEN - Raptors ancora sconfitti nonostante i 16 punti di Andrea Bargnani. Toronto ieri sera ha ceduto in casa 96-85 contro Milwaukee Bucks. Sconfitta pesante, per la franchigia canadese: si trattava infatti di un incontro da non perdere in chiave playoff. Importante successo invece per i Golden State Warriors (91-87 a New Orleans) con Marco Belinelli ancora in panchina a causa dell'infortunio alla caviglia.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Febbraio 2009, 11:54:43
» 2009-02-02 10:03
Nba: continua la corsa dei Celtics
Per la squadra di Boston arriva la 40ma vittoria stagionale
(ANSA) - ROMA, 2 FEB - Nella notte Nba successo per i Celtics, che sconfiggono 109-101 Minnesota: per i Boston e' la 40esima vittoria in stagione. Il successo e' arrivato anche grazie ai 36 punti di Pierce. Sono invece 33 i punti di LeBron James, che consentono al Cleveland di passare a Detroit col punteggio di 80-90. All'overtime Sacramento riesce ad aver la meglio di Oklahoma City per 122-118, mentre Orlando sbanca Toronto 113-9
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 03 Febbraio 2009, 10:07:06
KOBE 61...  :D 8)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 03 Febbraio 2009, 10:26:47
KOBE 61...:D 8)

» 2009-02-03 10:11
Nba: Bryant 61 punti contro Knicks
I Lakers vincono 126- 117, per Gallinari 10 punti
 (ANSA) - ROMA, 3 FEB - Un super Kobe Bryant (61 punti) trascina alla vittoria (126-117) i Los Angeles Lakers a New York contro i Knicks. Gallinari ne fa 10. Gli altri risultati della notte (in maiuscolo le squadre di casa): Dallas-ORLANDO 105-95; Memphis-WASHINGTON 113-97; MIAMI-LA Clippers 119-95; Portland-NEW ORLEANS 97-89; PHOENIX-Sacramento 129-81; UTAH-Charlotte 105-86; San Antonio-GOLDEN STATE 110-105 (overtime). 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 03 Febbraio 2009, 12:15:48
KOBE 61...  :D 8)



Quando ho letto le stats non riuscivo a credere ai miei occhi.......poi però mi sono dato un ceffone ed ho esclamato:SVEGLIATI STUPIDO >:( E RECITA IL MEA CULPA.......:LUI E' IL MITICO KOBE ED E' CAPACE DI CIO'!

GRANDISSIMO KOBE, E' SOPRATTUTTO GRAZIE ALLA TUA LEADERSHIP  CHE TIFO ANCORA GIALLOVIOLA DAI TEMPI DI RILEY,MAGIC AND CO. !    6......1.......MITO OOOOO ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 03 Febbraio 2009, 13:31:50
Grandi Lakers! Se devo scegliere per il titolo, preferisco loro (seppur non tifi L.A) ad ogni squadra ad est (a parte i Bulls che non hanno molto da dire....).
Kobe è un mito - un grande, un LEADER, unao che ha CARISMA, un TRASCINATORE e basta. Applausi.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 03 Febbraio 2009, 13:53:35
Ehehehe il ragazzo ha ancora qualche cartuccia da sparare....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 03 Febbraio 2009, 13:56:56
leader .....?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 03 Febbraio 2009, 13:58:21
Ehehehe il ragazzo ha ancora qualche cartuccia da sparare....
Certamente....
Come la vedi una eventuale finale coi Celtics?
Io vedo ancora favoriti i  verdi.....

riconosciuto il ragazzo che ho in firma?

P.s. Leader ancora non so, francamente....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 03 Febbraio 2009, 14:08:33
Come la vedi una eventuale finale coi Celtics?

Stavolta dipenderebbe piu da noi che da loro:l'anno scorso erano i piu fort,i piu profondi in panca e noi eravamo senza il centro di ruolo.

Quest'anno con Bynum ci sara' piu rotazione nel colorato con Odom a fre il miglior sesto uomo della lega e Gasol finalmente numero 4 potenzialmente a raddoppiare sia in area che nel perimetro.Tra l'altro con questi 2 in campo Kobe puo' effettuare meno minutaggio e giocare con piu intensita' anche in difesa (ho visto Lkers Cavs con Kobe che cercava l'isolamento difensivo su LBJ).Questa mia tesi si avvalora dal fatto che nelle ultime 2 senza Bynum Kobe ha ricominciato a produrre minuti e punti (vedi NYK).

Ovvio che i Celtics sono uno squadrone con mentalita' e fuoriclasse,ma l'anno scorso noi siamo arrivati a fare il massimo con il roster a disposizione,quest'anno con Vujacic,Aiza e Gasol con una finale NBA d'esperienza in piu sono fiducioso.

Su Kobe sono troppo di parte,quindi non intervengo:per me e' il miglior giocatore del mondo,pur verificando i miglioramenti costanti di LBJ sul quale pero' aspetto la consacrazione in un team costruito per vincere e non in un team che ruota solo su di lui e che,per ovvi motivi,non puo' puntare ne alla conference ne tantomeno al titolo:partire (come hanno fatto i Celtics l'anno scorso in maniera impeccabile) con i favori del pronostico e far rispettare il pronostico stesso e' roba che ancora LBJ non ha fatto e che fara' (ne sono sicuro) ma per ora i fatti dicono questo e questo e'.

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 03 Febbraio 2009, 14:22:09
Stavolta dipenderebbe piu da noi che da loro:l'anno scorso erano i piu fort,i piu profondi in panca e noi eravamo senza il centro di ruolo.

Quest'anno con Bynum ci sara' piu rotazione nel colorato con Odom a fre il miglior sesto uomo della lega e Gasol finalmente numero 4 potenzialmente a raddoppiare sia in area che nel perimetro.Tra l'altro con questi 2 in campo Kobe puo' effettuare meno minutaggio e giocare con piu intensita' anche in difesa (ho visto Lkers Cavs con Kobe che cercava l'isolamento difensivo su LBJ).Questa mia tesi si avvalora dal fatto che nelle ultime 2 senza Bynum Kobe ha ricominciato a produrre minuti e punti (vedi NYK).

Ovvio che i Celtics sono uno squadrone con mentalita' e fuoriclasse,ma l'anno scorso noi siamo arrivati a fare il massimo con il roster a disposizione,quest'anno con Vujacic,Aiza e Gasol con una finale NBA d'esperienza in piu sono fiducioso.

Su Kobe sono troppo di parte,quindi non intervengo:per me e' il miglior giocatore del mondo,pur verificando i miglioramenti costanti di LBJ sul quale pero' aspetto la consacrazione in un team costruito per vincere e non in un team che ruota solo su di lui e che,per ovvi motivi,non puo' puntare ne alla conference ne tantomeno al titolo:partire (come hanno fatto i Celtics l'anno scorso in maniera impeccabile) con i favori del pronostico e far rispettare il pronostico stesso e' roba che ancora LBJ non ha fatto e che fara' (ne sono sicuro) ma per ora i fatti dicono questo e questo e'.
Infatti come potenziale tecnico siamo lì...forse i Celtics hanno una intensità maggiore sotto pressione, hanno un Rondo che continua a crescere...come quintetti siamo lì, secondo me...Lakers con un leggero vantaggio in al centro e celtics con una point guard migliore.....e con un Ray Allen che sta giocando meglio dell'anno passato.

Kobe-LBJ....frengamente a livello individuale è difficile scegliere...però LBJ sta innalzando in maniera spaventosa il livello dei suoi non eccelsi team-mates....da quel punto di vista ha doti di leadership forse superiori ad un Kobe che in carriera s'è trovato immediatamente in una squadra al Top...e che ha dovuto costruirsi leader dopo la dipartita del Totem Shaq....insomma, LBJ mi pare stia ripercorrendo le orme di un altro 23.....da one man show a leader di un branco...chiaro ch ei compagni non sono ancora paragonabili ai Bulls...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 03 Febbraio 2009, 20:03:06
http://it.youtube.com/watch?v=ROAz5SkUMu8 (http://it.youtube.com/watch?v=ROAz5SkUMu8)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 03 Febbraio 2009, 20:17:23
Per me Kobe è un leader, seppur non al livello di un Michael Jordan - o almeno non ancora in quel frangente. Ma lo è. In passato probabilmente ha avuto atteggiamenti tutt'altro che da leader - selfish player eccetera eccetera. Però si è dato molto da fare in tal senso.
Ah NON sono di parte, NON tifo Lakers.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 03 Febbraio 2009, 22:33:59
Per me Kobe è un leader, seppur non al livello di un Michael Jordan - o almeno non ancora in quel frangente. Ma lo è. In passato probabilmente ha avuto atteggiamenti tutt'altro che da leader - selfish player eccetera eccetera. Però si è dato molto da fare in tal senso.
Ah NON sono di parte, NON tifo Lakers.

Quanto Kobe valga in campo ormai lo sanno anche le suore di clausura (di un convento lombardo se non erro) che son state per un periodo "colleghe" di mia cugina,quanto i suoi atteggiamenti e le sue frasi pesino nello spogliatoio gialloviola i suoi compagni lo sanno benissimo,quanto rispetto e timore incuta negi sportivissimi avversari anche quando non è al top è ormai alla luce del sole da tantissimo tempo........quanto abbia già vinto in carriera ed ancora voglia fortissimamente vincere è chiaro ai più.......per cui.........tutto questo e molto altro fanno di Kobe un vero Leader.Quindi caro Cristiano sono d'accordissimo con te pur ,al contrario tuo, tifando pesantemente LAKERS ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 03 Febbraio 2009, 22:43:04
Carissimo amico Fabio ti quoto anche le virgole! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 04 Febbraio 2009, 00:29:45
Ahahahahahahaha RIDICOLI! ;D ;D ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 04 Febbraio 2009, 09:02:05
Kobe non e' mai stato e mai sara' MJ perche' di MJ c'e' stato uno solo e non ci sara' mai nessuno come lui.

Detto questo Kobe non e' mai stato un trascinatore di folle,un'aggregatore o un "simpaticone" a tutti i costi e (diciamola tutta) gioca in una squadra modello Juve o la ami (e quindi ami tutto cio' che la circonda) o la odi (con tutto cio che ne comporta) inoltre i californiani non sono visti bene dal resto degli usa,quindi ovvio che ne esca un quadro abbastanza antipatico del giocatore che non sara' mai visto come un Magic (unico caso di lakers "simpatico").

Per me pero' e' il migliore del mondo:gioca in questo modo (seppur con statistiche diverse con differenti responsabilita' e differenti minutaggi) da 10 anni circa:ha vinto 3 titoli ha giocato 5 finali ha frantumato record su record....difficile fare meglio di lui nel basket moderno.

Forse LBJ ha i numeri per eguagliarlo e perche' no superarlo,ma ne dovremmo riparlare fra 5/10 anni.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 04 Febbraio 2009, 09:04:23
quando scrivi cosi' pari un rino tommasi de noantri
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 04 Febbraio 2009, 09:05:55
Rino e' qui di fianco a me sta stilando il suo personalissimo cartellino salutandovi tutti
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 04 Febbraio 2009, 09:09:22
Forse LBJ ha i numeri per eguagliarlo e perche' no superarlo,

RECORD - LBJ segna 33 punti e supera i 12mila punti in carriera, stabilendo un nuovo record nel proprio magnifico curriculum: James batte Kobe Bryant come giocatore più giovane a raggiungere quota 12mila a 24 anni da poco compiuti. Bryant ne aveva 25 e mezzo quando superò la medesima soglia. Proprio lo spauracchio James convince Triano a riproporre il quintetto con tre lunghi. L’idea è di intasare l’area per impedire facili penetrazioni alla stella dei Cavs. Peccato che la zona dei Raptors sia composta da belle statuine, così Cleveland va a nozze segnando 7/10 da tre e chiudendo il primo quarto 37-15. Il solo LBJ ha all’attivo più punti (16) di Toronto. Il 6/6 dal campo di James lancia i Cavs avanti 26-12 e Triano torna al quintetto tradizionale. Anche in attacco Toronto è disunita ed esitante nei primi minuti.

 +Si
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 04 Febbraio 2009, 09:11:49
Cleveland Cavaliers-Toronto Raptors 101-83

Cleveland: James 33 (9/20, 13/13 tl), Gibson 18, Williams 16, Szczerbiak 15. Rimbalzi: Ilgauskas 8. Assist: Williams 9.
Toronto: Bargnani 10 punti (3/7 da due, 0/4 da tre, 4/5 tl), 10 rimbalzi, 1 stoppata, 2 falli in 33’. Bosh 29 (11/19), O’Neal 20 (9/15), Graham 11. Rimbalzi: Bargnani 10. Assist: Parker 8.

Philadelphia 76ers-Boston Celtics 99-100

Philadelphia: Iguodala 22 (8/17), Miller 21 (8/19), Dalembert 14, Williams 11, Young 10. Rimbalzi: Evans 10. Assist: Miller 7.
Boston: Pierce 29 (10/23), R. Allen 23 (9/18), Rondo 20 (9/12), Davis 12. Rimbalzi: Davis 11. Assist: Rondo 8.

Indiana Pacers-Minnesota Timberwolves 111-116

Indiana: Granger 28 (10/19), Dunleavy 20 (8/15), Murphy 17, Ford 14, Daniels 12. Rimbalzi: Murphy 12. Assist: Ford 7.
Minnesota: Foye 19, Telfair e Gomes 16, Love 15, Miller 13, Jefferson 12, Smith 10. Rimbalzi: Jefferson 15. Assist: Foye 5.

Houston Rockets-Chicago Bulls 107-100

Houston: Yao 28 (9/12, 10/10 tl), Brooks 18, McGrady 16, Scola 13, Artest 10. Rimbalzi: Scola 18. Assist: McGrady e Artest 6.
Chicago: Deng 28 (11/16), Gordon 20 (7/19), Thomas 14, Rose 12, Nocioni 11, Hinhrich 10. Rimbalzi: Thomas 13. Assist: Rose 7.

New Jersey Nets-Milwaukee Bucks 99-85


New Jersey: Lopez 22 (10/14), Harris e Anderson 19, Dooling 18, Carter 15. Rimbalzi: Lopez 12. Assist: Carter 12.
Milwaukee: Jefferson 27 (7/16, 10/16 tl), Sessions 19, Villanueva 11. Rimbalzi: Gadzuric 9. Assist: Ridnour 7.

Denver Nuggets-San Antonio Spurs 104-96

Denver: Anthony 35 (10/17, 14/15 tl), Nene 17, Kleiza 13, Andersen 11, Carter 10. Rimbalzi: Nene 11. Assist: Carter 9.
San Antonio: Mason 26 (8/21), Hairston 12, Bonner 11, Thomas e Oberto 10. Rimbalzi: Bonner 8. Assist: Mason 6.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 04 Febbraio 2009, 09:13:44
Popovich ha iniziato a preparare i playoffs: fuori Parker, Timoteo e Gino.....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 04 Febbraio 2009, 09:16:30
Deve stare attento perche' arrivare troppo indietro vuol dire avere un brutta posizione in griglia e avere le belle tutte in trasferta
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 04 Febbraio 2009, 09:23:14
Deve stare attento perche' arrivare troppo indietro vuol dire avere un brutta posizione in griglia e avere le belle tutte in trasferta
Credo punti ad amministrare la seconda posizione ad Ovest...cercare di superare i Lakers potrebbe costare troppe energie, oltre ad essere quasi impossibile con 6 sconfitte di differenza.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 04 Febbraio 2009, 09:27:27
Ok se le sconfitte arrivano con squadre ad Est,ma se perdi contro squadre ad Ovest l'affare si complica
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 05 Febbraio 2009, 08:53:19
NEW YORK, 5 febbraio 2009 - Le prove dei due fuoriclasse Kobe Bryant e LeBron James stendono Toronto e New York, squadre di Bargnani e Gallinari, che cedono dopo buone prestazioni.
Toronto Raptors-Los Angeles Lakers 107-115
I Raptors devono arrendersi al solito Kobe Bryant, 36 punti e autore dei canestri decisivi, ma se non altro si sono visti progressi concreti sui quali si può costruire per raddrizzare una situazione compromessa. Bene Andrea Bargnani (21 punti e 9 rimbalzi), benissimo O’Neal e Graham. Chris Bosh si procura una distorsione al ginocchio.
PARTENZA LENTA - Una partenza lenta dei Lakers che faticano a carburare nel primo quarto illude i Raptors, decisi fin dalle prime battute a far sudare gli avversari più del previsto. Toronto si presenta ancora con Bargnani, Bosh e O’Neal in quintetto e si porta avanti 20-9 (il primo canestro della serata è di Bargnani), quindi conduce 31-26 dopo un quarto, con Bargnani (8 punti e 3/7) e Graham protagonisti in attacco. Bryant è già a quota 14 punti. Nel secondo quarto, Bryant fa 0/5 e i Raptors mantengono un buon ritmo in attacco grazie a O’Neal e Graham, mentre Bargnani fallisce qualche tiro da fuori e va al riposo con 4/11 al tiro per 12 punti. Nel finale del quarto l’azzurro realizza comunque 4 punti consecutivi e Toronto si mantiene in testa (63-58). Dopo le ultime deludenti prestazioni finalmente la partita è apprezzabile. Bargnani è ancora positivo nel terzo quarto (6 punti) e, grazie anche al lavoro instancabile di O’Neal nel proteggere il canestro, Toronto resta avanti per tutto il periodo che si chiude 87-85. Per JO ci sono 5 stoppate nel terzo quarto, il centro dei Raptors ne ha per tutti: prima nega il canestro a Gasol, poi a Walton, Bryant e Odom, quindi ad Ariza. Intanto Bosh commette il quarto fallo e Triano si affida a Bargnani e O’Neal. L’ultimo quarto inizia con il pareggio di Powell a cui segue una tripla di Bargnani. Con 8’50” da giocare Toronto perde definitivamente Bosh che si infortuna al ginocchio destro. Un jumper di Bryant porta i Lakers al comando per la prima volta nel secondo tempo a 6’27” dalla fine. Quando Bryant infila il canestro del sorpasso (94-95) la bilancia inizia a pendere dalla parte dei Lakers: “Da quel punto in poi, l’inerzia della partita è passata in nostro favore e siamo stati in grado di portare a casa il risultato - dice Fisher che aggiunge un commento sulla gara di Toronto -. Abbiamo dovuto sprecare più energie di quanto desideravamo. I Raptors hanno giocato una solida partita, con un buon contributo di molti giocatori. Penso che abbiamo ancora abbastanza benzina per vincere giovedì”. Così chiude Fisher riferendosi al big match di stasera a Boston. Un canestro in entrata dell’ottimo Graham porta Toronto a -2 a 42” dalla sirena, ma Bryant si incarica ovviamente del canestro decisivo e segna in jumper a 23” dalla fine (105-109). I tiri liberi dei Lakers aumentano il distacco negli ultimi secondi.
BRAVI COMUNQUE - Toronto deve arrendersi anche a Kobe Bryant e compagni, però stavolta è difficile muovere critiche ai ragazzi di Triano, autori di un grande sforzo collettivo. Si può ripartire dalla grande partita di Joey Graham, 24 punti e una difesa arcigna su Bryant che per arrivare ai 36 punti finali ha bisogno di 28 tiri, mentre nella magica serata al Madison Square Garden con soli tre tiri in più aveva raggiunto 61 punti. Si può ripartire dalle 9 stoppate di Jermaine O’Neal, un leone in mezzo all’area, e dalla ritrovata vena di Anthony Parker, bravo in regia al posto dell’assente Calderon e comunque presente in fase realizzativa. Anche per Andrea Bargnani è una serata positiva: 21 punti e 9 rimbalzi contro una squadra che porta bene al Mago (un anno fa Bargnani segnò 28 punti quando i Lakers sbarcarono all’ACC). Persino Roko Ukic si mette in mostra con alcune buone giocate e, malgrado la sconfitta, il pubblico per una volta evita di fischiare. Anzi, qualcuno fischia i tifosi che durante i tiri liberi a pochi secondi dalla fine cantano cori di “mvp” a Kobe Bryant. Nel frattempo, la stella di Toronto Chris Bosh era già diretta verso l’ospedale per accertamenti al ginocchio infortunato. “Siamo stati anche sfortunati perché perdere CB in una partita così importante è stato un colpo durissimo. Sarebbe stato utilissimo nel finale”, si lamenta Bargnani dopo la gara. È presto per fare previsioni in chiave playoff, ma con 9 partite in casa e solo 4 in trasferta nel mese di marzo, e un calendario piuttosto favorevole nel mese di aprile, Toronto potrà essere ancora in corsa nelle ultime gare di campionato. Molto dipenderà dalla salute di Calderon e Bosh.
Toronto: Bargnani 21 punti (6/14 da due, 2/5 da tre, 3/4 tl), 9 rimbalzi, 1 assist, 1 stoppata, 1 palla persa e 3 falli in 43’. Graham 24 (11/19), O’Neal 22 (9/17), Parker 18, Bosh 12. Rimbalzi: O’Neal e Bargnani 9. Assist: Parker 9.
L.A. Lakers: Bryant 36 (13/28), Gasol 31 (12/17), Odom 13, Fisher 12. Rimbalzi: Gasol 15. Assist: Walton e Bryant 5.
New York Knicks-Clevaland Cavs 102-107
Kobe chiama e LeBron risponde. C’era da aspettarselo, se lo sentiva anche Mike D’Antoni. Il fenomeno di Cleveland non ci sta a fare da comparsa al Garden dopo lo straordinario show offerto da Bryant e fa venire l’acquolina in bocca ai tifosi che lo vorrebbero nella Grande Mela nel 2010, disputando una performance da cinema. Non solo 52 punti (e sarebbe già più che sufficiente…) ma anche una tripla doppia (11 assist e 10 rimbalzi) e alcune giocate davvero stellari. La truppa di Mike D’Antoni lotta ma alla fine non può che arrendersi davanti al talento di “King” James.
MILANESI A NY - Ci sono anche tifosi con sciarpa e maglia dell’Olimpia al Madison, il Gallo oramai fa tendenza. Il pubblico però , dopo l’esibizione di Kobe Bryant di lunedì, vuole vedere la risposta di LeBron James. E il fenomeno di Cleveland non delude attaccando subito il canestro e regalando sprazzi di sontuoso basket . I Knicks fanno quello che possono ma James parte fortissimo, spingendo i Cavs al 10-0. LeBron non rallenta, realizza 16 punti nei primi otto minuti del match e Cleveland prova a scappare. Kobe nel primo quarto del match di lunedì di punti ne aveva segnati 18, LeBron non vuole essere da meno e anzi proprio sulla sirena trova il suo 20° punto. Piovono applausi per il giocatore che tutti i tifosi del Garden vorrebbero vedere in maglia Knicks nel 2010. La squadra di casa al termine di un primo quarto segnato dalle giocate di James è sotto 36-24. Danilo Gallinari entra nel finale di frazione ma non ha grandi opportunità in attacco fino ai minuti finali del secondo quarto. Il motivo? All’inizio del secondo periodo un caldissimo Al Harrington (14 punti nella frazione) riporta in partita i Knicks. Harrington, un giocatore già non molto altruista di suo, segnando punti a ripetizione, decide di tentare la conclusione ogni volta che gli arriva la palla in mano. New York però torna a una sola lunghezza da Cleveland grazie alla tripla di un Gallinari troppo dimenticato in attacco. L’azzurro sul perimetro viene marcato da Ilgauskas e prova a sfruttare il mismatch nel finale di frazione. Le sue due conclusioni (una dalla lunga distanza) trovano il ferro, poi nel finale l’azzurro chiude un’eccellente penetrazione trovando la retina. 50-49 Cavaliers, con un LeBron meno incisivo (ma sempre pericolosissimo) rispetto al primo quarto. Cleveland chiude però il secondo periodo in crescendo e va al riposo avanti 57-52. Il secondo tempo si apre con un LeBron James che segna i primi sei punti della sua squadra. I padroni di casa riescono a rimanere nel match grazie ai canestri di Harrington. Il Gallo torna sul parquet a 5’43’’ dalla fine del terzo quarto e i Knicks, sotto di sette lunghezze, provano a piazzare la rimonta.
FUOCO DI PAGLIA - Il Garden esplode quando Tim Thomas porta avanti la truppa di Mike D'Antoni con una tripla (78-77) ma la giocata da tre punti del solito James li ricaccia indietro. Danilo Gallinari apre l’ultimo quarto realizzando due liberi, intanto continua la sfida a distanza tra James e Harrington. L’azzurro lotta in difesa ma tocca troppi pochi palloni in attacco e a 7’07’’ dalla sirena torna definitivamente in panchina. I Knicks non mollano e rimangono aggrappati al match ma “King” James non vuole sentire ragioni e ogni volta che Cleveland ha bisogno di un canestro il fenomeno dei Cavs risponde presente. LeBron non si limita ad attaccare il canestro ma mostra il suo solito altruismo e i Knicks, che riescono negli ultimi cinque minuti ad arrivare al -1 in un paio di occasioni, al termine di un match comunque coraggioso devono alzare bandiera bianca. Dopo il Kobe Show di lunedì anche con LeBron sul palcoscenico del Garden nessuno si annoia. Anzi adesso i puristi del basket discuteranno se valgono di più i 61 punti di Kobe oppure i 52 di LeBron conditi da 11 assist e 10 rimbalzi.
New York: Harrington 39 (13/16, 3/8). Rimbalzi: Harrington 13, Lee 10. Assist: Duhon 5.
Cleveland: James 52 (15/26, 2/7), Ilgauskas 15. Rimbalzi: Szczerbiak 13, James 10. Assist: James 11.
Adriana Galimberti-Simone Sandri
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 05 Febbraio 2009, 10:00:29
Toronto Raptors-Los Angeles Lakers 107-115

Toronto: Bargnani 21 punti (6/14 da due, 2/5 da tre, 3/4 tl), 9 rimbalzi, 1 assist, 1 stoppata, 1 palla persa e 3 falli in 43’. Graham 24 (11/19), O’Neal 22 (9/17), Parker 18, Bosh 12. Rimbalzi: O’Neal e Bargnani 9. Assist: Parker 9.
L.A. Lakers: Bryant 36 (13/28), Gasol 31 (12/17), Odom 13, Fisher 12. Rimbalzi: Gasol 15. Assist: Walton e Bryant 5.

New York Knicks-Clevaland Cavs 102-107

New York: Harrington 39 (13/16, 3/8). Rimbalzi: Harrington 13, Lee 10. Assist: Duhon 5.
Cleveland: James 52 (15/26, 2/7), Ilgauskas 15. Rimbalzi: Szczerbiak 13, James 10. Assist: James 11.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 05 Febbraio 2009, 10:30:34
Ammazza è proprio vero che "Kobe chiama e LeBron risponde", come dice l'articolo...  :D
Due prestazioni da urlo di entrambi al Madison... complimenti...  :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 05 Febbraio 2009, 16:53:02
» 2009-02-05 15:19
Nba: Kidd trascina i Mavericks
Detroit batte Miami, Golden State 'passeggia' con Phoenix Suns
 (ANSA) - ROMA, 5 FEB - Jason Kidd ha trascinato i Dallas Mavericks a vincere 104-99 sui Portland Blazers, dieci gli assist del trentaseienne play californiano. Altri risultati Nba di ieri sera: Washington-New Jersey 88-115; Orlando-LA Clippers 125-96; Detroit-Miami 93 - 90; Memphis-Houston 104-93; Oklahoma City-Denver 113-115; New Orleans-Chicago 93-107; Minnesota-Atlanta 86-94; Dallas-Portland 104-99; Golden State-Phoenix 124-112. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 06 Febbraio 2009, 10:02:07
Boston 109 >:( - LAKERS 110 ! :) Mi sa che ai "fiorellini verdi" ;D GLI ABBIAMO RICACCIATO IN GOLA IL GRIDO:"....BEAT L.A. !" EVVAI LAKERS, ANDIAMO AVANTI COSI' !!!  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 06 Febbraio 2009, 10:02:37
Boston 109 >:( - LAKERS 110 ! Mi sa che ai "fiorellini verdi" ;D GLI ABBIAMO RICACCIATO IN GOLA IL GRIDO:"....BEAT L.A. !" EVVAI LAKERS, ANDIAMO AVANTI COSI' !!!  ;)

eh si ...come l anno scorso in finale ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 06 Febbraio 2009, 10:09:04
Ora le chiacchiere stanno a zero.L'anno scorso è passato e non c'è più.Eppoi abbiamo dato la possibilità anche a quei poveracci  ;Dche non vincevano da una vita. Quest'anno lo score recita 2 vittorie a 0 per i GIALLOVIOLA.Li abbiamo riportati coi piedi per terra.E continueremo a farlo.Poi si vedrà se i fiorellini si appassiranno completamente.Io comunque in seconda battuta tifo anche per Lebron ed i Cavs e se serve anche per Orlando in terza.Tutti, o quasi perchè S.Antonio mi sta sul cazzo come l'inter,pur di buttar fuori i Bostoniani. :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 06 Febbraio 2009, 10:10:58
allora visto che le chiacchiere stanno a zero, si vede a fine anno...perchè puoi vincere pure due partite contro boston ma se esci ai playoff, le due vittorie te le stoppi al cazzo
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 06 Febbraio 2009, 10:13:19
San Antonio merda per sempre! Soprattutto quel cornutazzo di Bruce Bowen.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 06 Febbraio 2009, 10:15:36
Ho visto Kobe aggressivo su Rondo - un bel po' di trashtalk tra i due ehehehehehehe.
E comunque i Celtics han visto la conclusione della grande striscia di vittorie consecutive. Restano chiaramente temibilissimi. Dico che i Lakers sono "cresciuti" dopo l'anno scorso e vedrei anche una finale in 7 games. Chissà...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 06 Febbraio 2009, 10:29:38
allora visto che le chiacchiere stanno a zero, si vede a fine anno...perchè puoi vincere pure due partite contro boston ma se esci ai playoff, le due vittorie te le stoppi al cazzo


......Tanti sentiti auguri per il proseguimento della stagione.Auspico dal profondo del cuore a Boston ed a tutti i forellini fans di bissare il successo delo scorso anno........Intanto noi dei Lakers ci godiamo i successi attuali in attesa di "stopparci il cazzo".......
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 06 Febbraio 2009, 10:31:11

......Tanti sentiti auguri per il proseguimento della stagione.Auguro Boston ed a tutti i forellini fans di bissare il successo delo scorso anno.Intanto noi dei Lakers ci godiamo i successi attuali in attesa di "stopparci il cazzo".......

altrettanto

tanti tanti ma tanti auguri a tutti i gialloviola e a  kobe che raggiunga ed infranga tutti i record, nel frattempo io mi godo il mio anello....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 06 Febbraio 2009, 10:31:45
Ho visto Kobe aggressivo su Rondo - un bel po' di trashtalk tra i due ehehehehehehe.

Ottimo Kobe quando difende veramente
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 06 Febbraio 2009, 10:34:03
Ho visto Kobe aggressivo su Rondo - un bel po' di trashtalk tra i due ehehehehehehe.
E comunque i Celtics han visto la conclusione della grande striscia di vittorie consecutive. Restano chiaramente temibilissimi. Dico che i Lakers sono "cresciuti" dopo l'anno scorso e vedrei anche una finale in 7 games. Chissà...


Sono d'accordo ma questa volta contro Lebron per una sfida tra titani veri.I 3 fiorellini potranno tranquillamente godersi le finals su TNT,CBS o quello che è !Ciao Cris e buona giornata.A proposito........LU NGA VITA AGLI STEELERS ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 06 Febbraio 2009, 10:36:32
San Antonio merda per sempre! Soprattutto quel cornutazzo di Bruce Bowen.


Assolutamente SI ! Per me Cris, giusto per farti capire, S.Antonio equivale a perdazzurri e Celtics a violamerda.Sarei contento anche se il titolo andasse ai Pistons od addirittura agli Hornets.......
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 06 Febbraio 2009, 10:44:06
Ottimo Kobe quando difende veramente
Certamente...Kobe ha un patrimonio tecnico e fisico illimitato....nella singola gara può fare praticamente tutto quel che vuole....su 6-7 partite bisogna vedere quante pause deve prendersi per mantenere lo stesso livello attacco-difesa.
Sul discorso di una nuova sfida LAkers-Celtics, continuo a vedere leggermente favoriti i Celtics.
L'aria dei playoffs è tutt'altra cosa, rispett alla regular season, sebbene partite come quella di stanotte siano molto indicative.
La strada per la finale la vedo più agevole per Bos che per LA.
Ad Ovest c'è sempre l'incognita Spurs...come arriveranno al clou della stagione?
L'anno passato se la giocarono con LA avendo Gino al 20% e Tim al 50%...se quest'anno riescono a portarli in forma immagino che l'eventuale serie sarà più combattuta.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 06 Febbraio 2009, 10:45:44
Occhio ai Cavs ad Est brutto cliente se LBJ continua cosi.

Ad Ovest ribadisco che dipende piu da noi (come nella lotta per l'eventuale finale).
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 06 Febbraio 2009, 10:47:01
mancano ancora una 30ina di partite alla fine della regular season.

tempo al tempo..puo' succedere di tutto come nulla...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 06 Febbraio 2009, 10:59:00
Occhio ai Cavs ad Est brutto cliente se LBJ continua cosi.

Ad Ovest ribadisco che dipende piu da noi (come nella lotta per l'eventuale finale).


Giusto. ;) Un Lebron MVP 2009 vincitore coi Cavs dell'Anello ci può tranquillamente stare quest'anno ed a me francamente non dispiacerbbe affatto, anzi.Però KOBE è KOBE e magari sentirlo parlare in perfetto italiano intervistato, in quella Toscana dove pare vada non appena possibile,e col titolo in tasca sarebbe VERA GODURIA ! :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 06 Febbraio 2009, 11:08:39
LBJ sta ripercorrendo le orme di Doctor J ad inizio anni '80.....fenomenale ma in una squadra con un buco enorme al centro.
Alla fine perdeva contro i Celtics e se passava ad Est, i Lakers di Magic e Kareem e dello Showtime(mia squadra del cuore, ai tempi) ne frustravano  l aclasse e l'impegno ai limiti del commovente.

Poi gli comprarono Moses Malone e fu Fo-Fi-Fo.....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 06 Febbraio 2009, 11:13:06
Ottimo Kobe quando difende veramente

Exactly dude.  O0

Guarda tu sarai anche di parte ma non dovresti avere riserve nel definire Kobe un LEADER e non solo per la versatilità che mostra in campo! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 06 Febbraio 2009, 11:15:53

Sono d'accordo ma questa volta contro Lebron per una sfida tra titani veri.I 3 fiorellini potranno tranquillamente godersi le finals su TNT,CBS o quello che è !Ciao Cris e buona giornata.A proposito........LU NGA VITA AGLI STEELERS ! ;)

Ciao grande, contraccambio il saluto e l'augurio di un buon proseguimento amico mio.  :)
LUNGHISSIMA vita agli Steelers sì! :)) ::) 8)

ODIO tutte le squadre del New England, per non parlare nella NFL poi......... Ci metto ovviamente anche i Celtics. Li rispetto per la loro tradizione ma se vanno fuori godo e non poco.
Nella NBA tra Chicago e Phoenix purtroppo ho pochissimo da gioire per non dire niente. Però mi godrò lo spettacolo e magari chissà una grande sfida tra titani. In 7 gare credo Cleveland se la possa giocare contro Boston. Ad ovest invece vedo i Lakers troppo sopra le altre......
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 06 Febbraio 2009, 11:17:08
Boston 109 >:( - LAKERS 110 ! :) Mi sa che ai "fiorellini verdi" ;D GLI ABBIAMO RICACCIATO IN GOLA IL GRIDO:"....BEAT L.A. !" EVVAI LAKERS, ANDIAMO AVANTI COSI' !!!  ;)

Non l'ho vista, ma dev'essere stato un gran match questo.
Complimenti a LA...  :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 06 Febbraio 2009, 11:19:50
Occhio ai Cavs ad Est brutto cliente se LBJ continua cosi.

Ad Ovest ribadisco che dipende piu da noi (come nella lotta per l'eventuale finale).

Ad ovest i Lakers sono sopra tutte le altre e credo non ci sia da temere per una NBA Final! Ad est i Cavs possono giocarsela - certo hanno qualche lacuna ed i Celtics sono più completi. Vedremo però in un'eventuale serie al meglio delle 7 gare.
Anche i Magic avranno qualcosa da dire secondo me.  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 06 Febbraio 2009, 11:22:13
Non l'ho vista, ma dev'essere stato un gran match questo.
Complimenti a LA...  :))


Guarda stè,avevo iniziato a vederla in streaming ma poi sinceramente non ce l'ho fatta più e mi ci sono addormentato davanti.Però posso dirti di grande intensità,tensione e GODURIA finale ovviamente ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 06 Febbraio 2009, 11:58:59

Guarda stè,avevo iniziato a vederla in streaming ma poi sinceramente non ce l'ho fatta più e mi ci sono addormentato davanti.Però posso dirti di grande intensità,tensione e GODURIA finale ovviamente ! ;)

Hehehehe immagino !
Credo che entrambe le squadre sentissero questa partita in maniera particolare visto che si sono giocate il titolo l'anno scorso...
Forse i Lakers ancora di più avendolo perso... e la vittoria, tra l'altro "on road", penso dia molta fiducia ai gialloviola.  O0
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 06 Febbraio 2009, 12:14:27
La partita e' stata di un'equilibrio micidiale,decisa da un tiro all'ultimo secondo dell'OT.

Fate un po voi.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 06 Febbraio 2009, 12:50:55
La partita e' stata di un'equilibrio micidiale,decisa da un tiro all'ultimo secondo dell'OT.

Fate un po voi.
NN lo'ho vista, ma me l'aspettavo così
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 06 Febbraio 2009, 12:53:56
NN lo'ho vista, ma me l'aspettavo così



alias trilias silias
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 06 Febbraio 2009, 13:01:26
La partita e' stata di un'equilibrio micidiale,decisa da un tiro all'ultimo secondo dell'OT.

Fate un po voi.

L'ho seguita un po' e confermo. Grande equilibrio e il 52-51 Boston a halftime lo conferma. Terzo quarter leggermente in favore dei Celtics e gran difesa poi dei Lakers nell'ultimo quarter concedendo appena 20 punti.
LA vittoria darà ancora più fiducia a Kobe & Co., ma non intaccherà la consapevolezza della propria forza nel New England.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 06 Febbraio 2009, 13:50:53
Hehehehe immagino !
Credo che entrambe le squadre sentissero questa partita in maniera particolare visto che si sono giocate il titolo l'anno scorso...
Forse i Lakers ancora di più avendolo perso... e la vittoria, tra l'altro "on road", penso dia molta fiducia ai gialloviola.  O0

Esattamente stef ;)......è chiaro che la strada è molto lunga ed impervia ancora però espugnare boston ti fa pensare:se lo abbiamo già fatto allora possiamo farlo di nuovo...,why not ?Comunque vada in futuro, ora come ora il morale è a 1000 e si va avanti ! :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 07 Febbraio 2009, 15:39:15
» 2009-02-07 10:44
NBA, JAMES NON EGUAGLIA JABBAR
9 rimbalzi invece di 10, correzione Lega su match mercoledi'
(ANSA) - ROMA, 7 FEB - L'Nba ha tolto a LeBron James la sua ventunesima 'tripla doppia cifra' in carriera, che sarebbe stata la piu' significativa. Mercoledi', nella gara vinta dai suoi Cleveland Cavaliers a New York sui Knicks, a James erano stati attribuiti 52 punti, 11 assist e 10 rimbalzi. Solo Abdul-Jabbar negli anni '70 era riuscito a fare 'tripla doppia cifra' segnando oltre 50 punti. Ma la Lega ha accertato che un rimbalzo era stato erroneamente attribuito a James.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 08 Febbraio 2009, 10:41:38
Stanotte

Atlanta-LA Clippers 97-121
Philadelphia-Miami 94-84
New Jersey-Denver 114-70
Memphis-Toronto 78-70
Dallas-Chicago 115-114
Houston-Minnesota 107-90
Milwaukee-Detroit 121-126
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 08 Febbraio 2009, 19:40:01
Stasera LBJ vs Kobe.....su sportitaliai h21.00
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 08 Febbraio 2009, 19:48:49
Stasera LBJ vs Kobe.....su sportitaliai h21.00

Interessantissima partita... chissà se Cleveland saprà mantenere l'imbattibilità casalinga (23-0)...
Nel frattempo è in corso Boston - San Antonio con i Celtics sopra di 1.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 08 Febbraio 2009, 19:50:32
Azz...non pozzo vederla...sob
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 08 Febbraio 2009, 20:09:59
All'half-time Spurs sopra di 8 sui Celtics al Boston Garden... dopo averne messi ben 38 (contro 29) nel solo secondo quarto.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 08 Febbraio 2009, 21:06:50
5 minuti alla fine, Spurs sopra di 4.
I Celtics hanno ripreso 10 punti nel terzo quarto (24-14).
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 08 Febbraio 2009, 21:21:53
20 secondi alla fine, 95-93 Spurs.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 08 Febbraio 2009, 21:36:51
Vincono i San Antonio Spurs 105-99.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 08 Febbraio 2009, 22:08:25
Mai dare per spacciata Tonio ehehehehehe. Resta sempre una squadra temibile che ultimamente ha infilato 8 vittorie nelle ultime 10 gare. Poi il 33-15 basta ed avanza per aver il secondo record nella Western Conference.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 09 Febbraio 2009, 00:54:41
I Lakers passano 101-91 a casa dei Cleveland, alla prima sconfitta casalinga stagionale dopo 23 vittorie.
Il primo tempo si era concluso coi Cavaliers sopra di 10 (61-51).
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 09 Febbraio 2009, 07:52:18
Eheheheh

La mission ad Est da i suoi frutti:NY,Toronto,Boston ed ora Cleveland....eheheh eheh
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Febbraio 2009, 08:28:49
Eheheheh

La mission ad Est da i suoi frutti:NY,Toronto,Boston ed ora Cleveland....eheheh eheh
Crollo psicologico dei Cavs....LBJ pareva intontito...ed i compagni peggio...e pensare che Kobe non ha giocato per oltre mezza partita (influenza?) in compenso Odom ha sfornato una prestazione monstre...

Piuttosto.....Spurs corsari a Boston....interessa nte ::)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 09 Febbraio 2009, 09:01:27
che Kobe non ha giocato per oltre mezza partita (influenza?) in compenso Odom ha sfornato una prestazione monstre...

Vecchio problema al polso ed al mignolo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 09 Febbraio 2009, 09:35:18
Vecchio problema al polso ed al mignolo.


Avrà anche problemi con polso e mignolo deboli però in compenso ha le "palle dure" ;)......Abbiamo battuto anche i Cavs alla Quicken Loans Arena, si va avanti ancora così ! :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 09 Febbraio 2009, 09:44:53
Eheheheh

La mission ad Est da i suoi frutti:NY,Toronto,Boston ed ora Cleveland....eheheh eheh

The Lakers made a statement!! Dico, con le vittorie a Cleveland e Boston soprattutto.......q uesto è lo STATEMENT. Complimenti.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 09 Febbraio 2009, 20:32:19
Certo che vincono sempre oh. :D

Ultimamente grandi statements con vittorie IMPORTANTISSIME, specie per il morale.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Febbraio 2009, 09:52:48
Charlotte-LA Clippers 94-73
Philadelphia-Phoenix 108-91
Milwaukee-Houston 124-112
Memphis-New Orleans 85-80

Senza Paul NO e' una squadra abbastanza deludente
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Febbraio 2009, 10:00:37
ma i clippers perchè non cambiano lavoro
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 10 Febbraio 2009, 10:33:37


Senza Paul NO e' una squadra abbastanza deludente
Per la verità anche con Paul e Chandler stanno deludendo abbastanza...non hanno fatto progressi dall'anno passato....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 10 Febbraio 2009, 11:25:14
Anche grazie ad uno stratosferico KOBE. :D O0

That's a no-doubter! O0
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Febbraio 2009, 13:24:57
ma i clippers perchè non cambiano lavoro

Anche Baron Davis non e' servito...

Per la verità anche con Paul e Chandler stanno deludendo abbastanza...non hanno fatto progressi dall'anno passato....

Anche questo e' vero.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 11 Febbraio 2009, 08:42:31
NEW YORK, 11 febbraio 2009 - Come all'andata, il derby italiano resta virtuale: Belinelli - infortunato - sta a guardare i suoi Warriors travolgere i Knicks di Danilo Gallinari (che parte in quintetto), mentre Toronto torna al successo a Minnesota grazie anche a un positivo Bargnani (18 punti e 6 rimbalzi).
Minnesota Timberwolves-Toronto Raptors 102-110
Finalmente i Toronto Raptors (privi della stella Chris Bosh) tirano fuori il carattere e riescono a superare un momento difficile in Minnesota, rimontando dal -13 nel corso del terzo quarto e riuscendo a guadagnare una sospirata vittoria che interrompe una striscia di sei sconfitte. Andrea Bargnani è uno dei protagonisti positivi della vittoria dei Raptors e chiude una buona prova con 18 punti e 6 rimbalzi.
Dopo vari errori al tiro (alcuni da posizione ravvicinata) nei primi tre quarti, Bargnani risponde presente nel momento della verità. Costretta a inseguire per tutto il terzo quarto per colpa di uno scellerato finale del primo tempo (parziale di 15-0 per i Wolves), Toronto resta viva grazie al Jason Kapono, autore di tre triple durante il recupero dei Raptors a cavallo delle ultime due frazioni. Ma è anche Andrea Bargnani ad avere un grande impatto sulla gara, grazie a due canestri consecutivi di vitale importanza che portano Toronto avanti 94-89 a meno di 5' dalla fine. L’azzurro segna 5 punti in 26” (il primo canestro in palleggio arresto e tiro, il secondo da dietro l’arco) che danno ossigeno alla squadra e convinzione di poter arrivare fino in fondo dopo tante partite buttate via nel finale. Insieme a Bargnani viene fuori negli ultimi minuti Jermaine O’Neal, al quale i Raptors affidano il pallone in attacco per poter sfruttare dentro l’area la mancanza di peso dei lunghi avversari. O’Neal, marcato da Kevin Love, si prende la responsabilità di finalizzare il gioco offensivo e non delude. Dopo i canestri chiave di Bargnani, JO realizza 10 punti negli ultimi 4', mentre Calderon si fa vivo con un layup e con 4/4 dalla lunetta nella battute conclusive. Con il punteggio sul 104-98 per Toronto a un minuto dal termine, ancora Bargnani è fondamentale in recupero difensivo: Randy Foye lanciato in contropiede non riesce a infilare la retina, ben ostacolato dalle lunghe braccia del Mago. I due big men di Toronto sono entrambi determinanti per il successo di Toronto, ma il più continuo per tutto l’incontro è Graham, che realizza 24 punti grazie al suo grande dinamismo ed una crescente fiducia nei propri mezzi. Per questo bisogna dare merito a Jay Triano che è riuscito a ottenere il massimo dal giocatore totalmente ignorato dal suo predecessore. Minnesota paga alla fine l’assenza del leader Al Jefferson (fuori per il resto della stagione), non basta la brillante prestazione di Randy Foye, autore di 33 punti (career high).
Minnesota: Foye 33 (11/22), Gomes 17, Love 15, Miller e Carney 12, Telfair 11. Rimbalzi: Love 11. Assist: Miller 5.
Toronto: Bargnani 18 punti (7/14 da due, 1/3 da tre, 1/1 tl), 6 rimbalzi, 2 assist, 3 palle perse, 1 stoppata, 1 fallo in 36’. Graham 24 (10/15), O’Neal 22 (8/17), Kapono 18, Moon e Calderon 11. Rimbalzi: Moon 9. Assist: Calderon 9.
Golden State- New York 144-127
La "settimana terribile" ha lasciato il segno. Dopo aver incassato tre sconfitte consecutive al Madison contro avversari proibitivi, Lakers, Cavaliers e Celtics, i Knicks non riescono a interrompere la striscia negativa e dopo la debacle di Portland si fanno superare anche dai Warriors. Proprio come all’andata, non si materializza il derby italiano. Al Madison Marco Belinelli partì in quintetto per i Warriors, con Gallinari a guardare il match infortunato. La situazione a Oakland si capovolge. Parte titolare il Gallo mentre Beli è a bordo campo in abiti civili. D’Antoni, dopo il mea culpa di Portland ("Sono responsabile della sconfitta, non sapevo che avevamo un fallo da spendere nell’ultimo possesso dei Blazers" aveva detto il coach di New York) ripropone Gallinari dall’inizio e l’azzurro, proprio come in Oregon, firma il primo canestro del match, questa volta con una bella penetrazione. Golden State dopo un inizio così così trova ritmo in attacco. Gallinari realizza una "quasi tripla" (un piede sulla linea consegna soltanto due punti all’italiano) e fallisce una conclusione dall’angolo, poi l’azzurro torna in panchina proprio mentre i padroni di casa provano a piazzare lo sprint. Azubuike gioca alla grande e i Warriors girano a mille, arrivando al +15. La truppa di Don Nelson chiude il primo quarto in crescendo e alla fine realizza ben 41 punti. Gli ospiti però rispondono nel secondo periodo. Un fischiatissimo Al Harrington si carica sulle spalle l’attacco dei Knicks e punisce la sua ex squadra, riportando New York in partita. Golden State perde lo smalto dei primi minuti, i Knicks, invece, crescono e riprendono i padroni di casa. Gallinari torna sul parquet a 3’24" dalla fine del primo tempo, non ci sono però opportunità offensive. New York, comunque, è ben contenta, soprattutto per come aveva iniziato il match, di andare al riposo con il risultato in parità (65-65).
Mike D’Antoni decide di affidarsi al genio e alla sregolatezza di Nate Robinson nel terzo quarto e lo schiera dall’inizio, lasciando in panchina Gallinari. Nate risponde con una serie di canestri dei suoi (alla fine realizza 16 punti nel terzo quarto) ma anche diverse cervellotiche decisioni in attacco. D’altronde Robinson e’ così, prendere o lasciare. Azubuike continua a fare male alla difesa dei Knicks, crescono anche Monta Ellis e Stephen Jackson, così Golden State prova prendere il controllo di un match, come da pronostico, dall’altissimo punteggio. Gallinari rientra a 5'05" dalla fine del terzo quarto e prova a dare il suo contributo con un paio di serpentine in attacco. L’azzurro si guadagna due liberi, li realizza entrambi ma Golden State cambia marcia e scappa via. Il Gallo viene sostituito da Chandler un minuto dopo l’inizio dell’ultimo quarto, con i Knicks in chiara difficoltà. Il turnover di un Harrington, decisamente in ombra nella ripresa (due soli punti) dà il la alla perentoria schiacciata di Maggette che a sette minuti dalla sirena porta i Warriors al +19 e in pratica chiude il match. I Knicks così incassano a Oakland la loro quinta sconfitta consecutiva. Danilo Gallinari chiude la sfida con Golden State con sei punti (2/3 da due e 2/2 ai liberi) in 13' di gioco.
Golden State: Jackson 35 (5/14, 4/6), Azubuike 22, Crawford 21, Ellis 17, Maggette 16. Rimbalzi: Azubuike 10. Assist: Jackson 10.
New York: Robinson 30 (9/15, 3/7), Lee 27, Harrington 24. Rimbalzi: Lee 11. Assist: Duhon 9.
Adriana GalimbertiSimone Sandri
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 11 Febbraio 2009, 11:12:52
» 2009-02-11 10:51
NBA, BRYANT A OLTRE 23. 000 PUNTI
Impresa realizzata nell'incontro vinto dai Lakers su Oklahoma
(ANSA)-LOS ANGELES, 11 FEB- Kobe Bryant e' dalla scorsa notte il piu' giovane giocatore nella storia dell'Nba ad infrangere la barriera dei 23.000 punti in carriera. La stella dei Los Angeles Lakers ha completato l'impresa nell'incontro vinto sugli Oklahoma City Thunder (105-98). Bryant, 30 anni, ha segnato 34 punti realizzando il primato con una tripla quando mancavano 5'13'' alla fine del secondo quarto. Per appena 5 giorni ha superato il precedente primato che apparteneva ad un altro Lakers, Wilt Chamberlain.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Febbraio 2009, 10:33:47
MILANO, 12 febbraio 2009 - A Salt Lake City, i Jazz fermano la corsa dei Lakers, che restano comunque saldamente i padroni della Western Conference. Denver sbanca Orlando per la prima volta dopo 17 anni, mentre il ritorno di Chris Paul a New Orleans non basta agli Hornets per fermare i Celtics. Bene Cleveland, con il nuovo massimo in carriera nei punti per Mo Williams.
Utah Jazz-Los Angeles Lakers 113-109
Si ferma a sette la serie di vittorie consecutive dei Lakers, così come quella delle sconfitte consecutive dei Jazz contro i gialloviola. Per i Jazz è arrivata la quinta vittoria nelle ultime sette partite di regular season, frutto di un'eccellente prova offensiva da 58.6% nei tiri dal campo (e 23 assist). "Difensivamente non abbiamo giocato", sottolinea Kobe Bryant, ancora una volta autore di una splendida prestazione, ma che stavolta non è bastata a far vincere i suoi. La partita è stata sempre molto equilibrata, il finale addirittura entusiasmante: Bryant, con la tripla, porta i Lakers in vantaggio di 1 (105-104 a 1'35 dalla fine), ma arriva pronta la risposta di Millsap, con la schiacciata e il tiro libero aggiuntivo (1'27, 107-105 Jazz). Un altro pareggio firmato Bryant, da sotto dopo un'incredibile palla rubata, ma poi Deron Williams trova perfettamente Mehmet Okur, libero per la tripla del 112-109 a 42.8 secondi dalla sirena. I Lakers hanno due opportunità per pareggiare con Derek Fisher, ma entrambi i tiri del playmaker degli ospiti non trovano la retina.
Utah: Williams 31 (12/15, 0/2, 7/11 tl), Okur 22, Miles 17, Brewer 16, Millsap 10. Rimbalzi: Millsap e Okur 8. Assist: Williams 11.
LA Lakers: Bryant 37 (13/26, 1/7, 8/8 tl), Odom 19, Gasol 16, Fisher 13. Rimbalzi: Odom 19. Assist: Bryant e Farmar 4.
Cleveland Cavaliers-Phoenix Suns 109-92
Si è sentita tutta l'assenza di Steve Nash in casa Suns, soprattutto perchè dall'altra parte Mo Williams aveva deciso di rubare la scena a LeBron James e ritoccare il suo massimo in carriera nei punti. Straordinaria, la prova del playmaker dei Cavs, autore di un magnifico 18/26 dal campo, ed è lui l'MVP di una gara che permette a Cleveland di interrompere la striscia di due sconfitte consecutive, riprendendo la marcia alla Quicken Loans Arena dopo lo stop con i Lakers. Ispirati da Williams, i Cavs hanno chiuso a +12 all'intervallo (64-52), ma con l'attività di Amare Stoudemire gli ospiti tornano sotto (6 punti per lui nel parziale di 10-0, 71-66 Cavs). Williams e James segnano 8 punti a testa, gli ultimi 16 di Cleveland nel terzo periodo, e ricacciano indietro Phoenix (87-71), e quando il play mette a segno la sua settima tripla della serata (103-79 a 6'20 dalla fine) i buoi sono definitivamente scappati.
Cleveland: Williams 44 (11/17, 7/9, 1/3 tl), James 26, Varejao 13, Szczerbiak 11. Rimbalzi: Wallace 11. Assist: Williams 7.
Phoenix: Stoudemire 27 (9/21, 9/10 tl), Hill 14, O'Neal 11, Richardson 10. Rimbalzi: Stoudemire e Barnes 6. Assist: Barbosa 7.
New Orleans Hornets-Boston Celtics 77-89
Nemmeno l'infortunio al dito di Ray Allen e il rientro di Chris Paul riescono a fermare il cammino dei Boston Celtics, all'ottava vittoria consecutiva in trasferta. I campioni NBA in carica si sono appoggiati per tre quarti su Paul Pierce (28 dei suoi punti sono arrivati nelle prime tre frazioni), e si arrivava con il punteggio di 64-64 per iniziare gli ultimi 12 minuti. Qui, i Celtics hanno stretto un altro giro di vite in difesa, e mentre Paul Pierce riposava in panchina per cinque minuti, Eddie House ha pensato di lanciare la fuga degli ospiti, con due triple per il 79-67. New Orleans, con appena 5 canestri dal campo nell'ultimo quarto, non ha saputo rispondere.
New Orleans: West 15 (3/12, 9/10 tl), Armstrong 14, Paul 13. Rimbalzi: West 8. Assist: Paul e Daniels 5.
Boston: Pierce 30 (10/16, 0/3, 10/12 tl), Garnett 14, House 12, Powe 11. Rimbalzi: Garnett 10. Assist: Rondo 11.
Orlando Magic-Denver Nuggets 73-82
Prima vittoria dopo 17 anni per i Nuggets in casa di Orlando, dove si sente sempre di pià la mancanza di Jameer Nelson in regia. I Magic sono stati traditi dalla loro arma principale, il tiro da fuori (9/31), e hanno visto gli ospiti scappare via con un paio di parziali nella prima metà di gara: prima un 16-4 per chiudere il primo quarto sul 17-24, poi un 14-4, chiuso dalla tripla di J.R. Smith, che dava agli ospiti 17 punti di vantaggio (29-46). Rashard Lewis, nel finale, ha provato a riportare i suoi a contatto (71-77, tripla a 2'06 dalla fine), ma non è stato sufficiente.
Orlando: Howard 16 (4/7, 8/14 tl), Lewis 12, Turkoglu 11, Lee 10. Rimbalzi: Howard 15. Assist: Turkoglu 5.
Denver: Anthony 29 (7/18, 15/18 tl), Martin 13, Nene 12, Billups 11. Rimbalzi: Anthony 8. Assist: Billups 4.
Philadelphia 76ers-Memphis Grizzlies 91-87
Partita numero 499 nella Lega per Andre Miller, che risponde con un'altra prova di grande qualità, ma è Andre Iguodala a decidere la sfida in favore dei 76ers: nell'equilibratissimo finale di gara, è la stella di casa a vincere il duello a distanza con O.J. Mayo, che era riuscito a riportare in parità Memphis (84-84) con circa due minuti sul cronometro. Iguodala, dal canto suo, sul punteggio di 87-87 si è preso l'iniziativa vincente, in penetrazione e con la mano sinistra, per segnare il nuovo vantaggio Phila (89-87), e dopo la stoppata di Dalembert su uno scatenato Warrick mette anche il tiro libero del +3, lasciando un ultimo possesso pieno agli ospiti con 16 secondi da giocare. Mayo si prende la responsabilità, cercando da fuori il tiro del pareggio, sbagliandolo: il tiro libero successivo di Dalembert, a 4 secondi dalla sirena, congela il risultato.
Philadelphia: Miller 24 (9/11, 6/6 tl), Iguodala 18, Young 12, Speights 10. Rimbalzi: Dalembert 7. Assist: Miller 9.
Memphis: Warrick 31 (12/19, 7/9 tl), Mayo 16, Conley 13, Gasol 11. Rimbalzi: Gasol 9. Assist: Mayo 5.
Charlotte Bobcats-Washington Wizards 101-89
Seconda vittoria consecutiva per Charlotte, e il nuovo arrivato Vladimir Radmanovic fa sentire il suo peso: il serbo, insieme a D.J. Augustin, combina per un eccellente 9/17 nel tiro da fuori (e 45 punti in coppia). Radmanovic è stato sempre pronto a respingere gli assalti di Washington: prima lanciando con una tripla i suoi verso un ampio vantaggio (72-59), poi rispondendo (sempre da fuori) al -9 firmato Crittenton (89-77 a 7'16 dalla fine) e infine altre due conclusioni pesanti per allontanare definitivamente gli ospiti, tornati sul -6 (101-87 a 1'53 dal termine). Coach Larry Brown si dichiara molto soddisfatto di come stanno giocando i suoi, aspettando il rientro di Gerald Wallace, Juwan Howard e Raja Bell dopo la pausa per l'All-Star Game.
Charlotte: Augustin 24 (3/5, 4/7, 6/6 tl), Radmanovic 21, Okafor 16, Felton 15, Diaw 14. Rimbalzi: Okafor 13. Assist: Felton 9.
Washington: Butler 26 (8/16, 2/3, 4/5 tl), Jamison 23, McGee 8. Rimbalzi: Jamison 9. Assist: Butler 6.
Detroit Pistons-Atlanta Hawks 95-99
Quarta vittoria nelle ultime cinque gare per Atlanta, che si appoggia sul solito grandissimo Joe Johnson e su una splendida prova di Flip Murray, ex con qualcosa da dimostrare (i Pistons avevano deciso di farlo andare via, l'anno scorso). Così, dopo un primo tempo molto equilibrato (48-46 per gli Hawks), è stato proprio Murray a lanciare gli ospiti sulla via della vittoria: 10 punti con 4/4 al tiro nel terzo quarto per l'ex playmaker di Detroit, che hanno dato 8 punti di vantaggio con i quali gli ospiti hanno aperto le ostilità negli ultimi 12 minuti (76-68). Nel finale, però, c'è stato di nuovo bisogno di Johnson: l'esterno degli Hawks segna 6 punti negli ultimi due minuti del match, contenendo i tentativi di rimonta dei padroni di casa e sigillando la vittoria dei suoi con i due tiri liberi del 99-95 finale a 8 secondi dalla sirena. Detroit: Iverson 28 (8/14, 3/6, 3/6 tl), Hamilton 14, Stuckey e Prince 12, McDyess 10. Rimbalzi: McDyess 10. Assist: Prince 8.
Atlanta: Johnson 27 (9/14, 1/2, 6/6 tl), Murray 23, Horford 15, Williams 11, Smith 10. Rimbalzi: Williams 8. Assist: Smith 7.
Milwaukee Bucks-Indiana Pacers 122-110
Una strepitosa serata da parte di Ramon Sessions e Richard Jefferson ha permesso ai Bucks di dimenticare le pesanti assenze (Bogut, Redd e Ridnour) e godersi una vittoria importante in chiave playoff. Il playmaker ha fatto registrare il suo record stagionale negli assist, mentre per Jefferson sono arrivati 22 punti dopo l'intervallo, quando i Bucks hanno fatto la differenza, ingaggiando un bel duello con Danny Granger, che nell'ultimo quarto ne ha messi 14. Nella fuga decisiva, però, c'è anche Charlie Villanueva, autore di un canestro e fallo per riportare i suoi a +10 (109-99) dopo che Jarrett Jack aveva rimesso i Pacers a -2 segnando 5 punti consecutivi.
Milwaukee: Jefferson 32 (6/12, 4/6, 8/10 tl), Bell 20, Villanueva 17, Sessions 15. Rimbalzi: Mbah a Moute 11. Assist: Sessions 17.
Indiana: Granger 26 (2/9, 3/9, 13/13 tl), Murphy 23, Jack 21, Ford 14. Rimbalzi: Murphy 10. Assist: Ford 13.
Houston Rockets-Sacramento Kings 94-82
Vittoria facile facile per Houston, ispirata dal suo asse play-pivot (Alston, al record stagionale di assit, e Yao Ming), dopo un primo quarto equilibrato in cui i Kings hanno provato a stare in partita (22-25). I texani, però, grazie al cinese (seguito poi da Scola e Artest) hanno perforato la retina ospite con continuità, e i Kings, oggi, sono una squadra troppo fragile per rimanere agganciata a partite contro squadre della caratura tecnica dei Rockets (che pure erano senza McGrady), specie quando si alza il livello della difesa (4/17 dal campo nel secondo quarto per i Kings). Avanti di 4 all'intervallo (39-35), i Rockets hanno aperto il terzo quarto con un parziale di 21-8, salutando definitivamente i Kings e godendosi una vittoria tranquilla (72-48 a 2 minuti dalla fine del terzo periodo).
Houston: Yao Ming 24 (8/18, 8/8 tl), Artest e Scola 19, Brooks 10. Rimbalzi: Yao Ming 18. Assist: Alston 13.
Sacramento: Martin 18 (4/9, 1/2, 7/8 tl), Jackson 15, Thompson 14, Hawes 12, Udrih 10. Rimbalzi: Hawes 7. Assist: Hawes 6.
Portland Trail Blazers-Oklahoma City Thunder 106-92
La sedicesima doppia doppia stagionale per Greg Oden apre la strada al successo di Porland. Il pivot è stato uno dei grandi protagonisti del match insieme a Brandon Roy e Travis Outlaw, presente nei momenti chiave del match, ad esempio nel parziale di 9-0 che ha chiuso il secondo quarto, proiettando i Blazers avanti 53-46, e mettendo la tripla del +13 (89-76) che lanciava la fuga buona. Oden, per confezionare al meglio il suo match, ha anche messo a segno i punti del massimo vantaggio (98-78), a metà del secondo periodo. Non sono finite le buone notizie per Portland e coach McMillan: il playmaker titolare Steve Blake ha ripreso ad allenarsi, e sarà a disposizione dopo la pausa per l'All-Star Game.
Portland: Roy 22 (7/15, 1/3, 5/6 tl), Outlaw 21, Oden 16, Fernandez 13, Bayless 12, Aldridge 11. Rimbalzi: Przybilla 13. Assist: Bayless 8. Oklahoma City: Westbrook 21 (5/15, 11/12 tl), Durant 20, Green 17, Wilcox 11. Rimbalzi: westbrook 12. Assist: Watson 5.
Pietro Scibetta
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Febbraio 2009, 10:34:00
NEW YORK, 12 febbraio 2009 - Grande impresa per i Toronto Raptors di Bargnani, che con l'italiano e il croato Roko Ukic fermano i S. Antonio Spurs, mentre i New York Knicks perdono di misura sul non impossibile campo dei Clippers dopo un tempo supplementare.
Toronto Raptors-San Antonio Spurs 91-89
Trascinati dal finale straordinario di Roko Ukic (22 punti, gli ultimi 5 nel minuto finale) i Raptors recuperano da -8 nell’ultimo quarto e superano San Antonio grazie anche a Bargnani (23p.) e Kapono (20p. Chris Bosh salta la quarta partita consecutiva per l’infortunio al ginocchio subìto nell’ultimo quarto della sfida contro i Lakers (Bosh deve dunque rinunciare all’All Star Game). A riposo anche Calderon, così la regia viene di nuovo affidata a Parker e Kapono è la guardia titolare. L’inizio di Bargnani promette bene: dopo aver ricevuto il pallone in post basso, l’azzurro gioca uno contro uno marcato da Bonner e realizza i primi due punti dei Raptors con un semigancio da centro area. Bargnani realizza ancora dalla media e poi arriva a quota 6 battendo Tim Duncan con palleggio tra le gambe e cambio di direzione concluso con un gran canestro in entrata centrale. Duncan e Parker spingono l’attacco di San Antonio, mentre Toronto resta a contatto con i canestri in jumper dell’altro Parker. Intanto O’Neal stenta a trovare ritmo. Dopo un primo quarto equilibrato (20-22), Toronto mette la testa avanti nel secondo quarto con degli ottimi spunti di Ukic (5/5 nel primo tempo), Kapono e Moon. A metà gara Toronto conduce 49-43 con 12 punti di Bargnani (4/12), che nella seconda frazione segna 4 punti dalla lunetta, e fa 1/5 dal campo forzando un paio di tiri.
RIMONTA - Parker e Duncan guidano gli Spurs con rispettivamente 13 e 14 punti. San Antonio recupera in fretta lo svantaggio nel terzo quarto, con due triple di Mason e 5 punti di fila di Ginobili, che riporta avanti la sua squadra (53-55). Il ritmo della gara è lento e tutt’altro che spettacolare. Bargnani segna ancora due punti dalla lunetta, ma sbaglia altri due tiri. Una fiammata improvvisa di Kapono ribalta il punteggio in favore dei Raptors (64-62) verso la fine del periodo, ma Tony Parker è svelto a raddrizzare la situazione e San Antonio torna a +2 dopo tre quarti. C’è ancora un errore di Bargnani da tre all’inizio dell’ultimo quarto, mentre comincia il Manu Ginobili show che segna i primi sei punti della frazione e porta gli Spurs a +8. Toronto segna col contagocce (6 punti in 6 minuti) e l’ottima difesa degli Spurs tiene Jermaine O’Neal (2/11) sotto controllo.
SERIE - Fortunatamente per Toronto, malgrado il 4/16 parziale al tiro, Bargnani non si scoraggia e indovina una serie di canestri (4/4 compresa la sua prima tripla) che tengono i Raptors in partita (80-83 a 2’35” dal termine). Gli ultimi due minuti sono incandescenti: il solito instancabile Ginobili (15 punti nel quarto periodo) segna in entrata e dalla lunetta (+5 San Antonio a un minuto e mezzo dalla fine), ma Anthony Parker infila una provvidenziale tripla. E ancora il protagonista che non ti aspetti, Roko Ukic segna da tre dall’angolo a 49” dalla sirena (88-89). Non ancora appagato, Ukic replica in entrata con un canestro di grande difficoltà. La ciliegina sulla torta su una prestazione da incorniciare e due punti che spingono Toronto in vetta a 20” dalla fine. Ginobili grazia i Raptors sbagliando un layup con la difesa avversaria addosso e O’Nel segna un tiro libero che fissa il risultato finale sul 91-89 per Toronto, dopo l’errore di Tony Parker in jumper all’ultimo secondo. Una vittoria improbabile e meritata per come si era messa la situazione nel terzo quarto. Una vittoria del cuore firmata Roko Ukic, mvp del match con 22 punti (career high), 9/13 (e 2/3 da tre, il suo punto debole) al tiro e 2/2 dalla lunetta. Ma più che le cifre contano il coraggio e il carattere dimostrato nel finale di gara. Ukic racconta così il canestro vincente: “Non ho sentito nessuna pressione. Ho solo visto un varco e ho cercato di andare fino in fondo”. Andrea Bargnani è stato bravo a rimanere concentrato malgrado i ripetuti errori al tiro, concentrazione che gli ha permesso di tenere Toronto in partita con uno sprazzo fondamentale in attacco a metà dell’ultimo quarto, oltre a tanta buona difesa quando la palla non ne voleva sapere di entrare. O’Neal chiude con 7 punti e 5 palle perse, ma si rende utile in difesa con 10 rimbalzi e 6 stoppate. La vittoria conta doppio considerate le assenze di Bosh e Calderon e l’abbandono dell’uomo più in forma dei Raptors nelle ultime partite Joey Graham, uscito per una contusione dopo soli 9’.
Toronto: Bargnani 23 punti (7/16 da due, 1/5 da tre, 6/6 tl), 8 rimbalzi, 1 palla recuperata e 2 perse, 2 falli in 43’. Ukic 22 (9/13), Kapono 21 (9/16), Parker 10. Rimbalzi: O’Neal 10. Assist: Parker 4.
San Antonio: Ginobili 32 (12/23), Parker 22 (9/20), Duncan 20 (8/18). Rimbalzi: Duncan 13. Assist: Duncan 7.
Los Angeles Clippers-New York Knicks 128-124dts
Un’altra sconfitta, la sesta consecutiva, per i Knicks e anche allo Staples Center i rimpianti per coach D’Antoni non mancano. New York rimane davanti per tutto il match, poi una leggerezza di Al Harrington a 25’’ offre ai Clippers l’opportunità’ di trascinare il match al supplementare. Detto, fatto e nell’ovetime la squadra di casa ha la meglio. Nell’ultimo match prima della pausa per l’All Star Game Mike D’Antoni deve fare la conta dei suoi uomini. Con un roster già ridotto ai minimi termini il coach newyorchese contro i Clippers deve fare a meno anche degli infortunanti Chris Duhon e Quentin Richardson, mentre Tim Thomas, vittima di un problema muscolare, rimane sul parquet un solo minuto prima di gettare la spugna. I Knicks comunque iniziano con il piglio giusto e mostrano di aver dimenticato in fretta la brutta serata di Oakland. Coach D’Antoni, anche a causa degli infortuni, mescola le carte e fa partire in quintetto un caldissimo Robinson, reduce dai 30 punti contro i Warriors, e Jeffries.
GALLO DALLA PANCA - Dopo due partite da titolare si deve accomodare in panchina quindi Danilo Gallinari. L’attacco è decisamente fluido, almeno all’inizio. I Knicks trovano buone soluzioni e nonostante facciano fatica dalla lunga distanza (1/9 nel primo quarto) provano a staccare i Clippers. Gallinari entra a 4’01’’ dalla fine del primo quarto e mostra subito una gran voglia di fare. Questa volta ci sono giochi per l’azzurro in attacco. Il Gallo trova il ferro dal perimetro poi va in post e dà un assaggio della sua versatilità con due canestri di lusso. Peccato non vederlo più spesso nella zona pitturata a sfruttare i mismatch, ma D’Antoni ha bisogno di lui sul perimetro. I Knicks provano a scappare e all’inizio del secondo quarto arrivano al +10. Robinson e Chandler fanno la differenza ma i Clippers non mollano e grazie alla leadership di Baron Davis e ai canestri di Erik Gordon piazzano un parziale di 9-0 e tornano sotto. Gallinari non è fortunato nel secondo quarto. Fallisce una tripla, un tentativo dalla media distanza e due conclusioni da sotto per poi tornare in panchina a 5’24’’ dal riposo. La gara rimane equilibrata e le due squadre all’intervallo sono separate da un solo punto (59-58 a favore dei Knicks). New York gioca la sua partita anche nel terzo quarto. Robinson e Chandler continuano a segnare, con l’andare dei minuti la stanchezza però si fa sentire. D’Antoni regala minuti perfino a Malik Rose. Gallinari torna sul parquet a 4’58’’ dalla fine del terzo quarto, fallisce una conclusione dal perimetro e vede il suo avversario diretto, Steve Novak , trovare la retina con due triple da distanza siderale. Gli ospiti chiudono la terza frazione avanti di una lunghezza ma schiacciano sull’acceleratore all’inizio dell’ultimo quarto. Il Gallo torna in panchina a 10’52’’ dalla sirena, New York riceve punti inaspettati da Jeffries e arriva al +8. I Clips però non ci stanno e con le triple di Novak riescono a rientrare nel match e a riprendere gli ospiti sul 100 pari.
ERRORE DECISIVO - New York potrebbe chiudere i conti nel finale ma un’incredibile leggerezza di Harrington frena i Knicks. L’ex Golden State, infatti, trasforma un rimbalzo offensivo nel canestro del +3 a 25’’ dalla fine, ma Harrington rimane aggrappato al ferro e riceve l’inevitabile tecnico che Novak trasforma. I Clippers ringraziano e con il canestro di Randolph a 11’’ dalla sirena acciuffano il supplementare. Nell’overtime la gara rimane punto a punto fino a quando la tripla di Baron Davis, a sette secondi dalla fine, rompe definitivamente l’equilibrio e regala il successo ai Clippers. Danilo Gallinari chiude con quattro punti (2/7 da due e 0/1 da tre) e quattro rimbalzi in 17’ di gioco.
Los Angeles Clippers: Gordon 30 (6/8, 4/8), Novak 23, Randolph 22, Thornton 20. Rimbalzi: Randolph 15. Assist: Davis 20.
New York: Robinson 33 (11/16, 2/11), Chandler 27, Harrington 19, Lee 17, Jeffries 16. Rimbalzi: Lee 12, Harrington 11, Jeffries 10. Assist: Robinson 15.
di
Adriana Galimberti-Simone Sandri
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 13 Febbraio 2009, 09:34:28
NEW YORK, 13 febbraio 2009 - Miami passa a Chicago, Boston supera Dallas mentre Golden State ha la meglio su Portland.

Chicago-Miami 93-95
Il giocatore che sembra essere al centro di diverse operazioni di mercato, Shawn Marion, decide il match realizzando a un secondo dalla fine il canestro che regala il successo a Miami. Marion potrebbe però dover far presto le valige. Pat Riley vorrebbe provare a portare a Miami Amare Stoudemire ma difficilmente Phoenix riprenderebbe (anche solo per pochi mesi, visto che sarà un free agent a fine stagione) Marion che invece interessa parecchio ai Raptors i quali offrono agli Heat Jermaine O’Neal. Si deciderà tutto nei prossimi giorni. Intanto gli Heat passano a Chicago grazie all’ennesima prestazione di grande sostanza di Dwyane Wade, che nella Windy City è nato e cresciuto. Il leader di Miami realizza 24 punti e offre a Marion l’assist per il canestro decisivo. “Ho visto arrivare il raddoppio – commenta l’All Star di Miami – e ho scaricato su Marion. Shaw si è liberato benissimo e ha realizzato il canestro che ci ha permesso di conquistare un successo importante”. La pausa per l’All Star Game arriva in un momento particolare per i Bulls (anche loro vorrebbero trovare il modo di mettere le mani su Stoudemire prima della chiusura del mercato). Chicago, infatti, sta deludendo le aspettative non solo dei tifosi ma anche di dirigenti e della stessa proprietà. Quattro sconfitte nelle ultime cinque gare devono fare riflettere un po’ tutti a cominciare da Vinny Del Negro la cui panchina, se la situazione non dovesse migliorare, potrebbe presto iniziare a scottare.
Chicago: Gordon 34 (10/19, 0/2), Thomas 15. Rimbalzi: Noah 11. Assist: Rose 6.
Miami: Wade 24 (9/21, 0/2), Beasley 21. Rimbalzi: Beasley, Marion, Haslem 7. Assist: Wade 7.

Dallas-Boston 92-99
I campioni in carica chiudono la prima parte della stagione con un successo costruito con il cuore e il carattere. Boston dopo un bruttissimo primo tempo in cui gioca senza grande intensità e con una certa arroganza, cambia marcia nella ripresa e nell’ultimo quarto si affida a Paul Pierce. L’Mvp delle finali Nba dello scorso giugno prende per mano la squadra, firma 18 dei suoi 31 punti nel quarto periodo e mette k.o. i Mavericks. Boston riesce a piazzare la rimonta anche senza il suo head coach Doc Rivers. Il tecnico dei Celtics, furioso per un paio di fischi ai danni di Kevin Garnett, nel terzo quarto protesta vibratamente, si vede fischiare due tecnici e deve incassare la susseguente espulsione. Poco male, anche senza Rivers i campioni in carica, sotto di 15 punti nel terzo quarto, trovano la forza di reagire sfruttando il passaggio a vuoto in attacco dei Mavs nell’ultimo periodo e centrano così il loro 44° successo della stagione. Ottima anche la prestazione di Rajon Rondo: per lui una sontuosa tripla doppia.
Dallas: Nowitzki 37 (11/24, 2/4), Howard 17. Rimbalzi: Nowitzki 8. Assist: Kidd 10.
Boston: Pierce 31 (9/18, 0/2), Allen 20, Rondo 19, Garnett 16. Rimbalzi: Rondo 15. Assist: Rondo 14.

Golden State-Portland 105-98
Dopo il convincente successo sui Knicks di Mike D’Antoni i Warriors (sempre privi di Marco Belinelli e Andris Biedrins che dovrebbero rientrare dopo la pausa per l’All Star Game) replicano superando i Blazers. I padroni di casa giocano alla grande per i primi tre quarti di match e arrivano anche al +18. Nel finale però Portland, guidata da un eccellente Brandon Roy, tenta la disperata rimonta. I Blazers risalgono fino al -4 (97-93) a 25’’ dalla sirena, ma Golden State fa calare il sipario sulle speranze degli ospiti realizzando otto liberi consecutivi. I Warriors conquistano così il loro quarto successo nelle ultime cinque gare.
Golden State: Maggette 24 (8/15, 1/1), Jackson, Ellis 20. Rimbalzi: Turiaf 11, Randolph 10. Assist: Jackson 6.
Portland: Roy 37 (11/16, 3/5), Aldridge 20. Rimbalzi: Outlaw 12, Oden 11. Assist: Rodriguez 7.

Simone Sandri
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 13 Febbraio 2009, 10:37:37
Rondo è un giocatore indecifrabile.....h a un'intensità che fa paura...se mette insieme un decente tiro da fuori......
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 13 Febbraio 2009, 22:31:19
Ora tutti fermi e spazio agli alieni che sbarcheranno questo weekend in quel di Phoenix, Arizona..... ! Da una parte, ad Ovest, avremo BLACK MAMBA Kobe,CP3,Duncan,Yao Ming ed Amare Stoudamire.......da ll'altra,ad Est,invece ci saranno KING James Lebron,KG,Dwight SUPERMAN Howard,D-Wade e Allen "THE ANSWER" Iverson.MAMMA MIA e buon divertimento ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 14 Febbraio 2009, 00:26:21
Grande Fabio and let the show begin! :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 14 Febbraio 2009, 10:08:58
Grande Fabio and let the show begin! :))


Che spettacolo eh ? Ciao Cris ;) e speriamo proprio che ripropongano numeri da favola.......come l'eccezionale Super Slam Dunk dello scorso anno,gara che ha visto Howard divenire SUPERMAN per una notte e che ha fatto esclamare ai famosissimi commentatori ed ex grandi giocatori:"..........SUPERMAN IS HERE,SUPERMAN IS HERE.......OH MY GOD,SUPERMAN IS IN THE BUILDING !".FANTASTICO !
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 14 Febbraio 2009, 11:25:56
» 2009-02-14 10:03
NBA, SHOWN MARION AL TORONTO
Viene dal Miami Heat in cambio di O' Neal e soldi
(ANSA) - ROMA, 14 FEB - Movimenti nell'Nba. Il Toronto ha acquistato l'attaccante Shown Marion dal Miami Heat che ha preso a parziale conguaglio Jermaine O'Neal.Dello scambio informa la stessa societa' canadese in una nota.'Sono felice e soddisfatto del suo arrivo. Con Shawn ho da tempo un' amicizia che va al di la' dell'aspetto personale e professionale e credo sia il giocatore capace di completare in modo significativo il nostro team', ha detto il Raptors General Manager Bryan Colangelo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 15 Febbraio 2009, 10:32:01

» 2009-02-14 19:26
NBA: TUTTO PRONTO PER ALL STAR GAME
A Phoenix domani notte edizione 58 della partita delle stelle
(ANSA) - ROMA, 14 FEB - E' tutto pronto a Phoenix per l'edizione numero 58 dell'All Star Game, che prendera' il via domani notte trasmesso in diretta in 215 paesi. L'Est partira' con Kevin Garnett, Dwyane Wade, Dwight Howard, Allen Iverson e LeBron James. Per l'Ovest scenderanno in campo Chris Paul, Kobe Bryant, Yao Ming, Tim Duncan e Amare Stoudemire. La scorsa edizione e' stata vinta dalla squadra Est, con LeBron James nominato Mvp.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 15 Febbraio 2009, 13:59:29
Nate Robinson 2009 Sprite Slam Dunk Champion

http://www.youtube.com/watch?v=RjDmyW4RJ64 (http://www.youtube.com/watch?v=RjDmyW4RJ64)

Più bello da vedere in high-quality tramite il pulsantino apposito.  O0
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 15 Febbraio 2009, 14:00:02
voleva scaricare il filmato ma cosi mi hai evitato il tutto :P
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 15 Febbraio 2009, 14:03:07
domanda a voi che siete piu' esperti.....ma perchè la maglia di ny è verde ?

per la gara ? per lo sponsor ?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 15 Febbraio 2009, 14:16:41
domanda a voi che siete piu' esperti.....ma perchè la maglia di ny è verde ?

per la gara ? per lo sponsor ?
Credo per lo sponsor...comunque Robinson s'è appoggiato alla spalla di Howard....cmq oramai trattasi di una baracconata,  (mi riferisco all'intero weekend) che col BAsket non h anulla  ache spartire...eppure ricordo gare vere fino agli anni '90....magari con difese allegre, ma gare vere...ed anche la gara delle schiacciate era più appassionante.
La schiacciata che m'è piaciuta di più quest'anno:
http://www.youtube.com/watch?v=Eweldi8_R9M (http://www.youtube.com/watch?v=Eweldi8_R9M)
Bellissimo l'omaggio al povero Fernando Martin
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 16 Febbraio 2009, 12:06:23
Credo per lo sponsor...

no, non è cosi !!!!

me lhanno spiegato

se vedi bene lui ha il manetello da superman...l altro è verde perchè...è la kriptonite :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 16 Febbraio 2009, 12:06:36
» 2009-02-16 09:57
Nba: West e Kobe dominano All Star
27 punti di Bryant, 17 di Shaquille O'Neal: East perde 146- 119
 (ANSA) -ROMA, 16 FEB- La West Conference di Kobe Bryant ha dominato l'All Star Game Nba. A Phoenix ha battuto la selezione East per 146-119 (34-27, 72-67, 110-91). 27 i punti della guardia dei Lakers, top scorer della serata. Il suo ex compagno di club Shaquille O'Neal ne ha aggiunti 17 (in appena 10'56'' sul parquet): i due hanno condiviso il titolo di Mvp della serata. Wade-Iverson-James-Garnett-Howard il quintetto base East, mentre West e' partita con Paul-Bryant-Stoudemire-Duncan-Yao. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 16 Febbraio 2009, 12:20:15
no, non è cosi !!!!

me lhanno spiegato

se vedi bene lui ha il manetello da superman...l altro è verde perchè...è la kriptonite :)
Vero...cmq Rudy Fernandez ha fatto un'altra schiacciata di una difficoltà inumana...ma è stato penalizzato dai giudici che hanno preservato i siparietto Robinson/Howard

http://www.youtube.com/watch?v=qxOsnxS8uCs (http://www.youtube.com/watch?v=qxOsnxS8uCs)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 16 Febbraio 2009, 12:23:40
la vedo a casa :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 16 Febbraio 2009, 17:36:07
Ho appena finito di vedermi l'All Star Game registrato ieri notte.
Grande Shaq, piuttosto in forma...  :D MVP insieme a Kobe.
Partita divertente da vedere... ovviamente classica da All Star Game... nei minuti finali facevano la gara delle schiacciate in pratica.  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 16 Febbraio 2009, 22:20:59
Ho appena finito di vedermi l'All Star Game registrato ieri notte.
Grande Shaq, piuttosto in forma...  :D MVP insieme a Kobe.
Partita divertente da vedere... ovviamente classica da All Star Game... nei minuti finali facevano la gara delle schiacciate in pratica.  _asd


Confermo stè, grande spettacolo con i due MVP di nuovo fianco a fianco, Nate che mimava passi hip-hop, Shaq che danzava altrettanto........ ..tanto, tantissimo divertimento con prestazioni fisiche da urlo in allegria e spensieratezza..... ..KG,Pierce e se non erro Allen che applaudivano ad una performance-monstre di Kobe e tutto il palazzetto di Phoenix in estasi.S-P-E-T-T-A-C-O-L-O.Questo chiedeva il pubblico e questo gli Alieni hanno dato.Tanto per l'agonismo,la tattica ed i 3 punti veri tra poco ci sarà di nuovo posto,no ?

In Italia in particolare ed in special modo nel calcio tutto questo non sarebbe affatto possibile........da noi ci sono merde come Adriano e Gilardino che esultano dopo goals di mano ed altrettante merde di allenatori come Mourinho che vanno ad abbracciare dopo 30 metri di corsa chi segna in abnorme fuorigioco !
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2009, 11:08:36
 
» 2009-02-17 09:55
Nba: arrestato Jason Richardson
Playmaker Suns fermato per eccesso di velocita'
 (ANSA) - ROMA, 17 FEB - Arrestato per eccesso di velocita' Jason Richardson, playmaker dei Phoenix Suns: viaggiava a 145 kmh su una strada dove il limite era 55. Fermato domenica sera, il giocatore della Nba, 27 anni, e' stato trattenuto per diverse ore. Suo figlio di 3 anni, inoltre, era seduto sul sedile posteriore, senza il seggiolino per bambini obbligatorio in Arizona. Richardson e' passato nel dicembre scorso ai Suns dai Charlotte Bobcats, in cambio di Raja Bell e del francese Boris Diaw. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2009, 11:17:19
Ho appena finito di vedermi l'All Star Game registrato ieri notte.
Grande Shaq, piuttosto in forma...  :D MVP insieme a Kobe.
Partita divertente da vedere... ovviamente classica da All Star Game... nei minuti finali facevano la gara delle schiacciate in pratica.  _asd

io ho visto solo la agra delle schiacciate:

-lacrimuccia nel vedere clyde the glide drexler tra il pubblico

-mamma shaq che vitellozzo che è

-LBJ ha annunciato che si è iscritto per fare la gara delle schiacciate dell anno prox 8)


Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 17 Febbraio 2009, 11:19:18
io ho visto solo la agra delle schiacciate:

-
Che ne pensi del risultato?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2009, 11:22:52
Che ne pensi del risultato?

allora premesso che sono d accordo con te che Rudy Fernandez meritava di piu'...lo hanno penalizzato quei 8256 tentativi...poi essendo ameriggani, premiano ''giustamente'' il siparietto della cabina telefonica, del canestro piu' alto e lui che fa la criptonite umana...

e cmq aggiungo che mi sarebbe piaciuto vedere una 360° o un hook strafottente e potente
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 17 Febbraio 2009, 13:20:57
Oh porca miseria.  ;D
Parlando su MSN con mio cugino del recente ASG, lui sta cercando di convincermi che tali partite sono giocate seriamente.  ;D ;D ;D ;D
Non crede che è tutto uno show (bello quanto si vuole, per carità)... ne è convinto al 100%, nemmeno a tentare di spiegarglielo ha cambiato idea.

Boh.  ;D ;D ;D ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 17 Febbraio 2009, 13:24:41
Oh porca miseria.  ;D
Parlando su MSN con mio cugino del recente ASG, lui sta cercando di convincermi che tali partite sono giocate seriamente.  ;D ;D ;D ;D
Non crede che è tutto uno show (bello quanto si vuole, per carità)... ne è convinto al 100%, nemmeno a tentare di spiegarglielo ha cambiato idea.

Boh.  ;D ;D ;D ;D
Non dirgli di Babbo Natale  e della Befana, sennò ci resta male.....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 17 Febbraio 2009, 13:35:41
HAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHA !  ;D ;D ;D ;D ;D
Ma sai che mi sta ancora scrivendo e sta ancora tentanto di convincermi del contrario ?
Ora se continua gli dico veramente quella cosa...  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2009, 13:38:24
scusa ma tuo cugino quanti anni ha ?


se piu' di 8, la cosa è preoccupante
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 17 Febbraio 2009, 13:40:39
22.  ;D ;D ;D ;D ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2009, 13:42:35
22.  ;D ;D ;D ;D ;D

no dai...ora tu ci stai prendendo per il culo
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 17 Febbraio 2009, 13:47:27
Posterò due screenshot.  ;D ;D ;D ;D ;D
Io sono allibito... penso che a questo punto sia fondamentale il fatto che lui non abbia grande esperienza su questo sport...
Cosa che non ho nemmeno io, sia inteso... non ne so neanche la metà rispetto a gente come Marco, Damiano, etc.
Però insomma la NBA la seguo, cerco di tenermi informato...

E sto fatto che l'ASG sia tutto uno show penso sia una cosa risaputa a livello mondiale... cioè te lo scrivono pure su Wikipedia...

Ci son rimasto veramente di merda...  :D
E' un bravissimo ragazzo (è quello che è venuto con me a vedere la F1 in Spagna) ma se ha una sua idea in testa stai certo che lui ha ragione e tu torto... col cazzo che ti cambia opinione manco a spiegarglielo...

Che poi il risultato finale di queste partite parla da solo.......
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2009, 13:50:24
digli di farmi un vaglia. sono babbo natale poi lo giro a dumbo
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 17 Febbraio 2009, 13:55:21
LOL !  _asd _asd _asd _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2009, 15:32:17
L'ex pivot dei Lakers racconta il suo basket, le sue esperienze e il suo appoggio a Obama
Jabbar, il grande
«Così insegno il mio gancio cielo ai ragazzini ricchi e capricciosi»
Se i numeri nello sport sono tutto, quelli di Kareem Abdul Jabbar sono impressionanti: 20 stagioni e 1.560 presenze nella Nba, 38.387 punti (record imbattuto) in carriera. Poi 6 titoli Nba (e 3 Ncaa), 6 volte Mvp, 19 partecipazioni all'All Star Game. Ma i numeri per KAJ non bastano: laureato in Storia, scrittore, musicista jazz, attore, allenatore. E l'impegno nella lotta per i diritti civili. Più che un atleta, una leggenda vivente.

Kareem Abdul Jabbar, come ci si sente ad allenare ragazzini ricchi e capricciosi?
«È un ambiente diverso, e te ne rendi conto subito. Il gioco è arrivato a un punto tale da diventare un'occasione finanziaria straordinaria per qualsiasi ragazzino abbastanza fortunato da entrare in una squadra».
 
Kareem Abdul Jabbar 
E lei ci si ritrova, in mezzo a questi ragazzini?
«Alle volte è così difficile... Pensano di sapere già tutto, sono insofferenti a qualsiasi osservazione. Saltano, schiacciano, e solo per questo credono di essere dei fenomeni. Poi, che la squadra perda di 20 punti, a loro non interessa ».
Hanno rispetto per l'uomo che ha il record di punti nella Nba?
«Mah, forse si rendono conto che capisco qualcosa di questo gioco».
Che differenza c'è tra la sua generazione di giocatori e quella di oggi?
«Ai miei tempi si cresceva giocando nel college, oggi si impara nei playground, perché dal liceo si passa direttamente alla Nba. I giocatori guadagnano molto, e da subito, ma hanno perso la possibilità di imparare il gioco, e i suoi valori etici, in una situazione senza stress».
Se oggi si pensa solo a schiacciare, a lei lo impedirono con una regola su misura.
«Quella regola prima mi ha fatto arrabbiare, poi mi ha spinto a cercare alternative ».
E qui è nato il suo marchio di fabbrica, il gancio cielo.
«In realtà avevo cominciato a fare pratica di questo tiro sin dalle elementari, ed era già molto efficace».
Come vive la sua altezza?
«Be', alle elementari compagni mi consideravano un freak. La maestra mi chiedeva di sedermi e io rispondevo: sono già seduto. L'altezza può far sentire diversi, ma nel mondo bisogna imparare ad adattarsi».
Sarà difficile passare inosservati, quando si è alti 2,17.
«Certo, se Al Pacino decide di andare in un supermercato, si infila un cappellino da baseball, un paio di occhiali scuri e il gioco è fatto. Io anche con cappellino e occhiali non riuscirei a nascondermi.
Ma è una cosa che ho imparato a gestire per vivere la mia vita».
Lei è stato protagonista dello Showtime dei Lakers. Com'era giocare con Magic?
«Un'esperienza divertente ed eccezionale. Dieci anni meravigliosi. Avere la possibilità di giocare con una personalità del calibro di Magic Johnson rappresenta il punto culminante di una carriera. Ho avuto la fortuna di giocare con Magic, ma anche con Oscar Robertson. Dei veri leader».
Si dice che tra lei e Magic i rapporti fossero piuttosto tesi. Lei però non ha mai fatto come Shaq, che se n'è andato pur di non giocare più con Kobe.
«Mai, in nessun momento, ho pensato di non voler più giocare con lui. Anche se abbiamo avuto divergenze personali, questo non ci ha mai impedito di giocare insieme. Nello spogliatoio c'era sempre una bella atmosfera, una sensazione di unità tra di noi».
Lei ha smesso di giocare a 42 anni. Dica la verità: quante altre stagioni avrebbe potuto continuare?
«Credo ancora un paio d'anni. Ma è anche questione di qualità. Se non potevo rendere al meglio, non ne valeva la pena».
Ora collabora con Phil Jackson ai Lakers. Ha in mente di diventare capo allenatore nella Nba?
«Potrebbe succedere, ma non ho ancora idee precise».
Le spiace non aver partecipato a un'Olimpiade?
«Sarebbe stata una bella occasione, ma purtroppo le cose sono andate in un altro modo».
È stata una sua decisione. Fu lei a boicottare i Giochi del 1968.
«Fu una scelta difficile, ma ci avevo pensato molto. La squadra olimpica dava un senso di armonia razziale che nella realtà non esisteva».
Nel '68 lei boicottò i Giochi. Nel 2008 Barack Obama è diventato presidente degli Stati Uniti. Che cosa è cambiato in questi 40 anni?
«Finalmente l'America è diventata un paese capace di giudicare le persone in base alle loro qualità, e non al colore della pelle».
L'elezione di Obama è un punto d'arrivo o di partenza?
«È una pietra miliare, ma abbiamo ancora molta strada da fare».
Che ruolo deve avere l'America nel mondo?
«L'America dovrà ridefinire il suo ruolo sullo scenario mondiale. Dopo gli anni di Bush, l'America ha smarrito la strada: occorre impostare nuovamente i rapporti con il resto del mondo».
Perché la scelta di prendere parte al video pro Obama?
«È stato il mio modo per dargli sostegno».
A proposito di video. È rimasto sorpreso quando i fratelli Zucker hanno pensato che lei avrebbe potuto essere divertente ne «L'aereo più pazzo del mondo»?
«Beh, non lo so, io in quel periodo avevo una tale immagine di serietà che mi sembrava opportuno far vedere che avevo anche un buon senso dell'umorismo. Il fatto è che il pubblico pensava che io fossi incapace di accettare le critiche, qualità essenziale per un giocatore».
Era anche grande amico di Bruce Lee.
«L'ho conosciuto quando ero alla Ucla. Siamo diventati amici e ci siamo allenati insieme, anche dopo l'università, per un paio d'anni, in pratica fino alla sua morte».
Parliamo di un'altra passione, la musica. Lei è figlio di un musicista.
«In realtà mio padre era un poliziotto. Però ha suonato con i grandi del jazz, da Gillespie a Count Basie. Ed era nell'orchestra al Madison Square Garden quando Marilyn Monroe cantò per il presidente Kennedy».
Lei sostiene che basket e musica hanno un percorso comune.
«Negli anni Venti c'era una squadra nera che giocava a Harlem, in una sala da ballo, e la musica di Harlem è diventata la colonna sonora del basket. Nello stesso modo la danza e lo sport avevano una radice comune, cosa che ora è ancor più evidente con l'hip hop».
Vogliamo parlare di droga? Che cosa racconta ai ragazzi quando li incontra? Racconta loro delle sue esperienze ai tempi di Ucla con erba, Lsd, cocaina, eroina?
«Oggi incoraggio i ragazzi a essere responsabili e a restare sulla buona strada. Se si abbandona quella strada, si mette a rischio la propria vita. Sono ‘‘esperienze'' che possono costare caro e io ho avuto la fortuna di essere sfuggito alle conseguenze peggiori».
Che differenza c'è tra Lew Alcindor e Kareem Abdul Jabbar?
«Alcindor era un giovane senza esperienza, che doveva imparare tutto dalla vita, Jabbar una persona matura. Sono fortunato di essere arrivato al punto in cui mi trovo oggi».
Che cosa significa per lei essere musulmano?
«L'Islam mi ha dato una base morale e un modo diverso di vedere le cose del mondo».
Come ha vissuto l'11 settembre?
«L'11 settembre ha coinvolto tutti gli americani in modo molto drammatico. Come nazione, dobbiamo renderci conto che le cose sono cambiate e che il mondo è diventato molto complesso. È stato un brusco risveglio per il nostro Paese».
E per lei?
«Io ero arrabbiato. Come gli altri musulmani americani, ho dovuto guardarmi intorno per capire quello che stava succedendo. In questo non eravamo diversi dagli altri americani, solo che avevamo una prospettiva un po' diversa».
Se dovesse definire con tre parole Kareem Abdul Jabbar, che parole userebbe?
«Direi che è un uomo che ha ancora molto da imparare».
Arriverà il giocatore che riuscirà a battere i suoi record?
«Difficile. Se penso a quanto guadagnano i campioni di oggi, non credo che resteranno in campo tanto a lungo quanto sono rimasto io».


Roberto De Ponti
17 febbraio 2009

corsera
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 17 Febbraio 2009, 15:37:35
Un Fuoriclasse
un Uomo
un Mito.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2009, 15:40:35
quando ho letto di bruce lee    :o :o +Si +Si
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 17 Febbraio 2009, 16:44:59
quando ho letto di bruce lee    :o :o +Si +Si
http://www.youtube.com/watch?v=RBRJ2qCx5VM
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Febbraio 2009, 10:28:25
» 2009-02-18 10:00
Nba: Knicks bene su San Antonio
Vittoria a sorpresa al supplementare 112- 107
 (ANSA) - ROMA, 18 FEB - E' servito un supplementare ma New York ha sconfitto a sorpresa San Antonio 112-107. Due punti in 10 minuti per Gallinari. Gli altri risultati: Indiana-Philadelphia 100-91, Orlando-Charlotte 107-102 (dts), Washington-Minnesota 111-103, Detroit-Milwaukee 86-92, Oklahoma-New Orleans 98-100, Houston-New Jersey 114-88, Phoenix-LA Clippers 140-100, Utah-Memphis 117-99, LA Lakers-Atlanta 96-83. Miglior record per i Lakers, 43 vittorie e 10 sconfitte. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 18 Febbraio 2009, 10:37:29
Ieri ho ordinato l'autobiografia di Kareem, Giant Steps (1983) su Ebay...apetto che arrivi dalla California con molta ansia...erano 25 anni che ci pensavo ....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Febbraio 2009, 10:53:25
cogitabondo che non sei altro
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Febbraio 2009, 20:23:09
» 2009-02-18 16:58
NBA: SCARPA SHAQ IN DONO A OBAMA
Presidente Usa a Phoenix 'misura' enorme calzatura autografata
(ANSA) - WASHINGTON, 18 feb - Dono speciale per il presidente Usa Obama a Phoenix: al suo arrivo gli e' stata consegnata la scarpa autografata di Shaquille O'Neal. Shaquille, in forze ai Phoenix Suns, e' considerato uno dei piu' forti giocatori della storia del basket Usa, l'unico in attivita' nella top 50 di tutti i tempi. Obama, appassionato di basket, ha gradito il dono: davanti ai fotografi, ha appoggiato a terra l'enorme scarpa (58,4 cm) e l'ha confrontata con le sue. Shaq e' alto 2,16 e pesa oltre 150 chili.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Febbraio 2009, 20:23:31

» 2009-02-18 18:32
NBA APRE A MILANO SEDE ITALIANA
Sara' diretta da una donna, Katia Bassi
(ANSA) - MILANO, 18 FEB - La Nba aprira' una sua sede in Italia a Milano. Sara' diretta da Katia Bassi, 40 anni, laureata in scienze politiche e giurisprudenza. Bassi e' stata dal 2001 al 2007 responsabile del licensing Ferrari e successivamente a capo della direzione commerciale dell'Inter. La presentazione ufficiale della nuova sede avverra' domani sera nel corso di un incontro con operatori economici e stampa in cui verranno illustrate le strategie di sviluppo sul mercato italiano della Nba.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 18 Febbraio 2009, 21:37:06
» 2009-02-18 16:58
NBA: SCARPA SHAQ IN DONO A OBAMA
Presidente Usa a Phoenix 'misura' enorme calzatura autografata
(ANSA) - WASHINGTON, 18 feb - Dono speciale per il presidente Usa Obama a Phoenix: al suo arrivo gli e' stata consegnata la scarpa autografata di Shaquille O'Neal. Shaquille, in forze ai Phoenix Suns, e' considerato uno dei piu' forti giocatori della storia del basket Usa, l'unico in attivita' nella top 50 di tutti i tempi. Obama, appassionato di basket, ha gradito il dono: davanti ai fotografi, ha appoggiato a terra l'enorme scarpa (58,4 cm) e l'ha confrontata con le sue. Shaq e' alto 2,16 e pesa oltre 150 chili.

(http://latimesblogs.latimes.com/photos/uncategorized/2009/02/18/aleqm5jevlv6gycf86tgxmljcffbn6upw.jpeg)

(http://images.huffingtonpost.com/gen/64287/original.jpg)

E' veramente incredibile... più di mezzo metro di scarpa...  :D :o :D :o
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 19 Febbraio 2009, 13:49:51
» 2009-02-19 11:36
Nba: Cavaliers passeggiano a Toronto
93- 76 in casa Raptors: 15 punti di Bargnani, 20 di LeBron James
 (ANSA) - ROMA, 19 FEB - Ai Cleveland Cavaliers e' bastato un LeBron James di ordinaria amministrazione per vincere facile a Toronto: 93-76 sui Raptors di Bargnani. 15 i punti del romano, confermato in quintetto base. James e' arrivato a 20 (9 assist e 9 rimbalzi). Charlotte-Indiana 103-94,Miami-Minnesota 104-111,Milwaukee-Chicago 104-113,New Orleans-Orlando 117-85,Philadelphia-Denver 89-101,Dallas-New Jersey 113-98,Portland-Memphis 94-90, Sacramento-Atlanta 100-105,Golden State-Lakers 121-129,Clippers-Phoenix 119-142. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 19 Febbraio 2009, 23:07:51
» 2009-02-19 18:17
Basket: Pau Gasol miglior europeo
Lo spagnolo dei Los Angeles Lakers eletto dalla Fiba
(ANSA) - ROMA, 19 FEB - Lo spagnolo Pau Gasol, centro dei Los Angeles Lakers, e' stato eletto dalla Federbasket internazionale miglior giocatore europeo 2008. Gasol e'stato scelto dal pubblico e da una giuria di esperti. Al secondo posto un altro spagnolo, l'ala dei Portland Trailblazers, Rudy Fernandez. Terzo posto per il tedesco Dirk Nowitzki (Dallas Mavericks) vincitore nel 2005. Quarto il lituano Ramnas Siskauskas (CSKA Mosca), quinto il francese Tony Parker (San Antonio Spurs).
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 20 Febbraio 2009, 11:15:05
» 2009-02-20 10:16
Nba: S. Antonio, Ginobili si infortuna
Tre settimane di stop per un dolore alla caviglia destra
 (ANSA) - LOS ANGELES (STATI UNITI), 20 FEB - I San Antonio Spurs perdono Manu Ginobili per tre settimane a causa di un infortunio alla caviglia. La guardia argentina ha giocato lo scorso 2 febbraio contro Golden State sopportando il dolore, ma gli ultimi esami hanno confermato l'esistenza del problema. Nonostante la sua assenza, San Antonio ha vinto nella notte a Detroit (83-79) interrompendo una striscia di tre sconfitte esterne.Non sono serviti ai locali i 31 punti segnati da Allen Iverson. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 20 Febbraio 2009, 11:55:43
» 2009-02-20 11:37
Nba: Chicago si rafforza sul mercato
Robertson e James dai Knicks ed e' a un passo da Tim Thomas
 (ANSA) - WASHINGTON, 20 FEB -Movimenti di mercato dei Chicago Bulls in vista della fase finale del torneo Nba. Il team sta per acquistare Tim Thomas dai N.Y.Knicks.I Chicago hanno anche comprato la guardia Anthony Robertson e il centrale Jerome James dai Knicks in cambio del veterano Larry Hughes. Questi i risultati delle gare di ieri: Detroit-San Antonio 79 -83, Utah-Boston 90-85. Il San Antonio ha vinto nonostante abbia perso Manu Ginobili per infortunio:dovra' stare fermo per tre settimane. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 20 Febbraio 2009, 13:00:30
» 2009-02-20 11:37
Nba: Chicago si rafforza sul mercato
Robertson e James dai Knicks ed e' a un passo da Tim Thomas
 (ANSA) - WASHINGTON, 20 FEB -Movimenti di mercato dei Chicago Bulls in vista della fase finale del torneo Nba. Il team sta per acquistare Tim Thomas dai N.Y.Knicks.I Chicago hanno anche comprato la guardia Anthony Robertson e il centrale   Jerome James dai Knicks in cambio del veterano Larry Hughes. Questi i risultati delle gare di ieri: Detroit-San Antonio 79 -83, Utah-Boston 90-85. Il San Antonio ha vinto nonostante abbia perso Manu Ginobili per infortunio:dovra' stare fermo per tre settimane.
Ansa...ho detto tutto......
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 21 Febbraio 2009, 18:35:59
» 2009-02-20 22:43
Nba: stop di 2 mesi per Stoudemire
L'ala dei Phoenix Suns operato all'occhio destro
(ANSA) - PHOENIX, 20 FEB - Amare Stoudemire, ala grande dei Phoenix Suns, sara' costretto ad uno stop di circa due mesi dopo un'operazione all'occhio destro. Per lui, quindi, la stagione regolare della Nba e' praticamente finita. Infortunatosi contro i Los Angeles Clippers mercoledi' scorso, Stoudemire e' stato operato venerdi' in seguito al distacco parziale della retina. Quattro volte selezionato per l' All Star Game, Stoudemire ha avuto questa stagione una media punti di 21,4, oltre a 8,1 rimba
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 21 Febbraio 2009, 18:36:15
» 2009-02-21 11:00
Nba: 'derby italiano' a Gallinari
New York Knicks battono Raptors di Bargnani 127- 97
(ANSA) - ROMA, 21 FEB - Vittoria dei New York Knicks contro i Toronto Raptors: Danilo Gallinari si aggiudica cosi' il 'derby' italiano di Nba contro Andrea Bargnani. Non bastano i 18 i punti del 'Mago': Gallinari ne mette a segno 10 in 23' ed i Knicks travolgono Toronto 127-97. Con Bargnani e Gallinari in campo, i Knicks (allenati da Mike D'Antoni) hanno celebrato la 'Italian heritage night': e' stata suonata musica e i quintetti sono stati annunciati in italiano.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 21 Febbraio 2009, 18:36:37
» 2009-02-21 12:22
Nba: Lakers soffrono con Hornets
Cleveland vince a Milwaukee, LeBron James fa 55 punti
(ANSA) - ROMA, 21 FEB - I Lakers hanno avuto bisogno di un tempo supplementare per superare 115-111 i New Orleans Hornets. Tra gli altri risultati Nba di ieri sera spicca anche il successo 111-103 dei Cavaliers in casa dei Milwaukee Bucks, con 55 punti di LeBron James. Charlotte-Orlando 80-92; Houston-Mavericks 93-86; Minnesota-Indiana 105-112; New Jersey-Washington 96-107; Memphis-Sacramento 106-115; Chicago-Denver 116-99; Phoenix-Oklahoma City 140-118;Portland-Atlanta 108-98.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 22 Febbraio 2009, 12:24:02
» 2009-02-22 11:35
Nba: Warriors piegano i Thunder
Oklahoma City battuta 133- 120, ma solo 3 punti per Belinelli
(ANSA) - NEW YORK, 22 FEB - Vittoria interna per i Golden State Warriors di Belinelli, autore pero' di solo 3 dei 133 punti su Oklahoma City (120). Gli altri risultati delle gare della notte (in maiuscolo le squadre di casa): MIAMI-Philadelphia 97-91; San Antonio-WASHINGTON 98-67; DALLAS-Sacramento 116-95; UTAH-New Orleans 102-88.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Febbraio 2009, 08:37:08
 2009-02-23 00:16
Nba, Bargnani trascina Toronto
Raptors si prendono la rivincita sui Knicks
 (ANSA) - TORONTO (CANADA), 23 FEB - Toronto si prende la rivincita su New York. I Raptors, trascinati da un grande Bargnani, hanno vinto la nuova sfida per 111-100. Venerdi' notte al Madison Square Garden New York aveva battuto i canadesi per 127-97. Andrea Bargnani ha segnato 28 punti, con 3/5 nel tiro da tre e 9/12 dalla lunetta. E' pero' mancato il derby italiano contro Danilo Gallinari, perche' Mike D'Antoni non ha mandato in campo l'ex talento dell'Armani Jeans Milano. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 24 Febbraio 2009, 10:08:24
NEW YORK, 24 febbraio 2009 – I Warriors cedono ai Clippers. Due punti e 5 assist per Marco Belinelli partito in quintetto. Un canestro rocambolesco di Devin Harris da metà campo consegna la vittoria ai Nets contro i Sixers. Boston e Utah vincono in scioltezza. Ok anche Chris Paul e i suoi Hornets.

L.A. Clippers-Golden State Warriors 105-118
Grazie a un deciso avvio di gara, con Marco Belinelli titolare insieme a Crawford, Azubuike, Jackson e Turiaf, i Warriors mantengono alto il ritmo e vanno avanti 23-11. Belinelli contribuisce con una palla rubata e due punti in contropiede, più un bell’assist per Jackson. Belinelli gioca tutto il primo quarto, difende bene mentre in attacco vede pochi palloni. Il secondo tiro è una tripla che non va a bersaglio. I Clippers pareggiano alla fine del quarto (27-27) con una tripla fortunosa di Camby. I Clippers si adeguano bene al ritmo preferito dagli avversari e chiudono in testa il primo tempo 60-55. Belinelli è costretto a tirare dalla propria metà campo sul suono della sirena e la palla esce di poco. Le cifre dell’azzurro nella prima parte di gara sono 2 punti (1/3), un rimbalzo, 4 assist, 3 recuperi e 1 palla persa. Jackson guida il tabellino con 20 punti e 9/14. Belinelli esordisce nel terzo quarto con un assist per la tripla di Azubuike, ma viene sostituito dopo un paio di minuti.
I Clippers vanno a +9 grazie a Randolph e Gordon, e allungano a +18 con Gordon autore di tre triple, prima di subire il recupero di Golden State che chiude il quarto con un parziale di 10-2 per il 79-89. Il rookie ventenne Eric Gordon (6/7 da tre) mette in piedi un clinic di tiro nel secondo tempo e dopo aver iniziato con 1/8 segna otto tiri consecutivi, respingendo insieme a Zach Randolph l’assalto dei Warriors che erano riusciti a ridurre lo scarto a -3. La vittoria dei Clippers porta nel finale la firma dell’ex Baron Davis autore della tripla per il 114-104 a 1’04” dal termine che spegne le ultime speranze dei Warriors. Il Barone chiude un’ottima prestazione sfiorando la tripla doppia: 25 punti, 9 rimbalzi e 10 assist. Monta Ellis ha saltato la sfida per un problema alla caviglia che lo terrà fuori una settimana.
L.A. Clippers: Randolph 27 (11/23), Gordon 27 (9/17), Davis 25 (9/20), Jones 11. Rimbalzi: Randolph 11. Assist: B. Davis 10.
Golden State: Belinelli 2 punti (1/1 da due, 0/2 da tre), 2 rimbalzi, 5 assist, 2 palle perse e 3 recuperate in 18’. Jackson 28 (11/20), Watson 16, Crawford 15, Maggette e Azubuike 10. Rimbalzi: Turiaf e Maggette 7. Assist: Belinelli 5.

New Jersey Nets-Philadelphia 76ers 98-96
Con un po’ di fortuna nel finale, New Jersey riesce a evitare la sconfitta contro i Sixers, in fase calante dalla pausa per l’All Star Game. Devin Harris (39 punti) corona una gara da incorniciare con un canestro rocambolesco da metà campo allo scadere che beffa Iguodala e compagni. I Nets, costretti a inseguire per tutto l’ultimo quarto, passano in testa con una tripla di Simmons nell’ultimo minuto, quindi rischiano di gettare al vento la partita dopo un canestro di Speighs con un turnover di Harris a 20” dalla fine.
I Sixers aiutano i Nets sbagliando due tiri liberi (uno ciascuno per Miller e Iguodala) nel finale e Devin Harris, dopo aver quasi perso il pallone, lancia una preghiera che si infila nella retina. Dopo un lungo consulto gli arbitri convalidano il canestro miracoloso ed Harris esce in trionfo.
New Jersey: Harris 39 (11/22, 12/14 tl), Dooling 16, Carter 10. Rimbalzi: Yi 6. Assist: Harris 8.
Philadelphia: Iguodala 21 (7/13), Miller 17, Young e Green 14, Dalembert 10. Rimbalzi: Dalembert 10. Assist: Miller 10.

Denver Nuggets-Boston Celtics 76-114
I Celtics non perdono un colpo anche dovendo fare a meno di Kevin Garnett. Con 26 punti di Ray Allen (6/11 da tre) e 22 di Pierce, Boston rifila a Denver una delle più pesanti sconfitte casalinghe nella storia della franchigia.
I campioni in carica travolgono i Nuggets chiudendo il primo tempo a +23, rendendo così il secondo tempo una pura formalità. L’assenza di Nene, (fermo per una settimana) per Denver pesa molto più di quella di KG per Boston. I Nuggets ora si devono guardare alle spalle nella lotta per la conquista della Northwest Division da Portland e Utah, che seguono al secondo e terzo posto.
Denver: Smith 19, Anthony 18, Kleiza 10. Rimbalzi: Petro 10. Assist: Billups e Smith 5.
Boston: R. Allen 26 (8/15), Pierce 22 (8/18), Powe 16, Rondo 14. Rimbalzi: Rondo 8. Assist: Rondo 8.

Utah Jazz-Atlanta Hawks 108-89
Gli Utah Jazz festeggiano il ritorno di Carlos Boozer dopo tre mesi di stop con una convincente vittoria sugli Hawks. Boozer chiude con 2 punti e 5 rimbalzi, mentre il gran collettivo di Utah sbriga la pratica, sbarazzandosi di Atlanta per la 15º volta consecutiva. Gli Hawks si arrendono dopo il secondo quarto esplosivo di Utah e nell’ultimo quarto Josh Smith viene espulso per un fallo su Matt Harpring sul punteggio di 99-77. I Jazz conducono 66-52 all’intervallo con 5/5 di Korver e 6/8 di Deron Williams che aggiunge 8 assist.
Utah: Brewer 19 (9/13), Korver e Millsap 16, Williams e Harpring 15. Rimbalzi: Millsap 12. Assist: Williams 10.
Atlanta: Johnson 15, Horford 14, Murray 13, Evans 12. Rimbalzi: Horford e Pachulia 6. Assist: Horford e Murray 5.

Sacramento Kings-New Orleans Hornets 105-112
Dopo un primo tempo tranquillo, Chris Paul si scatena nel secondo creando numerosi grattacapi alla difesa dei Kings. Paul chiude con 27 punti e 13 assist, e nell’ultimo quarto dà spettacolo con 12 punti e tre passaggi lob per le schiacciate di Tyson Chandler. Kevin Martin realizza 24 punti nel quarto periodo, stabilendo un nuovo record nell’Arco Arena di Sacramento.
Sacramento: Martin 32 (9/21, 10/13 tl), Nocioni 19, Garcia 17, Hawes 13. Rimbalzi: Hawes 14. Assist: Martin 5.
New Orleans: Paul 27 (11/19), West 24 (8/19), Stojakovic 18, Chandler 15, Posey 13, Butler 12. Rimbalzi: Chandler 13. Assist: Paul 13.

Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 24 Febbraio 2009, 10:08:46
NEW YORK, 24 febbraio 2009 - I Knicks tornano al successo (123-119) grazie alla sontuosa prova di un grande Nate Robinson (41 punti, suo massimo stagionale). Al Garden, intanto, si torna a parlare di Stephon Marbury. Il playmaker dopo aver intrapreso le vie legali con i Knicks ha ottenuto un successo. Martedì i vertici della franchigia (e lo stesso D’Antoni che così sarà costretto a saltare l’allenamento) si troveranno di fronte a Starbury nello studio di un “arbitrator”, cioè di un legale super partes che dovrebbe provare a mediare tra le due parti. Trovare un accordo comunque non sarà facile.
IL MATCH - Distrazioni legate alla telenovela Marbury a parte, il match con Indiana regala soddisfazioni a Mike D’Antoni. Indiana deve fare a meno di tre giocatori importanti come gli infortunati Granger, Dunleavy (il quale rimarrà’ fuori per il resto della stagione) e l’influenzato Ford e fa di tutto per togliere ritmo all’attacco di New York. I Pacers rallentano e costringono i Knicks a giocare una pallacanestro che è poco congeniale alla truppa di Mike D’Antoni. Ne viene fuori così un primo tempo da sbadigli. David Lee come al solito non si risparmia e sotto canestro fa soffrire i lunghi di Indiana. A metà del primo quarto arriva l’esordio al Garden di Wilcox e Hughes. I Knicks fanno fatica in attacco ma rimangono comunque davanti. Danilo Gallinari entra all’inizio del secondo quarto e gioca i suoi primi minuti del match con un quintetto per lui inedito, insieme ai due nuovi Wilcox e Hughes. Proprio l’ex Bulls riceve un benvenuto davvero poco gradito dai tifosi del Garden. Larry Hughes, infatti, già al suo secondo errore al tiro (chiuderà il primo tempo con 0/5 dal campo) viene ingenerosamente fischiato. Davvero insofferenti i fan dei Knicks, il match comunque non decolla.
ANCHE GALLO E' IN DIFFICOLTA' - Il Gallo lotta in difesa, commette anche un paio di falli energici ma non riesce a trovare il canestro in attacco. Prima fallisce dalla media distanza, poi è sfortunato con una conclusione da tre sputata dal canestro quando sembrava già nella retina e infine fallisce un altro tiro da tre. Comunque con Danilo sul parquet l’attacco dei Knicks nel primo tempo è più fluido e non e’ un caso. Prima del riposo c’e’ ancora tempo per un paio di giocate da acrobata di Nate Robinson e per due canestri di pregevole fattura griffati di un eccellente Marquis Danilels. Le due squadre vanno al riposo sul 51 pari dopo aver tirato con percentuali praticamente identiche (35% dal campo per entrambi 15% da tre per Indiana e 14% dalla lunga distanza per i padroni di casa).
SVOLTA NELLA RIPRESA - Nella ripresa però il ritmo cambia. La gara diventa bella, i Knicks spingono sull’acceleratore e anche Indiana in attacco, soprattutto grazie alla produzione di Jack, inizia a segnare con continuità. Nate Robinson è caldissimo e i compagni lo servono con frequenza. Il match è intenso e Indiana non sta a guardare ma rimane incollata al match con i canestri di Jack e Daniels. Danilo Gallinari questa volta rimane in panchina nella ripresa. La gara si decide nel finale. A 30’’ dalla sirena, sul punteggio di 119 pari, Indiana ha la possibilità di passare a condurre ma Foster regala la rimessa sotto il canestro dei Knicks a Robinson. La guardia di New York parte in contropiede e realizza il canestro del +2, 15’’ più tardi lo stesso Robinson chiude i conti dalla lunetta. Danilo Gallinari chiude la gara con i Pacers senza punti (0/1 da due e 0/2 da tre) e con tre rimbalzi.
New York: Robinson 41 (7/12, 4/6), Harrington 27, Lee 20, Chandler 15. Rimbalzi: Lee 13. Assist: Duhon 5.
Indiana: Jack 33 (8/14, 3/5), Daniels 28, Murphy 19. Rimbalzi: Murphy 21. Assist: Murphy 4.
Simone Sandri
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 25 Febbraio 2009, 09:45:48
TORONTO, 25 febbraio 2009 – Ancora una grande prestazione per Andrea Bargnani (26 punti con 10/15) e Toronto supera Minnesota 118-110. Ora i Raptors sono attesi dalla difficile trasferta a Phoenix, Dallas e Houston.
38' DA GIGANTE - La cura Shawn Marion sta facendo bene a Toronto e ad Andrea Bargnani, di nuovo uno dei protagonisti prinicipali del successo contro Minnesota. In attesa di vedere il Mago all’opera contro Shaq, Dampier e Yao Ming il rendimento di Bargnani continua a essere altissimo: 26 punti in 38 minuti, migliore marcatore insieme a Chris Bosh, e una presenza importante che si fa sentire sia in attacco che in difesa. Toronto disputa una gara molto positiva nel complesso, dopo l’inizio a razzo dei Wolves che sorprendono gli avversari con un gioco brillante. Calderon riprende il pieno controllo alla guida della squadra, Bosh si rende pericoloso in attacco soprattutto nel secondo tempo in cui realizza 16 punti e Parker conferma l’eccellente momento con un’altra prova super da 24 punti e 8/10 dal campo. E tra un canestro e l’altro dei protagonisti del match, Shawn Marion (impreciso con 5/15 al tiro) ha già preso confidenza con il suo ruolo vitale di collante per la squadra. Un ruolo che lo fa sembrare il nuovo Garbajosa dei Raptors, pur con caratteristiche diverse dallo spagnolo.
ANCHE IN DIFESA - L’importanza di Marion si vede nelle piccole cose, nella sua grande attività sotto i tabelloni, nella stoppata che arriva al momento giusto, nel suo modo di correre per il campo e nella sua grande energia che contagia positivamente il resto del gruppo. Anche Bargnani sembra rivitalizzato dal nuovo assetto e si trova a meraviglia con il gioco più dinamico di Toronto. Bargnani corre, fa buoni passaggi, si impegna al massimo in difesa con buonissimi risultati, riuscendo quasi sempre a stare tra il suo uomo e il canestro e costringendo l’avversario di turno a scaricare il pallone a un compagno. Nel primo tempo in cui Toronto deve inseguire Minnesota, il Mago è decisamente il migliore difensore dei Raptors, che concedono il 60% dal campo ai Wolves nel primo quarto, e anche in attacco fa il proprio dovere. Una tripla di Bargnani porta Toronto a 16-25, Bosh è innervosito da Cardinal e Toronto si ritrova a inseguire 25-37 dopo un quarto. Nel secondo quarto Toronto va sotto di 16 lunghezze, poi reagisce quando Bosh è in panchina, grazie anche all’ispirato Bargnani che segna in contropiede (39-49) e, dopo 2 punti di Marion, guida ancora l’attacco con altri due canestri (in transizione e in entrata rovesciata sulla linea di fondo) per il 45-49.
E ORA PHOENIX - Due tiri liberi del Mago (finta che fa saltare l’avversario) mandano Toronto a -1, ma Minnesota conduce 56-52 alla fine del primo tempo. Trascinati da Bosh, i Raptors passano a condurre nel terzo quarto, e anche Bargnani si mette in evidenza con altri 6 punti e una prepotente schiacciata. Il suo avversario Kevin Love ha tre falli e il Mago ne approfitta facendo la cosa giusta, battendolo in palleggio e andando deciso fino in fondo. È la soluzione migliore e a fine gara sono solo due le triple tentate dall’azzurro. Un’ottima selezione al tiro premia Bargnani con 10/15 complessivo. La partita è molto divertente perché Minnesota non molla mai la presa e mette in mostra un gioco spumeggiante con ottimo movimento di palla, al pari dei Raptors che sembrano un’altra squadra rispetto a quella noiosa e dall’attacco sterile vista nella prima parte della stagione. Bargnani continua la sua bella prestazione restando costante fino alla fine e aggiungendo altri 7 punti nell’ultimo quarto. Il jumper di Bosh dalla media è una garanzia e Parker colpisce dall’angolo per il 116-106 a 1’29” dalla fine. Ormai la vittoria è assicurata, ma si fa ancora in tempo a vedere una grandissima azione di Toronto che culmina con il canestro di Bargnani pescato in taglio fulmineo in mezzo all’area da Calderon. L’impressione è che Toronto abbia finalmente imboccato la direzione giusta anche se i prossimi difficili test nella road trip di Phoenix, Dallas e Houston daranno indicazioni più precise.
Toronto: Bargnani 26 punti (9/13 da due, 1/2 da tre, 5/5 tl), 5 rimbalzi, 3 assist, 1 palla persa e 1 recuperata e 3 falli in 38’. Bosh 26 (10/19), Parker 24 (8/10), Calderon 15, Kapono 11, Marion 10. Rimbalzi: Marion 8. Assist: Calderon 13.
Minnesota: Foye 25 (8/16), Gomes 23 (8/12), Lovr 15, Telfair 12. Rimbalzi: Miller 12. Assist: Miller 9.
Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 25 Febbraio 2009, 11:46:48
Grande Andrea.  :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 25 Febbraio 2009, 19:36:17
» 2009-02-25 19:07
Nba: mozione per Messina ai Raptors
A Toronto vogliono l'italiano, sarebbe primo tecnico 'straniero'
(ANSA)-ROMA,25 FEB-Il 'Corriere Canadese', quotidiano di Toronto in lingua italiana, ha lanciato una petizione per portare Ettore Messina sulla panchina dei Raptors. L'allenatore italiano attualmente guida il Cska Mosca. Il 'Corriere' chiede alla franchigia di Toronto affinche' porti in Canada 'il primo allenatore non americano nella storia dell'Nba'. Iniziativa apprezzata anche dal presidente della Fip, Dino Meneghin: 'Vederlo nella Nba sarebbe un motivo d'orgoglio per il nostro basket'.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 26 Febbraio 2009, 10:58:13
» 2009-02-26 10:41
Nba: Knicks, Gallinari non basta
Orlando vince a New York 114- 109, Boston ko 93- 91 con Clippers
 (ANSA) - ROMA, 26 FEB - L'ingresso in campo di Danilo Gallinari non ha salvato dalla sconfitta i New York Knicks: 114-109 con i Magic Orlando. Gallinari, impiegato nella seconda parte, ha giocato 13' (8 punti e 5 rimbalzi) ai quali il quintetto di New York si e' aggrappato per tentare di riprendere la gara. Ma Orlando ha avuto la meglio, trascinato da Turkoglu (33 punti) e Howard (24 piu' 21 rimbalzi). Tra le altre partite di ieri sera, successo a sorpresa dei LA Clipper 93-91 sui Boston Celtics. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 26 Febbraio 2009, 12:00:46
» 2009-02-25 19:07
Nba: mozione per Messina ai Raptors
A Toronto vogliono l'italiano, sarebbe primo tecnico 'straniero'
(ANSA)-ROMA,25 FEB-Il 'Corriere Canadese', quotidiano di Toronto in lingua italiana, ha lanciato una petizione per portare Ettore Messina sulla panchina dei Raptors. L'allenatore italiano attualmente guida il Cska Mosca. Il 'Corriere' chiede alla franchigia di Toronto affinche' porti in Canada 'il primo allenatore non americano nella storia dell'Nba'. Iniziativa apprezzata anche dal presidente della Fip, Dino Meneghin: 'Vederlo nella Nba sarebbe un motivo d'orgoglio per il nostro basket'.

Questa e' abbastanza gonfiata come cosa:amici canadesi mi dicono cose diametralmente opposte.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 26 Febbraio 2009, 12:03:40
da italiano, mi piacerebbe vedere un nostro allenatore in NBA
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 26 Febbraio 2009, 12:07:37
InAmerica non sanno nemmeno chi sia:a quei livelli e' importantissimo avere gia' un nome nel loro ambiente,se no il respect da spogliatoio non l'avrai mai.

Dovrebbe fare come Mike che ando li per fare da assitance coach per poi passare head coach,allora la cosa avrebbe senso sia per lui che per la squadra che dovrebbe allenare.

Sulle sue qualita' non discuto perche' se c'e' un coach italiano che potrebbe allenare li,e' proprio Ettore Messina.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Febbraio 2009, 11:27:20
» 2009-02-27 11:09
Nba, Lakers a valanga su Phoenix
Nell'altro incontro della notte Houston supera Cleveland
 (ANSA) - WASHINGTON, 27 FEB - Los Angeles Lakers a valanga sui Phoenix Suns, 132-106, in un incontro del campionato Nba disputato nella notte. I Lakers hanno percio' consolidato il loro primato nella Pacific Division mentre Phoenix rischia l'esclusione dai play-off della Western Conference. In un altro incontro Houston ha superato Cleveland per 93-74. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 27 Febbraio 2009, 12:26:09
InAmerica non sanno nemmeno chi sia:a quei livelli e' importantissimo avere gia' un nome nel loro ambiente,se no il respect da spogliatoio non l'avrai mai.

Dovrebbe fare come Mike che ando li per fare da assitance coach per poi passare head coach,allora la cosa avrebbe senso sia per lui che per la squadra che dovrebbe allenare.

Sulle sue qualita' non discuto perche' se c'e' un coach italiano che potrebbe allenare li,e' proprio Ettore Messina.
Messina è molto amico di Mike Brown dei Cavs, ch elo stima moltisimo....potreb be essere il link giusto per la NBA.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Febbraio 2009, 12:36:38
io domando come fate a sapèere tutte queste  chicche... ::)

ps x marco...ricevuto il MP delirante di ieri sera ? :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 27 Febbraio 2009, 12:38:04
Messina è molto amico di Mike Brown dei Cavs, ch elo stima moltisimo....potreb be essere il link giusto per la NBA.

E' solo uno:troppo poco,per me.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Febbraio 2009, 01:05:56
» 2009-02-27 22:05
morto John Kerr, voce Chicago Bulls
Per trent'anni ha scandito vittorie della squadra regina in Nba
(ANSA) - WASHINGTON, 27 FEB -E' morto la notte scorsa a Chicago Johnny Kerr, considerato negli Stati Uniti la 'voce' dei Chicago Bulls.L'uomo che da 'promoter' durante le gare all'United Center ha 'cantato' per trent'anni in tv la squadra di basket regina NBA negli anni '90, aveva 76 anni ed era malato di cancro. Il suo eroe, Michael Jordan. Lo stesso Barack Obama, tifoso dei Bulls, lo scorso 10 febbraio (da presidente eletto) volle esser presente a una serata organizzata per celebrarlo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Febbraio 2009, 11:44:32
» 2009-02-28 11:38
Nba: Obama non porta fortuna a Bulls
Presidente Usa assiste a partita, ma Wizards battono Chicago
(ANSA) - ROMA, 28 FEB - Il presidente Barack Obama non ha portato fortuna ai 'suoi' Chicago Bulls, che ieri sera hanno perso 113-90 in casa dei Washington Wizards. Tifoso dichiarato dei 'tori', Obama ha assistito alla partita al Verizon Center di Washington fino a 4' dalla fine, quando pero' la franchigia di casa - una delle peggiori della stagione (appena 14 vittorie) - era ormai avanti di 20 punti. Per i Bulls, che giovedi' scorso erano stati ricevuti alla Casa Bianca, e' la terza sconfitta nelle ultime 4 gare.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 28 Febbraio 2009, 12:02:53
Shaq ne ha messi 45.  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 01 Marzo 2009, 12:00:50
» 2009-03-01 11:33
Nba: Bulls e Miami sugli scudi
Turno ok pure per Orlando, Oklahoma, Milwaukee, Charlotte e Utah
(ANSA) - WASHINGTON, 1 MAR -Il francese dei Chicago Joakim Noah ha sempre superato il pivot cinese dello Houston Yao Ming e portato i Bulls a vincere 105-102.Bene anche Miami: l'arrivo di Dwayne Wade si e' fatto sentire e contro i New York ha messo a segno 46 punti. Questi i risultati: Orlando- Philadelphia 106-100, Miami-NY Knicks 120-115,Utah-Sacramento 102-89, Oklahoma City-Menphis 99-92, Milwaukee-Washington 109-93, Chicago-Houston 105-102, Charlotte-LA Clippers 100-95.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Marzo 2009, 10:06:30
» 2009-03-02 09:54
Nba, Toronto cade a Dallas
Per il 'Mago' 18 punti e 3 stoppate, Phoenix batte Los Angeles
 (ANSA) - DALLAS, 2 MAR - Un discreto Andrea Bargnani, autore di 18 punti e 3 stoppate, non e' bastato a Toronto per evitare la sconfitta a Dallas. I Raptors hanno ceduto per 109-98 sul campo dei Mavericks. Per il 'Mago' 6/6 dalla lunetta dei tiri liberi, ma 0/4 nel tiro dalla linea dei tre punti.In campo anche Marco Belinelli, nel match che Golden State ha perso in casa per 104-112 contro Utah: per lui 3 punti in 14 minuti. Fra le altre partite successo 118-111 di Phoenix contro i Los Angeles Lakers. 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 03 Marzo 2009, 00:09:13
» 2009-03-02 21:26
Nba: Gooden forse a San Antonio
Sacramento starebbe per cederlo, in lizza anche Cleveland
(ANSA) - ROMA, 2 MAR - Potrebbe essere gia' finita l'avventura di Drew Gooden a Sacramento. Arrivato a febbraio, starebbe per essere ceduto a San Antonio. Secondo la televisione statunitense Tnt i Kings preferirebbero far posto nel loro monte salari liberandosi del fardello dei 7 milioni di dollari del suo contratto, rilevato dai Chicago Bulls. Oltre agli Spurs sarebbero interessati all'affare, che deve essere concluso nelle prossime ore, anche i Cleveland Cavs.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 03 Marzo 2009, 11:07:08
NEW YORK, 3 marzo 2009 – Nel super duello tra James (42 punti) e Wade (41) prevale Cleveland che migliora il proprio record a 47-12. Bene New Orleans, Atlanta e San Antonio. Passo indietro di Dallas che cede a Oklahoma City.
Philadelphia 76ers-New Orleans Hornets 91-98
David West è ancora determinante per New Orleans che grazie ai 30 punti e 10 rimbalzi dell’All Star ottiene la quinta vittoria consecutiva. West festeggia dunque il premio di “player of the week” (28.5 punti e 10.5 rimbalzi in quattro partite vincenti) continuando a trascinare l’attacco degli Hornets anche a Philadelphia. West realizza 22 punti nel primo tempo partendo con 6/7 dal campo. Nel secondo tempo viene aiutato maggiromente da Chris Paul (solo 2 punti nel primo tempo) che segna la fondamentale tripla del +6 a 70” dalla fine che taglia le gambe ai Sixers.
Philadelphia: Iguodala 30 (11/18), Miller 28 (12/16), Young 11. Rimbalzi: Devans 8. Assist: Miller 7. New Orleans: West 30 (12/26), Paul, Butler e Posey 16. Rimbalzi: West e Butler 10. Assist: Paul 12. Washington
Washington Wizards-Atlanta Hawks 89-98
Era dalla stagione 1997/98 che Atlanta non completava lo “sweep” contro Washington vincendo tutti e quattro gli scontri diretti. Con questa vittoria firmata Marvin Williams, gli Hawks si portano 4-0 contro i Wizards. L’equilibrio viene spezzato tra il terzo e il quarto periodo con un parziale di 20-6 per Atlanta. “Abbiamo dovuto sforzarci per creare energia all’inizio della gara. Abbiamo mostrato grande forza mentale”, dice il centro degli Hawks Al Horford a proposito del viaggio rocambolesco che ha fatto arrivare la squadra nell’hotel della capitale alle sei di mattina. Per fortuna Bibby e compagni, reduci da 5 sconfitte in 7 partite, hanno di fronte i deludenti Wizards e conquistano ugualmente un successo fortemente voluto che rinforza la quarta posizione in classifica ad Est (34-26). Marvin Williams segna 8 dei primi 10 punti di Atlanta nell’ultimo quarto compresa la tripla dell’81-67.
Washington: Jamison 23 (7/19), McGee 14, Blatche e Songaila 12. Rimbalzi: Jamison e McGee 9. Assist: James . Atlanta: Williams 28 (11/15), Johnson e Horford 16, Smith 13, Pachulia 10. Rimbalzi: Horford 8. Assist: McGuire 9.
Miami Heat-Cleveland Cavaliers 100-107
Un grande duello tra due stelle come LeBron James e Dwyane Wade non delude la platea, ma è James a ridere per ultimo, trascinando i Cavs al successo insieme al secondo violino Mo Williams con una rimonta nell’ultimo quarto. Cleveland riesce a recuperare da -11 e passa in testa a 4’ dal termine con un parziale di 12-0. Williams segna 17 punti nel quarto periodo (con 7/8 dalla lunetta negli ultimi 33”), mentre LBJ chiude con 42 punti, uno in più di Wade. Per Wade si tratta della seconda performance consecutiva da oltre 40 punti, ai quali aggiunge 9 assist, 7 rimbalzi, 7 recuperi e 8 turnover. Il leader di Miami guida la classifica stagionale con otto gare da almeno 40 punti e le 7 palle recuperate sono il suo nuovo career high. Una gara in cui Flash non si è ovviamente risparmiato, ma che ha premiato il suo rivale-amico James, altrettanto motivato dalla sfida. Per i Cavs è una vittoria significativa visto che, come gli Hawks, hanno dovuto sfidare le intemperie la sera precedente dopo la partita vinta ad Atlanta e per un grande ritardo del volo la squadra è arrivata in hotel alle sette di mattina. “Abbiamo dormito tutto il giorno”, ha detto coach Mike Brown.
Miami: Wade 41 (16/30), O’Neal 16, Chalmers 15, Moon 11. Rimbalzi: Haslem 9. Assist: Wade 9. Cleveland: James 42 (13/21), Williams 30 (10/19), Ilgauskas 12. Rimbalzi: Ilgauskas 15. Assist: Williams 7.
Oklahoma City Thunder-Dallas Mavericks 96-87
Brutta figura di Dallas, sconfitta a Oklahoma City dai Thunder privi degli uomini di punta Durant e Green. Gli artefici principali della soprendente vittoria dei Thunder sono Nenad Krstic e il rookie Russel Westbrook (terzo marcatore tra le matricole dietro a Mayo e Rose) che festeggia la prima tripla doppia della sua giovane carriera nba proprio contro il re delle triple doppie Jason Kidd.
Oklahoma City: Krstic 26 (10/16), Weaver 18, Westbrook 17, Sefolosha 15. Rimbalzi: Westbrook 10. Assist: Westbrook 10. Dallas: Nowitzki 28 (10/21), Terry 20 (8/19). Rimbalzi: Singleton 6. Assist: Nowitzki 6.
L.A. Clippers-San Antonio Spurs 78-106
Trascinati dal duo Parker-Duncan gli Spurs hanno vita facile contro i Clippers e si portano a 40-19. Il francese va in doppia doppia con 26 punti e 10 assist e il caraibico è solido con 18 punti (7/11), 12 rimbalzi, 6 assist, 3 palle recuperate e 2 stoppate in soli 28’. San Antonio, seconda migliore squadra nella percentuale da tre, fa soltanto 1/11 nel primo tempo nelle triple, finché Michael Finley scalda la mano e chiude con 4/7. A Tim Duncan invece mancano appena 18 punti per raggiungere Scottie Pippen alla 44esima posizione della classifica marcatori di tutti i tempi.
L.A. Clippers: Jones e Thornton 14, Taylor 13, Camby 12. Rimbalzi: Camby e Taylor 8. Assist: B. Davis 8. San Antonio: Parker 26 (10/19), Duncan 18, Bonner e Finley 14. Rimbalzi: Duncan 12. Assist: Parker 10.
Adriana Galimberti
gasport
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 06 Marzo 2009, 10:21:23
Gli Spurs acquisiscono Drew Gooden per il resto della stagione.
Buon rinforzo, con grosse capacità a rimbalzo e buona mano in attacco.
Utilizzabile sia al centro che PF...insomma, uno in grado di dare minuti di qualità e sostanza e soprattutto riposo a Timoteo....il suo limite è la testa, ma a quella  ci penserà Gregg....
Benebenebene....si scaldano i motori....la stagione entra nel vivo.

Francamente non capisco le mosse dei Celtics, l'acquisizione del mediocre Moore e del punto interrogativo Marbury.
Buon per NY che s'è liberata di un bel peso in attesa dell'estate 2010.


Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 13 Marzo 2009, 09:00:09
San Antonio-Los Angeles Lakers 95-102

Gli Spurs non riescono a rallentare la marcia dei Lakers. La truppa di Phil Jackson gioca con la solita intensità e supera gli Spurs a San Antonio conquistando così con un mese d’anticipo il titolo della Pacific Division. “Non siamo molto interessati al titolo della Pacific Division – commenta al termine del match Kobe Bryant – abbiamo ben altri obbiettivi”. Vero, comunque i Lakers non solo strappano con larghissimo anticipo il biglietto per la postseason, ma in pratica prenotano anche il vantaggio del fattore campo durante i playoff, almeno fino all’eventuale finale. San Antonio, infatti, attualmente la seconda forza nella Western Conference, insegue Bryant e compagni con ben otto partite e mezzo di ritardo, uno svantaggio che appare incolmabile soprattutto considerata la solidità dei Lakers. La squadra di L.A. recupera Lamar Odom, il quale ha scontato la squalifica inflittagli dalla Lega dopo le schermaglie del match con Portland, e parte con il piede sull’acceleratore chiudendo il primo quarto avanti 35-17. Tony Parker e Michael Finley provano a tenere gli Spurs in partita ma i Lakers mostrano una chiara superiorità. Gli ospiti ricevono la solita produzione sotto canestro da un ottimo Pau Gasol e nel secondo quarto arrivano al +18. San Antonio però non si arrende e nell’ultimo quarto prova a rendere la vita difficile ai Lakers. Gli Spurs con la forza della disperazione tornano in partita. La tripla di Parker a 2’19’’ dalla sirena porta la squadra di casa a due sole lunghezze di ritardo (95-93) ma il solito Kobe Bryant chiude i conti con un canestro dalla lunga distanza realizzato nonostante l’ottima difesa di George Hill. “Non so cosa dire – commenta il rookie di San Antonio – ero in ottima posizione ma Kobe è Kobe. Ho difeso bene ma lui sa essere letale.” La tripla di Bryant permette ai Lakers di gestire senza problemi il finale di gara. La squadra di Los Angeles così centra il successo su un campo difficile come quello di San Antonio.

San Antonio: Parker, Finley 25, Duncan 16. Rimbalzi: Duncan 11. Assist: Parker 9.
Los Angeles Lakers: Bryant, Gasol 23. Rimbalzi: Gasol 11, Odom 10. Assist: Bryant 6.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 13 Marzo 2009, 09:08:04
Fantò datti alla NFL! :D :P
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 13 Marzo 2009, 09:10:21
Fantò datti alla NFL! :D :P

Li sono un looser all'ennesima potenza.

In NBA diciamo che la mia squadretta si difendicchia un po meglio.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 13 Marzo 2009, 09:11:16
Ehehehehehehe questo volevo sentire dal mitico Kobe, THE LEADER.  :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 13 Marzo 2009, 12:17:21
Domanda per i più esperti: giudizio su Bargnani ?

Sto monitorando parecchio le sue partite e guardando i numeri, mi pare che negli ultimi 2/3 mesi sia forse definitivamente sbocciato...
Prima era troppo discontinuo... alternava buone prestazioni a prestazioni decisamente sottotono, rischiando di rimanere forse solo una comparsa...
Ma ora noto che ormai parte sempre titolare... in ogni partita mette con continuità 20-25 punti, un buon numero di rimbalzi, risultando spesso il migliore tra i suoi...

Che ne dite ? E' finalmente diventato un giocatore importante e veramente degno della NBA ?
Mi farebbe veramente piacere !  O0
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 13 Marzo 2009, 12:22:12
Finche' stai a Toronto non si potra' mai dare un giudizio certo su nessun giocatore:oggi sei un fenomeno domani una chiavica.

Mi piacerebbe vederlo inserito in una realta' piu tostarella.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 13 Marzo 2009, 12:32:50
Finche' stai a Toronto non si potra' mai dare un giudizio certo su nessun giocatore:oggi sei un fenomeno domani una chiavica.

Mi piacerebbe vederlo inserito in una realta' piu tostarella.

Capito.  O0
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 13 Marzo 2009, 22:23:53
Dopo la sconfitta delle ultramerde intertristi ad opera dell'immenso Manchester ecco quella (che attendevo con ansia) delle plurimerde Spurs per mano dei MIEI LAKERS ! Evvai Gialloviola, vai così ! Grazie mille per il regalo, quelli di S.Antonio mi stanno proprio sul cazzo da tempo immemore, esattamente come i perdazurri.Grazie MITICO KOBE ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 13 Marzo 2009, 22:25:53
Ehehehehehehe questo volevo sentire dal mitico Kobe, THE LEADER.  :))


Amico mio, queste si che son parole che avallo con tutto il cuore ! Ciao Cris, e buona serata nel frattempo ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Ciccio/Burger - 13 Marzo 2009, 22:36:39
Li sono un looser all'ennesima potenza.

In NBA diciamo che la mia squadretta si difendicchia un po meglio.
Loser con una solo o heheheh
deo abbiamo anche lo stesso numero di post   :o
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 13 Marzo 2009, 22:37:49
chiamo il corriere e compro una pagina
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Ciccio/Burger - 13 Marzo 2009, 22:38:07
chiamo il corriere e compro una pagina
:)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 14 Marzo 2009, 00:03:44

Amico mio, queste si che son parole che avallo con tutto il cuore ! Ciao Cris, e buona serata nel frattempo ! ;)


Ciao grande. Eh sì Kobe è un GRANDE LEADER, che piaccia o meno.
Buona serata anche a te.  :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 14 Marzo 2009, 08:34:53
Loser con una solo o heheheh

Tu e l'ironia siete la stessa cosa.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 27 Marzo 2009, 09:43:30
I Lakers passano a Detroit
Chicago continua a volare


Dopo nove sconfitte consecutive a Auburn Hills, comprese le tre nelle finali del 2004, Los Angeles mette fine alla striscia negativa imponendosi 92-77. I Bulls battono Miami (sesto successo nelle ultime sette gare), mentre Portland supera Phoenix

NEW YORK, 27 Marzo 2009 - I Lakers passano a Detroit, Chicago ha la meglio su Miami mentre Portland supera Phoenix.

Detroit-Los Angeles Lakers 77-92
Dopo nove sconfitte consecutive al Palace di Auburn Hills, comprese le tre nelle finali del 2004, i Lakers mettono fine alla loro striscia negativa superando con la personalità delle grandi squadre i Pistons a Detroit. Kobe Bryant fa la differenza ma i padroni di casa possono recriminare per le troppe assenze. Detroit, infatti, per la sfida con i Lakers è costretta a fare a meno agli infortunati Allen Iverson, Rip Hamilton e Rasheed Wallace. “I Pistons avevano assenze importanti – confessa alla fine Phil Jackson – per noi questa era una partita da vincere e lo abbiamo fatto giocando una buona pallacanestro”. Dopo un primo tempo così così gli ospiti cambiano marcia nella ripresa e mettono il risultato in naftalina piazzando un parziale da ko (20-0) nel terzo quarto. Detroit nel secondo tempo realizza solamente 35 punti e alla fine tira con il 39% dal campo. Bryant, alle prese con una strana azione legale da parte della sua ex donna di servizio la quale sostiene di essersi dovuta licenziare per le costanti umiliazioni e i rimproveri subiti da parte di Kobe e sua moglie, chiude con 30 punti, otto rimbalzi e sette assist a referto.
Detroit: Bynum 25 (9/14). Rimbalzi: McDyess 14. Assist: Bynum 11.
Los Angeles Lakers: Bryant 30 (9/15, 1/3), Fisher 15. Rimbalzi: Gasol 11, Odom 10. Assist: Odom, Bryant 7.

Chicago-Miami 106-87
Continua l’ottimo momento per i Bulls che superano Dwyane Wade e gli Heat e conquistano così il loro sesto successo nelle ultime sette gare. Grazie alla contemporanea sconfitta dei Pistons con i Lakers gli uomini di Del Negro raggiungono Detroit al settimo posto della Eastern Conference. Rientra il rookie delle meraviglie Derrick Rose ma vista la sua non perfetta condizione fisica a causa del problema al polso destro Del Negro promuove titolare Kirk Hinrich il quale risponde fornendo una solida prestazione. Rose comunque dà il suo contributo dalla panchina e alla fine chiude con nove punti e sette assist. Brilla anche John Salmons (27 punti). Agli Heat non bastano i 31 punti del solito Dwyane Wade.
Chicago: Salmons 27 (10/18, 2/4), Gordon 18, Hinrich, Thomas 15. Rimbalzi: Thomas 12. Assist: Rose 7.
Miami: Wade 31 (11/18, 1/3). Rimbalzi: Haslem 6. Assist: Chalmers, Head 5.

Portland-Phoenix 129-109
Niente da fare per i Suns a Portland. Phoenix, reduce da sei successi consecutivi, soffre l’atletismo e i centimetri degli uomini di Nate McMillan e concede troppo all’attacco dei padroni di casa. I Blazers, trascinati dalla fisicità di LaMarcus Aldridge (29 punti, suo massimo stagionale) e dagli spunti di un Rudy Fernandez a tratti incontenibile, mettono la freccia nel terzo quarto, piazzano lo sprint e si lasciano alle spalle i Suns, tirando alla fine con un eccellente 60% dal campo. La corsa all’ottavo posto diventa adesso davvero complicata per i Suns che inseguono i Mavericks con un ritardo di tre partite e 1/2, un divario davvero difficile da colmare con solamente 10 partite da giocare.
Portland: Aldridge 29 (11/16), Roy 26, Fernandez 23. Rimbalzi: Aldridge 12. Assist: Rodriguez 8.
Phoenix: O’Neal 20 (9/14), Richardson 16, Nash 15. Rimbalzi: O’Neal 7. Assist: Nash 5.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 31 Marzo 2009, 20:48:46
Alonzo Mourning Gets #33 Retired in Miami (http://www.youtube.com/watch?v=EmHu70Hfgjg#lq-lq2-hq-vhq)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 08:54:33
Grande,grandissimo in alcune annate.

Sfortunato per l'inconveniente (!!) fisico,ma per fortuna almeno 1 anello lo ha portato a casa (grazie alla coppia Shaq/Dwane)

Comunque un grande del ruolo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 09:00:18
Piuttosto Marco:come va la lettura della biografia di Lew Alcindor?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 01 Aprile 2009, 09:20:14
Piuttosto Marco:come va la lettura della biografia di Lew Alcindor?
Finita....che personaggio!!!
Ma tutto sommato lo sapevo...è che davvero, nel 1984 bramavo di avere quel libro, ma in Italia non era reperibile, e all'epoca non c'erano i canali odierni.
Un piccolissimo sogno che ho realizzato.
Davvero, sto appassionandomi alle storie umane note e meno note della NBA d'epoca....te ne segnalo due, potrai trovare molto materiale su Youtube:
Kermit Washinghton/Rudy Tomjanovich

La storia di Maurice Stokes e Jack Twyman....toccante.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 01 Aprile 2009, 10:21:50
Grande,grandissimo in alcune annate.

Sfortunato per l'inconveniente (!!) fisico,ma per fortuna almeno 1 anello lo ha portato a casa (grazie alla coppia Shaq/Dwane)

Comunque un grande del ruolo.

 O0

Molto toccanti le lacrime a 1:58 del filmato...  :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 10:52:15
Finita....che personaggio!!!
Ma tutto sommato lo sapevo...è che davvero, nel 1984 bramavo di avere quel libro, ma in Italia non era reperibile, e all'epoca non c'erano i canali odierni.
Un piccolissimo sogno che ho realizzato.
Davvero, sto appassionandomi alle storie umane note e meno note della NBA d'epoca....te ne segnalo due, potrai trovare molto materiale su Youtube:
Kermit Washinghton/Rudy Tomjanovich

La storia di Maurice Stokes e Jack Twyman....toccante.

Su NBA TV stanotte c'era uno speciale sui grandi centri NBA.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 01 Aprile 2009, 11:01:15
Su NBA TV stanotte c'era uno speciale sui grandi centri NBA.
Vedendo vecchi filmati di Kareem(raccomando lo SkyHook sul buzzer contro i Celtics, Lui in maglia Bucks) Lanier, Malone, Bill Walton(fenomeno fregato da troppi acciacchi), non posso non pensare che oggi, ai giovani centri, insegnino solo ad usare la forza, senza lavorare affatto sulla tecnica.
Se penso che Dwight Howard rischia di dominare il decennio (Oden permettendo...vai a vedere cosa ha fatto stanotte in 11 minuti) mi vengono le convulsioni.
E non solo ai centri, se la prossima primissima scelta sarà probabilmente un zompincielo tecnicamente ignorante come Blake Griffin.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 11:03:48
Bill Walton (il figlio non dovrebbe scrivere quel cognome sulla maglia per pudore) e' stato il miglior centro bianco ogni epoca.

Oden e' fortissimo,ma DH sara' il prossimo Shaq,purtroppo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 01 Aprile 2009, 11:09:36
Bill Walton (il figlio non dovrebbe scrivere quel cognome sulla maglia per pudore) e' stato il miglior centro bianco ogni epoca.

Oden e' fortissimo,ma DH sara' il prossimo Shaq,purtroppo.
D'accordissimo su Bill.
Io credo che un Oden al netto dei guai alle ginocchia, possa tecnicamente dominare Howard a piacimento.
Oden è dell'Indiana, ha imparato a giocare a Basket prima che a parlare...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 11:13:01
Fisicamente tra i due non c'e' partita:Howard sembra fatto d'acciaio,Oden ha troppi problemi soprattutto alle ginocchia come dicevi te.

Tecnicamnete,invece,non c'e' partita ma a favore di Oden:Howard per me e' piu caprone del primo Shaq (ed ho detto tutto)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 01 Aprile 2009, 11:15:15
Fisicamente tra i due non c'e' partita:Howard sembra fatto d'acciaio,Oden ha troppi problemi soprattutto alle ginocchia come dicevi te.

Tecnicamnete,invece,non c'e' partita ma a favore di Oden:Howard per me e' piu caprone del primo Shaq (ed ho detto tutto)
Quoto....certo con un Oden a pieno servizio, i Blazers sarebbero la squadra da battere nel prossimo futuro...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 11:24:49
Quoto....certo con un Oden a pieno servizio, i Blazers sarebbero la squadra da battere nel prossimo futuro...

I Blazers sono un'ottima squadra gestita molto bene,ma per il titolo serve di piu':non hanno (per me) l'MVP che gli risolve la partita all'ultimo secondo (per me Roy non lo e') e sopratutto fanno i conti con i frequenti stop di Oden.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 01 Aprile 2009, 11:26:08
è veramente cosa buona e giusta farsi una cultura cestistica leggendovi
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 11:27:57
è veramente cosa buona e giusta farsi una cultura cestistica leggendovi

Guido Bagatta e Dan Peterson:per questioni fisiche Dan sarei io.... _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 01 Aprile 2009, 11:32:05
Guido Bagatta e Dan Peterson:per questioni fisiche Dan sarei io.... _asd
Ogni volta che seguo una cronaca di Dan, mi risulta poi difficile digerire Buffa&Tranquillo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 01 Aprile 2009, 11:35:21
buffa va bene per una partita, al max 2 poi ti trita i coglioni
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 11:37:16
Ogni volta che seguo una cronaca di Dan, mi risulta poi difficile digerire Buffa&Tranquillo.

Buffa & Tranquillo sono diventati i Caressa della telecronaca:fanno passare in secondo piano l'evento e si mettono in mostraloro.

Peccato perche' Flavio Tranquillo e' uno che di basket ne capisce e tanto (poi tifa anche l'Olimpia il che non e' male....):lo ricordo sulle frequenza di RadioMilanoInternat ional che ci raccontava la Milano campione d'Europa con un'enfasi che nemmeno il piu tifoso dei tifosi sarebbe riuscito a trasmettere
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 01 Aprile 2009, 11:39:46
ne capisce anche di football, una volta le faceva lui le partite su tele+
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 11:40:35
ne capisce anche di football, una volta le faceva lui le partite su tele+

Assolutamente si
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 01 Aprile 2009, 11:43:43
Che Tranquillo ne capisca, e tanto, la considero un'aggravante.
Il fatto che sorvoli beatamente su considerazioni tecniche importanti ( il passi sistematico di LBJ, la mano destra di Odom, la pochezza tecnica di DH, ad esempio) per uniformarsi ad un tipo di commento all'americana nel senso deteriore del termine, io non lo sopporto proprio.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 11:46:21
Che Tranquillo ne capisca, e tanto, la considero un'aggravante.
Il fatto che sorvoli beatamente su considerazioni tecniche importanti ( il passi sistematico di LBJ, la mano destra di Odom, la pochezza tecnica di DH, ad esempio) per uniformarsi ad un tipo di commento all'americana nel senso deteriore del termine, io non lo sopporto proprio.

Vendono un prodotto,e si conformano ai tempi:anche Buffa ne capisce tantissimo (se non ricordo male fu il primo in Italia a parlare di College Basket),ma oggi va quel tipo di commento e loro si "vendono" cosi.

Se ci fate caso,il Tranquillo che commenta l'Eurolega o il Campionato Italiano e' assai meglio di quello che commenta l'NBA.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 01 Aprile 2009, 11:52:21
Che Tranquillo ne capisca, e tanto, la considero un'aggravante.
Il fatto che sorvoli beatamente su considerazioni tecniche importanti ( il passi sistematico di LBJ, la mano destra di Odom, la pochezza tecnica di DH, ad esempio) per uniformarsi ad un tipo di commento all'americana nel senso deteriore del termine, io non lo sopporto proprio.


Avete ragione entrambi

buffa e tranquillo vanno benissimo per chi sa che il tiro vicno il canestro vale 2 pti, da lontano 3 e basta

da qualcuno che ne sa qualcosina in piu' (ed anche da qualcuno che si annoia da morire a vedere certe partite), buffa tranquillo parlano e parlano e parlano mentre la partita sembra uno di quei rotoli che girano dietro le spalle dell intervistato


Se ci fate caso,il Tranquillo che commenta l'Eurolega o il Campionato Italiano e' assai meglio di quello che commenta l'NBA.

il basket non mi piace cosi' tanto da seguire lil campionato italiano. ci stiamo sempre piu' impoverendo. i tiri sotto canestro sono diventati un hobby. circolazione e ricircolazione della palla fino a trovare uno libero per il tiro lontano da canestro.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 12:01:00
Il campionato italiano e' talmente povero che diventa anche difficile parlarne.sono ahime' finiti i tempi in cui le grandi citta'(Milano e Roma) compravano campioni e le piccole realta' (Varese,Cantu') lavoravano con competenza per vincere contro lo strapotere economico:Sandro Gamba prendeva ed andava ai summer camp NBA per vedere gente da portare in Italia.
Anche Treviso fino alla prima meta' degli anni 90 (ricordiamoci Kukoc e Del Negro) faceva cosi.

L'inizio della fine e' stata basket city (Bologna) con un movimento che si riduceva al lumicino e di fatto riduceva il campionato italiano ad una sfida tra Fortitudo e Virtus,facendo cosi perdere interesse e di conseguenza ridimensionamento di franchige storiche (Roma,Milano)...quando anche a Bologna sono finiti i soldi e gente come Cazzola s'e' tolta dal cazzo e' rimasta la fuffa ...solo Siena si salva.

I migliori tecnici itlaiani sono all'estero,il vivaio viene penalizzato dall'NBA ed anche stranieri che potenzialmente potrebbero star da noi per far crescere il movimento,vanno magari in squadre del cazzo russe perche' pagano di piu.

Peccato:erano anni belli quelli in cui l'Olimpia poteva essere considerata una squadra NBA (D'Antoni,Bob McAdoo,Meneghin......)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 12:05:22
Tanto per far capire di chi stiamo parlando

Bob Mc Adoo

NBA Vault: Bob McAdoo (http://www.youtube.com/watch?v=lD4vbr-280Q#lq-hq)

Mike D'Antoni

Mike D'Antoni Mix (http://www.youtube.com/watch?v=RTIK50PcwCw#lq-hq)

Dino Meneghin

Dino Meneghin (http://www.youtube.com/watch?v=UGsPJrAMzZA#lq-lq2-hq)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 01 Aprile 2009, 12:05:55
Il campionato italiano e' talmente povero che diventa anche difficile parlarne.sono ahime' finiti i tempi in cui le grandi citta'(Milano e Roma) compravano campioni e le piccole realta' (Varese,Cantu') lavoravano con competenza per vincere contro lo strapotere economico:Sandro Gamba prendeva ed andava ai summer camp NBA per vedere gente da portare in Italia.
Anche Treviso fino alla prima meta' degli anni 90 (ricordiamoci Kukoc e Del Negro) faceva cosi.

L'inizio della fine e' stata basket city (Bologna) con un movimento che si riduceva al lumicino e di fatto riduceva il campionato italiano ad una sfida tra Fortitudo e Virtus,facendo cosi perdere interesse e di conseguenza ridimensionamento di franchige storiche (Roma,Milano)...quando anche a Bologna sono finiti i soldi e gente come Cazzola s'e' tolta dal cazzo e' rimasta la fuffa ...solo Siena si salva.

I migliori tecnici itlaiani sono all'estero,il vivaio viene penalizzato dall'NBA ed anche stranieri che potenzialmente potrebbero star da noi per far crescere il movimento,vanno magari in squadre del cazzo russe perche' pagano di piu.

Peccato:erano anni belli quelli in cui l'Olimpia poteva essere considerata una squadra NBA (D'Antoni,Bob McAdoo,Meneghin......)
Domenica ho incrociato una partita del Cantù che schierava 5 americani contemporaneamente. ...


Io ricordo che la prima partita che ho visto in TV fu un Varese-Cantù nell'estate 1975, precampionato, credo...in campo Morse, Yelverton, Meneghin, Marzorati.....che ve lo dico affa'?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 12:06:46
Bob Morse,mica cazzi.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 01 Aprile 2009, 12:11:04
Devo prestarti qualche copia dei Giganti anni '80, così mi sarai eternamente debitore ;D ;D

Olimpia e Lakers at their best.....ma ho paura che me li ritornerai tutti imbrattati ::) >:D
Bob Morse,mica cazzi.
Una sentenza, dall'angolo....ricordo poi nei primi '80 la Carrera Venezia con MAlagoli, Praja Dalipagic (mitra) e Spencer Haywood che fino all'anno prima evoluiva (come avrebbe detto Aldo Giordani , R.I.P.) nei Lakers del primo MAgic....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Aprile 2009, 12:12:36
Finale di coppacampioni 83 tra Cantu' e MIlano......roba da delirio puro a pensarci oggi.

Vabbe',tempi andati con la consapevolezza che oggi un Bob Mc Adoo in Italia non lo rivedremo mai piu.

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 01 Aprile 2009, 12:34:16
fa anche rima
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 01 Aprile 2009, 12:37:56
Finale di coppacampioni 83 tra Cantu' e MIlano......roba da delirio puro a pensarci oggi.

Vabbe',tempi andati con la consapevolezza che oggi un Bob Mc Adoo in Italia non lo rivedremo mai piu.
Ma nemmeno un Jim Brewer.....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 02 Aprile 2009, 12:30:32
Se la stagione finisse oggi gli Spurs giocherebbero contro Portland,i Rockets contro gli Hornets,Denver contro Utah e i Lakers contro Dallas.

Ad Est Cleveland (con il miglior record della lega quindi tutte le belle in casa compresa l'eventuale finale) contro Bulls,Boston Detroit,ORLANDO MIAMI!!!,76ers Atlanta
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 02 Aprile 2009, 12:33:07
Per l'MVP,invece,sfida a 2 tra Wade (29,8 PPT,7,5 ASS) e LBJ (28,3 PPT,7,3 ASS)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Aprile 2009, 12:34:31
LBJ merita per me
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 02 Aprile 2009, 12:41:49
LBJ merita per me

Dipende cosa vuole fare l'NBA.

Se vuole premiare "solo" le performance sul campo allora si,se invece vorra' costruire un'autostrada che porti LBJ via da Cleveland no.

Almeno,cosi dicono le malelingue.

Comunque sono d'accordo,anche se Wade ha fatto  una stagione davvero bella.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 02 Aprile 2009, 12:50:08
Quest'anno ho visto Wade dominare letteralmente gli avversari in svariate occasioni....parlo di dominio offensivo e difensivo....non mi stupirei se l'uomo di NY 2010 fosse lui....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 02 Aprile 2009, 12:59:11
Potrebbe anche essere,ma LBJ mi sembra piu' d'impatto anche a livello d'immagine per il rilancio di New York.

Comunque parliamo di 2 assoluti.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 06 Aprile 2009, 23:14:30
MJ finalmente nella Hall of Fame ! :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 07 Aprile 2009, 12:26:26
Ginobili saltera' tutto il resto della stagione per via della sua caviglia.

I Suns sono praticamente fuori dai Playoff.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 08 Aprile 2009, 07:43:52
Ginobili saltera' tutto il resto della stagione per via della sua caviglia.


Porca puttana.......vedre mo cosa riuscirà ad inventare Gregg...ma la vedo davvero grigia.....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 08 Aprile 2009, 11:24:41
Porca puttana.......vedre mo cosa riuscirà ad inventare Gregg...ma la vedo davvero grigia.....
E' grigissima x gli spurs ora...son curioso di vedere dove arriverà denver ad ovest.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 08 Aprile 2009, 11:27:07
E' grigissima x gli spurs ora...son curioso di vedere dove arriverà denver ad ovest.

In finale per me.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 08 Aprile 2009, 14:49:29
LBJ merita per me

sparo la mia puttanata del giorno:lbj meglio di jordan a mio parere...ma d'altronde per me lo era anche magic.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 08 Aprile 2009, 14:50:18
sparo la mia puttanata del giorno:lbj meglio di jordan a mio parere...ma d'altronde per me lo era anche magic.

Ascolta Marco,davvero da uovo a uovo...basta.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 08 Aprile 2009, 14:55:37
Ascolta Marco,davvero da uovo a uovo...basta.

io continuo a sostenere che mj fosse un talento immenso ma affinato negli anni....personalmen te mi ha sempre piu' divertito e affascinato vedere un play di 2 metri come magic che dava del tu al gioco facendo poesia.
lbj e' immenso....e ha mezzi fisici e tecnici devastanti passa ovunque e decide le partite da solo...quando andra' via da cleveland (magari per i celtics) vedremo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 08 Aprile 2009, 15:00:07
A livello tecnico,di come si muovono le mani,i piedi,di come si difende,di come si faccia diventare grandi anche i compagni,MJ e' di un pianeta che non e' nemmeno definibile.

Che LB abbia piu fisico e potenzialmente possa essere il new sensation del prossimo decennio ci sono pochi cazzi,ma ribadisco che MJ (ma anche Doctor J prima) ha cambiato e rivoluzionato il basket.

Pareri,chiaro,ma se vogliamo parlare di pallacanestro LBJ ne gioca una che e' parente di quella vera e gioca in una lega che pur di "vendersi" in RS non fa praticamente fischiare mai gli arbitri (ad esempio i passi,i passi in partenza,i 3 secondi in pitturata,l'accompagnata...) roba che negli anni 70 ed 80 non accadeva.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 08 Aprile 2009, 15:56:12
LBJ per me non è nei primi 10 di sempre, nè mai lo sarà.
Almeno, se parliamo di Basketball.
Si tratta del fenomeno del decennio, ma il basket ha le sue regole, ed oggi a lui( e non solo a lui) è permesso fregarsene.
D'altra parte oggi lo spettacolo viene prima di tutto, e tutto passa in secondo piano...
...però ricordo che quando un tale Lew Alcindor approcciò la NCAA, fu introdotta (per limitarlo) la regola che impediva di schiacciare.....que sta regola ha prodotto, negli anni successivi, generazioni di centri che sapevano giocare a BASKET, e non solo gigantoni capaci solo di usare il fisico.


Ma io sono vecchio e ragiono da vecchio.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 08 Aprile 2009, 16:24:39
LBJ per me non è nei primi 10 di sempre, nè mai lo sarà.
Almeno, se parliamo di Basketball.
Si tratta del fenomeno del decennio, ma il basket ha le sue regole, ed oggi a lui( e non solo a lui) è permesso fregarsene.
D'altra parte oggi lo spettacolo viene prima di tutto, e tutto passa in secondo piano...
...però ricordo che quando un tale Lew Alcindor approcciò la NCAA, fu introdotta (per limitarlo) la regola che impediva di schiacciare.....que sta regola ha prodotto, negli anni successivi, generazioni di centri che sapevano giocare a BASKET, e non solo gigantoni capaci solo di usare il fisico.


Ma io sono vecchio e ragiono da vecchio.


il tuo ragionamento fila...anche se su lbj non sono d'accordo.
ad esempio io stravedo per nowitzchi.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 08 Aprile 2009, 19:11:28
vi sparo una chicca per intenditori...

mj era solito fare un movimento nell'uno vs uno ovvero toccare con la mano il parquè prima di scattare verso l'avversario... questo movimento gli permetteva di tenere sotto occhio le 3 direzioni principali (i fianche e davanti a se)

inoltre piccola chicca.... sapete il significato di "beef" in NBA
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 08 Aprile 2009, 21:46:31
Negli anni 70', 80' e 90' il livello NBA era superiore secondo me.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 08 Aprile 2009, 21:59:59
Era ANNI LUCE superiore.
L'unico giocatore contemporaneo degno dei GRANDI è Timoteo, per tecnica ed intelligenza.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 08 Aprile 2009, 22:15:26
Chi sarebbe questo Timoteo con l'intero nome ? Non seguo piu l'NBA.

E' piu facile emergere su questi livelli. Dispiace dirlo ma è cosi.

E ci giocano sempre i migliori cestisti del pianeta.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 08 Aprile 2009, 22:18:19
tim ducan
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 08 Aprile 2009, 22:31:08
Danke.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 08 Aprile 2009, 22:31:43
assonanza !
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 08 Aprile 2009, 22:32:30
E mo' ? :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 08 Aprile 2009, 23:43:42
Negli anni 70', 80' e 90' il livello NBA era superiore secondo me.

 +Quote 

a quel tempo se facevi un usa vs resto del mondo gli usa vincevano agevolmente... adesso invece squadre europee sono, non allo stesso livello, ma si sono notevolemente avvicinate.

sarà il fatto che l'nba è diventata anche terra di europei e stranieri (prima i migliori erano comunque cittadini usa) ma è anche vero che il livello dei campionati di basket nel resto d'europa si è alzato notevolmente rispetto agli anni sopracitati
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Aprile 2009, 08:36:50
+Quote 

a quel tempo se facevi un usa vs resto del mondo gli usa vincevano agevolmente... adesso invece squadre europee sono, non allo stesso livello, ma si sono notevolemente avvicinate.

sarà il fatto che l'nba è diventata anche terra di europei e stranieri (prima i migliori erano comunque cittadini usa) ma è anche vero che il livello dei campionati di basket nel resto d'europa si è alzato notevolmente rispetto agli anni sopracitati
Credo dipenda invece dal fatto che in Europa( ma anche in Argentina, per dire) si continua ad insegnare Basket a partire dai fondamentali, perchè fisicamente il materiale umano è quello che è...negli USA il fattore fisico è esasperato, quindi non appena un ragazzo dimostra di avere doti da Superman, fa il gran salto nell'NBA, magari senza passare dal college, anche se non è in grado di crearsi un tiro che non sia la schiacciata, o tira i liberi col 50% ...aggiungiamo che ormai il gioco è spesso basato sugli uno contro uno, al max sui pick-n-roll..ed il quadro è completo.
Oggi i Buffa e Tranquillo di turno si prostrano ai piedi di LBJ se costui fa una tripla doppia, parlandone come di un Dio....Se LBJ è Dio...cosa dire di Oscar Robertson, che dall'alto dei suoi 196 cm, piazzò un astagione intera con una tripla doppia di MEDIA, per la precisione 30,8 punti, 11,4 assist e 12,5 rimbalzi a partita
Siamo seri...LBJ è il perfetto giocatore del nuovo millennio, ma non accostiamolo a Mj, a MAgic....

o a  Larry Bird,che avrebbe e potuto stabilire record assurdi, se non avesse sempre anteposto la squadra alla gloria personale..esempio: in una gara contro i Jazz LArry dopo tre quarti di gioco aveva all’attivo 33 punti, 12 rimbalzi, 10 assists a 9 palle recuperate, ad un solo steal da una fantastica quadrupla doppia e con la partita saldamente in mano ai Celtics...il coach gli chiese se volesse rientrare per completare l'opera, ma lui preferì restare in panchina per evitare infortuni, visto che l'infermeria era in quei giorni strapiena e c'era un'altra partita il giorno dopo.
Quan
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 09 Aprile 2009, 09:11:06


dissento, la quantità di punti, rimbalzi ecc ecc non sono tutto, per me la prima cosa a prescindere dal resto è la visione di gioco.... e jordan aveva una visione di gioco che pochi altri in altri sport (Nessun altro nel basket tant'è che stanno cercando ancora il suo erede) hanno dimostrato... quando giocava ai bulls era capace di avere da solo il pieno controllo della partita... difesa attacco assist, non c'era cosa che non sapesse fare
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 09 Aprile 2009, 09:20:06
Comunque a parte la discussione sollevata da quel cazzaro di marco milanese,stanotte in NBA c'e' stata una bella seratina di partite sopratutto ad Ovest:

Portland vince a SA ed eguaglia il record (50/28) sia di Houston che di SA stessa,Dallas batte Utah va ai PO ed elimina i Suns che intanto vincevano contro New Orleans (!!)

Ottava vittoria consecutiva per Denver che una volta inserito Billups hanno cambiato marcia.

Ad Est un'altro recordo per Cleveland che ne vince 15 in fila in casa facendo 2 strisce di 15 vittorie consecutive nella stessa stagione (nelle ultime 31 in casa 30 vittore ed 1 sconfitta ad opera dei Lakers)

Boston batte di misura i Nets con Rondo gia' in clima PO

Detroit asfalta NY,Orlando batte Memphis,Indiana batte Toronto
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Aprile 2009, 09:22:51
dissento, la quantità di punti, rimbalzi ecc ecc non sono tutto, per me la prima cosa a prescindere dal resto è la visione di gioco.... e jordan aveva una visione di gioco che pochi altri in altri sport (Nessun altro nel basket tant'è che stanno cercando ancora il suo erede) hanno dimostrato... quando giocava ai bulls era capace di avere da solo il pieno controllo della partita... difesa attacco assist, non c'era cosa che non sapesse fare
Senza nulla togliere a Jordan...se mi parli di visione di gioco ineguagliata, per me significa che non hai visto giocare Magic o Larry.....Jordan è stato un marziano, anche a livello atletico....ma il BAsket non l'ha inventato lui...
...fare una stagione in tripla doppia di media, come Robertson, o sfiorarla come MAgic, o realizzare una media in Tripla doppia nei playoffs come Bird non sono bazzecole...
E tieni presente che ai tempi di Robertson l'assit veniva attribuito solo se dopo aver ricevuto il passaggio, il giocatore realizzava senza fare ulteriori passi verso il canestro, quindi con regole più severe rispetto ad oggi.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Aprile 2009, 09:28:22
Comunque a parte la discussione sollevata da quel cazzaro di marco milanese,stanotte in NBA c'e' stata una bella seratina di partite sopratutto ad Ovest:

Portland vince a SA ed eguaglia il record (50/28) sia di Houston che di SA stessa,Dallas batte Utah va ai PO ed elimina i Suns che intanto vincevano contro New Orleans (!!)

Ottava vittoria consecutiva per Denver che una volta inserito Billups hanno cambiato marcia.

Ad Est un'altro recordo per Cleveland che ne vince 15 in fila in casa facendo 2 strisce di 15 vittorie consecutive nella stessa stagione (nelle ultime 31 in casa 30 vittore ed 1 sconfitta ad opera dei Lakers)

Boston batte di misura i Nets con Rondo gia' in clima PO

Detroit asfalta NY,Orlando batte Memphis,Indiana batte Toronto
Gli Spurs hanno inserito la funzione "risparmiamoci per i Playoffs"....ma i Blazers se prendono fiducia saranno una bella gatta da pelare per tutti.
Finalmente si può bollare senza esitazioni Iverson come un grandissimo Perdente...Billups dimostra di essere un altro pianeta, nello sport di squadra.
Confermo che ad Est, per me, in finale ci vanno i Celtics.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 09 Aprile 2009, 09:31:26
...fare una stagione in tripla doppia di media,


a mio parere ti basi troppo sui numeri...

ripeto larry, magic, e il mio 2 mvp (K-A-Jabbar) erano capaci si di cambiare volto ad una partita ma con un ottima squadra dietro...quando i bulls hanno venduto jordan e pippen (di cui l'ultimo un ottimo giocatore ma non di certo un campione assoluto nel suo ruolo) la squadra è crollata... jordan da solo praticamente era capace di valorizzare al massimo le qualità di ogni singolo compagno... mentre larry e magic da quel punto di vista sono al di sotto di qualche spanna da mj...

poi si sa, opinioni...

e aggiungo i sun sono tutto ginobili...con la differenza che ginobili ha anche giornate no in una stagione... jordan ha giocato tutte le partite di 2-3 stagioni praticamente al top...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 09 Aprile 2009, 09:32:59
Mah stanotte la sconfitta e' pesante,non so quanto messa in preventivo.

Comunque sia Denver ha le qualita' per poter vincere la conference ed andare in finale NBA.

Ad Est tutto scritto finale scontata,ma sara' bella da vedere.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Aprile 2009, 09:36:55
a mio parere ti basi troppo sui numeri...

ripeto larry, magic, e il mio 2 mvp (K-A-Jabbar) erano capaci si di cambiare volto ad una partita ma con un ottima squadra dietro...quando i bulls hanno venduto jordan e pippen (di cui l'ultimo un ottimo giocatore ma non di certo un campione assoluto nel suo ruolo) la squadra è crollata... jordan da solo praticamente era capace di valorizzare al massimo le qualità di ogni singolo compagno... mentre larry e magic da quel punto di vista sono al di sotto di qualche spanna da mj...

poi si sa, opinioni...

e aggiungo i sun sono tutto ginobili...con la differenza che ginobili ha anche giornate no in una stagione... jordan ha giocato tutte le partite di 2-3 stagioni praticamente al top...
Ribadisco: le tue opinioni su Magic e Bird e sul loro essere in grado di valorizzare i compagni, mi fanno pensare che li hai visti giocare poco o niente.
E credo anche che tu segua poco il basket attuale se pensi che gli Spurs(non i iSuns) siano tutto Ginobili.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Aprile 2009, 09:40:38
Mah stanotte la sconfitta e' pesante,non so quanto messa in preventivo.

Comunque sia Denver ha le qualita' per poter vincere la conference ed andare in finale NBA.

Ad Est tutto scritto finale scontata,ma sara' bella da vedere.
Guarda il minutaggio di Tim.
Poi è chiaro che la partita non è stat aimpostata per perdere....ma credo si cerchi, ora, di salvaguardare le ginocchia del caraibico...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 09 Aprile 2009, 09:41:54
Guarda il minutaggio di Tim.
Poi è chiaro che la partita non è stat aimpostata per perdere....ma credo si cerchi, ora, di salvaguardare le ginocchia del caraibico...

Per me SA e' spacciata,sara' difficilissimo per tutti vincere in Texas,ma credo non vada oltre le semifinali.

Fosse ad Est sarebbe diverso,ma ad Ovest e' dura se non puoi fare vera turnazione.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Aprile 2009, 09:55:58
Per me SA e' spacciata,sara' difficilissimo per tutti vincere in Texas,ma credo non vada oltre le semifinali.

Fosse ad Est sarebbe diverso,ma ad Ovest e' dura se non puoi fare vera turnazione.
Ah beh....ci vorrebbe un miracolo, un qualcosa di difficilmente ipotizzabile....cre do che nemmeno il buon Gregg stavolta riuscirà a venirne fuori...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 09 Aprile 2009, 13:57:32
Ribadisco: le tue opinioni su Magic e Bird e sul loro essere in grado di valorizzare i compagni, mi fanno pensare che li hai visti giocare poco o niente.
E credo anche che tu segua poco il basket attuale se pensi che gli Spurs(non i iSuns) siano tutto Ginobili.

sulla prima ti sbagli di brutto, ho passato una adolescenza attaccato all'nba vecchio e nuovo... sulla seconda hai ragione, dopo jordan il basket nba ha perso (per me) il suo fascino...unico che trovo capace di fare magie è forse Bryant ma di parecchi liveli sotto MJ... ogni tanto qualche All star game ma niente di più....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Aprile 2009, 14:19:15
sulla prima ti sbagli di brutto, ho passato una adolescenza attaccato all'nba vecchio e nuovo... sulla seconda hai ragione, dopo jordan il basket nba ha perso (per me) il suo fascino...unico che trovo capace di fare magie è forse Bryant ma di parecchi liveli sotto MJ... ogni tanto qualche All star game ma niente di più....
Se hai seguito l'Nba dei primi anni 80 (quando c'erano almeno altri tre squadroni oltre a Lakers e Celtics, altra differenza rispetto ad ora) mi chiedo come tu possa affermare che Bird e Magic avessero minore visione di gioco o capacità di far rendere al meglio i compagni rispetto a Jordan.
Che era comunque un marziano, ripeto.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 09 Aprile 2009, 14:24:14
Secondo me state discutendo del sesso degli angeli:quando arrivi a parlare di gente da HOF vuol dire che stai parlando di marziani,comunqe sia.

Che poi a seconda di dettagli,di epoche diverse magari vissute piu o meno "intensamente",simpatia,impatto mediatico o capacita' varie uno reputi tizio piu forte di caio ci puo' stare,ma non se ne verra' mai fuori sopratutto se si parla di sport di squadra in cui l'individualita' e' abbastanza spiccata.

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 09 Aprile 2009, 14:28:38
cerchiobottista _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 09 Aprile 2009, 14:30:28
cerchiobottista _asd

No,figlio di paragnosta....

Io credo che MJ,DJ,KAJ,Magic siano stati i piu forti all time perche' tutti questi hanno rivoluzionato/cambiato il gioco,ma e' una mia opinione
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Aprile 2009, 14:59:32
No,figlio di paragnosta....

Io credo che MJ,DJ,KAJ,Magic siano stati i piu forti all time perche' tutti questi hanno rivoluzionato/cambiato il gioco,ma e' una mia opinione
Per me ci manca Bird...lo odiavo ai tempi, ma giocatori con la capacità di fare sempre al cosa che serviva, peraltro con mezzi atletici appena sufficienti, al livello Larry, ne ho visti due o tre....
Tra quelli che hanno cambiato il gioco io aggiungerei
Bill Russell
Oscar Robertson
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 09 Aprile 2009, 15:03:33
Bird e' stata la guardia bianca piu forte all time,ma non era ai livelli di queste statue che ho nominato (per me intendiamoci)

Se poi facciamo cosi manca anche Wilt,che discorsi.... _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 09 Aprile 2009, 15:09:23
Bird e' stata la guardia bianca piu forte all time,ma non era ai livelli di queste statue che ho nominato (per me intendiamoci)

Se poi facciamo cosi manca anche Wilt,che discorsi.... _asd

bird per me uno dei primi 5 della storia...poi riempitemi di insulti...ma un po di basket l'ho masticato e giocato anch'io.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 09 Aprile 2009, 15:10:38
bird per me uno dei primi 5 della storia...poi riempitemi di insulti...ma un po di basket l'ho masticato e giocato anch'io.

Nessun insulto,ma questa e' la prova provata che quando arrivi a parlare di certi mostri e' chiaro che un insieme di cose fanno propendere per uno o per l'altro giocatore,quindi e' impossibile dire chi e' meglio di chi.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 09 Aprile 2009, 15:13:09
Nessun insulto,ma questa e' la prova provata che quando arrivi a parlare di certi mostri e' chiaro che un insieme di cose fanno propendere per uno o per l'altro giocatore,quindi e' impossibile dire chi e' meglio di chi.

certo se no parleremmo di marco baldi , spangaro e fausto bargna.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 09 Aprile 2009, 15:13:35
certo se no parleremmo di marco baldi , spangaro e fausto bargna.

Davide Cantarello
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 09 Aprile 2009, 15:14:13
Davide Cantarello

separato alla nascita con attilio lombardo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Aprile 2009, 15:22:36
Bird e' stata la guardia bianca piu forte all time,ma non era ai livelli di queste statue che ho nominato (per me intendiamoci)

Se poi facciamo cosi manca anche Wilt,che discorsi.... _asd
Wilt era Dwight Howard in un mondo di nanetti.
Bird è stata la più forte ala piccola di sempre, se si tratta di vincere le partite piuttosto che di dare spettacolo.

Se dovessi fare un quintetto per vincere un titolo:
Magic e MJ guardie
Bird ala piccola
Tim Duncan ala grande
Kareem centro

Se dovessi fare un quintetto col cuore
Magic e Jordan guardie
Doctor j ala piccola
Tim Duncan ala grande
Kareem centro
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 09 Aprile 2009, 15:24:20
io sono razzista.

bird è piu' forte perchè era bianco. gli altri partivano avvantaggiati.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 09 Aprile 2009, 15:25:57
Magic MJ Guardie
Kareem Centro
DJ Ala Grande
James Worthy Ala Piccola

 _asd

Servirebbero 6 palloni:uno per uno a questi,ed uno alla squadra avversaria... _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 09 Aprile 2009, 15:44:56
john stockton
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 09 Aprile 2009, 21:22:58
Anche Malone non era male. :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Aprile 2009, 21:56:44
The Hick from French Lick
Larry Bird the best ever (http://www.youtube.com/watch?v=ULvo7__wwBU&feature=related#lq-lq2-hq)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Aprile 2009, 22:03:58
Magic MJ Guardie
Kareem Centro
DJ Ala Grande
James Worthy Ala Piccola

 _asd

Servirebbero 6 palloni:uno per uno a questi,ed uno alla squadra avversaria... _asd
Il Doc ala grande nun se po' vede'...... +Nono
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: onedream - 10 Aprile 2009, 00:12:14
comunque sia bei tempi quelli in cui seguivo l'Nba, il sabato sera senza che l'allenatore di atletica lo sapesse me ne andavo nel campetto dietro le superiori con alcuni amici e si organizzavano tornei di squadre... che tempi,ricordo ancora ogni singolo crampo a fine partita dopo l'ennesima schiacciata....pazz o io che mi allenavo lunedi mercoledi venerdi e domenica e il sabato logicamente il mio corpo si ribellava a fare salti tali da riuscire a schiacciare....

unico rimpianto: non esser mai riuscito a schiacciare a 2 mani all'indietro...
molti bei ricordi tra cui un halley hoop da brividi un fade away shoot in una partita da ricordare, e il migliore tra tutti in una partita persa malamente perchè i miei compagni non dimostravano abbastanza voglia di vincere (contro una squadra che per altro giocava in serie d) scatto di rabbia con tutto il campo di corsa cambiando ritmo e scartando tutti e 5 gli avversari in azione solitaria conclusa con un double crouch... e mentre tornavo nella mia area girato a guardare incazzoso gli avversari (che per inciso da quel momento mi hanno piazzato il centro a marcarmi man vs man).... che tempi che son stati...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Aprile 2009, 08:29:20
Il Doc ala grande nun se po' vede'...... +Nono

E' come il Brasile 70:se sei forte giochi pure terzino...eheheheh
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Aprile 2009, 09:08:12
Buone notizie per i Lakers:stanotte e' rientrato Andy Bynum e si sono visti i risultati.

I Lakers battono i Nuggets 116-102 con Gasol che infila 19 rimbalzi piu i 7 di Andy:se consideriamo anche Odom in pitturata i Lakers saranno diffcilmente "marcabili" ed offriranno una rotazione abbastanza convincente.

I Bulls battono Phila in maniera molto convincente e sono ad 1 vittoria dai PO.

Passeggiata di Houston a Sacramento
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Aprile 2009, 10:28:51
Daniel Hackett si e' reso eleggibile al prossimo draft NBA rinunciando all'ultimo anno alla USC.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Aprile 2009, 10:33:33
furbacchione
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Aprile 2009, 10:34:22
L'ultimo anno in NCAA gli avrebbe fatto bene:cosi rischia di tornare in Europa.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Aprile 2009, 10:35:32
hmmm

non seguo molto piu' l NCAA...pero' credo che quest anno ci siano pochi nomi da draft...o no ?

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Aprile 2009, 10:38:10
hmmm

non seguo molto piu' l NCAA...pero' credo che quest anno ci siano pochi nomi da draft...o no ?

vero,pero' lui e' comunque scarsino,se gli va di lusso sara' scelto nell'ultimo giro.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Aprile 2009, 10:39:27
vero,pero' lui e' comunque scarsino,se gli va di lusso sara' scelto nell'ultimo giro.

beh con un anno di contratto ci si stema famiglia , capra e cavoli...poi al limite viene in europa a divertirsi
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Aprile 2009, 10:45:13
beh con un anno di contratto ci si stema famiglia , capra e cavoli...poi al limite viene in europa a divertirsi

Eh,non so mica eh...magari (ripeto se va di lusso) lo prende qualcuno con problemi di SC gli danno il minimo (500,000) per un anno e poi saluti.

Io l'ultimo anno l'avrei fatto:laurea sicura,un'altro anno in California...eheheh eheh
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Aprile 2009, 10:54:13
ma perchè 500mila fanno schifo ? :P
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Aprile 2009, 10:57:10
ma perchè500mila fanno schifo ? :P

Non sistemi famiglia,capra e cavoli..putroppo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 13 Aprile 2009, 09:07:18
Nella notte 2 partite mi sono sembrate importanti per motivi diametralmente opposti:

I Cavs distruggono (e' il caso di dirlo ) i Celtics (107-76 ma il risultato poteva essere pure peggio per Boston) a Cleveland non passa nessuno:questo secondo me  e' un segnale importante.....i Cavs avranno (oramai e' quasi certo) tutte le belle in casa (anche l'eventuale finale NBA)....

Gli Spus vincono (95-92) si a Sacramento (squadraccia) ma vincono di squadra una partita tiratissima ed importantissima per il loro ranking nei PO.

Altre partite:

New Orleans-Dallas 102-92
Miami-New York 122-105
Toronto-Philadelphia 111-104
LA Lakers-Memphis 92-75
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 13 Aprile 2009, 15:04:41
Gli Spus

che schifo
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 14 Aprile 2009, 02:19:17
Grandi CAVS! A parte Chicago, ad est tiferò per loro. Hanno tutto per vincere il titolo quest'anno - soprattutto una squadra più matura "dietro" a Lebron!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 15 Aprile 2009, 11:40:22
Stanotte in NBA prove di PO:le tre partite svolte saranno i primi turni della post season.

Atlanta -Miami 81-79 in una partita gicata a chi si nasconde di piu

Phila Boston 98-100 con prova di grande carattere dei Celtics ancora senza Garnett (in dubbio per la prima parte della post)

Lakers Jazz 125-112 con prova maiuscola di Bynum e Bryant che gioca poco e sta seduto molto.Questa e' sembrata piu partita delle altre con Utah che c'ha provato ma ha trovato Gasol e Bynum in formissima.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 15 Aprile 2009, 12:21:50
Stanotte Blazers-Nuggetts potrebbe cambiare un po' la griglia ad ovest, in pratica è l'unica partita con qualcosa in palio.

Stamattina alle 6.30 su NBA tv ho beccato una gara delle schiacciate della ABA: George Gervin, Artis Gilmore, Larry Kenon, David Thompson e, con la maglietta n° 32 dei New York Nets, nientemeno che Doctor J con chioma Afro e pizzetto.....Chi ha vinto?
Chevvelodicoaffa'????

Cmq facevano tenerezza per i fisici filiformi, confrontati alle spaventose masse muscolari odierne...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 15 Aprile 2009, 12:23:13
Ne ho visto un pezzetto.

Il pallone era piu bello pero'.

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 15 Aprile 2009, 12:41:15
Ne ho visto un pezzetto.

Il pallone era piu bello pero'.

 _asd
Per me erano più belli ed umani anche loro, con quelle andature dinoccolate, quelle divise giuste, non coi calzoncini al ginocchio....ma io sono vecchio.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 15 Aprile 2009, 12:42:20
ma io sono vecchio.

QUOTO

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 15 Aprile 2009, 12:45:29
QUOTO

 _asd
sei scontato, giovane....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 15 Aprile 2009, 12:46:03
giovane....

QUOTO

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 16 Aprile 2009, 08:52:05
Questa la griglia dei playoffs

Lakers-Jazz                                                                       Cavs-Pistons
                      __________                                __________
Rockets-Blazers                                                                 HAwks-Heat
                             _________  Championship _________
Spurs-Mavs                                                                      Magic-76ers
                      __________                                __________                   
Nuggets-Hornets                                                               Celtics-Bulls
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 16 Aprile 2009, 08:56:28
Ad Est finale scontata (ma bellissima)

Ad Ovest piu imbarazzo nel pronostico delle finaliste,ma mi butto:Lakers-Denver
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 16 Aprile 2009, 09:10:02
Ad Est finale scontata (ma bellissima)

Ad Ovest piu imbarazzo nel pronostico delle finaliste,ma mi butto:Lakers-Denver
Mi butto anche io:
Ad Ovest Lakers-Spurs...tutto questo grazie all'insipienza dei Rockets che gettano alle ortiche la possibilità di evitare prima l'incognita Blazers, e poi eventualmente i Lakers... rendendo il lavoro un po' più semplice agli speroni, che in una gara che contava hanno rispolverato un Tim che sfiora il doppio ventello.

Ad Est i CAvs hanno indubbiamente fatto spaventosi progressi di squadra, difendono benissimo ( Brown è un discepolo di Popovich) ed hanno un LBJ da spavento...però i Celtics veri, quelli da Playoffs, non si sono ancora visti, avendo viaggiato a scartamento ridotto per l'assenza di Garnett, e i vari problemini fisici di Rondo.
Se sono in forma tutti, credo che i verdi siano favoriti sull'atlantico....Occhio a Leon Powe, giocatore concreto come pochissimi altri, il suo aiuto dalla panca potrebbe pesare parecchio.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 16 Aprile 2009, 18:54:01
Secondo me la finalissima sarà tra Lakers e Cavs.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 18 Aprile 2009, 12:51:49
X me le due finali di conference saranno: lakers-nuggets e cavs-magic.
Dallas sarà un osso duro x gli spurs privi di ginobili, vedo una serie a gara 7. Se i mavs superano il primo turno potrebbero finire anche in finale di conference.
X i celtics quasi tutto dipenderà dalle condizioni di garnett nel secondo turno ed eventualmente nel terzo.
I cavs avranno i primi due turni molto soft.
Dai che stanotte inizia lo spettacolo!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 18 Aprile 2009, 22:54:58
Celtics battuti in casa dai sorprendenti Bulls dopo un supplementare. Grande Rose (36+11).
Sorprendente il fatto che boston abbia subito 97 punti nei primi 48 minuti, del resto l'assenza di garnett si fa sentire soprattutto in difesa. Sorprendente il fatto in una partita punto a punto non abbia prevalso la squadra di allen e pierce.
Cmq la serie rimane aperta, anche se di fatto ora sono i bulls ad avere il fattore del campo con questa vittoria.

Nel frattempo lebron sta agevolmente battendo i pistons.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 18 Aprile 2009, 23:51:05
Grandi Bulls !  :D
Cleveland vince senza troppi problemi con Detroit 102-84.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 19 Aprile 2009, 09:06:50
Se Garnett non recupera per i Celtics la vedo durissima.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 19 Aprile 2009, 09:59:03
Se Garnett non recupera per i Celtics la vedo durissima.

Pensi che Chicago possa farcela ?
Io non me ne intendo come voi, però forse quei due o tre scambi che han fatto nell'ultima parte di regular season non sono stati poi malaccio... la squadra ha concluso bene la stagione ed ora ha vinto a Boston.  :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 19 Aprile 2009, 14:41:20
Pensi che Chicago possa farcela ?
Io non me ne intendo come voi, però forse quei due o tre scambi che han fatto nell'ultima parte di regular season non sono stati poi malaccio... la squadra ha concluso bene la stagione ed ora ha vinto a Boston.  :)
Nella serie, secondo me, continuano ad essere favoriti i celtics. Ho visto oggi la partita, a boston è mancato totalmente allen e rondo e davis si sono dovuti prendere fin troppe responsabilità sulle spalle. Ora diventa già decisiva gara 2.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 20 Aprile 2009, 09:48:37
Nella notte: nuggets asfaltano gli hornets nel secondo tempo. 8/9 da tre per billups.
Heat che non vanno oltre 7 punti nell'ultimo quarto (mai vista una cosa del genere) e quindi vittoria facile degli Hawks.
Jazz possono poco contro i lakers, che hanno il miglior gioco di squadra dell'intera lega.
Sixers che sorprendono i magic grazie ad una tripla di marshall e ad un jump shot di iguodala nel finale.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 20 Aprile 2009, 11:00:12
Lakers sul velluto:troppo forti per Utah che vincera' 1 partita e stop nella serie.

I Lakers ritrovano Bynum e senza spremere troppo Kobe vincono gia' nel primo tempo.

Ribadisco:per me i Celtics sono una gran squadra,ma senza KG faticano contro chiunque.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 21 Aprile 2009, 15:09:26
I Bulls a momenti andavano sullo 0-2, peccato.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 21 Aprile 2009, 15:13:58
ma meno male _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 21 Aprile 2009, 15:17:36
Hehehehe...  _asd
Vedremo a Chicago comunque... penso che i Bulls se la giocheranno e non me l'aspettavo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 21 Aprile 2009, 23:15:30
Hehehehe...  _asd
Vedremo a Chicago comunque... penso che i Bulls se la giocheranno e non me l'aspettavo.

Peccato davvero! Se non fosse salito in cattedra un certo Ray Allen......
I Celtics non sono i soliti e i Bulls forse han davvero una chance. Game 3 penso sarà decisivo.....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 22 Aprile 2009, 07:42:59
ma meno male _asd

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 22 Aprile 2009, 09:31:47
Nella notte: facile galoppata lakers, i jazz non riescono a difendere x nulla e concedono il 60% dal campo e il 55% da tre. LA ha trovato un'armonia di squadra ke è difficile da scalfire.
Portland trascinata da roy ha la meglio sui rockets. Serie sempre molto aperta.
Direi che la serie di tra cavs e pistons non sia neanche mai aperta. Lebron è difficile da contenere. Ora detroit gioca solo x l'orgoglio di vecchi campioni (assomiglia a qualche squadra di calcio che conosciamo?).
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 22 Aprile 2009, 09:40:15
In realtà i Jazz sono in completa balìa dei Lakers, non hanno un minimo di organizzazione difensiva ed offensiva.
Deron Williams avrebbe la classe ma si prende responsabilità solo a babbo morto.
Lakers che fanno il bello e cattivo tempo nonostante Bynum sia, per me, assolutamente da costruire come giocatore di basket.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 22 Aprile 2009, 10:29:47
Quoto Marco su Bynum ma il suo allenatore (di cui lui e' un fan..  _asd) dice che in prospettiva e' il miglior centro NBA per i prossimi 10 anni e se lo dice LUI buona camicia a tutti... _asd

I Jazz sono una discreta squadra che magari puo' mettere in difficolta' chiunque,ma puo' perdere contro chiunque...Deron difende contro Kobe con troppo "rispetto" non e' aggressivo.....e si piglia poche responsabilita'.

Kirilenko e Boozer troppo soli contro i Lakers (almeno,questi)

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 22 Aprile 2009, 11:05:36
Quoto Marco su Bynum ma il suo allenatore (di cui lui e' un fan..  _asd) dice che in prospettiva e' il miglior centro NBA per i prossimi 10 anni e se lo dice LUI buona camicia a tutti... _asd

I Jazz sono una discreta squadra che magari puo' mettere in difficolta' chiunque,ma puo' perdere contro chiunque...Deron difende contro Kobe con troppo "rispetto" non e' aggressivo.....e si piglia poche responsabilita'.

Kirilenko e Boozer troppo soli contro i Lakers (almeno,questi)
Il suo allenatore è davvero troppo buono.
Il talento non lo puoi creare dal nulla...non lo puoi travasare in un corpo nuovo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 22 Aprile 2009, 19:14:36
Dikembe Mutombo, pivot degli Houston Rockets, ha annunciato il ritiro dall'attivita' agonistica. Una decisione che era nell'aria, a 42 anni, ma che e' maturata repentinamente a causa di un grave infortunio al ginocchio, patito durante la sfida dei playoff contro i Portland Trail Blazers. I medici hanno escluso un suo recupero prima della conclusione dei playoff. Sara' questa, dunque, l'ultima delle sue 18 stagioni da giocatore. Selezionato otto volte per l'All Star Game, Mutombo e' secondo nella classifica delle stoppate di tutti i tempi, avendone realizzate 3289 durante la sua carriera.
gazzetta.it

grande dike, peccato finire così.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 22 Aprile 2009, 20:39:06
42 anni sulla carta...si narra che sia più vicino alla 50ina...me lo ricordo in maglia Georgetown in quella serie di lunghi straordinari che hanno dato lustro a quella maglia caratterizzando gli anni 80 da Pat Ewing, a Dikembe, a Zo Mourning.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 22 Aprile 2009, 20:40:18
...me lo ricordo in maglia Georgetown i

quando compravo le riviste di basket ::)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 22 Aprile 2009, 20:46:42
quando compravo le riviste di basket ::)
Il mio primo Superbasket acquistato conteneva un servizio su Dominique Wilkins che faceva il fenomeno a Georgia, ed uno sulle  final four 1982 con protagonisti Louisville dei fratelli McCray, Goorgetown del rookie Ewing, Houston con Drexler e Hakeem ai primi passi, e la vincenteNorth Carolina di Worthy (MVP) Sam Perkins e....un rooki edi nome Michael Jeffrey Jordan ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 23 Aprile 2009, 09:37:52
Nella notte: vittoria abbastanza sorprendente nel risultato x gli heat ad atlanta. Bene wade con 33 pt e 6/10 da tre.
Hornets può poco contro i Nuggets, serie complicata x NO: paul non può risolvere tutto e billups è un learder come pochi.
Orlando fa valere il fattore campo su Phila.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 24 Aprile 2009, 08:52:33
I Celtics vincono a Chicago: sembrano aver preso le misure ai Bulls. Rondo ancora dominante. Ora si fa difficile  x i Chicago, che devono vincere in casa e ancora a boston se vogliono aggiudicarsi la serie.
Vittoria netta di Dallas sugli Spurs: partita a senso unico, si direbbe nel calcio. Quel che è peggio x gli spurs è che sostanzialmente il quintetto base di Dallas ha sprecato poche energie, avendo tutti giocato meno di 30 min (a parte barea).
Utah vince in casa, canestro decisivo a 2.2 sec di Deron Williams. Bryant sbaglia la difficile tripla che avrebbe ribaltato il risultato.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 24 Aprile 2009, 11:47:10
 :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 24 Aprile 2009, 12:28:35
_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 24 Aprile 2009, 12:41:41
_asd

 :D ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 24 Aprile 2009, 14:47:36
E' andata ferrarista.....non illudiamoci! :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 26 Aprile 2009, 14:05:17
Nella notte:
I Mavs si portano 3-1 sugli Spurs, direi che la serie è chiusa. Non possono bastare i 43 di parker.
Gli Heat si portanto avanti 2-1 con Atlanta.
Lakers ke vincono con un secondo quarto da 40 punti. Bryant ha fatto la voce grossa con 38. Ora si ritorna x gara 5 a LA, dove si chiuderà la serie.
NO riesce ad avere la meglio di Denver con molta fatica.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 26 Aprile 2009, 22:37:00
121-118, 2-2 Bulls !!!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 26 Aprile 2009, 23:12:29
Dopo DOPPIO overtime!!

23 punti e 11 rimbalzi per Derrick Rose. Importantissimo è stato il 3-pointer di Gordon alla fine del primo supplementare.

Chissà magari questa va a gara 7..... :D

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 27 Aprile 2009, 08:46:27
Facile di vittoria dei Cavs e 4-0 nella serie. Ora x Detroit si aprirà una nuova era: wallace ed iverson son free agent e quindi i pistons avranno molto spazio salariale x firmare giocatori liberi.
Ora cleveland avrà un bel po' di riposo visto che miami e atlanta sono sul 2-1.

Magic pareggiano la serie con una tripla a 0.8 sec dalla fine di Turkoglu.

Houston mettono una seria ipoteca sul passaggio del turno portandosi sul 3-1. Non basta un Roy da 31 punti.

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 28 Aprile 2009, 09:41:24
Salutiamo i Jazz troppo deboli per questi Lakers :ho visto la partita fino alla fine del 3/4 e devo dire che (a tratti) s'e' visto pure un po di ST.

Denver umilia NO (3-1)

Gli Hawks vincono a Miami e si portano sul 2-2

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 28 Aprile 2009, 09:44:40
Salutiamo i Jazz troppo deboli per questi Lakers :ho visto la partita fino alla fine del 3/4 e devo dire che (a tratti) s'e' visto pure un po di ST.

Denver umilia NO (3-1)

Gli Hawks vincono a Miami e si portano sul 2-2


+Si
Come prevedibile i Lakers accedono al secondo turno. Ora aspetta che i rockets si sbarazzino di Portland. I jazz sono stato un avversario troppo molle x LA, anke a causa dell'infortunio occorso ad Okur.

Nuggets Hornets 121-63, il risultato parla da solo.

Atlanta pareggia la serie con gli Heat, l'equilibrio continuerà credo fino a gara 7.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 29 Aprile 2009, 08:21:10
Spurs eliminati da Dallas (senza Ginobili e' una squadra che perde tantissimo).I Mavs se la vedranno con Denver che deve formalizzare l'eliminazione di NO.

Portland con una partita d'orgoglio batte Houston (ma Houston conduce sempre per 3-2)

Ad Est piu equilibrio:Boston va sul 3-2 contro i Bulls grandissimi Rondo e Pearce.

Orlando batte Phlia e va sul 3-2



Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 29 Aprile 2009, 08:40:25
Soprattutto Pierce.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 29 Aprile 2009, 08:42:55
Pearce.

Pierce.


giocavamo in 6 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 29 Aprile 2009, 08:54:40
Pierce spaventoso e decisivio più di tutti. Bella series, tirata ed incerta nonostante i Celtics siano (sulla carta) decisamente superiori.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 29 Aprile 2009, 09:07:34
senza garnett è un altra storia
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 29 Aprile 2009, 09:11:58
Rondo sta disputando dei playoffs da spavento.
Soprattutto ha una personalità da leader  impressionante, che sta venend fuori quando l'uomo più carismatico è costretto alla tribuna.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 29 Aprile 2009, 09:57:11
Non l'ho vista, ma che tristezza... ancora una volta i Bulls se la sono giocata alla grande anche sul loro campo... poteva scapparci il 2-3...  :'(
Ora mi auguro che vincano a Chicago... e poi in un eventuale game 7 potrà succedere di tutto.

Forza Bulls.  :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 29 Aprile 2009, 10:00:48
+Si +Si
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 29 Aprile 2009, 10:08:13
 >:(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 29 Aprile 2009, 10:08:38
Pierce spaventoso e decisivio più di tutti. Bella series, tirata ed incerta nonostante i Celtics siano (sulla carta) decisamente superiori.


Credo di sì però che peccato per Chicago, persa questa volta solo di 2 punti 'sta partita.Io,tra le due formazioni, tifo decisamente per i Bulls e chissà non ci scappi il sorpresone.Intato una BELLISSIMA notizia è già arrivata alle mie orecchie ed ai miei occhi Cris.........i Mavs hanno "fanculizzato" definitivamente le odiate merde di S.Antonio per 4 ad 1 !Ora se uscissero anche i verderame di Boston i miei playoffs virerebbero nella miglior direzione.Senza loro tra le palle, qualsiasi team mi starebbe bene con l'Anello in tasca.

Ovviemente Cris, for me: Go Lakers, Go ! ;) Ma anche vedere King James volare, volare,volare non mi dispiacerebbe affatto.

Buongiorno Cris ! :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 29 Aprile 2009, 21:53:29
Ciao amico. E' un piacere leggerti qua dentro.  O0
Dici bene - peccato per i Bulls che hanno lotatto fino in fondo e son sempre stati in gara. In un eventuale gara 7 chissà..... Però prima devono arrivarci.

GODOOOO San Antonio a casinaaaaaaaaaa. I Mavs non mi fan né caldo né freddo dunque va bene. Ad ovest non avendo i Suns in gara, dico Lakers (dovendo scegliere...). Ovviamente BULLS ad est e in alternativa (ma più una simpatia) i Cavs. We'll see.

Buonasera a te Fabio (il buongiorno me lo son perso stamani).  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 29 Aprile 2009, 21:54:44
Non l'ho vista, ma che tristezza... ancora una volta i Bulls se la sono giocata alla grande anche sul loro campo... poteva scapparci il 2-3...  :'(
Ora mi auguro che vincano a Chicago... e poi in un eventuale game 7 potrà succedere di tutto.

Forza Bulls.  :))

Speriamo amico, speriamo. Gordon e Rose li ho visti davvero benone fin qua.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 30 Aprile 2009, 09:47:43
Denver asfalta ancora No e passa il turno.

Billups e' un grandissimo,ha dato una svolta a tutta la squadra,adesso tutti guardano lui come "faro":grandissimo anche come difensore,Kobe nella ipotetica finale non avra' assolutamente vita facile,anzi.

Atlanta batte Miami in un brutta partita (troppi contatti al limite) ma va sul 3-2 ed adsso per MIami si fa dura.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 30 Aprile 2009, 10:01:20
Billups ha letteralmente polverizzato l'immagine di Allen Iverson......
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 30 Aprile 2009, 10:06:00
Davvero guarda:lo reputavo uno dei migliori in assoluto gia' nei Pistons,ma pensavo che avesse imboccato la fase calante della carriera.

Invece l'ho visto non bene,benissimo:un vero condottiero,grande in difesa,con quel tiro da fuori che e' sempre pronto,gira la palla benissimo...insomma sembra quello del premo MVP Finals del 2004.

Ottima trade di Denver che forse ha trovato in lui l'ultimo tassello.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 30 Aprile 2009, 10:10:19
Davvero guarda:lo reputavo uno dei migliori in assoluto gia' nei Pistons,ma pensavo che avesse imboccato la fase calante della carriera.

Invece l'ho visto non bene,benissimo:un vero condottiero,grande in difesa,con quel tiro da fuori che e' sempre pronto,gira la palla benissimo...insomma sembra quello del premo MVP Finals del 2004.

Ottima trade di Denver che forse ha trovato in lui l'ultimo tassello.
Beh, Denver ha colmato un vuoto di personalità, ha trovato l'uomo squadra, che allegerisce la pressione su Melo(ch ecome talento è un top five).
Poi Billups è uno che sa come si vince...
Anche sotto le plance paiono ben messi, con Nenè ed Andersen...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 30 Aprile 2009, 10:14:34
Sotto simo meglio noi (per me): Gasol,Bynum ( _asd) e Odom mi fanno stare tranquillo...inoltr e Odom-Anthony sara' un bel duello.

In compenso loro hanno trovato anche chi riesce a difendere davvero su Kobe:inutile dire che Bryant lo soffre,non ci sono cazzi.

Insomma.se non ci fosse LBJ questa per me sarebbe la vera finale (giocata cioe' fra 2 squadre e non fra una squadra ed uno solo piu altri 4)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 01 Maggio 2009, 11:22:43
Speriamo amico, speriamo. Gordon e Rose li ho visti davvero benone fin qua.



Hai visto che grandi i Bulls caro Cris  :)? 128 a127 se non erro dopo 3° overtime ! Mi stanno facendo letteralmente impazzire.......anc he se poi in casa dei verderame finirà 4 a 3 per loro però gli stanno facendo sputare sangue.

Hai notato cosa ha fatto quel coglione di Rondo >:( ? Degno del peggior Bowen >:( dei fanculizzati Spurs.

W Chicago, bravissmi ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 01 Maggio 2009, 12:20:55
GOOOO BULLS !  :D :D :D
Pazzesco... mi sono registrato la partita e l'ho vista stamattina... eravamo sul +10 o +11... ma nel quarto periodo abbiamo buttato via tutto il vantaggio andando addirittura sotto di qualche punto...
A quel punto ero certo che fosse finita, ho estratto il DVD dal lettore e quasi lo stavo per buttare via...  :D
Mio fratello va su nba.com e mi fa "oh, ma guarda che avete vinto !"...  :D _asd

Pazzesco... non me lo sarei mai aspettato... tre overtime...  :o
Partita leggendaria...
Ora finirà come finirà... ma ce la giocheremo.  O0
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 03 Maggio 2009, 10:49:50
è finita la corrida

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 03 Maggio 2009, 12:15:32
Tristezza... ma d'altra parte me l'aspettavo, si giocava a Boston.
Complimenti comunque ai Bulls per essere arrivati alla grande fino a gara 7.
L'anno prossimo, chissà, potrebbero migliorare ulteriormente.  O0
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 05 Maggio 2009, 08:53:08
LBJ vince uno dei piu meritati titoli di MVP della storia.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 05 Maggio 2009, 08:54:43
Cominciano col botto le semifinali:

I Lakers perdono in casa contro Houston,Boston perde in casa contro Orlando.

Denver rispetta il pronostico e batte Dallas
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 05 Maggio 2009, 08:59:58
Celtics e Lakers partono ad handicap.
Dovranno faticare ed alla fine non è detto che passino entrambe.
Senza Garnett e Powe i Celtics sono condannati ad un superlavoro che nella migliore delle ipotesi li porterà stracotti sul piatto di LBJ.
C'è da dire che stanotte Allen s'è preso l'abituale partita di ferie....capita in ogni serie...

I Lakers invece hanno poche scuse: hanno il roster al completo eppure le hanno beccat esenza mai dare l'impressione di poter rovesciare la partita.
Houston difende alla grandissima ed è una squadra ben assortita e di grandi agonisti come Battier e Artest....se Yao tiene fisicamente.....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 06 Maggio 2009, 08:52:23
Cleveland asfalta Atlanta e Denver ribatte Dallas
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 06 Maggio 2009, 09:05:55
CAvs e Nuggets arriveranno in semifinale in carrozza.
Celtics e Lakers, se ci arriveranno, lo faranno sudando sangue.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 07 Maggio 2009, 10:00:23
Al tempo Marco,al tempo ti rispondo al pvt.... _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 10 Maggio 2009, 01:46:51
Tristezza... ma d'altra parte me l'aspettavo, si giocava a Boston.
Complimenti comunque ai Bulls per essere arrivati alla grande fino a gara 7.
L'anno prossimo, chissà, potrebbero migliorare ulteriormente.  O0

Abbiamo davvero disputato un'ottima series - peccato certo. C'è un bel gap da colmare prima di tornare a certi livelli....però non sono più i Bulls perdenti (ampiamente sotto .500) di alcune stagioni fa! E questo è già un bel passo avanti.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 10 Maggio 2009, 10:00:06
Sia Denver che Cleveland sono ora sul 3-0 nelle rispettive series.

Il 106-105 dei Nuggets è stata una vera invenzione di un certo Anthony che con un 3-pointer ha ribaltato la gara negli ultimissimi secondi. Cleveland ha dominato invece anche ad Atlanta.
Gli Hawks non hanno nemmeno raggiunto 20 punti in 3 dei 4 quarters!! King James ha fatto il solito partitone.
Dallas-Denver è stata equilibrata per l'intera durata. Peccato per i Mavs che potevano rendere la series più interessante.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Maggio 2009, 10:10:36
è morto chuck daly
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Maggio 2009, 10:15:21
è morto chuck daly

L'allenatore del dream team
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 10 Maggio 2009, 10:55:36
RIP, mitico grande Chuck.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 11 Maggio 2009, 00:14:22
PiÙ che la Juventus, stasera ho optato per la MLB prima e per la NBA dopo.

Bella reazione di Houston che paradossalmente SENZA Ming dominano la gara coi Lakers vincendo 99-87 e portandosi sull'2-2!! Lakers scarichi e Rockets a tratti avanti anche di 25-30 punti. Credo però che Kobe & Co la spunteranno alla fine. Non credevo i Lakers perdessero entrambe le gare in trasferta.
OTTIMA la prova di Gasol nei Lakers, mentre per Houston ha brillato soprattutto Brooks (34 punti).
Bryant (appena 15 punti) è stato come dicono gli americani un no-factor.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 11 Maggio 2009, 11:23:45
PiÙ che la Juventus, stasera ho optato per la MLB prima e per la NBA dopo.

Bella reazione di Houston che paradossalmente SENZA Ming dominano la gara coi Lakers vincendo 99-87 e portandosi sull'2-2!! Lakers scarichi e Rockets a tratti avanti anche di 25-30 punti. Credo però che Kobe & Co la spunteranno alla fine. Non credevo i Lakers perdessero entrambe le gare in trasferta.
OTTIMA la prova di Gasol nei Lakers, mentre per Houston ha brillato soprattutto Brooks (34 punti).
Bryant (appena 15 punti) è stato come dicono gli americani un no-factor.



Spero si tratti soprattutto di un calo di concentrazione.Fors e i Lakers credevano di fare un sol boccone di Houston privata di Yao.Ad un certo punto del match i padroni di casa conducevano di 27 punti !ALLUCINANTE !

I Gialloviola mi stanno facendo incazzare parecchio ed ammesso, a questo punto, che superino i biancorossi non credo che ce la facciano a fronteggiare i Nuggets.

Comunque, se Boston uscisse con Orlando oppure con i Cavs io i miei playoffs li avrei vinti ugualmente.

Dopo le merde di S.Antonio, aspetto con ansia la fanculizzazione dei verdi fiorellini.........

MITICO Kobe o King James, Big Shot Chauncey oppure Superman Howard.Mi stanno tutti bene questi con l'Anello in tasca.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 11 Maggio 2009, 12:07:14
Boston ringrazi ancora una volta un certo Pierce! Peccato, confidavo nel 3-1 dei Magic e del resto ci sono andati vicinissimi. La series resta comunque incerta e per Orlando nulla è perduto, nonostante questa sconfitta per appena un solo punticino che psicolgicamente li butta giù e non poco credo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 12 Maggio 2009, 08:23:49
Big Dirk risponde ad Anthony con 44 punti (41 per il primo) e Dallas si SALVA con un 119-117! Series sul 3-1 per Denver, che penso chiuderà in casa con game 5.

Cleveland liquida ancora una volta Atlanta per il 4-0 finale. 84-74 con una buonissima prova di James che sfiora il triple-double.  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 13 Maggio 2009, 09:09:28
Asfaltati i Rockets (+40):serie sul 3-2 adesso a Houston
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 13 Maggio 2009, 09:30:47
Boston batte di nuovo Orlando, di misura 92-88. 3-2 Celtics.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 13 Maggio 2009, 09:54:08
Asfaltati i Rockets (+40):serie sul 3-2 adesso a Houston
Il miracolo Houston l'ha fatto in gara 4.
L.A. può chiudere, anzi DEVE chiudere in gara6, altrimenti  rischia di diventare una lotteria.
Idem Boston
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 13 Maggio 2009, 10:05:45
Gara 7 e' sempre una lotteria a prescindere chi la giochi.

Mi pare che Artest cominci a sentire il peso della marcatura su Kobe.

A noi continua a mancare il tiro da 3:a prescindere da Houston (che non e' morta) mi preoccupa cio' in vista di Denver.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 13 Maggio 2009, 10:10:28
non pensavo che LA e BOS incontrassero cosi tante difficoltà
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 13 Maggio 2009, 10:12:01
A noi continua a mancare il tiro da 3:a prescindere da Houston (che non e' morta) mi preoccupa cio' in vista di Denver.

se va avanti cosi  anche BOS contro LBJ, rischia assai....ma di garnett si sa nulla ?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 13 Maggio 2009, 10:37:48
ma di garnett si sa nulla ?

Ha gia' finito la stagione.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 13 Maggio 2009, 10:44:28
Ha gia' finito la stagione.

azzo

ero rimasto che poteva rientrare nei playoffs

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 13 Maggio 2009, 10:49:03
(http://lostangelesblog.files.wordpress.com/2009/04/garnett-lakers.jpg)

Un sogno rimasto tale,purtroppo per noi.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 14 Maggio 2009, 08:50:24
Denver si accomoda in finale e si mette davanti al televisore.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 15 Maggio 2009, 08:05:40
E si va a GAME 7 in entrambi i casi!!


Orlando batte Boston 83-75 grazie ad un grandioso ultimo quarter (22-13). Series 3-3.

Houston travolge Los Angeles 95-80 nonostante i 32 punti di Kobe. Anche qua series 3-3.


Le due "finali" (game 7) si giocheranno domenica 17-05.


Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 17 Maggio 2009, 13:18:36
Mio pronostico x questa sera: vittoria x le due squadre che giocano in casa, lakers di una decina di punti e boston vince negli ultimi cinque minuti.
X me a orlando manca ancora qualcosa per vincere una gara 7 di questo livello, boston ha giocatori che hanno un'esperienza maggiore nel gestire questo tipo di partite.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 17 Maggio 2009, 22:31:05
Dominio Lakers per ora avanti di ben 17 punti con ancora 3 minuti da giocare nella seconda frazione. Houston annicchilita.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 17 Maggio 2009, 23:08:02
63-39 per L.A. con 5 1/2 mezzo da giocare nel terzo quarter. Mi sa che questa è andata.  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 17 Maggio 2009, 23:24:30
69-50 Lakers dopo 3 quarters.
Denver può prepararsi.  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 18 Maggio 2009, 08:06:09
Lakers travolgono Houston 89-70, con questi ultimi mai in partita.

ORLANDOOOOO travolge Boston 101-82. Bye bye Celtics grazie ad una buonissima prova di H. Turkoglu con 25 punti, 5 rebounds e 12 assists e una buona prestazione del collettivo. Ben 13 3-pointers da parte dei Magic!! 
A parte Allen, poca cosa i Celtics che vanno meritatamente a casina. E forse Dwight Howard non aveva tutti i torti.....  ::)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 18 Maggio 2009, 09:08:49
Denver-Los Angeles una bellissima finale,con i Lakers che pageranno carissimo a livello fisico la maratona contro Houston,a mio avviso.Inoltre Kobe ha sempre sofferto Billups in marcatura:chi vivra' vedra',anche se francamente pensavo che i Lakers arrivassero meglio in finale.
Dall'altra parte senza Garnett non vai da nessuna parte anche se Boston ha venduto cara la pelle:per me Cleveland passeggera'contro i Magic,nonostante un Howard cresciuto in maniera esponenziale rispetto all'anno scorso.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 18 Maggio 2009, 10:44:34
E hanno perso Ming presto. Chissà con lui magari avrebbero opposto maggior resistenza in game 7. L.A però va detto è più forte.
Denver - Lakers è tutta da vedere, ma la maggiore esperienza di Kobe & Co. si farà sentire.

Per quanto riguarda Cleveland, penso faticherà ma alla fine avrà la meglio in 6 gare.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 18 Maggio 2009, 10:51:38
E hanno perso Ming presto.

Verissimo,m'ero dimenticato questo "piccolissimo" particolare.

Denver - Lakers è tutta da vedere, ma la maggiore esperienza di Kobe & Co. si farà sentire.

Anche qui d'accordo,ma Los Angeles deve cambiar pelle:giocare bene una partita e poi farsi asfaltare nell'altra e' troppo pericoloso contro Denver.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 18 Maggio 2009, 11:21:05
In game 4 e game 6 Houston ha giocato molto bene c'è da dire.
I Nuggets avranno goduto di alcuni giorni di riposo in più - il che può essere un'arma a doppio taglio. O sei fresco e ASFALTI l'avversario in game 1 oppure entri in campo scarico e senza il ritmo giusto, causa la lunga sosta forzata. In questo caso temo più la seconda ipotesi, specie considerano l'esperienza e la forza dei Lakers.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 20 Maggio 2009, 08:22:55
In game 1 i Lakers hanno la meglio sui Nuggets - 105-103!!

Anthony e Bryant praticamente identici:

DEN: C. Anthony 39 punti, 6 rebounds, 4 assists
LAL: K. Bryant 40 punti, 6 rebounds, 4 assists

Sta series promette scintille fin da game 1! :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: alcor72 - 20 Maggio 2009, 12:09:43
Molto molto equilibrata questa sfida...

Vediamo nella eastern se le previsioni di un predominio di Cleveland siano poi azzeccate....se così fosse credo che possano essere loro alla fine a spuntarla.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 20 Maggio 2009, 12:48:04
Amico Alcor torna a fare due considerazioni anche nella NFL!! :D ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 21 Maggio 2009, 08:50:35
Cleveland perde la prima finale in casa contro Orlando all'ultimo tiro

Non bastano 49 punti di LBJ.Orlando comunque piu squadra ed,a mio avviso,merita la vittoria.

Cleveland Cavaliers-Orlando Magic 106-107
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 21 Maggio 2009, 09:16:07
Schiacciante il dominio dei Magic nella seconda HALF - 59-43.  Nella prima invece era stato dominio Cavs con ben 63 punti! Howard oltre ai 30 punticini si è cuccato anche 13 rebounds.  :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 22 Maggio 2009, 07:58:08
Denver pareggia i conti vincendo 106-103 a L.A. Series tied 1-1.

Kobe ed Anthony continuano ad andare a "braccetto":

C. Anthony 34 punti, 9 rebounds, 4 assists
K. Bryant 32 punti, 5 rebound, 3 assists
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: LoneTramp - 23 Maggio 2009, 06:36:10
 :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 23 Maggio 2009, 08:20:20
Incredibile KING JAMES! Sotto 95-93 e con la sirena ormai vicinissima mette a segno un 3-pointer di altri tempi! Cleveland batte Orlando 96-95 e la series va sull'1-1.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 23 Maggio 2009, 10:46:09
Incredibile KING JAMES! Sotto 95-93 e con la sirena ormai vicinissima mette a segno un 3-pointer di altri tempi! Cleveland batte Orlando 96-95 e la series va sull'1-1.

Vista la tripla stamattina su Sky... incredibile !
Certo che però questi Orlando, zitti zitti... a momenti andavano 0-2 eh...  :o
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 24 Maggio 2009, 08:42:09
I Lakers vincono a Denver 103 97 con un quarto periodo (32 18) pressoche' perfetto e con il Mamba a quota 41.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 24 Maggio 2009, 22:25:30
Massima concentrazione per vincere anche la prox a Denver così poi in casa si chiuderanno i conti.E' il minimo da concedere a noi tifosi Gialloviola visti i grossi patemi d'animo (sinceramente inaspettati considerando la prematura uscita dai giochi di Yao Ming) sopportati con Houston.

 Però so benissmo che non sarà affatto facile,anzi........:ho paura di Denver, ancora molta.

Forza Lakers, ad ogni modo, e vai così MITICO KOBE ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 25 Maggio 2009, 01:19:42
Vista la tripla stamattina su Sky... incredibile !
Certo che però questi Orlando, zitti zitti... a momenti andavano 0-2 eh...  :o

Stanotte secondo me si gioca una bella fetta per il passaggio alle NBA FINALS tra le due.....chi vince avrebbe un discreto vantaggio psicologico seppur la series sia tutt'altro che decisa!
Incredibile il 3-pointer di James!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 25 Maggio 2009, 01:25:35
Massima concentrazione per vincere anche la prox a Denver così poi in casa si chiuderanno i conti.E' il minimo da concedere a noi tifosi Gialloviola visti i grossi patemi d'animo (sinceramente inaspettati considerando la prematura uscita dai giochi di Yao Ming) sopportati con Houston.

 Però so benissmo che non sarà affatto facile,anzi........:ho paura di Denver, ancora molta.

Forza Lakers, ad ogni modo, e vai così MITICO KOBE ! ;)

Anche se non tifo Lakers, posso solo dire Kobe grande LEADER come sempre!! :)) I compagni lo ascoltano, lo seguono, lui c'è quando conta soprattutto. Un MITO.
Ottima prova dei Lakers, mentre Anthony ha giocato sotto il suo standard abituale. Buona la gara di Billups per Denver e quella di Gasol nei Lakers. Entrambe le squadre però non hanno brillato nella percentuale dei tiri (FG%), coi Lakers abbastanza giù dalla FT line (FT%).
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 25 Maggio 2009, 09:01:01
Orlandooooooo batte Cleveland netto 99-89 e si porta sul 2-1 nella series mantendendo dalla propria il fattore campo. King James autore di 41 punti, ma i Magic son stati come spesso in passato più squadra.

CLE: L. James 41 punti, 7 rebounds, 9 assists
ORL: D. Howard 24 punti, 9 rebounds, 2 assists
 
A parte C.Lee con 9 punti, tutti gli altri titolari dei Nuggets han finito la partita in doppia cifra. Ottimo Pietrus dalla panca, con 16 punti.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 25 Maggio 2009, 11:02:30
E la prossima è ancora @ Orlando... i Cavs sono con le spalle al muro.  +Si
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 25 Maggio 2009, 11:17:33
Exactly dude! ;) Se sarà 3-1 penso Orlando chiuderà tranquillamente in game 5 o in game 6. Finora i Magic si sono dimostrati più squadra. Anche in serate dove Howard non fa il partitone, riescono ad amministrare il tutto con un'ottima prestazione del TEAM.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 25 Maggio 2009, 11:29:54
 O0

Comunque sia non me l'aspettavo... davvero niente male questi Magic.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 25 Maggio 2009, 11:58:47
I secondi violini dei Cavs stanno steccando paurosamente, Mo Williams in testa.
Al contrario i MAgic sono più compatti e a parte la strapotenza di Howard, nei momenti decisivi si affidano a quel mezzo genio di Turkoglu.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 25 Maggio 2009, 12:02:43
O0

Comunque sia non me l'aspettavo... davvero niente male questi Magic.  ;)

Sì infatti Cleveland era data da molti come leggermente favorita. Però i Magic son marciati alla grande sui Boston Celtics, oltre ad aver avuto un ottimo record nella regular season (terzi in assoluto ad Est) dove avevamo capito già molte cose.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 26 Maggio 2009, 08:26:57
Denver batte Los Angeles 120-101 e la series torna in perfetto equilibrio sul 2-2.

Kobe con 34 punti, 7 rebounds, 5 assists ha sicuramente fatto il suo dovere.
Per Denver si è visto un buon Billups con 24 punti, 3 rebounds e 3 assists. TUTTO lo starting lineup di Denver è finito in doppia cifra mentre nei Lakers solo Bynum e Gasol oltre a Kobe.
Denver però ha vinto la gara sotto canestro, al RIMBALZO con un dominio netto di 58 a 40! Addirittura 20 contro 9 rimbalzi in attacco!
È ancora tutta da vedere, ma coi Lakers che hanno di nuovo il fattore campo dalla loro avendone vinta una a Denver.
 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 26 Maggio 2009, 12:44:50
PORCACCIA ZOZZA LADRA MAIALA BASTARDA E..... +Censored  >:(! Questi cazzo di Lakers mi stanno facendo perdere la pazienza...... >:(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 26 Maggio 2009, 12:49:13
Non abbiamo giocato con il coltello fra i denti,detto proprio papele papele,quasi a voler far pesare di piu il fattore campo e quasi a voler risparmiare energie (solo Kobe esula da questo discorso)

Non so se e' un ragionamento giusto o sbagliato,ma ai playoff e' cosi:non puoi vincerle tutte,devi amministrarti fisicamente anche tenendo conto che si arriva da 7 partite tirate contro Huston.

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 26 Maggio 2009, 12:57:43
Mi ripeto - alla fine la maggiore esperienza dei Lakers avrà la meglio.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 27 Maggio 2009, 08:27:29
Vittoria di Orlandoooooo per 116-114 (in OT) nella notte e 3-1 Magic.

Non è bastato un grande James (44 punti, 12 rebounds e 7 assists)

Ottima prova anche di Howard con 27 punti, 14 rebounds e 4 assists.

Questa volta il 3-pointer di James non è caduto mentre Howard è stato autore di ben 10 punti in overtime!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 27 Maggio 2009, 20:32:04
Sono proprio contento della vittoria di orlando: hanno sviluppato un gioco di squadra unico, in certe azioni fanno girare la palla in maniera spettacolare, trovando di solito il tiratore libero sul perimetro.
Lebron è spesso lasciato da solo in fase offensiva, ma non può sempre risolvere 1 contro 5; per altro pietrus lo sta marcando al limite dell'umano possibile.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 27 Maggio 2009, 23:02:10
Auguro ad Orlandooooo di vincere il titolo. Solo per il fatto di aver eliminato Boston lo meritano. E poi certo sono più SQUADRA dei Cavs.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 28 Maggio 2009, 08:23:59
Lakers avanti 3-2 nella series dopo la vittoria di ieri per 103-94. Questa volta è stato decisivo Odom nei minuti finali. A Denver non sono bastati 31 punti di Anthony. Gara equilibratissima con i primi 3 quarters finiti in parità. Poi il 27-18 dei Lakers nell'ultimo ha deciso.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 28 Maggio 2009, 08:40:06
Auguro ad Orlandooooo di vincere il titolo. Solo per il fatto di aver eliminato Boston lo meritano. E poi certo sono più SQUADRA dei Cavs.

Azz..ma sono l'unico a tifare celtics?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Maggio 2009, 08:43:31
Azz..ma sono l'unico a tifare celtics?

no, non sei...

si vede che a qualcuno gli brucia il culetto dopo l anno scorso _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 28 Maggio 2009, 08:52:45
no, non sei...

si vede che a qualcuno gli brucia il culetto dopo l anno scorso _asd
ù

va beh...si rifaranno sicuramente quest'anno....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Maggio 2009, 08:55:29
ah beh il titolo secondo me, lo possono perdere solo loro
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 28 Maggio 2009, 08:56:47
no, non sei...

si vede che a qualcuno gli brucia il culetto dopo l anno scorso _asd

Ma brutto puzzone
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Maggio 2009, 09:12:49
Ma brutto puzzone

ahahahahahahaha
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 28 Maggio 2009, 19:54:58
Azz..ma sono l'unico a tifare celtics?

Ti hanno già risposto. È chiaro che non si può sempre vincere. :D

E soprattutto bisogna saper "perdere".  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 28 Maggio 2009, 19:56:07
ù

va beh...si rifaranno sicuramente quest'anno....

I tifosi dei Celtics dovranno aspettare almeno un annetto prima di sapere cosa accadrà ai playoffs.
Cmq grande squadra di tradizione.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 29 Maggio 2009, 08:52:12
Ti hanno già risposto. È chiaro che non si può sempre vincere. :D

E soprattutto bisogna saper "perdere".  _asd

si beh...ma non e' che sia un tifoso cosi' accanito....mi piacevano i celtics anni 80 soprattutto larry byrd.
di certo non mi scaldo come per la grande olimpia milano in semifinale con roma fuori...godo!!!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 29 Maggio 2009, 08:56:51
si beh...ma non e' che sia un tifoso cosi' accanito....mi piacevano i celtics anni 80 soprattutto larry byrd.
di certo non mi scaldo come per la grande olimpia milano in semifinale con roma fuori...godo!!!!

che bella cosa chiamare i colleghi angelico

ahahahahahhaha
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 29 Maggio 2009, 09:24:30
che bella cosa chiamare i colleghi angelico

ahahahahahhaha

ti aspettavo....forza olimpia forza vecchio cuore biancorosso....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 29 Maggio 2009, 09:27:36
sempre
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 29 Maggio 2009, 09:58:17
si beh...ma non e' che sia un tifoso cosi' accanito....mi piacevano i celtics anni 80 soprattutto larry byrd.
di certo non mi scaldo come per la grande olimpia milano in semifinale con roma fuori...godo!!!!

Larry Bird, uno dei miti della NBA. Quei Celtics hanno richiamato tanti NBA fans, anche coloro che non li tifavano c'è da dire.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 29 Maggio 2009, 10:06:04
Intanto i Cavs accorciano le distanze nella series - in CASA non si sono fatti fregare questa volta.
3-2 Orlando.

James non è stato stellare (come punti) ma pur sempre autore di una buonissima prova con 37 punti, 14 rebounds e 12 assists - un triple double insomma.
Nei Magic in evidenza l'ottimo Turkoglu con 29 punti, 6 rebounds e 2 assists.
Gara vinta nell'ultimo quarter coi Cavs avanti +11 (34-23).

Game 6 è sabato sera ad Orlando.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 30 Maggio 2009, 10:31:40
Evvai ! Siamo campioni di Conference ancora una volta ! Battuti in casa loro i Nuggets per 119 a 92.GRANDISSIMI LAKERS  ;)! Con 4 vittorie a 2 si vola in finale e si attende con tutta tranquillità che si materializzi la figura di King Lebron James o di Superman Dwight Howard.Comunque vada per me sarà un successo, l'importante è che S.Antonio >:( e Boston >:( siano andati a cagare,fuori dai coglioni insomma.

Se poi il MITICO KOBE :) volesse regalarsi e regalarci l' Anello, noi tifosi Gialloviola saremmo pronti a braccia aperte.

Grandi Lakers, FORZA E CORAGGIO ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 30 Maggio 2009, 11:30:20
Congratulazioni ai Lakers !  O0
Ora game 6 tra Orlando e Cleveland sarà molto molto interessante... se LeBron & co. riuscissero a vincere ed a portarsi quindi sul 3-3, allora penso che avrebbero anche una grande spinta psicologica per conquistare le finali davanti al loro pubblico in game 7... però sarà piuttosto dura.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 31 Maggio 2009, 08:58:02
I Magic vincono la Eastern Conference giocano magistralmente una pallacanestro di squadra con un DH Maestoso ed un turco pazzo e geniale.

LBJ deve cambiare aria se vuol vincere qualcosa:il One man show va bene in RS ma ai PO la musica cambia.

I Magic danno il fattore campo ai Lakers che a questo punto possono regalare al coach Phil Jackson il record all time di anelli vinti.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 31 Maggio 2009, 22:02:29
Sono d'accordo. Se James vuole vincere qualche titolo allora è ora di cambiare.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 01 Giugno 2009, 10:35:57
Evvai ! Siamo campioni di Conference ancora una volta ! Battuti in casa loro i Nuggets per 119 a 92.GRANDISSIMI LAKERS  ;)! Con 4 vittorie a 2 si vola in finale e si attende con tutta tranquillità che si materializzi la figura di King Lebron James o di Superman Dwight Howard.Comunque vada per me sarà un successo, l'importante è che S.Antonio >:( e Boston >:( siano andati a cagare,fuori dai coglioni insomma.

Se poi il MITICO KOBE :) volesse regalarsi e regalarci l' Anello, noi tifosi Gialloviola saremmo pronti a braccia aperte.

Grandi Lakers, FORZA E CORAGGIO ! ;)


Che ti avevo detto ehehehehehe? :D _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 01 Giugno 2009, 13:43:29

Che ti avevo detto ehehehehehe? :D _asd


Si, ok, ce l'abbiamo fatta a giungere in finale però che sudata  :P! Ora di fonte al MITICO KOBE +clap ci sarà Superman  :) e questo è un duello degno della miglior ribalta cestistica al mondo.Credevo fortemente che i Cavs arrivassero alle finals perchè dopo una regolar season da paura avevano distrutto con un doppio 4-0 sia Detroit che Atlanta.Ma contro il supereroe venuto da Kripton c'è stato poco da fare........

Ora comodamente seduto davanti alla TV mi godrò il super evento.Comunque vada sarà S-P-E-T-T-A-C-O-L-O ! :)

Però.........SEMPRE FORZA LAKERS ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Maccio Capatonda - 01 Giugno 2009, 13:49:20
E' diverso tempo che non seguo l'nba.. negli ultimi anni l'ho persa parecchio di vista.....

ma quest'anno ritrovo con piacere gli orlando magic, altra squadra a me molto simpatica oltre agli spurs....

a dire il vero fu la prima squadra che iniziai a seguire..... negli anni di shaq, penny (la maglietta numero 1 ormai diventata piccola è sempre custodita gelosamente) e horace grant..... se non sbaglio in quegli anni ci fu la finale con i bulls, la stessa ripresa nel film space jam....

ma poi iniziai a conoscere gli spurs con le sue torri gemelle.........

come detto, mi fa molto piacere ritrovare i magic
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Maccio Capatonda - 01 Giugno 2009, 13:51:21

Però.........SEMPRE FORZA LAKERS ! ;)

su questo, caro Fabio, NON siamo d'accordo........  _asd

abbiamo trovato un punto di discordia.......  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 01 Giugno 2009, 14:15:08
Congratulazioni ai Magic ! Ora vedremo sta finale...  O0
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 01 Giugno 2009, 18:40:10
su questo, caro Fabio, NON siamo d'accordo........  _asd

abbiamo trovato un punto di discordia.......  :D


Sì è vero ma tu,anche se non ti conosco quasi per nulla,mi sei a pelle simpatico per cui non ci sono problemi di sorta. ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 01 Giugno 2009, 20:25:25
Congratulazioni ai Magic ! Ora vedremo sta finale...  O0

Dico 7 gare, con vantaggio (per maggior esperienza) Lakers. Però i Magic hanno le carte in regola per farcela.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 01 Giugno 2009, 21:04:59
e horace grant.....

Ma non era quello con gli occhialoni ? :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 02 Giugno 2009, 10:14:37
E' diverso tempo che non seguo l'nba.. negli ultimi anni l'ho persa parecchio di vista.....

ma quest'anno ritrovo con piacere gli orlando magic, altra squadra a me molto simpatica oltre agli spurs....

a dire il vero fu la prima squadra che iniziai a seguire..... negli anni di shaq, penny (la maglietta numero 1 ormai diventata piccola è sempre custodita gelosamente) e horace grant..... se non sbaglio in quegli anni ci fu la finale con i bulls, la stessa ripresa nel film space jam....

ma poi iniziai a conoscere gli spurs con le sue torri gemelle.........

come detto, mi fa molto piacere ritrovare i magic

No, la finale fu Magic contro Rockets nel 1995, persa per 4-0. Erano i tempi di Olajuwon.
Horace Grant arrivò da Chicago come free agent a rinforzare i Magic. Però Houston in finale fu troppo forte per i Magic.

Nel 1996 (anno di Spacejam) Orlando subì cappotto (4-0) dagli stessi Bulls nella finale della Eastern Conference. Gli stessi Bulls dominarono in finale contro i SuperSonics vincendo la series e quindi l'anello con un 4-2 nella series.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Maccio Capatonda - 03 Giugno 2009, 16:54:55
Nel 1996 (anno di Spacejam) Orlando subì cappotto (4-0) dagli stessi Bulls nella finale della Eastern Conference. Gli stessi Bulls dominarono in finale contro i SuperSonics vincendo la series e quindi l'anello con un 4-2 nella series.

hai ragione cris!!! abbaglio  ;) ricordi e ricordi.....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 03 Giugno 2009, 17:15:44
Figurati amico. Fatto sta i Magic anche allora avevano una buonissima squadra, sulla carta anche più forte dell'attuale.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Maccio Capatonda - 03 Giugno 2009, 17:56:56
Figurati amico. Fatto sta i Magic anche allora avevano una buonissima squadra, sulla carta anche più forte dell'attuale.  ;)

ammetto di essere sempre stato ignIorante riguardo il panorama nba anche se in alcuni periodi della mia vita l'ho seguita con costanza e passione (e dopo aver calcato per qualche anno diversi campi da basket con discreti risultati-rozzano docet).... ma quanto mi piacevano quei magic, e allo stesso tempo odiavo a morte i bulls  _asd

sarà che ero ragazzino, e con i miei 12/13 anni ammiravo la potenza di shaq, le triple di penny o l'ascesa delle torri gemelle di san antonio......
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 03 Giugno 2009, 18:00:15
Io ho sempre tifato Bulls, e poi Suns. Ma i Bulls son stati il mio primo "amore" nella NBA.  :P
Quei Magic sì avevano una grande squadra e difatti "guadagnarono" parecchi fans in quegl'anni.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 05 Giugno 2009, 07:41:03
BLOW YO! BLOW YO!

100-75 Lakers in game 1 e dominio totale.

Non c'è stata storia, appena 32 punti per Orlando nella seconda half. E appena il 30% dal campo.

40 punti per Kobe, appena 12 per Howard. I Magic dovranno dimenticarla in fretta sennò....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 05 Giugno 2009, 09:29:15
I Magic ci hanno gia' battuto 2 volte in RS,quindi piano con gli entusiasmi (sopratutto miei) perche' Orlando e' e rimane una gran squadra che gioca coralmente e se e' in giornata batte chiunque.

Detto questo,se Kobe e' questo,l'anello dovrebbe essere li a portata di dito.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 05 Giugno 2009, 09:32:03
Sì 2-0 Magic nella regular season, ma appunto nella RS. Ai playoffs devi giocare anche due spanne sopra i Lakers per portarla a casa. Phil Jackson poi non ha mai perso una series dopo aver vinto game 1......
Però è vero la strada è ancora lunga e può succedere ancora parecchio. Game 2 secondo me sarà decisiva. Sarebbe durissima per Orlando vincerle entrambe in Florida.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 05 Giugno 2009, 10:28:43
UNO A ZERO PER NOI, palla al centro ! ;D Forza ragazzi, riportate l'Anello a Los Angeles e nei nostri cuori.E' Lì che deve stare. ;)

Orlando bravi, molto bravi e simpatici per me ma il MITICO KOBE +clap deve tornare sul tetto del mondo.

Intanto 100 a 75 e poi si vedrà.......... ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 05 Giugno 2009, 18:30:01
X gli orlando è stata una partita di "ambientamento", visto ke alle finali non sono abituati ad arrivare tanto spesso.
In ogni caso phil jackson ha un record di 43-0 nelle serie in cui ha vinto la prima gara.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 05 Giugno 2009, 18:36:51
Infatti quel record di Phil deve far tremare tutti!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 05 Giugno 2009, 20:36:17
Era sembrato buono l'inizio di Orlando ma poi effettivamente non c'è stata più partita.
Kobe davvero strepitoso... gara 2 sarà importante... un'eventuale 2-0 sarebbe pesante per i Magic.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 05 Giugno 2009, 20:40:27
Kobe mostruoso ! :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 05 Giugno 2009, 22:53:44
Era sembrato buono l'inizio di Orlando ma poi effettivamente non c'è stata più partita.
Kobe davvero strepitoso... gara 2 sarà importante... un'eventuale 2-0 sarebbe pesante per i Magic.

Infatti i Lakers la gara l'han vinta nella seconda HALF - appena 32 punti negli ultimi 2 quarters per i Magic!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: alcor72 - 08 Giugno 2009, 09:10:26
2-0 per i Lakers....ma quanta fatica rispetto a gara 1.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 08 Giugno 2009, 12:09:46
2-0 che poteva essere 1-1... partita molto tirata finita all'overtime...
Troppe palle perse da Orlando a mio avviso, anche dallo stesso Howard.

Adesso ci sono ben tre partite di fila ad Orlando... un 2-0 è molto molto pesante... però vedremo... tre gare di fila in casa sono tante.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 08 Giugno 2009, 22:09:49
I Lakers non si lasceranno scappare questa occasione! :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 08 Giugno 2009, 22:13:08
I Lakers non si lasceranno scappare questa occasione! :D

Potevano vincere, potevano perdere, direbbe qualcuno ! ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 08 Giugno 2009, 22:44:49
Marieri! Eh sì così avrebbe parlato......
Cmq Orlando ha davvero sfiorato la vittoria, ma la maggiore esperienza dei Lakers ha prevalso.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 08 Giugno 2009, 22:51:03
Marieri! Eh sì così avrebbe parlato......
Cmq Orlando ha davvero sfiorato la vittoria, ma la maggiore esperienza dei Lakers ha prevalso.

Praticamente hanno cercato di fare i rompiscatole. Ma i Lakers hanno avuto il sopravvento seppur in extremis, in quanto camaleonte solido. ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 10 Giugno 2009, 09:29:22
Orlando non ci sta ed accorcia 1-2 nella series vincendo 108-104 davanti al proprio pubblico.
Howard solo 21 punti, ma in doppia cifra anche coi rimbalzi (14). Per Kobe 31 punti e 3 rimbalzi + 8 assists.
Ottima la prova di Alston (20 punti con 8/12 dal campo) e ben 4 giocatori dei Magic son finiti in doppia cifra. Per i Lakers deludenti Fischer e Bynum questa volta.

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 10 Giugno 2009, 14:29:36
Gran bella partita questa, molto veloce, ritmi molto alti.
Vittoria meritata per Orlando... ora sarà veramente interessante con altre due di fila da giocarsi in Florida.  +Si
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 12 Giugno 2009, 10:36:24
I Lakers si sono procurati il primo matchpoint vincendo ancora in OT, questa volta 98-91 grazie ad una grande prestazione di Fischer, che li ha prima salvati con un 3-pointer pareggiando 87-87 e poi decisivo anche ai supplentari. 3-1 Lakers e game 5 a Orlando domenica sera.
32 punti per Kobe, 16 per Howard. Quest'ultimo ha "preso" anche 21 rimbalzi!! Bella gara anche di Turkoglu con 25 punti, miglior realizzatore dei Magic.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 12 Giugno 2009, 11:48:17
Minchia oh io tifo Bulls, non Orlando... però ho appena finito di vedere la partita e mi sono incazzato alla grande...  :o
Non me ne vogliano i tifosi dei Lakers ma speravo nel 2-2 e secondo me i Magic hanno letteralmente buttato via la partita...  +Angry
Erano a +3 prima della tripla di Fisher... con circa 11 secondi dalla sirena... non capisco come mai non abbiano optato per un fallo... che, alla peggio, avrebbe portato i Lakers solo a -1 e con possesso Magic.

Secondo me hanno veramente buttato via tutto... poi magari mi sbaglio, ma pure i cronisti di Sky avevano sottolineato questa ipotesi, oltretutto ancor prima che Fisher piazzasse quei tre punti.

Alla fine era ovvio che i Lakers avrebbero vinto ai supplementari... psicologicamente erano messi molto a quel punto.

Mi spiace, davvero... tifavo per il 2-2 anche per dare più emozione ad una serie che adesso è invece quasi chiusa... mi sono veramente incazzato tanto.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 12 Giugno 2009, 22:51:41
........Ed io ovviamente sono invece molto, molto felice ! ;) In attesa che Kobe torni ad essere il vero Lord Of The Rings, incrocio le dita perchè siamo quasi in dirittura d'arrivo.Grandi Lakers,sono contentissimo, ma cerchiamo di chiudere subito già dalla prossima ad Orlando perchè se s'incazza Superman :)) non so come si mette.........

AVANTI LAKERS, ANDIAMO !  :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 12 Giugno 2009, 22:55:35
Per i Lakers meglio un Kobe meno stratosferico amico Fabio e una prestazione corale più efficace. Poi se guardiamo è sempre un ottimo Kobe sia chiaro, con una buonissima media in questi playoffs.
Ormai penso il 15esimo titolo sia cosa fatta.  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 13 Giugno 2009, 14:15:33
Per i Lakers meglio un Kobe meno stratosferico amico Fabio e una prestazione corale più efficace. Poi se guardiamo è sempre un ottimo Kobe sia chiaro, con una buonissima media in questi playoffs.
Ormai penso il 15esimo titolo sia cosa fatta.  :D



Sì in effetti caro Cristiano, nello scorso match, performance gialloviola più "di squadra" che affidata per la maggior parte al MITICO KOBE :), il quale ad ogni modo, come tu stesso hai sottolineato,ha un'efficacissima media in questi giochi di finale.

E' chiaro che l'ennesimo titolo è lì dietro l'angolo ma a mio modo di vedere se i Lakers dovessero soccombere nella prossima,e mi auguro ultima in assoluto :)), ad Orlando poi in casa avrebbero molta pressione addosso.

Erano loro i favoriti, lo sono oggi ancor di più, hanno tutto loro da perdere essendo perdipiù usciti sconfitti la scorsa stagione.

Ed allora..........:FORZA LAKERS, ANDIAMO !  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Maccio Capatonda - 15 Giugno 2009, 08:00:28
Basket: Usa, Los Angeles Lakers vincono Nba 2009

WASHINGTON - I Los Angeles Lakers hanno vinto il campionato americano di basket Nba 2009. A Orlando, in Florida, hanno battuto in gara cinque gli Orlando Magic per 99-86, portandosi sul definitivo 4-1 nelle partite di finale, che si giocano al meglio delle sette gare. (Agr)



complimenti  O0


ops ho dimenticato la fonte.... cmq è da qualche parte su corriere.it
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 15 Giugno 2009, 08:43:06
CAMPIONI, CAMPIONI, CAMPIOOOOOOOOONNNII IIIIIIIIIIIIIIIIIII I !!!  +ola +ola +ola +ola

4 a 1............99 ad 86 ! C-A-M-P-I-O-N-I.........SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII !!! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 15 Giugno 2009, 09:11:46
Dominio totale, ben oltre il previsto. Complimenti ai Lakers per il meritatissimo successo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Bobby Peru - 15 Giugno 2009, 10:30:25
Complimenti davvero, bellissime partite.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 15 Giugno 2009, 12:17:24
COMPLIMENTI LAKERS !!!!   :D

15° titolo della loro storia, il primo dopo 7 anni se non sbaglio, grande emozione immagino !  :)
Vittoria meritata, in questa ultima partita non c'è stata storia.
Complimenti anche a Kobe, MVP delle Finals ed al mitico Phil Jackson, al 10° titolo da allenatore.
Bravi anche i Magic che secondo me meritavano qualcosa di più di un 4-1.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 15 Giugno 2009, 12:46:25
Sicuramente l'onore delle armi va agli Orlando Magic e sono senz'altro d'accordo sul fatto che avrebbero meritato di vincere 1-2 gare in più.Insomma se Bryant & Co. si fssero imposti 4 - 2 oppure 4 - 3 non avrei avuto nulla da eccepire.

Bene però hanno fatto i miei beniamini a mantenere alto il livello di guardia e chiudere subito con un perentorio 4 - 1 .

Bravi ragazzi, bravi e godetevi l'Anello per almeno un lunghissimo anno perchè ve lo siete ampiamente meritato !  +clap +clap +clap +clap +clap +clap
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 15 Giugno 2009, 19:50:00
Complimentoni ai Lakers ! :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 15 Giugno 2009, 19:50:37
Scrivi qua e non dici nulla nella NHL!?  _asd :P
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 15 Giugno 2009, 19:51:27
Non c'è nulla da dire in NHL vista l'assenza dei Canucks. :P :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 15 Giugno 2009, 19:52:32
Non c'è nulla da dire in NHL vista l'assenza dei Canucks. :P :D

Eh ma anche qua non tifi Lakers se non erro. Eddai you NHL fan! :D :P
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 15 Giugno 2009, 19:53:08
Non sono un fan della NHL ma stimo i Lakers. :P :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 15 Giugno 2009, 19:56:52
Mai saputo. Però sempre a seguire l'hockey svizzero sei. Ah, delusione totale.  :D :P
Un Canucks fan non può ignorare la Stanley Cup anche quando non vince.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 15 Giugno 2009, 20:15:42
Mai saputo. Però sempre a seguire l'hockey svizzero sei. Ah, delusione totale.  :D :P

Esagerato. :D ;)

Un Canucks fan non può ignorare la Stanley Cup anche quando non vince.

Certo che no. Ma sai che non seguo gli US Sports piu di tanto.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 15 Giugno 2009, 21:05:55
Ma almeno hai visto la gara dei Lakers?  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 15 Giugno 2009, 21:37:17
La sintesi si su DSF. :)) :D

Guarda caso.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 15 Giugno 2009, 21:45:38
Avresti dovuto vederla LIVE ti che stimi i Lakers! Eh mi deludi. Dimmi - il commentatore tedesco è scarso come quello che ricordo io alcuni anni fa oppure ci capisce qualcosa?  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 15 Giugno 2009, 21:50:43
No, non ci capisce una mazza ! Cerca di parlare inglese ma l'accento è quello che è ! Tipico ! ;D ;D ;D ;D ;D

Eh mi scocciava vederla alle 3 di mattino online. Non ho trovato un canale TV... :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 15 Giugno 2009, 21:51:40
ESPN America?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 15 Giugno 2009, 21:52:55
Solo Baseball, Football and Ice Hockey but no Basketball ! :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 15 Giugno 2009, 21:53:52
Ah pensavo avessero anche un po' di NBA - almeno i playoffs.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 15 Giugno 2009, 21:55:16
Purtroppo no. Only College Basketball. Good level but not interesting enough.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 15 Giugno 2009, 21:58:12
Esatto, è un'altra cosa. Magari va bene per vedere qualche emergente, ma l'NBA è di un altro pianeta.  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 15 Giugno 2009, 22:00:13
Exactly ! E non servono traduzioni. :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 15 Giugno 2009, 22:01:10
Direi di no! Anche perché non abbiamo scritto in GERMAN!!! ::)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Sempre e solo Juve - 15 Giugno 2009, 22:02:29
 :D :D :D :D :D ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 16 Giugno 2009, 08:51:31
Come al solito i playoff non mentono sulle reali forze in campo:
i lakers quest'anno sono stati i migliori xkè hanno aggiustato quel poco che non andava l'anno passato (gasol molto più decisivo quest'anno), addirittura è bastato solo un kobe "normale" nelle finali.
Ad orlando manca ancora qualcosa, non hanno avuto molta continuità nella serie finale. Vedremo ora se riusciranno a mantenere la squadra attuale anke x l'anno prox.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 16 Giugno 2009, 09:03:28
Infatti. Nell'NBA è già molto + difficile avere "sorprese" mentre negli altri US Sports è diverso.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 16 Giugno 2009, 09:13:32
I PO hanno chiaramente dimostrato che LBJ e 4 mezzi giocatori non bastano nemmeno per arrivare in finale.
Puoi organizzare una difesa perfetta, ma se ad eseguire sono Mo Williams, Varejao, Joe Smith e Delonte West, la differenza rispetto a dei Celtics o degli Spurs al completo (per citare squadre che hanno un culto della difesa) è abissale.
Sia in difesa, sia nell'attacco di squadra...LBJ sposta un po' di equilibri, ma  nessuno avrebbe potuto portare questi cavs in finale.
Non contro i MAgic
Non contro dei Celtics con Garnett o almeno Powe.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Ciccio/Burger - 18 Giugno 2009, 08:39:52
 ???
Tu e l'ironia siete la stessa cosa.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 18 Giugno 2009, 11:40:00
Lascia stare Nau.

Ah e' vero che sbadato:

(http://news.xinhuanet.com/english/2009-06/16/xin_182060615135634311581.jpg)

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 18 Giugno 2009, 11:43:32
Follow the LEADER.  O0 :))
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 18 Giugno 2009, 11:46:31
Io pero' non faccio testo:sono troppo di parte.

Riconosco che LBJ e' una forza della natura,che sara' il fattore dominante per molti anni e che prima o poi arriveranno gli anelli anche per lui senza dubbio.

Ma per me lui e' immenso:paga il suo carattere egocentrico ed antipaticissimo.... fosse piu "televisivo" ed avesse lo charme che avevano chesso' MJ o Magic sarebbe perfetto.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 18 Giugno 2009, 11:48:23
Ambiguo. Per me "lui è immenso" è riferito a? KOBEEEEE? O sei ancora a LBJ?  :P
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 18 Giugno 2009, 11:50:07
Ovviamente a Kobe:lui e' il mio personalissimo DelPiero.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 18 Giugno 2009, 11:53:47
Egocentrico ed antipatico a qualcuno forse sì. Ma con gli anni è diventato sempre più leader e migliorato molto anche sotto codesto aspetto. Leggendo anche il parere di alcuni esperti, la corrente di pensiero è questa. Te lo dice uno che NON tifa Lakers eh.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 19 Giugno 2009, 01:45:21
Lascia stare Nau.

Ah e' vero che sbadato:

(http://news.xinhuanet.com/english/2009-06/16/xin_182060615135634311581.jpg)

 _asd




MITICO KOBE ! Un grandissimo campione,un determinatissimo leader,lo sarebbe stato anche se non fosse arrivato quest'ultimissmo titolo.......ma siccome è arrivato eccome, KOBE è diventato il MITICO LEADER ! A me poi è simpatico da morire, sentirlo parlare in ottimo italiano, durante un intervista rilasciata ad un cronista nostrano nelle ultime olimpiadi ,è stata una folgorazione.Esprim eva un parere sulla Pellegrini......... :)) O0 +clap


VAI COSI' KOBE, VAI COSIIIIIIIIIIIIIIII I' !  ;) :) ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: J|Tuono - 19 Giugno 2009, 01:50:51
Io tifo Spurs, ma il rispetto e l'ammirazione per Kobe non si possono discutere
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 19 Giugno 2009, 01:56:15
C'era anche Del Piero a battere il cinque con Kobe in una delle gare, a bordo campo ovviamente.  :D _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 19 Giugno 2009, 09:22:44
Qualche shot della festicciola svoltasi l'altro ieri a Los Angeles:


(http://photos-a.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc1/hs118.snc1/5181_204817200340_144917055340_7456960_596428_n.jpg)

(http://photos-a.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc1/hs098.snc1/5181_204817115340_144917055340_7456944_5858596_n.jpg)

(http://photos-g.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc1/hs118.snc1/5181_204817190340_144917055340_7456958_3150362_n.jpg)

(http://photos-g.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc1/hs118.snc1/5181_204817145340_144917055340_7456950_2669359_n.jpg)

(http://photos-d.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc1/hs098.snc1/5181_204817215340_144917055340_7456963_7068864_n.jpg)

(http://photos-h.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc1/hs118.snc1/5181_204817195340_144917055340_7456959_2806787_n.jpg)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 19 Giugno 2009, 09:33:52
ma a los angeles non channo un pulmino piu' nuovo di quel residuato bellico londinese
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 19 Giugno 2009, 09:35:35
E quello storico che usano dalla vittoria del 72

E comunque i soldi servono per il rinnovo del #24
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 19 Giugno 2009, 09:43:23
Bellino il London double decker. :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MICHEL PLATINI - 19 Giugno 2009, 11:25:45
Bellino il London double decker. :D



Tradizione di vittorie, tradizione di autobus.........:io mi auguro che lo tirino sempre fuori per altri 37 anni ! ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 19 Giugno 2009, 11:38:55
L'anno prossimo il cammino sarà un po' più difficile, credo.
Comunque vittoria meritata e conquistata con sangue freddo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 19 Giugno 2009, 11:44:24
Questi Lakers NON sono una dinastia come quelli del 2000,quindi l'anno prossimo non credo che riusciremo a bissare (anche se rimaniamo una signora squadra).

Tra l'altro gia' vincere la Western 2 anni di fila mi pare un bel traguardo,comunque Denver sta lavorando benissimo (squadra che mi piace),Portland sta lavorando bene,Detroit avra' piu spazio salariale,gli Spurs non avranno piu tutti gli infortuni che hanno avuto quest'anno...insomma la western come al solito sara' combattutissima.

Ad Est molto dipendera' dal mercato visto che nel 2010 LBJ e Bosh vanno in free agent...vedremo anche se D'Antoni convincera' Nash ad andare a NY,vedremo se e come Garnett torna dall'infortunio...insomm a ci sara' da divertirsi anche ad est.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Maccio Capatonda - 19 Giugno 2009, 13:05:13
Non avendo seguito molto, in due parole, come sono andati gli italiani? In primis il gallo...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 19 Giugno 2009, 13:26:24
Non avendo seguito molto, in due parole, come sono andati gli italiani? In primis il gallo...
Il Gallo ha sofferto per la schiena, pesantissimamente.
Ma ha mostrato sprazzi di classe immensa....se ha risolto i suoi problemi, potrebbe essere l apiù grande rivelazione della prox stagione.
Belinelli ha giocato davvero poco.
Bargnani ha fatto una buona stagione in una formazione davvero scarsa e con una primadonna inutile come Chris Bosh.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Maccio Capatonda - 19 Giugno 2009, 13:28:46
Il Gallo ha sofferto per la schiena, pesantissimamente.
Ma ha mostrato sprazzi di classe immensa....se ha risolto i suoi problemi, potrebbe essere l apiù grande rivelazione della prox stagione.
Belinelli ha giocato davvero poco.
Bargnani ha fatto una buona stagione in una formazione davvero scarsa e con una primadonna inutile come Chris Bosh.

Grazie  ;)

Avevo sentito infatti delle sofferenze di Gallinari per la schiena ma appunto non ne ero informatissimo... Infatti presumevo fosse stato pesantemente condizionato...

Belinelli da quel poco che ho visto cmq mi sembra che dei 3 (anzi dei 2 escludendo gallinari) sia stato più un fuoco di paglia... o cmq poco considerato
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 19 Giugno 2009, 13:54:20
Belinelli deve zappare la terra
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 19 Giugno 2009, 14:02:44
Io non me ne intendo certo come voi, ma ricordo che Belinelli in quel periodo verso Natale dove stranamente ha avuto qualche chance di giocare, fece vedere qualche bella cosa.

Bello sto canestro.  :D

12-10-08 Belinelli behind backboard (http://www.youtube.com/watch?v=BDDHRbY4Y4k#lq-lq2-hq)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 19 Giugno 2009, 14:05:05
Belinelli in primis deve morire perche' bolognese fortitudino di merda (gia' uno che passa dalla Virtus alla Fortitudo fa capire che uomo e'),ed in secundis puo' fare solo la scimmietta ammaestrata in partite gia' decise e tra squadre che i PO li hanno viti in televisione.

Si spezzasse i polsi sto merda.

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 19 Giugno 2009, 14:08:33
Belinelli in primis deve morire perche' bolognese fortitudino di merda (gia' uno che passa dalla Virtus alla Fortitudo fa capire che uomo e'),ed in secundis puo' fare solo la scimmietta ammaestrata in partite gia' decise e tra squadre che i PO li hanno viti in televisione.

Si spezzasse i polsi sto merda.
Uh, la butti sul tecnico _asd _asd _asd
Per me Beli non è malaccio, ma sa solo attaccare, e nel suo ruolo c'è una concorrenza devastante.
Sul suo "peso specifico" siam d'accordo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 19 Giugno 2009, 14:17:47
Uh, la butti sul tecnico _asd _asd _asd
Per me Beli non è malaccio, ma sa solo attaccare, e nel suo ruolo c'è una concorrenza devastante.
Sul suo "peso specifico" siam d'accordo.

Te lo dico una volta sola poi non lo dico piu:se non togli quella foto dalla firma,e se non ricambi immediatamente il nick,non rivolgermi nemmeno la parola
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 19 Giugno 2009, 14:19:42
Te lo dico una volta sola poi non lo dico piu:se non togli quella foto dalla firma,e se non ricambi immediatamente il nick,non rivolgermi nemmeno la parola
Non posso, non riesco....è stato il mio idolo...eppure tifavo Olimpia.....ma Walterino è nato a 20km da me....sii umano....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 19 Giugno 2009, 14:21:23
siete una bella coppia
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 19 Giugno 2009, 14:22:19
siete una bella coppia
aperta....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 19 Giugno 2009, 14:23:03
Non replico nemmeno piu.

Bologna,Pesaro,Varese,Cantu:il quadrilatero della schifezza.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 19 Giugno 2009, 14:24:54
Non replico nemmeno piu.

Bologna,Pesaro,Varese,Cantu:il quadrilatero della schifezza.

in effetti....a far di peggio è veramente poco probabile....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: franco causio68 - 19 Giugno 2009, 14:25:43
Non replico nemmeno piu.

Bologna,Pesaro,Varese,Cantu:il quadrilatero della schifezza.
e la Bartolini brindisi dove la mettiamo ah? _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 19 Giugno 2009, 14:27:57
Non replico nemmeno piu.

Bologna,Pesaro,Varese,Cantu:il quadrilatero della schifezza.
VAbbè ma sii sportivo.....Walter era un avversario leale e correttissimo...... nemmeni io sopportavo Kicanovic, per dire... o Abbio, Coldebella, Fantin, o VBK.
e la Bartolini brindisi dove la mettiamo ah? _asd
Ci giocava Otis Howard, ricordo...e Rieti con Tony Zeno e il povero Sojo?
E Rod Griffin campione di marafone a Forlì?

Bei tempi, bellissimi....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 19 Giugno 2009, 14:53:18
Non posso, non riesco....è stato il mio idolo...eppure tifavo Olimpia.....ma Walterino è nato a 20km da me....sii umano....

QUOTO...meglio marco baldi e lalalala spangaro.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 19 Giugno 2009, 14:55:12
e la Bartolini brindisi dove la mettiamo ah? _asd

mio padre quando ero piccolo mi portava sul camion durante le vacanze estive e a volte scaricava alla bartolini di via mecenate....belliss imo...dal carrellista peppiniello con gli zoccoli...il piu' nordico era di pantelleria _asd
 
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 19 Giugno 2009, 15:17:09
Ah...mi sono ricordato anche dei simpaticissimi tifosi della Fu Enichem Livorno:che dal palazzetto a casa son  campioni d'Italia ed una volta a casa scoprono di avere perso la finale.

Maglia granata,che ci volete fare.

ahahahahahahahahaha hahah
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: marco72 - 19 Giugno 2009, 15:18:43
Ah...mi sono ricordato anche dei simpaticissimi tifosi della Fu Enichem Livorno:che dal palazzetto a casa son  campioni d'Italia ed una volta a casa scoprono di avere perso la finale.

Maglia granata,che ci volete fare.

ahahahahahahahahaha hahah

con premier che tira in faccia a decleva l'asciugamano e la rissa finale
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 19 Giugno 2009, 15:21:15
Grande Roberto!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 24 Giugno 2009, 13:33:03
I San Antonio Spurs, come riportato da ESPN, hanno preso nell'ambito di una trade coi Bucks, Richard Jefferson. A Milwaukee sono andati Bruce Bowen, Fabricio Oberto e Kurt Thomas. Questa mossa permette ai Bucks di risparmiare 14 milioni di dollari in vista della prossima stagione.

E sempre Milwaukee ha girato subito Oberto ai Pistons in cambio di Amir Johnson.
Basketnet.it

Gli spurs iniziano l'opera di ringiovanimento, ma non credo che gli basterà x ritornare competitivi come una volta.

Intanto giovedì notte ci sarà il draft, la prima pietra x la nuova stagione.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 25 Giugno 2009, 09:23:19
The Cleveland Cavaliers and the Phoenix Suns are nearing agreement on a blockbuster trade involving Shaquille O'Neal, according to two sources with knowledge of the discussions.

The deal has been agreed to in principle and is expected to be finalized Thursday, according to sources.

Cleveland will send Ben Wallace and Sasha Pavlovic to Phoenix for O'Neal. Sources said the Suns will also receive the 46th pick in Thursday's NBA draft and $500,000.
Realgm.com

sarebbe un bel colpo x cleveland, anche se shaq non è più quello di una volta e non basterà x vincere l'est (a meno che turkoglu se se vada da orlando).
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 25 Giugno 2009, 12:15:41
Azzo.  :D :o
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 26 Giugno 2009, 09:55:11
Nessuna sorpresa al draft Nba 2009. I Los Angeles Clippers, che avevano la prima scelta, hanno chiamato, come annunciato, Blake Griffin, ala pivot da Oklahoma. Al numero 2 invece i Memphis Grizzlies hanno scelto il centro Hasheem Thabeet. Il play spagnolo Ricky Rubio e' stato chiamato al numero 5 da Minnesota. Niente da fare per l'azzurro Daniel Hackett fuori dalle 60 scelte delle squadre Nba.
gazzetta.it

Scontata la prima scelta, ora i clippers con un paio di trade e baron davis in forma possono pensare a lottare x i playoff.
Scelta particolare x minnesota che con la 5 e la 6 prende due play.
Buona pesca x toronto con Derozan.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 26 Giugno 2009, 10:01:25
Al ritmo di uno scambio al giorno, anche gli Orlando Magic tra le contender aggiungono un altro pezzo pregiato alla collezione di stelle (non Turkoglu, che uscirà dal contratto): si tratta di Vince Carter che porta in Florida un contratto da 33 milioni per i prossimi due anni, in cambio ai New Jersey Nets finiscono lo scontento Rafer Alston e Tony Battie che liberano salary cap nel 2010 e l’interessantissimo Courtney Lee.
basketground.it
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 26 Giugno 2009, 10:08:45
I Magic hanno un quintetto da titolo :o
Ed anche una ottima panca
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 26 Giugno 2009, 17:01:42
I Magic hanno un quintetto da titolo :o
Ed anche una ottima panca
Vero, sempre ke riescano a tenere Turkoglu, in ogni caso nei prox giorni ne sapremo di più.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Luglio 2009, 10:51:38
Turkoglu e' gia' uscito dal contratto:chiede 10 milioni il che e' una follia,quindi e' possibile che addirittura vada ad Ovest (Portland)

Phoenix mette sul mercato Nash e Studemire in modo da fare spazio nel salary cap,stessa cosa fanno i Kinkcs (forse D'Antoni cambia idea sapendo che Nash e' sul mercato) proprio perche' l'anno prossimo Wade,Bosh e LBJ saranno Free Agent quindi ci sara' uno scannatoio.

Lamar Odom rimane a LA ma si vedra' decurtato e di tanto l'ingaggio,mentre Kobe dovrebbe rientrare nel contratto con i Lakers ma con un ingaggio di tutto rispetto.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 01 Luglio 2009, 11:04:16
Mi piacerebbe vedere Ricky Rubio ed il Gallo insieme...
Turkoglu a Portland sarebbe perfetto, il clutch player in grado di scaricare la pressione da Roy...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 02 Luglio 2009, 10:59:47
Intanto Ben Gordon va a detroit (5 anni a 55 mln complessivi), che firma anche Villanueva.
A questo punto credo ke i pistons cercheranno di cedere Hamilton per un play, visto ke sono scoperti in quella zona del campo.

In + ai clippers va Q. Richardson in cambio di Randolph che va a memphis (andrà a formare la coppia dei lunghi con la seconda scelta assoluto Thabeet). Anche i clippers si sono fatti una bella squadretta, sempre ke siano tutti fisicamente integri.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 02 Luglio 2009, 22:48:20
Peccato....i Bulls han perso un ottimo elemento!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 03 Luglio 2009, 08:49:31
Intanto sembra certo ke ai lakers vada artest...idea un po' pazza di jackson, ma che mi sembra simile a quella ke aveva portato rodman a chicago.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 03 Luglio 2009, 11:24:11
Peccato....i Bulls han perso un ottimo elemento!

 +Quote :( :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 03 Luglio 2009, 14:39:27
E' Ufficiale:Ron Artest firma con i Lakers.

 _asd

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 03 Luglio 2009, 15:03:13
E' Ufficiale:Ron Artest firma con i Lakers.

 _asd
Bel colpo!

E se Sheed finisse in verde?????
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 03 Luglio 2009, 15:05:20
Bel colpo!

E se Sheed finisse in verde?????

Non conosco la situazione Salary Cap di Boston.

Potrebbe,ma per me non sposterebbe enormemente le cose:Boston perderebbe quasi sicuramente Ray Allen ed ancora non si conoscono i reali malanni di Garnett
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 03 Luglio 2009, 16:44:59
I celtics possono firmare 'sheed sfruttando la cosiddetta mid-level exception.
Anche orlando e san antonio sono sulle sue tracce.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 03 Luglio 2009, 21:25:05
Gran colpo dei Lakers con Artest!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 04 Luglio 2009, 09:22:41
Ieri Ariza è andato a Houston, non so cosa ci vada a fare in una squadra in cui Yao rischi di non rientrare più.

Sembra che Turkoglu abbia scelto toronto al posto di portland, in questo casa i Raptors avrebbero una squadra niente male, anche se manca ancora qualche tassello x competere con le migliori ad est (manca ad esempio un centro che catturi rimbalzi e dia stoppate).
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 06 Luglio 2009, 09:57:44
Rasheed va ai Celtics, che si ripropongono come contendenti al titolo; sempre che le condizioni di Garnett lo permettano.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 07 Luglio 2009, 01:46:34
Azzo i Celtics non sono certo rimasti a guardare sul mercato! R.Wallace rappresenta un bel rinforzo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 07 Luglio 2009, 09:30:01
Uno Sheed motivato è ancora uomo da spostare equilibri assoluti...perchè al di là del caratteraccio, ama giocare in un sistema organizzato ( non per niente scelse di affidarsi a Dean Smith all'università)
Si tratta di un giocatore che fa la differenza
In difesa, perchè è un grandissimo difensore
In attacco, perchè è un 6'11" con tiro da tre.

Se tutto fila liscio, un acquisto almeno a livello di Artest.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 09 Luglio 2009, 11:00:53
Jannero Pargo torna a chicago con un contratto annuale. Andrea Bargnani e Anderson Varejao prolungano il contratto con le rispettive franchige.
Intanto si sta concretizzando la possibilità di Marion ai Mavs e Stackhouse a memphis.

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 09 Luglio 2009, 22:35:05
Dopo l'arrivo di Jay Triano, il rendimento di Bargnani è decisamente migliorato. Lo stesso Andrea si gioverà e non poco credo dell'arrivo di Turkoglu.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ajep - 10 Luglio 2009, 09:28:41
Dopo l'arrivo di Jay Triano, il rendimento di Bargnani è decisamente migliorato. Lo stesso Andrea si gioverà e non poco credo dell'arrivo di Turkoglu.
Sì sì,  credo che ricoprirà il suo ruolo giusto in Nba all'interno della squadra, cioè la terza punta dell'attacco dopo Bosh e Turkoglu. Adesso tocca a lui dimostrare quanto vale.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Luglio 2009, 10:13:30
AKRON (OH, Usa), 10 luglio 2009 – Re James è diventato LeBron il tiranno, troppo preoccupato dai risvolti negativi per la sua immagine per lasciare che possa circolare su Internet un video in cui l’Mvp Nba 2008/2009 subisce una schiacciata contro un ragazzo del college. Così ha incaricato il suo sponsor di sequestrare le immagini incriminate, dando però un brutto colpo alla sua reputazione che negli Usa è in calo dalla sconfitta di Cleveland contro Orlando nella finale di Eastern Conference.

il fattaccio — L’episodio è accaduto al LeBron James Skills Academy, camp per 80 giovani talenti di high school e college che la stella dei Cleveland Cavaliers ha organizzato per il quinto anno consecutivo assieme alla Nike, all’università di Akron, Ohio, la sua città natale. Il fattaccio risale a lunedì sera: LeBron sta giocando una partitella che chiude la giornata contro un team composto da atleti del college. Tra gli avversari c'è Jordan Crawford, al terzo anno all’università di Xavier: nei primi 20' della sfida è lui a schiacciare in testa al padrone di casa. A bordo campo ci sono almeno due telecamere accese, che riprendono l’accaduto e il resto della partitella, durata altre due ore. Alla fine Re James si trasforma in tiranno: chiama a sé uno degli uomini della Nike, che poco dopo si avvicina ai due cameramen confiscando i video della schiacciata.

 
LeBron James, 24 anni, Mvp dell'Nba nel 2009. attacco e difesa — “Un uomo mi si è avvicinato poco dopo aver parlato con LeBron – ha raccontato Ryan Miller, giornalista freelance, uno dei due che hanno assistito alla sfida con la telecamera - .Mi ha detto che doveva prendere il mio nastro, poi ha fatto lo stesso con l’altro tizio”. L’uomo è Lynn Merritt, direttore di Nike basketball, l’azienda sportiva che in occasione delle finali Nba ha trasformato LeBron (e Kobe Bryant) in un pupazzo per spot. La difesa in un comunicato: “Nike organizza questi camp a beneficio dei giovani atleti, e da anni ha una politica molto chiara su quello a cui i media possono o non possono assistere. Sfortunatamente, per la prima volta in quattro anni, due giornalisti non hanno rispettato questa politica, e abbiamo preso provvedimenti”. Miller però ha detto di aver filmato l’intera giornata senza mai ricevere nessuna richiesta di smettere, e che l’uomo Nike si è avvicinato a lui solo dopo aver parlato con LeBron.

niente di strano — Dell’accaduto ha parlato anche Crawford, che il prossimo anno vestirà per la prima volta la maglia di Xavier, dopo una stagione di stop seguita al suo addio a Indiana University: “Non è un problema per me se questo video non si potrà vedere, anche se vorrei che la mia famiglia potesse ammirarlo – ha commentato -.Non credo pensase che io volessi schiacciare, perché è saltato un po' in ritardo. Ma dopo che l'ho fatto James non ha avuto alcuna reazione: ha semplicemente continuato a giocare. Per me è stato davvero eccitante trovarmelo di fronte”. Crawford ha raccontato di aver realizzato l’importanza della schiacciata (a due mani, approfittando di un passo lento di James, raccontano i testimoni) solo dopo la reazione scomposta degli atleti delle high school che stavano assistendo al match.

calo d'immagine — La scelta di non rendere pubblico il video si è rivelata un boomerang per LeBron, la cui popolarità negli Usa è in calo dopo alcune uscite infelici. I tifosi gli imputano ancora l’uscita polemica dal campo dopo la sconfitta in gara-6 della finale di Eastern Conference dei suoi Cavaliers contro Orlando. Poi ci sono le magliette sfoggiate nei primi giorni della offseason, quelle tee-shirt con grandi scritte come “Sono l’Mvp” e “Controlla le mie statistiche” che poco sono piaciute a fan e critica. Ora quest’ultimo scivolone, che ha fatto di Re James un tiranno preso in giro su internet (c'è anche chi ha creato e messo in vendita la maglietta con la scritta: "Ho schiacciato su LeBron... ma mi ha rubato il nastro"): per dimenticare tutto ci vorrebbe forse qualche impresa sul campo, ma l’inizio dell’Nba è ancora lontano.

Davide Chinellato
GASPORT
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Maccio Capatonda - 10 Luglio 2009, 10:19:49
ahhahahahahhahahahh ahahha che pirla

solito atteggiamento da ragazzino spocchioso al quale è stato donato del talento...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 10 Luglio 2009, 10:20:00
LBJ se ne sta andando d'aceto.....
E anche per la prossima stagione le finals le guarderà dalla divano...... :D :D :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: PITTSBURGH STEELERS - 13 Luglio 2009, 21:48:16
ahhahahahahhahahahhahahha che pirla

solito atteggiamento da ragazzino spocchioso al quale è stato donato del talento...

Dovrebbe maturare un po' in effetti....come ha fatto lo stesso Kobe col passare degli anni.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 30 Luglio 2009, 15:58:11
Belinelli ai Raptors con Bargnani.  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 05 Ottobre 2010, 15:37:29
 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 05 Ottobre 2010, 15:38:36
vince il lebbroso il titolo
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 05 Ottobre 2010, 15:39:42
Se non lo vince deve correre a nascondersi. _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 05 Ottobre 2010, 15:40:19
nah...puo' sempre fare uno show stile shaq vs
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 05 Ottobre 2010, 16:23:24
Quest'anno ci sono pure io!

GO LAKERS GO!!! +rocker
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 05 Ottobre 2010, 16:25:31
Quest'anno ci sono pure io!

GO LAKERS GO!!! +rocker

vergogna

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 05 Ottobre 2010, 20:45:12
Io tifo Tiago _asd _asd _asd _asd _asd _asd

In subordine, Celtics ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 08 Ottobre 2010, 08:55:33
I Lakers ripassati dal Barca ieri sera 88-92.

L'infasto Ashe e' calato su di noi.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 08 Ottobre 2010, 09:21:24
io vi dico una cosa

tifate una squadra che ha la casacca viola

ve dovreste vergognà già solo al pensiero
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 08 Ottobre 2010, 09:23:14
Io sono daltonico.

La vedo blu!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 08 Ottobre 2010, 11:21:38
io vi dico una cosa

tifate una squadra che ha la casacca viola

ve dovreste vergognà già solo al pensiero

I Lakers non sono una squadra:sono una corrente di pensiero.

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 08 Ottobre 2010, 11:34:42
I Lakers non sono una squadra:sono una corrente di pensiero.

 _asd
Verissimo.
Come Spurs e Celtics
Qui si tratta di filosofia.
Lo sport c'entra di straforo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 08 Ottobre 2010, 11:37:45
 +Quote
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: thomast - 10 Ottobre 2010, 11:48:40
Almeno che non arrivi da subito Melo (tenendo il Gallo naturalmente), sarà un'altra stagione mediocre, comunque sia
GO KNICKS GO...

P.S. spero vincano i Lakers e vedere LeBrocco in lacrime consolato dai suoi amichetti.
P.S. 2 quanto mi piacerebbe esser al madison per la prima NY - MIA ...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 17 Ottobre 2010, 09:03:24
The Lakers win Saturday night 102-95 over @denvernuggets. Kobe Bryant finishes with 18p, 8r & 5a. @DevinEbanks3 adds 14 & 7.
 +clap
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 27 Ottobre 2010, 08:46:18
(http://img197.imageshack.us/img197/4582/71503101503004401803411.jpg) (http://img197.imageshack.us/i/71503101503004401803411.jpg/)

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 27 Ottobre 2010, 08:47:03
(http://img100.imageshack.us/img100/1052/101026ring650.jpg) (http://img100.imageshack.us/i/101026ring650.jpg/)

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 27 Ottobre 2010, 08:47:52
Esordio in casa per i Lakers con consegna anello ed issaggio dello stendardo.

I Lakers battono i Rockets 112-110
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 27 Ottobre 2010, 08:53:32
 +rocker
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Ottobre 2010, 08:54:05
io oltre a tifare i celtici ed un po' gli zuavi per via del gallo, sono assolutamente contro i re magi di miami
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 27 Ottobre 2010, 08:56:18
Richiesta

visto e considerato che questo sara' un anno emotivamente pesantissimo per via di Juve,Olimpia e Lakers,proponco (democraticamente ai voti) che ashino non entri qui dentro con le sue emoticon del cazzo a portare sfiga.

 _asd

Chi appoggia la mia mozione lo scriva apertamente:naturalmente chi non mi appoggia avra' la vistita di steferrari a domicilio.

 _asd

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Ottobre 2010, 08:58:36
aahhahahahahaha



io sono sempre per e con gordon
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 27 Ottobre 2010, 09:06:42
Richiesta

visto e considerato che questo sara' un anno emotivamente pesantissimo per via di Juve,Olimpia e Lakers,proponco (democraticamente ai voti) che ashino non entri qui dentro con le sue emoticon del cazzo a portare sfiga.

 _asd

Chi appoggia la mia mozione lo scriva apertamente:naturalmente chi non mi appoggia avra' la vistita di steferrari a domicilio.

 _asd



(http://lh6.ggpht.com/_2zCQoc-UYpU/TMfPON0ODVI/AAAAAAAAAFg/pOOCg8SRWqo/s720/Staples.jpg)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Ottobre 2010, 09:14:25
ci assomigliamo
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 27 Ottobre 2010, 09:15:41
La V con le dita davvero ti squalifica a livelli impressionanti.

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Ottobre 2010, 09:22:30
La V con le dita davvero ti squalifica a livelli impressionanti.

Fosse solo quella...

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 27 Ottobre 2010, 10:55:29
Bravi i vecchietti che spolverano il trio lescano con Shaq che sfiora la doppia doppia e Rondo che smazza 17ast.
Lbj 31 ma Wade e Bosh spettatori ( e credo non sarà un caso isolato)
 
Punto un cent che quest'anno DeJuan Blair finisce la stagione in doppia doppia
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Ottobre 2010, 10:56:14
Punto un cent

l amore per il rischio
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 27 Ottobre 2010, 11:51:01
Grandi Celtics !  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 27 Ottobre 2010, 12:48:17
Richiesta

visto e considerato che questo sara' un anno emotivamente pesantissimo per via di Juve,Olimpia e Lakers,proponco (democraticamente ai voti) che ashino non entri qui dentro con le sue emoticon del cazzo a portare sfiga.

 _asd

Chi appoggia la mia mozione lo scriva apertamente:naturalmente chi non mi appoggia avra' la vistita di steferrari a domicilio.

 _asd
Mi oppongo _asd _asd _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 27 Ottobre 2010, 13:48:19
LOS ANGELES, 27 ottobre - La rimonta dal -11 dell’intervallo (21-4), soprattutto grazie ai 27 punti (e 7 assist) realizzati da Kobe Bryant, ha fatto sì che l’Opening Game dei Los Angeles Lakers si sia trasformata in una festa completa, dopo la cerimonia di consegna dell’anello. E’ la terza volta di fila che i gialloviola iniziano la stagione con un successo, nella storia dell'NBA il bilancio è 41-22, ma stavolta c’è voluta tutta la determinazione della squadra di Phil Jackson per non soccombere di fronte agli Houston Rockets del redivivo Yao Ming (9 punti, 11 rimbalzi, 2 stoppate). Il cinese era al rientro dopo una stagione di completa inattività, l’ultima sua partita risaliva ai playoff 2009. L’avversario? Ovvio, i Lakers…

LA STOPPATA DI ODOM - -Il tiro decisivo curiosamente non è partito dalle mani di Kobe ma da quelle di Steve Blake: sua la tripla del 112-110 finale a 18” dall’ultima sirena. Importante il contributo di Pau Gasol (29+11, 56 punti combinato con Bryant) nel recupero da -15. Nel finale le due squadre si sono alternate in testa più volte, fino all’errore di Luis Scola a 3” dal termine. Sulla rimessa successiva, affidata ai Rockets dopo lunghe discussioni, Lamar Odom ha cancellato con una stoppata il layup del pareggio tentato da Aaron Brooks e per i Lakers è stata festa grande, dopo quella commovente della consegna degli anelli che ha preceduto la partita. Phil Jackson è stato presentato dal commissioner David Stern e a sua volta ha introdotto Luke Walton e così via fino a completare il roster. Gli ultimi due sono stati Derek Fisher e Kobe Bryant, con lo Staples Center nel delirio. «E’ stata una partita strana», ha ammesso coach Jackson. «Sicuramente la cerimonia di consegna dell’anello ha condizionato il nostro approccio. Nel primo tempo non trovavamo il ritmo, abbiamo preso tanti tiri ma pochi buoni tiri».
 
tuttosport

 +clap
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 27 Ottobre 2010, 14:32:52
Vai così,  + +clap  +clap +clap +clap +rocker
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 27 Ottobre 2010, 14:33:35
Cadra' su di voi l'ira funesta di steferrari.

Cazzi vostri!

 +Si
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Ottobre 2010, 14:37:12
Cadra' su di voi l'ira funesta di steferrari.

manda massa,badoer e fischella a spaventare chi non paga
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 02 Novembre 2010, 09:18:08
Ho visto finalmente Miami.

Non mi ha impressionato,ma hanno fino ad Aprile per diventare una squadra.Bosh inutile in quel contesto,comunque.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 03 Novembre 2010, 08:36:31
I Lakers strapazzano i Grizzlies 124-105 allo Staples.

Lakers 4-0 nonostante Ashe
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 03 Novembre 2010, 10:38:41
RR viaggia alla media fantascientifica di 16,7 apg.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 04 Novembre 2010, 08:24:07
Lakers 112, Kings 100:

Kobe Bryant (30 points, 12 assists and 10 rebounds) and the Lakers improved to 5-0 this season with a 112-100 road win over the Kings on Wednesday. Pau Gasol finished with 22 points and11 rebounds for his third straight double-double. Lamar Odom scored 18 points and Ron Artest added 17.

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 04 Novembre 2010, 08:39:34
Tifate viola. vergogna.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Novembre 2010, 07:41:03
Lakers 99, Wolves 94: Nov. 9
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 10 Novembre 2010, 13:32:14
8-0.  +clap
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 10 Novembre 2010, 13:33:07
8-0.  +clap

E tutto cio',nonostante ashe

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 10 Novembre 2010, 13:33:21
 ;D ;D ;D ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 11 Novembre 2010, 09:54:42
Fottetevi!  _asd

E guardate qesta MAYOnese di Kobe  _asd


Kobe Lights It Up (http://www.youtube.com/watch?v=RZuag06mYf8#ws)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 12 Novembre 2010, 09:30:17
I Celtics espugnano Miami 112-107
Ray Allen 35 pts
Pierce 25
Rondo 16 ast
LBJ guida gli heat in punti rimbalzi ed assist.
Prima sconfitta del Lakers a Denver: altitudine ed effetto Ashe le probaili cause _asd _asd _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 12 Novembre 2010, 09:32:01
Questo diventera' un 3D chiuso.

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 12 Novembre 2010, 09:33:48
 :'(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Novembre 2010, 09:36:21
lacustri di merda _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 12 Novembre 2010, 09:51:13
Miami Heat-Boston Celtics 107-112
Una stella da sola non basta. È la lezione che Boston (7 vinte-2 perse, miglior squadra a Est) infligge a domicilio a Miami, a cui non servono i 35 punti di LeBron James per evitare la quarta sconfitta in 9 gare. Il due volte Mvp segna quanto Ray Allen (miglior performance dall’11 gennaio 2009), che però è supportato da una squadra in gran forma (54,4% dal campo): Pierce ci mette 25 punti, Garnett 16 e 13 rimbalzi, Rondo 16 assist. Le altre star di Miami invece latitano: Bosh segna 9 dei suoi 15 punti in un quarto solo, Wade chiude con 8 punti (2/12 dal campo), sua peggior prova da gennaio (ma allora aveva giocato solo 7’). Miami soffre lo strapotere sotto canestro di Garnett nel primo tempo, e Boston scappa sul 22-10 a 3’32” dalla prima sirena. Gli Heat limitano i danni grazie a House (9 punti nel primo quarto, chiuso con i Celtics avanti 27-20) e risalgono fino a 32-28 con Haslem, ma Boston piazza un 19-7 costruito sugli assist di Rondo e vola sul 51-35 a 3’55” dal riposo, dove arriva avanti 61-46 con Allen già a quota 18. Boston è sul 72-52 in avvio di ripresa, ma LeBron James suona la sveglia: il due volte Mvp si carica sulle spalle i compagni, e con 12 punti personali dimezza lo svantaggio alla terza sirena (88-78). Boston riesce a tenere gli avversari a distanza fino a 2’51” dalla fine (110-99), poi Haslem con 6 punti quasi confeziona la rimonta: gli Heat arrivano a 3 punti di distanza (110-107) a 13” dalla fine, ma Allen dalla lunetta fa esultare i Celtics.
Miami: James 35 (9/16 da due, 0/5 da tre, 17/22 liberi), Haslem 21, Bosh 15. Rimbalzi: James 10, Haslem 10. Assist: James 9
Boston: Allen 35 (6/14, 7/9, 2/2), Pierce 25, Garnett 16. Rimbalzi: Garnett 13. Assist: Rondo 16


 
Kobe Bryant diventa il più giovane di sempre a tagliare il traguardo dei 26mila punti in carriera, ma ai Lakers non basta per evitare a Denver (5-4) la prima sconfitta stagionale dopo 8 successi. Sulla partita dei campioni, stesi dai 32 punti di Anthony, pesa il 33-19 incassato nell’ultimo quarto, in cui i Nuggets hanno tirato con il 12/19 dal campo tenendo gli avversari a 7/23. Lakers sul 21-16 a 2’10” dalla prima sirena, ma Anthony (11 punti nel parziale) tiene in vita Denver (26-26). I Lakers riprovano la fuga con le seconde linee (38-30 a 8’51” dal riposo), i Nuggets rispondono con un 12-0 alimentato da 8 punti di Nené buoni per il 48-44, ma Bryant (34,3% dal campo) trascina i Lakers sul 64-59 all’intervallo. Kobe apre la ripresa con 4 punti (13 per lui nel terzo quarto), dando il via alla fuga che porta Los Angeles al +14 (77-63) e sul 93-85 alla terza sirena. Dopo i due punti di Brown, i Nuggets partono per un 16-0 alimentato da 11 punti di Ty Lawson. Bryant e Brown riportano dentro gli ospiti, avanti 105-103 a 4’52” dalla fine; Denver però con 6 punti di Anthony parte per un altro break (11-0) che vale il 114-105 con 2’13” da giocare. Bryant riaccende le speranze dei campioni con 5 punti di fila, tagliando a 4 le lunghezze da recuperare con 1’27” a disposizione. Ma i campioni non segnano, e Billups a 25” dalla fine va in lunetta per il 116-110. Gasol si prende il tiro successivo ma rimedia solo una stoppata da Anthony che chiude definitivamente i giochi.
Denver: Anthony 32 (13/22, 1/3, 3/3), Nené 18, Lawson 17. Rimbalzi: Anthony 13, Lawson 5
LA Lakers: Bryant 34 (8/22, 3/10, 9/13), Brown 19, Artest 18. Rimbalzi: Gasol 20. Assist: Bryant 5

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Novembre 2010, 10:46:59
e 2

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 12 Novembre 2010, 13:55:39
Gli Heat verso un bell'epic fail ?  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 15 Novembre 2010, 09:07:59
guardate su iutubbe il giochetto che ha fatto kobe contro phoenix

peccato che poi pero' hanno perso

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 15 Novembre 2010, 09:10:48
Lakers afflitti da Ashite _asd
Spurs corsari a OKC :)
NY in crisi, D'Antoni potrebbe non mangiare il tacchino
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 15 Novembre 2010, 09:48:53
Ashe infame per te ci son le lame

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 15 Novembre 2010, 09:51:04
ahahahahahahah
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 15 Novembre 2010, 10:32:59
 :'( :'( :'(

Che week end di merda!

Sabato a calcetto mi sono pure slogato una caviglia!  :-\
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 15 Novembre 2010, 10:42:14
quello perchè hai tentato il tiro con 3 dita alla roberto carlos _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 15 Novembre 2010, 10:43:00
Ashe basta:riesci a gufarti pure contro

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 15 Novembre 2010, 10:45:31
Felipe sei un falsone: dici di tifare Lakers, ma il polsino dei Celtics ti smaschera _asd _asd _asd _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 15 Novembre 2010, 10:48:05
Felipe sei un falsone: dici di tifare Lakers, ma il polsino dei Celtics ti smaschera _asd _asd _asd _asd

Il Terribile, che incarnerebbe Franco Nicolini detto Er Criminale, fu realmente ucciso in un agguato: questo però si consumò nel parcheggio dell'ippodromo di Tor di Valle e non in uno scantinato.

Occhio Ashe.

 ;D ;D ;D ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 15 Novembre 2010, 10:50:40
hai mai sentito la stestimonianza in tribunale di questo avvenimento ?

è aqbbastanza agghiacciante
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 17 Novembre 2010, 10:43:54
E comunque ieri abbiamo matato i Milwaukee Bucks 118 a 107  +clap
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 18 Novembre 2010, 09:05:46
10a vittoria.

103-90 contro i Detroit Pistons +rocker
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Novembre 2010, 09:08:05
godi ora perchè poi.... _asd

cmq su espn ho visto i servizi...kobe ora la mette dentro anche da casa sua dal divano ad occhi chiusi
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 18 Novembre 2010, 09:16:10
33 punti ieri Kobe!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 18 Novembre 2010, 09:43:50
33 punti ieri Kobe!

Se pronunci ancora quel nome ti sveglierai con nel letto una testa di cavallo mozzata
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 18 Novembre 2010, 10:10:44
KOBEKOBEKOBE  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Novembre 2010, 15:21:48
Eva Longoria divorces Tony Parker (http://www.youtube.com/watch?v=IvVwyD9g47w#ws)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 23 Novembre 2010, 15:24:20
Una tragedia e' successa allo Staples:dopo la vittoria contro Golden State un bambino di 2 anni e' caduto,morendo,dalla torretta che porta agli spalti.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Novembre 2010, 15:24:53
rip angelino
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 23 Novembre 2010, 15:25:26
Eva Longoria divorces Tony Parker (http://www.youtube.com/watch?v=IvVwyD9g47w#ws)
Il rendimento dei miei vecchietti non ne risente: 12-1 ;D
Una tragedia e' successa allo Staples:dopo la vittoria contro Golden State un bambino di 2 anni e' caduto,morendo,dalla torretta che porta agli spalti.
Strazio.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 23 Novembre 2010, 15:26:13
Sport –

Los Angeles (Usa), 22 nov. (Ap) – Un bambino ha perduto la vita in seguito ad un caduta dall’ultima fila dei box ultralusso dello Staples Center nel corso del match di NBA della scorsa notte tra i Los Angeles Lakers e i Golden State Warriors. La polizia ha spiegato che il bambino (si ritiene avesse un’età di 2 o 3 anni) è morto in ospedale per le ferite riportate nell’impatto dopo un volo di circa 15 metri.

Secondo quanto riferito dall’emittente KTLA-TV, il bambino stava scattando delle foto dal terzo ed ultimo livello dei box (che non hanno un vetro di protezione), diversi minuti dopo la fine del match vinto dai Lakers per 117-89, quando ha perso l’equilibrio ed è caduto. Alcuni testimoni hanno riferito che prima dell’intervento dei paramedici il bambino muoveva braccia, gambe e testa.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 23 Novembre 2010, 17:08:26
 :'( :'( :'( :'(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 25 Novembre 2010, 10:19:41
Miami perde ancora:ai Magic il derby della Florida.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 25 Novembre 2010, 10:32:04
bosh irriconoscibile

wade che non becca neanche il ferro

il lebroso che non sa che dire intervistato

goto
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 25 Novembre 2010, 11:01:54
Intanto gli Spurs cambiando attitudini offensive( ora giocano ad alti punteggi) hanno un clamoroso 13-1 con serie aperta di 12 w di fila  _asd _asd _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 25 Novembre 2010, 12:08:04
La sucassero

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 25 Novembre 2010, 12:09:14
ci pensa eva longoria e la moglie dell altro tipo
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 25 Novembre 2010, 12:11:20
ci pensa eva longoria e la moglie dell altro tipo

OT

Ma come cazzo si fa ad adere la Longoria a casa e scopare un altra?

Cioe' e' come se il proprietario de "La Pergola" a Roma decidesse di andare a farsi un Camogli all'Autogrill
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 25 Novembre 2010, 12:13:47
perchè la pegola spesso  non accetta prenotazioni ed è chiusa per lunghi periodi dell anno...l autogrill è sempre disponibile, a prezzi modici _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 25 Novembre 2010, 12:14:27
perchè la pegola spesso  non accetta prenotazioni ed è chiusa per lunghi periodi dell anno...l autogrill è sempre disponibile, a prezzi modici _asd

Si ma non e' mangiare.

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 25 Novembre 2010, 12:15:04
se chai fame, mangi tutto _asd

te lo dice un panzone...che anche conosce la pergola :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 25 Novembre 2010, 12:21:36
che anche conosce la pergola :D

Lo sapevo darling:per te solo il meglio.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 25 Novembre 2010, 12:24:31
OT

Ma come cazzo si fa ad adere la Longoria a casa e scopare un altra?

Dipende dall'altra e da quanto la Longoria si concede.
L'altra mi sembra una rispettabilissima evasione.
Lo sapevo darling:per te solo il meglio.
Ma lui mi sembra non vada tanto per il sottile, eh...
Cmq per il cacioepepe aspettiamo ch eil nanetto trovi il suo giardino definitivo?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 25 Novembre 2010, 12:25:59
Cmq per il cacioepepe aspettiamo ch eil nanetto trovi il suo giardino definitivo?

Sentite tagliamo la minchia al toro

ci vediamo a Roma.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 25 Novembre 2010, 12:26:56
Sentite tagliamo la minchia al toro

ci vediamo a Roma.
Si ma quando?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 25 Novembre 2010, 12:27:28
Si ma quando?

Per me si puo' fare anche durante le festivita'.

O se no a Gennaio.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 25 Novembre 2010, 12:27:59
Si ma quando?


quando mi saranno finiti gli attacchi di panico e sapro' se posso permettermi una cena al ristorante
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 25 Novembre 2010, 12:29:47
quando mi saranno finiti gli attacchi di panico e sapro' se posso permettermi una cena al ristorante
Ci vediamo all'autogrill, Camogli per tutti, allora.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 25 Novembre 2010, 12:33:29
Ci vediamo all'autogrill, Camogli per tutti, allora.

Corca.

(http://www.realbollywood.com/news/up_images/11113772.jpg)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 25 Novembre 2010, 15:28:00
(http://www.batsweb.org/Sport/Basket/Coppe/Immagini/80dantoni.jpg)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 25 Novembre 2010, 15:29:00
Non capitera' mai piu.

Ma se capitasse....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 25 Novembre 2010, 15:44:25
Più facile che Arsenio vinca un anello, oggi come oggi.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 25 Novembre 2010, 15:46:47
Più facile che Arsenio vinca un anello, oggi come oggi.

Ma anche domani come domani.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 26 Novembre 2010, 10:20:16
Rodman chiama la radio mentre fa sesso
L'imbarazzante telefonata con i gemiti di una donna in sottofondo. Poi le scuse. Il portavoce: «Era ubriaco»

MILANO - Dennis Rodman è stato costretto a pubbliche scuse dopo aver telefonato ad una stazione radio per parlare di basket mentre stava facendo sesso. O almeno così ha fatto credere al conduttore e agli stessi radioascoltatori, rimasti letteralmente allibiti.

EX STELLA NBA - I fatti: martedì l’ex stella dei Chicago Bulls è intervenuta al Jorge Sedano Show su «790 The Ticket», una radio della Florida, per discutere di basket e, in particolare, della delicata situazione dei Miami Heat. Peccato, però, che in sottofondo alla telefonata, durata ben sette minuti, si sentissero distintamente i gemiti e le risatine di una donna, che Rodman ad un certo punto ha chiamato Theresa. Durante l’intervista, l’ex giocatore ha parlato in maniera spesso incoerente, dando chiaramente l’impressione di essere più interessato a quello che stava facendo la sua "espansiva" compagna che alle domande che gli venivano rivolte, tanto da lasciarsi sfuggire un «lei sta arrivando lì adesso ed è grandioso» e altre frasi del genere che non hanno di certo avuto bisogno di ulteriori chiarimenti.

L'IMABRAZZO - Imbarazzo generale e intervista chiusa in tutta fretta, mentre il conduttore ha chiesto a Rodman, non senza un leggero fastidio, perché mai avesse chiamato in diretta, visto che era chiaramente impegnato a fare altro. Nessuna risposta, ovviamente, fino alle scuse ufficiali, arrivate poco dopo tramite il suo portavoce. «Dennis era chiaramente ubriaco e non ricorda molto di quello che è successo – si legge sul Sun – ma si scusa con la sua famiglia, gli amici e i fan per quanto accaduto».

http://www.corriere.it/sport/10_novembre_25/rodman-radio-sesso_090ea1c2-f8c3-11df-a985-00144f02aabc.shtml (http://www.corriere.it/sport/10_novembre_25/rodman-radio-sesso_090ea1c2-f8c3-11df-a985-00144f02aabc.shtml)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 26 Novembre 2010, 13:08:19
Gli aneddoti sul Verme e sulla sua  originale famiglia, narrati da Buffa, hanno del surreale.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 29 Novembre 2010, 12:38:15
Ashe ti pregherei di non scrivere piu nulla sui Lakers.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 29 Novembre 2010, 12:59:59
indiana pacers

ahahahahahahhahaha
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 01 Dicembre 2010, 09:25:54
L'effetto Ashe persiste _asd _asd
Lakers battuti pure dai Grizzlies, e la serie di sconfitte filate s'allunga a 3.
Vero è che siamo all'inizio, ma forseforseforse PJ sta incontrando qualche problemino a gestire un roster notevolmente irrobustito dagli ingressi di Barnes e Blake.
Difficile tenere su di giri un Artest, senza dargli la quotidiana razione di top players da scorticare...per tenerlo sveglio si potrebbe coinvolgerlo di più in attacco, ma questo è un rebus in un sistema ad alta disciplina come il triangolo.
Insomma, dopo due titoli, è difficile mantenere alta l'adrenalina, almeno in RS.
Vedo un effetto-Inter, al di là dei peana a prescindere del dinamico duo della telecronaca.

Continuano a stupire gli Spurs, che mettono fieno in cascina in attesa del Rodeo: domenica hanno gestito gli Hornets con un secondo tempo perfetto sui due lati del campo.
Rientrato RR, i Celtics sono di nuovo loro.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 01 Dicembre 2010, 09:29:36
RR fa girare la aquadra in un altra maniera....non  mi ricordo quanti punti dalla vernice hanno fatto

lui è il vero inamovibile per me in questa stagione e penso anche per il futuro
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 01 Dicembre 2010, 09:30:03
Ashe vai a fare in culo
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 01 Dicembre 2010, 09:36:28
Ashe vai a fare in culo
Analisi  tecnico/tattica ineccepibile _asd _asd _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: thomast - 01 Dicembre 2010, 19:09:29
Wooooowwwww record positivo dopo un secolo  +clap +clap +clap +clap

Go NY Go!!!!!!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Dicembre 2010, 08:19:09
grazie ashe

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 02 Dicembre 2010, 09:22:31
Vincono i Clippers e noi siamo in serie negativa.

Non dico altro.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Dicembre 2010, 09:24:17
Vincono i Clippers e noi siamo in serie negativa.

Non dico altro.

cmq ci velieri channo quel griffin che è brutto quanto la fame ma non è niente male.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 02 Dicembre 2010, 09:33:29
cmq ci velieri channo quel griffin che è brutto quanto la fame ma non è niente male.
Fisicamente lui e Derrick Rose ( fatte le debite proporzioni) sono addirittura un upgrade di LBJ
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 02 Dicembre 2010, 09:41:00
Rose e' veramente forte,mi piace tantissimo.

Un pensierino sul dopo KB si potrebbe fare
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Dicembre 2010, 09:57:54
Rose e' veramente forte,mi piace tantissimo.

Peccato per lui che si trova in un team giovane...se avesse un vecchiardo della lega poteva migliorare prima ancora... certo vedendo che come compagno chai noah la cui tecnica è pari a quella di leone di lernia...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 02 Dicembre 2010, 10:02:26
Peccato per lui che si trova in un team giovane...se avesse un vecchiardo della lega poteva migliorare prima ancora... certo vedendo che come compagno chai noah la cui tecnica è pari a quella di leone di lernia...
Eh, ma Noah è 'nu cazzimm', un Varejao più offensivo, che produce tanta roba pur con uno stile orrendo.
Se i Bulls prendessero Melo, inizierebbero ad essere preoccupanti.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Dicembre 2010, 10:04:56
secondo me i celtics il prox mercato faranno i botti rivoluzionando la squadra..cho sta sensazione...

cmq da notare l assist di RR a 6 sec dalla fine contro portland
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 02 Dicembre 2010, 11:55:07
Rose e' veramente forte,mi piace tantissimo.

Un pensierino sul dopo KB si potrebbe fare
+Nono +Nono _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 02 Dicembre 2010, 12:27:33
+Nono +Nono _asd

(http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/e/e9/ShaqFu_logo.png)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 02 Dicembre 2010, 12:33:12
Hahahahaha!  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 02 Dicembre 2010, 12:45:22
http://www.corriere.it/sport/10_dicembre_02/vanetti-cleveland-guerra-legale_c0538dd2-fde8-11df-b89b-00144f02aabc.shtml (http://www.corriere.it/sport/10_dicembre_02/vanetti-cleveland-guerra-legale_c0538dd2-fde8-11df-b89b-00144f02aabc.shtml)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Dicembre 2010, 12:48:51
mi hai anticipato
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 02 Dicembre 2010, 12:51:01
mi hai anticipato

(http://www.sportlive.it/wp-content/uploads/2008/06/birdmagicpf-1.jpg)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Dicembre 2010, 12:53:23
(http://www.nba.com/media/rockets/content_recap011007.jpg)

Dikembe Mutombo Mpolondo Mukamba Jean-Jacques Wamutombo
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 02 Dicembre 2010, 12:53:56
 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 02 Dicembre 2010, 16:50:46
Go Lakers Go!  +flag
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 02 Dicembre 2010, 20:28:20
Go Lakers Go!  (http://img641.imageshack.us/img641/5818/131x.gif)
Corretto (vedi immagine).  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 02 Dicembre 2010, 22:22:49
Corretto (vedi immagine).  _asd
Te non sei un uomo, sei un'entità superiore!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 03 Dicembre 2010, 07:00:07
Te non sei un uomo, sei un'entità superiore!

lo dico da anni  (e senza taglierini alla gola)

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 03 Dicembre 2010, 12:26:09
 _asd _asd _asd _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 03 Dicembre 2010, 15:22:49
Go Lakers Go!  +flag

Perche' lo fai?

Perche' ti devo odiare con tutto me stesso?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 09 Dicembre 2010, 08:19:13
il trio del lebroso pare iniziare a giocare e vincere con continuità

boston e spurs mano calda

ashe è riuscito a tenere in vita i clippers nel derby fino all ultimo secondo _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 09 Dicembre 2010, 08:39:30
87 - 86

(http://img641.imageshack.us/img641/5818/131x.gif)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 09 Dicembre 2010, 12:13:00
87 - 86

(http://img641.imageshack.us/img641/5818/131x.gif)
Hahahahaha ! Fatela inserire tra le altre faccine del forum.  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 09 Dicembre 2010, 12:14:37
Bargnani ne ha messi 41, career high !  +clap
Prestazione condita da 7 rimbalzi e 6 assist.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 09 Dicembre 2010, 12:15:17
Hahahahaha ! Fatela inserire tra le altre faccine del forum.  _asd

Bisognerebbe capire che fine ha fatto Corrado  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 09 Dicembre 2010, 12:21:27
Bargnani ne ha messi 41, career high !  +clap
Prestazione condita da 7 rimbalzi e 6 assist.

eh ma ha vinto il gallo  _asd

e poi bargnani è pure romanista  tiè
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 09 Dicembre 2010, 12:37:13
eh ma ha vinto il gallo  _asd

e poi bargnani è pure romanista  tiè
_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: thomast - 09 Dicembre 2010, 15:03:47
Grandi Knicks finalmente!!!  +clap +clap +clap
E aggiungerei nonostante un tecnico che fa scelte censurabili in panca e non sa disegnare uno straccio di schema (tripla di Felton mani in faccia allo scadere quando bastava un piazzato da due ben costruito giusto per esempio) ma va bene così, finalmente una squadra di basket e non un'accozzaglia di brocchi. Stat mostruoso in attacco.
In attesa di tempi più bui che certamente arriveranno siam la seconda miglior squadra NBA (9 W 1 L) nelle ultime 10, dietro a Dallas (10W).
GO KNICKS GO!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: thomast - 16 Dicembre 2010, 19:05:27
Grande match Knicks-Celtics
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 17 Dicembre 2010, 09:25:17
Grande match Knicks-Celtics
Confermo.
Secondo tempo stupendo del Gallo.
Ma the Truth al buzzer è una sentenza.
Rondo out 2 settimane
Stanotte Celtics e Spurs hanno allungato le rispettive strisce contro Atlanta e Denver.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Dicembre 2010, 09:39:18
_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: thomast - 17 Dicembre 2010, 18:42:07
Stanotte ci sarà la prima del Lebbroso al Madison con la maglia degli Heat..
Darei tanto per esser là e godermi lo spettacolo dei miei cari compari Knickbockers che lo insultano dal primo all'ultimo secondo!
Lebron SUCK!!

Grande Ginobili in quest'inizio di stagione! mostruoso!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 20 Dicembre 2010, 16:43:59
Damià.... abbiamo battuto i Raptors 120 a 110 e non dici niente? (http://img641.imageshack.us/img641/5818/131x.gif)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 20 Dicembre 2010, 16:45:07
minkia avete fatto fare 110 punti a na squadra de pippe senza i migliori 3

ahahahhahahahaha
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 20 Dicembre 2010, 16:46:26
Perché nel primo quarto abbiamo pisoccato
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 20 Dicembre 2010, 17:52:30
Perché nel primo quarto abbiamo pisoccato
Bello vederti così vicino alla squadra O0
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 05 Gennaio 2011, 11:05:26
Ieri abbiamo battuto i Pistons.

Non lo dice nessuno? Solo buoni a prendere per il culo?  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 05 Gennaio 2011, 11:07:38
avete battuto una squadra che se non fosse che sta in aun area depressa, l avrebbero già mossa da qualc altro pizzo
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 05 Gennaio 2011, 11:19:31
avete battuto una squadra che se non fosse che sta in aun area depressa, l avrebbero già mossa da qualc altro pizzo
Maccheglielodiciaffare......
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 05 Gennaio 2011, 11:23:15
cmq, rimanendo in tema, gli hornets stanno messi peggio....peccato perchè la squadra di per se non è niente male
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 31 Gennaio 2011, 09:40:51
http://www.nba.com/video/games/lakers/2011/01/30/0021000702_bos_lal_recap.nba/?ls=iref:nbahpt1 (http://www.nba.com/video/games/lakers/2011/01/30/0021000702_bos_lal_recap.nba/?ls=iref:nbahpt1)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 31 Gennaio 2011, 09:49:18
l unica gioia di ieri...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 31 Gennaio 2011, 09:51:11
 :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 02 Febbraio 2011, 11:57:29
Dai Ashe fai il bravo,vai a giocare con le figurine.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 02 Febbraio 2011, 12:01:42
Ieri abbiamo vinto!
Sofferta, ma vinta!

(http://img641.imageshack.us/img641/5818/131x.gif)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 11 Febbraio 2011, 11:54:41
Boston-Los Angeles Lakers 86-92
Doveva essere la serata di Ray Allen e così è stato ma alla fine a festeggiare sono i Lakers che dimostrano finalmente alla Nba di poter vincere anche contro una delle squadra di vertice della Nba. Ancora a secco contro le quattro compagini con il miglior record della Lega in questa stagione, Boston, Miami, Dallas e San Antonio, i Lakers mostrano tutto il loro carattere e con un eccellente secondo tempo portano hanno la meglio sui Celtics. Nel primo quarto Ray Allen si guadagna la standing ovation da brividi del TD Garden realizzando la sua seconda tripla del match e diventando così il miglior marcatore dalla lunga distanza (con ben 2.562 triple in carriera) nella storia della Nba. Allen strappa il primato dalla mani proprio di quel Reggie Miller che e’ a bordocampo a commentare il match per il network Tnt. “E’ stato un momento fantastico - dice Allen a fine gara - che ricorderò per tutta la mia vita”. I Celtics viaggiano a gonfie vele nel primo tempo arrivando al +15 prima di subire il ritorno degli ospiti nelle battute finali del secondo quarto. I Lakers limitano i danno, vanno al riposo sotto 53-45 e riprendono in mano le redini del match all’inizio della ripresa piazzando un parziale di 10-0. Los Angeles decide di mostrare i muscoli sotto canestro e, trascinata da Kobe Bryant, il quale firma 20 dei suoi 23 punti nella ripresa, rimane saldamente davanti. Boston, limitata dagli infortuni e dai problemi di falli di Allen e Perkins, in attacco fa troppa fatica (soltanto 33 punti a referto nella ripresa), gli ospiti così tengono in mano il pallino del gioco e portano a casa un successo importante per la classifica ma soprattutto per il morale.
Boston: Allen 20 (5/10, 3/8), Pierce 15. Rimbalzi: Garnett 11. Assist: Rondo 10.
Los Angeles Lakers: Bryant 23 (9/16, 0/1), Gasol 20, Bynum 16. Rimbalzi: Odom 12, Gasol 10. Assist: Fisher 5.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 11 Febbraio 2011, 12:09:25
toh chi si rifà vivo.... _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 11 Febbraio 2011, 12:16:48
toh chi si rifà vivo.... _asd

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 11 Febbraio 2011, 18:56:23
(http://img641.imageshack.us/img641/5818/131x.gif)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 17 Febbraio 2011, 12:36:14
(http://cdn.pimpmyspace.org/media/pms/c/ob/bh/h9/oster.jpg)

Auguri campione.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2011, 12:39:48
Per me il concetto di campione per Lui è limitante.

Augurissimi.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 17 Febbraio 2011, 12:42:40
Per me il concetto di campione per Lui è limitante.

Molto,molto limitante.

Come disse il fuggiane le parole dovrebbero essere pesate,perche' quando servono davvero poi non ci sono piu.

Extraterrestre:ecco forse questa....

« Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri. Ho perso quasi trecento partite. Ventisei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto. »

...indica cio' che e' stato.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2011, 12:49:28
da Brividi
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 17 Febbraio 2011, 14:07:49
Palmarès
Club

    * Titolo di campione NBA

    Chicago Bulls: 1991, 1992, 1993, 1996, 1997, 1998.

Nazionale

    * Olimpiadi: 2 ori

    Stati Uniti: Los Angeles 1984, Barcellona 1992.

    * Giochi Panamericani: 1 oro

    Stati Uniti: Caracas 1983.

    * FIBA Americas Championship: 1 oro

    Stati Uniti:Stati Uniti 1992.

Individuale

    * Membro della Naismith Memorial Basketball Hall of Fame
    * Incluso dalla NBA nella lista dei 50 giocatori più forti di tutti i tempi durante le celebrazioni dell'All-Star Game 1997
    * Premio NBA miglior giocatore dell'anno: 5

    1987-1988, 1990-1991, 1991-1992, 1995-1996, 1997-1998

    * Premio NBA miglior giocatore delle finali: 6

    1990-1991, 1991-1992, 1992-1993, 1995-1996, 1996-1997, 1997-1998

    * 1 Premio NBA difensore dell'anno: 1987-1988
    * 1 Premio NBA matricola dell'anno: 1984-1985
    * 11 selezioni nell'All-NBA Team:
          o 10 selezioni nel All-NBA First Team: 1986-1987, 1987-1988, 1988-1989, 1989-1990, 1990-1991, 1991-1992, 1992-1993, 1995-1996, 1996-1997, 1997-1998.
          o 1 selezione nel All-NBA Second Team: 1984-1985.
    * 10 selezioni nel NBA All-Defensive First Team: 1986-1987, 1987-1988, 1988-1989, 1989-1990, 1990-1991, 1991-1992, 1992-1993, 1995-1996, 1996-1997, 1997-1998.
    * 1 selezione nel NBA All-Rookie Team: 1984-1985
    * 14 partecipazioni all All-Star Game: 1985, 1986, 1987, 1988, 1989, 1990, 1991, 1992, 1993, 1996, 1997, 1998, 2002, 2003.
    * 3 Premio NBA miglior giocatore dell'All-Star Game: 1988, 1996, 1998
    * 2 Slam Dunk Contest: 1987, 1988
    * 1 campionato NCAA: 1982, con North Carolina
    * 10 volte miglior marcatore NBA (record assoluto): 1986-1987, 1987-1988, 1988-1989, 1989-1990, 1990-1991, 1991-1992, 1992-1993, 1992-1993, 1995-1996, 1996-1997, 1997-1998.
    * 3 volte miglior "stealer" (palle rubate): 1987-1988, 1989-1990, 1992-1993
    * 1 ACC Freshman of the Year: 1982
    * 1 ACC Men's Basketball Player of the Year: 1984
    * 1 USBWA College Player of the Year: 1984
    * 1 Naismith College Player of the Year: 1984
    * 1 John R. Wooden Award: 1984
    * 1 Adolph Rupp Trophy: 1984
    * 1 McDonald's All American: 1981
    * Sports Illustrated Sportsman of the Year 1991
    * #1 della Top 50 Players of All-Time di SLAM Magazine
    * #1 della ESPN Sportscentury's Top 100 Athletes of the 20th Century
    * ESPY Athlete of the Century (XX secolo)
    * ESPY Male Athlete Decade Award, anni novanta
    * ESPY Pro Basketballer Decade Award, anni novanta

Cifre e record

    * 10 volte miglior marcatore della NBA (record assoluto): 1987, 1988, 1989, 1990, 1991, 1992, 1993, 1996, 1997, 1998
    * Miglior marcatore della NBA per stagioni consecutive (record assoluto condiviso con Wilt Chamberlain): dal 1987 al 1993
    * Punti realizzati: 32.352 (terza posizione assoluta)
    * Punti segnati in una partita di regular season: 69 (contro Cleveland Cavaliers il 28/3/1990)
    * Più alta media punti nella storia della NBA: 30,12
    * Più alta media punti a partita nei play-off: 33,4
    * Più alta media punti in una serie di finale: 41, nel 1993 contro i Phoenix Suns
    * Partite consecutive a segno in doppia cifra: 842
    * Punti totali segnati nei play-off: 5987
    * Punti totali segnati all'NBA All-Star Game: 262
    * Punti segnati in un tempo di una finale: 35, nel 1992 contro i Portland Trail Blazers
    * Punti segnati in una gara di play-off: 63, nel 1986 contro i Boston Celtics
    * Giocatore più volte nel quintetto difensivo ideale: 9
    * Giocatore più volte miglior marcatore dell'anno: 10
    * Giocatore più anziano ad aver realizzato più di 50 punti in una partita: 51 contro gli Charlotte Hornets a 38 anni
    * Giocatore ultraquarantenne ad aver segnato più di 40 punti in una partita: 43 contro i New Jersey Nets (stagione 2002-03)
    * Unico giocatore a realizzare una "tripla doppia" all'NBA All-Star Game (nel 1997)
    * Tiri liberi realizzati (20) e tentati (23) in un tempo di una partita (contro i Miami Heat il 30/12/1992)
    * Tiri liberi realizzati (14) e tentati (16) in un quarto di una partita
    * Tiri tentati in un tempo di gara di play-off: 25
    * Tiri da 3 segnati in un tempo di gara di play-off: 6 (Record battuto nelle NBA Finals 2010 da Ray Allen con 7 triple)
    * Tiri decisivi in carriera: 29
    * Tiri tentati, tiri liberi realizzati, percentuale al tiro e recuperi nei play-off
    * Canestri fatti in un tempo di gara di play-off: 24
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2011, 14:10:55
Lui è il Basket
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 17 Febbraio 2011, 15:23:45
Ma chi sarebbe?  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2011, 15:25:41
Ma chi sarebbe?  _asd

Pozzecco
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 17 Febbraio 2011, 15:37:50
Pozzecco

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 17 Febbraio 2011, 15:38:20
No, è quello che secondo Pozzecco è il secondo dopo Pozzecco.
Grande cosa ha fatto Sky a segarlo a favore di Pessina.

Tornando a MJ
Io l'ho visto nelle final Four NCAA 1982 piazzare, da freshman, il tiro decisivo per North Carolina a 3" dalla fine.
Quelle Final Four vedevano in campo  anche Pat Ewing( Georgetown)  Akeem Olajuwon e Clyde Drexler(Houston) i fratelli McCray
(Louisville) James Worthy e Sam Perkins ( North Carolina).
Non credo ci sia mai stata una concentrazione di talento così spaventosa, in un aFinal Four.

Jordan fu poi scelto come 3° assoluto al draft 1984.
Prima di Lui Hakeem Olajuwon ( e ci stava) e Sam Bowie che andò ad allungare la serie ( ancora aperta) di scelte di Portland perseguitate da una sorte sinistra( vedi Walton, Roy, Oden)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2011, 15:39:18
A proposito..con l annuncio di oggi si chiude una pagina del basket italiano: Benetton ritira i capitali
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 17 Febbraio 2011, 15:41:27
A proposito..con l annuncio di oggi si chiude una pagina del basket italiano: Benetton ritira i capitali
Il Basket italiano è morto e sepolto.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 17 Febbraio 2011, 15:44:15
Il Basket italiano è morto e sepolto.

E non da oggi
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Febbraio 2011, 15:45:23
vabbeh scusate oh

:(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 17 Febbraio 2011, 15:49:03
vabbeh scusate oh

:(
è che sei troppo bbuono ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 17 Febbraio 2011, 15:49:32
è che sei troppo bbuono ;)

Lui e' anche bono.

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 21 Febbraio 2011, 07:38:24
WESTERN CONFERENCE-EASTERN CONFERENCE 148-143 (37-27, 76-64; 117-100)
E così, siamo arrivati alla fine. All'epilogo della tre-giorni più spettacolare della NBA (eventuali gare-7 delle Finals escluse), cominciata venerdì notte con i primi passi di John Wall nell'Olimpo della pallacanestro, sviluppatasi poi sabato con il punto esclamativo posto da Blake Griffin, e sfociata, infine, nell'esaltazione di quanto più losangelino ci potesse essere sul parquet dello Staples Center e nella cornice della città degli Angeli: Kobe Bryant che solleva il suo quarto titolo di MVP in carriera, mettendo a referto 37 punti e 14 rimbalzi. La stella dei Lakers non permette intrusioni sul palcoscenico della sua città, nemmeno al suo alter-ego per eccellenza, LeBron James, che chiude con una tripla doppia da 29, 12 rimbalzi e 10 assist, utile, però, soltanto a fini statistici. Il Black Mamba fa piazza pulita di tutti i suoi avversari giocando una partita vera, e, per lunghi tratti, assapora anche la possibilità di infrangere lo storico record di punti realizzati in una singola edizione dell'All Star Game: Wilt Chamberlain, 42 nel lotanissimo 1962. Ma poi, forse per rispetto reverenziale per l'uomo che detiene ancora oggi il primato in tripla cifra per punti realizzati in una singola partita NBA (100, e il secondo è lo stesso Kobe, con 81), si ferma, accontentandosi di essere semplicemente quel giocatore straordinario che è già da almeno una decade, e che ancora non accenna a calare.

eurosport
 +clap +clap +clap


Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 24 Febbraio 2011, 11:31:44
(http://www.adnkronos.com/IGN/Assets/Imgs/L/Lapers_ItaliaIndependent_ufs--400x300.jpg)

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 24 Febbraio 2011, 11:32:22
(http://www.adnkronos.com/IGN/Assets/Imgs/L/Lapers_ItaliaIndependent_ufs--400x300.jpg)

_asd

Pochi mesi di Ashe:ecco il risultato
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 24 Febbraio 2011, 11:33:27
Pochi mesi di Ashe:ecco il risultato

http://www.adnkronos.com/IGN/Mediacenter/Fotogallery/?id=3.1.371373263_003 (http://www.adnkronos.com/IGN/Mediacenter/Fotogallery/?id=3.1.371373263_003)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 09 Marzo 2011, 10:12:29
MIAMI, 9 marzo – Cinque sconfitte consecutive e ora la faccenda si fa seria. I Miami Heat perdono ancora, perdono ancora in casa e questa volta cedeono sotto i colpo dei Portland TrailBlazers, contro una formazione non di primo livello. Fino a questo momento Miami aveva dimostrato di patire solo le ‘grandi’ riuscendo a far valore il proprio valore sulle altre. Ma il momento è difficile. Aldridge ha guidato la spedizione di 6 uomini in doppia cifra prendendosi, così, la rivincita personale dopo le parole di James che lo ha definito uno dei più grandi ‘snub’ della Nba e quella di squadra. Bosh non ha potuto fare niente in difesa e in attacco e finito in uno dei suoi classici buchi neri sparando a salve, 3/11 dal campo. Nel secondo tempo Miami ha provato ad essere velenosa correndo ma ogni volta i Blazers si sono fatti trovare pronti con un Wallace che dalla panchina ne ha messi 22.

L.A. SULL’OTTOVOLANTE – Diametralmente opposta la situazione dei Los Angeles Lakers, in striscia positiva dalla prima partita post All Star. Otto le vittorie consecutive, otto i successi di una squadra che dopo la furia non verbale di Bryant, ha cambiato modo di stare in campo e di approcciare le partite. Le vittorie arrivano non solo in casa, ma anche in trasferta. Quello della notte sul campo degli Atlanta Hawks con una facilità quasi disarmante. Cinque in doppia cifra e Bryant a guidare tutti con 26 punti, 8/18 dal campo e 6 rimbalzi.

LE ALTRE – Tornano nel tunnel delle sconfitte i Cavaliers che perdono a domicilio sfoggiando una prestazione al tiro pessima: 36% dal campo, 22% da tre e 17 palle perse. Un gioco da ragazzi per i Warriors grazie a Curry ed Ellis. Tornano in striscia, invece i Sixers che battendo nella notte Indiana mettono in tasca la terza vittoria consecutiva. Sette in doppia cifra sui nove entrati per coach Doug Collins e Young a fare da guida con 18 punti. Un gioco di squadra implacabile per una formazione che può dar fastidio a chiunque. Riformata la coppia Jennings-Salmons e Milwaukee torna a vincere. Il duo di esterni dei Bucks guidano Milwaukee nella passeggiata di Washington, con i Wizards spettatori sia in attacco (16% da tre e 52% dalla lunetta e 22 palle perse) che in difesa. Cinque errori dal campo (14/19), 8 rimbalzi, 4 assist, una palla rubata e 32 punti segnati. Questo lo score dell’Mvp della vittoria dei Suns contro i Rockets e rispondente al nome di Hakim Warrick, anche se dopo la tripla pesantissima di Lowry nel finale con Rockets a -2 è toccato a Nash segnare dalla lunetta portare a 3 i punti di vantaggio e festeggiare sulla tripla sbagliata da Miller allo scadere.

I RISULTATI DELLA NOTTE
Miami Heat-Portland TrailBlazers 96-105 (James 31, Wade 38, Bosh 7; Aldridge 26, Wallace 22)
Atlanta Hawks-Los Angeles Lakers 87-101 (Horford 17, Smith 16; Bryant 26, Bynum 16)
Cleveland Cavaliers-Golden State Warriors 85-95 (Hollins 14, Hickson 10; Ellis 24, Curry 23)
Indiana Pacers-Philadelphia 76’ers 100-110 (Hansbrough 26, Granger 11; Young 18, Iguodala 16)
Washington Wizards-Milwaukee Bucks 76-95 (Evans 11, Jo.Crawford 22; Jennings 23, Salmons 22)
Phoenix Suns-Houston Rockets 113-110 (Warrick 32, Carter 32; Lowry 32, Patterson 18)

tuttosport

Cos'è?

Non sfottete più?  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 09 Marzo 2011, 10:16:42
ma mi sembra che satte ancora indietro, ciccio...anzi dallas vha ciulato pure il secondo posto _asd

noi siamo superiori

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Marzo 2011, 10:44:43
I LAkers visti contro gli Spurs sono da finale senza dubbio.
Se siano quelli veri o una versione eccezionale, lo vedremo ai Playoffs.
Gli Spurs visti contri i Lakers andrebbero fuori al primo turno.
Gli Spurs che hanno ridicolizzato Miami sono da titolo.

ad Est intanto la GangGreen ha assorbito l'addio ad uno dei preferiti del gruppo ( Perkins) ed incorporato i nuovi arrivi con l'impegno di tutti, in primis dei "senatori" ( mi ricorda qualcosa) che ci stanno mettendo molto del loro carisma per far sentire a casa i vari Krstic, Green, Pavlovic, Murphy.
Se gli O'Neal riescono a garantire 30min complessivi in campo, i favoriti restano loro.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 09 Marzo 2011, 11:34:22
I Bulls vanno forte quest'anno, no ?
Chissà, potrebbero anche arrivare in finale con Boston.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 09 Marzo 2011, 11:39:02
I Bulls vanno forte quest'anno, no ?
Chissà, potrebbero anche arrivare in finale con Boston.

non credo...sono forti ma secondo me si fermano in SF
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 09 Marzo 2011, 11:53:45
non credo...sono forti ma secondo me si fermano in SF

Secondo me arriviamo alla finale con Boston e chissà che non succeda il colpaccio.  :D
Gli Heat mi sembrano poco squadra e molta individualità al contrario dei Bulls... quest'anno 3-0 Chicago nei confronti diretti.
Quindi non sarei così sorpreso se alla fine i tori arrivassero davvero in finale.
Tra l'altro mi sbaglio (non sono certo un intenditore come voi) o ai play-off il gioco diventa più chiuso, più difensivo ?
Ecco, se questo fosse vero penso che potrebbe essere un altro vantaggio per Chicago... se non erro infatti coach Thibodeau è un maestro in questo... ex Boston peraltro.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 09 Marzo 2011, 14:49:28
Secondo me arriviamo alla finale con Boston e chissà che non succeda il colpaccio.  :D
Gli Heat mi sembrano poco squadra e molta individualità al contrario dei Bulls... quest'anno 3-0 Chicago nei confronti diretti.
Quindi non sarei così sorpreso se alla fine i tori arrivassero davvero in finale.
Tra l'altro mi sbaglio (non sono certo un intenditore come voi) o ai play-off il gioco diventa più chiuso, più difensivo ?
Ecco, se questo fosse vero penso che potrebbe essere un altro vantaggio per Chicago... se non erro infatti coach Thibodeau è un maestro in questo... ex Boston peraltro.
In finale di conference, intendi, giusto?
Nei Playoffs il gioco cambia radicalmente: non c'è da amministrare 82 partite.
I migliori giocano il massimo possibile.
Le rotazioni si riducono.
Entrano in campo gli specialisti, i fuoriclasse....I Vincenti.
Chicago ha tanto talento ed un coach di primissimo livello.
Però contro Boston conterà anche l'abitudine a partite dentro-o-fuori, ed i Celtics ne hanno molta di più.

Mi aspetto qualcosa di memorabile da Rajon Rondo, per questi playofs.
Nell epertite che hanno contato, quest'anno ha quasi sempre dominato ( vedi le tre triple dopie inflitte agli Heat negli scontri diretti)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 09 Marzo 2011, 14:53:26
In finale di conference, intendi, giusto?
Nei Playoffs il gioco cambia radicalmente: non c'è da amministrare 82 partite.
I migliori giocano il massimo possibile.
Le rotazioni si riducono.
Entrano in campo gli specialisti, i fuoriclasse....I Vincenti.
Chicago ha tanto talento ed un coach di primissimo livello.
Però contro Boston conterà anche l'abitudine a partite dentro-o-fuori, ed i Celtics ne hanno molta di più.

Mi aspetto qualcosa di memorabile da Rajon Rondo, per questi playofs.
Nell epertite che hanno contato, quest'anno ha quasi sempre dominato ( vedi le tre triple dopie inflitte agli Heat negli scontri diretti)

Si si, intendevo finale di conference.  O0
Secondo me potrebbero arrivarci... poi sono d'accordo che i Boston dovrebbero avere la meglio grazie anche alla loro classe ed esperienza.
Sarebbe comunque un gran traguardo per i Bulls arrivare in finale di conference per la prima volta dopo l'era MJ.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 09 Marzo 2011, 14:59:48
Cmq quello che dice ste è in parte vero (stavolta mi scusi Esimio _asd)...diciamo che gli Heat sono esclusivamente Bosh,Lebbroso e Wade. Quest ultimo, sul mio personalissimo cartellino, sta sopra anche al Lebbroso.

Ed è gioco forza che se stanno in forma è dura per tutti ma come diceva marco, le riduzioni si riducono e loro non channo manco quelle....

a est io dico boston-orlando/miami

a ovest invece la situazione è molto più labile viste che di buone squadre ce ne sono diverse

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 17 Marzo 2011, 16:47:05
Adam Waddell - Best Dunk Ever! (http://www.youtube.com/watch?v=KvY7zv9St4w#)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: MIKY - 17 Marzo 2011, 16:53:03
Adam Waddell - Best Dunk Ever! (http://www.youtube.com/watch?v=KvY7zv9St4w#)
Che botto !!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 17 Marzo 2011, 19:01:54
Orca boia! Spettacolare.

Se batteva la testa era finito!

Quel canestro quanto vale? 4?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 24 Marzo 2011, 12:17:45
(http://img190.imageshack.us/img190/3398/immagineys.png)

 +clap
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 26 Marzo 2011, 13:50:37
Allungo Bulls che approfittano di un'altra sconfitta interna dei Celtics, contro Charlotte.

(http://img109.imageshack.us/img109/3591/immaginetyg.png)

 :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 27 Marzo 2011, 19:20:32
Derrick Rose takes over in 4th quarter vs MIL - HD (http://www.youtube.com/watch?v=LfKiY_8S18M#ws)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Marzo 2011, 19:38:54
d altronde MVP
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Aprile 2011, 10:30:56
sicuro che questo arriverà tra i grandi

Jacob Tucker Dunks NCAA Dunk Contest 3-31-2011 (http://www.youtube.com/watch?v=cXgjpLufrYs#)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 04 Aprile 2011, 08:54:39
Per la prima volta me ne fotto della sconfitta dei Lakers.

Ieri un monumentale Gallino allo Staples.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 04 Aprile 2011, 08:55:47
Per la prima volta me ne fotto della sconfitta dei Lakers.

Ieri un monumentale Gallino allo Staples.

isaia isaia  sei un ginius

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 04 Aprile 2011, 08:58:28
isaia isaia  sei un ginius

_asd

Fomentatore. _asd

No davvero,tanto secondi o terzi cambia poco,il titolo non e' robba x noi st'anno.

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 04 Aprile 2011, 09:03:30
ho letto che shaq s'è rifatto male....

io credo che la finale possa essere bulls/miami lakers/spurs
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 04 Aprile 2011, 09:21:16
Sugli Spurs concordo,sui Lakers un po meno.

Di la spero che miami non ce la faccia.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 04 Aprile 2011, 09:35:49
anche a me non farebbe piacere ma alla fine sono la senza un vero allenatore...sono forti ed in giornata possono battere chiunque....la diff la farà la panca.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 05 Aprile 2011, 12:36:02
Blake Griffin Wins Dunk Contest 2011 (http://www.youtube.com/watch?v=9BA-7csS184#ws)

Il mio nuovo idolo

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 05 Aprile 2011, 12:42:50
Tamarrissimo  +clap
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 05 Aprile 2011, 12:50:01
Blake Griffin Wins Dunk Contest 2011 (http://www.youtube.com/watch?v=9BA-7csS184#ws)

Il mio nuovo idolo



anche se arrivasse in verde ? ::)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 05 Aprile 2011, 13:05:32
anche se arrivasse in verde ? ::)

Anche KG e' in verde,ma e' un grandissimo.

Lo sarebbe anche lui.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 05 Aprile 2011, 13:51:15
anche se arrivasse in verde ? ::)
In verde o neroargento ci vedrei benissimo Horford e Josh Smith.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 05 Aprile 2011, 13:53:19
non li conosco :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 09 Aprile 2011, 13:36:44
Chicago Bulls matematicamente al primo post ad Est per la prima volta dopo la stagione 1997-98 !  +clap
Sarebbe bello ottenere anche il record assoluto ma sicuramente gli Spurs (60-19) sono favoriti.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Aprile 2011, 18:26:43
http://youtu.be/ZCyR8fFZmZs?hd=1 (http://youtu.be/ZCyR8fFZmZs?hd=1)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: thomast - 12 Aprile 2011, 21:47:05
Ok tra poco i PO..
Facciamo fuori quei verdognoli schifosi e ricacciamoli nella loro cittadella di periferia!!  _asd _asd _asd

GO NY GO!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 14 Aprile 2011, 08:36:49
PLAYOFFS 2011

1    Chicago      
8    Indiana      
              
4    Orlando   
5    Atlanta   
              
3    Boston      
6    New York      
                     
2    Miami
7    Philadelphia

1    San Antonio   
8    Memphis      
                         
4    Oklahoma City
5    Denver   
           
3    Dallas      
6    Portland      
              
2    L.A. Lakers
7    New Orleans
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 14 Aprile 2011, 08:49:46
Occhio ad Oklahoma
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 14 Aprile 2011, 08:59:40
Occhio ad Oklahoma
(http://www.delphinet.it/retroblog/wp-content/uploads/2011/04/Schermata-2011-04-11-a-15.08.29.png)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 14 Aprile 2011, 09:24:13
Ok tra poco i PO..
Facciamo fuori quei verdognoli schifosi e ricacciamoli nella loro cittadella di periferia!!  _asd _asd _asd

GO NY GO!!
4-0 per i C's.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 14 Aprile 2011, 09:27:49
I Chicago Bulls vincendo contro i Nets, complice la sconfitta degli Spurs a Phoenix, ottengono anche il miglior record in assoluto della Regular Season (62-20) ed avranno quindi il fattore campo a loro favore per tutti i playoff !  +clap

Magari alla fine non vinceremo ma al momento il sogno continua...  ::)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 14 Aprile 2011, 09:43:16
Sono tutto un fremito!

Dai Damiano! Tifiamo assieme!  +clap
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 14 Aprile 2011, 09:46:09
Si, dai Damiano!!!
Invitalo a casa tua, guardatele assieme le partite!!!!
 _asd _asd _asd _asd _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 14 Aprile 2011, 10:03:31
(http://images2.wikia.nocookie.net/__cb20080528111949/nonciclopedia/images/a/a5/Germano_mosconi_pictures.png)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 14 Aprile 2011, 10:08:06
AHAHAHAHAH
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 14 Aprile 2011, 10:10:14
Mi sto segnando le partite sul google calendar  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 14 Aprile 2011, 10:17:38
Mi sto segnando le partite sul google calendar  _asd

(http://digilander.libero.it/desfo4you/Germano_Mosconi_05.gif)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 14 Aprile 2011, 13:39:16
NEW YORK - Multa salatissima per Kobe Bryant. La stella dei Lakers dovrà pagare centomila dollari (circa 70mila euro) per aver rivolto insulti omofobi  ad un arbitro nel corso del match di martedì scorso contro San Antonio. Bryant aveva insultato uno dei tre direttori di gara dopo che questi gli aveva fischiato un fallo tecnico. L'asso dei Lakers aveva poi cercato di scusarsi spiegando che "ciò che ho detto non va preso alla lettera. E' stato solo un momento di frustrazione durante una fase di gioco di una partita intensa. Le parole che ho detto in quella circostanza non riflettono i miei sentimenti verso gay e lesbiche: non volevo offendere nessuno". Parole che non avevano però convinto i rappresentanti delle comunità omosessuali, che avevano chiesto una pena esemplare per il cestista, il cui labiale era stato 'amplificato' dalle telecamere che lo avevano ripreso in primo piano proprio mentre usciva dal campo ed insultava l'arbitro. In un comunicato diffuso in nottata David Stern, 'comissioner' della Nba che ha deciso il provvedimento a carico del giocatore, spiega che "il basket è uno sport ricco di emozioni e adrenalina, ma certe parole non possono essere tollerate. Kobe e tutte le altre persone che fanno parte del mondo della Nba sanno bene che commenti di un certo tipo non saranno mai accettati".
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 14 Aprile 2011, 14:08:03
gli ha gridato fottuto frocchio
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 14 Aprile 2011, 14:19:41
gli ha gridato fottuto frocchio
Ha avuto infanzia diffcile....


...in Italia.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 14 Aprile 2011, 14:22:11
pero' oltre ad ammettere candidamente da coco o brien che agli arbitri gli dice vaffanculo che cosi non lo capiscono...ieri' pero'l' ha detto in inglese
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 14 Aprile 2011, 14:23:08
Quando parlate di lui,lavatevi la lingua.

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 14 Aprile 2011, 14:23:57
Quando parlate di lui,lavatevi la lingua.

 _asd

vai a fare il guru te e bynum...approposito ...quanto sta fuori ?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 14 Aprile 2011, 14:25:06
vai a fare il guru te e bynum...approposito ...quanto sta fuori ?
Solo una contusione.  O0

http://www.dotbasket.it/blog/4870/nba/nba-2011-i-lakers-tirano-un-sospiro-i-sollievo-andrew-bynum-sara-pronto-per-i-playoff.html (http://www.dotbasket.it/blog/4870/nba/nba-2011-i-lakers-tirano-un-sospiro-i-sollievo-andrew-bynum-sara-pronto-per-i-playoff.html)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 14 Aprile 2011, 14:25:48
vai a fare il guru te e bynum...approposito ...quanto sta fuori ?

 Andrew Bynum: si temeva un lungo stop, si tratta invece di una contusione che gli permetterà di tornare in campo nel weekend per il debutto nei playoff.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 14 Aprile 2011, 14:26:51
azz...ieri onlio bagatta diceva che era stagione finita ed oggi sta di nuovo bene ?

sarà stato al milan lab
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 14 Aprile 2011, 14:30:56
Andrew Bynum: si temeva un lungo stop, si tratta invece di una contusione che gli permetterà di tornare in campo nel weekend per il debutto nei playoff.
Contusione una ceppa...un'iperestensione del genere l'ho vista poche volte.
Magari gioca, ma il ragazzo ha le ginocchia di pongo.
Secondo me sparano grosse balle, tutti.
Ad esempio: ufficialmente Shacq ha una contrattura al polpaccio...ma io ho visto che quando s'è fatto male ha guardato dietro di sè come se qualcuno l'avesse calciato...ed è la tipica impressione che prova chi si fa male al tendine d'Achille.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 14 Aprile 2011, 14:32:12
Contusione una ceppa...un'iperestensione del genere l'ho vista poche volte.
Magari gioca, ma il ragazzo ha le ginocchia di pongo.


(http://www.perdenti.com/wp-content/uploads/2010/04/ibra-nostalgia-inter.jpg)

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 14 Aprile 2011, 14:32:46
ahahahaahhahaha

so che parola hai messo su google immagini


ahahahahahahah
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: thomast - 14 Aprile 2011, 21:05:57
4-0 per i C's.
+Nono +Nono +Nono +Nono
non sarà così facile farci fuori!!!!

Diciam 4-1  _asd _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 16 Aprile 2011, 21:47:07
I Bulls si portano sull'1-0 contro Indiana vincendo la prima 104-99.
Ma è stata durissima, siamo stati sotto (con uno svantaggio in doppia cifra) per praticamente tutta la partita... grandissima rimonta nel finale !  +clap
Rose 39 punti e 6 assist, MVP !  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 17 Aprile 2011, 00:10:24
1-0 anche per Miami che supera Philadelphia 97-89.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 17 Aprile 2011, 23:25:21
Gli Spurs perdono a sorpresa la prima contro Memphis.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 18 Aprile 2011, 00:08:58
Sconfitta casalinga anche per i Lakers contro New Orleans.
Finisce 100-109.
Inizio di Playoff forse un pó sorprendente.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 18 Aprile 2011, 00:13:03
 _asd _asd _asd _asd _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Aprile 2011, 07:12:44
i celtici vincono di misura gli zuavi
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Aprile 2011, 09:48:46
1    Chicago      
0    Indiana      
              
0    Orlando   
1    Atlanta   
              
1    Boston      
0    New York      
                     
1    Miami
0    Philadelphia

0    San Antonio   
1    Memphis      
                         
1    Oklahoma City
0    Denver   
           
1    Dallas      
0    Portland      
              
0    L.A. Lakers
1    New Orleans
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: thomast - 18 Aprile 2011, 10:08:48
i celtici vincono di misura gli zuavi

Furto furto furto cazzo!! Decisioni zebrate oltre il limite della decenza negli ultimi 2 minuti!!
Comunque venderemo cara la pellaccia!!
GO NY GO!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 18 Aprile 2011, 10:09:45
Furto furto furto cazzo!!

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Aprile 2011, 10:16:13
_asd


(http://www.perdenti.com/wp-content/uploads/2010/04/ibra-nostalgia-inter.jpg)

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 18 Aprile 2011, 10:17:27
L'amara incontrovertibile verita' porta l'utente medio a questo tipo di reazioni.

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Aprile 2011, 10:19:20
(http://images2.wikia.nocookie.net/__cb20090222205645/nonciclopedia/images/4/46/Un_giorno_di_ordinaria_follia2.jpg)


_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 18 Aprile 2011, 10:19:52
(http://forum.everyeye.it/invision/public/style_emoticons/default/goodboy.gif)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Aprile 2011, 10:24:52
(http://forum.everyeye.it/invision/public/style_emoticons/default/goodboy.gif)
(http://www.news-scene.net/public/style_emoticons/default/81gvfwxsv4.gif)

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 18 Aprile 2011, 10:28:05
(http://www.cool-smileys.com/images/244.gif)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Aprile 2011, 10:40:44
(http://www.smileydesign.net/smileys/act26.gif)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: thomast - 18 Aprile 2011, 18:01:39
Comunque sia, immensa partita di CP3
Mamma mia questo gioca quasi solo in mezzo ai cadaveri e vince contro i bicampioni allo staple con un 33+14!!
Non porterà a casa la serie ma è un giocatore incredibile!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 19 Aprile 2011, 09:42:48
2-0 per Chicago e per Miami.  O0
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 20 Aprile 2011, 08:07:06
2    Chicago      
0    Indiana      
              
1    Orlando   
1    Atlanta   
              
2    Boston      
0    New York      
                     
2    Miami
0    Philadelphia

0    San Antonio   
1    Memphis      
                         
1    Oklahoma City
0    Denver   
           
2    Dallas      
0    Portland      
              
0    L.A. Lakers
1    New Orleans

situazione aggiornata ad oggi 20 aprile

questa notte MEM-SAS / NOH-LAL / DEN-OKC
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 21 Aprile 2011, 07:59:34
2    Chicago      
0    Indiana      
              
1    Orlando   
1    Atlanta   
              
2    Boston      
0    New York      
                     
2    Miami
0    Philadelphia

1    San Antonio   
1    Memphis      
                         
2    Oklahoma City
0    Denver   
           
2    Dallas      
0    Portland      
              
1    L.A. Lakers
1    New Orleans

situazione aggiornata ad oggi 21 aprile

questa notte DAL-POR / CHI-IND / MIA-PHI
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 22 Aprile 2011, 07:25:11
3    Chicago      
0    Indiana      
              
1    Orlando   
1    Atlanta   
              
2    Boston      
0    New York      
                     
3    Miami
0    Philadelphia

1    San Antonio   
1    Memphis      
                         
2    Oklahoma City
0    Denver   
           
2    Dallas      
1    Portland      
              
1    L.A. Lakers
1    New Orleans

situazione aggiornata ad oggi 22 aprile

questa notte LAL-NOH / BOS-NYK / ORL-ATL
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 22 Aprile 2011, 09:18:55
Bene, ormai è fatta.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 22 Aprile 2011, 09:20:01
Beh... insomma.... vediamo stasera  ???
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 22 Aprile 2011, 09:22:56
direi che le teste di serie dovrebbero passare tutte...l unico rischio è per i i lakers...ed ora hanno due di fila sul parquet nemico...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Aprile 2011, 07:34:44
3    Chicago      
0    Indiana      
              
1    Orlando   
2    Atlanta   
              
3    Boston      
0    New York      
                     
3    Miami
0    Philadelphia

1    San Antonio   
1    Memphis      
                         
2    Oklahoma City
0    Denver   
           
2    Dallas      
1    Portland      
              
2    L.A. Lakers
1    New Orleans

situazione aggiornata ad oggi 23 aprile

questa notte SAS-MEN / DAL-POR / CHI-IND
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 23 Aprile 2011, 23:24:04
Hanno perso anche i Bulls, che bella serata...  :(
Primo tempo nel quale i Pacers hanno raggiunto anche 16 punti di vantaggio, poi nel secondo solita rimonta di Chicago che peró questa volta non è andata a buon fine.
Peccato perché potevamo chiudere qui la serie mentre adesso tocca farne minimo un'altra, sempre in casa loro.  :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Aprile 2011, 23:26:15
ma cmq il punteggio della serie era obbiettivamente bugiardo

questa serie dovrebbe stare sul 2 pari mentre la vincerà chicago 4 a 1
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 23 Aprile 2011, 23:35:34
Si, Indiana ci sta facendo soffrire tantissimo.
Anche le partite in casa le abbiamo vinte all'ultimo.
Boh, forse è una squadra che non riusciamo a "digerire"... anche in Regular Season se non erro è stata tra le poche ad averci battuto anche a Chicago.

4-1 non lo so... ci spero, ma potrebbe anche essere 4-2 secondo me.

Poi spero che la prossima contro Orlando o Atlanta possa essere meno complicata.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Aprile 2011, 23:36:24
Poi spero che la prossima contro Orlando o Atlanta possa essere meno complicata.

le due più scarse ad est
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 23 Aprile 2011, 23:38:03
Dici ? Quindi secondo te non è una sorpresa che Indiana si stia dimostrando così ostica ?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 23 Aprile 2011, 23:42:28
Dici ? Quindi secondo te non è una sorpresa che Indiana si stia dimostrando così ostica ?

orlando gioca malissimo..si basa su howard...turkoglu pare un ex giocatore...ed apparte tutto gioca proprio male

atlanta...paradossa lmente gioca meglio di orlando...anche loro senza horford valgono molto meno...e credo si sia infortunato
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 23 Aprile 2011, 23:45:58
Grazie.  O0
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 24 Aprile 2011, 01:53:45
Mi correggo, la prossima è a Chicago e non in Indiana.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 24 Aprile 2011, 08:08:37
3    Chicago      
1    Indiana      
              
1    Orlando   
2    Atlanta   
              
3    Boston      
0    New York      
                     
3    Miami
0    Philadelphia

1    San Antonio   
2    Memphis      
                         
3    Oklahoma City
0    Denver   
           
2    Dallas      
2    Portland      
              
2    L.A. Lakers
1    New Orleans

situazione aggiornata ad oggi 24 aprile

questa notte LAL-NOH / MIA-PHI / BOS-NYK
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 25 Aprile 2011, 18:59:23
3    Chicago      
1    Indiana      
              
1    Orlando   
3    Atlanta   
              
4    Boston      
0    New York   
                     
3    Miami
1    Philadelphia

1    San Antonio   
2    Memphis      
                         
3    Oklahoma City
0    Denver   
           
2    Dallas      
2    Portland      
              
2    L.A. Lakers
2    New Orleans

situazione aggiornata ad oggi 24 aprile

questa notte SAS-MEN / POR-DAL / OKC-DEN

I C's primi a passare al turno successivo (ma chi se ne intende l avevo detto...)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: thomast - 25 Aprile 2011, 22:40:39
3    Chicago      
1    Indiana      
              
1    Orlando   
3    Atlanta   
              
4    Boston      
0    New York   
                     
3    Miami
1    Philadelphia

1    San Antonio   
2    Memphis      
                         
3    Oklahoma City
0    Denver   
           
2    Dallas      
2    Portland      
              
2    L.A. Lakers
2    New Orleans

situazione aggiornata ad oggi 24 aprile

questa notte SAS-MEN / POR-DAL / OKC-DEN

I C's primi a passare al turno successivo (ma chi se ne intende l avevo detto...)

Bhe diciam che la serie è durata fino al 45' di gara 1, infortunio di Billups e 3 decisioni zebrate da brividi, gara persa, schiena di Amare che salta (ha giocato gara 3 e 4 ma con percentuali pietose e movimenti da novantenne). Melo non può giocar da solo.
Oggettivamente visti gli infortuni non si poteva chiedere di più, se te la giochi con Jeffries Walker e Douglas c'è poco da fare.
Allen ha tirato con percentuali incredibili.
Comunque non mi hanno impressionato per nulla sti verdognoli, la prima gara ha dimostato che la si poteva giocare alla pari.


Continuo a sottolineare CP3, è un mostro, ci rendiam conto che gioca con Bellinelli e Landry in quintetto??, credo potrei andare in doppia cifra pure io con lui al fianco.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 26 Aprile 2011, 08:19:34
3    Chicago      
1    Indiana      
              
1    Orlando   
3    Atlanta   
              
4    Boston      
0    New York   
                     
3    Miami
1    Philadelphia

1    San Antonio   
3    Memphis      
                         
3    Oklahoma City
1    Denver   
           
3    Dallas      
2    Portland      
              
2    L.A. Lakers
2    New Orleans

situazione aggiornata ad oggi 26 aprile

questa notte CHI-IND / ORL-ATL / NOH-LAL

I C's unici a passare con lo sweep...i vecchietti si riposeranno un po'

serie invereconda degli spurs, denver alza la testa ma credo che alla prox sono fuori, stasera gara direi decisiva per i lakers..vediamo se kobe se ci sarà e a che percentuale.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 26 Aprile 2011, 12:23:17
Gli Spurs...  :o
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Aprile 2011, 08:16:58
4    Chicago   
1    Indiana      
              
2    Orlando   
3    Atlanta   
              
4    Boston      
0    New York   
                     
3    Miami
1    Philadelphia

1    San Antonio   
3    Memphis      
                         
3    Oklahoma City
1    Denver   
           
3    Dallas      
2    Portland      
              
3    L.A. Lakers
2    New Orleans

situazione aggiornata ad oggi 27 aprile

questa notte PHI-MIA / DEN-OKC / MEM-SAS
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 27 Aprile 2011, 12:29:28
 +clap
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Aprile 2011, 12:33:00
magari philadelphia stasera fa un regalino _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Aprile 2011, 06:26:59
4    Chicago   
1    Indiana      
              
2    Orlando   
3    Atlanta   
              
4    Boston      
0    New York   
                     
4    Miami
1    Philadelphia

2    San Antonio   
3    Memphis      
                         
4    Oklahoma City
1    Denver   
           
3    Dallas      
2    Portland      
              
3    L.A. Lakers
2    New Orleans

situazione aggiornata ad oggi 28 aprile

questa notte ORL-ATL / DAL-POR / LAL-NOH
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: J|Tuono - 28 Aprile 2011, 13:03:04
Si son svegliati gli Spurs?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Aprile 2011, 13:07:47
io credo che alla prox sono fuori....memphis aha letteralmente buttato una partita negli ultimi 10 secondi e san antoni o ha fatto due canestri a dir poco di carambola
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: J|Tuono - 28 Aprile 2011, 13:10:01
Ma come mai gli Spurs son ridotti così? Io seguo poco il basket perchè non mi piace, però per quel poco che seguo, li simpatizzo  _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 28 Aprile 2011, 13:13:53
in parole povere: vecchi e malconci...se stanno bene, se la giocano con chiunque ma sta che vada un granello di sabbia nell ingranaggio è perdono moltissimo

ovviamente mi riferiscono solo ai PO....perchè durante la regaular season hanno perso mi pare un ventina di partite su 80
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: J|Tuono - 28 Aprile 2011, 13:14:36
Grazie della spiegazione  ;)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 29 Aprile 2011, 07:14:42
4    Chicago   
1    Indiana      
              
2    Orlando   
4    Atlanta   
              
4    Boston      
0    New York   
                     
4    Miami
1    Philadelphia

2    San Antonio   
4    Memphis      
                         
4    Oklahoma City
1    Denver   
           
4    Dallas      
2    Portland      
              
4    L.A. Lakers
2    New Orleans

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 30 Aprile 2011, 08:02:28
   Chicago   
   Atlanta   
               
   Boston       
   Miami

   Memphis       
   Oklahoma City

   Dallas       
   L.A. Lakers


domenica MEM-OKC / BOS-MIA
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 02 Maggio 2011, 09:59:55
0       Boston       
1       Miami

1       Memphis       
0       Oklahoma City
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 02 Maggio 2011, 10:20:32
grazie ste
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 02 Maggio 2011, 13:14:53
E di che.  :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 03 Maggio 2011, 09:22:56
0   Chicago   
1   Atlanta   
               
0  Boston       
1  Miami

1  Memphis       
0  Oklahoma City

1  Dallas       
0  L.A. Lakers


stasera MEM-OKC / BOS-MIA
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 03 Maggio 2011, 09:46:10
 >:(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 03 Maggio 2011, 11:05:12
>:(
I Falchi sono clienti parecchio difficili.
Boozer un giocatore da RS.
Gli intangibles dei vari Horford, J.Smith & C. peseranno parecchio.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 04 Maggio 2011, 10:30:55
Ashe per favore,eclissati
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 04 Maggio 2011, 10:57:46
Heat sul 2-0 contro Celtics che devono ancora iniziare la serie.
Se ne perdono una al garden, è finita.
Thunder pareggiano coi Grizzlies.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 05 Maggio 2011, 09:09:59
E' finita.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 05 Maggio 2011, 09:37:27
CHI-ATL 1-1
LAL-DAL 0-2
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 07 Maggio 2011, 09:45:48
CHI-ATL 2-1
LAL-DAL 0-3
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: METRONOMO - 07 Maggio 2011, 19:05:36
CHI-ATL 2-1
LAL-DAL 0-3
^-^
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 08 Maggio 2011, 23:51:28
E' finita.
Nel modo peggiore.
Bynum osceno.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 09 Maggio 2011, 00:12:29
LAL-DAL 0-4

+36 Dallas stasera, che batosta.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 09 Maggio 2011, 08:02:29
e atalanta non molla, anche se alla fine , uscirà
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 09 Maggio 2011, 08:18:16
 :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 09 Maggio 2011, 09:28:27
e atalanta non molla, anche se alla fine , uscirà

Speravo nel 3-1 e di chiudere la serie alla prossima a Chicago.  :(
Così ci complichiamo la vita.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 10 Maggio 2011, 09:40:35
MIA-BOS 3-1
OKC-MEM 2-2

Ben tre OT a Memphis, uno a Boston.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 10 Maggio 2011, 10:15:54
Boston è fuori al 95%, Rondo nn può giocare col freno tirato, Shaq non è riantrato più, alla fine.
OKC....ha giocato tre OT contro dei grizzlies senza Conley e MAyo (fouled out).
Ha rischiato seriamente di perdere per il protagonismo di Westbrook, e per dei tap-in da un millimetro falliti da ZBo
Nel 3° OT Durantula s'è cacato il cazzo ed ha piazzato 9 punti ed una stoppata a Gasol
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 11 Maggio 2011, 09:18:45
CHI-ATL 3-2
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 12 Maggio 2011, 09:27:07
MIA-BOS 4-1
OKC-MEM 3-2
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 13 Maggio 2011, 07:58:37
CHI-ATL 4-2

Chicago in finale di Conference con gli Heat.  :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 14 Maggio 2011, 10:12:20
OKC-MEM 3-3

Memphis non molla !
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: thomast - 14 Maggio 2011, 13:11:21
A sto punto forza Ciccio randolph..
Memphis sta facendo una grande impresa!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 16 Maggio 2011, 00:52:37
OKC-MEM 4-3
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 16 Maggio 2011, 09:51:43
CHI-MIA 1-0  :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 18 Maggio 2011, 07:04:58
DAL-OKC 1-0
Nowitzki surreale: 12/15 dal campo e 24/24 dalla lunetta...roba da Lorenzo Uccello
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 18 Maggio 2011, 07:07:06
io tifo okc ormai....
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 18 Maggio 2011, 09:23:05
Io apprezzerei una rivincita di Dallas.
Ancora di più apprezzerei una finale DAl-CHI con vittoria finale di Dirk e c.
Perchè per Dirk e Jason Kidd vale un po' il discorso Allen/Garnett: due così forti non meritano di finire la carriera senza anello.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 19 Maggio 2011, 08:09:46
CHI-MIA 1-1  :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 19 Maggio 2011, 09:31:50
CHI-MIA 1-1  :(

serie secondo me da 7 partite.....

dall altro lato, con sommo dispiacere, dallas secondo me ha settato la testa verso l obbiettivo e difficilemnte mancherà

Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 19 Maggio 2011, 09:35:34
Mi spaventano un pó le due partite di fila da fare a Miami adesso...  :(
Non sarà facile, ma abbiamo dimostrato di poterli battere, mi andrebbe bene tornare a Chicago sul 2-2...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 23 Maggio 2011, 11:31:11
DAL-OKC 2-1
CHI-MIA 1-2
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 26 Maggio 2011, 07:05:35
dallas in finale molto probabilmente contro il lebroso.

spero che wunderdick  continui questo stato di forma e li mazzoli
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 26 Maggio 2011, 09:29:07
http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/Basket/Usa/26-05-2011/i-lakers-ripartono-brown-801343776990.shtml (http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/Basket/Usa/26-05-2011/i-lakers-ripartono-brown-801343776990.shtml)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 26 Maggio 2011, 09:35:05
http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/Basket/Usa/26-05-2011/i-lakers-ripartono-brown-801343776990.shtml (http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/Basket/Usa/26-05-2011/i-lakers-ripartono-brown-801343776990.shtml)
Letta stamane, ma su NBA.com.
Che ne pensi?
Un allievo di POP sulla panca dei Lakers...una mezza rivoluzione culturale.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 26 Maggio 2011, 09:39:19
ma non doveva venire a milano ?

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 26 Maggio 2011, 09:48:28
Inanzitutto Messina:speravo potesse essere lui l'uomo rinascita AJ,la notizia che potrebbe essere il vice ai Lakers da un lato mi riempie d'ogoglio,dall'altro mi spiace.Spero solo che la spinta Shaw (leggi Kobe) vinca,ma non credo.

Sul sig.Marrone:ben venga.Cioe',continuare sulla linea "sua santita'" senza di lui era assurdo,meglio cambiare in maniera radicale.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 26 Maggio 2011, 09:50:20
Inanzitutto Messina:speravo potesse essere lui l'uomo rinascita AJ,la notizia che potrebbe essere il vice ai Lakers da un lato mi riempie d'ogoglio,dall'altro mi spiace.

quotescion

su brown, non mi esprimo in quanto totalmente ignoranto
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 26 Maggio 2011, 09:55:48
Brown
Allievo di Pop
Amico ed estimatore di Messina
Coach di LBJ con il quale ha fatto una finale
Uno dei migliori specialisti della difesa su piazza.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 26 Maggio 2011, 09:56:57
Odom lo vedo male ai Lakers,comunque.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 26 Maggio 2011, 10:30:24
Odom lo vedo male ai Lakers,comunque.
Odom è un'incompiuto testa di minchia con poca personalità.
Tecnicamente un top 5
Per il resto uno che va bene quando va tutto bene.

E c'è chi arriva fino ad LA a comprasi la sua maglietta _asd _asd _asd _asd _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 26 Maggio 2011, 11:33:06
Odom sta nello showbiz con la sorella di KK

il basket è un plus
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 27 Maggio 2011, 07:17:48
superba annata dei bulls che pero' sono venuti meno sul più bello

se fossi thibodeau e giocatori, mi preoccuperei delle ire di steferrari

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 27 Maggio 2011, 10:20:43
superba annata dei bulls che pero' sono venuti meno sul più bello

se fossi thibodeau e giocatori, mi preoccuperei delle ire di steferrari

_asd

LOL !  ;D
Mi dispiace, giunti a questo punto uno ci credeva, purtroppo non è andata bene.
Rimane comunque una grande stagione, credo sopra alle aspettative.

Spero che l'anno prossimo sia possibile ripeterla facendo quel passo in avanti che è mancato adesso, forse per una squadra non ancora all'altezza o forse per mancanza di esperienza.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 01 Giugno 2011, 23:28:04
Iniziate le finali, Miami 1-0 Dallas.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 01 Giugno 2011, 23:28:27
Shaquille O'Neal ha annunciato il ritiro.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 01 Giugno 2011, 23:29:25
finita un era

finiti i cheesbugers

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 01 Giugno 2011, 23:30:02
(http://thirtymag.com/wp-content/uploads/2010/08/kazaam_f1.jpg)

lo ricorderemo cosi'
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: METRONOMO - 02 Giugno 2011, 08:38:02
Iniziate le finali, Miami 1-0 Dallas.


mi piace più dallas.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 03 Giugno 2011, 09:12:36
Wunderdirk sodomizza gli Heat, sengando di sinistro a 3" dalla fine.
Per chi non sapesse, Dirk s'è rotto il tendine del medio sdellasinistra in gara 1.
Troppo bello.
Troppo bello vedere i Big Three  cacarsi in mano nell'ultimo quarto, dopo aver fatto gli sboroni per 42 minuti.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 03 Giugno 2011, 09:22:20
+15 a 6:20 dalla fine e perdere di 2

priceless
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 06 Giugno 2011, 07:05:18
miami si riporta in vantaggio 2 a 1 nella serie vincendo 88 a 86 e azzera il fattore campo a favore di dallas
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 08 Giugno 2011, 08:24:12
grande wunderdick che con 38 dui febbre conduce dallas al pareggio

per lui 21 pts 11 reb and 9/10 ft

miami senza wade sarebbe 0-3
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 08 Giugno 2011, 09:26:07
LBJ ha evidenti limiti caratteriali, dovuti al fatto d'esser cresciuto con le stimmate del predestinato.
Pippen dev eavere qualche sassolino nella scarpa, altrimenti non avrebbe detto che LBJ può diventare più forte di MJ.
Wade ha un cuore enorme, e questo tende a schiacciare LBJ.
Dirk è semplicemente un monumento.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 10 Giugno 2011, 09:30:03
Mavs in testa all'ultimo Km.
Tenete duro.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 10 Giugno 2011, 10:56:25
lo spero fortissimamente
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 13 Giugno 2011, 05:57:02
Dallas campione, lebron vai a contare le macchine che passano
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 13 Giugno 2011, 07:10:40
Mia moglie m'h ascalciato versole 3 e 1/4, perchè russavo.
Non l'ho ringraziata, ma credo che lo farò.

LA FACCIA di LBJ paralizzato dalla paura
Dirk che diventa infallibile man mano che ci si avvicina all'epilogo 

Grandi Mavs, per gli Heat c'è tempo
Per perdere ancora.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 13 Giugno 2011, 09:06:42
(http://www3.lastampa.it/fileadmin/media/sport/basket/dallas_campione01g.jpg)

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: thomast - 13 Giugno 2011, 09:45:33
Mamma se godo!!!
Grazie Dirkone grazie Jasone!!
LeBron suck!!
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 13 Giugno 2011, 11:17:28
COMPLIMENTI ai Dallas Mavericks !!  +clap +clap +clap +clap

(http://www.mymavs.net/gallery/2010/regseason/champs/congratsimg.png)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 16 Giugno 2011, 11:13:13
(http://img193.imageshack.us/img193/1396/d11cdn1666.jpg)

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: J|Tuono - 16 Giugno 2011, 13:58:41
 ;D ;D ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 09 Luglio 2011, 21:02:41
ettore messina ai lakers


ps qualche modde puo' cambiare il titolo del 3ad per l anno prox ? (sempre se si gioca _asd)

grazie
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 11 Luglio 2011, 12:15:46
ettore messina ai lakers


ps qualche modde puo' cambiare il titolo del 3ad per l anno prox ? (sempre se si gioca _asd)

grazie

Ma non si gioca tanto
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 17 Luglio 2011, 13:31:39
(http://www.atbreak.com/wp-content/uploads/2011/06/The-Loss-of-the-ring.jpg)

 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: J|Tuono - 17 Luglio 2011, 13:34:14
 ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 29 Settembre 2011, 21:32:46
http://www.deejay.it/dj/media/video/1845/5169/Kobe-Bryant?idArtista=1816&section=radio (http://www.deejay.it/dj/media/video/1845/5169/Kobe-Bryant?idArtista=1816&section=radio)

+rocker
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Maccio Capatonda - 30 Settembre 2011, 10:27:21
http://www.tuttosport.com/basket/serie_a/2011/09/30-146761/Bryant+alla+Virtus+Bologna.+Sabatini%3A+%C2%ABC%27%C3%A8+l%27accordo%21%C2%BB (http://www.tuttosport.com/basket/serie_a/2011/09/30-146761/Bryant+alla+Virtus+Bologna.+Sabatini%3A+%C2%ABC%27%C3%A8+l%27accordo%21%C2%BB)

 :P
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 30 Settembre 2011, 10:36:03
Bologna merda sempre e comunque.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 30 Settembre 2011, 11:00:26
Non ti preoccupare, continuerò a tifare Olimpia Milano  :)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 30 Settembre 2011, 11:15:44
Non ti preoccupare, continuerò a tifare Olimpia Milano  :)

(http://www.markfox.org/media/antisfiga.gif)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Maccio Capatonda - 30 Settembre 2011, 11:48:53
Bologna merda sempre e comunque.

pensavo che questa notizia ti avrebbe fatto vacillare  +Si

ma vedo che sei un uomo con dei valori, di cui molti di questi tenuti stretti in banca.............  +Si _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 30 Settembre 2011, 12:01:33
pensavo che questa notizia ti avrebbe fatto vacillare  +Si

Sono un gentlman di stampo britannico e ti posso garantire che la cosa mi lascia del tutto indifferente

ma vedo che sei un uomo con dei valori, di cui molti di questi tenuti stretti in banca.............  +Si _asd

(http://www.superiorpics.com/pictures2/Trump_JS08448892.jpg)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: leonida - 30 Settembre 2011, 13:51:44
ho visto kobe ieri alla stella azzurra pazzesco è l'organizzazione che gira intorno a gente come  sono proprio macchine per far soldi più che atleti

cmq grande risultato per il basket italiano
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 14 Novembre 2011, 16:47:57
http://www.gazzetta.it/Basket/Usa/14-11-2011/lockout-mossa-stern-803713363616.shtml (http://www.gazzetta.it/Basket/Usa/14-11-2011/lockout-mossa-stern-803713363616.shtml)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 26 Novembre 2011, 11:58:45
Nba, trovato un accordo
Si riparte a Natale


NEW YORK, 26 novembre 2011

Intesa tra giocatori e proprietari. Probabile soluzione: stagione ridotta, da 66 partite, con primo incontro il 25 dicembre. Stern: "Siamo molto ottimisti"

(http://www.gazzetta.it/Media/Foto/2011/11/26/nba--473x264.jpg)
José Barea a canestro nell'ultimo Miami-Dallas, finale Nba. Ansa

Proprio quando il lockout sembrava destinato a diventare una matassa troppo difficile da sbrogliare, proprietari e sindacato al termine di un meeting fiume durato più di 15 ore, alle tre del mattino di New York trovano a sorpresa il tanto sospirato accordo che mette così fine alla serrata. Naturalmente prima di poter ufficialmente parlare di una ripresa del campionato i proprietari e il sindacato dovranno votare per ratificare l’accordo (in entrambi i casi c’e’ bisogno della semplice maggioranza) ma a questo punto la consultazione generale appare soltanto una formalità. La sostanza non cambia e dopo le tante delusioni subite dai tifosi della Nba arriva finalmente la notizia che tutti attendevano con ansia, la fine del lockout.

ACCORDO SOMMARIO — Quello raggiunto nella notte del giorno dopo Thanksgiving in un ufficio legale di Manhattan è un accordo sommario. Ci sono ancora una serie di questioni da limare, ma il più è fatto e oramai non si torna indietro. La regular season Nba prenderà il via proprio il giorno di Natale e ogni quadra disputerà 66 partite di campionato (contro le canoniche 82). “Abbiamo raggiunto un accordo di massima - commenta uno stremato, ma decisamente soddisfatto, David Stern - che dovrà naturalmente essere ratificato con una votazione generale. Ma siamo ottimisti, a Natale si tornerà a giocare.” Proprio le parole che volevano sentire i tifosi Nba.

(http://images.gazzetta.it/Hermes%20Foto/2011/11/26/0LV9GTGF--300x145.jpg)
Un soddisfatto David Stern, commissioner Nba. Afp

MERCATO DI CORSA — Ora il calendario si infoltisce. Prima di tutto il sindacato ritirerà l’azione legale che aveva intrapreso nei confronti della Nba, poi ci sarà la votazione generale dell’accordo di massima. Non dovrebbero esserci sorprese, comunque, almeno in linea teorica, prima di poter definitivamente mettersi alle spalle il lockout c’e’ bisogno del “si” da parte del 50% +1 dei giocatori (e dei proprietari), ma arrivati a questo punto un dietrofront sembra decisamente improbabile. Le due parti hanno deciso di non rivelare i dettagli dell’accordo prima di averli chiariti con i propri membri ma salvo inaspettati ritardi il 9 dicembre prenderanno il via i training camp. Visto che il tempo stringe il mercato Nba andrà in scena durante la preparazione, una soluzione certamente complessa da gestire per i General Manager delle franchigie ma che permetterà a Stern e soci di raggiungere l’obbiettivo prefissato, cioè partire con la regular season a Natale.

DIVISIONE DELLA TORTA — La giornata peraltro sembrava destinata a chiudersi con l’ennesimo nulla di fatto visto che il sindacato aveva puntato i piedi e chiedeva a Stern una divisione dell’ormai celeberrimo “Bri” (i proventi della Nba) 51-49 a favore dei giocatori. Dopo una lunga trattativa le parti si sarebbero accordati per una divisione della torta in pratica 50-50 (anche se sembra che alla fine i giocatori abbiamo ottenuto una frazione in più dei proprietari) e così nel cuore della notte newyorchese e’ arrivato il l’annuncio che tutti attendevano. Torna quindi il basket Nba.

Simone Sandri

Gazzetta.it

Era ora...  :P
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 06 Dicembre 2011, 16:38:43
http://www.basketinside.com/index.php?option=com_content&view=article&id=6794:mercato-nba-i-lakers-sognano-di-portare-howard-e-paul-allo-staples&catid=20:news&Itemid=27 (http://www.basketinside.com/index.php?option=com_content&view=article&id=6794:mercato-nba-i-lakers-sognano-di-portare-howard-e-paul-allo-staples&catid=20:news&Itemid=27)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 06 Dicembre 2011, 16:42:19
io avevo letto che andava boston in cambio di due prime scelte
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 06 Dicembre 2011, 16:44:53
Si parla anche dei Bulls (per Howard).

http://www.basketlive.it/notizie_flash/06-12-2011-anche-i-bulls-su-dwight-howard (http://www.basketlive.it/notizie_flash/06-12-2011-anche-i-bulls-su-dwight-howard)
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 06 Dicembre 2011, 16:45:38
un po' mignottesco, insomma

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 06 Dicembre 2011, 16:45:58
 ;D ;D ;D ;D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 06 Dicembre 2011, 16:51:15
"Howard isn’t keen on the cold weather, but the Bulls would have the best point guard-center combination since Magic and Kareem".
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 06 Dicembre 2011, 17:00:43
"Howard isn’t keen on the cold weather, but the Bulls would have the best point guard-center combination since Magic and Kareem".
Calma cazzo...scherzare coi fanti e lasciar stare i santi :(
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 06 Dicembre 2011, 17:14:05
 _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 06 Dicembre 2011, 17:24:35
Calma cazzo...scherzare coi fanti e lasciar stare i santi :(

soprattutto se chai steferrari davanti

_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 06 Dicembre 2011, 17:53:49
 :D
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 11 Dicembre 2011, 10:44:27
Nooooo Lamar Odom ceduto a Dallas  :(

Il mio numero 7.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 11 Dicembre 2011, 10:47:07
_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: METRONOMO - 11 Dicembre 2011, 10:47:58
Come è finita la questione CP?
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Pete Bondurant - 11 Dicembre 2011, 10:50:12
Mi sa che non si fa un cazzo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 11 Dicembre 2011, 10:54:15
Mi sa che non si fa un cazzo.

stern, commisioner, è anche gestore degli hornets, fin quando non si trova uno che se li vuole comprare

qui nasce il conflitto di interessi....come gestore degli hornets, lo scambio di cp3 era un buon affare visto che dall anno prossimo diventa un "parametro zero" ma come commisoner, di sicuro meglio cp3 a new orleans che a la...

cmq è saltato tutto
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 12 Dicembre 2011, 11:03:29
Ci possono fermare solo cosi.

Comunque e' la prima volta che succede una cosa cosi oscena:la colpa inutile dirlo e' quel gufo pazzesco che s'e' messo a tifare per i Lakers.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Dicembre 2011, 11:04:46
_asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 12 Dicembre 2011, 11:10:55
Ci possono fermare solo cosi.

Comunque e' la prima volta che succede una cosa cosi oscena:la colpa inutile dirlo e' quel gufo pazzesco che s'e' messo a tifare per i Lakers.
Cioè è la prima volta che cercate di fare la solita furbata e vi va male? _asd _asd
Prendere Paul e  risparmiare pure 40mln di dollari tra ingaggi e luxury tax...
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Dicembre 2011, 11:14:53
dai che lui è triste pure per l olimpia
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 12 Dicembre 2011, 11:22:12
Cioè è la prima volta che cercate di fare la solita furbata e vi va male? _asd _asd
Prendere Paul e  risparmiare pure 40mln di dollari tra ingaggi e luxury tax...

Diciamo che erano tutti d'accordo,poi Stern (in maniera berlusconiana) l'ha fatto saltare (per la prima volta nella storia) parlando di un dislivello tra club.

In una lega dove s'inventano club metropolitani,dove il presidente e' anche presidente di una franchigia che sarebbe gia' dovuta fallire,dove l'anno scorso (tanto per fare un esempio) nessuno s'e' azzardato a dire nulla sulle operazioni di lebbroso e quell'altro spilungone a Miami.

Ci possono fermare solo inventando regole....e ingaggiando quel menagramo infimo.

Sull'Olimpia sono fiducioso.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Dicembre 2011, 11:23:07
anche in euolega ?

per me è andata
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 12 Dicembre 2011, 11:26:19
anche in euolega ?

per me è andata

Eurolega=cesso.

Parlavo del campionato
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Dicembre 2011, 11:28:13
ah ecco, me pareva strano

pero' ieri la gestione del vantaggio è stata imbarazzante
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: steferrari - 12 Dicembre 2011, 11:28:33
Chris Paul vicino ai Clippers.

Chris Paul to Clippers almost done deal, reports LA Times.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Dicembre 2011, 11:29:44
insomma...come passare dal milan alla atalanta... _asd
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 12 Dicembre 2011, 11:30:45
Griffin fara 10 dunk a partita, temo.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Itto Ogami - 12 Dicembre 2011, 11:34:19
cmq cosi vendono un po' di biglietti
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 12 Dicembre 2011, 11:39:04
ah ecco, me pareva strano

pero' ieri la gestione del vantaggio è stata imbarazzante

Diamo tempo a Scariolo.

Le cose buone hanno bisogno di tempo.

Chris Paul vicino ai Clippers.

Chris Paul to Clippers almost done deal, reports LA Times.

Bene comunque oltre a noi la prende nel culo Houston a cui sarebbe andato Gasol.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: ward littell - 12 Dicembre 2011, 12:09:06
Ma Houston mi sa che sta cercando di  prendere Gasol, ma quello duro.
Fin'ora il colpo lo hanno fatto i knicks mettendo al centro dell'area Tyson Chandler, vero artefice del salto di qualità dei Mavs.
Cmq i Clippers hanno già preso Butler, se aggiungono Paul diventano una bella rogna per chiunque.
Titolo: Il topic della NBA
Inserito da: Gordon Gekko - 12 Dicembre 2011, 12:10:44
Ma Houston mi sa che sta cercando di  prendere Gasol, ma quello duro..

Duro,ma con meno classe
 _asd